sabato 22 febbraio 2020

La terna arbitrale


Arbitro di Imperia-Alassio F.C. sarà Andrea Fanciullacci di Savona, coadiuvato da Alexandru Frunza e Nicola Storace di Novi Ligure.
L'arbitro savonese ha diretto i neroazzurri il 30 settembre 2018, Imperia-Angelo Baiardo: 2-0, il 17 marzo 2019, Imperia-Sammargheritese: 1-0 e l'8 dicembre 2019, Imperia-Rapallo Rivarolese: 0-1 .

Giudice sportivo


Ammonizione con diffida (4° infrazione) per Paolo Scannapieco e ammonizione (8° infrazione) per Giuseppe Giglio, ammonizione (2° infrazione) per Luca Donaggio e Leonardo Ferrara.
Nell'Alassio F.C., nostro avversario, squalificati per un turno Simone Lupo e Giacomo Puddu.

Multa di 125,00 euro "Per il comportamento dei propri sostenitori, che, al termine della gara, al lancio di una sedia da parte dei sostenitori della squadra ospitante nel settore da loro occupato, rispondevano prendendo un estintore presente sulla gradinata,lo mettevano in funzione contro di essi, tirando, infine, l'estintore stesso (Infrazioni rilevate dal Commissario di Campo)".

venerdì 21 febbraio 2020

Scontri diretti. Imperia VS Alassio F.C.

Imperia e Alassio F.C. si sono affrontate, al "Nino Ciccione", nella loro storia, una sola volta.
L'unico precedente risale all'ultima giornata della scorsa stagione.
Questo il tabellino della partita giocata il 05-05-2019.
IMPERIA-ALASSIO FOOTBALL CLUB.: 3-4
RETI: 2' e 28' Sassari, 25' Castagna, 49' Corio, 60' Martelli, 71'Lupo, 75' Di Mario
IMPERIA: Trucco, Fazio, Pallini (62' Tahiri), Corio, Correale (46' Faedo), Martelli, Ambrosini, Giglio, Castagna, Mella (77' Garibbo), Pelliccione (46' Risso). All. Colavito
ALASSIO FOOTBALL CLUB: Ventrice, Oxhalladi, Grande, Odasso, Pastorino, Bisio, Sassari, Ottonello, Lupo, Basso, Franco. All. Monti
ARBITRO: Dasso di Genova
La gara d'andata, giocata il 27 ottobre 2019, era terminata 2-4, grazie alle reti di Boggian, Capra, Guarco e Sassari per l'Imperia e Roda e Riccardo Franco per l'Alassio F.C.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. Alassio F.C.

L'Alassio F.C. di Cristian Cattardico è attualmente 11° in classifica ed ha totalizzato 24 punti frutto di 6 vittorie (4 in casa e 2 in trasferta), 6 pareggi (3 in casa e 3 in trasferta) e 9 sconfitte (4 in casa e 5 in trasferta), 25 i gol fatti (12 in casa e 13 in trasferta) e 44 i gol subiti (19 in casa e 25 in trasferta).
Marcatori gialloneri:
7 RETI: Lupo
4 RETI: Roda
2 RETI: Di Leo, Carro, Gerini
1 RETE: Barison, Campagna, De Luca, Esposito Riccardo Franco, Giraldi, Mombelloni, Taku
Per aggiornamenti della rosa dell'Alassio F.C. fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 20 febbraio 2020

Perchè la D ?

Ho deciso di scrivere questo post prima di vedere la serata di Champions League, perché ritengo che il campionato di cui al titolo, in questo momento,  nella realtà economica e sociale che sta vivendo la nostra città, rappresenterebbe davvero la nostra piccola Champions. Credo davvero che questa volta ci siano tutti gli ingredienti per fare sul serio. Non so se ricordate quanto accaduto due stagioni fa. Eravamo in corsa per i playoff, ma nessuno ci credeva realmente e persino il primo spareggio contro il Lumignacco sembrò un pò caduto dal cielo senza che nessuno fosse convinto che lo si volesse superare, tant'è che quella squadra che fino a quel momento segnava a raffica ad ogni partita si inceppò proprio nella doppia sfida contro i friulani.
Ma questa ormai è storia e veniamo alle risposte al titolo.
1. La D non sarà la Champions, ma se c'è speranza che ancora più pubblico si riavvicini allo storico impianto cittadino è più facile che questo avvenga se giochi con la Lucchese che non (con tutto il rispetto) con l'Athletic Club Liberi.
2. Le trasferte si fanno interessanti al di là del calcio perché se voglio approfittare della domenica per associare alla partita una gita fuori porta, magari in autunno o in primavera è più facile che approfitti di fare una visita a Bra o a Casale Monferrato, a Lucca o a Verbania piuttosto che a Busalla o a Molassana Boero.
3. Vedere la partita in un "Ciccione" con quasi un migliaio di tifosi con il tifo appassionato della curva aumenta il senso di appartenenza ai nostri colori che non la desolazione dei soliti 150 (a esagerare) delle domeniche degli ultimi anni.
4. Una proprietà che accettasse finalmente la collaborazione di altri imprenditori cittadini (a proposito, che fine ha fatto il signor Bersano?) potrebbe regalare una squadra che facesse bella figura anche in quella categoria pur essendo perfettamente consci che il primo obiettivo resterebbe la permanenza nella stessa.
5. Le squadre professionistiche possono mandare i loro giovani Primavera a farsi le ossa in D, ma ben difficilmente li mandano in Eccellenza e, inoltre, in questo campionato potrebbero anche accettare di rimettersi in gioco anche ex professionisti a fine carriera, magari con la prospettiva che venisse proposta loro un'occupazione una volta appesi gli scarpini al chiodo. (Cito un nome a caso, ma pensate cosa succederebbe se un giocatore come Quagliarella che ha 38 anni, ma è fisicamente integro, decidesse prima di chiudere la carriera di farsi una o due stagioni in un campionato minore giusto per divertirsi come fecero a suo tempo bomber Hubner o da noi l'indimenticabile Franco Rotella).
6. Diverse piazze della categoria hanno anche seguito di pubblico e per il tifo organizzato potrebbe tornare la possibilità di confrontarsi (parlo di tifo, di coreografie e non di altro si intende) con tifoserie storiche e i tifosi ospiti potrebbero anche dare ossigeno all'indotto, accoglienza e ristorazione in primis.
7. Potrebbero tornare dopo diversi anni i derby veri, primo fra tutti IL DERBY coi matuziani, ma anche quello col Savona nonché avversarie storiche come il Casale o magari il Derthona, la Lucchese o il Prato, la Lavagnese o il Verbania o altre cittadine del vicino Piemonte come Fossano, Chieri e Bra.
Tutti ingredienti insomma che da troppo tempo mancano alle nostre domeniche e che..............................................ma non diciamo altro e tocchiamo tutto il ferro a nostra disposizione.
FINO ALLA FINE FORZA IMPERIA!!!!!!!!
(portorino)

