giovedì 9 febbraio 2023

Classifica marcatori

14 RETI: Righetti (Lavagnese) 

12 RETI: T. Graziani (Albenga), Battaglia (Angelo Baiardo), Lombardi (Lavagnese) 

11 RETI: Sogno (Albenga)

9 RETI: Verona (Forza e coraggio)

8 RETI: Ilardo (Athletic Club Albaro), Repetto (Busalla)

7 RETI: Nelli (1 Busalla, 6 Voltrese), Petracca Lepera (4 Campomorone, 3 Genova Calcio), Gnecchi (Genova calcio)

6 RETI: Romei (Angelo Baiardo), Parodi (Genova calcio), Mura (Sestrese)

5 RETI: Oliviero (Angelo Baiardo), Baroni, L. Damonte (Arenzano), Compagnone (Busalla), Chiarabini (Campomorone), Erpen, N. Tonelli (Forza e coraggio), Jebbar, Polisena (Imperia), Trocino (Lavagnese), Martelli (Taggia) 

4 RETI: Anselmo, Grandoni, Scarrone (Albenga), Galleri (Arenzano), Raiola (Busalla), Salvini (Campomorone), Frolla (Canaletto), Dotto, Pastorino (Genova Calcio), Sancinito (Imperia), Costa, Ozuna (Rapallo), Campana, Cusato (Rivasamba)

3 RETI: Beluffi (Albenga), Fossa (Angelo Baiardo), Cagliani, Marrale (Athletic Club Albaro), Cilia (Busalla), Bablyuk, Berretta, Fabbri, Sassari, Saviozzi (Cairese), Coppola, Fassone, Maggiari, Zanoli (Campomorone), Risso (Finale), Shqypi (Forza e Coraggio), Mazzotta (Genova calcio), Cassata, Cernaz, Giglio, Guida, Melandri (Imperia), Avellino, Berardi (Lavagnese), Chiappe, Ferretti, Ruiz Anaya (Rapallo), T. Padi (Rivasamba), , Bazzurro, Sakhi, Sighieri (Sestrese), Sina (Taggia)

2 RETI: De Sousa, Di Salvatore (Albenga), Giambarresi (Angelo Baiardo), Biancato, Pellicciari, Rampini (Arenzano), N.Donato, Gaspari, Lembo, Lerini, Zazzeri (Athletic Club Albaro), Cotellessa, Ottoboni, Pintus (Busalla), Anselmo, Galli, Poggi, Tona, Zunino (Cairese), Cantoni, Marte (Canaletto), Brollo, Coulibaly, Dagnino, Metalla (Finale), Cuccolo (Forza e coraggio), Diakhate (Genova calcio), Campelli, Fatnassi (Imperia), D. Canovi (Rapallo), Bonaventura, Gandolfo, Linale, Ruffino, Salku (Rivasamba), Bazzurro, Sighieri (Sestrese), Castaldo, Fiuzzi, Travella (Taggia), Bianchino, Lobascio, Matzedda, Tussellino (Voltrese)

1 RETE: Barisone, Costantini, Garibbo (Albenga), Briozzo, Calcagno, Ferrario, Ungaro, Zuppiroli (Angelo Baiardo), L. Baroni, Brini, Calcagno, Damonte, Lupi, Metalla (Arenzano), D'Arrigo, Di Pietro, Pagano, Verdiani (Athletic Club Albaro), Bei, Bottino, Piccardo (Busalla), Berretta, Boveri, Bruzzone, Cuka, Facello, Nonnis, Ordisci (Cairese), Zanoli (Campomorone), Del Padrone, Moracchioni, Poli, Rossi (Canaletto), Belvedere, Caligaris, Gasco, Renda, Sako, Serhiienko (Finale), Bedini, Benassi, Cerchi, Natale, G. Tonelli, Zambarda (Forza e coraggio), Cassini, Minasso, Ravoncoli, Taddei (Imperia), Bondi, Lupo, Sako (Lavagnese), Castro, Cristiani, De Cillis, Bondi, Scarf, Tracanna (Rapallo), Cuneo, Latin (Rivasamba), Audel, Tecchiati, Zanoli (Sestrese), Celotto, Demme, Gallo, Miceli (Taggia), Cecon, Garbini, Greco, Grigò, Guarco, Tracanna (Voltrese)

1 AUTOGOL: De Benedetti (Albenga), Boveri e Fontana (Cairese), Valentini (Canaletto), Cerchi (Forza e Coraggio), Baldasarre (Rivasamba), Iraci (Voltrese)

mercoledì 8 febbraio 2023

Video. Athletic Club Albaro-Imperia: 0-1

 


Il video di Athletic Club Albaro-Imperia  realizzato dalla SSD Imperia

 Potete rivedere questi e altri video sul canale youtube di Im1923, al quale vi invito a iscrivervi.

Cliccate qui

https://www.youtube.com/user/im1923#p/u  

Gianbopensiero

 


L'intervista a Gian Luca Bocchi realizzata dall'ufficio stampa della SSD Imperia

martedì 7 febbraio 2023

Polveri(N)erazzurra?

