martedì 31 dicembre 2019

Sei un Mitu

L'Imperia 1923, da qualche giorno, sta provando il portiere moldavo Radu Mitu.
Nato a Orhei, in Moldavia, il 04-11-1994, ha sempre giocato nella squadra della sua città, il Milsami Orhei, di cui è diventato il capitano, collezionando, dal 2013 a oggi, 123 presenze complessive, conquistando il titolo nazionale nella stagione 2014-2015 e la Coppa di Moldavia nella stagione 2017-2018.
Nel 2015 ha giocato anche con l'Under 21 moldava in 7 occasioni e, con la sua squadra di club, ha giocato 4 partite della fase di qualificazione della Champions League (nel 2015-2016 contro Ludogorets e Skënderbeu) e 6 gare di Europa League (nel 2013-2014 contro il Saint-Étienne, nel 2017-2018 contro il Fola Esch e nel 2018-2019 contro lo Slovan Bratislava).
A vedere i filmati che circolano in rete pare un ottimo portiere, soprattutto per la nostra categoria.


Ma siamo sicuri che sia quello che ci serve di più?
Come noto, l'U.S. Imperia 1923 ha ceduto in prestito Mattia Meda alla Dianese & Golfo, creando un buco nel ruolo di portiere: ora, oltre ad Alessandro Trucco, titolare inammovibile, nel ruolo di secondo ci sono i due under Federico Cacciò (classe 2002) e Nicolò Comiotto (classe 2001).
Ma non poteva essere evitato e non si potevano investire le poche risorse rimaste per coprire altri ruoli più scoperti?

lunedì 30 dicembre 2019

13 anni di Im1923


Si festeggia quest'oggi il tredicesimo compleanno di Im1923 e, come sempre in occasione di questo anniversario, faccio un bilancio di quello che è accaduto nell'arco dell'anno.
La squadra allenata da Pietro Buttu termina il girone d'andata a tre punti dalle due capoliste, la Cairese e il Genova calcio e con un punto di vantaggio dal Vado che, grazie a serie di importanti innesti nel corso del calciomercato invernale, vincerà il Campionato. Proprio la partita al "Chittolina" di Vado Ligure è lo spartiacque della stagione, coi rossoblù che vincono per 2-1 grazie a una doppietta di Luca Donaggio e i neroazzurri che, per l'ennesima volta, devono riporre nel cassetto ogni presunta ambizione.
In occasione della vittoria in extremis nella partita contro la Cairese, succede un episodio incredibile, che ancora mancava nella tormentata storia neroazzurra: nel corso dei festeggiamenti del gol realizzato da Giuseppe Giglio (eletto, anche questa stagione, "Neroazzurro dell'anno") si infortuna l'allenatore Pietro Buttu e deve "scontare" 30 giorni di prognosi per un questa ragione. La società decide di affidare la guida tecnica a Nicola Colavito, che traghetterà i neroazzurri fino a fine stagione
Unica nota lieta, in questo periodo, è l'amichevole tra Imperia e Genoa, nel ricordo di due uomini speciali nella storia dell’Imperia 1923 e del Genoa: Nino Ciccione e Luigi Ferraris, ai quali sono intitolati gli stadi delle due città dopo la loro morte sul campo di battaglia nella Grande Guerra.
Le due sconfitte nelle ultime due gare del Torneo relegano i neroazzurri al quarto posto in classifica, alle spalle di Vado, Rivarolese e Cairese: l'ennesima stagione buttata nel cesso firmata dai Trettrè (Gramondo, Ramoino e Ciccione) dirigenziale, nonostante i soliti proclami della vigilia.
Come spesso accaduto nelle stagioni precedenti, salta fuori una cordata disposta a subentrare al vertice societario: questa volta, a muoversi, è un nome che ha fatto la storia recente del calcio imperiese, il "Mago" Roberto Iannolo, affiancato dal giovane imprenditore libanese Lorenzo Anas Riachi.
Dopo un mese di tira e molla, come di consueto, la trattativa salta: i Trettrè rimbalzano la scadenza dell’ultimatum di Lorenzo Anas Riachidopo che questo aveva sostanzialmente pareggiato la richiesta di 400mila euro.
Il presidente Gramondo annuncia che Eugenio Minasso, in uscita dall’Unione Sanremo, sarà al suo fianco nella gestione dell’Imperia calcio per la stagione 2019/2020. Insomma, non si riesce a uscire dal cerchio magico di regione Perine: tornano Alfredo Bencardino (in qualità di Direttore dell' Area Tecnica) e Alessandro Lupo (come allenatore), è confermato Cristiano Chiarlone come Direttore Sportivo, mentre Fabio Ramoino, vice presidente, diventerà responsabile della prima squadra.
Insomma, citando Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nell'Imperia calcio, anzi nell'Imperia calcio dei "Perinos", ogni anno, si cambia tutto, per non cambiare niente...
Eugenio Minasso porta in dote una serie di sponsor, tra cui l' "Igea Banca", istituto telematico con sede legale e Direzione generale a Roma
Comincia il calciomercato etivo e l'Imperia 1923 ingaggia il  portiere Federico Cacciò,  i difensori Federico Virga, Simone Guarco e Luca Carletti, i centrocampisti Davide Sancinito e gli attaccanti Andrea Salmaso, Samuele Sassari, Giovanni Boggian, Pietro Minasso, Matteo Carletti e, soprattutto, Edoardo Capra, un vero top player per la categoria.
Sono, invece, ceduti i difensori Marco Vinicius Di Lauro, Fabio Laera e Tommaso Corio, i centrocampisti Nicholas Costantini e Stefano Faedo e gli attaccanti Amerigo Castagna, Giacomo Cavallone e Samuele Roda.
In occasione della presentazione ufficiale della squadra neroazzurra, avvenuta nella sala Consiliare di Palazzo del Comune di Imperia tutti i protagonisti, dal mister, al Presidente, al Patron (neo Presidente onorario), all'Assessore manifestano grande fiducia per la stagione che sta per iniziare.
L'Imperia è eliminata dalla fase a gironi della Coppa Italia e fallisce, quindi, il primo obiettivo stagionale, palesando grossi limiti in difesa e in attacco, che non sono certo rassicuranti per una squadra che, nei proclami di tutti i protagonisti, punta decisamente alla promozione in Serie D.
In Campionato, però, le cose iniziano assai bene: 8 vittorie e 1 sola sconfitta (ad Albenga, con motivate recriminazioni per un arbitraggio non certo amico), con la ciliegina della vittoria interna contro la favorita alla vittoria finale, il Sestri Levante, dinanzi a una cornice di pubblico finalmente numerosa.
Le sconfitte interne contro Busalla e Rivarolese e il pareggio a Cairo Montenotte fanno perdere il primato solitario ai neroazzurri che, però, a fine anno, si trovano al secondo posto in classifica assieme all'Albenga e a tre punti dalla capolista Sestri Levante, ma con una gara da recuperare, in trasferta, contro l'ostico Campomore Sant'Olcese.
Il calciomercato invernale non è certo di quelli che stravolgono in positivo le cose: arrivano i difensori Leonardo Ferrara e Paolo Scannapieco e l'attaccante Luca Donaggio, tutti e tre dal Vado, a cui è ceduto il difensore Simone Guarco. Lasciamo i neroazzurri anche il portiere Mattia Meda, il difensore Gabriel Padovan e gli attaccanti Andrea Salmaso e Giovanni Boggian.
Ringrazio, come di consueto, l'amico portorino per il grande contributo che mi dà per tenere in vita il blog e tutti voi per aver seguito, anche quest'anno, le avventure (ma, forse, sarebbe meglio definirle disavventure) dell'Imperia attraverso il mio piccolo blog e vi do appuntamento tutti i giorni su queste pagine, aspettando i vostri contributi, i vostri commenti, le vostre critiche ed i vostri suggerimenti.
Forza Imperia... sempre!!!