Classifica marcatori

14 RETI: Saviozzi (Cairese), Capra (Imperia)
11 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Curabba (Campomorone)
10 RETI: Minutoli, Nelli (Busalla), Gandolfo (7 Campomorone, 3 Sestri Levante)
9 RETI: Zunino (Pietra Ligure)
8 RETI: Di Salvatore, Marquez (Albenga), Castagna (4 Albenga, 4 Pietra Ligure), Compagnone (Busalla), Di Martino (Cairese), Croci (Sestri Levante)
7 RETI: Lupo (Alassio), Costantini, De Simone (Albenga), Oliviero (Angelo Baiardo), Faedo (Finale), Cirrincione (Sestri Levante)
6 RETI: Ilardo (Genova calcio), Selvatico (Sestri Levante)
5 RETI: Di Pietro, Grosso (Athletic Club), Cotellessa, Rossi (Busalla), Galluccio (Campomorone), Donaggio, Minasso (Imperia), Sighieri (Molassana), Baracco (Pietra Ligure), Bertuccelli (Rapallo Rivarolese), Capo, Pane, Panepinto, Parodi (Sestri Levante)
4 RETI: Roda (Alassio), Incerti, Provenzano (Angelo Baiardo), Lembo (Athletic Club Liberi), Boggiano, Moretti, Repetto (Busalla), Facello (Cairese), Sassari (Imperia), Mamone (Ospedaletti), Paterno (Rivasamba)
3 RETI: Anselmo, Figone, Gargiulo (Albenga), Napello (Angelo Baiardo), Cagliani, Ilardo (Athletic Club Liberi), Rocca (Finale), Martelli, Sancinito (Imperia), De Persiis (Molassana), Burdisso, Fici, Foti, Galiera, Sturaro (Ospedaletti), Rovere (Pietra Ligure), Carbone (Rapallo Rivarolese), Monteverde (Rivasamba)
2 RETI: Carro, Di Leo, Gerini (Alassio), Metalla, Molinari (Albenga), Del Vecchio (Athletic Club Liberi), Mignacco (Busalla), Bruzzone, Moretti, Pastorino, Piana (Cairese), Gualtieri, Manca, Venturelli (Campomorone), G.Cavallone, De Benedetti, Ferrara, Galli, Odasso (Finale), Campelli, Chiriaco, Serinelli, Spaltro (Genova calcio), Boggian, Giglio, Risso (Imperia), Vario (Molassana), Allaria, Espinal (Ospedaletti), Chiappe, Kambo, Romei (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Ivaldi, Severi, Vottero (Rivasamba)
1 RETE: Barison, Campagna, De Luca, Esposito, R.Franco, Giraldi, Mombelloni, Taku (Alassio), Brondi, Di Pietro, Scalia, Zola (Albenga), Merialdo, Pascucci, Ungaro (Angelo Baiardo), Bertora, Di Pietro, Dodero, Pagano (Athletic Club Liberi), Cannone (Busalla), Doffo, Rizzo (Cairese), Balestrino, Gattulli, Guiducci, Massa, Schiaccianoce (Campomorone), P.Cavallone, Pollero, Szerdi, Vittori (Finale), Giambarresi, Lepera, Massara, Piccarreta (Genova calcio), Ambrosini, M. Carletti, Fazio, Guarco, Pellegrino (Imperia), Bah, Buffo, Cuman, Galleri, Giacopetti, Mancini, Manzi, Martino, Russotti, Vagge (Molassana), Allegro, A. Negro, Latella, Scalia (Ospedaletti), Canu (Pietra Ligure), Menini, Mitrotti, Revello, Sbarra, Vittiglio, Ymeri (Rapallo Rivarolese), Biancato, Boggiano, Busi, Costa, Latin, Lessona, Porro, M.Righetti, Sanguineti (Rivasamba), Buffo, Chella, Cuneo, Ferretti, Puricelli (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi), Brondi (Albenga)

Settore giovanile. Il punto settimanale

Juniores Eccellenza
Imperia 2 Albenga 1
Marcatori ASD Imperia: Negro, Nastasi

Juniores Prov. 2° liv.:
Speranza 1 Imperia 2
Marcatori ASD Imperia: 2 Suarez

Under 17
Albenga 0 Imperia 2
Marcatori ASD Imperia: Cosentino, Meda

Under 16
Imperia 4 Ospedaletti 0
Marcatori ASD Imperia: 2 Ardissone, Fatnassi, Ascheri

Under 15
Imperia 17 Ospedaletti 0
Marcatori: 6 Ardissone, 3 Parrelli, Papone, Ricca, Nastasi, Tauro, Ascheri, Guastamacchia, Dedej, Matani

Under 14
Olimpic Genova 2 Imperia 1
Marcatori ASD Imperia: Dedja

Under 14
Imperia sq.B 0 Speranza 3

Esordienti 2007
Imperia 1 Vallecrosia 3
(1-1, 0-1, 0-1)
Marcatori ASD Imperia: Ardoino

Esordienti 2008
Virtus Sanremo 0 Imperia 3
(2-4, 1-3, 0-3)
Marcatori ASD Imperia: 4 Cane, 4 Celella, Rizzo, Billah

Ufficio Stampa ASD Imperi

mercoledì 19 febbraio 2020

9 finali

E' un modo di dire molto usato (e abusato) quello di definire le ultime sfide di un Campionato "Finali".
In ogni caso, ecco le sfide (o finali) che dovranno affrontare da domenica al 19 aprile le tre pretendenti alla vittoria finale.


Intanto la classica attuale
SESTRI LEVANTE 48
IMPERIA 47
ALBENGA 41

IN CASA (BLU)
IN TRASFERTA (ROSSO)

SESTRI LEVANTE: CAMPOMORONE S.OLCESECAIRESERAPALLO RIVAROLESEOSPEDALETTIRIVASAMBA H.C.A.PIETRA LIGUREFINALEANGELO BAIARDO; ALBENGA

IMPERIA: ALASSIO F.C.MOLASSANA BOEROATHLETIC CLUB LIBERIBUSALLACAMPOMORONE S. OLCESECAIRESERAPALLO RIVAROLESE; OSPEDALETTIRIVASAMBA H.C.A.; 

ALBENGA: RIVASAMBA H.C.A.; PIETRA LIGUREFINALEANGELO BAIARDOBUSALLAALASSIO F.C.; GENOVA CALCIOATHLETIC CLUB LIBERISESTRI LEVANTE



Ora sotto con le tabelle o i vostri pronostici

martedì 18 febbraio 2020

The winner is...

C'è un equivoco di fondo che dobbiamo chiarire visto l'andamento del Campionato di Eccellenza 2019-2020.
Da domenica sera, dopo il nostro pareggio a Sestri Levante, si è diffusa la voce che, grazie a questo risultato e in virtù della vittoria interna per 2-0 nella gara andata, l'Imperia 1923 ha gli scontri diretti a favore con i corsari e, qualora le due compagini finissero a pari punti, sarebbe automaticamente promossa in Serie D.
Non è così e per fare chiarezza faccio riferimento al C.U. n° 19 del 21/11/2019 della L.N.D.



 che così recita:
1. La squadra classificata al primo posto è promossa al Campionato Nazionale di Serie “D”.
2. La squadra classificata al secondo posto parteciperà, unitamente alle seconde classificate dei gironi delle varie Regioni agli spareggi nazionali.
In caso di parità di punti fra due squadre al primo posto, verrà disputata una gara di spareggio: la vincente sarà classificata al primo posto e la perdente sarà classificata al secondo posto.
In caso di parità di punti fra tre o più squadre al primo posto si procederà alla compilazione di una graduatoria tra le stesse che terrà conto nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra le squadre interessate;
b) della differenza fra reti segnate e subite nei medesimi incontri;
c) della differenza fra reti segnate e subite nell’intero Campionato;
d) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
e) del sorteggio.
La 1° e la 2° in graduatoria disputeranno una gara di spareggio: la vincente sarà classificata al primo posto e la perdente sarà classificata al secondo posto.
In caso di parità di punti tra due squadre al secondo posto si procederà ad una gara di spareggio: la vincente sarà classificata al secondo posto e la perdente sarà classificata al terzo posto.

Tutto chiaro?

