lunedì 31 dicembre 2018

La rosa neroazzurra. Mattia Meda

Nome: MATTIA
Cognome: MEDA
Luogo di nascita: IMPERIA
Data di nascita: 28-03-2001
Ruolo: PORTIERE
Carriera calcistica
Stagione: 2017-18. Squadra: IMPERIA. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 2. Gol: 0

domenica 30 dicembre 2018

12 anni di Im1923

Si festeggia quest'oggi il dodicesimo compleanno di Im1923 e, come sempre in occasione di questo anniversario, faccio un bilancio di quello che è accaduto nell'arco dell'anno.
La squadra allenata da Alfredo Bencardino, recordman di presenze sulla panchina neroazzurra, termina il Campionato al secondo posto, grazie ad un buon finale di stagione ed al consueto ciapanò, alle spalle della Fezzanese e disputa dei play off... che, come da triste tradizione, terminano con l'ennesima delusione, l'eliminazione nelle semifinali ad opera dei friulani del Lumignacco.
Come accaduto nelle ultime stagioni, si sparge e viene poi smentita la voce dell'arrivo del Presidente dell'Unione Sanremo, Renato Bersano, al fianco dell'ex Presidente del Cervo FC Denis Muca, oltre a quella del ritorno di Pino Cipolla.
Al vertice societario, però, nonostante le ormai consuete dichiarazioni di disimpegno, resta il Presidente Fabrizio Gramondo, nonostante le proteste dei tifosi organizzati.
Non solo: il massimo dirigente imperiese annuncia che il club neroazzurro presenterà domanda di ripescaggio in Serie D: per scoprire che si tratta dell'ennesima sparata senza alcun fondamento, bisogna aspettare poche settimane, per la rabbia degli Ultras Imperia e di tutti i tifosi imperiesi.
Alfredo Bencardino, dimissionario, passa alla Dianese & Golfo e l'Imperia ingaggia l'ex mister del Finale Pietro Buttu: non vengono riconfermati due dei leader della squadra, il capocannoniere (28 reti stagionali per lui) del Torneo Pietro Daddi (non senza polemica), ed il neroazzurro dell'anno 2018 Arturo Ymeri ed arriva Nicholas Costantini.
E a non rasserenare gli animi dei tifosi, che si lamentano per l'allestimento di una squadra incompleta, è una dichiarazione del Presidente Fabrizio Gramondo che dichiara testualmente:  "Non siamo la Juventus dell’Eccellenza, questo ruolo lo lasciamo alla Rivarolese, al Vado, ad altre realtà. Se avremo il budget necessario l'attaccante arriverà. Nessuno pressa il mister affinchè vinca subito. Del resto il programma è di arrivare a vincere il Campionato in tre anni. Sono già stati fatti importanti innesti in tutti i ruoli. Se gli Ultras, che in estate hanno lanciato un appello per la creazione di un movimento di interesse intorno all'Imperia, porteranno i 25/30 mila euro che servono li useremo volentieri per assicurarci la punta"... no comment...
La stagione inizia nel peggiore dei modi, con l'eliminazione dalla fase eliminatoria della Coppa Italia e la sconfitta interna contro il Valdivara 5 terre, nell'esordio in Campionato: sarà poi l'unica in tutto il girone d'andata, contro gli spezzini attualmente ultimi in classifica.
Arriva l'ex attaccante neroazzurro Cristiano Chiarlone, in qualità di Direttore Tecnico, ma la squadra non viene rinforzata nel mercato di riparazione invernale ma, anzi, registra le partenze in serie del portiere Denis Sadiku, dei difensori  Pier Francesco Figone e Emiliano Callegari e degli attaccanti Denis Mehmetaj e Luis Manini, a fronte di soli due arrivi, quelli del difensore Pietro Cavallone e del centrocampista Matteo Martelli.
L'Imperia 1923, in un Torneo livellato verso il basso, termina il girone d'andata al terzo posto in classifica, a sole tre lunghezze delle due capoliste Cairese e Genova calcio, ed uno dalla coppia formata da Rivarolese e Pietra Ligure, e davanti a Vado e Finale.
Il clima di sfiducia è sempre maggiore, il pubblico diserta il "Nino Ciccione" che è sempre più desolatamente deserto, la prova del fallimento di questo gruppo dirigenziale cui la maggior parte del pubblico imperiese chiede a gran voce le dimissioni, ma che, ostinatamente, resta in sella.
Quest'anno ci hanno lasciato l'ex portiere ed allenatore delle giovanili Roberto Zat e  l'ex difensore ed allenatore delle giovanili dell'Imperia Giovanni (per tutti "Gianni") Manera.
Ringrazio, come di consueto, l'amico portorino per il grande contributo che mi dà per tenere in vita il blog e tutti voi per aver seguito, anche quest'anno, le avventure (ma, forse, sarebbe meglio definirle disavventure) dell'Imperia attraverso il mio piccolo blog e vi do appuntamento tutti i giorni su queste pagine, aspettando i vostri contributi, i vostri commenti, le vostre critiche ed i vostri suggerimenti.
Forza Imperia... sempre!!!

sabato 29 dicembre 2018

La rosa neroazzurra. Samuele Roda

Nome: SAMUELE
Cognome: RODA
Luogo di nascita: IMPERIA
Data di nascita: 10-02-1997
Ruolo: CENTROCAMPISTA
Carriera
Stagione: 2012-13. Squadra: IMPERIA. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2013-14. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 1. Gol: 0
Stagione: 2014-15. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 24. Gol: 1
Stagione: 2015-16. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 25. Gol: 2
Stagione: 2016-17. Squadra: FINALE. Serie: D. Pres: 22. Gol: 4
Stagione: 2017-18. Squadra: FINALE. Serie: D. Pres: 18. Gol: 2
Stagione: 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 13. Gol: 1

venerdì 28 dicembre 2018

Sassul, la volpe nel deserto...

Perle di saggezza da parte del D.S. Salvatore Sassu, a Diego David, sul Secolo XIX: "Abbiamo trascorso un buon Natale. Ad Alassio si è sentita l'assenza di Castagna l'unico giocatore in grado di far risalire la squadra. Speriamo di recuperare, in questa sosta, a pieno regime, tutti gli indisponibili Castagna, Roda, Moscatelli, Pinna, compresi Fazio e Risso che hanno cominciato ad assaggiare il campo. Guardando la classifica, quasi quasi, in questa fase conviene rimanere coperti, senza avere ogni domenica l'obbligo di vincere. Il campionato si deciderà a marzo.
Siamo sempre alla ricerca di un attaccante nella lista degli svincolati, ma non è semplice chiudere: se capiterà l'occasione non ci tireremo indietro".
Ma quante ne sa? Hai capito che dietro il nostro terzo posto c'è una chiara strategiaa? Rommel gli fa una sega...

La rosa neroazzurra. Matteo Correale

Nome: MATTEO
Cognome: CORREALE
Luogo di nascita: IMPERIA
Data di nascita: 11-02-2001
Ruolo: DIFENSORE
Carriera calcistica
Stagione: 2017-18. Squadra: IMPERIA. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 3. Gol: 0

giovedì 27 dicembre 2018

La rosa neroazzurra. Marco Vinicius Di Lauro

Nome: MARCO VINICIUS
Cognome: DI LAURO
Luogo di nascita:
Data di nascita: 05-11-1993
Ruolo: DIFENSORE
Carriera
Stagione: 2012-13. Squadra: OLGINATESE. Serie: D. Pres: 19. Gol: 1
Stagione: 2013-14. Squadra: SEREGNO. Serie: D. Pres: 25. Gol: 0
Stagione: 2014-15. Squadra: SEREGNO. Serie: D. Pres: 20. Gol: 0
Stagione: 2015-16. Squadra: SEREGNO. Serie: D. Pres: . Gol:
Stagione: 2016-17. Squadra: PRO VIGEVANO SUARDESE. Serie: ECCEL. Pres: /. Gol: /
Stagione: dic. 2016-17. Squadra: MARIANO. Serie: D. Pres: 27. Gol: 4
Stagione: 2017-18. Squadra: BRIANZA CERNUSCO MERATE. Serie: ECCEL. Pres: /. Gol: /
Stagione: gen. 2017-18. Squadra: ARGENTINA ARMA. Serie: D. Pres: 16. Gol: 0
Stagione: 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 28. Gol: 1