domenica 29 dicembre 2019

La rosa neroazzurra. Leonardo Ferrara

Nome: LUCA
Cognome: FERRARA
Luogo di nascita: PIETRA LIGURE (SV)
Data di nascita: 02-10-1999
Ruolo: DIFENSORE
Carriera
Stagione: 2017-18. Squadra: FINALE. Serie: D. Pres: 24. Gol: 0
Stagione: 2018-19. Squadra: VADO. Serie: ECCEL. Pres: 25. Gol: 1
Stagione: 2019-20. Squadra: VADO. Serie: D. Pres: 8. Gol: 0
Stagione: dic. 2019-20. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: . Gol:

sabato 28 dicembre 2019

ASD Imperia vicina al "Gruppo famiglie Dravet Onlus"

Sabato 21 dicembre la società ASD Imperia e i suoi calciatori hanno manifestato la propria vicinanza organizzando una raccolta fondi e posando con la maglia a sostegno dell'associazione "Gruppo Famiglie Dravet Onlus".
"Ringraziamo la ASD Imperia - commentano la referente regionale Vania Zaghi e Paolo Marelli -  perchè ha appoggiato la nostra causa mettendoci la faccia posando con nostra figlia Penelope e facendo una donazione con una raccolta fondi, di loro libera iniziativa a beneficio dell'associazione. Queste iniziative - concludono Vania & Paolo -  fanno bene a tutti e sicuramente toccano il cuore per la vicinanza e per la solidarietà dimostrata".
La sindrome di Dravet è una malattia rara che colpisce neonati sani nel loro primo anno di vita e comporta una grave forma di epilessia farmacoresistente, associata a diversi altri disturbi come problematiche del linguaggio, ritardo psicomotorio, problemi ortopedici e della deambulazione, disturbi del sonno e problematiche comportamentali.
Circa il 17% dei pazienti non raggiunge l'età adulta a causa di incidenti o diverse complicazioni della malattia.
La sindrome colpisce 1 su 22.000 persone.
A quarant’anni dalla descrizione della malattia, non esiste una cura risolutiva per la sindrome di Dravet.
Le persone assumono combinazioni di diversi farmaci antiepilettici al fine di contenere l’epilessia che, tuttavia, resta farmaco-resistente. Mancano infine sul territorio, specifici percorsi diagnostico terapeutici e riabilitativi, così come adeguati percorsi che possano gestire la transizione dall’età
pediatrica all’età adulta.
La sindrome di Dravet condiziona la vita di intere famiglie, che ogni giorno mettono in campo forze enormi per fare fronte a questa complessa e distruttiva patologia e per regalare ai propri figli scampoli di vita.
Aiutiamo queste famiglie ad essere, nonostante tutto.
Per maggiori informazioni:
www.sindromedidravet.org
gruppofamiglie@sindromedidravet.org

La rosa neroazzurra. Paolo Scannapieco

Nome: PAOLO
Cognome: SCANNAPIECO
Luogo di nascita: PIETRA LIGURE (SV)
Data di nascita: 13-12-1997
Ruolo: DIFENSORE
Carriera
Stagione: 2015-16. Squadra: GENOA. Serie: GIOVANILI. Pres: 19. Gol: 1
Stagione: 2016-17. Squadra: VIRTUS BERGAMO. Serie: D. Pres: 31. Gol: 0
Stagione: 2017-18. Squadra: INVERUNO. Serie: D. Pres: 30. Gol: 1
Stagione: 2018-19. Squadra: PAVIA. Serie: D. Pres: 28. Gol: 1
Stagione: 2019-20. Squadra: VADO. Serie: D. Pres: 6. Gol: 0
Stagione: dic. 2019-20. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: . Gol:

venerdì 27 dicembre 2019

La rosa neroazzurra. Luca Donaggio

Nome: LUCA
Cognome: DONAGGIO
Luogo di nascita: PIETRA LIGURE (SV)
Data di nascita: 04-01-1997
Ruolo: ATTACCANTE
Carriera
Stagione: 2015-16. Squadra: ARGENTINA ARMA. Serie: D. Pres: 2. Gol: 0
Stagione: gen. 2016. Squadra: VADO. Serie: D. Pres: 11. Gol: 0
Stagione: 2016-17. Squadra: VADO. Serie: ECCEL. Pres: /. Gol: /
Stagione: 2017-18. Squadra: VADO. Serie: ECCEL. Pres: 22. Gol: 7
Stagione: 2018-19. Squadra: VADO. Serie: ECCEL. Pres: 28. Gol: 19
Stagione: 2019-20. Squadra: VADO. Serie: D. Pres: 11. Gol: 1
Stagione: dic. 2019-20. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: . Gol:

giovedì 26 dicembre 2019

Ruspapensiero

Il direttore dell’area tecnica Alfredo Bencardino intervistato da Diego David su riviera24.it: "Teniamo a finire in testa alla classifica del campionato di Eccellenza e aggiudicarci il titolo d’inverno, anche perché la società ha fatto, ritengo, molto bene quindi sarebbe un bel riconoscimento simbolico al lavoro svolto dal tecnico e dai ragazzi e il miglior viatico per un avvincente girone di ritorno.
Grazie alla società per gli investimenti nel mercato invernale. Sono arrivati tre giocatori di qualità e chi se ne è andato lo ha fatto perché era stato poco utilizzato. Si è puntato sui giovani del posto anche perché la Juniores è prima nel campionato regionale. I complimenti vanno fatti ai ragazzi a mister Casella e a tutto il suo staff".