 


Atmosfera a dir poco convulsa in casa neroazzurra: alle polemiche degli ultimi giorni e il malcelato malumore dello staff tecnico, è seguita l'accesa discussione in campo ad Albaro alla quale hanno assistito i pochi spettatori presenti, tra il mister e il presidente, mentre sono sempre più insistenti le voci sempre di un ennesimo cambio tecnico, col il ritorno in panchina di Alessandro Lupo. Sullo sfondo, il disimpegno di Marco Del Gratta, che lascerebbe in braghe di tela i neroazzurri... insomma, non c'è pace in regione Perine.

Se qualcuno ha qualche informazione in più o vorrà smentire queste voci, il blog è sempre a disposizione: unica regola, il rispetto che si deve e che c'è sempre stato per tutti.

p.s. per il centenario ci aspettavano dei fuochi d'artificio, ma non di questo genere...

C'era una volta l'Imperia calcio

Correvano gli anni di grazia fra il 1977 e il 1979 quando un ragazzino iniziò a frequentare assiduamente, facendo ogni anno l'abbonamento, che avrebbe continuato a fare per altri 25 anni, il mitico "Nino Ciccione". 

In quegli anni magici le domeniche imperiesi erano davvero scandite dalle vicende della squadra della nostra città e i colori nerOazzurri erano un fiore all'occhiello da mostrare con orgoglio.

La sua domenica iniziava poco dopo l'ora di pranzo quando partiva l'adunata presso l'"Imperia Club Fedelissimi" di via Cascione dove già due ore prima della partita si caricavano le auto con trombe, tamburi, bandiere e striscioni. 

Più o meno un'ora e mezza prima della gara si partiva in carovana verso lo stadio con le bandiere che sventolavano fuori dalle auto e, raggiunto il "tempio", si iniziavano a preparare le coreografie (ogni maledetta domenica) in uno stadio dove, a memoria, facevano bella mostra di sé anche gli striscioni di diversi club sparsi per la città. 

Vado a memoria, ma ricordo i vessilli del "Bar Carlo", del "Bar Giorgio", del "Bar Corsaro", dell' "American bar", i "Fedelissimi Volponi", i "Commandos portuali" e, naturalmente, i "Fedelissimi portorini" e magari dimentico qualcuno, e me ne scuso, mentre nei distinti campeggiava il mitico "Dio perdona l'Imperia no". 

Lo stadio era già praticamente pieno mezz'ora prima della gara (faccio notare che alle 14 via Garessio e via XXV Aprile erano già piene di gente che si recava verso lo stadio, ora non capisci nemmeno più se ci sia la partita o meno) con la coda ai botteghini sotto la gradinata Nord che talvolta arrivava quasi alla salita del cimitero (ricordo un Imperia-Savona dell'anno della C2 in cui arrivato allo stadio 45 minuti prima della partita dovetti "accomodarmi" in piedi sulla ringhiera della Nord...). 

I duemila spettatori a domenica erano la regola con picchi nelle gare di cartello che talvolta toccavano anche le tremila unità. Dopo di che, iniziava la gara con l'ingresso della squadra accompagnato sempre dal lancio di montagne di carta, fumogeni e dal rullo dei tamburi e il suono delle (allora consentite) trombe e cori da pelle d'oca. L'andamento della gara nella maggior parte dei casi vedeva la squadra prudente, ma sempre determinata nel primo tempo, per poi scatenarsi nella ripresa, sempre rigorosamente attaccando sotto la gradinata Nord in un frastuono assordante e che, quasi sempre in quegli anni, portava a vincere le partite in forcing finali quando gli avversari di turno venivano chiusi nella loro area e presi letteralmente a pallonate finché il gonfiarsi della rete faceva letteralmente scivolare una marea umana verso la rete che faceva fatica a reggere l'urto. 

A fine gara si rientrava alla base, in caso di vittoria, con un carosello in piazza Dante mentre poi la bandiera neroazzurra faceva bella mostra di sé all'angolo del caffè Piccardo, del bar Giorgio e del Club Fedelissimi. 

Ho pensato di scrivere questi ricordi (rivissuti in parte, anche se con numeri inferiori legati anche all'avvento delle Pay TV, più o meno fra il 1995 e il 2000) per i ragazzi delle nuove generazioni per far capire loro il motivo per cui da questo blog si muovono accuse pesanti verso questa dirigenza che si accontenta di vivacchiare in questa categoria senza avere un minimo progetto futuro che non sia la gestione del settore giovanile. 

Sappiamo bene che quei tempi non potranno mai ritornare (anche se lo spezzatino della serie A in questo momento potrebbe anche dare una mano visto che le partite più importanti non si giocano ormai più la domenica pomeriggio), ma di certo Imperia sarebbe in grado di riportare allo stadio ben più dei 100/150 complici che, mi si dice, hanno trasformato in frigorifero il "catino infernale del Ciccione ribollente di tifo" (cit. di articoli della Stampa del periodo).

Purtroppo la situazione è questa e non resta che attendere e sperare in tempi migliori.