Lupo&EC7&Ambro&Patronpensiero


Alessandro Lupo: "Sono soddisfatto, soprattutto di quello che abbiamo fatto nel primo tempo. Tutto sommato il risultato è giusto: ci siamo dimostrati all'altezza della situazione ed è quello che volevo. Ora mancano ventisette punti e cercheremo di fare il possibile per scavalcarli anche se sarà difficile perchè loro sono forti"
Edoardo Capra: "Un gol importante, quello che ho realizzato, che ci ha permesso di pareggiare la partita: secondo me, per quello che si è visto in campo il pareggio è il risultato più giusto: ci sono ancora nove partite da giocare a tutta. Abbiamo fatto una partita gagliarda, in un campo difficile dove hanno dato quattro/cinque gol di scarto a tutte e quindi io sono soddisfatto della nostra prestazione. Si sono affrontate due ottime squadre, che si equivalgono. Ora bisogna giocare nove finali e fare più punti possibile.
Ringrazio i nostri tifosi: è stato come giocare al "Ciccione". Abbiamo giocato in un'ottima cornice di pubblico, come meritava la partita"
Alessandro Ambrosini: "Il pareggio è giusto: il primo tempo è stato molto combatturo, nel secondo tempo forse tutti e due avevamo paura di perdere e, quindi, va bene il pareggio"
Eugenio Minasso: "Il pareggio, a Sestri Levante, contro una squadra come la loro ci sta tutto, sono però un po' dispiaciuto perchè abbiamo giocato una grandissima partita e, probabilmente, meritavamo di più. Loro hanno un solo tiro verso la porta, un bel colpo di testa, tutto il resto l'ha fatto l'Imperia.
Le due squadre sono forti, meriterebbero entrambe di salire in Serie D: se continuiamo a giocare così abbiamo delle buone speranze di spuntarla.
Questa partita, a un certo punto, si poteva e si doveva vincere, però il calcio è questo"

lunedì 17 febbraio 2020

La sfida continua

Finisce, dunque, con un salomonico pareggio (e non era facile fare punti sul campo di Sestri Levante, visto il ruolino di marcia interno dei corsari, reduci da 9 vittorie consecutive tra le mura amiche) l'attesissima sfida del "Sivori" che ha visto curiosamente protagonisti i due attaccanti dal nome simile con il vantaggio di Capo per i levantini ed il pareggio del solito immenso Capra per i neroazzurri.
Un risultato che lascia invariata una classifica dove l'Albenga recupera due punti ad entrambe le contendenti travolgendo l'Ospedaletti, ma che, al momento, rimane a distanza di sicurezza dalla coppia di testa.
Ora inizia, senza più lo scontro diretto da disputare, un lunghissimo testa a testa fra le due squadre lungo ben nove giornate, dove è più che probabile che, a fare da arbitri nella contesa, saranno le squadre che vorranno disperatamente evitare di restare impantanate nelle posizioni che costano i play out, mentre, in linea puramente teorica, dovrebbero risultare meno insidiose quelle contro quelle che ormai poco o nulla hanno da chiedere a questo campionato.
Questo, appunto, in linea puramente teorica, perché, ad esempio, sulla strada dei neroazzurri ci saranno la trasferta di Busalla e l'impegno casalingo contro la sempre temibile Cairese che non potranno certamente essere sottovalutate.
Come si suole dire in questi casi, "ci attendono nove finali" e mai come quest'anno questa frase risulta azzeccatissima. Intanto domenica prossima i ragazzi riceveranno al "Ciccione" un Alassio F.C. reduce da quattro vittorie consecutive e dal quale sarà ben difficile attendersi regali come quello confezionato proprio dai neroazzurri la scorsa stagione che, di fatto, regalarono proprio alle vespe la salvezza all'ultima giornata di campionato.
Insomma si dovrà lottare OGNI MALEDETTA DOMENICA con il risultato grosso lì ad un millimetro e il premio di consolazione (per noi il più delle volte di "desolazione") da difendere ad ogni costo.
In ogni caso un finale di stagione davvero avvincente che ci auguriamo veda tutti lottare fino all'ultimo secondo dell'ultima partita con un pubblico che siamo certi non farà mancare il proprio apporto.
FORZA RAGAZZI, CREDIAMOCI!!!!!!!
(portorino)

Video. Sestri Levante-Imperia: 1-1


Il servizio di Sestri Levante-Imperia realizzato da dilettantissimo.tv

e quello realizzato da Claudio Mandica di imperiasport.net



Potete rivedere questo e decine di altri video delle partite dei neroazzurri (e non solo) sul canale youtube di Im1923 al quale vi invito di iscrivervi

domenica 16 febbraio 2020

21° giornata (6° ritorno). Sestri Levante-Imperia: 1-1

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Gianluca Natilla di Molfetta, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta il Sestri Levante di Alberto Ruvo.
E' arrivato il gran giorno della super sfida dell'anno tra la prima e la seconda in classifica, separate da un solo punto in classifica. Non ci sarebbe altro da aggiungere, se non che la sfida è attesissima in città: si annuncia la presenze di un buon numero tifosi come non accadeva da tempo, con due pullman e numerose autovetture che affolleranno il "Sivori" di Sestri Levante.
Si affrontano le due squadre più in forma del Campionato.
L'Imperia è reduce da 5 vittorie consecutive, mentre il Sestri Levante è in serie positiva da 12 giornate.
Impressionante il ruolino di marcia dei corsari tra le mura amiche: dopo aver perso la prima gara interna contro il Genova Calcio, hanno vinto le successive 9, realizzando 28 reti e subendone solo 2.
Sestri Levante ed Imperia si sono affrontate 53 volte nella loro storia: il bilancio dei 26 precedenti incontri disputati a Sestri Levante è di 14 vittorie dei rossoblù, 5 pareggi e 7 vittorie dei neroazzurri.
L'ultima vittoria dell'Imperia risale al 20 novembre 2011, quando i neroazzurri, allenati da Alfredo Bencardino si imposero per 0-2.
La gara d'andata, giocata il 20 ottobre 2019, era terminata 2-0 grazie alla doppietta di Edoardo Capra.
Alessandro Lupo ha così presentato la partita su rivierasport.it: "Sicuramente non è una partita decisiva. Se dovessimo vincere noi saliamo avanti di due punti, ma se dovessero vincere loro potrebbe diventare già un po' più complicata visto che quattro punti comincerebbe ad essere un margine importante anche se ce ne saranno altri 27 a disposizione.
Nei duelli singoli si può vincere questa partita. Prevedo una partita non tanto tattica, perchè sia loro che noi siamo pronti a fare la partita.
Ambrosini è il nostro capitano, ed è un'arma che sfrutterò a dovere. Vedremo se all'inizio o a partita in corso.
Sono sorpreso dalla risposta dei tifosi visto che ho sempre chiesto aiuto a loro in casa. Non mi aspettavo che ci seguissero così in tanti, ma è una cosa che mi riempie d'orgoglio: Imperia si sta dimostrando una piazza molto passionale".
LE FORMAZIONI
Assente il centrocampista Matteo Martelli appiedato per squalifica, il suo posto dovrebbe essere preso da  Ambrosini o Antonicelli.
Ancora in dubbio la presenza di Luca Donaggio il cui infortunio sembra alle spalle, anche se probabilmente potrebbe partire dalla panchina.
Nel Sestri Levante assente il difensore centrale Manuele Del Nero.
SESTRI LEVANTE: Confortini, Puricelli, Buffo, Pane, Bergamino, Selvatico, Cuneo, Panepinto, Croci, Capo, Cirrincione
IMPERIA: Trucco, L. Carletti, Fazio, Sancinito, Scannapieco, Virga, Capra, Giglio, Donaggio, Sassari, Ferrara
LA CRONACA
2′ colpo di testa di Cuneo, Trucco blocca la sfrra
3′ palla gol di Ferrara sui piedi di Capra che, solo davanti al portiere, tira a botta sicura ma Confortini devia in angolo
6′ colpo di testa di Capo, che infila con un pallonetto Trucco: 1-0
12′ cross di Capra per la testa di Sassari, palla di poco alta sopra la traversa
18′ ammonito Ferrara
24′ esce Buffo entra Battocchioni
26′ ammonito Bergamino
30′ ammonito Scannapieco
37′ tiro di Sassari da fuori area, palla alta sopra la traversa
37′ tiro di Capo che termina alto
43′ incursione di Giglio che crossa per Capra che, di testa, infila Confortini: 1-1 e quattordicesima rete stagionale per EC7
47′ fine primo tempo: 1-1
54′ tiro di Ferrara alto di copo sopra la traversa, con Confortini però piazzato
66′ ammonito Giglio
73′ esce Capo entra Parodi
75′ ammonito Donaggio
82′ tiro di Cirrincione ribattuto da Trucco
88′ ammonito Battocchioni
89′ esce Donaggio entra Minasso, esce Fazio entra Ambrosini
93′ fischio finale: la gara termina 1-1