Classifica marcatori

13 RETI: Ilardo (Genova calcio), Zunino (Pietra Ligure)
11 RETI: Parodi (1 Genova calcio/10 Vado)
9 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Alessi, Saviozzi (Cairese), Mura (Rivarolese)
8 RETI: Compagnone (Busalla)
7 RETI: Vittori (Finale), Castagna, Costantini (Imperia), Rossi (Rapallo), Romei (Rivarolese), Capra (1 Vado/6 Finale)
6 RETI: Lupo (Alassio), Bertuccelli (3 Rapallo/3 Valdivara 5 terre), Alvisi (Valdivara 5 terre)
5 RETI: Lobascio (Busalla), Vallerga (Finale), De Martini, Petracca Lepera (Genova calcio), Gaggero (Pietra Ligure), Donaggio (Vado)
4 RETI: Calcagno (Albenga), Salzone (Finale), Baracco (Pietra Ligure)
3 RETI: Provenzano (Angelo Baiardo), Sassari, Sfinjari (Alassio), Minutoli (Molassana), Cotellessa, Repetto (Busalla), Faedo, Giglio (Imperia), Cupini (Rapallo), Paparcone (2 Rapallo/1 Valdivara 5 Terre), Napello (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Redaelli (Vado), Galiera, Rea (Ventimiglia)
2 RETI: Gerardi, Ottonello, Oxhallari, Sassari, Viganò (Alassio), Gerini, Rossi (Albenga), Moretti (Busalla), Figone (1 Cairese/1 Imperia), De Matteis, Di Martino (Cairese), Camoirano, Massara (Genova calcio), Laera (Imperia), Cocurullo, Minutoli (Molassana), Auteri, Gaglioti, Rovere (Pietra Ligure), Carbone, Garrasi (Rapallo), D'Antoni (Vado), Donato, Ungaro (Rivarolese), Masi, Maucci, Privino (Sammargheritese), Naclerio (Valdivara 5 terre),Felici, Mamone (Ventimiglia)
1 RETE: Alfano, Galleano, Odasso (Alassio), Barison, Fanelli, Farinazzo, Haidic (Albenga), Bianchino, Briozzo, Camera, Digno, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani, Piana, Spozio (Cairese), Ferrara, Massa (Finale), Buono, Costa, De Martini, Nelli, Traverso (Genova calcio), Cavallone, Di Lauro, Moscatelli, Roda (Imperia), Falsini (Molassana), Badoino, Bottino, Corciulo, Rossi (Pietra Ligure), Barilari, Lunghi, Marchesi, Neirotti, Marrale (Rapallo), Cartosio, Ciminelli, D'Antoni, De Persiis, Gambareli (Rivarolese), Amandolesi, Gallio, Mehillaj, Musante (Sammargheritese), Macagno, Tona (Vado), Barilari, Cutugno, Franceschini, Simonini, Terribile, Valletta, Vanacore (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Daddi, Sammartano (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Boccardo (Busalla), Cuman (Molassana)

mercoledì 26 dicembre 2018

Maverickpensiero

"Maverick" Laera: "E' stata una partita combattuta: loro sono una squadra fisica, è stata una battaglia. Ci hanno messo un po' in difficoltà con dei lanci lunghi e ci mangiamo le mani per il gol preso alla fine.
Abbiamo preso un gol al 45° ed uno al 90°: dobbiamo imparare a gestire meglio la partita.
Contro il ValdiVara 5 Terre ci mancherà Costantini in mezzo al campo, squalificato. Dobbiamo andare a cercare i 3 punti e continuare con questa striscia positiva, dato che è dalla prima del Campionato che non perdiamo".

martedì 25 dicembre 2018

A Natale puoi...

Non credo al mantra di tutti gli addetti ai lavori "Campionato livellato": questo è, a mio modesto avviso, il Torneo più scarso degli ultimi sei cui noi, nostro malgrado, abbiamo e stiamo partecipando.
Non c'è una società che lo voglia veramente vincere, che abbia costruito una schiacciasassi in grado di asfaltare le altre, come accaduto nel periodo sopra citato: nel 2013-2014 quando l'Argentina ha deciso di vincerlo, lo ha fatto rinforzando notevolmente la squadra  e agganciando, in extremis, il Magra Azzurri poi sconfitto allo spareggio; nel 2014-2015 è stato il turno di Ligorna e Fezzanese, squadre costruite per vincere... ed hanno vinto, la seconda attraverso i play off; nel 2015-2016 è stato il turno del Finale che, forse a sorpresa (ma non troppo, visto che veniva da ottimi piazzamenti ed una crescita continua del gruppo plasmato negli anni da Buttu) ha vinto il Campionato approfittando della falsa partenza dell'Unione Sanremo, la grande favorita, poi comunque salita attraverso la vittoria della Coppa Italia; nel 2016-2017 ecco l'Albissola che, reduce dalla vittoria del Campionato di Promozione, ha fatto il salto triplo fino in Serie C, grazie ad una organizzazione societaria invidiabile; la scorsa stagione, infine, è toccata alla neo retrocessa Fezzanese che ha fortissimamente voluto il ritorno nella massimo Torneo dilettantistico.
In questa stagione a chi toccherà? Francamente non lo so ed il consueto ciapanò delle ultime giornate sarà parimenti "entusiasmante".
Salirà la Cairese, neo promossa, che ha alle spalle un'intera vallata e potrebbe fare il doppio salto, non mortale? Oppure il Genova calcio che, con il ritorno del capocannoniere Parodi, potrebbe aver deciso, dopo essere stata nelle ultime stagioni la regina incontrastata del "vade retro D", di provare a vedere l'effetto che fa? Oppure il Pietra Ligure, società ottimamente strutturata, ma senza impianto a norma, una minima tifoseria e nessuna tradizione al alti livelli? Il Finale no, anche se il nostro mister la reputa la più forte del Torneo, ma dopo aver mollato Capra secondo voi non ha detto a tutti di essersi prematuramente tirata fuori? Quel Capra che, andando al Vado, assieme ad altri tre innesti, ha rinforzato notevolmente i rossoblù savonesi, che hanno alle spalle vari Campionati di Serie D e potrebbero davvero essere tra i maggiori candidati alla promozione? Oppure la Rivarolese, che alla vigilia era data come la maggiore candidata alla vittoria finale, per festeggiare alla grande il proprio centenario, ma che nelle ultime giornate sta stentando non poco e che non ha neppure un impianto proprio, dovendolo affittare a costi assai onerosi?
Noi? Mi avvalgo della facoltà di non rispondere, sapete bene il mio pensiero... e poi ci ha pensato il "master president" Gramondo ad affossare ogni speranza con la sua arcinota affermazione "programma triennale, punteremo alla D tra due stagioni"... ma cosa si sta facendo per costruire quella vittoria?
Chi ci sarà ancora, in campo, della rosa attuale? Capitan Futuro Beppe Giglio sicuramente, forse Capitan presente Alessandro Ambrosini, "Maverick" Laera, Alessandro Trucco e "Lenny" Castagna, il quintetto ormai storico ma che potrebbe arrivare allo "fatidico" appuntamento con tre anni in più sul groppone e quintali di Malox ingurgitati per sopportare chi sappiamo... l'attuale finanziatore della società, il buon Muca, avrà probabilmente prosciugato le sue risorse ed allora pare difficile ipotizzare che nel 2021 possa avvenire il miracolo, visto che la Triade pare non intenzionata ad allargare i cordoni delle proprie borse e nessun altro benefattore si vede all'orizzonte... e dagli torto...
Quanti degli attuali under faranno parte di quella rosa? Scommettiamo che al massimo saranno uno o due?
Abbiamo dilapidato un patrimonio, la Juniores classe 1997, vincitrice del Torneo di Categoria, finalista di Coppa, fermata nella fase finale nazionale dalla finalista di quell'edizione, una squadra che, fatta crescere con una guida certa, avrebbe potuto davvero farcela, a costo quasi zero, con solo due/tre innesti, a vincere anche il Campionato dei grandi... ma si è preferito smontarla... hai visto mai...
Ma poi a qualcuno interessa davvero salire in Serie D? Alla Triade sicuramente no, lo hanno dimostrato dal 2013 ad oggi. Ma anche alla città ed alle istituzioni: mai visto qualcuno del Palazzo al "Ciccione", senza contare che l'eventuale promozione in D vorrebbe dire ristrutturazione del "Ciccione", a costi considerati esorbitanti per il Comune proprietario dell'impianto ed ad un passo dal dissesto finanziario, che verrà probabilmente evitato con chissà quali sacrifici ed equilibrismi?
Senza contare, infine, che giocare il massimo Torneo dilettantistico, potrebbe essere anche un problema di ordine pubblico: immaginate con che terrore ed in che clima verrebbe vissuta la vigilia di una gara contro, facciamo un esempio attuale, il Lecco o un derby contro la sanremese, da chi mette in pratica divieti di ogni tipo per un Imperia-Molassana Boero?
No, per carità... restiamo a marcire in Eccellenza, tranquilli, senza fare salti nel buio, continuiamo a tenere la baracca a galla grazie agli introiti del settore giovanile, a rostellate e proclami post datati di stagione in stagione...
Buon Natale a tutti!