(portorino)

lunedì 6 febbraio 2023

a un passo dALBARatrO

 I neroazzurri tornano al successo, di misura, contro il fenomenale Athletic Club Albaro e riaprono il campionato avendo guadagnato due punti all'Albenga, ora a soli quattordici punti di distacco... a parte l'ironia, una vittoria che serve ad accorciare dalla nuova coppia delle seconde, formata da Lavagnese e Cairese, ora distanziate di tre punti. E' bastata l'ennesima prodezza balistica di Davide Sancinito che ha risolto la partita con una delle sue letali punizioni, probabilmente l'arma più pericolosa che hanno in mano, in questo momento, i neroazzurri, con Saviozzi sempre a quota zero gol fatti e con il redivivo Polisena, tornato a disposizione dopo oltre due mesi, che ha giocato una ventina di minuti senza toccare aplla.

Ma, soprattutto, "Gianbo" Bocchi e suoi ringraziano la traversa che, in pieno recupero, ha respinto il calcio di rigore che avrebbe fatto precipitare nel baratro i neroazzurri... e, magari, facilitato il clamoroso ritorno di Alessandro Lupo di cui su vocifera nelle ultime ore in maniera sempre più insistente. 


Questa è la triste realtà della S.S.D. Imperia 1923 e, a mettere ancora più tristezza, se non rabbia, è guardare cosa succede nella categoria superiore alla nostra, quella che, fino all'avvento dei Perino's era la nostra "casa": quattro delle quattro cinque liguri che partecipano al Campionato di Serie D occupano i primi quattro posti in classifica (la quinta, la Fezzanese, occupa una posizione di metà classifica).

A parte Sanremo (53.000 abitanti) e non quantificabile Ligorna che è un quartiere di Genova, le altre tre città Sestri Levante (17.000 abitanti), Vado Ligure (8.000 abitanti) e Fezzano (frazione di Portovenere, 2.000 abitanti),sono realtà che, sommate tra loro, hanno meno della metà degli abitanti di Imperia.

Per carità, questo non è un dato forse significativo, ma qualcosa vorrà pur dire.

Non essendoci, praticamente, "concorrenza" a venti km di distanza a est e ovest di Imperia, l'Imperia Calcio avrebbe (se gestita in altro modo) un notevole bacino di utenza: le società del golfo Dianese e quelle da Riva Ligure a San Lorenzo potrebbero essere satellite del club neroazzurro, punto di arrivo per tutti i ragazzi delle giovanili.

Ci vorrebbe, però, una visione più ampia, competenza, passione, professionalità e progettualità, tutti requisiti si scontrano con la logica del gestire (con miseri risultati) il proprio orticello.

Ora sappiamo già e diamo per scontato che, non appena questo post sarà pubblicato, nel giro di dieci minuti arriveranno i primi commenti dei soliti noti molto poco "anonimi" il cui tono sarà sicuramente questo "quasi 120 commenti dopo una sconfitta, nessuno dopo una vittoria" col tono ovviamente risentito.

 Beh! Cari anonimi, sappiate che la tifoseria storica neroazzurra non è disposta a perdonarvi più nulla e che se sarà raggiunto per grazia ricevuta uno dei due traguardi sbandierati ancora non più tardi di un mese fa dal nostro ineffabile D.S. (noi crediamo che non sarà raggiunto nessuno dei due semplicemente perchè a questa dirigenza ripugna solo l'idea di rischiare di dover sostenere gli oneri del torneo superiore mentre alletta continuare a gestire questo limbo condito però dagli introiti del settore giovanile...), avrete solo fatto il vostro, perché come riportato qui sopra, la vergogna non sono i 120 commenti per una sconfitta, ma i 5 che a petto in fuori arriveranno per questa vittoria. 

Iniziate a dimostrare che da qui a fine stagione siete capaci di realizzare almeno una serie positiva decente (del tipo di vincere almeno 5 partite consecutive) e poi magari arriveranno anche i complimenti.

(im1923 & portorino) 



domenica 5 febbraio 2023

21° giornata (4° ritorno). Athletic Club Albaro-Imperia: 0-1

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Giovanni Tanzella di La Spezia, l'Imperia di Gian Luca Bocchi affronta l'Athletic Club Albaro di Alberto Mariani

La pesante sconfitta esterna contro l'Angelo Baiardo ha avuto degli strascichi polemici nella tifoseria imperiese e allontanato i neroazzurri dal secondo posto, uno obbiettivo plausibile per l'Imperia: per non pregiudicare anzitempo la stagione, i neroazzurri devono obbligatoriamente tornare a casa coi tre punti.

L'Athletic Club Albaro di Alberto Mariani è attualmente 9° in classifica e ha totalizzato 29 punti, frutto di 8 vittorie (6 in casa e 2 in trasferta), 1 pareggi (1 in casa e 4 in trasferta) e 7 sconfitte (3 in casa e 4 in trasferta). I gol fatti sono 28 (18 in casa, 10 in trasferta) e 23 quelli subiti (11 in casa e 12 in trasferta).

 Athletic Club Albaro e Imperia non si sono mai affrontate in terra genovese.

L'unico precedente è la gara d'andata, giocata il 25 settembre 2022 e terminata 1-1, grazie alle reti di Verdiani e Melandri.