mercoledì 25 dicembre 2019

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Rivasamba H.C.A." che ha visto la vittoria di Capra (5 punti), seguito da Giglio (3 punti) e Martelli (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
20 punti: Giglio
16 punti: Capra 
9 punti: Sancinito
5 punti: Pellegrino, Risso
3 punti: Fazio, Sassari
1 punto: Martelli, Scannapieco
Appuntamento a domenica 12 gennaio, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Pietra Ligure

martedì 24 dicembre 2019

I numeri della domenica

9 reti in 12 gare giocate da Edoardo Capra: raggiunge, nella graduatoria dei bomber neroazzurri, Mattia De Simeis, Alberto Baldisserri e Stefano Noferi.
Terza doppietta per EC7, dopo quello contro Pietra Ligure e Sestri Levante.
Prima rete con la nostra casacca del difensore Leonardo Ferrara.
L'Imperia è il terzo miglior attacco del Campionato con 34 reti realizzate, 5 in meno del Busalla e 1 dell'Albenga che hanno però disputato una gara in più.
Quinto clean sheet per Alessandro Trucco, dopo quelli con Finale, Genova Calcio e Sestri Levante in casa e Angelo Baiardo in trasferta.
Secondo 3-0 interno ottenuto in questa stagione, dopo quello col Finale: è il 57° nella storia neroazzurra.

Video. Imperia-Rivasamba H.C.A. : 3-0


Il servizio di Imperia-Rivasamba H.C.A. realizzato da Claudio Mandica

lunedì 23 dicembre 2019

Quinta cessione

L'Imperia ha ceduto il portiere Mattia Meda (01) alla Dianese e Golfo

Una poltrona per tre

Con una prestazione convincente e gagliarda, i neroazzurri abbattono la rognosa Rivasamba H.C.A. con un secco 3-0 ed agguantano in classifica l'Albenga, nettamente sconfitta nello scontro diretto di Sestri Levante.
Finalmente, dopo tanti anni, il tifoso neroazzurro potrà passare le feste di Natale convinto di avere una squadra che, questa volta, possa davvero provarci, al di là dell'attuale situazione di classifica.
Nella gara di oggi tutti i ragazzi hanno dato davvero tutto e messo in mostra un maestoso Edoardo Capra e, ancora una volta, un monumentale Giglio "sette polmoni" davvero inesauribile per tutti i quasi 100 minuti della partita. Ma tutti i ragazzi meritano davvero un plauso.
Ora attendiamo con curiosità l'insidiosissima sfida della vigilia dell'Epifania a Begato contro un Campomorone Sant'Olcese che oggi ha asfaltato l'Ospedaletti con la tripletta del neo acquisto Gandolfo e il gol di Curabba (che ha pure sbagliato un rigore e colpito un palo), una coppia terribile alla quale bisognerà opporre le nostre due punte Capra e Donaggio per provare ad agganciare la capolista e, di fatto, restringere il discorso lotta per la Serie D che, a quel punto, risulterebbe di fatto circoscritta a tre squadre per un girone di ritorno, si spera, ad altissimo pathos (sempre con un Busalla quarto incomodo nonostante il mezzo passo falso di oggi), come nel più classico dei film di Natale, "Una poltrona per due", anzi tre.
Rimaniamo, tuttavia, convinti che questa squadra, per poter competere fino alla fine, abbia ancora bisogno di almeno un puntello in mediana e vediamo se, nell'ultima giornata di mercato, la società sarà in grado di fare ancora un ultimo sforzo.
Nel mentre approfittiamo per porgere i migliori auguri di Buone Feste a tutta la squadra, al Mister ed a tutti i tifosi neroazzurri.
(portorino & im1923)

domenica 22 dicembre 2019

Sondaggio. Vota il migliore contro il Rivasamba H.C.A.

Settimo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro il Rivasamba H.C.A. nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro AmbrosiniArturo Ymeri e ancora Giuseppe Giglio vincitori nelle 12 stagioni precedenti.
La classifica, dopo sei giornate, è la seguente:
17 punti: Giglio
11 punti: Capra 
9 punti: Sancinito
7 punti: Giglio
5 punti: Pellegrino, Risso
3 punti: Fazio, Sassari
1 punto: Scannapieco

15° giornata (andata). Imperia-Rivasamba H.C.A.: 3-0

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Anton Giulio Ermini di Genova, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta il Rivasamba H.C.A. di Davide Del Nero.
Ultima gara dell'anno per i neroazzurri, che devono ancora recuperare la gara esterna contro il Campomorone Sant'Olcese per completare il girone d'andata: la vittoria è obbligatoria se si vuole sperare di rimanere agganciati al duo di testa formato da Sestri Levante e Albenga, che si sfideranno tra loro al "Sivori" di Sestri Levante.
La vittoria contro l'Ospedaletti calcio ha portato un po' di serenità in casa imperiese, dopo le gare contro BusallaCairese e Rapallo Rivarolese, che avevano portato in dote un misero punticino e messo in luce l'attaccante Luca Donaggio, autore di una tripletta.
Imperia e Rivasamba H.CA.nella loro storia, si sono affrontate al "Nino Ciccione" sette volte: il bilancio è di 6 vittorie dei neroazzurri e 1 degli arancioneri, 15 i gol fatti dagli imperiesi e 6 dai genovesi.
L'ultima vittoria neroazzurra è datata domenica 26 marzo 2017.
LE FORMAZIONI
IMPERIA: Trucco, L. Carletti, Ferrara, Sancinito, Scannapieco, Virga, Capra, Giglio, Donaggio, Martelli, Minasso
RIVASAMBA H.C.A.: Molinelli, Sanna, G. Martinelli, De Filippi, Busi, Scarpino, Latin, Sanguineti, Fontana, Ivaldi, M. Righetti
LA CRONACA
10' corner di Sancinito, colpo di testa di Donaggio, palla fuori di poco
23' colpo di testa di Fotana, palla che termina sul fondo
29' contropiede orchestrato da Minasso e Giglio con quest'ultimo che tira dalla sinistra, Molinelli respinge con un mano
32' ammonito Sanna
34' ammonito Virga
37' discesa sulla fascia sinistra di Ferrara che si accentra e fa partire un tiro che infila Molinelli: 1-0 e prima  rete stagionale per il difensore neroazzurro
39' ammonito Martinelli
45' pasticchio della difesa ospite, ne approfitta Capra che salta due difensori e insacca: 2-0 e ottava rete stagionale per EC7, che viene ammonito
46' il primo tempo termina 2-0
50' ammonito Busi
55' esce Sanna, entra Righetti
60' espulso L.Carletti
63' calcio di punizione dal limite di Porro bloccato da Trucco
64' espulso Lupo
64' esce Scarpino, entra Motto
65' esce Minasso, entra Pellegrino
69' esce Busi, entra Vottero
72' tiro di Capra respinto coi piedi dal portiere ospite
80' assist di Sancinito per Capra con un tiro preciso che infila Molinelli: 3-0 e nona rete stagionale per EC7
82' esce Capra, entra Nastasi
84' esce Ivaldi, entra Del Corso
85' esce Martelli, entra Ambrosini
87' ammonito Righetti
91' esce Virga, entra Manitto
La gara termina 3-0

15° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-ANGELO BAIARDO: 1-1. 6' Pascucci (AB), 95' Esposito (A)
ATHLETIC CLUB LIBERI-PIETRA LIGURE: 2-1. 31' rig, Del Vecchio (A), 72' rig. Gaggero (P), 78' Crosso (A)
BUSALLA-GENOVA CALCIO: 1-1. 9' Repetto (B), 26' Serinelli (G)
CAMPOMORONE S.OLCESE-OSPEDALETTI: 5-1. 5' Curabba (C), 8' Gattulli (C), 31', 42' e 53' rig. Gandolfo (C), 34' Mamone (O)
IMPERIA-RIVASAMBA H.C.A.: 3-0. 37' Ferrara, 45' e 81' Capra
MOLASSANA BOERO-FINALE: 2-1. 8' Sigheri (M), 30' De Persiis (M), 35' Faedo (F)
RAPALLO RIVAROLESE-CAIRESE: 2-0. 20' aut. Moretti (C), 88' Bertuccelli (R)
SESTRI LEVANTE-ALBENGA: 3-1. 34' e 42' Croci (S), 67' Selvatico (S), 93' Marquez (A)

CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 34
IMPERIA 31 *
ALBENGA 31
BUSALLA 26
CAMPOMORONE S. OLCESE 24 *
RIVASAMBA H.C.A. 23
CAIRESE 22 *
ANGELO BAIARDO 20 *
GENOVA CALCIO 20 *
RAPALLO RIVAROLESE 19
OSPEDALETTI 15 *
FINALE 11 *
PIETRA LIGURE 10 *
ATHLETIC CLUB LIBERI 10 *
ALASSIO F.C. 9 *
MOLASSANA BOERO 7
* 1 gara in meno

sabato 21 dicembre 2019

Minassopensiero

Intervista di settimanasport.com a Eugenio Minasso
Minasso, quest'anno lei si è impegnato fortemente con l'Imperia:
“Il calcio è una passione avuta da sempre, in passato avevo collaborato con la Sanremese, a cui ero arrivato dopo che mio figlio, finita l'esperienza alla Sampdoria era passato all'Argentina, e dopo che gli ex dirigenti dell'Argentina erano passati a Sanremo. Lì avevo un impegno relativo, ben diverso da quello che ho preso oggi a Imperia, che definire un impegno massiccio. Io sono di Sanremo, ma sono cresciuto da quando avevo 5 anni a Imperia, sono state eletto in Parlamento, Regione e Comune a Imperia, quindi sono molto legato a questa terra”.

Imperia e Sanremo hanno molta rivalità?
“Beh, c'è storicamente una rivalità amministrativa abbastanza forte, perchè Sanremo è molto più grande e famosa nel mondo, ma il capoluogo di provincia è sempre stato Imperia. Una rivalità che si è estesa ovviamente anche a livello calcistico”.

Non sarebbe male un bel derby in serie D...
“Siccome non auguro il male a nessuno, il derby sarebbe bello, ma mi farebbe molto piacere se la Sanremese andasse in C, e noi magari in D. Purtroppo in Liguria abbiamo una mentalità piuttosto provinciale, chi tifa Sampdoria spera che perda il Genoa e viceversa, insomma si guarda sempre cosa fa l'altro, mentre sarebbe bello essere contenti se entrambe le squadre vanno bene. Nella provincia di Imperia non abbiamo spazi, strutture, lo sport va rilanciato in tutti i modi”.

Parliamo del campionato di Eccellenza. Albenga, Sestri, Imperia: una vincerà, una andrà agli spareggi e una resterà con un pugno di mosche in mano...
“Sono tre buone squadre, è vero, una arriverà terza, ma io ho specificato subito a tutti che cerchiamo di fare del nostro meglio, con sforzi sempre maggiori, ma questo lo consideriamo un anno zero, da dove si riparte. Il nostro progetto è a medio-lungo termine, spesso nel calcio si spende tanto e male e non si progetta...”

Qual è la sua ricetta per un calcio sostenibile e vincente?
“Intanto ho capito che certi giocatori di Eccellenza molto forti in serie D non ci vengono... Io voglio costruire qualcosa di equilibrato, non ha senso entrare nel calcio e mangiarsi i soldi di una vita. Bisogna cercare, se è possibile, di prendere giocatori forti, ma più vicini possibili alla tua città. Intanto per creare una appartenenza territoriale, e poi perchè una cosa è avere giocatori che abitano massimo a 30 km dal campo, una cosa è prenderli da città lontane, con una serie di spese da mettere in conto che penalizzano la società”.

Qual è la dimensione giusta dell'Imperia nel mondo del calcio secondo lei?
“Ricordo lo stadio strapieno quando ero bambino, in un Imperia-Genoa C1... Io credo che Imperia, abbia bisogno della città di Imperia, i grandi risultati si ottengono con una partecipazione maggiore della gente di Imperia, degli imprenditori locali. Oggi come oggi noi siamo sponsorizzati da un'azienda romana, ben venga, ma il mio sogno è una società inquadrata come Srls, dove chiunque voglia partecipare lo possa fare attivamente. Io non ho nessuna velleità, non ho una carica, sono un semplice tifoso che partecipa, vorrei che il padrone della società fosse la città. Un po' quello che accade al Barcellona e al Real Madrid, dove i soci sono i cittadini stessi. La salvezza delle piccole squadre come l'Imperia sarebbe un bel settore giovanile e la possibilità di lanciare giovani calciatori. Con strutture efficienti, si potrebbe creare una partnership con le squadre della Serie A, che ti potrebbero dare in prestito i loro giocatori, ma questo puoi farlo solo in serie C...”

Dunque lei ha la serie C nella testa...
“Nella mia testa ci sarebbe la C se non fossi solo... La C costa molti soldi, i progetti si portano avanti se uno ne ha la possibilità, non ho intenzione di fare il passo più lungo della gamba, bisogna costruire un percorso ben preciso, e in questo momento è prematuro...”