lunedì 24 dicembre 2018

Diamo i numeri

L'U.S. Imperia 1923 chiude il girone d'andata con l'ennesimo pareggio stagionale che allunga la serie "positiva" portando i neroazzurri, di fatto, a quasi un girone intero senza sconfitte visto che l'unica, fatale per quanto dice la classifica oggi, arrivò in casa, alla prima giornata, con l'attuale fanalino di coda Valdivara 5 Terre che incroceremo nuovamente alla prima giornata di ritorno, sperando di ricambiare la "cortesia".
Ancora una volta i neroazzurri non riescono a difendere il risultato positivo e tornano a casa con un risultato che, comunque e oserei dire incredibilmente, avvicina di un punto la testa della classifica che si trova ora a soli tre punti, ma li fa scendere, per quello che può contare, di una posizione in classifica essendo "risorta" la Rivarolese vittoriosa con l'Albenga, anche se in maniera rocambolesca.
Inutile sottolineare quanto sarebbe stato importante difendere la vittoria di oggi che ci avrebbe proiettato al terzo posto in classifica ad un solo punto dalle due attuali capolista. Poco importa, però, visto che c'è ancora tutto un girone di ritorno da giocare con ben 45 punti in palio.
Detto questo, diamo un'occhiata a questo girone d'andata conclusosi oggi per segnalare alcune curiosità e cifre:
Le due attuali capolista (Cairese e Genova calcio) hanno messo insieme 29 punti dei 45 disponibili che risulta lo score più basso alla fine del girone d'andata degli ultimi cinque Campionati. Livellamento verso l'alto o verso il basso, lasciamo ai lettori tirare le somme.
La vittoria a più basso punteggio del Campionato fu quella di due stagioni fa della Fezzanese che vinse il torneo con 57 punti, il che significa che con l'attuale punteggio dei neroazzurri, per raggiungere o superare quella soglia, servirebbero almeno 31 punti nel girone di ritorno, 6 in più di quelli conquistati all'andata, quindi, in pratica, trasformare tre pareggi, magari negli scontri diretti chiusi curiosamente tutti in parità, in altrettante vittorie e non è detto che basti visto che nelle quattro altre stagioni il Campionato è stato vinto ben oltre i 60 punti..
Nel girone di ritorno i neroazzurri affronteranno cinque delle sei concorrenti per il primato tutte fra la quarta e la nona giornata. Quindi occhio al periodo tra 3 febbraio ed il 10 marzo che potrebbe rappresentare la svolta, in un senso o nell'altro, del Torneo.
Dicevamo che ancora una volta i neroazzurri sono stati raggiunti sulla parità dopo essere stati in vantaggio. Su 8 pareggi, uno solo a reti bianche, è successo ben sei volte su sette con la sola eccezione della gara contro il Genova calcio.
Chiudiamo con il solito dato statistico riguardante i marcatori di stagione. I migliori marcatori neroazzurri, Costantini e Castagna, chiudono il girone d'andata con 7 reti ciascuno. Se per Costantini lo score può considerarsi senz'altro positivo, anche se essendo il tiratore dei calci piazzati gli risulta più semplice incrementare il bottino, chiaro che da "Lenny" ci si attendesse qualcosa di più pur non essendo lui un bomber di razza. Si obietterà che, in fondo, anche le squadre che il "bomber" vero lo hanno sono lì appena avanti a noi o subito dietro ed allora, però, si potrebbe controbattere dicendo pensate dove potremmo essere, visto che anche senza siamo lì in mezzo al gruppone e magari in quei sei famigerati pareggi "subiti" in rimonta almeno alcune partite si sarebbero potute chiudere prima .
Infine i doverosi auguri di Buone Feste a  mister Buttu e il suo staff ed a tutti i componenti della rosa neroazzurra e ad tutta la tifoseria.
Ci ritroviamo dopo l'Epifania sperando, come al solito invano, che la Befana oltre al carbone ci porti anche qualche lieta novella e mentre si porterà via le Feste, già che c'è...
BUON NATALE E BUON ANNO A TUTTI
(portorino)

Video. Alassio F.C.-Imperia: 2-2


Il video di Alassio F.C.-Imperia realizzato da asdimperia.tv

domenica 23 dicembre 2018

15° giornata (andata). Alassio F.C.-Imperia: 2-2

Questo pomeriggio alle ore 14,30, agli ordini di Davide Torriglia di Novi Ligure, l'Imperia di Pietro Buttu affronta l'Alassio F.C. di Roberto Biffi, sul terreno sintetico del "Sandro Ferrando".
Ultima gara del girone d'andata del Campionato di Eccellenza, coi neroazzurri ospiti dei gialloneri, in una partita che nasconde molte insidie: l'Alassio F.C. dell'ex Presidente dell'Imperia Fabrizio Vincenzi, ha cambiato allenatore e, soprattutto, si è molto rinforzata nel mercato invernale, cosa che non si può certo dire della nostra squadra.
Alassio F.C. ed Imperia non si sono mai affrontate nella loro storia, essendo il club savonese fondato nel 2014.
L'Imperia, però, ha giocato ad Alassio, 26 volte nella loro storia, contro lo storico club Sport Club Alassio, fondato nel 1921.
Il bilancio è di 9 vittorie giallonere, 9 pareggi e 7 vittorie neroazzurre, 21 i gol realizzati dallo S.C. Alassio e 17 dall'Imperia.
L'ultima sfida tra le due compagini risale alla stagione 1991-1992.
L'Imperia, poi, ha giocato contro il Baia Alassio Calcio, il club è il frutto della fusione avvenuta nel 2009 tra lo Sport Club Alassio 1921 e il Baia del Sole.
L'unica sfida tra le due compagini risale alla stagione 2009-2010
In campo sono ben sei gli ex neroazzurri: i difensori Luca Grande e Agustin Emilio Battipiedi, i centrocampisti Roberto Franco e Manuel Scaglione e gli attaccanti Simone Lupo e Fabio Di Mario.
Ex mister dell'Imperia è anche Roberto Biffi ed ex attaccante neroazzzurro è il Direttore Generale dell'Alassio F.C. Roberto Belvedere.
LE FORMAZIONI
L'Imperia si schiera con: Trucco, Ambrosini, Fazio, Martelli, Laera, Di Lauro, Cavallone, Tahiri, Giglio, Costantini, Faedo
L'Alassio F.C. risponde con: Ventrice, Oxhallari, Viganò, Galleano, Battipiedi, Franco, Sassari, Odasso, Lupo, Ottonello, Grande
LA CRONACA
8' tiro di Lupo deviato da Trucco, sulla sfera si avventa Grande il cui tiro a botta sicura è respinto da una doppia miracolosa respinta dell'estremo difensore imperiese
13'cross di Costantini per la testa di Laera che insacca alle spalle di Ventrice: 0-1 e seconda rete stagionale per "Maverick"
21' Fazio perde la sfera che giunge sui piedi di Lupo, la cui doppia conclusione a botta sicura è respinta prima da Trucco e poi da Di Lauro
25' ammonito Galleano
45' calcio d'angolo per i padroni di casa calciato da Sassari, la sfera giunge a Oxhallari che, dall'altezza del dischetto, schiaccia alla sinistra di Trucco: 1-1, risultato sul quale termina il primo tempo
47' Faedo salta due avversari e serve Cavallone che infila la porta alassina: 1-2 e prima rete stagionale per il centrocampista
50' tiro cross di Lupo pericolosissimo sul quale non arriva per un attimo Grande
55' esce Viganò, entra Pastorino
61' esce Ambrosini, entra Risso
62' assist di Costantini per Cavallone che tira dal limite dall'area ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa
66' Faedo prova un azione e tira sul primo palo, conclusione lenta bloccata da Ventrice
68' ammonito Fazio
71' ammonito Di Lauro
72' calcio di punizione dal limite di Ottonello, la sfera termina di poco alto sopra la traversa
75' esce Franco, entra Gerardi
82' ammonito Di Mario
85' ammonito Martelli
87' cross di Grande per Oxhallari che, ancora di testa, beffa Trucco: 2-2
94' tiro di Tahiri da posizione defilata, la palla termina fuori
95' fischio finale: la gara termina 2-2

15° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-IMPERIA: 2-2. 13' Laera (I), 45' e 87' Oxhallari (A), 47' Cavallone (I)
ANGELO BAIARDO-MOLASSANA BOERO: 1-0. 26' Battaglia
BUSALLA-RAPALLO RUENTES: 1-2. 43' aut. Boccardo (B), 47' Paparcone (R), 73' Moretti (B)
PIETRA LIGURE-GENOVA CALCIO: 3-3. 28' Gaglioti (P), 44' Gaggero (P), 46' Baracco (P), 49' Camoirano (G), 58' De Martini (G), 60'Ilardo (G)
RIVAROLESE-ALBENGA: 3-1. 57' Haidic (A), 78' Napello (R), 87' Cartosio (R), 92' Romei (R)
VADO-CAIRESE: 4-1. 8' Capra (V), 44' rig. Alessi (C), 63' rig. Donaggio (V), 66' Redaelli (V), 93' D'Antoni (V)
VALDIVARA 5 TERRE-SAMMARGHERITESE: 2-3. 20' rig. Privino (S), 22' Naclerio (V), 33' Maucci (S), 38' Mehillaj (S), 70' Terribile (V)
VENTIMIGLIA-FINALE: 0-0

CLASSIFICA
CAIRESE 29
GENOVA CALCIO 29
PIETRA LIGURE 27
RIVAROLESE 27
IMPERIA 26
VADO 25
FINALE 23
BUSALLA 19
VENTIMIGLIA 18
ANGELO BAIARDO 18
RAPALLO RUENTES 18
ALASSIO 16
ALBENGA 15
MOLASSANA BOERO 13
SAMMARGHERITESE 12
VALDIVARA 5 TERRE 8

sabato 22 dicembre 2018

Play off Eccellenza 2018-2019

La L.N.D. ha stabilito il tabellone dei play off tra le seconde in classifica del Campionato di Eccellenza.
Il 1° turno si giocherà, l'andata il 19/05/2019 ed il ritorno 26/05/2019.
Per ciò che riguarda la seconda classificata della Liguria, affronterà la seconda del girone B della Lombardia
che è, in questo momento, l'Offanenghese, squadra di Offanengo (Cremona), con sette punti di distacco dalla capolista NibionnOggiono, squadra di Oggiono (Lecco) e con, alle spalle, la CasateseRogoredo, squadra di Casatenovo (Lecco), il Tritium Calcio 1908, squadra di Trezzo sull'Adda (Milano) ed il  Real Casal Codogno 1908, squadra di Codogno (Lodi).

Il 2° turno si giocherà, l'andata il 02/06/2019 ed il ritorno 09/06/2019
Vincente dello spareggio tra Liguria e Lombardia, incontrerà la vincente dello spareggio tra Veneto A e Friuli Venezia Giulia.
La seconda in classifica del girone A del Veneto è, in questo momento, l'Arcella, società polisportiva di Padova, che ha un solo punto di distacco dalla capolista Vigasio, squadra dell'omonima città della provincia di Verona, e due di vantaggio dal Calcio Caldiero Terme, squadra di Caldiero (Verona).
La seconda in classifica del Friuli Venezia Giulia, infine, è la Pro Gorizia, squadra del capoluogo friuliano, distaccata di due punti dalla capolista San Luigi Calcio, squadra di Trieste, ed otto di vantaggio dall'Edmondo Brian, squadra di Precenicco (Udine).