21° giornata (6° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-RAPALLO RIVAROLESE: 2-1. 17' Revello (R), 45' rig. Carro (A), 82' Di Leo (A)
ALBENGA-OSPEDALETTI: 6-2. 13' Marquez (A), 33' Molinari (A), 42' Aretuso (O), 45' Scalia (A), 62' e 94' Di Salvatore (A), 86' aut. Brond (A)
ANGELO BAIARDO-RIVASAMBA H.C.A.: 1-0. 82' Napello
ATHLETIC CLUB LIBERI-CAMPOMORONE S.OLCESE:  4-3. 13' Ilardo (A), 24' e 56' Gandolfo (C), 38', 53' e 57' Di Pietro (A), 90' rig. Curabba (C)
BUSALLA-MOLASSANA BOERO: 6-2. 3' Boggiano (B), 17' e 34' Moretti (B), 21' e  65' rig. Sighieri (M), 23' Cotellessa (B); 56' rig. Compagnone (B), 86' Mignacco (B)
GENOVA CALCIO-CAIRESE: 0-2. 10' e 85' Saviozzi
PIETRA LIGURE-FINALE: 1-2. 14' rig. Baracco (P); 17' Benedetti (F), 35' Odasso (F)
SESTRI LEVANTE-IMPERIA: 1-1. 6' Capo (S), 43' Capra (I)

CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 48
IMPERIA 47
ALBENGA 41
CAIRESE 36
CAMPOMORONE S.OLCESE 31
BUSALLA 34
ANGELO BAIARDO 30
RIVASAMBA H.C.A. 27
OSPEDALETTI 24
GENOVA CALCIO 24
ALASSIO F.C. 24
RAPALLO RIVAROLESE 22
FINALE 22
ATHLETIC CLUB LIBERI 20
PIETRA LIGURE 17
MOLASSANA BOERO 13

sabato 15 febbraio 2020

Sestri Levante-Imperia: la sfida


A 24 ore dal fischio d'inizio di Sestri Levante-Imperia, vorremmo fare alcune considerazioni.
LA DIRIGENZA
E' la partita più importante della stagione, probabilmente la più importante della gestione della Triade costituita da Fabrizio Gramondo, Fabio Ramoino e Daniele Ciccione, rafforzata (e non poco) in questa stagione, da Eugenio Minasso, colui che ha finanziato (direttamente e indirettamente) una campagna acquisti sontuosa.
Se adesso speriamo di poter rivedere, dopo 8 lunghissimi anni di anonima Eccellenza è, a mio avviso, merito principalmente se non esclusivamente suo.
Come si sentono ora che hanno capito cosa vuol dire creare una squadra competitiva? Immagino siano, come noi, al settimo cielo: perchè non lo hanno fatto una squadra fatto nelle stagioni precedenti, quando forse c'era anche meno concorrenza?

LA SQUADRA
L'assenza di Matteo Martelli e Luca Donaggio a mezzo servizio sono un problema, poichè sono due calciatori fondamentali per questa squadra.
I ragazzi di Alessandro Lupo (che domani dovranno tenere legato con una catena alla panchina) hanno dimostrato di avere qualità morali e tecniche per sopperire alle due (anzi una e mezza) assenze, potendo contare su un fuoriclasse che non ci capitava di avere da tanti anni. Ecco, a proposito di EC7, sappiamo che è un giocatore che si lega poco alle squadre dove gioca anche per motivi legati al suo lavoro, ma sarebbe cosa buona e giusta che la società si attivasse fin da subito per blindarlo per la prossima stagione. Che sia D o di nuovo (speriamo di no) Eccellenza, Edo è uno di quei giocatori che da solo ti garantisce tanti punti e sarebbe un delitto lasciarselo scappare.
Ha ragione mister Lupo quando si definisce orgoglioso per il clima che si è creato in città per questo "evento". In effetti erano lustri che non si viveva un'attesa del genere per una gara dei neroazzurri.
L'importante ora è che questo entusiasmo non vada sprecato. È una partita e come tale potrebbe andare bene, ma anche male.

IL CAMPIONATO
Il risultato è ovviamente fondamentale, se non decisivo: uscire indenni dal "Sivori" vorrebbe dire giocarsela fino alla fine, perdere sarebbe letale, perchè poi, al di là di quello che si sente dichiarare dagli addetti lavori, recuperare 4 punti a questo Sestri Levante sarebbe se non impossibile nelle restanti 9 partite.
Il pericolo, nel caso in cui dovesse andare male domani, sarebbe il contraccolpo psicologico nei ragazzi, ma sono convinto che, anche in quel caso, ci sarebbe ancora la possibilità di crederci, tutti insieme. Nella peggiore delle ipotesi non bisognerà mollare nulla e l'appoggio dei tifosi dovrà restare quello di questo periodo.
Ricordiamo infine che in ogni caso ci sarebbe un secondo posto da blindare perché gli accoppiamenti dei play off di quest'anno sono veramente intriganti con la prima gara contro la seconda del girone piemontese (speriamo non il Derthona) e poi, in caso di passaggio del turno, la seconda di uno dei due gironi lombardi. Trasferte sicuramente abbordabili e che potranno garantire l'appoggio di tanti tifosi ai nostri ragazzi.

I TIFOSI
Gli organi di stampa parlano in maniera esagerata di "esodo": con il pullman degli Ultras Imperia pieno e quello dei tifosi "normali" che, leggendo quel che c'è scritto, in questo mometo, sulla pagina facebook ufficiale dell'A.S.D. Imperia 1923, contava una ventina di adesioni, aggiungendo coloro che raggiungeranno il "Sivori" con mezzi privati, dovrebbero essere 150 massimo 200 i sostenitori imperiesi al seguito. Una cifra notevole in questo momento, dopo un decennio di delusioni, ma nulla a che vedere con le trasferte del passato. A mio avviso, il rapporto dovrebbe essere di 1 a 100, 1 tifoso ogni 100 abitanti di una città: Imperia conta 40.000 abitanti, quindi 400 potrebbe essere il numero di tifosi al seguito per poter parlare di trasferimento in massa.
Esodo era stato, come ha fatto notare un lettere del blog in un commento, quello del 1979 nel vecchio "Ferraris" di Genova quando erano presenti 5000 tifosi imperiesi (io ricordo di essere sul pullman numero 12!!!), ma anche in tutte le trasferte di quella magica stagione, con l'U.S. Imperia che aveva al suo fianco regolamente 200/300 tifosi, con punte superiori al migliaio in occasione delle altre gare di spareggio (a proposito, chiunque avesse fotografie di quegli spareggi, farebbe cosa graditissima a inviarmele a questo indirizzo email: storiaimperiacalcio@gmail.com).
Mitiche e oceaniche trasferte erano quelle dello spareggio ad Abenga nel 1993, a Loano e Orzinuovi nel 1994,  a Casale del 1996, quella a Novara nel 2000 e chissà quante altre me dimentico.
Comunque sia, come detto all'inizio, 150/200 persone a Sestri Levante, nel 2020 è tanta roba, ma non parlate di esodo.