LE FORMAZIONI

Tornano a disposizione Guida e Polisena, mentre gli indisponibili sono Jebbar, Minasso, Morchio e Moro.

Questo l'elenco dei convocati da Gian Luca Bocchi:

Ardissone, Bourkaa, Bova, Campelli, Cassata, Cella, Fatnassi, Gandolfo, Giglio, Guida, Lanteri, Massabò, Panaino, Plando, Polisena, Ravoncoli, Sancinito, Saviozzi, Taddei, Virga.

ATHLETIC ALBARO: Bartoletti, Thiam Souleye, Zinnari, Pesce, Lembo, Martino, Lerini, Gaspari, D'Arrigo, Pagano, Sghairi

IMPERIA: Bova, Plando, Virga, Sancinito, Guida, Taddei, Fatnassi, Giglio, Cassata, Campelli, Saviozzi

LA CRONACA

LA CRONACA (a cura di ufficio stampa SSD Imperia)

Primo tempo:

9' Sancinito batte una punizione, la palla arriva a Giglio al limite dell'area che tira, il pallone finisce sulla traversa

11' ammonito Gaspari

12' gol per l'Imperia! Una punizione magistrale di Sancinito, 1-0.

22' l'Imperia in attacco, Saviozzi mette in mezzo una palla su cui per poco non arriva Cassata, nulla di fatto

24' ammonizione per Sancinito

36' punizione di Sancinito che crossa in area, respinta con i pugni del portiere

38' punizione per l'Albaro, batte Paganola, la palla arriva in area e Bova è bravo a bloccare l'attacco

44' tiro cross di Fatnassi, il portiere para facilmente

46' fine primo tempo

Secondo tempo:

2' tiro di Gaspari ma Bova para mandando la palla in calcio d'angolo

8' ammonizione per Taddei

11' punizione di Sancinito, Taddei colpisce di testa ma il tiro è centrale e viene bloccato da Bartoletti

14' ammonito Zinnari

15' sostituzione per l'Albaro: entra Ilardo ed esce Lerini

17' altro cambio per l'Albaro: entra Zazzeri ed esce Sghairi

18' ammonizione per Guida

20' cambio per l'Imperia, fuori Cassata per Ardissone

23' nuovo cambio per l'Imperia, esce Plando ed entra Ravoncoli

28' cambio per l'Imperia che sceglie di far entrare Polisena al posto di Saviozzi

32' sostituzione per l'Imperia fuori Campelli ed entra Gandolfo

34' ammonizione per Bova

38' cambio per l'Albaro esce Zinnari ed entra Catterina

39' giallo a Gaspari

45' cross dalla sinistra di Virga, Polisena prova la girata al volo ma il portiere para il pallone

46' ammonito Ravoncoli

47' giallo a Zazzeri per proteste

48' secondo giallo per Sancinito per un fallo in area, rigore per l'Albaro

49' finisce tra le proteste la partita con il calcio di rigore di Pagano che si stampa sulla traversa e sulla ribattuta il tiro finisce fuori


21° giornata (4° ritorno). Risultati, marcatori e classifica


ATHLETIC CLUB ALBARO-IMPERIA: 0-1. 12' Sancinito (I)

BUSALLA-LAVAGNESE: 2-2. 40' Avellino (L), 68' Berardi (L), 70' Repetto (B), 92' Cilia (B)

CAMPOMORONE S.OLCESE-ARENZANO: 1-1. 20' Salvini (C), 37' L. Damonte (A)

F.S. SESTRESE-CANALETTO SEPOR: 3-2. 18' e 76' Frolla (C), 27' Mura (S), 48' rig. Sighieri (S), 90' Bazzurro (S)

GENOVA CALCIO-CAIRESE: 2-3. 3' Pastorino (G), 34' Galli (C), 48' Diakhate (G), 61' Bruzzone (C), 72' Zunino (C)

RAPALLO RUENTES-ANGELO BAIARDO: 2-0. 55' Ozuna (R), 90' Ruiz Anaya (R)

RIVASAMBA H.C.A.-FINALE: 1-0. 31' Ruffino (R)

TAGGIA-FORZA E CORAGGIO: 3-0. 40' Martelli (T),  67' Castaldo (T), 69' Sina (T)

VOLTRESE VULTUR-ALBENGA:  2-2. 1' Grigò (V), 22' Lobascio (V), 51' Anselmo (A), 65' Sogno (A)

CLASSIFICA

ALBENGA 50

LAVAGNESE 39

CAIRESE 39

FORZA E CORAGGIO 37

CAMPOMORONE S.OLCESE 37

IMPERIA 36

ARENZANO 34

GENOVA CALCIO 30

RIVASAMBA H.C.A 30

ANGELO BAIARDO 29

ATHLETIC CLUB ALBARO 29

TAGGIA 27 

BUSALLA 25

F.S. SESTRESE 21

VOLTRESE VULTUR 19 

RAPALLO RUENTES 17

FINALE 16

CANALETTO SEPOR 12

sabato 4 febbraio 2023

21° giornata (4° ritorno). Anticipo. Risultato, marcatori e classifica

 VOLTRESE VULTUR-ALBENGA: 2-2. 1' Grigò (V), 22' Lobascio (V), 51' Anselmo (A), 65' Sogno (A)