La terna arbitrale

Arbitro di Alassio F.C.-Imperia sarà Davide Torriglia di Novi Ligure,coadiuvato da Luigi Arado e Davide Musante di Genova.
Il fischietto piemontese ha diretto i neroazzurri il 30 ottobre 2016, Rapallo-Imperia: 2-0, il 19 febbraio 2017, Rivarolese-Imperia 0-2, l'8 ottobre 2017, Imperia-Molassana Boero 3-1 ed il 5 novembre 2017, Imperia-Busalla 0-2.

venerdì 21 dicembre 2018

L'ex di turno

Molti ex neroazzurri nell'Alassio F.C., a partire dai dirigenti, in primis il Presidente giallonero , massimo dirigente imperiese nella stagione 2001-2002 (Serie D), terminata dall'U.S. Imperia 1923 al nono posto in classifica.
Fabrizio Vincenzi
Ex attaccante dell'Imperia è il Direttore Generale dell'Alassio F.C. Roberto Belvedere, nella stagione 1994-1995  (Eccellenza), 24 presenze e 7 gol fatti, il più importante (ma inutile) dei quali, a Sanremo, nel derby contro i matuziani, quello dello 0-1, poi ribaltato in 2-1, gara che resta nella memoria di tutti per i feroci tafferugli tra le tifoserie prima, durante e dopo la gara.
Si è seduto sulla panchina neroazzurra il mister alassino Roberto Biffi, per uno scorcio della stagione 2011-2012 (Eccellenza), con un bilancio di 11 presenze, 3 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte.
In campo sono ben sei gli ex neroazzurri.


Roberto Franco, centrocampista, 23 presenze e 2 gol nella stagione 2014-2015, 21 presenze ed 1 gol nella stagione 2015-2016, 23 presenze ed 1 gol nella stagione 2016-2017 e 22 presenze e 0 gol nella scorsa stagione.
Luca Grande, difensore, 15 presenze e 0 gol nella stagione 2000-2001, 29 presenze e 3 gol nella stagione 2001-2002 e 19 presenze ed 1 gol fatto nella stagione 2002-2003, tutte in Serie D.
Agustin Emilio Battipiedi, difensore, 11 presenze e 4 gol nella stagione 2014-2015 e 10 presenze e 6 gol fatti nella stagione 2016-2017, entrambe in Eccellenza.
Manuel Scaglione, centrocampista, 14 presenze ed 1 gol  nella stagione 2000-2001, 8 presenze e 0 gol nella stagione 2001-2002, 7 presenze e 7 gol nella stagione 2002-2003, tutte in Serie D, 27 presenze e 2 gol nella stagione 2004-2005 (Eccellenza) e 13 presenze e 2 gol fatti nella stagione 2010-2011 (Promozione): Manuel Scaglione detiene il record di presenze neroazzurro negli spareggi, con 6 presenze.
Simone Lupo, attaccante, 21 presenze e 4 gol nella stagione 2001-2002 e 29 presenze e 7 gol fatti nella stagione successiva, entrambe in Serie D.
Fabio Di Mario, attaccante, 12 presenze e 0 gol nella stagione 2013-2014 ed una presenza e 0 gol fatti nella stagione successiva, entrambe in Eccellenza.

Scontri diretti. Alassio F.C. VS Imperia

Alassio F.C. ed Imperia non si sono mai affrontate nella loro storia, essendo il club savonese fondato nel 2014.
L'Imperia, però, ha giocato ad Alassio, 26 volte nella loro storia, contro lo storico club Sport Club Alassio, fondato nel 1921.
Il bilancio è di 9 vittorie giallonere, 9 pareggi e 7 vittorie neroazzurre, 21 i gol realizzati dallo S.C. Alassio e 17 dall'Imperia.
L'ultima sfida tra le due compagini risale alla stagione 1991-1992.
Questo il tabellino della partita:
09-02-1992. ALASSIO-IMPERIA: 1-0
RETE: 78' Gaggero
ALASSIO: Siracusa, Punzi, Basso, Piredda, Gastaldi, Chirivi (65' Boscione), Di Francesco, Cancellara, Gaggero, Gulli (46' Guaitolini), Carrara. All. Invernizzi 
IMPERIA: Comiotto, Brignola, G.Calzia, Luongo, Lucadello (50' Spizzo), D.Calzia, Drago, Moraldo (80' D'Anca), Lanteri, Moroni, Ferrari. All. Bencardino
ARBITRO: Fabian di La Spezia
L'Imperia, poi, ha giocato contro il Baia Alassio Calcio, il club è il frutto della fusione avvenuta nel 2009 tra lo Sport Club Alassio 1921 e il Baia del Sole.
L'unica sfida tra le due compagini risale alla stagione 2009-2010, esattamente al 06-12-2009.
Questo il tabellino della gara, giocata sul campo di Cisano sul Neva.
BAIA ALASSIO-IMPERIA: 0-1
RETE: 63' Pennone
BAIA ALASSIO: Tabò, Serrami (83’ Torsoli), Ottonello, Fiorillo, Cassullo (67’ Gallucci), Sansalone, Iovine, Stavola, Fava, Cutuli, Ansaldi (85’ Maurizio). All.: Biolzi
IMPERIA: Amoretti, Brancatisano, Marcucci, Correale, Bocchi, Schiavon, Ciaramitaro, Finocchiaro , Cuneo (78’ Sinagra), Pennone (87’ Braggio), Mela (85’ Gigliotti). All.: Benedetti
ARBITRO: Fasce di Genova 
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. Alassio F.C.

ANNO DI FONDAZIONE: 2014
COLORI SOCIALI: Giallo-nero
CAMPO SPORTIVO: "Stadio Comunale Sandro Ferrando". Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET:  https://www.alassiofc.com/
PRESIDENTE: Fabrizio Vincenzi
VICE PRESIDENTE: Sergio Coxe
DIRETTORE GENERALE: Roberto Belvedere
DIRETTORE SPORTIVO: Corrado Vignolo
ALLENATORE: Roberto Biffi
LA ROSA
PORTIERI: Mattia Guerrina (97), Paolo Ventrice (99)
DIFENSORI: Alessio Bisio (75), Ardit Oxhallari (00), Marco Viganò (83), Luca Grande (83), Mattia Galleano (81), Agustin Emilio Battipiedi (89)
CENTROCAMPISTI: Mattia Gerardi (90), Andrea Ottonello (84), Stefano Pastorino (90), Samuele Sassari (96), Manuel Scaglione (83), Tommaso Odasso (99), Emanuele Damonte (01), Fabio Vullo (00), Thomas Basso (01), Mandraccia (01), Roberto Franco (97)
ATTACCANTI: Ernand Sfinjari (99), Simone Lupo (82), Francesco Bergamini (00), Vincenzo Paterno (00), Fabio Di Mario (93)

Settore giovanile. Il programma

Juniores sec. liv. Under 19
Sanstevese – Imperia ore 18:00 sabato 22
campo Santo Stefano al mare

Allievi Under 17
Imperia – Ospedaletti ore 10:30 domenica 23
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Giovanissimi Under 15
Imperia – Atletico Argentina ore 18:00 sabato 22
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Esordienti 2006
Imperia B – Ventimiglia ore 16:30 sabato 22
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Esordienti 2006
Ventimiglia B – Imperia ore 15:00 sabato 22
campo “Morel” Ventimiglia

Esordienti 2007 a 9
Imperia B – Dianese&Golfo ore 15:00 sabato 22
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Esordienti 2007 a 9
Dianese&Golfo – Imperia ore 15:00 sabato 22
campo “Marengo” Diano Marina

Pulcini 2009 a 7 gir.A
Imperia – Taggia ore 10:00 domenica 23
campo “F.Salvo” Piani di Imperia

Pulcini 2009 a 7 gir.B
Taggia – Imperia ore 10:00 domenica 23
campo “Marzocchini” Taggia

giovedì 20 dicembre 2018

Settore giovanile. Il punto

Sconfitta casalinga per mister Casella e i suoi ragazzi della formazione Juniores che, presso il campo "Prof.Aicardi" di Pontedassio non riesce ad andare oltre lo 0-1 in favore della Voltrese nell'ultima giornata del campionato Juniores Eccellenza.
Meglio per quanto riguarda la formazione Juniores che disputa il campionato Juniores secondo livello guidata da mister Olivieri dove i suoi ragazzi sono riusciti ad imporsi per nove reti a zero contro la Villanovese.
Un altro scontro, sempre contro la Villanovese, ha visto gli Allievi under 17 vincere per 0-5.
Brutta sconfitta per gli Allievi under 16, guidati da mister Colavito, contro la capolista Savona nel campionato Regionale.
Altra bella vittoria per i Giovanissimi under 15 guidati da mister Dalocchio che sono riusciti ad imporsi in trasferta contro la Sanstevese per 0 reti a 8.
Infine un'altra sfida contro il Savona per i Giovanissimi under 14 guidati da mister Decol che ha visto gli ospiti imporsi per 0 reti a 5.

