giovedì 31 ottobre 2019

Giudice sportivo

Squalifica per 3 giornate a Edoardo Capra perchè "colpiva con una gomitata un avversario, senza conseguenze lesive".
Ammonizione (3° infrazione) per Giuseppe Giglio.

Il Direttore Tecnico Alfredo Bencardino ha così commentato la squalifica su imperiasport.net: “Presenteremo ricorso riguardo questa sanzione che mi sembra esagerata anche perchè il giocatore è vero che ha allargato il braccio ma non è stato così grave l’intervento, anzi lo riterrei involontario, tant’è che non c’è stato neanche bisogno dell’intervento dei sanitari e, come recita il comunicato, “senza conseguenze lesive”. Con questo non voglio colpevolizzare l’assistente dell’arbitro, tutti possono sbagliare.
Noi, ripeto, presenteremo ricorso con la speranza che almeno una giornata la possano togliere”.

EC7, quindi, salterà le sfide contro Molassana Boero, Athletic Club Liberi e Busalla... una vera mazzata per i neroazzurri!

Chi ben comincia...

6 vittorie e 1 sconfitta sono l'ottimo score di questo inizio di stagione dei neroazzurri di Alessandro Lupo.
A chi, in questi giorni, mi ha chiesto se ci sono paragoni nella storia dell'Imperia calcio, dico che nella stagione 1958-1959 (Campionato Nazionale Dilettanti) l'U.S. Imperia di Giuseppe Mainardi vinse le prime sette partite del Torneo, prima di incappare in una sconfitta.
Nella stagione 1929-1930 (2° Divisione Nord), l'U.S. Imperia di mister Pietro Scevola ottenne 5 vittorie e 2 pareggi.
Nella stagione 2008-2009 (2° Categoria) l'A.S.D. Imperia calcio allenata da Sauro Marinelli concluse il Campionato imbattuta con 20 vittorie e 4 pareggi, ma nelle prime sette giornate ottenne 4 vittorie e 3 pareggi.
Ricordiamo, infine, che il record di vittorie consecutive dei neroazzurri è stato realizzato nel corso dalla stagione 2005-2006 (Eccellenza) quando i ragazzi allenati da Giancarlo Riolfo inanellarono la bellezza di tredici vittorie consecutive dalla 10° alla 22° giornata del Torneo.
Al termine di tutte queste stagioni, l'Imperia calcio vinse il Campionato... tocchiamo ferro...

(Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

mercoledì 30 ottobre 2019

Coppa Italia. Semifinali

SESTRI LEVANTE-ANGELO BAIARDO: 2-0. 9' Cirrincione, 77' Cusato
PIETRA LIGURE-ALBENGA (20 novembre)

Classifica marcatori

6 RETI: Minutoli (Busalla), Capra (Imperia)
4 RETI: Roda (Alassio), Oliviero (Angelo Baiardo), Saviozzi (Cairese)
3 RETI: De Simone, Di Salvatore, (Albenga), Battaglia (Angelo Baiardo), Rossi (Busalla), Ilardo (Genova calcio), Castagna (Pietra Ligure), Monteverde, Paterno (Rivasamba), Gandolfo (Sestri Levante)
2 RETI: Costantini, Marquez, Metalla (Albenga), Incerti, Ungaro (Angelo Baiardo), Boggiano, Nelli, Repetto (Busalla), Di Martino, Saviozzi (Cairese), Curabba, Galluccio (Campomorone), Chiriaco (Genova calcio), Minasso, Sassari (Imperia), Galiera (Ospedaletti), Bertuccelli, Romei (Rapallo Rivarolese), Severi (Rivasamba), Cirrincione, Pane (Sestri Levante)
1 RETE: Barison, Campagna, De Luca, R.Franco, Lupo, Taku (Alassio), Anselmo, Di Pietro (Albenga), Napello, Provenzano, Ungaro (Angelo Baiardo), Cagliani, Del Vecchio, Grosso, Lembo (Athletic Club Liberi), Compagnone, De Persiis, Mignacco (Busalla), Doffo (Cairese), Balestrino, Bruzzone, Gualtieri, Massa, Venturelli (Campomorone), De Benedetti, Vittori (Finale), Piccarreta (Genova calcio), Ambrosini, Boggian, Giglio, Guarco, Pellegrino, Sancinito (Imperia), Bah, Di Martino, Russotti, Vagge (Molassana), Allaria, Allegro, Fici, Foti, A. Negro (Ospedaletti), Bracco, Gaggero (Pietra Ligure), Carbone, Kambo, Sbarra (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Lessana (Rivasamba), Buffo, Capo, Chella, Del Nero, Ferretti, Panepinto, Selvatico (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

martedì 29 ottobre 2019

il granDe sogno


"Il vero tifoso si vede ora, in partite che non sono di cartello ma che per la squadra sono veramente difficili. Venire allo stadio con il Sestri Levante solleva interesse e curiosità ma proprio, perchè i ragazzi hanno dato l’anima per vincere la partita contro avversari molto forti anche tu, che stai leggendo queste righe, devi aiutarli a dare il massimo, proprio come hai fatto con il Sestri Levante quando al 61° minuto si è sollevato un coro spontaneo dalla tribuna che recitava "IMPERIA – IMPERIA".
Da qui si vede il tifoso occasionale o chi l’Imperia ce l’ha nel cuore e vuole sostenerla sempre e comunque che si giochi con il Busalla, con il Sestri Levante oppure con il Molassana, come domenica 3 novembre quando al 'Ciccione' saremo tutti pronti per sostenere i ragazzi un’altra volta, per un’altra domenica, una delle tante di questa stagione.
I ragazzi in campo vi aspettano perchè quando sentono la tua voce esce energia dalle gambe che prima non c’era, arriva il fiato nei polmoni quando prima non c’era, arriva quella voglia, quella grinta che quando c’è silenzio non c’è. Ecco perchè devi venire allo stadio a supportare la squadra.
Siate tutti complici di un sogno che dura da otto anni e quando arriverà la fine della stagione, se tutto andrà come deve andare, non ci sarà bisogno di salire sul carro dei vincitori, perchè ci sarai già sopra".
Asd Imperia 1923

Lupo&Sassari&Chiarlonepensiero

Alessandro Lupo intervistato da rivierasport.it: "Nonostante la vittoria sono un po' arrabbiato, perchè sul 2-0 dovevamo gestire diversamente questo vantaggio andando anche a cercare la terza rete. Non ci siamo riusciti facendo riaprire la partita all'Alassio con un nostro errore.
L'espulsione di Capra? Io degli arbitri non mi lamento mai, ma l'espulsione che ha subìto Edo oggi è incredibile visto che non ha fatto nulla... Lo perdiamo per la prossima partita e questo è un danno. Ci sentiamo fortemente penalizzati da questa decisione.
Sono contento per Sassari che è entrato con la testa giusta, anche se la partita andava chiusa prima: niente è scontato, ci serve concentrazione per capire che dobbiamo andare a mille all'ora anche se siamo avanti due due reti".
Samuele Sassari intervistato da rivierasport.it: "Una vittoria importantissima, siamo contenti di come è andata la partita perché contava solo vincere.
Il risultato sul 2-0 ovviamente andava gestito meglio e non siamo riusciti a chiudere subito la partita con la terza rete. Con calma e serenità abbiamo iniziato a girare palla, creando altre occasioni con il goal di Guarco e il mio.
Secondo me l'espulsione diretta subìta da Edoardo Capra è eccessiva, perché stava proteggendo palla e non era assolutamente da sanzionare.
La mia rete la voglio dedicare a Imperia e ai tifosi. Piazza, città e le persone che ci seguono sempre meritano un'altra categoria".
Cristiano Chiarlone, intervistato da imperiasport.net: “Parlando dell’espulsione di Capra io lo trovo allucinante perchè Edoardo non ha fatto nulla di che, ha soltanto allargato il braccio per tenere lontano il giocatore e difendere la palla ma il guardalinee ha interpretato molto male alzando la bandierina e probabilmente ha suggerito l’espulsione al direttore di gara. Io lo trovo allucinante perchè siamo stati e continuiamo ad essere danneggiati su diversi episodi arbitrali non solo in questa partita ma anche in quelle precedenti. Capisco anche l’Alassio che recrimina sul proprio giocatore espulso che, anche in quel caso secondo me, non doveva esserlo.
Guardando invece della partita ho visto una grande squadra, in continua crescita, e rispetto allo scorso anno la vedo più cattiva, più incisiva e che lotta di più, fino alla fine. Domenica ci aspetta un’altra partita molto difficile contro il Molassana che verrà al “Ciccione” credo e presumo per fare la sua partita difensiva cercando di colpirci con le ripartenza. Dobbiamo stare molto attenti a queste partite perchè sono molto insidiose”.

lunedì 28 ottobre 2019

La capolista se ne va...