CLASSIFICA

ALBENGA 50

LAVAGNESE 38

FORZA E CORAGGIO 37

CAIRESE 36

CAMPOMORONE S.OLCESE 36

ARENZANO 33

IMPERIA 33

GENOVA CALCIO 30

ANGELO BAIARDO 29

ATHLETIC CLUB ALBARO 29

RIVASAMBA H.C.A 27

BUSALLA 24

TAGGIA 24 

VOLTRESE VULTUR 19 

F.S. SESTRESE 18

FINALE 16

RAPALLO RUENTES 14

CANALETTO SEPOR 12


La terna arbitrale

Arbitro di Athletic Club Albaro-Imperia sarà Giovanni Tanzella di La Spezia, coadiuvato da Luigi Arado e Davide Biase di Genova

Giudice sportivo

 Ammonizione (3° infrazione) per Gian Luca Bocchi.

Ammonizione (2° infrazione) per Federico Virga.


venerdì 3 febbraio 2023

La prossima avversaria. A.S.D. Athletic Club Albaro

L'Athletic Club Albaro di Alberto Mariani è attualmente 9° in classifica e ha totalizzato 29 punti, frutto di 8 vittorie (6 in casa e 2 in trasferta), 1 pareggi (1 in casa e 4 in trasferta) e 7 sconfitte (3 in casa e 4 in trasferta).

I gol fatti sono 28 (18 in casa, 10 in trasferta) e 23 quelli subiti (11 in casa e 12 in trasferta).

Cannonieri gialloneroverdi:

8 RETI: Ilardo

3 RETI: Cagliani, Marrale

2 RETI:  N.Donato, Gaspari, Lembo, Lerini, Zazzeri

1 RETE: D'Arrigo, Di Pietro, Pagano, Verdiani

Per aggiornamenti relativi alla rosa  dell'Athletic Club Albaro fate riferimento a questo post dedicato al calciomercato invernale.

Scontri diretti. Athletic Club Albaro VS Imperia

 Athletic Club Albaro e Imperia non si sono mai affrontate in terra genovese.

L'unico precedente è la gara d'andata, giocata il 25 settembre 2022 e terminata 1-1, grazie alle reti di Verdiani e Melandri.

giovedì 2 febbraio 2023

Classifica marcatori

 14 RETI: Righetti (Lavagnese) 

12 RETI: T. Graziani (Albenga), Battaglia (Angelo Baiardo), Lombardi (Lavagnese) 

10 RETI: Sogno (Albenga)

9 RETI: Verona (Forza e coraggio)

8 RETI: Ilardo (Athletic Club Albaro)

7 RETI: Nelli (1 Busalla, 6 Voltrese), Repetto (Busalla), Petracca Lepera (4 Campomorone, 3 Genova Calcio), Gnecchi (Genova calcio)

6 RETI: Romei (Angelo Baiardo), Parodi (Genova calcio)

5 RETI: Oliviero (Angelo Baiardo), Baroni (Arenzano), Compagnone (Busalla), Chiarabini (Campomorone), Erpen, N. Tonelli (Forza e coraggio), Jebbar, Polisena (Imperia), Trocino (Lavagnese), Mura (Sestrese)

4 RETI: Grandoni, Scarrone (Albenga), L. Damonte, Galleri (Arenzano), Raiola (Busalla), Dotto (Genova Calcio), Costa (Rapallo), Campana, Cusato (Rivasamba), Martelli (Taggia) 

3 RETI: Anselmo, Beluffi (Albenga), Fossa (Angelo Baiardo), Cagliani, Marrale (Athletic Club Albaro), Bablyuk, Berretta, Fabbri, Sassari, Saviozzi (Cairese), Coppola, Fassone, Maggiari, Salvini, Zanoli (Campomorone), Risso (Finale), Shqypi (Forza e Coraggio), Mazzotta, Pastorino (Genova calcio), Cassata, Cernaz, Giglio, Guida, Melandri, Sancinito (Imperia), Chiappe, Ferretti, Ozuna (Rapallo), T. Padi (Rivasamba), Sakhi (Sestrese) 

2 RETI: De Sousa, Di Salvatore (Albenga), Giambarresi (Angelo Baiardo), Biancato, Pellicciari, Rampini (Arenzano), N.Donato, Gaspari, Lembo, Lerini, Zazzeri (Athletic Club Albaro), Cotellessa, Ottoboni, Pintus (Busalla), Anselmo, Poggi, Tona (Cairese), Cantoni, Frolla, Marte (Canaletto), Brollo, Coulibaly, Dagnino, Metalla (Finale), Cuccolo (Forza e coraggio), Campelli, Fatnassi (Imperia), Avellino, Berardi (Lavagnese), D. Canovi, Ruiz Anaya (Rapallo), Bonaventura, Gandolfo, Linale, Salku (Rivasamba), Bazzurro, Montemagno, Sighieri (Sestrese), Fiuzzi, Sina, Travella (Taggia), Bianchino, Matzedda, Tussellino (Voltrese)