Juniores Eccellenza Under 19
Imperia-Voltrese: 0-1

Juniores sec. liv. Under 19
Imperia-Villanovese: 9-0

Allievi Under 17
Villanovese-Imperia: 0-5

Allievi Under 16
Savona-Imperia: 9-0

Giovanissimi Under 15
Sanstevese-Imperia: 0-8

Giovanissimi Under 14
Imperia-Savona: 0-5


Ufficio Stampa ASD Imperia

Classifica marcatori

13 RETI: Zunino (Pietra Ligure)
12 RETI: Ilardo (Genova calcio)
11 RETI: Parodi (1 Genova calcio/10 Vado)
9 RETI: Saviozzi (Cairese), Mura (Rivarolese)
8 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Compagnone (Busalla), Alessi (Cairese)
7 RETI: Vittori (Finale), Castagna, Costantini (Imperia), Rossi (Rapallo)
6 RETI: Lupo (Alassio), Capra (Finale), ), Bertuccelli (3 Rapallo/3 Valdivara 5 terre), Romei (Rivarolese), Alvisi (Valdivara 5 terre)
5 RETI: Lobascio (Busalla), Vallerga (Finale), De Martini, Petracca Lepera (Genova calcio)
4 RETI: Calcagno (Albenga), Salzone (Finale), Gaggero (Pietra Ligure), Donaggio (Vado)
3 RETI: Provenzano (Angelo Baiardo), Sassari, Sfinjari (Alassio), Minutoli (Molassana), Cotellessa, Repetto (Busalla), Faedo, Giglio (Imperia), Baracco (Pietra Ligure), Cupini (Rapallo), Cilia (Sammargheritese), Galiera, Rea (Ventimiglia)
2 RETI: Gerardi, Ottonello, Sassari, Viganò (Alassio), Gerini, Rossi (Albenga), Figone (1 Cairese/1 Imperia), De Matteis, Di Martino (Cairese), Massara (Genova calcio), Cocurullo, Minutoli (Molassana), Auteri, Rovere (Pietra Ligure), Paparcone (1 Rapallo/1 Valdivara 5 Terre),Carbone, Garrasi (Rapallo), Redaelli (Vado), Donato, Napello, Ungaro (Rivarolese), Masi (Sammargheritese), Felici, Mamone (Ventimiglia)
1 RETE: Alfano, Galleano, Odasso (Alassio), Barison, Fanelli, Farinazzo (Albenga), Bianchino, Briozzo, Camera, Digno, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè, Moretti (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani, Piana, Spozio (Cairese), Ferrara, Massa (Finale), Buono, Camoirano, Costa, Nelli, Traverso (Genova calcio), Di Lauro, Laera, Moscatelli, Roda (Imperia), Falsini (Molassana), Badoino, Bottino, Corciulo, Gaglioti, Rossi (Pietra Ligure), Barilari, Lunghi, Marchesi, Neirotti, Marrale (Rapallo), Ciminelli, D'Antoni, De Persiis, Gambareli (Rivarolese), Amandolesi, Gallio, Maucci, Musante, Privino (Sammargheritese), D'Antoni, Macagno, Tona (Vado), Cutugno, Franceschini, Naclerio, Sammartano, Simonini, Valletta, Vanacore (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Daddi, Sammartano (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Cuman (Molassana)

mercoledì 19 dicembre 2018

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Ventimiglia", che ha visto la vittoria di Giglio (5 punti), seguito da Faedo (3 punti) e Di Lauro (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
19 punti: Costantini, Faedo
12 punti: Giglio
8 punti: Di Lauro
5 punti: Trucco
3 punti: Ambrosini, Laera, Sadiku
Appuntamento a domenica 16 dicembre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Ventimiglia.

martedì 18 dicembre 2018

Dido&Nicholaspensiero


Stefano Faedo: "Sapevamo che sarebbe stata dura, perchè il Ventimiglia è un'ottima squadra: adesso hanno preso Daddi, che è un attaccante fortissimo. Su un campo così pesante un episodio poteva decidere la gara.
Ci siamo difesi con ordine, non abbiamo corso grossi pericoli, abbiamo fatto noi la partita ed è andata bene. Domenica ad Alassio ci aspetta un'altra partita tosta, ma noi andremo là per vincere".
Nicholas Costantini: ""Sapevamo che oggi era una partita importante perchè potevamo sfruttare gli scontri diretti che c'erano sugli altri campi. Ovviamente tireremo le somme domenica prossima, perchè si chiuderà il girone d'andata.
Dovevamo vincere per noi: è difficile ora fare la corsa su una squadra, ce ne sono troppe in ballo.
Dovevamo vincere in casa, perchè il "Ciccione" deve essere il nostro fortino: il Ventimiglia è una buona squadra ma credo che la vittoria sia meritata.
Domenica ad Alassio sarà una partita complicata perchè questo è un Campionato equilibrato: i nomi dei calciatori dell'Alassio non rispecchiano la classifica che hanno, ma da quando hanno cambiato allenatore hanno una marcia in più.
Noi andremo là a giocare a viso aperto ed ad imporre il nostro gioco, come sempre.
Il girone di ritorno è spesso un Campionato differente: tante squadre partono alla grande poi calano, viceversa per quelle che sono dietro. Noi ce la giocheremo fino alla fine"."

Video. Imperia-Ventimiglia: 1-0


Il servizio di Imperia-Ventimiglia realizzato da asdimperia.tv

lunedì 17 dicembre 2018

Chi si accontenta...

Con un calcio di rigore segnato dal solito Costantini (ottava rete stagionale, miglior realizzatore della squadra), l'Imperia sbriga la pratica Ventimiglia ed ottiene, per la seconda volta in stagione, la seconda vittoria consecutiva che proietta i ragazzi di Buttu al quarto posto in classifica a quattro punti dalla solitaria capolista Cairese che, nello scontro diretto, liquida l'altra capolista Pietra Ligure.
Il motivo del titolo del post? Semplice. Completamente sordi agli appelli di tifoseria e, paradossalmente, pure a se stessi ("cerchiamo una punta" lo hanno detto sia Sassu che Chiarlone...), i dirigenti non sono intervenuti nel reparto offensivo nella finestra invernale del mercato e, quasi come logica conseguenza, ci ritroviamo, per la legge di Murphy, in una partita da vincere a tutti i costi, a dover sostituire l'infortunato Castagna, unico attaccante esperto del reparto, con un centrocampista come Franco (auguri di pronta guarigione a "Lenny" e meno male che dopo il prossimo quasi "derby" di Alassio, con i padroni di casa in crescita dopo gli acquisti fatti nel mercato invernale, arriverà la lunghissima sosta invernale).
In un "Nino Ciccione" desolatamente deserto (un'ottantina gli spettatori presenti), non basta un ottimo e volenteroso Faedo, assieme a Giglio il migliore in campo, per rimpinguare il punteggio e, così, il gol su azione del reparto offensivo rimane un miraggio. Può bastare per battere un Ventimiglia che, lo ricordo, la settimana scorsa ha subito tre reti a domicilio dal fanalino di coda Sammargheritese, ma poi torneranno le sfide con le altre big del Campionato e lì potrebbe vedersi, purtroppo, la differenza.
E ora la "trasfertina" di Alassio per cercare di chiudere il girone di andata in una posizione di classifica interessante anche confidando negli ennesimi scontri diretti che domenica prossima vedranno protagoniste Pietra Ligure-Genova calcio e Vado-Cairese.
FORZA RAGAZZI !!!
(portorino & im1923)

domenica 16 dicembre 2018

Sondaggio. Vota il migliore contro il Ventimiglia

Ottavo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro il Ventimiglia nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri vincitori nelle 11 stagioni precedenti.
La classifica, dopo la settima giornata, è la seguente:

19 punti: Costantini
16 punti: Faedo
7 punti: Di Lauro, Giglio
5 punti: Trucco
3 punti: Ambrosini, Laera, Sadiku