L'Imperia di Alessandro Lupo conquista ad Alassio tre punti importantissimi al termine di una vera e propria battaglia.
I neroazzurri centrano un risultato importantissimo replicando il successo in Coppa Italia esattamente con lo stesso punteggio: tre espulsi e sei reti, tre delle quali realizzata da alcuni dei molti ex in campo, sono solo alcuni degli ingredienti di una sfida avvincente che ha nell'assurdo cartellino rosso rifilato a Edoardo Capra l'unica nota negativa.
EC7, che comunque aveva timbrato il cartellino, per la sesta volta in questa stagione, trasformando il rigore del momentaneo 0-2, dovrà saltare la prossima sfida interna contro il Molassana Boero e non è certo una buona notizia per i neroazzurri.
Da segnalare le seconde realizzazioni in questo Campionato dell'under Pietro Minasso e di Samuele Sassari che, molto probabilmente, dovranno sostituire il fenomeno neroazzurro nella prossima partita: con loro, Giovanni Boggian, un assist e un rigore procurato ieri pomeriggio.
Grazie a questa vittoria l'Imperia mantiene così la vetta della classifica: non molla, come da previsioni, il Sestri Levante mentre cade fragorosamente fra le mura amiche l'Albenga, superata dal Rivasamba H.C.A.
Seppure con tutte le precauzioni del caso (non siamo neppure ad un terzo del Campionato) Imperia, Sestri Levante e Genova calcio, ma anche i bianconeri ingauni, sembrano destinate a giocarsi la promozione in Serie D fino alla fine. Insomma, ad eccezione del RapalloRivarolese, che era molto accreditato alla vigilia del Torneo, sono in ballo tutte le protagoniste annunciate... e occhi al Busalla che non vincerà alla fine il Campionato ma darà molto fastidio a tutti.
I prossimi due appuntamenti con Molassana e Athletic Club Liberi non sono di quelli che fanno tremare i polsi: vedremo se l'attacco neroazzurro riuscirà comunque a fare il suo e mantenere un primato che avrebbe il sapore di un evento storico in un Torneo dalla "Promozione" in su. Mai, infatti, i neroazzurri hanno centrato un filotto di otto vittorie su nove nelle prime giornate di Campionato.
(portorino e im1923)

domenica 27 ottobre 2019

7° giornata (andata). Alassio F.C.-Imperia: 2-4

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Guglielmo Noce di Genova, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta l'Alassio F.C. di Cristian Cattardico.
Dopo la fantastica vittoria interna contro il Sestri Levante che ha permesso ai neroazzurri di balzare al comando della classifica, l'Imperia non vuole più fermarsi e cerca i tre punti sul terreno sintetico del "Ferrando" di Alassio dove, in Coppa Italia, l'8 settembre scorso, aveva vinto per 2-4.
Alassio F.C. ed Imperia si affrontano per la seconda volta nella loro storia, essendo il club savonese fondato nel 2014. L'unico precedente, in terra savonese, risale alla scorsa stagione, il 23 dicembre 2018, quando la gara terminò 2-2.
Molti ex neroazzurri nell'Alassio F.C., a partire dal Presidente giallonero Fabrizio Vincenzi , massimo dirigente imperiese nella stagione 2001-2002 (Serie D), terminata dall'U.S. Imperia 1923 al nono posto in classifica. Ex attaccante dell'Imperia è il Direttore Generale dell'Alassio F.C. Roberto Belvedere ed ex attaccante dell'Imperia è anche l'allenatore dei gialloneri Cristian Cattardico
Ex neroazzurri sono il difensore Riccardo Franco, i centrocampisti Roberto Franco e Alessandro Greco e l'attaccante Samuele Roda.
La gara è stata così presentata da Simone Guarco e Giacomo Fazio.
Simone Guarco su imperiasport.net: “Dobbiamo stare attenti per l’Alassio è una squadra che segna tanto. Quando arriva la capolista giocano tutti con il coltello fra o denti per cercare di vincere. A giudicare dagli ultimi risultati su vede che sono in crescita quindi non dobbiamo sottovalutarli e fare una partita attenta”.
Giacomo Fazio su rivierasport.it: "L'Alassio è una squadra diversa rispetto all'anno scorso, ha fatto molti acquisti ed è molto difficile da affrontare. Ma basta vedere la partita ad inizio anno in Coppa Italia contro di noi.
Siamo una squadra forte costruita per salire. Abbiamo iniziato alla grande, ma non abbiamo ancora fatto niente e siamo solo alla settima giornata. Essendo primi in classifica penso che tutti vogliano superarci. Siamo ancora all'inizio ed è presto per dire se siamo la squadra da battere".
LE FORMAZIONI
Questi i convocati da Alessandro Lupo.
Portieri: Trucco, Meda. Difensori: Ambrosini, Carletti L, Fazio, Guarco, Padovan, Virga. Centrocampisti: Giglio, Manitto, Martelli, Pellegrino, Risso, Sancinito. Attaccanti: Sassari, Nastasi, Minasso, M. Carletti, Capra, Boggian
L'Alassio F.C. scende in campo con: Pastorino, R. Franco, Taku, Barison, Eretta, Puddu, Campagna, Di Lorenzo, Lupo, Roda, Esposito
L'Imperia risponde con: Trucco, Fazio, Padovan, Sancinito, Guarco, Virga, Capra, Giglio, Boggian, Martelli, Minasso
LA CRONACA
18' cross dal fondo di Boggian per la testa di Minasso che insacca alle spalle di Pastorino: 0-1 e seconda rete stagionale per l'attaccante imperiese
23' fallo in area ai danni di Boggian: calcio di rigore per i neroazzurri. Sul dischetto si presenta Capra che fa secco Pastorino: 0-2 e sesta rete stagionale per EC7
34' colpo di testa vincente di Roda: 1-2 e la gara si riapre grazie alla rete dell'ex neroazzurro
44' espulso Taku: padroni di casa in inferiorità numerica
46' espulso Capra per un fallo di mani dell'attaccante imperiese. La decisione, presa dal guardialinee e parsa esagerata,  ristabilisce la parità numerica in campo
47' la prima frazione di gioco termina 1-2
48' calcio d'angolo per i padroni di casa e gol dell'ex Riccardo Franco: 2-2
50' esce Padovan, entra M.Carletti; esce Minasso entra L.Carletti
56' miracolo di Trucco, che sventa il gol del clamoroso 3-2
65' espulso Farinazzo: padroni di casa in 9
66' esce Lupo, entra Basso
70' calcio d'angolo battuto da Sancinito, colpo di testa vincente di Guarco: 2-3 e prima rete in neroazzurro per il difensore di Pietra Ligure
71' esce Boggian, entra Sassari
75' esce Martelli, entra Ambrosini
75' esce Campagna, entra De Luca; esce Di Lorenzo, entra Mombelloni
83' quarta rete imperiese realizzata da Sassari: 2-4  e seconda rete stagionale per l'attaccante ex Alassio F.C.
85' esce Sancinito, entra Pellegrino
La gara termina 2-4

7° giornata (andata): Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-IMPERIA: 2-4. 18' Minasso (I), 23' rig. Capra (I), 34' Roda (A), 48' R. Franco (A), 71' Guarco (I), 83' Sassari (I)
ALBENGA-RIVASAMBA H.C.A.: 1-2. 38' Severi  (R), 55' Metalla (A), 88' Lessana (R)
ANGELO BAIARDO-CAIRESE: 3-1. 10' rig. Saviozzi (C), 40' e 67 ' Battaglia (A), 74' Incerti (A)
ATHLETIC CLUB LIBERI-MOLASSANA BOERO: 1-1. 45' Di Martino (M), 73' Lembo (A)
BUSALLA-FINALE: 3-0. 29' Minutoli, 47' Compagnone, 77' Minutoli
GENOVA CALCIO-RAPALLO RIVAROLESE: 2-1. 7' Chiriaco (G), 41' Kambo (R), 58' Piccarreta (G)
PIETRA LIGURE-OSPEDALETTI: 2-0. 49' Castagna, 90' rig. Gaggero
SESTRI LEVANTE-CAMPOMORONE S.OLCESE: 2-0. 11' Buffo, 28' Chella

CLASSIFICA
IMPERIA 18
SESTRI LEVANTE 15
GENOVA CALCIO 14
BUSALLA 13
RIVASAMBA H.C.A. 12
ANGELO BAIARDO 12
ALBENGA 11 *
CAIRESE 10
OSPEDALETTI 7 *
CAMPOMORONE S.OLCESE 7
ALASSIO F.C. 6
RAPALLO RIVAROLESE 6
PIETRA LIGURE 5 *
MOLASSANA BOERO  4
FINALE 3 *
ATHLETIC CLUB LIBERI 3
* 1 GARA IN MENO

sabato 26 ottobre 2019

La terna arbitrale

Alassio F.C.-Imperia sarà diretta da Guglielmo Noce di Genova, coadiuvato da Matteo Del Genio di Genova e Alexandru Frunza di Novi Ligure.
Il fischietto genovese ha diretto i neroazzurri il 16 dicembre 2018, Imperia-Ventimiglia 1-0.

Giudice sportivo

Ammonizione con diffida (3° infrazione) per Alessandro Lupo.
Ammonizione (2° infrazione) per Matteo Martelli, Gabriel Padovan e Davide Sancinito; ammonizione (1° infrazione) per Alessandro Trucco e Federico Virga.

Settore giovanile. Il programma

Questo pomeriggio scenderanno in campo le due formazioni Juniores della ASD Imperia. Nel campionato Juniores Eccellenza i nero azzurri, guidati da mister Casella, affronteranno il Varazze alle ore 16:30 presso il campo sportivo "Prof. Aicardi" di Pontedassio. I giovani draghetti sono reduci dal pareggio ottenuto in casa del Pietra Ligure (2-2). In classifica l'Imperia occupa l'ottava posizione con otto punti.
Saranno ospiti del San Filippo Neri, questo pomeriggio alle ore 16:00 presso il campo sportivo "Lusignano" di Albenga, i ragazzi della Juniores 2° livello guidata da mister Manitto. Bella la loro vittoria della settimana scorsa con la Veloce (4-2) che gli ha permesso di scalare la classifica fino al quarto posto collezionando in tutto sette punti. Il San Filippo Neri arriva a questa partita reduce da una sconfitta fuori casa (1-0) con il Legino.
ASD Imperia 1923

venerdì 25 ottobre 2019

L'ex di turno

Molti ex neroazzurri nell'Alassio F.C., a partire dai dirigenti, in primis il Presidente giallonero Fabrizio Vincenzi , massimo dirigente imperiese nella stagione 2001-2002 (Serie D), terminata dall'U.S. Imperia 1923 al nono posto in classifica.
Ex attaccante dell'Imperia è il Direttore Generale dell'Alassio F.C. Roberto Belvedere, nella stagione 1994-1995  (Eccellenza), 24 presenze e 7 gol fatti, il più importante (ma inutile) dei quali, a Sanremo, nel derby contro i matuziani, quello dello 0-1, poi ribaltato in 2-1, gara che resta nella memoria di tutti per i feroci tafferugli tra le tifoserie prima, durante e dopo la gara.
Ex attaccante dell'Imperia è anche l'allenatore dei gialloneri Cristian Cattardico, 4 presenze e 0 gol fatti nella stagione 1996-1997, in Serie D.
Roberto Franco, centrocampista, 23 presenze e 2 gol nella stagione 2014-2015, 21 presenze ed 1 gol nella stagione 2015-2016, 23 presenze ed 1 gol nella stagione 2016-2017 e 22 presenze e 0 gol nella stagione 2017-2018.
Riccardo Franco, difensore, fratello di Roberto, che ha giocato nelle giovanili neroazzurre.
Samuele Roda, attaccante, 1 presenze e 0 gol nella stagione 2013-2014, 24 presenze e 1 gol nella stagione 2014-2015, 25 presenze e 2 gol nella stagione 2015-2016 e 13 presenze ed 1 gol fatto nella stagione 2018-2019, tutte in Eccellenza.
Alessandro Greco, centrocampista, 11 presenze e 0 gol realizzati nella stagione 2012-2013, in Serie D.
Simone Lupo, attaccante, 21 presenze e 4 gol nella stagione 2001-2002 e 29 presenze e 7 gol fatti nella stagione successiva, entrambe in Serie D.