LA LOCANDINA
Nelle ultime ore ci sono persone scandalizzate per la locandina definita "shock" presente sui social network levantini: se ci scandalizziamo per queste cose cosa dovremmo fare per molto peggiori nefandezze?
(p.s. "interessante" vedere rappresentata graficamente  l'A.S.D. Imperia 1923 con un Samurai con tanto di katana tra le mani)

Forza Imperia, conquista la vittoria, conquistala per noi!!!
(im1923 & portorino)

Chiarlonepensiero

Il D.S. Cristiano Chiarlone intervistato da imperiasport.net:
Potrà essere determinante questa partita?
“Io credo di no, anche perchè dopo ci sono altre nove partite. Non sarà decisiva con nessun risultato, sconfitta, pareggio o vittoria, qualunque cosa esca sarà ancora aperta per tutti. E’ chiaro che se perdiamo andiamo a meno quattro punti dal Sestri e diventa più difficile però ci sono ancora 27 punti a disposizione. Abbiamo dimostrato, sia noi che il Sestri Levante, di avere una marcia importante su questo campionato, lo dimostra la differenza punti dalla scorsa stagione quando il Vado ha vinto il campionato con 62 punti e quest’anno, con lo stesso score, si rischia di non vincere. Ogni anno è diverso e in ogni caso il campionato rimane aperto. Non è stato determinante con l’Albenga anche se poi con quella vittoria si è visto cosa ha concretizzato tra morale, entusiasmo ecc. da una parte mentre l’Albenga ha fatto un punto in tre partite. I ragazzi devono essere consapevoli che rimane una partita normale come tutte le altre e da martedì prossimo si torna comunque sul pezzo. Comunque rimango convinto che andremo a fare una grande partita”.
In quale reparto si combatterà di più?
“Noi abbiamo un’assenza pensate sotto il punto di vista dinamico, visto che ci manca Martelli, guadagniamo nell’esperienza con il sostituto che potrebbe essere Ambrosini o Antonicelli, o chi per esso, in base al mister chi deciderà prenderà il suo posto. Secondo me andremo a fare una partita combattuta. Dico sempre che le partite si vincono in mezzo al campo. Giocheremo in maniera similare perchè le partite si vincono e si perdono in mezzo. Dovremo stare attenti all’inizio della gara perchè ci sarà veramente tanto pubblico quindi il primo quarto d’ora bisognerà essere sul pezzo”.
Potrebbe sbloccarsi la partita nel primo quarto d’ora della partita?
“Secondo me si, non dobbiamo prendere gol subito. Mi aspetto una partenza molto sprint da parte del Sestri Levante”.
La partita d’andata può essere d’aiuto per avere coscienza dell’avversario?
“In questo momento i ragazzi sono molto consapevoli e sono contento perchè abbiamo fatto una squadra con Alfredo Bencardino (direttore tecnico) veramente di bravi ragazzi, umili e consapevoli ma non presuntuosi perchè la linea che divide la consapevolezza dalla presuntuosità è molto sottile. Sono consapevoli di poter fare una grande partita che si può sia vincere che pareggiare che perdere, come tutte le altre partite”.
Potrebbe essere determinante l’ultima giornata quando ci sarà lo scontro diretto tra Sestri Levante e Albenga, vista anche la sconfitta in finale di Coppa Italia?
“Sono molto sincero. Dall’inizio della stagione dico a tutti i miei amici che il calendario ci ha penalizzato perchè quando ci sono tre squadre favorite alla vittoria del campionato e c’è uno scontro diretto nell’ultima di campionato ci penalizza perchè non è mai successo che all’ultima giornata arrivino tutte e tre pari punti, e anche quest’anno non succederà, quindi per il Sestri Levante giocare l’ultima con l’Albenga è un grosso vantaggio perchè è chiaro che l’Albenga ci crede ancora ed è un’ottima squadra però deve arrivare a colmare quel gap, se dovesse farcela allora si che potrebbe diventare un vantaggio per noi. Avrei preferito che questo scontro tra Sestri e Albenga fosse stato la prossima settimana. Se l’Albenga a quel punto sarà fuori dai giochi gli stimoli saranno completamente diversi”.
Che partita sarà contro il Sestri?
“Penso sarà una partita che si giocherà prevalentemente a centrocampo, un po a specchio, comunque simile. Un reparto molto intenso con tre o quattro giocatori per squadra, sia che giochi con un 5-3-2 che con un 4-3-3 non cambia molto. Da ambo le parti ci sono centrocampisti molto forti così come sono forti le due difese e i due attacchi, sono due squadre molto forti. A proposito di attacco speriamo di poter recuperare Donaggio”.
C’è un giocatore del Sestri Levante che ti preoccupa di più?
“Secondo me Selvatico sta facendo la differenza ed è un giocatore che fa girare tutta la squadra. Lui è quello che più mi preoccupa”.
Il pubblico e il lavoro della società ASD Imperia?
“Spero ci siano tanti tifosi come hanno fatto ad Albenga perchè i ragazzi hanno bisogno di questi fattori. Tanti dei calciatori che sono adesso con noi sono venuti proprio per questo calore che il pubblico sa trasmettere, per la piazza importante quale è, una piazza che quest’anno sta rispondendo veramente bene con nostro grande piacere partendo dai calciatori, lo staff tecnico, sia io che Alfredo Bencardino e alla società. Devo dire che ad oggi alla nostra società non si può dire nulla perchè sono stati veramente bravi accontentando tutti e avendo fatto un lavoro veramente importante e giusto. Voglio fare un plauso a loro, il presidente dott. Fabrizio Gramondo, il vice presidente Fabio Ramoino, il patron Eugenio Minasso e il direttore generale Daniele Ciccione perchè lo meritano per l’atteggiamento che hanno avuto e che stanno continuando ad avere nei confronti di tutto lo staff”.

La terna arbitrale

Arbitro di Sestri Levante-Imperia sarà Gianluca Natilla di Molfetta, coadiuvato da Gregorio Di Maggio e Francesco Baruzzo di La Spezia.

Giudice sportivo

Squalificato per un turno (5° infrazione) Matteo Martelli, ammonizione con diffida (9° infrazione) per Davide Sancinito, ammonizione (8° infrazione) per Edoardo Capra, ammonizione (7° infrazione) per Giuseppe Giglio, ammonizione (6° infrazione) per Federico Virga.

Settore giovanile. Il programma

Juniores Eccellenza
Imperia – Albenga sabato 15 ore 16:00
campo “Prof. Aicardi” Pontedassio
Convocati: Cacciò, Pallini, Nastasi, Negro, Lanteri, Mutti, Manitto, Lo Sicco, Carnabuci, Pellegrino, Correale, De Matteis, Zeka, Zanchi, Sasso, Poletti, Di Cianni
Allenatore Massimiliano Casella

Juniores Prov. 2° liv.
Speranza – Imperia sabato 15 ore 17:30
campo “A.Briano” SV
Convocati: Comiotto, Dallocchio, Aicardi, Somà, Cosentino, Suarez, De Luca, Lamnica, La Porta, Giorgini, Balbusso A., Balbusso D., Pastorino, Giglio
Allenatore Roberto Manitto

Under 17
Albenga – Imperia domenica 16 ore 10:30
campo “A.Riva” Albenga
Convocati: Ansaldi, Balbusso A., Balbusso D., Catalano, Cosentino, Cucuzza, Derjaj, Fatnassi M., Giorgini, Lanteri, Laze, Meda, Mela, Menaour, Morchio, Tallone, Traverso
Allenatore Maurizio Tirone