14° giornata (andata). Imperia-Ventimiglia: 1-0

Questo pomeriggio alle ore 15:00, agli ordini di Guglielmo Noce di Genova, l'Imperia di Pietro Buttu affronta il Ventimiglia di Sergio Soncin.
Penultima giornata del girone d'andata, i neroazzurri cercano una vittoria che possa rilanciarli in classifica, alla luce anche dello scontro diretto tra Cairese e Pietra Ligure, le due capolista a sorpresa (ma meritatamente) del Torneo.
Imperia 1923 che, come prevedibile e come triste consuetudine degli ultimi anno, non si è rinforzata nel mercato di riparazione invernale, ma che, anzi, ha registrato le partenze in serie del portiere Denis Sadiku, dei difensori  Pier Francesco Figone e Emiliano Callegari e degli attaccanti Denis Mehmetaj e Luis Manini. Solo due arrivi, quelli del difensore Pietro Cavallone e del centrocampista Matteo Martelli: di rinforzi in attacco manco a parlarne, men che meno quello di Edoardo Capra, accasatosi al Vado... ma nessuno si era mai illuso...
Imperia e Ventimiglianella loro storia, si sono affrontate, al "Nino Ciccione", 25 volte: il bilancio dei precedenti incontri giocati parla di 15 vittorie per i neroazzurri, 8 pareggi e 3 vittorie dei granata, con 55 gol fatti dall'Imperia e 29 dal Ventimiglia.
L'ultima vittoria casalinga dell'Imperia è datata 15 aprile 2018 quando i neroazzurri s'imposero per 2-1, grazie a due reti del grande ex della partita, "Cavallo pazzo", al secolo Pietro Daddi, attaccante, 18 presenze e 15 gol fatti nella stagione 2011-2012 e 30 presenze e 28 reti realizzate nella scorsa stagione, assieme al difensore Maurizio Alberti, 3 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2011-2012 ed al centrocampista Federico Allaria Olivieri, 24 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2010-2011 e 3 presenze e 0 gol fatti nella successiva.
Ex neroazzurro è anche il mister frontaliero Sergio Soncin, che si è seduto sulla panchina neroazzurra nella stagione 2010-2011 (Promozione).
LE FORMAZIONI
Rientrano i difensori Fabio Laera dal turno di squalifica e Giacomo Fazio da un leggero infortunio, assieme all'attaccante Tommaso Moscatelli, anch'egli alle prese con un infortunio.
Questi i convocati:
Ambrosini, Castagna, Cavallone, Correale, Costantini, Di Lauro, Faedo, Fazio, Franco, Giglio, Laera, Martelli, Meda, Moscatelli, Pellegrino, Pelliccione, Savona, Tahiri, Trucco, Zeka.
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Ambrosini, Laera, Martelli, Di Lauro, Tahiri, Cavallone, Giglio, Castagna, Costantini, Faedo
Il Ventimiglia risponde con: Scognamiglio, Allegro, Fraticelli, Ala, Serra, Mamone, Cafournelle, Musumarra, Daddi, A.Rea, Felici
LA CRONACA
Pioggia e freddo pungente, terreno pesante, sugli spalti meno di un centinaio di spettatori
5' Musumarra serve Fraticelli il cui tiro al volo termina a lato
14' tiro di Costantini deviato da Allegro sopra la traversa
17' proteste neroazzurre per un falloin area ai danni di Laera
18' tiro/cross di Castagna che non impensierisce la difesa frontaliera
23' esce Castagna, entra Franco
33' colpo di testa di Laera, Scognamiglio devia in calcio d'angolo
36' semirovesciata di Cavallone, Scognamiglio para 
40' tiro dal limite di Costantini che termina di poco a lato
Il primo tempo termina 0-0
51' ammonito Serra
52' classica incursione di Giglio che, dalla fascia destra, supera due uomini, entra in area e tira: la sfera esce di poco a lato 
55' Faedo entra in area e salta un uomo, prima di essere atterrato: calcio di rigore trasformato da Costantini: ottava rete stagionale per Nicholas
60' tiro da fuori area di Faedo di poco alto sopra la traversa
65' ancora Faed, che tira dalla sinistra, Scognamiglio a respingere la sfera con i pugni
66' esce A.Rea, entra D.Rea
71' esce Felici, entra Ierace
85' esce Daddi, entra Crudo
93' fischio finale: la gara termina 1-0

14° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-ALASSIO: 1-4. 1' e 65' Lupo (As), 53' e 90' Sassari (As), 54' Barison (Al)
CAIRESE-PIETRA LIGURE: 2-1. 5' Figone (C), 66' Gaggero (P), 86' Alessi (C)
FINALE-BUSALLA: 2-0. 16' Massa, 22' Salzone
GENOVA CALCIO-RIVAROLESE: 3-0. 16', 40' rig. e 46' Ilardo
IMPERIA-VENTIMIGLIA: 1-0. 55' rig. Costantini
MOLASSANA BOERO-VADO: 1-1. 46' Donaggio (V), 66' Falsini (M)
RAPALLO RUENTES-VALDIVARA 5 TERRE: 5-3. 6' Barilari (R), 12' Naclerio (V), 27' rig. Garrasi (R), 42' Bertuccelli (R), 49'  Paparcone (R), 53' Rossi (R), 78' Franceschini (V), 79' Simonini (V)
SAMMARGHERITESE-ANGELO BAIARDO: 1-1. 16' Masi (S), 23' Camera (A)

CLASSIFICA
CAIRESE 29
GENOVA CALCIO 28
PIETRA LIGURE 26
IMPERIA 25
RIVAROLESE 24
VADO 22
FINALE 22
BUSALLA 19
VENTIMIGLIA 17
ALBENGA 15
ANGELO BAIARDO 15
RAPALLO RUENTES 15
ALASSIO 15
MOLASSANA BOERO 13
SAMMARGHERITESE 9
VALDIVARA 5 TERRE 8

sabato 15 dicembre 2018

La Capra e l'uva

27-11-2018. Salvatore Sassu: "Capra? Per motivi personali e di lavoro ha declinato l'offerta".
12-12-2018. Cristiano Chiarlone: "Edoardo Capra? Lo smentisco, cerchiamo un giocatore, ma il Finale non lo cede".
14-12-2018. Il sito ufficiale del Vado F.C. pubblica questo comunicato


Mi sa che bisognerà aggiornare il titolo della celebre favola di Esopo... 

Giudice sportivo

Ammonizione con diffida (4° infrazione) per Nicholas Costantini ed ammonizione (1° infrazione) per Matteo Martelli.

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Ventimiglia sarà Guglielmo Noce di Genova.
Il direttore di gara genovese ha arbitrato i neroazzurri in una sola occasione, il 28 gennaio 2018, Imperia-Rivarolese 1-1.

Costantinipensiero

Nicholas Costantini, interistato da Claudio Mandida dell'ufficio stampa dell'A.S.D. Imperia
Riguardo all'amichevole con il Genoa:
"Contro il Genoa non è mai una partita qualunque, ho passato sei anni a Genova dai 14 ai 20 anni, mi hanno fatto diventare il giocatore che sono, tanto lo devo a loro. Sono principalmente bei ricordi, con qualche pizzico di rimpianto, con un pò più di fortuna e abilità poteva essere qualcosa di diverso che invece non è stato, però è sempre una bella emozione tornare. L'amichevole lascia un pò il tempo che trova visto che la differenza fisica e qualitativa è abissale però credo che abbiamo fatto un buon primo tempo anche se loro hanno mantenuto i ritmi piuttosto contenuti, diciamo che è stato un allenamento come è giusto che sia. Credo che nel primo tempo abbiamo ben figurato anche con qualche occasione per fare gol, poi nel secondo tempo ci sono stati tanti cambi con i ragazzi della Juniores e credo che per loro sia stata una bella emozione"
Ottima media realizzativa, sette reti stagionali:
"Diciamo che nel mio unico campionato di Eccellenza avevo fatto 14 reti, in serie D riuscivo a realizzare sette/otto reti stagionali  sfruttando le palle inattive. Nelle ultime partite sto giocando anche un po più avanti quindi spero di poter continuare a dare il mio contributo, ma sopratutto che la squadra ottenga gli obiettivi per cui stiamo lavorando"
Domenica arriva il Ventimiglia:
"Mi aspetto una partita combattuta ed equilibrata come tutte quelle che ci stanno capitando, è un campionato davvero equilibrato dove tutti possono vincere o perdere contro tutti. Loro ci terranno a fare bene, come noi, sono una squadra che sta facendo un buon campionato, si sono rinforzati con Daddi che è sicuramente un giocatore importante ma noi dobbiamo assolutamente portare a casa i tre punti per riuscire a rimanere attaccati alla parte alta della classifica sfruttando anche gli scontri diretti delle prime quattro (Cairese - Pietra Ligure, Genova Calcio - Rivarolese) con la possibilità di recuperare qualche punto"
Campionato ancora aperto?
"Direi di si, manca ancora tutto il girone di ritorno più due partite. Spesso i gironi di ritorno sono un altro campionato rispetto a quello d'andata, abbiamo sprecato qualche occasione di troppo e dobbiamo essere bravi a non commettere più alcuni errori. Squadre che possono ambire alla vittoria del campionato ce ne sono molte, specialmente con il calciomercato alcune si sono rinforzate come il Vado con Capra quindi vediamo cosa succederà"

venerdì 14 dicembre 2018

L'ex di turno

Tre ex neroazzurri nel Ventimiglia.
Sono il difensore Maurizio Alberti, 3 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2011-2012, il centrocampista Federico Allaria Olivieri, 24 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2010-2011 e 3 presenze e 0 gol fatti nella successiva.
Soprattutto, il grande ex della partita, è "Cavallo pazzo", al secolo Pietro Daddi, attaccante che non ha certo bisogno di presentazioni, 18 presenze e 15 gol fatti nella stagione 2011-2012 e 30 presenze e 28 reti realizzate nella scorsa stagione.

Ex neroazzurro è anche il mister frontaliero Sergio Soncin, che si è seduto sulla panchina neroazzurra nella stagione 2010-2011 (Promozione), 27 presenze, 14 vittorie, 9 pareggi e 4 sconfitte, esonerato a tre giornate dal termine del Torneo, sostituito da Alfredo Bencardino.