Scontri diretti. Alassio F.C. VS Imperia

Alassio F.C. ed Imperia si affrontano per la seconda volta nella loro storia, essendo il club savonese fondato nel 2014.
L'unico precedente, in terra savonese, risale alla scorsa stagione, il 23 dicembre 2018.
Questo il tabellino della partita:
ALASSIO FOOTBALL CLUB-IMPERIA: 2-2
RETI: 13' Laera, 45' e 87' Oxhallari, 47' Cavallone
ALASSIO FOOTBALL CLUB: Ventrice, Oxhallari, Viganò (55' Pastorino), Galleano, Battipiedi, Franco (75' Gerardi), Sassari, Odasso, Lupo, Ottonello, Grande. All. Biffi
IMPERIA: Trucco, Ambrosini (61' Risso), Fazio, Martelli, Laera, Di Lauro, Cavallone, Tahiri, Giglio, Costantini, Faedo. All. Buttu
ARBITRO: Torriglia di Novi Ligure
L'Imperia, però, ha giocato ad Alassio, 26 volte nella loro storia, contro lo storico club Sport Club Alassio, fondato nel 1921. Il bilancio è di 9 vittorie giallonere, 9 pareggi e 7 vittorie neroazzurre, 21 i gol realizzati dallo S.C. Alassio e 17 dall'Imperia.
L'Imperia, poi, ha giocato contro il Baia Alassio Calcio, il club è il frutto della fusione avvenuta nel 2009 tra lo Sport Club Alassio 1921 e il Baia del Sole.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. Alassio F.C.


ANNO DI FONDAZIONE: 2014
COLORI SOCIALI: Giallo-nero
CAMPO SPORTIVO: "Stadio Comunale Sandro Ferrando". Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET:  https://www.alassiofc.com/
PRESIDENTE: Fabrizio Vincenzi
VICE PRESIDENTE: Sergio Coxe
DIRETTORE GENERALE: Roberto Belvedere
DIRETTORE SPORTIVO: Corrado Vignolo
ALLENATORE: Cristian Cattardico
LA ROSA
PORTIERI: Adamo Daniel (01), Pastorino Daniele (98), Colombo David (94)
DIFENSORI: Campagna Andrea (00), Costamagna Lorenzo (98), Diaconu Andrei (00), Eretta Gabriele (88), Franco Riccardo (02), Mombelloni Giorgio (93), Oxhallari Ardit (00), Puddu Giacomo (96), Taku Stiven (98)
CENTROCAMPISTI: Barison Stefano (89), Basso Thomas (00), Cattaneo Matteo (01), Di Lorenzo Matteo (93), Esposito Francesco (01), Farinazzo Mattia (00), Franco Roberto (97), Giraldi Nicolò (01), Greco Alessandro (92), Savona Luca (00), Trombetta Andrea (02)
ATTACCANTI: Damonte Emanuele (01), De Luca Claudio (95), Roda Samuele (97), Simone Lupo (82)

giovedì 24 ottobre 2019

Video. Patron&Lupo


Vi segnalo questa interessante invervista a Eugenio Minasso e mister Alessandro Lupo, ospiti di "Microfono Aperto", rubrica di ImperiaTV

Classifica marcatori

5 RETI: Capra (Imperia)
4 RETI: Oliviero (Angelo Baiardo), Minutoli (Busalla)
3 RETI: Roda (Alassio), De Simone, Di Salvatore, (Albenga), Rossi (Busalla), Saviozzi (Cairese), Ilardo (Genova calcio), Monteverde, Paterno (Rivasamba), Gandolfo (Sestri Levante)
2 RETI: Costantini, Marquez (Albenga), Ungaro (Angelo Baiardo), Boggiano, Nelli, Repetto (Busalla), Di Martino, Saviozzi (Cairese), Curabba, Galluccio (Campomorone), Galiera (Ospedaletti), Castagna (Pietra Ligure), Bertuccelli, Romei (Rapallo Rivarolese), Cirrincione, Pane (Sestri Levante)
1 RETE: Barison, Campagna, De Luca, Lupo, Taku (Alassio), Anselmo, Di Pietro, Metalla (Albenga), Battaglia, Incerti, Napello, Provenzano, Ungaro (Angelo Baiardo), Cagliani, Del Vecchio, Grosso (Athletic Club Liberi), De Persiis, Mignacco (Busalla), Doffo (Cairese), Balestrino, Bruzzone, Gualtieri, Massa, Venturelli (Campomorone), De Benedetti, Vittori (Finale), Chiriaco (Genova calcio), Ambrosini, Boggian, Giglio, Minasso, Pellegrino, Sancinito, Sassari (Imperia), Bah, Russotti, Vagge (Molassana), Allaria, Allegro, Fici, Foti, A. Negro (Ospedaletti), Bracco (Pietra Ligure), Carbone, Kambo, Sbarra (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Severi (Rivasamba), Capo, Del Nero, Ferretti, Panepinto, Selvatico (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

mercoledì 23 ottobre 2019

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Sestri Levante" che ha visto la vittoria di Capra (5 punti), seguito da Giglio (3 punti) e Sancinito (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
8 punti: Capra
7 punti: Giglio, Sancinito
5 punti: Pellegrino
Appuntamento a domenica 3 novembre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Molassana Boero

martedì 22 ottobre 2019

Lupo&Patron&Gramondopensiero

Alessandro Lupo intervistato da riviera24.it: "E’ stata sofferenza vera nei primi 45 minuti, ma direi che la partita l’abbiamo vinta lì credendoci e non disunendoci. Poi la differenza l’hanno fatta i singoli. Sono felice perché come molti sanno nella prima esperienza a Imperia non avevo lasciato un bel ricordo, ora me la godo per una settimana".
Eugenio Minasso intervistato da riviera24.it: "Una grande vittoria col cuore: la partita è stata durissima, non si è visto del gran gioco, ma abbiamo portato a casa una vittoria importante. Il Sestri Levante è una squadra molto forte, ma abbiamo dimostrato che ci siamo e abbiamo messo davvero l'anima.
Imperia deve tornare ad avere una squadra che partecipi a campionati degna del blasone della società e dell’importanza della città. Il calcio, infatti, per la sua popolarità è un grande veicolo promozionale.
L’appello che lancio è al tessuto imprenditoriale cittadino. Basta, infatti, un piccolo contributo da parte di tanti per creare qualcosa di bello e positivo che si protragga nel tempo"
Fabrizio Gramondo intervistato da riviera24.it: "Non eravamo più abituati a stare in testa, affrontare questa gara per noi è una grande soddisfazione. Mi ha fatto piacere vincere e rivedere tanta gente al campo. La squadra è già pronta così ma se potremo interverremo ancora sul mercato"