1 RETE: Barisone, Costantini, Garibbo (Albenga), Briozzo, Calcagno, Ferrario, Ungaro, Zuppiroli (Angelo Baiardo), L. Baroni, Brini, Calcagno, Damonte, Lupi, Metalla (Arenzano), D'Arrigo, Di Pietro, Pagano, Verdiani (Athletic Club Albaro), Bei, Bottino, Cilia, Piccardo (Busalla), Berretta, Boveri, Cuka, Facello, Galli, Nonnis, Ordisci, Zunino (Cairese), Zanoli (Campomorone), Del Padrone, Moracchioni, Poli, Rossi (Canaletto), Belvedere, Caligaris, Gasco, Renda, Sako, Serhiienko (Finale), Bedini, Benassi, Cerchi, Natale, G. Tonelli, Zambarda (Forza e coraggio), Diakhate (Genova calcio), Cassini, Minasso, Ravoncoli, Taddei (Imperia), Bondi, Lupo, Sako (Lavagnese), Castro, Cristiani, De Cillis, Bondi, Scarf, Tracanna (Rapallo), Cuneo, Latin, Ruffino (Rivasamba), Audel, Tecchiati, Zanoli (Sestrese), Castaldo, Celotto, Demme, Gallo, Miceli (Taggia), Cecon, Garbini, Greco, Guarco, Lobascio, Tracanna (Voltrese)

1 AUTOGOL: De Benedetti (Albenga), Boveri e Fontana (Cairese), Valentini (Canaletto), Cerchi (Forza e Coraggio), Baldasarre (Rivasamba), Iraci (Voltrese)

mercoledì 1 febbraio 2023

17° giornata (andata). Recupero. Risultato, marcatori e classifica

 
TAGGIA–CAMPOMORONE SANT'OLCESE: 1-1. 62' Salvini (C), 80' Sina (T)

CLASSIFICA

ALBENGA 49
LAVAGNESE 38
FORZA E CORAGGIO 37
CAIRESE 36
CAMPOMORONE S.OLCESE 36
ARENZANO 33
IMPERIA 33
GENOVA CALCIO 30
ANGELO BAIARDO 29
ATHLETIC CLUB ALBARO 29
RIVASAMBA H.C.A 27
BUSALLA 24
TAGGIA 24 
F.S. SESTRESE 18
VOLTRESE VULTUR 18 
FINALE 16
RAPALLO RUENTES 14
CANALETTO SEPOR 12

martedì 31 gennaio 2023

Quizzone

Dalla stagione 2012-2013 a quella attuale, l'Imperia ha giocato 3 Campionati di serie D (2 dei quali terminati con delle retrocessioni umilianti) e 8 campionati di Eccellenza e ha vinto 1 Campionato, ma non completamente disputato causa Covid.

In questi anni sono stati ingaggiati 11 allenatori (3 dei quali presi, sostituiti e ritornati) e ben 211 calciatori hanno indossato la nostra casacca a stagioni alterne.

In tutto questo tourbillon, ci sono solo 4 persone che ci sono sempre state: 1 è Giuseppe Giglio, le altre 3 sono i Perino's.

Se il bilancio è ampiamente negativo, la colpa di chi è? Del mister o del direttore sportivo di turno? Dei calciatori? Del Covid? Della crisi energetica? Della guerra in Ucraina? Delle cavallette?

Fatte la domande, datevi/datemi voi una risposta...

Video. Angelo Baiardo-Imperia: 2-0

 



Il video di Angelo Baiardo-Imperia realizzato dalla SSD Imperia

 Potete rivedere questi e altri video sul canale youtube di Im1923, al quale vi invito a iscrivervi.

Cliccate qui

https://www.youtube.com/user/im1923#p/u  

lunedì 30 gennaio 2023

Baiardo senza gloria

Neanche il tempo di gioire (moderatamente) per il successo contro l'Arenzano, con la speranza (flebile) di aver aperto la prima mini serie positiva di questa disgraziata stagione, ed ecco che, prontamente, si torna coi piedi per terra crollando miseramente in un'altra di quelle partite che una squadra col blasone dei neroazzurri non dovrebbe mai perdere. 
Non per questioni tecniche, che lasciamo valutare a quelli più bravi di noi, ma per il nome dell'avversario perché, con tutto il rispetto, quando perdi, e male,  contro l'Angelo Baiardo dopo aver già perso con il Forza e Coraggio, beh! onestamente cadono le braccia per terra e non è esattamente come se dovessi perdere contro Albenga, Lavagnese o Cairese. 
Non è bastato giocare oltre un'ora in superiorità numerica contro l'Angelo Baiardo che, domenica scorsa, aveva perso in casa contro il fanalino di cosa Canaletto Sepor, per portare a casa i tre punti.

L'Imperia ha fatto ancora meglio: è uscita sconfitta con un 2-0 che non ammette repliche né le solite recriminazioni che sentiamo addurre in queste occasioni.