Scontri diretti. Imperia VS Ventimiglia

Imperia e Ventimiglia, nella loro storia, si sono affrontate, al "Nino Ciccione", 25 volte: il bilancio dei precedenti incontri giocati parla di 15 vittorie per i neroazzurri, 8 pareggi e 3 vittorie dei granata, con 55 gol fatti dall'Imperia e 29 dal Ventimiglia.
L'ultima vittoria casalinga dell'Imperia è datata 15 aprile 2018 quando i neroazzurri s'imposero per 2-1. Questo il tabellino dell'incontro:
IMPERIA-VENTIMIGLIA: 2-1
RETI: 24' e 45' Daddi, 34' Trotti
IMPERIA: Todde, Ravoncoli, Martini, Laera, Pollero, Risso (87' Chariq), Ambrosini, Giglio, Daddi, Ymeri, Castagna (83' Canu). All. Bencardino
VENTIMIGLIA: Scognamiglio, Mamone, Serra, Ala, Alberti (87' D. Rea), Allegro, Cafournelle (68' Peirano), A. Rea (68' Trimboli), Galiera, Salzone (61' Felici), Trotti. All. Fiore
ARBITRO: Tortora di Albenga
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. Ventimiglia calcio 1909

ANNO DI FONDAZIONE: 1909
COLORI SOCIALI: Granata
CAMPO SPORTIVO: "Simone Morel", sito in Località Peglia a Ventimiglia. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: asdventimigliacalcio.it
PRESIDENTE: Vincenzo Savarino
VICE PRESIDENTE: Rocco Ricevuto
DIRETTORE SPORTIVO: Nicola Veneziano
DIRETTORE TECNICO: Armando Vitetta
ALLENATORE: Sergio Soncin
LA ROSA
PORTIERI: Claudio Scognamiglio (86), Simone Saccani (99), Paolo Serpe (96)
DIFENSORI: Maurizio Alberti (92), Michele Mamone (92), Lorenzo Serra (97), Marco Spanò (99),
CENTROCAMPISTI: Andrea Ala (96), Federico Allaria (91), Simone Allegro (90), John Cafournelle (80), Luca Musummara (80), Daniele Principato (78), Marco Spanò (99)
ATTACCANTI: Pietro Daddi (77), Giorgio Felici (00), Matteo Galiera (95), Amedeo Gasciarino (98), Alfonso Rea (98), Danilo Rea (99), Roberto Trimboli (96)

giovedì 13 dicembre 2018

Amichevole. Genoa-Imperia: 8-0


Questo pomeriggio l'Imperia di Pietro Buttu ha disputato, al "Gianluca Signorini" di Genova Pegli, un'amichevole contro il Genoa.
L'Imperia è scesa in campo con: Trucco, Cavallone, Pelliccione, Marelli, Laera, Di Lauro, Faedo, Giglio, Castagna, Costantini, Tahiri.
Il Genoa ha invece schierato: Radu, Biraschi, Romero, Zukanovic, Romulo, Hiljemark, Sandro, Bessa, Lazovic, Kouame, Piatek.
Genoa in vantaggio al 7′ con Piatek, raddoppio del bomber polacco al 22′' servito da Lazovic. Al 32′ in rete Kouame su assist di Bessa.
La prima frazione di gioco termina 3-0
Nella ripresa in rete, al 64', al 71' ed al 82' su rigore′ Favilli, al 66’ Criscito ed al 72'′ Lisandro Lopez.
La gara è così terminata 8-0.
Sostituzioni neroazzurre: escono, Pelliccione, Castagna, Tahiri, Marelli, Costantini, Trucco e Giglio, al loro posto sono entrati Franco, Zeka, Correale, Zanchi, Pellegrino, Fatnassi e Meda.

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno


Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Rapallo Ruentes", che ha visto la vittoria di Costantini (5 punti), seguito da Giglio (3 punti) e Faedo (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
19 punti: Costantini
16 punti: Faedo
7 punti: Di Lauro, Giglio
5 punti: Trucco
3 punti: Ambrosini, Laera, Sadiku
Appuntamento a domenica 16 dicembre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Ventimiglia.

Classifica marcatori

13 RETI: Zunino (Pietra Ligure)
11 RETI: Parodi (1 Genova calcio/10 Vado)
9 RETI: Saviozzi (Cairese), Ilardo (Genova calcio), Mura (Rivarolese)
8 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Compagnone (Busalla)
7 RETI: Alessi (Cairese), Vittori (Finale), Castagna (Imperia)
6 RETI: Capra (Finale), Costantini (Imperia), Rossi (Rapallo), Romei (Rivarolese), Alvisi (Valdivara 5 terre)
5 RETI: Lobascio (Busalla), Vallerga (Finale), De Martini, Petracca Lepera (Genova calcio), Bertuccelli (2 Rapallo/3 Valdivara 5 terre)
4 RETI: Lupo (Alassio), Calcagno (Albenga)
3 RETI: Provenzano (Angelo Baiardo), Sassari, Sfinjari (Alassio), Salzone (Finale), Minutoli (Molassana), Cotellessa, Repetto (Busalla), Faedo, Giglio (Imperia), Baracco, Gaggero (Pietra Ligure), Cupini (Rapallo), Cilia (Sammargheritese), Donaggio (Vado), Galiera, Rea (Ventimiglia)
2 RETI: Gerardi, Ottonello, Viganò (Alassio), Gerini, Rossi (Albenga), De Matteis, Di Martino (Cairese), Massara (Genova calcio), Cocurullo, Minutoli (Molassana), Auteri, Rovere (Pietra Ligure), Carbone (Rapallo), Redaelli (Vado), Donato, Napello, Ungaro (Rivarolese), Felici, Mamone (Ventimiglia)
1 RETE: Alfano, Galleano, Odasso (Alassio), Fanelli, Farinazzo (Albenga), Bianchino, Briozzo, Digno, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè, Moretti (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani, Piana, Spozio (Cairese), Ferrara (Finale), Buono, Camoirano, Costa, Nelli, Traverso (Genova calcio), Di Lauro, Figone, Laera, Moscatelli, Roda (Imperia), Badoino, Bottino, Corciulo, Gaglioti, Rossi (Pietra Ligure), Garrasi, Lunghi, Marchesi, Neirotti, Marrale (Rapallo), Ciminelli, D'Antoni, De Persiis, Gambareli (Rivarolese), Amandolesi, Gallio, Masi, Maucci, Musante, Privino (Sammargheritese), D'Antoni, Macagno, Tona (Vado), Cutugno, Paparcone, Sammartano, Valletta, Vanacore (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Daddi, Sammartano (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Cuman (Molassana)

La rosa neroazzurra. Matteo Martelli

Nome: MATTEO
Cognome: MARTELLI
Luogo di nascita: SANREMO (IM)
Data di nascita: 11-03-1998
Ruolo: CENTROCAMPISTA
Carriera
Stagione: 2016-17. Squadra: SANREMESE. Serie: D. Pres: 13. Gol: 0
Stagione: 2017-18. Squadra: SANREMESE. Serie: D. Pres: 19. Gol: 0
Stagione: dic. 2017-18. Squadra: ARGENTINA. Serie: D. Pres: 19. Gol: 0
Stagione: 2018-19. Squadra: SANREMESE. Serie: D. Pres: /. Gol: /
Stagione: dic. 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 17. Gol: 3

mercoledì 12 dicembre 2018

Chiarlo&Gigliopensiero

Il Direttore Tecnico Cristiano Chiarlone intervistato da rivierasport.it:
Direttore, ieri si è posto il punto su una trattativa davvero complicata.
"Siamo felici di poter avere ancora con noi Nicholas Costantini e Amerigo Castagna due ottimi calciatori, ma soprattutto due grandi professionisti. Embrambi, contro il Rapallo, sono stati autori di una prova maiuscola, pur non essendo ancora certi della loro permanenza all'Imperia. Ieri fortunatamente il club ha rasserenato i giocatori sulla loro centralità all'interno della squadra, mantenendo le condizioni che erano state pattuite a inizio stagione.
Questi primi giorni a Imperia sono stati molto intensi, ma c'è la consapevolezza di fare bene, grazie a un mister preparato come Buttu e a una squadra composta da nove "vecchi" e undici ragazzi di Imperia. Siamo molto tranquilli, anche a livello di mercato probabilmente non ci muoveremo molto: siamo alla ricerca di un giocatore nel settore avanzato.
Edoardo Capra? Lo smentisco, cerchiamo un giocatore, ma il Finale non lo cede".
"Capitan Futuro" Giuseppe Giglio: "Sono contentissimo per i gol: segnare è sempre la cosa più bella. Sono contento anche perchè si è accorciata la classifica, adesso siamo a meno quattro punti dalla testa della classifica e, a parer mio, non sono tanti. Dobbiamo continuare a vincere e andare sempre al massimo come facciamo anche durante tutta la settimana in allenamento".

Amichevole


Giovedì pomeriggio, alle ore 14:30, la A.S.D. Imperia 1923 sarà ospite del Genoa C.F.C., sul campo "Gianluca Signorini" di Genova Pegli, per disputare la partitella amichevole del giovedì con la squadra allenata da Cesare Prandelli.

La rosa neroazzurra. Giacomo Cavallone

Nome: GIACOMO
Cognome: CAVALLONE
Luogo di nascita:
Data di nascita: 14-06-2000
Ruolo: DIFENSORE
Carriera
Stagione: 2017-18. Squadra: FINALE. Serie: D. Pres: 2. Gol: 0
Stagione: 2018-19. Squadra: CAIRESE. Serie: ECCEL. Pres: /. Gol: /
Stagione: dic. 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: 23. Gol: 2

martedì 11 dicembre 2018

Il doppio (non) acquisto

Comunicato Ufficiale A.S.D. Imperia 1923:
Contrariamente a quanto emerso nei scorsi giorni Nicholas Costantini e Amerigo Castagna resteranno in nero azzurro fino alla fine della stagione 2018-19.
AVANTI IMPERIA!
Al riguardo il D.S. Salvatore Sassu ha dichiarato, su rivierasport.it: "Costantini e Castagna hanno ricevuto delle richieste, ma l'attaccamento alla maglia neroazzurra ha prevalso su ogni altra cosa. Stiamo cercando una punta nei dintorni e aspettiamo il recupero a pieno di Roda. Sanci? Per il momento il suo nome non mi risulta".

Accogliamo, ovviamente, con piacere la notizia... ma è una non notizia, crediamo, perchè dovrebbe essere normale confermare due degli elementi più rappresentativi della squadra, dopo le sei cessioni dei giorni scorsi.
A pochi giorni dalla fine del mercato di riparazione, vuoi vedere che questa conferma verrà utilizzata come un doppio (non) acquisto?