lunedì 21 ottobre 2019

Allerta neroazzurro

Con una partita e, soprattutto, un secondo tempo d'altri tempi davanti ad un pubblico assai numeroso (ma allora si può...) un'Imperia straordinaria abbatte 2-0 il Sestri Levante.
In una domenica ad alto rischio da un punto di vista meteo, per le paventate copiose precipitazioni piovose, i tuono più grandi sono riecheggiati al "Ciccione" ai gol di EC7 e al momento della sua uscita del campo.
Giornata storica per i neroazzurri che sono soli in vetta al Campionato, cosa che non avveniva da tempo immemore: l'ultima volta in cui in cui questo è avvenuto è il 25-04-2010, al termine della vittoriosa gara esterna contro il CerialeCisano che, di fatto, consegnò la vittoria del Torneo di 1° Categoria.
Il modo migliore per festeggiare le 203 e 200 presenze in neroazzurre per due bandiere della storia recente imperiese, Alessandro Ambrosini e Giuseppe Giglio e i 96 anni dell'Imperia calcio.
Una partita tutt'altro che semplice, e non poteva essere altrimenti, contro una squadra ben quadrata e ben organizzata, che nel primo tempo rende praticamente inoffensivo l'attacco neroazzurro affidato al duo Capra/Sassari al quale, però, vengono recapitati molto spesso palloni lunghi e difficilmente giocabili.
La fortuna aiuta i neroazzurri che, allo scadere, vengono salvati dalla traversa ma, dopo il riposo, grazie anche ai cambi apportati da mister Lupo la musica cambia e il già citato Capra, oltre ad un monumentale Giglio salgono in cattedra regalando un secondo tempo come non si vedeva da tempo.
Lotta all'arma bianca su tutti i palloni, trame veloci e, oltre ai due gol del nostro EC7 (che porta tutta la tribuna, impresa quasi impossibile al "Ciccione" in questo secolo, a riaccompagnare la squadra a centrocampo con un fragoroso coro "Imperia Imperia"...), arrivano un clamoroso rigore non assegnato dal direttore di gara per un atterramento dello stesso Capra e almeno altre due chiare occasioni per rimpinguare il bottino, mentre, di fatto, il buon Trucco deve sporcarsi i guanti solo in un'occasione e neppure tanto clamorosa.
La sensazione è che questa squadra abbia davvero gli attributi e alcune individualità in grado di potersela giocare fino alla fine, anche se il buon EC7 avrebbe, a mio modo di vedere, la necessità di avere vicino una spalla più fisica e più veloce del buon Boggian, volonteroso senza dubbio, ma ancora troppo statico e senza l'istinto del killer da area di rigore.
Un plauso al reparto difensivo che ha retto bene l'impatto dell'attacco levantino (e al terzo clean sheet consecutivo per Trucco) e all'ottimo Sancinito, regista della squadra che ha pure lui lottato come un leone in mezzo al campo: ma tutti, davvero tutti i ragazzi meritano un plauso per una prestazione davvero tutto cuore e grinta ma anche qualità.
Ora per noi viene il difficile. Dopo aver sfatato il tabù degli scontri diretti che spesso ci hanno visto sconfitti o comunque non vincitori al "Ciccione" ora bisogna confermarsi. E bisogna farlo nel "quasi derby" di domenica prossima ad Alassio dove non è difficile immaginare che i ragazzi saranno accompagnati dal sostegno di molti propri tifosi.
Attenzione che l'Alassio F.C. è andato a pareggiare in casa della sempre più deludente (per nostra fortuna) RapalloRivarolese, realizzando ben tre reti, quindi un ostacolo da non sottovalutare.
Auguriamoci che la "sbornia" di oggi non distragga i ragazzi che ci sappiano invece regalare una prestazione gagliarda come quella odierna.
FORZA RAGAZZI !!!
(portorino e im1923)

Video. Imperia-Sestri Levante: 2-0


Il servizio di Imperia-Sestri Levante realizzato da dilettantissimo.tv

domenica 20 ottobre 2019

Sondaggio. Vota il migliore contro il Sestri Levante

Terzo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro il Sestri Levante nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro AmbrosiniArturo Ymeri e ancora Giuseppe Giglio vincitori nelle 12 stagioni precedenti.
La classifica, dopo due giornata, è la seguente:
6 punti: Sancinito
5 punti: Capra, Pellegrino
2 punti: Giglio

6° giornata (andata). Imperia-Sestri Levante: 2-0

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Ferdinando Emanuel Toro di Catania, l'Imperia di Alessandro Lipo affronta il Sestri Levante di Alberto Ruvo.
E' la partitissima, forse la gara più importante degli ultimi anni, anche se arriva alla sesta giornata del girone d'andata, la sfida tra le due prime in classifica di un Campionato che si annuncia (salvo rivoluzioni dicembrine) assai combattuto.
I neroazzurri, reduci dalla sofferta, contestata, ma importante vittoria esterna contro l'Angelo Baiardo, hanno la possibilità di rimanere da soli in vetta al Campionato, cosa che non avviene da tempo immemore: l'ultima volta in cui in cui questo è avvenuto è il 25-04-2010, al termine della vittoriosa gara esterna contro il CerialeCisano che, di fatto, consegnò la vittoria del Torneo di 1° Categoria.
La vittoria, poi, sarebbe il modo migliore per festeggiare i 96 anni di storia del club imperiese e le 200 presenze in Campionato di Giuseppe Giglio.
Imperia e Sestri Levante si affrontano, al "Nino Ciccione", per la ventisettesima volta nella loro storia: il bilancio è di 11 vittorie per i neroazzurri, 8 pareggi e 7 vittorie dei rossoblù, 38 i gol fatti dagli imperiesi e 39 dai tigullini. L'ultima vittoria dell'Imperia è datata 22-01-1995. Imperia-Sestri Levante: 1-0.
Alessandro Lupo ha così presentato la partita su rivierasport.it: "I ragazzi non sentono per niente questa partita, visto che non è il caso dopo cinque partite di campionato. Ho visto la squadra piena di entusiasmo con la voglia di affrontare una grande squadra e non sono tesi.
Gandolfo? Ne ho sentito parlare, ma non l'ho mai affrontato. Se è un giocatore del Sestri Levante vuol dire che merita, anche per quello fatto in passato.
Il Sestri Levante è il favorito per il salto di categoria. Loro come squadra, costruzione, società, ambizione, il campo nuovo e una rosa completo penso di dire sono la squadra da battere.
Ho un gruppo di ragazzi che durante la settimana lavorano tanto e intensamente. Avendo la rosa a disposizione ho l'imbarazzo della scelta e chi mi da più garanzie durante la settimana scende in campo la domenica. Questo ne è testimone la formazione che ho messo in campo la scorsa settimana rispetto al match precedente.Questo serve per lavorare con oggettività e senza ipocrisie".
LE FORMAZIONI
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Fazio, Padovan, Sancinito, Guarco, Virga, Capra, Giglio, Sassari, Ambrosini, Salmaso
Il Sestri Levante risponde con: Adornato, Puricelli, Buffo, Pane, Del Nero, Bergamino, Cuneo, Selvatico, Croci, Capo, Panepinto
LA CRONACA
Giornata tipicamente autunnale, con pioggia che alterna a schiarite, nonostante il paventato allerta meteo, terreno in discrete condizioni, sugli spalti meno di 500 spettatori
27′ colpo di testa di Crocie che termina di poco a lato
30′ ammonito Padovan
34′ tiro di Cuneo respinto da Trucco coi piedi
36′ ammonito Pane
42′ ammonito Sancinito
43′ tiro al volo di Del Nerto che si stampa sulla traversa
46′ fine primo tempo: 0-0
L'Imperia si ripresenta in campo con Carletti e Boggian al posto di Sassari e Salmaso
47′ ammonito Virga
53′ tiro di Capra bloccato in tuffo da Adornato
59′ esce Ambrosini, entra Martelli
60′ attacco neroazzurro e conclusione sotto porta di Capra: 1-0 e quarta rete stagionale pèr EC7
61′ esce Capo entra Gandolfo
73′ atterramento in area ai danni di Capra: vibranti proteste imperiesi ma l’arbitro lascia correre
78′ ammonito Martelli
80′ tiro di Selvatico dal limite dell’area, sfera alta sopra la traversa
84′ ammonito Trucco
86′ ammonito Bergamino
88′ seconda ammonizione per Bergamino: cartellino rosso e ospiti in dieci
91′ micidiale contropiede imperiese, con Capra che, lanciato verso la orta corsa, salta il portiere in disperata uscita e lo infila per la seconda volta: 2-0, quinta rete stagione per EC7 e delirio in campo e sugli spalti
93′ esce Edoardo Capra, tra un uragano di applausi, entra Minasso.
95′ fischio finale: 2-0 e Imperia capolista solitaria

6° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

CAIRESE-GENOVA CALCIO: 1-1. 15' Saviozzi (C), 70' Ilardo (G)
CAMPOMORONE S.OLCESE-ATHLETIC CLUB LIBERI: 1-1. 46' Gualtieri (C), 74' Del Vecchio (A)
FINALE-PIETRA LIGURE: RINVIATA
IMPERIA-SESTRI LEVANTE: 2-0. 60' e 91' Capra
MOLASSANA BOERO-BUSALLA: 1-3. 20' Minutoli (B), 38' De Persiis (M), 58' e 70' Boggiano (B)
OSPEDALETTI-ALBENGA:  RINVIATA
RAPALLO RIVAROLESE-ALASSIO F.C.: 3-3. 14' Kambo (R), 27° Roda (A), 47' Bertuccelli (R), 58' Barison (A), 69' Carbone (R), 92' Taku
RIVASAMBA H.C.A.-ANGELO BAIARDO: 0-3. 38' Battaglia, 57' e 75' Oliviero

CLASSIFICA
IMPERIA 15
SESTRI LEVANTE 12
ALBENGA 11 *
GENOVA CALCIO 11
CAIRESE 10
BUSALLA 10
RIVASAMBA H.C.A. 9
ANGELO BAIARDO 9
OSPEDALETTI 7 *
CAMPOMORONE S.OLCESE 7
ALASSIO F.C. 6
RAPALLO RIVAROLESE 6
MOLASSANA BOERO  3
FINALE 3 *
PIETRA LIGURE 2 *
ATHLETIC CLUB LIBERI 2
* 1 GARA IN MENO

sabato 19 ottobre 2019

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Sestri Levante sarà Ferdinando Emanuel Toro di Catania, coadiuvato da Michele Bernardini e Alessandro Cremona di Genova.
Si! Avete letto bene: Catania!!!