Under 16
Imperia – Ospedaletti domenica 16 ore 10:30
campo “F.Salvo” Piani di Imperia
Convocati: Coccalotto, Oltian, Llesmi, Guerra, Turan, Amoretti, Taliercio, Parascosso, Semeria, Gandolfi, Morchio, Gerbore, Parrelli, Fatnassi, Zandonella, Comiotto, Ascheri, Foraci, Ardissone
Allenatore Modestino Feliciello, Andrea Moraglia

Under 15
Imperia – Ospedaletti sabato 15 ore 18:00
campo “F. Salvo” Piani di Imperia
Convocati: La Porta, Malaj, Amoretti, Ascheri, Dani, Papone, Ricca, Bianchino, Borri, Cucinotta, Dedej, Guastamacchia, Matani, Nastasi, Parrelli, Tauro, Ardissone
Allenatore Tiziano Monterosso

Under 14
Olimpic 1971 – Imperia sabato 15 ore 17:00
campo “Branega” Genova Pra
Convocati: Bona, Bottino, Coscia, Dedja, Di Pietro, Macaluso, Morini, Nichele, Robotti, Rosa, Sasso, Torrielli, Trucchi
Allenatore Daniele Olivieri

Under 14
Imperia – Speranza sabato 15 ore 16:15
campo “F.Salvo” Piani di Imperia
Convocati: Di Leo, Badino, Caprera, Mandri, Fanzone, D’Aniello, Rovere, Robotti G., Bruno, Tahiri, Dellamonica, Iapichino, Trucco, Schembri
Allenatore Simone Ordano

Esordienti 2007
Imperia – D.B. Vallecrosia sabato 15 ore 15:00
campo “F.Salvo” Piani di Imperia
Convocati: Alberti, Ansaldi, Ardoino, Baglio, Belollari, Cappellari, Caprera, De Pierro, El Khattat, Ghiglione, Gjiza, Lavagetto, Macrì, Sorrentino
Allenatore Mauro Robotti, Marco Zerbone

Esordienti 2008
Virtus Sanremo – Imperia sabato 15 ore 15:00
campo “Grammatica” Sanremo
Convocati: Billah, Angelico, Cane, Celella, Colagiovanni, Amoretti, Giovannini, Niculcea, Noviello, Ottonello, Palma, Rizzo, Wolff, Merello
Allenatore Roberto Meda, Andrea Comiotto, Andrea Furlanetto

Esordienti 2009
A. Argentina – Imperia sabato 15 ore 15:00
campo “E.Sclavi” Arma di Taggia
Convocati: Scajola, Sandri, Nasi, Bottino, Calzia, De Ferro, Cacciò, Briatore, Tilaro, Zaharia, Lagorio
Allenatore Massimo Dalocchio, Agostino Caprera

Pulcini 2009
Imperia – Ventimiglia domenica 16 ore 10:00
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Pulcini 2010
Virtus Sanremo – Imperia domenica 16 ore 10:00
campo “Grammatica” Sanremo

Primi Calci 2011
Imperia – Oneglia sabato 15 ore 10:00
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Primi Calci 2012
San Bartolomeo – Imperia sabato 15 ore 10:00
campo “S.Bartolomeo”

venerdì 14 febbraio 2020

Scontri diretti. Sestri Levante VS Imperia

Sestri Levante ed Imperia si sono affrontate 53 volte nella loro storia: il bilancio dei 26 precedenti incontri disputati a Sestri Levante è di 14 vittorie dei rossoblù, 5 pareggi e 7 vittorie dei neroazzurri.
L'ultima vittoria dell'Imperia risale al 20 novembre 2011, quando i neroazzurri, allenati da Alfredo Bencardino si imposero per 0-2.
Questo il tabellino della gara, che potete rivedere cliccando qui.
RETI: 45' Piroli, 63' Iannolo
SESTRI LEVANTE: Nassano, Balbis, Di Sisto, Turcanu, Mosti, Termini (51’ Arnulfo), Venturini, Sabbione, Florio, Quintana, Tarsimuri (72’ Cipollini ). All.: Juary
IMPERIA: Imbesi, Papa (75’ Curabba), Raguseo, Ferrari, Monti, Ibojo, Gagliano, Mangione, Piroli (86’ Ambesi), Iannolo, Cinquepalmi. All.: Bencardino
ARBITRO: Rotolo di Palermo
La gara d'andata, giocata il 20 ottobre 2019, era terminata 2-0 grazie alla doppietta di Edoardo Capra.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. U.S. Sestri Levante 1919

Il Sestri Levante di Alberto Ruvo è attualmente 1° in classifica ed ha totalizzato 47 punti frutto di 15 vittorie (9 in casa e 2 in trasferta), 2 pareggi (0 in casa e 2 in trasferta) e 3 sconfitte (1 in casa e 2 in trasferta), 50 i gol fatti (28 in casa e 22 in trasferta) e 18 i gol subiti (3 in casa e 15 in trasferta).
Marcatori rossoblù:
9 RETI: Croci
7 RETI: Cirrincione
6 RETI: Selvatico
5 RETI: Pane, Panepinto, Parodi
4 RETI: Capo, Gandolfo (ceduto al Campomorone Sant'Olcese)
1 RETE: Buffo, Chella, Cuneo, Del Nero, Ferretti, Puricelli
Per aggiornamenti della rosa del Sestri Levante fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 13 febbraio 2020

Classifica marcatori

13 RETI: Capra (Imperia)
12 RETI: Saviozzi (Cairese)
11 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo)
10 RETI: Minutoli, Nelli (Busalla), Curabba (Campomorone)
9 RETI: Gandolfo (5 Campomorone, 3 Sestri Levante), Zunino (Pietra Ligure)
8 RETI: Castagna (4 Albenga, 4 Pietra Ligure), Di Martino (Cairese), Croci (Sestri Levante)
7 RETI: Lupo (Alassio), Costantini, De Simone, Marquez (Albenga), Oliviero (Angelo Baiardo), Compagnone (Busalla), Faedo (Finale), Cirrincione (Sestri Levante)
6 RETI: Di Salvatore (Albenga), Ilardo (Genova calcio), Selvatico (Sestri Levante)
5 RETI: Grosso (Athletic Club Liberi), Rossi (Busalla), Galluccio (Campomorone), Donaggio, Minasso (Imperia), Bertuccelli (Rapallo Rivarolese), Pane, Panepinto, Parodi (Sestri Levante)
4 RETI: Roda (Alassio), Incerti, Provenzano (Angelo Baiardo), Lembo (Athletic Club Liberi), Cotellessa, Repetto (Busalla), Facello (Cairese), Sassari (Imperia), Mamone (Ospedaletti), Baracco (Pietra Ligure), Paterno (Rivasamba), Capo (Sestri Levante)
3 RETI: Anselmo, Figone, Gargiulo (Albenga), Cagliani (Athletic Club Liberi), Boggiano (Busalla), Rocca (Finale), Martelli, Sancinito (Imperia), De Persiis, Sighieri (Molassana), Burdisso, Fici, Foti, Galiera, Sturaro (Ospedaletti), Rovere (Pietra Ligure), Carbone (Rapallo Rivarolese), Monteverde (Rivasamba)
2 RETI: Gerini (Alassio), Metalla (Albenga), Napello (Angelo Baiardo), Del Vecchio, Di Pietro, Ilardo (Athletic Club Liberi), Moretti (Busalla), Bruzzone, Moretti, Pastorino, Piana (Cairese), Gualtieri, Manca, Venturelli (Campomorone), G.Cavallone, Ferrara, Galli (Finale), Campelli, Chiriaco, Serinelli, Spaltro (Genova calcio), Boggian, Giglio, Risso (Imperia), Vario (Molassana), Allaria, Espinal (Ospedaletti), Chiappe, Kambo, Romei (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Ivaldi, Severi, Vottero (Rivasamba)
1 RETE: Barison, Campagna, Carro, De Luca, Di Leo, Esposito, R.Franco, Giraldi, Mombelloni, Taku (Alassio), Brondi, Di Pietro, Molinari, Zola (Albenga), Merialdo, Pascucci, Ungaro (Angelo Baiardo), Bertora, Di Pietro, Dodero, Pagano (Athletic Club Liberi), Cannone, Mignacco (Busalla), Doffo, Rizzo (Cairese), Balestrino, Gattulli, Guiducci, Massa, Schiaccianoce (Campomorone), P.Cavallone, De Benedetti, Osasso, Pollero, Szerdi, Vittori (Finale), Giambarresi, Lepera, Massara, Piccarreta (Genova calcio), Ambrosini, M. Carletti, Fazio, Guarco, Pellegrino (Imperia), Bah, Buffo, Cuman, Galleri, Giacopetti, Mancini, Manzi, Martino, Russotti, Vagge (Molassana), Allegro, A. Negro, Latella (Ospedaletti), Canu (Pietra Ligure), Menini, Mitrotti, Sbarra, Vittiglio, Ymeri (Rapallo Rivarolese), Biancato, Boggiano, Busi, Costa, Latin, Lessona, Porro, M.Righetti, Sanguineti (Rivasamba), Buffo, Chella, Cuneo, Ferretti, Puricelli (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