La classifica è impietosa: dopo venti giornate di Campionato siamo settimi in classifica, con sedici punti di distacco dalla capolista Albenga e cinque dal secondo posto occupato dalla Lavagnese (e, in teoria, dal Campomorone Sant'Olcese qualora vincesse mercoledì prossimo il recupero contro il Taggia), mentre sono già sette le sconfitte stagionali.

Numeri che evidenziano un fallimento su tutta la linea, nella stagione che ci porterà a festeggiare (mestamente) il nostro centenario, nonostante i proclami (senza alcun fondamento) fatti quest'estate.

Anche oggi la società ha pensato bene di far mancare dalla pagina web la cronaca almeno testuale della gara, ma questo ormai fa parte del totale distacco esistente fra la tifoseria storica neroazzurra e questa imbarazzante società. 

Fa ridere, a tal proposito, che il mister nelle sue interviste non perda occasione per ringraziare "i nostri tifosi che ci seguono sempre" quando ormai anche le pietre sanno che sono rimasti quattro gatti coloro che ancora danno loro fiducia (probabilmente si è dimenticato cos'era il "Ciccione" ai tempi in cui giocava lui). 

Continua la cronica difficoltà offensiva di questa squadra e di quello che avrebbe dovuto esserne la soluzione, ovvero Francesco Saviozzi, ed è francamente inspiegabile questa sterilità offensiva se non col fatto che magari il giocatore (che ricordo essere andato sempre in doppia cifra nelle ultime stagioni a Cairo) non riesca ad integrarsi coi compagni o col modo di giocare della squadra. Ne consegue, purtroppo, che con un giocatore che vive da mesi stabilmente in infermeria (Polisena) e le polveri bagnate di Saviozzi, se non segna Cassata si va incontro a queste brutte figure. 

Pensare che un mister inattivo da sei anni possa essere in grado di risolvere il problema in quattordici partite sembra quantomeno utopia, ma considerato che lottare per il secondo posto o per vincere la Coppa nazionale sembra interessare solo ai tifosi (non crediamo neppure a mezza parola delle pochissime che vengono pronunciate, ma forse è meglio così, da questi dirigenti quando parlano di obiettivi perché è chiaro a tutti che restare in Eccellenza continuando a gestire il settore giovanile sia il loro unico interesse) direi che fin da ora possiamo essere certi che il risultato finale della stagione non potrà che essere un "onorevole" terzo/quarto posto corredato da finti rimpianti. 

Grazie di cuore!!!

(portorino & im1923)

domenica 29 gennaio 2023

20° giornata (3° ritorno). Angelo Baiardo-Imperia: 2-0


Questo pomeriggio alle ore 1500, agli ordini di Pietro Francesco Donati di Chiavari, l'Imperia di Gian Luca Bocchi affronta l'Angelo Baiardo di Gabriele Repetto.

Continua la ricorsa al secondo posto utile per partecipare ai play off, ora distante due punti e, per questa ragione, i neroazzurri cercheranno di ottenere la terza vittoria consecutiva, la quinta nelle ultime cinque gare disputate.

L'Angelo Baiardo è attualmente 11° in classifica e ha totalizzato 26 punti, frutto di 8 vittorie (4 in casa e 4 in trasferta), 2 pareggi (1 in casa e 1 in trasferta) e 9 sconfitte (3 in casa e 6 in trasferta); i gol fatti sono 31 (19 in casa, 12 in trasferta) e 32 quelli subiti (13 in casa e 19 in trasferta).

Angelo Baiardo e Imperia si affrontano, in terra genovese, per la quinta volta nella loro storia: il bilancio è di 3 vittorie per i neroazzurri e un pareggio, 11 i gol fatti dagli imperiesi e 5 dai genovesi. L'ultima vittoria neroazzurra è datata 13 ottobre 2019, gara vinta per 0-2 grazie alle reti di Ambrosini e Giglio.

La partita d'andata, giocata il 18 settembre 2022, era terminata 3-1, grazie alle reti di Campelli, Sancinito e Cassini, che hanno ribaltato l'iniziale vantaggio dei genovesi realizzato da Oliviero.

LE FORMAZIONI

Assente per squalifica Guida e per infortunio Polisena, questi sono i convocati da Gian Luca Bocchi:

Amoretti, Ardissone, Bourkaa, Bova, Campelli, Cassata, Cella, Fatnassi, Gandolfo, Giglio, Lanteri, Minasso, Moro, Panaino, Plando, Ravoncoli, Sancinito, Saviozzi, Taddei, Virga.