Giudice sportivo

Ammonizione (3° infrazione) per Alessandro Lupo.
Ammonizione (2° infrazione) per Edoardo Capra e ammonizione (1° infrazione) per Pietro Minasso, Gabriel Padovan e Davide Sancinito.

venerdì 18 ottobre 2019

Scontri diretti. Imperia VS Sestri Levante

Imperia e Sestri Levante si affrontano, al "Nino Ciccione", per la ventisettesima volta nella loro storia: il bilancio è di 11 vittorie per i neroazzurri, 8 pareggi e 7 vittorie dei rossoblù, 38 i gol fatti dagli imperiesi e 39 dai tigullini.
Questo il tabellino dell'ultima vittoria dell'Imperia.
22-01-1995. IMPERIA-SESTRI LEVANTE: 1-0
RETE: 46' Costantini
IMPERIA: Vaccarezza, Massabò, Limarelli, Costantini, Oddone, Calzia (68' Brignola), Ansaldi, Piccareta, Belvedere, Iannolo, Zennaro (26' Arrigo). All. Barlassina
SESTRI LEVANTE: Lautanio, Podestà, Pica, Conte, Ninivaggi, Lena, Levaggi (52' Denevi, 83' Bacigalupo), Fazzini, Righetti, Agnetti, Locori. All. Mariani
ARBITRO: Bergonzi di Genova
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. U.S. Sestri Levante 1919


ANNO DI FONDAZIONE: 1919
COLORI SOCIALI: Rosso Blu
STADIO: “Giuseppe Sivori”. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: http://www.usdsestrilevante.it/ 
PRESIDENTE: Stefano Risaliti
PRESIDENTE ONORARIO: Michele Gianelli
VICE PRESIDENTE: Guido Risaliti, Francesco Bacigalupo
DIRETTORE GENERALE: Virginia Risaliti
DIRETTORE SPORTIVO: Vittorio Raffo
TEAM MANAGER: Simona Lambruschini
LA ROSA
ALLENATORE: Alberto Ruvo
PORTIERI: Davide Adornato (91), Aaron Confortini (98), Ivan Duò (00)
DIFENSORI: Emanuele Batocchioni (01), Alberto Bergamino (99), Davide Buffo (01), Manuel Del Nero (84), Filippo Iurato (00), Alessandro Lopergolo (00), Massimiliano Pane (92)
CENTROCAMPISTI: Gianmarco Chella (94), Andrea Cirrincione (97), Gianluca Cusato (99), Mattia Mazzali (02), Fabio Panepinto (92), Leonardo Puricelli (99), Gianluca Righetti (00), Stefano Selvatico (89)
ATTACCANTI: Carlo Capo (91), Andrea Croci (85), Simone Cuneo (95), Giacomo Gandolfo (86)

giovedì 17 ottobre 2019

La rosa neroazzurra. Gilberto Pellegrino

Nome: GILBERTO
Cognome: PELLEGRINO
Luogo di nascita: IMPERIA
Data di nascita: 10-10-2001
Ruolo: CENTROCAMPISTA
Carriera
Stagione: 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2019-20. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: . Gol:

mercoledì 16 ottobre 2019

Tanti auguri a noi


16 ottobre 2019
Tanti auguri cara vecchia Imperia 


Classifica marcatori

3 RETI: De Simone, Di Salvatore, (Albenga), Minutoli, Rossi (Busalla), Saviozzi (Cairese), Capra (Imperia), Monteverde, Paterno (Rivasamba), Gandolfo (Sestri Levante)
2 RETI: Roda (Alassio), Costantini, Marquez (Albenga), Oliviero, Ungaro (Angelo Baiardo), Nelli, Repetto (Busalla), Di Martino (Cairese), Curabba, Galluccio (Campomorone), Ilardo (Genova calcio), Galiera (Ospedaletti), Castagna (Pietra Ligure), Romei (Rapallo Rivarolese), Cirrincione, Pane (Sestri Levante)
1 RETE: Campagna, De Luca, Lupo (Alassio), Anselmo, Di Pietro, Metalla (Albenga), Incerti, Napello, Provenzano, Ungaro (Angelo Baiardo), Cagliani, Grosso (Athletic Club Liberi), Mignacco (Busalla), Doffo, Saviozzi (Cairese), Balestrino, Bruzzone, Massa, Venturelli (Campomorone), De Benedetti, Vittori (Finale), Chiriaco (Genova calcio), Ambrosini, Boggian, Giglio, Minasso, Pellegrino, Sancinito, Sassari (Imperia), Bah, Russotti, Vagge (Molassana), Allaria, Allegro, Fici, Foti, A. Negro (Ospedaletti), Bracco (Pietra Ligure), Bertuccelli, Sbarra (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Severi (Rivasamba), Capo, Del Nero, Ferretti, Panepinto, Selvatico (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

martedì 15 ottobre 2019

Draghetti incazzati !!! ...e Chiarlone&Ambro&Lupopensiero

L'Angelo Baiardo non ci sta e continua a contestare l'operato dell'arbitro Bello e dei neroazzurri.
Dopo le proteste del mister Gianni Baldi, è ora il turno del dirigente genovese Roberto Erriu che ci è andato giù pesante, specialmente contro Edoardo Capra.
Queste le sue dichiarazioni: "Volevo fare i complimenti all’Imperia e al suo mister che lo ritengo sicuramente tra i migliori della categoria sotto tutto i punti di vista… l’Imperia sicuramente ha obiettivi differenti rispetto al Baiardo e il suo potenziale tecnico lo dimostra… è altrettanto vero che il sig. Capra , che dovrebbe essere da esempio a tanti ragazzi essendo sicuramente tra i più forti attaccanti della categoria, può evitare di fare certe sceneggiate di cui l’Imperia non ha bisogno ne per vincere le partite ne tantomeno per l’immagine della sua squadra… ma le partite si vincono anche così e noi impareremo da questi episodi ad essere più “furbi” quando dobbiamo esserlo… l’espulsione e il goal annullato gridano vendetta .. se il Baiardo deve regalare punti ad alcune squadre può decidere di scendere in campo con i suoi giovani così possono fare più esperienza"
Anche Adamo Digno ci è andato giù pesante contro EC7: "Dopo 23 anni di calcio tra serie c, d ed eccellenza mai nessuno ha messo in dubbio la mia correttezza sia in campo che fuori. Ho accettato la sconfitta di domenica, ma non le dichiarazioni Capra nel dopo partita dove dice che che sono andato io da lui testa a testa quando invece sono rimasto al mio posto senza nessuna reazione alla sceneggiata che aveva preparato per illudere l’arbitro. Purtroppo per lui parlano le immagini, ha preso in giro tutti sia dentro che fuori, riuscendo a resuscitare due volte nel giro di un minuto, al primo scontro è rimasto moribondo aspettando che l’arbitro mi ammonisse, per poi rialzarsi subito e venire verso di me mettendomi le mani al collo e avvicinandosi minaccioso con la testa, poi si è sentito tirare a terra e ha iniziato la seconda sceneggiata, peccato per lui che si trattasse di un suo compagno di squadra e non di un mio colpo come ha fatto credere all’arbitro, anche perché subito dopo il rosso si è rialzato soddisfatto di quello che aveva fatto. Fossi in lui mi vergognerei, le soddisfazioni nel calcio sono altre".

Queste, invece, le dichiarazioni del D.S. neroazzurro Cristiano Chiarlone, rilasciate a rivierasport.it: "Siamo primi in classifica, la squadra sta giocando bene anche se qualche volta manca di continuità durante la partita. Giocare sul campo dell'Angelo Baiardo non era facile, ma la squadra ha giocato bene. La cosa che mi ha fatto piacere è quella che è andato a segno Ambrosini, grande professionista e ragazzo serio.
A livello difensivo non abbiamo aggiustato nulla, visto che i ragazzi sono sempre gli stessi. Se prendi goal non è colpa di un solo reparto, ma della squadra intera. Questo è un campionato molto equilibrato dove è normale concedere qualcosa.
Sappiamo di avere una squadra competitiva che se la può giocare con tutti. In base al budget che avevamo a disposizione siamo riusciti e mettere su una rosa formata da dieci over e dieci under. La squadra deve stare serena e lavorare tranquilla.
Il Sestri Levante? Non è uno scherzo del calendario, visto che era quasi impossibile per noi nelle prime cinque partite. Abbiamo incontrato le squadre più attrezzate, tra cui il Finale che è in ritardo ma ha un allenatore motivatore come Buttu e il pietra Ligure che nessuno avrebbe pensato fosse così in basso. Oltre ad Albenga, Genova Calcio e Angelo Baiardo, tre signore squadre".
Alessandro Ambrosini: "E' una vittoria che vale parecchio, sia per il morale sia per l’importanza della prossima partita. Dedico il goal alla squadra e ai tifosi per essere venuti a sostenerci anche qui.
Sicuramente l'obbiettivo è di arrivare nelle prime posizioni e lottare fino alla fine: forza Imperia sempre!"
Alessandro Lupo: "E' una vittoria che vale tre punti, ma abbiamo fatto una buona prestazione senza rischiare nulla su un campo difficilissimo. Per la seconda domenica consecutiva entra un giocatore dalla panchina che poi sblocca la partita: questo è conferma che ho un gruppo solido.
Ambrosini? E' un nostro valore aggiunto e lo sarà da qua alla fine del campionato grazie alla sua grande esperienza come altri ragazzi che potranno fare la differenza.
Domenica affrontiamo la prima in classifica, quindi voglio fare un appello alla gente di Imperia di venire allo stadio. Al 'Ciccione' spero di vedere tanti tifosi, visto che i ragazzi se lo meritano per questo inizio campionato: tutti insieme possiamo realizzare qualcosa di importante".