Quali sono le sue priorità?
“Che la società sia seria, pulita, coi bilanci in utile, precisa dei pagamenti. Bisognare dare certezza e continuità ai “dipendenti” che poi sono i nostri giocatori, che devono sapere di aver a che fare con persone serie. Questo è un percorso iniziato quest'anno e mi auguro continui. Vorrei coinvolgere tutti gli imperiesi, lo stadio piano piano si sta riempiendo, vorrei ricreare un forte senso di appartenenza con la squadra della città”.

La scelta di un mister come Lupo non è casuale...
“Alessandro Lupo sta a Imperia e lavora a Imperia, ma è un lusso per una squadra di Eccellenza, lui ha giocato nella Sampdoria di Mantovani, è una persona che nel calcio ha detto la sua. Il primo acquisto del presidente Gravina al Castel di Sangro fu Lupo, insomma Alessandro è un uomo di grande esperienza nel mondo del calcio... Dev'essere in Eccellenza solo di passaggio...”

Un messaggio in chiusura di questa intervista?
“Ringrazio quelli che ci sono stati prima di me, è grazie a loro se la società è sopravvissuta, a partire dall'attuale presidente Gramondo a tutti quelli che gli stanno vicini, dai massimi dirigenti al magazziniere, senza di loro l'Imperia non sarebbe ancora in vita. Ci sono squadre che sono fallite e hanno dovuto ricominciare dalla Terza o dalla Seconda, direi che l'Eccellenza è già un buon punto di partenza per risalire”.


La terna arbitrale

Terna arbitrale genovese per Imperia-Rivasamba H.C.A.: arbitro sarà Anton Giulio Ermini, coadiuvato da Lorenzo Verni
e Lorenzo Garbarino, tutti della sezione di Genova.
L'arbitro genovese non ha mai diretto i neroazzurri nella sua carriera.
Anton Giulio sarà mica il mitico figlio di Furio e Magda, del film "Bianco, rosso e Verdone"?

Lupopensiero

Intervista di settimanasport.com a Alessandro Lupo
Il tuo parere su questo combattuto Campionato di Eccellenza
“Mi aspettavo un campionato più semplice, da come me l'avevano descritto -commenta il mister nerazzurro- invece se guardiamo bene la classifica e i valori, le altre sono molto vicine e penso a Busalla, Cairese, Baiardo, Rivasamba... Non ho visto una squadra che ammazza il campionato, così come non ho visto squadre scarse, forse solo il Molassana oggi come oggi è un pochino più indietro. Anche il livello di punti è molto alto, insomma non c'è il vuoto che ci si poteva aspettare fra le tre battistrada e il resto del campionato”.

In una precedente intervista ti eri lamentato di una rosa un po' corta...
“Ci sono stati i nuovi arrivi, tre sono andati via e tre sono arrivati, la società ha fatto lo sforzo di accontentarmi su tre giocatori, anche se paradossalmente ora siamo in numero inferiore perchè ieri ci ha lasciato anche Padovan. Si è alzata la qualità della rosa con Scannapieco, Donaggio e Ferrara, mentre con Padovan se ne sono andati Guarco, Salmaso e Boggian”.

Guardando il vostro rendimento, andate alla grande in trasferta, mentre pesano le due sconfitte interne con Busalla e Rapallo:
“Con il Busalla è stata una partita fatta male e interpretata male, una partita strana, abbiamo avuto una occasione subito noi, poi loro hanno meritato di vincerla. Con il Rapallo l'abbiamo persa immeritatamente, non abbiamo giocato bene però abbiamo creato occasioni. A volte si può anche vincere 1-0 giocando male, invece l'abbiamo persa su un calcio d'angolo. Loro hanno fatto ostruzionismo dall'inizio alla fine, si sono messi là dietro aspettando un calcio da fermo e l'hanno sfruttato”.

Fra te, Ruvo e Solari chi ha più pressioni?
“Allora, intanto diciamo che il Sestri ha qualcosa in più di tutti, l'Albenga invece ha una rosa molto ampia. Noi abbiamo una buona rosa che ha secondo me le capacità di arrivare fino in fondo. Io vivo in una piazza che è stufa di stare in Eccellenza, credo che io e Ruvo abbiamo più pressioni, Solari di meno, in fondo Albenga ha sempre lottato per salvarsi in Eccellenza”.

A proposito di partite perse in casa, domenica al Ciccione arriva un Rivasamba dal grande rendimento esterno:
“Il Rivasamba è avversario da prendere con le molle, ho visto i filmati, ho parlato coi colleghi, il Rivasamba offre qualcosa di diverso rispetto agli altri, hanno una grande preparazione sui calci da fermo, sono molto aggressivi e atletici, occupano gli spazi, hanno un allenatore molto preparato”.

A quali contromisure stai pensando?
“Non gioco mai sugli altri, ma faccio molta attenzione, loro attaccano la profondità, cambiano spesso modulo, sono imprevedibili, un po' come l'Atalanta in serie A”.

Vi manca qualcosa in classifica?
“Io sono per il karma, quello che ti viene tolto poi ti viene dato e viceversa, alla fine torna tutto in equilibrio, ci sono stante partite perse dove meritavo di fare punti e viceversa... Comunque ribadisco una cosa: qua vuoto non ne fai, se vinci 9 partite e non fai il vuoto, significa che c'è grande equilibrio. Pensiamo anche solo agli allenatori, qui abbiamo gente come Solari, Caverzan, Ruvo, Maisano, Cannistrà che meritano categorie superiori e non hanno da invidiare nulla ai miste della D".

A proposito di allenatori...
"Io credo che in queste categorie, l'allenatore più bravo sia quello che fa meno danni e riesce a mettere in condizioni i propri giocatori di esprimersi al meglio. Qua lavorano tutti o studiano, non posso fare allenamenti da Serie A, ma mettere i miei ragazzi a proprio agio, con un atteggiamento proporzionato alla categoria”.

Giudice sportivo


Ammonizione (1° infrazione) per Paolo Scannapieco

venerdì 20 dicembre 2019

Calciomercato. Quarta cessione


Dopo Simone Guarco, Giovanni BoggianAndrea Salmaso,
l'Imperia ha svincolato il difensore Gabriel Padovan (00)

Lupo dixit: "Non ho cambi: è dall'inizio dell'anno che dico che siamo un po' corti a livello di rosa".
"La rosa non mi permette di cambiare impostazione di gioco durante la gara. Lo dico fin dall’inizio, occorre qualche cosa in più a livello di rosa".
Calciomercato invernale: 
ARRIVI: Paolo Scannapieco e Leonardo Ferrara (difensori), Luca Donaggio (attaccante)
PARTENZE: difensori Gabriel Padovan e Simone Guarco (difensori), Giovanni Boggian e Andrea Salmaso (attaccante)

E ora il mister che dice?