ANGELO BAIARDO: Ferrari, Ungaro, Giambarresi, Merialdo, Borreani, Napello, Zuppiroli, Oliviero, Romei, Briozzo, Fazio

IMPERIA: Cella, Ravoncoli, Gandolfo, Sancinito, Virga, Taddei, Fatnassi, Giglio, Cassata, Campelli, Saviozzi

LA CRONACA (a cura dell'ufficio stampa dell'SSD Imperia

4' cross di Campelli, Cassata da due passi insacca ma il gol è annullato per fuorigioco
8' Giglio per Cassata, il tiro viene respinto dal portiere
13' punizione per Angelo Baiardo battuta da Oliviero, alta di poco sopra la traversa
17' tiro di Taddei da fuori area alto di poco
19' pericolo per l'Imperia su calcio piazzato. Il pallone battuto da sinistra attraversa tutta l'area ma nessuno lo colpisce
21' gioco fermo: un minuto di silenzio per commemorare le vittime dell'olocausto
23' cross di Campelli, Virga colpisce di testa ma la palla va fuori
30' nervosismo in campo: ammonito Virga ed espulso, per fallo di reazione, Zuppiroli
33' tiro di Taddei dal limite dell'area fuori di poco
40' tiro di Fatnassi centrale, il portiere para
43' ammonizione per Ungaro
48' fine primo tempo
Secondo tempo:
2' gran palla per Cassata che dal limite dell'area piccola tira, ottima parata di Ferrari
13' errore della difesa dell'Imperia Oliviero ne approfitta per segnare il goal
20' altro blackout per l'Imperia, ne approfitta Ungaro che segna il 2-0
22' Cassata tenta il goal ma tira fuori
27' altro pericolo per l'Imperia che rischia il 3-0 ma la palla finisce di poco fuori
32' calcio di punizione per l'Imperia Saviozzi tira alto
34' calcio d'angolo per l'Imperia, il colpo di testa di Bourkaa finisce alto sopra la traversa
40' tiro di Fatnassi deviato in calcio d'angolo
43' cross di Campelli, Minasso sfiora di testa da una buona posizione ma non colpisce abbastanza forte e la palla finisce fuori
49' fischio finale

20° giornata (3° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-F.S. SESTRESE: 4-1. 27' Scarrone (A), 43' e 76' Sogno (A), 45' Mura (S), 50' Anselmo (A)

ANGELO BAIARDO-IMPERIA: 2-0. 70' Oliviero, 75' Ungaro

ARENZANO-RAPALLO RUENTES: 2-1. 43' e 68' Rampini (A), 80' Castro (R)

CAIRESE-VOLTRESE VULTUR: 1-0. 68' Zunino

CANALETTO SEPOR-ATHLETIC CLUB ALBARO: 0-2. 39' Di Pietro, 80' Cagliani

FINALE-CAMPOMORONE S.OLCESE: 0-3. 4' e 38' Lepera , 68' Salvini

FORZA E CORAGGIO-RIVASAMBA H.C.A.: 3-1. 1' Verona (F), 10' Shqypi (F), 16' Cusato (R), 54' Cerchi (F)

LAVAGNESE-GENOVA CALCIO: 3-0. 57' Righetti, 67' rig. Lombardi, 92' Avellino

TAGGIA-BUSALLA: 1-0. 73' rig. Fiuzzi


CLASSIFICA

ALBENGA 49

LAVAGNESE 38

FORZA E CORAGGIO 37

CAIRESE 36

CAMPOMORONE S.OLCESE 35 *

ARENZANO 33

IMPERIA 33

GENOVA CALCIO 30

ANGELO BAIARDO 29

ATHLETIC CLUB ALBARO 29

RIVASAMBA H.C.A 27

BUSALLA 24

TAGGIA 23 * 

F.S. SESTRESE 18

VOLTRESE VULTUR 18 

FINALE 16

RAPALLO RUENTES 14

CANALETTO SEPOR 12

* 1 gara in meno

sabato 28 gennaio 2023

La terna arbitrale

Arbitro di Angelo Baiardo-Imperia sarà Pietro Francesco Donati di Chiavari, coadiuvato da Claudio Benedetto Maggi e Marco Simoncini di La Spezia

Giudice sportivo


 Ammonizione (2° infrazione) per Gian Luca Bocchi.

Squalifica perun turno (5° infrazione) per Simone Guida.

venerdì 27 gennaio 2023

Scontri diretti. Angelo Baiardo vs Imperia

 

Angelo Baiardo e Imperia si affrontano, in terra genovese, per la quinta volta nella loro storia: il bilancio è di 3 vittorie per i neroazzurri e un pareggio, 11 i gol fatti dagli imperiesi e 5 dai genovesi.

Questo il tabellino dell'ultima vittoria dell'Imperia.
13-10-2019. ANGELO BAIARDO-IMPERIA: 0-2
RETI: 80' Ambrosini, 95' Giglio
ANGELO BAIARDO: Gaione, Pascucci, Ungaro, Memoli (56' Merialdo), Digno, Napello, Briozzo, Oliviero, Incerti (46' Battaglia), Provenzano (72' Gattiglia), Merlani (83' Mataedda). All. Baldi
IMPERIA: Trucco, Fazio, Padovan, Sancinito, Guarco, Virga, Capra, Giglio, Boggian (70' Sassari), Martelli (75' Ambrosini), Salmaso (85' Minasso). All. Lupo
ARBITRO: Bello di La Spezia
Potete rivedere il filmato di questa partita sul canale youtube di im1923, cliccando qui.
La partita d'andata, giocata il 18 settembre 2022, era terminata 3-1, grazie alle reti di Campelli, Sancinito e Cassini, che hanno ribaltato l'iniziale vantaggio dei genovesi realizzato da Oliviero.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.