lunedì 14 ottobre 2019

Bello e... possibile

Con un uno/due realizzato nei minuti finali e nel recupero, in una situazione di superiorità numerica, l'Imperia stende l'ostico Angelo Baiardo e si avvia a far vivere alla propria tifoseria una settimana come non se ne vivevano da molti anni.
In una gara sempre che pareva destinata a un pareggio, hanno spezzato l'equilibrio due decisioni dell' "arbitra" Celeste Bello, che al 62' ha espulso Digno per un fallo ai danni di Capra e poi ha annullato, all'88', per fuorigioco, il gol del pareggio realizzato da Memoli.
Entrambe le dicisioni hanno fatto infuriare i padroni di casa, che hanno proseguito, per bocca del loro mister, a recriminare nelle interviste del dopo partita: in realtà l'Imperia non ha rubato nulla e porta a casa una vittoria fondamentale ed è bello che gli autori dei gol siamo i due capitani imperiesi, due vere bandiere neroazzurre, Alessandro Ambrosini e Giuseppe Giglio.
Per capire la loro importanza nella storia recente neroazzurra, se ce ne fosse bisogno, facciamo parlare i numeri: "Ambro", 202 presenze e 17 gol realizzati; "Beppe", 199 presenze e 20 gol fatti. Loro c'erano nell'ultima disastrosa stagione di Serie D, nel 2012-2013, come il loro mister, ed è giusto che siano presenti nella gara in programma domenica prossima, quando al "Ciccione" arriverà la "coinquilina" Sestri Levante, in una partita che molto ci potrà dire sul futuro della stagione neroazzurra.
In più, a condire l'attesa della partita, la presenza ad un solo punto di distanza in classifica dell'Albenga che ha travolto una sempre più sorprendente (in senso negativo) RapalloRivarolese, data come possibile protagonista del Torneo e distante già sette punti dalla vetta.
Come a dire che un eventuale pareggio al "Ciccione" farebbe comodo solo proprio agli ingauni che, tuttavia, a loro volta dovranno conquistarsi i tre punti sul campo di quell'Ospedaletti di mister Caverzan che, dopo un inizio stentato, sta rapidamente guadagnando posizioni in classifica.
Insomma, una settimana da "grandi" che speriamo non si concluda con la solita enorme delusione, come ormai da troppo tempo siamo abituati.
Torniamo, quindi, sul solito problema, che, a costo di risultare ultra ripetitivi ci siamo ripromessi di evidenziare finché non sarà risolto. Questa squadra, così com'è, salvo i soliti maneggi dirigenziali a cavallo della fine del girone d'andata e l'inizio del girone di ritorno, è probabilmente in grado di lottare fino alla fine per il successo finale, ma lo sarebbe con assoluta certezza se venisse completata come richiesto dallo stesso mister.
Suonano come campanelli d'allarme, rilevati da tutti, meno da chi di dovere, gli ultimi tre risultati. Un solo gol segnato nella sconfitta di Albenga, un gol segnato in zona Cesarini col Genova calcio da un giovane centrocampista (Pellegrino) e due gol segnati oggi nel finale in superiorità numerica dal altri due centrocampisti (Ambrosini e Giglio).
Per carità, Capra il suo lavoro lo fa e anche bene, ma in tempi non sospetti avevamo fatto rilevare come il suo score stagionale difficilmente si spinga oltre le quindici realizzazioni e per ora siamo a tre in cinque partite, quindi appena sopra la media. Non potrà sempre andare bene come le ultime due partite e quando si vuole vincere un Campionato, specialmente nelle partite teoricamente più semplici, bisognerebbe, come si dice, partire sempre da 1-0, ovvero avere quel giocatore che fa la differenza davanti e che ti garantisce che timbrerà quasi sempre il cartellino. Non facile da trovare, ma bisognerebbe almeno cercarlo.
Comunque, resta il fatto che ci apprestiamo a vivere una partita che speriamo ritorni a richiamare il "Ciccione" un buon pubblico e che questo possa lasciare lo stadio quantomeno con la certezza che, finalmente, la squadra sarà competitiva e protagonista fino alla fine.
Complimenti ai ragazzi per la vittoria e come sempre FORZA IMPERIA, AVANTI COI CARRI!!!!!
(portorino & im1923)

domenica 13 ottobre 2019

Video. Angelo Baiardo-Imperia: 0-2


Il video di Angelo Baiardo-Imperia realizzato da dilettantissimo.tv

5° giornata (andata). Angelo Baiardo-Imperia: 0-2.

Questo pomeriggio alle ore 15,30, agli ordini di Celeste Bello di La Spezia, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta l'Angelo Baiardo di Gianni Baldi.
Dopo la preziosa vittoria in extremis contro il Genova calcio e i recuperi della 2° giornata, i neroazzurri sono balzati in vetta al Campionato, in compagnia di Sestri Levante e Genova calcio: ottenere i tre punti questo pomeriggio sarebbe importante per poi affrontare i corsari tigullini, domenica prossima, in una gara che si annuncia davvero interessante. 
Non sarà facile perchè l'Angelo Baiardo è una compagine ostica, specialmente fra le mura amiche, anche se questo pomeriggio di giocherà sul terreno sintetico de Centro Polisportivo de "La Sciorba" di Genova Molassana per i lavori di ristrutturazione del "Guerrino Strinati".
Angelo Baiardo e Imperia si affrontano, in terra genovese, per la quarta volta nella loro storia: il bilancio è di 2 vittorie per i neroazzurri e un pareggio, 9 i gol fatti dagli imperiesi e 5 dai genovesi.
LE FORMAZIONI
Questi i convocati da Aleesandro Lupo:
Portieri: Trucco, Meda. Difensori: Virga, Guarco, Padovan, Carletti L, Fazio, Ambrosini. Centrocampisti: Risso, Manitto, Sancinito, Pellegrino, Giglio, Martelli, Salmaso. Attaccanti: Nastasi, Capra, Minasso, Sassari, Boggian
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Fazio, Padovan, Sancinito, Guarco, Virga, Capra, Giglio, Boggian, Martelli, Salmaso
L'Angelo Baiardo risponde con: Gaione, Pascucci, Ungaro, Memoli, Digno, Napello, Briozzo, Oliviero, Incerti, Provenzano, Merlani
LA CRONACA
8' calcio di punizione di Provenzano, palla che termina di poco alta sopra la traversa
11' incursione di Salmaso che serve Capra in area, ma EC7 liscia la sfera che termina a lato
33' calcio d'angolo per i padroni casa, colpo di testa di Oliviero che termina alto
37' splendido assist di Provenzano per Briozzo, che fallisce una favorevole occasione calciando a lato solo davanti a Trucco
41' tiro di Oliviero, palla ancora alta sopra la porta difesa da Trucco
45' Boggian fugge sulla sinistra e serve Capra che, a tu per tu con Gaione, fa partire un tiro fiacco che l'estremo difensore genovese devia
La prima frazione di gioco termina 0-0
46' Salmaso servito in area fa partire un tiro in diagonale lento, deviato da un difensore in corner
61' tiro dal limite dell'area di Merlani, la sfera termina a lato
63' fallo di Digno ai danni di Capra: l'arbitra Bello alza il cartellino giallo. Scoppia una rissa tra i giocatori in campo, con ancora protagonisti Capra e Giglio. Per loro un cartellino giallo, il secondo per il difensore genovese che viene così espulso tra proteste dei padroni di casa, che restano così in 10
80' calcio d'angolo di Sancinito, incornata vincente di Ambrosini: 0-1 e prima rete stagionale per "Ambro"
88' calcio di punizione dalla sinistra, colpo di testa vincente di Memoli, ma la rete è annullata per fuorigioco: anche in questo caso proteste dei calciatori e della panchina genovese
90' ancora Gaione ipnotizza Capra che fallisce il gol del 0-2
95' coi padroni di casa sbilanciati in avanti, contropiede micidiale risolto da Giglio che insacca a porta vuota: 0-2 e prima rete stagionale per il capitano imperiese
96' fischio finale: l'Imperia resta in vetta assieme al Sestri Levante, ospite dei neroazzurri domenica prossima al "Ciccione" per una gara che promette scintille

5° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-MOLASSANA BOERO: 1-0. 48' Campagna
ALBENGA-RAPALLO RIVAROLESE: 4-0. 9' e 22' Marquez, 45' Di Salvatore, 55' Costantini
ANGELO BAIARDO-IMPERIA: 0-2. 80' Ambrosini, 95' Giglio
BUSALLA-OSPEDALETTI: 1-2. 21' Rossi (B), 46' Galiera (O), 60' Allegro (O)
FINALE-RIVASAMBA H.C.A.: 1-1. 41' Monteverde (R), 88' Vittori (F)
GENOVA CALCIO-CAMPOMORONE S.OLCESE: 0-0
PIETRA LIGURE-CAIRESE: 0-0
SESTRI LEVANTE-ATHLETIC CLUB LIBERI: 2-0. 45' Cirrincione, 87' Capo

CLASSIFICA
IMPERIA 12
SESTRI LEVANTE 12
ALBENGA 11
GENOVA CALCIO 10
CAIRESE 9
RIVASAMBA H.C.A. 9
BUSALLA 7
OSPEDALETTI 7
ANGELO BAIARDO 6
CAMPOMORONE S.OLCESE 6
ALASSIO F.C. 5
RAPALLO RIVAROLESE 5
MOLASSANA BOERO  3
FINALE 3
PIETRA LIGURE 2
ATHLETIC CLUB LIBERI 1

sabato 12 ottobre 2019

La terna arbitrale

Terna arbitrale spezzina per Angelo Baiardo-Imperia.
Arbitro sarà Celeste Bello, coadiuvato da Francesco Baruzzo e Giacomo Siano tutti della sezione di La Spezia.
La "fischietta" spezzina ha già diretto i neroazzurri in quattro occasioni, il 22 febbraio 2015 (Busalla-Imperia 1-1), il 1 novembre 2015 (Voltrese Vultur-Imperia 1-0), il 20 marzo 2016 (Imperia-Rapallo 2-0) e il 12 febbraio 2017 (Imperia-Vado: 2-0).

Giudice sportivo

Ammonizione (2° infrazione) per Alessandro Lupo e ammonizione (1° infrazione) per Edoardo Capra.

Settore giovanile. Il programma

Sabato 12 ottobre
Juniores Eccellenza U19:
Imperia – Sestrese ore 16:30
campo “Prof. Aicardi” Pontedassio
Dopo la bella vittoria, firmata Gilberto Pellegrino, i nero azzurri tornano tra le mura amiche di Pontedassio per affrontare la seconda forza del campionato, la Sestrese.
Gli ospiti arrivano a questo incontro con il morale a mille specialmente dopo aver vinto l’incontro casalingo con il Varazze per ben sei reti a uno.
Al momento i giovani draghetti si trovano in sesta posizione con sette punti mentre la Sestrese è seconda con dieci punti.