Settore giovanile. Il resoconto settimanale

Juniores Eccellenza
Varazze 4 Imperia 5
Marcatori ASD Imperia: 4 Nastasi, Poletti

Juniores 2° liv. prov.
Imperia 0 Dianese&Golfo 6

Under 17
Imperia 4 Ospedaletti 2
Marcatori ASD Imperia: 2 Tallone, Cosentino, Laze

Under 16
Finale 3 Imperia 5
Marcatori ASD Imperia: 3 Fatnassi, Parascosso, Ardissone

Under 15
Baia Alassio 0 Imperia 8
Marcatori ASD Imperia, 2 Ardissone, 2 Dedja, Taliercio, Ascheri, Guastamacchia, Dedej

Under 14
Imperia B 0 Imperia A 2
Marcatori: Caprera, Bottino

Esordienti 2007
Ventimiglia 3 Imperia 1
(1-0, 1-0, 00)

Esordienti 2008
Imperia 1 Ventimiglia 1
Marcatori ASD Imperia: Giovannini

Esordienti 2009
Imperia 0 Sanremese 3

Pulcini 2009
Don Bosco Valle Int. 0 Imperia 3

Pulcini 2010
Imperia 3 Oneglia Calcio 1
Quarto tempo 4-2

mercoledì 12 febbraio 2020

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro l'Angelo Baiardo" che ha visto la vittoria di Capra (5 punti), seguito da Sassari (3 punti) e Giglio (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
27 punti: Capra
22 punti: Giglio
12 punti: Sancinito
7 punti:  Sassari
5 punti: Pellegrino, Risso, Virga
3 punti: M. Carletti, Fazio
1 punto: Martelli, Scannapieco
Appuntamento a domenica 23 febbraio, quando dovremo votare il migliore in campo contro l'Alassio F.C.

martedì 11 febbraio 2020

Lupopensiero

Alessandro Lupo intervistato da Claudio Mandica su rivierasport.it
"Abbiamo fatto un buon primo tempo, senza capitalizzare quello che abbiamo creato. Poi loro, nell'unica occasione che hanno avuto hanno fatto gol. Poi dopo, grazie anche al cambio di più moduli da parte mia, ma anche grazie al fatto che sono riuscito a trasmettere convinzione e con l'apporto del nostro pubblico tutto diventa più facile.
Grazie a questi 23 leoni, come li ho definiti prima di questa partita, abbiamo scritto un altro paragrafo bellissimo di questo libro che spero si concluda nel migliore dei modi.
Questa è una squadra che è avviata verso qualcosa di importante: l'ho sempre detto, che l'allenatore più bravo è quello che riesce a fare meno danni e io, per adesso, ne sto facendo pochi, coadiuvato da un gruppo importante che mi sta dando tante emozioni: sentire lo stadio esplodere di gioia ancora al 90° è davvero tanta roba.
Minasso ha fatto un'ottima partita, giocando in un ruolo che non è il suo. Sta crescendo e ha fatto un gol che non è facile come può sembrare: per me che ho fatto l'attaccante so che attaccare la palla in quel modo è tanta roba. Poi, ogni volta, per un motivo o per l'altro devo sempre sostituirlo perchè si sente sempre qualcosa. Mancava Donaggio, abbiamo trovato l'attaccante che poteva sostituirlo.
Cinque ammoniti in una gara come questa sono stati eccessivi, nonostante abbia arbitrato bene.
Domenica andremo a Sestri Levante a giocarcela alla grande, perchè è nelle nostre corde poterli mettere in difficoltà".
A Imperia hanno fame di calcio, hanno fame di vittorie e, se glielo domandi, preferiscono vincere così che 4-0 alla fine del primo tempo. So che ci sarà tanta gente di Imperia a vederci e questo è molto bello: mi sto togliendo tante soddisfazioni e farò di tutto per far rendere al massimo la squadra fine alla fine"

Video. Imperia-Angelo Baiardo: 3-1


Il video di Imperia-Angelo Baiardo realizzato da Claudio Mandica

lunedì 10 febbraio 2020

E ora giochiamocela !!!

Al termine di un'altalena di emozioni sul campo e, come si diceva una volta, dalle radioline (ora dagli smartphone), Imperia e Sestri Levante, come da pronostico della vigilia, ma con tantissima fatica, si apprestano ad affrontare domenica prossima uno scontro diretto a dir poco straordinario visto che le due squadre, ad oggi, hanno messo insieme complessivamente complessivamente ben 93 punti ed hanno portato rispettivamente a ben otto e nove punti il margine sull'Albenga che, a questo punto, se non fuori dai giochi completamente, ben difficilmente potrà rientrarci per la promozione diretta dovendo sperare, nelle ultime dieci giornate, in ben tre sconfitte di ciascuna delle due squadre di testa.
Vittoria, quella contro l'Angelo Baiardo, arrivata nel finale da una doppietta del solito EC7 che, dopo averci fatto disperare nel primo tempo per un errore incredibile su un vero e proprio rigore in movimento, ha firmato due reti nel finale che, per alcuni minuti, hanno fatto sperare in un clamoroso ribaltone in classifica.
Per quanto concerne la sfida di domenica prossima, sarà fondamentale per i neroazzurri il recupero di Luca Donaggio perché anche oggi si è dimostrato come questa squadra fatichi tantissimo a finalizzare le occasioni che crea se non ha un ariete abituato ad "abitare" l'area di rigore o comunque a giocare di sponda con i compagni. Ci di sicuro non ci sarà è Matteo Martelli, che ha preso un giallo, nel finale di gara, quando era in panchina.
Il risultato dei corsari rende, purtroppo, imprescindibile il dover fare risultato a Sestri Levante, fosse anche un pareggio che lascerebbe invariata la classifica, ma che consentirebbe (a meno che non vi siano norme differenti per questo campionato) ai neroazzurri di potersi permettere un arrivo anche a pari punti visto il vantaggio che a quel punto si avrebbe negli scontri diretti.
Evidente, altresì, che una eventuale inopinata sconfitta ridurrebbe al lumicino le possibilità di successo finale riducendo quelle che saranno poi le ultime nove giornate del Campionato ad una corsa a mantenere il secondo posto a spese dell'Albenga per agguantare i play off promozione.
Vedremo. Di certo ci aspetta una settimana di grande attesa e la certezza che saranno molti i sostenitori neroazzurri che raggiungeranno la bella cittadina levantina per sostenere i ragazzi di Alessandro Lupo.
Una considerazione finale, o forse un'ovvietà, riguardo un singolo: erano anni che non vedevamo indossare la casacca neroazzurra da un calciatore del talento di Edoardo Capra. Teniamocelo stretto e cerchiamo di proteggerlo, perchè privarsene, anche solo per una partita, in questa entusiasmante volata finale, sarebbe delittuoso.
Nessuno ci regalerà nulla, nè gli avversari nè gli arbitri (lo abbiamo visto oggi, con i genovesi che hanno giocato la partita della vita e il direttore di gara che ci ha penalizzato con una serie di cartellini gialli e una direzione di gara discutibile): sarà ancora più bello cercare di vincere questo Campionato.
(portorino e im1923)