Bregolin&Cavallone&Martellipensiero


Francesco Bregolin: "La squadra ha mostrato tutte le qualità che ha: la forza, la grinta, il "Non mollare", i ragazzi si sono davvero dimostrati attaccati alla maglia. Siamo tutti molto contenti per come è maturata la partita, dal 0-2 al 1-2 alla fine del primo tempo che ci ha aiutato; il rigore del 2-2 subito ad inizio ripresa. Siamo stati arrembanti, abbiamo giocato bene, favoriti anche dal fatto che il Rapallo ha giocato con un uomo in meno.
Questo Campionato è livellato, non c'è l'ammazza Campionato, son tutte squadre alla nostra portata, abbiamo dimostrato con tutte le squadre di non demeritare. Complimenti al Pietra Ligure che è meritatamente in testa, però non siamo secondi a nessuno ed oggi l'abbiamo dimostrato e speriamo di continuare su questa strada".
Giacomo Cavallone: "Sono felice di poter far parte di questo gruppo spero di poter dare il mio contributo alla squadra e alla società per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Ho buone aspettative e non vedo l'ora di cominciare a lavorare insieme a questa squadra che ha già espresso in questa prima parte di campionato il suo valore".
Matteo Martelli: "Ho scelto di venire a Imperia perchè mi ha convinto la piazza da sempre una delle migliori della regione e per l'obiettivo societario. Sono contento di essere qui e aver trovato un bel gruppo di ragazzi che hanno fame e voglia di vincere. Voglio rimettermi in gioco dopo questa prima parte di stagione persa. Ci sarà da rimboccarsi le maniche e lavorare giorno per giorno per cercare di crescere e migliorare sempre di più".

Video.Imperia-Rapallo Ruentes: 3-2


Il video di Imperia-Rapallo Ruentes realizzato asdimperia.tv

lunedì 10 dicembre 2018

Ora o mai più


Bella e sofferta vittoria dei neroazzurri che, a un passo dal baratro, ribaltano il Rapallo Ruentes grazie alla doppietta del giocatore indiscutibilmente di maggior classe della squadra, quel Nicholas Costantini che, voci di stampa, davano addirittura nei giorni scorsi come nuovo giocatore del Vado, con tanto di firma, unitamente a Lenny Castagna, anche lui della partita oggi.
Detto che, come era facile prevedere, un successo con i tigullini avrebbe sicuramente consentito ai neroazzurri di guadagnare posizioni in classifica, considerati gli scontri diretti in programma (guadagnati 3 punti a Rivarolese e Finale e 2 al Genova calcio) credo che la settimana che sta arrivando rappresenti un punto determinante della stagione neroazzurra.
Alle viste una nuova sfida casalinga (peraltro un "teorico" derby, visto che l'unico ed originale è quello coi matuziani) non proibitiva col Ventimiglia ed una trasferta altrettanto abbordabile ad Alassio per chiudere il girone d'andata.
In questa situazione, anche se lasciano pochi dubbi le parole del neo entrato in società Cristiano Chiarlone come Direttore Tecnico, la società ha due strade da prendere.
O chiudere il mercato con le due partenze sopra citate e condannare i tifosi ad un'altra stagione da comparse in questo Campionato, o cavalcare il momento favorevole acquistando quella famosa punta di cui tutti parlano, compresi gli addetti ai lavori, ma che ancora non si è vista (anche oggi attaccanti a secco di reti...) e che potrebbe garantire, unitamente alla conferma dei due giocatori di cui sopra, un prosieguo di Campionato da protagonisti.
Al momento di scrivere il punto della giornata non ci è dato ancora di conoscere le dichiarazioni "a caldo" dal "Ciccione" per cui non sappiamo se da qui a venerdì, data di chiusura del mercato di riparazione, dovremo aspettarci altre novità, sta di fatto che la prossima giornata una eventuale vittoria vorrebbe dire un ulteriore passo in avanti in classifica viste le due sfide fra le inattese capolista Cairese e Pietra Ligure (a proposito, complimenti vivissimi a quest'ultima per l'incredibile grandinata di gol, ben 6, rifilati alla super favorita, forse ora un pò meno, Rivarolese) e proprio della stessa Rivarolese che sfiderà, in un caldo derby cittadino, il Genova calcio.
Evidente che una eventuale vittoria contro il Ventimiglia domenica prossima potrebbe significare agguantare anche un terzo posto in classifica a pochissimo dalla vetta qualora le due savonesi pareggiassero lo scontro diretto. Ma poi? Domanda che, come sempre, non avrà risposta oppure avrà la solita risposta, "basso profilo, se ne parla fra tre anni.......".
P.S.: prendo spunto da un commento ad un post di un lettore nella giornata di ieri per fare osservare a tutti gli scettici, a tutti quelli che "sì, ma in fondo D o Eccellenza cosa cambia..." cosa può significare dal punto di vista del tifoso e dello sportivo, vivere una giornata come quella vissuta sabato dai tifosi matuziani allo stadio di Lecco. Invito tutti ad andare a vedersi il bellissimo servizio che si può vedere su rivierasport.it  relativo alla partita e vedere la qualità delle giocate e il supporto del pubblico, con il relativo spettacolo, della curva dei lariani. Può darsi che non succeda in nessun altro campo della categoria, del resto il Lecco nella sua storia è stato anche in serie B, ma questa è la differenza fra andare a giocare su un campo dell'entroterra di Genova davanti a 50 pensionati o al "Ciccione" davanti a 100 reduci della tifoseria che fu ed andare a giocare su un campo di categoria superiore dove esiste evidentemente un progetto e dove il pubblico crede in quello che la società sta portando avanti.
Chi ha orecchie per intendere intenda...
(portorino)

domenica 9 dicembre 2018

Sondaggio, Vota il migliore contro il Rapallo Ruentes

Settimo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro  il Rapallo Ruentes nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri vincitori nelle 11 stagioni precedenti.
La classifica, dopo la sesta giornata, è la seguente:
15 punti: Faedo
14 punti: Costantini
7 punti: Di Lauro
5 punti: Trucco
4 punti: Giglio
3 punti: Ambrosini, Laera, Sadiku

13° giornata (andata). Imperia-Rapallo Ruentes: 3-2

Questo pomeriggio alle ore 15,00, al "Nino Ciccione", agli ordini di Francesco Tortora di Albenga , l'Imperia di Pietro Buttu affronta il Rapallo Ruentes di Romano Camicioli.
Al termine di una settimana a dir poco convulsa, i neroazzurri giocano una partita assai delicata, contro avversari che si sono decisamente rinforzati nel mercato invernale, in primis con l'arrivo dell'attaccante Giuseppe Bertuccelli che, già in passato, ha castigato l'Imperia.
La rosa neroazzurra, invece, ha visto le partenze in serie del portiere Denis Sadiku, dei difensori  Pier Francesco Figone e Emiliano Callegari e degli attaccanti Denis Mehmetaj e Luis Manini.
Il neo Direttore Tecnico Cristiano Chiarlone ha portato in dote il difensore Pietro Cavallone ed il centrocampista Matteo Martelli.
Imperia e Rapallo Ruentes si sono affrontate al "Nino ciccione" 19 volte nella loro storia: il bilancio è di 9 vittorie per i neroazzurri, 7 pareggi e 4 vittorie dei bianconeri, 39 i gol realizzata dall'Imperia e 24 dal Rapallo Ruentes. L'ultima vittoria neroazzurra è datata 26-02-2017, Imperia-Rapallo Ruentes 1-0.
LE FORMAZIONI
Questi i convocati da Pietro Buttu:
Trucco, Meda, Correale, Pelliccione, Franco, Fatnassi, Tahiri, Zeka, Pellegrino, Zanchi, Savona, Nastasi, Cavallone, Ambrosini, Di Lauro, Faedo, Giglio, Martelli, Castagna, Costantini
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Correale, Pelliccione, Martelli, Di Lauro, Ambrosini, Cavallone G., Giglio, Castagna, Costantini, Faedo
Il Rapallo Ruentes risponde con: Novarino, Verrini, Garbarino, Chiappe, Sbarra, Garrasi, Maffei, Carbone, Bertuccelli, Rossi, Cupini
LA CRONACA
5' doppia conclusione a rete di Castagna, respinte con bravura da Novarino
16' preciso cross di Rossi che taglia tutta l'area, con Bertuccelli che non ha difficoltà ad infilare Trucco con tiro al volo sotto misura: 0-1
17' ammonito Martelli
24' tiro da limite di Faedo deviato da Novarino
32' assist di Garrasi per con Cupini, tutto solo davanti a Trucco, lo infila: 0-2
39' esce Pelliccione ed entra Tahiri
44' Giglio dalla fascia sinistra si accentra in area, scambia la sfera e poi tira facendo secco Novarino: 1-2, terza rete stagionale per "Capitan Futuro" e tutti negli spogliaoi
46' presunto fallo in area del Rapallo Ruentes e calcio di rigore: si presenta sul dischetto Costantini spiazza Novarino: 2-2 e quinta rete stagionale per Nicholas
54' esce Mafferi ed entra Paparcone
56' esce Cavallone ed entra Zeka
63' ammonito Costantini
65' rosso diretto a Carbone, per un brutto fallo su Di Lauro
67' esce Cupini ed entra Barillari
75' ennesima magistrale punizione di Costantini che, dai venti metri, indirizza la sfera sul primo palo: 3-2, partita ribaltata e sesta rete stagionale per Nicholas
84' esce Garbarino ed entra Crafa
86' ammonito Verrini
93' fischio finale: l'Imperia vince 3-2