Scontri diretti. Imperia VS Rivasamba

Imperia e Rivasamba, nella loro storia, si sono affrontate al "Nino Ciccione" sette volte: il bilancio è di 6 vittorie dei neroazzurri e 1 degli arancioneri, 15 i gol fatti dagli imperiesi e 6 dai genovesi.
L'ultima vittoria neroazzurra è datata domenica 26 marzo 2017.
Questo il tabellino della partita:
RETI: 17' e 89' Nicolini, 34' e 51' Sanci, 55' Ymeri
IMPERIA: Todde, Ravoncoli, Fici, Laera, Pollero, Pinna (60' Malafronte), Faedo (73' Corio), Calzia, Sanci (83' Chariq), Ymeri, Castagna. All. Bencardino
RIVASAMBA: Raffo, Pareto (53' Cavallero), Latin, Casassa, J.Conti, Chiappara, Nicolini, Bai (61' Salano), Provenzano, Paoletti, Besana (40' Bacigalupo). All. Andreozzi
ARBITRO: Cirio di Savona
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria: Rivasamba H.C.A. 1993

ANNO DI FONDAZIONE: 1993
COLORI SOCIALI:  Arancio Nero
STADIO: "Favole Andersen H.C." sito a Sestri Levante. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: rivasamba.it
PRESIDENTE: Adriano Pastorino
VICE PRESIDENTI: Walter Pinna, Giuliano Franchini
DIRETTORE GENERALE: Claudio Cerruti
DIRETTORE SPORTIVO:  Giacomo Nicolini
TEAM MANAGER: Mario Vanti
LA ROSA
ALLENATORE: Davide Del Nero
PORTIERI: Mattia Raffo (95),
DIFENSORI: Dennis Barbagallo (01), Saverio Castellucchio (00), Danilo Criscuolo (96), Matteo De Filippi (01), Leonardo Gabelli (02), Giacomo Mazzino (2000), Christian Sanna (90), Michele Zapelli (99)
CENTROCAMPISTI: Moris Busi (88), Francesco Costa (95), Lorenzo Del Corso (01), Emiliano Garibaldi (01), Matteo Latin (94), Pietro Monteverde (99), Nicholas Motto (02), Alberto Porro (95), Pietro Repetto (02),  Matteo Vottero (96), Marco Zucca (94)
ATTACCANTI: Davide Barbieri (93), Simone Del Nero (81), Cristian Fontana (83), Nicola Giacolone (01), Erik Lessona (00), Lorenzo Paoletti (95). Davide Paterno (91)

giovedì 19 dicembre 2019

Settore giovanile. Fotogallery

















Settore giovanile. Il punto

Si conclude un altro week-end calcistico per i giovani calciatori nero azzurri impegnati nei rispettivi campi. Ecco i risultati e i marcatori del week-end  della partita, categoria Esordienti 2007, tra Imperia - Sanremese.

Juniores Eccellenza
Imperia 4 Serra Riccò 3
Cacciò, Mutti, Somà, Negro, Di Cianni, Sasso, Pallini, Carnabuci, Aicardi, Poletti, Lo Sicco, Zeka, Zanchi, Manitto, Pellegrino, Cucuzza, Ercole
Marcatori: 2 Aicardi, Manitto, Sasso
Allenatore – Massimiliano Casella

Juniores 2° liv.
Imperia 0 A.Argentina 3
Comiotto, Marassi, De Luca, Pastorino, Dallocchio, Nastasi, Giglio, De Matteis, Lamnica, Suarez, La Porta, Berisha, Hamed, Cosentino, Giorgini
Allenatore – Roberto Manitto

Allievi U17
Imperia 3 Villanovese 1
Ansaldi, Balbusso D., Cosentino, Cucuzza, Derjai, Di Leo, Giorgini, Lanteri, Laze, Mela, Menaour, Morchio, Prebibaj, Tallone, Traverso
Marcatori: Tallone, Lanteri, Laze
Allenatore – Maurizio Tirone

Allievi U16
Sestrese 4 Imperia 1
Coccalotto, Baudo, Guerra, Gandolfi, Llesmi, Amoretti, Morchio, Parrelli, Di Fabio, Fatnassi, Comiotto, Foraci, Ascheri, Parascosso
Allenatore – Modestino Feliciello, Andrea Moraglia

Giovanissimi U15
Pietra Ligure 2 Imperia 4
La Porta, Malaj, Ascheri, Capriotti, Papone, Ricca, Taliercio, Anfosso, Bianchino, Borri, Cucinotta, Giudice, Guastamacchia, Matani, Nastasi, Tauro, Zambruno, Ardissone
Marcatori: 2 Giudice, 2 Ardissone
Allenatore – Tiziano Monterosso

Giovanissimi U14
Albenga 0 Imperia 3
Bona, Bottino, Coscia, Dedja, Di Pietro, Macaluso, Massabò, Morini, Multari, Robotti, Rosa, Sabir, Sasso, Torrielli, Trucchi
Marcatori: Bottino, Multari, Sabir
Allenatore – Daniele Olivieri

Giovanissimi U14 sq. B
Imperia 0 Dianese&Golfo 7
Badino, Bruno, Caprera A., Caprera L., D’Aniello, Dellamonica, Di Leo, El Khattat, Fanzone, Iapichino, Gjiza, Mandri, Rovere, Tahiri, Trucco
Allenatore – Simone Ordano

Esordienti 2007
Imperia 0 Sanremese 3
Alberti, Alessi, Ansaldi, Ardoino, Baglio, Belollari, Caprera, Cappellari, De Pierro, El Khattat, Gjiza, Ghiglione, Lavagetto, Macrì, Schembri, Sorrentino
Allenatore – Mauro Robotti

Esordienti 2008
Dolceacqua 1 Imperia 3
Amoretti, Angelico, Cane, Celella, Gjiza, Di Conza, Giovannini, Palma, Niculcea, Noviello, Dominici, Billah, Rizzo, Furlanetto, Merello
Marcatori: 2 Celella, Cane, Niculcea
Allenatore – Roberto Meda, Andrea Comiotto, Andrea Furlanetto