domenica 9 febbraio 2020

Sondaggio. Vota il migliore contro l'Angelo Baiardo

Decimo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro l'Angelo Baiardo nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro AmbrosiniArturo Ymeri e ancora Giuseppe Giglio vincitori nelle 12 stagioni precedenti.
La classifica, dopo nove giornate, è la seguente:
21 punti: Capra, Giglio
12 punti: Sancinito
5 punti: Pellegrino, Risso, Virga
4 punti:  Sassari
3 punti: M. Carletti, Fazio
1 punto: Martelli, Scannapieco

20° giornata (5° ritorno): Imperia-Angelo Baiardo: 3-1

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Giovanni Moro di Novi Ligure, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta, al "Nino Ciccione", l'Angelo Baiardo di Gianni Baldi.
L'Imperia cerca la quinta vittoria consecutiva di questo 2020, nelle domenica in cui le nostre dirette avversarie sono impegnate in trasferta, il Sestri Levante contro l'Atheltic Club Liberi e l'Albenga contro il Rapallo Rivarolese
E' una gara molto delicata e ricca di insidie: le assenze dei neroazzurri in primis e, poi, il desiderio di rivalsa dei genovesi dopo la gara d'andata (contestata vittoria in extremis dei neroazzurri, con il dirigente genovese Roberto Erriu e il difensore Adamo Digno furibondi a fine partita contro Edoardo Capra e l'arbitraggio).
Imperia ed Angelo Baiardo si affrontano per la quarta volta nella loro storia. al "Nino Ciccione": il bilancio è di 3 vittorie dei neroazzurri, sei i gol fatti dai neroazzurri e 1 dai neroverdi.
L'ultima vittoria è datata 30-09-2018.
La gara d'andata, giocata il 13 ottobre 2019 era terminata 0-2, con le reti di Ambrosini e Giglio.
Alessandro Lupo ha così presentato la gara su rivierasport.it: "Contro l'Angelo Baiardo non è un match chiave ma sicuramente una finale, ma sono fiducioso perchè ho a disposizione 23 leoni. Sono convinto che faremo una grande partita.
Il derby contro l'Albenga l'abbiamo vinto anche grazie al nostro pubblico che ci è stato vicino. Ora vogliamo continuare così: questa piazza merita altri palcoscenici".
LE FORMAZIONI
IMPERIA: Trucco, L. Carletti, Ferrara, Sancinito, Scannapieco, Virga, Capra, Giglio, Minasso, Martelli, Sassari
ANGELO BAIARDO: Biggi, Romano, Ungaro, Memoli, Digno, Napello, Gattiglia, Oliviero, Battaglia, Provenzano, Briozzo
LA CRONACA
Terreno in discrete condizioni, sugli spalti poco PIù di duecento spettatori
4' Giglio riceve la sfera dalla sinistra, si accentra e serve Sassari il cui tiro è deviato in angolo da Biggi
7' discesa sulla sinistra e cross al centro di Sassari per Minasso il cui colpo di testa in tuffo esce a lato
9' proteste neroazzurre per un atterramento in area genovese: l'arbitro fa proseguire
14' Minasso, servito in area, fa secco Biggi: 1-0 e quanta rete stagionale per l'attaccante imperiese
15' ancora Minasso pericoloso con un tiro dal limite dell'area che termina alto sopra la traversa
18' Briozzo entra in area e da posizione defilata tira: Trucco blocca la sfera
22′ ammonito Sancinito
23′ ammonito Giglio
25' clamorosa palla gol fallita da Capra che, dall'altezza del dischetto, tutto solo, manda a lato
30' Giglio salta tre avversari e serve Ferrara, il cui tiro, svirgolato, esce d lato
33' Oliviero tira, Trucco respinge, Luca Carletti spazza via l'area
40' ammonito Capra
41' tiro di Martelli alto sopra la traversa
46' il primo tempo termina 1-0
Al rientro negli spogliatoi, arbitro avvicinato da alcuni giocatori imperiesi e da Lupo per richiedere spiegazioni sulle ammonizioni loro comminate
47' ammonito Oliviero
48' esce Gattiglia, entra Merialdo
49' tiro di Sassari, servito da Martelli, bloccato senza problemi da Biggi
52' pareggio di Battaglia che salta Trucco con un pallonetto: 1-1
53' esce Minasso, entra Matteo Carletti
60' esce Martelli, entra Antonicelli
63' tiro di Ferrara, blocca Biggi in presa bassa
64' ammonito Provenzano
66' cross in area genovese, Biggi perde la sfera che giunge sui piedi di Giglio il cui tiro termina alto
68' esce Ferrara, entra Fazio
71' esce Provenzano, entra Incerti
75' ammonito Virga
77' ammonito Incerti
85' rete di Capra: dodicesima rete stagionale per EC7: 2-1
87' tiro di Giglio respinto da Biggio
92' azione personale di Capra che salta tutta la difesa genovese, compreso il portiere e infila: 3-1 e tredicesima rete stagionale per il capocannoniere del Torneo
94' fischio finale: 3-1
Imperia resta seconda in classifica, complice la vittoria in extremis del Sestri Levante e a più otto dall'Albenga

20° giornata (5° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ATHLETIC CLUB LIBERI-SESTRI LEVANTE: 2-3. 10' rig. Selvatico (S), 48' Capo (S), 53' Di Pietro (A), 63' Dodero (A), 95' Panepinto (S9
CAIRESE-PIETRA LIGURE: 0-3. 68', 74' e 90' Zunino
CAMPOMORONE S.OLCESE-GENOVA CALCIO: 0-2. 56' Giambarresi, 65' Ilardo
IMPERIA-ANGELO BAIARDO: 2-1. 14' Minasso (I), 52' Battaglia (A), 85' e 92' Capra (I)
MOLASSANA BOERO-ALASSIO F.C.: 1-3. 4' Sighieri (M), 19' Di Leo (A), 37' e 86' Lupo (A), 54' Vittiglio (R)
OSPEDALETTI-BUSALLA: 2-2. 6' Compagnone (B), 40' Cotellessa (B), 51' Mamone (O), 89' Foti (O)
RAPALLO RIVAROLESE-ALBENGA: 2-2. 1' Di Salvatore (A), 43' Costantini (A), 45' Carbone (R), 54' Vittiglio (R)
RIVASAMBA H.C.A.-FINALE:0-2. 1' rig. Faedo, 15' Ferrara

CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 47
IMPERIA 46
ALBENGA 38
CAIRESE 33
CAMPOMORONE S.OLCESE 31
BUSALLA 31
RIVASAMBA H.C.A. 27
ANGELO BAIARDO 27
OSPEDALETTI 24
GENOVA CALCIO 24
RAPALLO RIVAROLESE 22
ALASSIO F.C. 21
FINALE 19
ATHLETIC CLUB LIBERI 17
PIETRA LIGURE 17
MOLASSANA BOERO 13