giovedì 23 agosto 2012

Chi li ha visti?

Dopo che, lo scorso anno, la Juventus è stata per qualche giorno in ritiro a Chiusa Pesio, dal 13 al 18 agosto è stato il turno del Torino di mister Ventura ad essere ospite di una città del Basso Piemonte
La compagine granata ha effettuato le sedute di allenamento nel campo comunale "Gasco", tutti i giorni, tra due ali di folla ed ha disputato, il giorno di Ferragosto, un'amichevole con la Cheraschese, giocata dinanzi ad oltre 1000 spettatori (fotografia tratta da campionicn.it).
Il mini ritiro è stato organizzato dalla Città di Mondovì con il contributo della Camera di Commercio di Cuneo, dell'Azienda del Turismo, di una Banca cittadina ed un noto Centro Commerciale, in collaborazione con alcune Associazioni cittadine e sponsorizzati da un Hotel cittadino a 4 stelle, una Concessionaria di automobili ed una ditta di Distributori automatici.
Il Torino è sempre stata, negli anni '80 e '90, protagonista di amichevoli pre Campionato al "Nino Ciccione" dove, complice la presenza di molti vacanzieri piemontesi, si registrava il tutto esaurito.
Anche ad Imperia ci sono una Camera di Commercio, un'Azienda del Turismo, più Banche, un Centro Commerciale, Associazioni cittadine, un Hotel a 4 stelle, qualche Concessionaria di automobili ed una ditta di Distributori automatici... eppure, nulla!
E dire che qualcuno ha definito la nostra, la "Città dello sport"...
Ma è sempre così difficile, ad Imperia, organizzare qualcosa di simile?
La Pro Imperia, lo scorso anno, aveva fatto un'analoga iniziativa, col Siena, ed era stata un successo, pur con qualche polemica... ora gli stessi dirigenti pare si siano impadroniti di una sorta di "sindrone neroazzurra" (*) e neppure un'amichevole pre Campionato è stata organizzata al "Nino Ciccione".
Ad oggi, la squadra di Alessandro Lupo, ha giocato solo a Borgio Verezzi, contro il Finale, ed a Sanremo (in gran segreto), contro la Carlins Boys... pare ovvio che questo non sia il modo migliore per preparare una stagione difficile, come sarà la prossima, stagione che è ormai alle porte: l'Imperia sarà protagonista, in Coppa Italia, il 26 agosto, a Tortona contro il Villalvernia e, 7 giorni dopo, sempre a Tortona, contro il Derthona, nella 1° di Campionato.
Quindi, per vedere i neroazzurri, che andranno ad affrontare il prossimo Torneo di Serie D, ed iniziare a conoscerli (ci sarà la presentazione mercoledì prossimo al porto di Oneglia, ma non è la stessa cosa), la maggior parte dei tifosi imperiesi dovrà aspettare, il 9 settembre, in occasione della 2° di Campionato contro la Lavagnese.
Non era mai successo, anche negli anni più bui (quelli della Coppa dei Lampioni)... peccato, perchè sarebbe stato il modo per riavvicinare i tifosi alla propria squadra del cuore.
(*) p.s. Cos'è la "sindrome neroazzurra"? E' un morbo che ti fa perdere il senso della realtà, che ti fa andare in confusione, che ti fa improvvisamente diventare una formica quando prima eri una cicala, che ti impedisce di comunicare con l'esterno e ti rende sospettoso di tutto e di tutti... speriamo che si possa trovare al più presto l'antitodo, altrimenti saranno dolori per tutti...

4 commenti:

Luigi zemanlandia ha detto...

Antidoto per sindrome nerazzurra: ingaggiare persone e giocatori capaci, in grado di svolgere il loro compito al meglio, assicurando alla proprieta' e alla tifoseria buoni risultati.
Qui, mi sembra che l'antidoto non sia stato ancora trovato...e, parere personale, non lo stanno nemmeno cercando !!!

SANLORENZO ha detto...

Ben detto Luigi! Il lupo perde il pelo ma non il vizio ed il tifoso perde entusiasmo... Iniziamo bene pure con questi! MAH!

Unknown ha detto...

Per piacere, puoi togliere il simbolo della più leggendaria squadra italiana da queste pagine? Grazie.

SANLORENZO ha detto...

Beccato il cagacazzo granata! Cerca di non bere troppo in vacanza e non far disperare quella Santa di tua moglie!