Ufficio Stampa ASD Imperia

mercoledì 18 dicembre 2019

Classifica marcatori

10 RETI: Minutoli (Busalla)
8 RETI: Nelli (Busalla), Curabba (Campomorone)
7 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Saviozzi (Cairese), Capra (Imperia)
6 RETI: Castagna (2 Albenga, 4 Pietra Ligure), Oliviero (Angelo Baiardo), Ilardo (Genova calcio), Cirrincione (Sestri Levante)
5 RETI: Costantini, De Simone, Di Salvatore, Marquez (Albenga), Rossi (Busalla), Di Martino (Cairese), Gaggero (Pietra Ligure)
4 RETI: Roda (Alassio), Compagnone (Busalla), Galluccio (Campomorone), Sassari (Imperia), Bertuccelli (Rapallo Rivarolese),Paterno (Rivasamba)
3 RETI: Anselmo, Figone (Albenga), Incerti, Provenzano (Angelo Baiardo), Grosso, Lembo (Athletic Club Liberi), Boggiano (Busalla), Donaggio, Minasso, Sancinito (Imperia), Galiera (Ospedaletti), Baracco, Zunino (Pietra Ligure), Carbone (Rapallo Rivarolese), Monteverde, Vottero (Rivasamba), Gandolfo, Pane, Panepinto, Parodi, Salvatico (Sestri Levante)
2 RETI: Gargiulo, Metalla (Albenga), Ungaro (Angelo Baiardo), Cotellessa, Repetto (Busalla), Doffo, Moretti, Pastorino (Cairese), Gualtieri, Venturelli (Campomorone), P.Cavallone, Faedo, Rocca (Finale), Campelli, Chiriaco, Spaltro (Genova calcio), Boggian, Giglio, Risso (Imperia), Aretuso, Fici, Foti, Sturaro (Ospedaletti), Kambo, Romei (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Ivaldi, Severi (Rivasamba), Capo, Croci (Sestri Levante)
1 RETE: Barison, Campagna, De Luca, R.Franco, Giraldi, Lupo, Mombelloni, Taku (Alassio), Di Pietro, Zola (Albenga), Merialdo, Napello, Ungaro (Angelo Baiardo), Cagliani, Del Vecchio, Pagano (Athletic Club Liberi), Cannone, De Persiis, Mignacco, mORETTI (Busalla), Bruzzone, Rizzo (Cairese), Balestrino, Bruzzone, Fassone, Guiducci, Manca, Massa (Campomorone), G.Cavallone, De Benedetti, Ferrara, Galli, Osasso, Vittori (Finale), Piccarreta, Serinelli (Genova calcio), Ambrosini, Fazio, Guarco, Mamone, Martelli, Pellegrino (Imperia), Bah, Cuman, Di Martino, Lizzi, Mancini, Russotti, Vagge, Vario (Molassana), Allaria, Allegro, A. Negro, Espinal (Ospedaletti), Chiappe, Mentini, Mitrotti, Sbarra (Rapallo Rivarolese), Busi, Costa, Latin, Lessana, Porro, Sanguineti (Rivasamba), Buffo, Chella, Del Nero, Ferretti (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

martedì 17 dicembre 2019

Lupopensiero


Alessandro Lupo intervistato da Claudio Mandica: "Donaggio è venuto qui apposta per darci una mano: è un giocatore di categoria superiore. La sua condizione sta migliorando e ha fatto bene, ha fatto tre gol ma anche una partita di sacrificio, come tutti d'altronde perchè ne venivamo da un periodo negativo e ne siamo usciti in maniera molto caratteriale, ma anche da un punto di vista calcistico, specialmente nel primo tempo.
Non dimentichiamo che avevamo fuori due giocatori importanti come Giglio e Sancinito: ora possiamo lavorare con più serenità, rispetto alla settimana scorsa che è stata più tesa.
Non ho cercato scuse dopo gli ultimi risultati negativi, a Imperia c'è pressione rispetto ad altre piazze, ma chi vuole giocare a Imperia questo deve saperlo e deve sempre dare qualcosa di più, perchè ambiamo a qualcosa di importante.
Chi fa la differenza in queste categorie sono i calciatori, il più bravo degli allenatori è quello che fa meno danni: credo che, se andiamo ad analizzare quello che abbiamo fatto da quest'estate, abbiamo fatto un buon lavoro".

I numeri della domenica

L'Imperia ha vinto in trasferta per 2-4 per la nona volta nella sua storia: l'ultimo 2-4 esterno è datato 27-10-2019, Alassio F.C.-Imperia.
Luca Donaggio ha realizzato una tripletta: l'ultimo neroazzurro ad aver realizzato tre reti in una gara è Gabriele Sanci, il 22-10-2017, Imperia-Moconesi Fontanabuona 4-0.
Prima rete stagionale e quarta con la casacca neroazzurra per il centrocampista Matteo Martelli: le altre tre, nella scorsa stagione, contro Finale e Alassio F.C. (in casa) e Rapallo Ruentes (in trasferta)
L'Imperia subisce almeno un gol nelle ultime sette partite giocate: l'ultimo clean sheet per Alessandro Trucco è datato 20-10-2019, Imperia-Sestri Levante 2-0.
Esordio in prima squadra per il centrocampista Andrea Zanchi, nato a Imperia il 18 maggio 2001.

Calciomercato. Cessione

L'Imperia ha ceduto l'esterno d'attacco classe 2001 Andrea Salmaso al Taggia, società dalla quale era stato prelevato quest'estate.

lunedì 16 dicembre 2019

Video. Ospedaletti--Imperia: 2-4


Il video di Ospedaletti--Imperia realizzato da Claudio Mandica

Ecce bomber

L'Imperia riprende la marcia interrotta un mese fa e nel "derby" povero (lo dimostra il pubblico accorso oggi al "Nino Ciccione") stende l'Ospedaletti Calcio di mister Andrea Caverzan grazie ad una prestazione superba di Matteo Martelli, Edoardo Capra e Luca Donaggio, quest'ultimo autore di una clamorosa tripletta che al "Ciccione" non si registrava da tempo.
Risolto il problema dell'attacco, anche se aspettiamo test più probanti a cominciare dal Rivasamba H.C.A., nostro prossimo avversario, rimane, a mio parere, ancora un problema in mezzo al campo perché la squadra subisce troppe reti (e non può essere sempre e solo colpa della difesa) e dovrebbe aggiungere almeno un elemento di qualità in quel reparto (peraltro oggi orfano di Giglio e Sancinito, non esattamente due mezze figure) perché avere due giocatori così là davanti e non avere l'uomo in grado di innescarli riduce le possibilità di sfruttarne le indubbie qualità.
Ora, nel turno pre natalizio, i neroazzurri attendono la visita di un insidioso Rivasamba H.C.A. che arriverà al "Nino Ciccione" alla fine dell'ultima settimana di mercato dove vedremo se la società sarà in grado di piazzare ancora un colpo. Partita da non sottovalutare con, come si diceva una volta, un orecchio alle radioline per il risultato di Sestri Levante-Albenga, autentico spareggio che, per noi, è da augurarsi finisca in parità in modo che i neroazzurri, se faranno il proprio dovere, recuperino due punti ad entrambe e nel recupero del 5 gennaio con il Campomorone Sant'Olcese possano giocarsi la carta per tornare in vetta alla classifica, alla pari con le due avversarie o addirittura in solitaria.
(portorino)