Juniores 2° liv U19:
Dianese&Golfo – Imperia pre 17:30
campo “W.Marengo” Diano Marina
Terzo turno di campionato per la seconda formazione Juniores dell’Imperia che affronterà in trasferta i cugini dianesi reduci da una vittoria esterna ad Arma di Taggia con l’Atletico Argentina (0-2). I nero azzurri sono riusciti ad imporsi la settimana scorsa per sei reti a cinque contro il Legino.

Under 15:
Imperia – Ceriale ore 16:30
campo “F.Salvo” Piani di Imperia
E’ l’ultima chance per i giovani nero azzurri guidati da mister Monterosso ma non tutto dipenderà da loro. In caso di vittoria dei nero azzurri e della sconfitta del Serra Riccò, secondo a più tre lunghezze dall’Imperia, allora la qualificazione ai campionato regionali diverrebbe realtà complice la differenza reti che premierebbe i nero azzurri.

Domenica 13 ottobre

Under 17:
Imperia – Pontedecimo ore 10:30
campo “F.Salvo” Piani di Imperia
Nulla da fare per mister Tirone e i suoi ragazzi, la sconfitta della scorsa settimana con il Legino (2-1) compromette definitivamente la qualificazione ai campionati regionali. Ultimo incontro che chiude il mini girone con l’Imperia che si posiziona al terzo posto a meno quattro lunghezze dal Legino.

Under 14:
Olimpic – Imperia ore 16:30
campo “F.Salvo” Piani di Imperia
Anche i ragazzi di mister Olivieri sono estromessi dal campionato regionale e chiudono il mini girone in terza posizione dietro al Savona e Campomorone.

venerdì 11 ottobre 2019

Scontri diretti. Angelo Baiardo vs Imperia

Angelo Baiardo e Imperia si affrontano, in terra genovese, per la quarta volta nella loro storia: il bilancio è di 2 vittorie per i neroazzurri e un pareggio, 9 i gol fatti dagli imperiesi e 5 dai genovesi.
Questo il tabellino dell'ultima vittoria dell'Imperia.
10-01-16. ANGELO BAIARDO-IMPERIA: 1-4
RETI: 17' Roda, 37' Prunecchi, 63' Ambrosini, 83' Alberti, 88' rig. Belfiore
ANGELO BAIARDO: Valenti, Garbarino, Bellardello (63' Angotti), Scalamera, Gasti, Peso, Crosetti (21' Lombardo), Rattini, Belfiore, Merialdo (75' Lembo), Cocuzza. All. Poggi
IMPERIA: Trucco, Ambrosini, Amoretti, Alberti, Feliciello, Moraglia, Roda (73' Semeria), Franco (79' Lanteri), Prunecchi (67' Faedo) , Giglio , Castagna. All. Bocchi
ARBITRO: Tassano di Chiavari
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. U.S. Angelo Baiardo

ANNO DI FONDAZIONE: 1946
COLORI SOCIALI:  Nero Verde
STADIO: "Guerrino Strinati" sito a Genova Molassana. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: angelobaiardo.it   
PRESIDENTE:  Cristina Erriu
PRESIDENTE ONORARIO: Giuseppe Mario Baiardo
VICE PRESIDENTI: Rizzo Maurizio, Lorenzani Franco
DIRETTORE GENERALE: Mario Medone
DIRETTORE SPORTIVO: Giuseppe Palazzotto
LA ROSA
ALLENATORE: Baldi Gianni
PORTIERI: Biggi Filippo (00), Galone Francesco (93)
DIFENSORI: Camera Lorenzo (99), Digno Adamo (80), Ferro Simone (02), Garibaldi Davide (95), Ielli Cristian (02), Napello Marco (88), Pascucci Francesco (00), Ungaro Luca (93)
CENTROCAMPISTI: Briozzo Gianluca (99), Ceroni Gabriele (00), Gattiglia Matteo (98), Merialdo Federico (90), Merlani Edoardo (02), Oliviero Fabio (91)
ATTACCANTI: Battaglia Matteo (92), Bosio Cristiano (00), Incerti Edoardo (95), Jammeh Adam (01), Matzedda Alessio (02), Memoli Mattia (86), Provenzano Denis (93), Rosati Luca (89)

giovedì 10 ottobre 2019

Classifica marcatori

3 RETI: De Simone (Albenga), Minutoli (Busalla), Saviozzi (Cairese), Capra (Imperia), Paterno (Rivasamba), Gandolfo (Sestri Levante)
2 RETI: Roda (Alassio), Di Salvatore (Albenga), Oliviero, Ungaro (Angelo Baiardo), Nelli, Repetto, Rossi (Busalla), Di Martino (Cairese), Curabba, Galluccio (Campomorone), Ilardo (Genova calcio), Castagna (Pietra Ligure), Romei (Rapallo Rivarolese),  Monteverde (Rivasamba), Pane (Sestri Levante)
1 RETE: De Luca, Lupo (Alassio), Anselmo, Costantini, Di Pietro, Metalla (Albenga), Incerti, Napello, Provenzano, Ungaro (Angelo Baiardo), Cagliani, Grosso (Athletic Club Liberi), Mignacco (Busalla), Doffo, Saviozzi (Cairese), Balestrino, Bruzzone, Massa, Venturelli (Campomorone), De Benedetti (Finale), Chiriaco (Genova calcio), Boggian, Minasso, Pellegrino, Sancinito, Sassari (Imperia), Bah, Russotti, Vagge (Molassana), Allaria, Fici, Foti, Galiera, A. Negro (Ospedaletti), Bracco (Pietra Ligure), Bertuccelli, Sbarra (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Severi (Rivasamba), Cirrincione, Del Nero, Ferretti, Panepinto, Selvatico (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

mercoledì 9 ottobre 2019

Recuperi 2° giornata (andata)

MOLASSANA BOERO-ALBENGA: 0-2. 43' Metalla, 71' Di Salvatore
SESTRI LEVANTE-GENOVA CALCIO: 0-1. 40' Chiriaco
RAPALLO RIVAROLESE-OSPEDALETTI: 1-2. 2' Allaria (O), 45' Foti (O), 49' Romei (R) 

CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 9 
IMPERIA 9
GENOVA CALCIO 9
ALBENGA 8
CAIRESE 8
RIVASAMBA H.C.A. 8
BUSALLA 7
ANGELO BAIARDO 6
CAMPOMORONE S.OLCESE 5
RAPALLO RIVAROLESE 5
OSPEDALETTI 4
MOLASSANA BOERO  3 
ALASSIO F.C. 2
FINALE 2
PIETRA LIGURE 1
ATHLETIC CLUB LIBERI 1

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Genova calcio" che ha visto la vittoria di Pellegrino (5 punti), seguito da Sancinito (3 punti) e Giglio (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
6 punti: Sancinito
5 punti: Capra, Pellegrino
2 punti: Giglio
Appuntamento a domenica 20 ottobre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Sestri Levante

martedì 8 ottobre 2019

Lupo&Ruspa&Pellegrinopensiero

Alessandro Lupo intervistato da imperiasport.net:  "“Quella contro il Genova calcio è stata una partita, dall’inizio dell’anno, completa. Avendo di fronte una squadra che aveva dei principi di gioco, paradossalmente è un po più facile rispondere a squadre che hanno un senso e un’idea di gioco. Ci sono state due o tre partite nella partita perchè all’inizio passi da due in mezzo al campo a tre, poi provi a vincerla spostando Guarco attaccante e creando una linea difensiva diversa. Ho provato a spostare Giglio esterno mettendo un giovane come centrale per avere più spinta. La cosa più bella di tutte è stata che non abbiamo fatto errori individuali da nessuna parte perchè c’è stata molta concentrazione su tutti i reparti e poi questa gran voglia che avevo di vincere la partita l’avevano anche tutti i ragazzi. Un’ottima partita, forse la più completa dall’inizio dell’anno.
Nel primo tempo loro hanno preso un palo ma noi abbiamo avuto due occasioni enormi con Capra e Giglio. La partita è stata in equilibrio totale, poi è chiaro vuoi vincere la partita e cambi qualcosa con quello che hai perchè non avendo tanti ricambi non puoi fare più di tanto quindi l’unica mossa era quella lì”.
Sono veramente felice per il gol di Pellegrino perchè lui, Nastasi, Manitto e Meda sono ragazzi che sono dall’inizio dell’anno con noi, non hanno mai saltato un allenamento e sono sempre disponibili a differenza di qualcun’altro che ha pensato di disertare la prima squadra. Questa è una cosa che non va bene e mi dispiace perchè non credo sia corretto e nemmeno molto logico. Secondo me, quelli che ho nominato, devono continuare con questo attaccamento alla maglia e atteggiamento positivo perchè sono ragazzi che meritano rispetto in quanto hanno sposato la causa e hanno la fortuna di avere un allenatore che crede tanto nei giovani. Non sono uno che non li fa giocare, io credo in loro e sicuramente avranno spazio con un giusto criterio. Di questi ragazzi va premiata la costanza, l’impegno e la determinazione. Ieri ha festeggiato Gilberto e più avanti toccherà a qualcun’altro di questi giovani che continua a fare questi piccoli sacrifici e che si rendono così disponibili. Io credo che l’intento dei giovani deve essere quello di arrivare in prima squadra, trovo folle e per niente corretto che qualcuno non voglia venire nei “grandi” anche perchè questo è un gruppo di ragazzi molto positivo che tratta bene i giovani e li fa stare bene, in più hanno la fortuna di avere un allenatore che crede molto in loro quindi se qualcuno non vuole venire in prima squadra con questo contesto cosa gioca a fare?!”

Alfredo Bencardino  intervistato da imperiasport.net: “Siamo molto contenti di questa disponibilità della Dianese&Golfo e speriamo di poter ricambiare il favore in futuro. Come società vogliamo dedicare questa importante vittoria a Edoardo Capra per la nascita del suo secondo figlio e a Giovanni Boggian che la settimana scorsa ha perso la madre”.
Gilberto Pellegrino  intervistato da imperiasport.net: “Il primo tempo combattuto, squadre chiuse con poche azioni da gol mentre nel secondo tempo abbiamo avuto la forza di reagire e con l’incitamento degli ultras che con noi non hanno mai mollato siamo riusciti a portarci a casa i 3 punti.
Sicuramente provo un emozione unica nel segnare il gol decisivo di questa partita, ringrazio il mister e i compagni per avermi dato fiducia”.

Video. Imperia-Genova calcio: 1-0




Il video di Imperia-Genova calcio realizzato da Claudio Mandica

lunedì 7 ottobre 2019

All'ultimo respiro...


Con una rete segnata in zona Cesarini dal giovane Gilberto Pellegrino, l'Imperia porta a casa tre preziosissimi punti dal "Wladimiro Marengo" di Diano Marina e si riporta, momentaneamente, in vetta alla classifica, in attesa del recupero che, in settimana, vedrà protagonista la favorita Sestri Levante proprio contro l'avversario odierno dei neroazzurri.
Difficile pensare che i levantini si facciano sfuggire l'occasione per lanciarsi in vetta al campionato in attesa della sfida che, fra due settimane, li vedrà protagonisti al "Ciccione" nello scontro diretto.
E' stata una gara piuttosto equilibrata, con migliori occasioni per i genovesi nel primo tempo e per i neroazzurri nella ripresa. In settimana la dirigenza ha annunciato l'ingaggio dell'ennesimo difensore a cercare di puntellare un reparto fino ad oggi deficitario ma che oggi, fortunatamente, è riuscito a non prendere gol mentre, per ora, continua ad ignorare gli appelli che vengono da più parti per rinforzare con una prima punta di ruolo il reparto offensivo. Guarda caso, ai primi due impegni di spessore del campionato, la squadra è andata a segno solo due volte pur creando diverse opportunità.
Non sappiamo se la scelta di non schierare dal primo minuto Boggian sia stata dettata dal lutto che recentemente ha colpito il giocatore che riteniamo non abbia potuto allenarsi nel modo migliore in settimana, ma di certo, come fa rilevare giustamente il mister, la coperta è corta, ma soprattutto il ruolo risulta del tutto sguarnito considerando che lo stesso Capra sembra rendere molto di più con un punto di riferimento vicino, una torre in grado di duettare con lui e che allo stesso tempo sia in grado di "sfondare" le difese avversarie.
Il risultato è, comunque, arrivato e facciamo i complimenti al ragazzo che con il suo gol ha portato tre punti che erano fondamentali per non rischiare di buttare nel cesso le ambizioni già alla quarta giornata.
Gilberto Pellegrino, classe 2001 che tra pochi giorni, il 10 ottobre, diventerà maggiorenne, peraltro, il giorno prima aveva realizzato la rete della vittoria della Juniores neroazzurra a Finale.
Intanto domenica arriva l'insidiosa trasferta contro l'Angelo Baiardo, campo dove i neroazzurri, lo scorso anno non andarono oltre il pareggio (2-2). Inutile dire quanto sarebbe importante centrare i tre punti in vista della sfida successiva contro i rossoblu.
In passato molto spesso le sfide di vertice al "Ciccione" (non che sia capitato molto spesso di viverle per la verità, nemmeno negli anni ruggenti) si sono rivelate dei flop e comunque sia sarebbe deleterio presentarsi allo scontro diretto più lontani della possibile quota aggancio, in caso di vittoria e che, comunque, qualora le cose dovessero andare male potrebbe portare ad un meno 6 che suonerebbe già come una mezza sentenza.
Incrociamo le dita ed auguriamoci che il Genova Calcio possa quantomeno rallentare la marcia dei corsari nel recupero settimanale.
FORZA RAGAZZI!!!
(portorino)

domenica 6 ottobre 2019

Sondaggio. Vota il migliore contro il Genova calcio

Secondo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro il Genova calcio nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro AmbrosiniArturo Ymeri e ancora Giuseppe Giglio vincitori nelle 12 stagioni precedenti.
La classifica, dopo la prima giornata, è la seguente:
5 punti: Capra
3 punti: Sancinito
1 punto: Giglio

4° giornata (andata). Imperia-Genova calcio: 1-0

Questo pomeriggio, con fischio d'inizio dell'arbitro Davide Albano di Venezia  alle ore 15,00, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta il Genova calcio di Marco Corrado sul terreno sintetico del "Wladimiro Marengo" di Diano Marina.
Dopo la sconfitta esterna nel derby contro l'Albenga, i neroazzurri sono chiamati a un pronto riscatto e ritorno alla vittoria contro un'avversario storicamente ostico.
Imperia e Genova calcio, infatti, nella loro storia, si sono affrontate, al "Nino Ciccione", sei volte: il bilancio è di una vittoria neroazzurra, due pareggi e  tre vittorie dei genovesi.
L'unica vittoria imperiese è datata 26 novembre 2017 (Imperia-Genova calcio: 3-1).
Tra le fila biancorosse un ex col dente avvelenato (con la dirigenza), l'attaccante Gabriele Sanci.
Si gioca al "Wladimiro Marengo" di Diano Marina a causa dei lavori di rifacimento dell'impianto di irrigazione al "Nino Ciccione".
Alessandro Lupo ha così presentato la partita su rivierasport.it: "Mi dispiace non giocare al "Ciccione", perchè come terreno e misure è uno dei campi più belli di provincia e regione. Il nostro campo ci dà la possibilità di esprimerci meglio e domani sul sintetico i tempi delle giocate saranno diverse: dovremo fare una grande partita.
In questo inizio campionato il calendario ci ha messo di fronte 7-8 partite molto complicate. La Genova Calcio è sicuramente un'ottima squadra, nelle ultime stagione è sempre arrivata a ridosso delle prime, quindi dovremo stare attenti.
Domenica scorsa è stata una partita a livello difensivo non sbagliata, facendo errore singoli. Dobbiamo migliorare per commettere meno errori possibili."
LE FORMAZIONI
Alessandro Lupo ha convocato questi giocatori: Meda, Trucco, Virga, Guarco, Ambrosini, Fazio, Padovan, Manitto, Sancinito, Minasso, Giglio, Nastasi, Pellegrino, Capra, Salmaso, Sassari, Boggian, Risso, Carletti L., Martelli.
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Carletti, Risso, Sancinito, Guarco, Virga, Capra, Giglio, Sassari, Martelli, Salmaso
Il Genova calcio risponde con: Dondero, Calvi, Giambarresi, Serinelli, Chiriaco, Rudi, Piccarreta, Campelli, Camoirano, Ilardo, Sanci
LA CRONACA
16′ palo colpito da Campelli
18′ calcio di punizione di Sanci, Trucco deviare in calcio d’angolo in tuffo
22′ ammonito Chiriaco
25′ tiro al volo Sassari che termina a lato
37′ cross di Sassari per Capra che colpisce al volo, la sfera termina alta sopra la traversa
42′ esce Giambarresi entra Bottino
46′ calcio di punizione dal limite di Ilardo, la palla è alta sopra la traversa
Il primo tempo termina 0-0
48′ fallo in area ai danni di Salmaso, l’arbitro lascia correre
55′ gran tiro di Giglio indirizzato verso l’incrocio dei pali, Dondero si supera e nega il gol al capitano imperiese
60′ esce Chiriaco entra Rittore
63′ cross da calcio d’angolo di Sancinito per la testa di Risso, palla di poco alta sopra la traversa
65′ esce Camoirano entra Pestore
68′ esce Salmaso entra Pellegrino
69′ cross da calcio d’angolo di Sancinito per Guarco che sfiora il gol
71′ esce Virga entra Ambrosini
76′ esce Sanci entra Cafferata
81′ ammonito Sassari
85′ tiro di Calvo deviata in angolo da Trucco
87′ cross da calcio d’angolo di Sancinito per la testa di Pellegrino che di testa infila Dondero: 1-0 e prima rete in prima squadra per ragazzo classe 2001
91′ ammonito Lupo
93′ esce Sassari entra Nastasi
96′ fischio finale: 1-0

4° giornata (andata). Risultati; marcatori e classifica

ATHLETIC CLUB LIBERI-BUSALLA: 0-4. 8' e 46' Repetto, 30' Minutoli, 43' Nelli
CAIRESE-ALBENGA: 2-2. 31' e 54' De Simone (A), 59' rig. Di Martino (C), 87' rig. Saviozzi (C) 
CAMPOMORONE S.OLCESE-ALASSIO F.C.: 1-1. 53' rig. Balestrino (C), 93' Roda (A)
IMPERIA-GENOVA CALCIO: 1-0. 88'  Pellegrino
MOLASSANA BOERO-SESTRI LEVANTE: 2-3. 2' Del Nero (S), 27' Pane (S), 30' Vagge (M), 55' Cirrincione (S), 90' Russotti (M)
OSPEDALETTI-FINALE: 1-1. 62' De Benedetti (F), 73' A.Negro (O)
RAPALLO RIVAROLESE-ANGELO BAIARDO: 3-1. 37' Bertuccelli (R), 45' rig. Romei (R), 69' Napello (A), 73' Sbarra (R)
RIVASAMBA H.C.A.-PIETRA LIGURE: 1-0. 19' Severi

CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 9 *
IMPERIA 9
CAIRESE 8
RIVASAMBA H.C.A. 8
BUSALLA 7
ANGELO BAIARDO 6
GENOVA CALCIO 6 *
CAMPOMORONE S.OLCESE 5
RAPALLO RIVAROLESE 5 *
ALBENGA 5 *
MOLASSANA BOERO  3 *
ATHLETIC CLUB LIBERI 1
ALASSIO F.C. 2
FINALE 2
PIETRA LIGURE 1
OSPEDALETTI 1 *
* 1 gara in meno