domenica 15 dicembre 2019

14° giornata (andata): Ospedaletti Calcio-Imperia: 2-4

Questo pomeriggio, alle ore 15,00, agli ordini di Guglielmo Noce di Genova, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta l'Ospedaletti Calcio di Andrea Caverzan.
L'Imperia deve invertire la rotta: la vittoria manca da tre giornate, coi neroazzurri che hanno realizzato la miseria di un punto nelle gare contro Busalla, Cairese e Rapallo Rivarolese, e hanno perso il primato in classifica.
Si gioca al "Nino Ciccione" di Imperia la gara in programma a Ospedaletti stante l'inagibilità del "Ciccio Ozenda".
Cinque ex neroazzurri nell'Ospedaletti Calcio: sono i difensori Maurizio Alberti, Elia Ambesi e Roberto Fici e gli attaccanti Federico Allaria e Simone Burdisso.
Ospedaletti Calcio e Imperia non si sono mai affrontate in Campionato.
L'unico precedente con una compagine di Ospedaletti è quello contro il Golfoscogliera Ospedaletti ed è datato 26-04-2009, terminato con un roboante 1-6 per i neroazzurri.
Ex allenatore dell'Imperia è il mister arancionero, Andrea Caverzan, che si è seduto sulla panchina imperiese nella stagione 2013-2014: il suo score è di 10 vittorie, 6 pareggi e 14 sconfitte.
LE FORMAZIONI
Due assente pesanti in casa neroazzurra, quelle di Giuseppe Giglio e Davide Sancinito, squalificati per un turno.
OSPEDALETTI: Ventrice, Negro Andrea, Fici, Negro Alessio, Ambesi, Allegro, Foti, Schillaci, Espinal, Allaria, Alasia
IMPERIA: Trucco, Virga, Ferrara, Martelli, Scannapieco, Fazio, Capra, Ambrosini, Donaggio, Sassari, Minasso
LA CRONACA
Giornata nuvolosa, terreno in cattive condizioni, sugli spalti un centinaio di spettatori
10' ammonito Fici
13' attacco dell'Imperia, la sfera giunge sui piedi di Doneggio che, sotto misura, insacca: 0-1 e prima rete stagionale per l'attaccante ex Vado
16' secco tiro di Capra che esce di poco a lato
25' Donaggio entra in area palla al piede e con un preciso tiro in diagonale infila Vetrnice: 0-2 e seconda rete stagionale
27' tiro da oltre 40 metri di Capra che vede Ventrice fuori dai pali, la sfera esce a lato
29' corner battuto da Capra, colpo di testa dello scatenato Donaggio deviato coi pugni da Ventrice
33' Martelli ruba la sfera a un difensore arancionero, salta due avversari, entra in area e infila Ventrice: 0-3 e prima rete stagionale per il centrocampista neroazzurro
39' l'Ospedaletti accorcia le distanze con Foti: 1-3
Il primo tempo termina 1-3
Prima frazione di gioco dominata dai neroazzurri, con un super Donaggio, autore di una doppietta, peccato per la rete subita sul finire del tempo che ridà fiducia agli arancioneri
L'Ospedaletti si ripresenta con Cambiaso e Allegro al posto di Fici e Sturaro
47' ammonito Cambiaso
48' esce Negro entra Mamone
49' cross di Sturaro per Espinal che infila Trucco: 2-3
51' esce Foti entra Galiera
53' ammonito Allaria
54' esce Minasso entra Pellegrino
59' Martelli salta un avversario con una magia, serva Sassari che entra in area e anzichè tirare mette la palla in mezzo per Donaggio, anticipato da un difensore avversario
62' Capra ruba il pallone a un avversario, entra in area e tira a lato
65' attacco tambureggiante degli arancioneri, concluso con un tiro in sforbiciata di Negro  che termina a lato
66' esce Alasia, entra Aretuso
71' calcio di punizione di Capra e colpo di testa vincente di Donaggio: 2-4 e tripletta per l'attaccante imperiese
75' incursione di Martelli che parte da metà campo arriva al limite e tira: palla alta sopra la traversa
77' ammonito Negro
79' ammonito Espimal
87' esce Ferrara, entra Padovan
89' esce Donaggio, entra M.Carletti
93' esce Ambrosini, entra Zanchi
95' fischio finale: l'Imperia torna al successo con un rotondo 2-4

14° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-ATHLETIC CLUB LIBERI: 3-0. 4' Anselmo, 79' De Simone, 82' Figone, 
ANGELO BAIARDO-SESTRI LEVANTE: 2-3. 7' e 74' Croci (S), 38' rig. Battaglia (A), 56' Cirrincione (S), 61' Oliviero (A)
CAIRESE-BUSALLA: 2-2. 15' Moretti (B), 24' rig. Saviozzi (C), 28' Moretti (C), 52' rig. Compagnone (B)
FINALE-CAMPOMORONE S.OLCESE: 1-1. 42' Curabba (C), 77' Cavallone (F)
GENOVA CALCIO-ALASSIO F.C.: 3-0. 1', 43' e 47' rig. Ilardo
OSPEDALETTI-IMPERIA: 2-4. 13', 25' e 71' Donaggio (I). 33' Martelli (I), 39' Foti (O), 49' Espinal (O)
PIETRA LIGURE MOLASSANA BOERO: 7-0. 13' Rovere, 23' e 65' Gaggero, 54' e 67' Zunino, 69' Baracco, 81' Rovere 
RIVASAMBA H.C.A.-RAPALLO RIVAROLESE: 2-2. 7' e 56' Ivaldi (Ri), 63' Mentini (Ra), 82' Bertuccelli (Ra)

CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 31
ALBENGA 31
IMPERIA 28 *
BUSALLA 25
RIVASAMBA H.C.A. 23
CAIRESE 22 *
CAMPOMORONE S. OLCESE 21 *
ANGELO BAIARDO 19 *
GENOVA CALCIO 19 *
OSPEDALETTI 15 *
RAPALLO RIVAROLESE 16
FINALE 11 *
PIETRA LIGURE 10 *
ALASSIO F.C. 8 *
ATHLETIC CLUB LIBERI 7 *
MOLASSANA BOERO 4
* 1 gara in meno

sabato 14 dicembre 2019

La terna arbitrale

Arbitro di Ospedaletti Calcio-Imperia sarà Guglielmo Noce di Genova, coadiuvato d Giuseppe Nicolosi e Valerio  Firenze anche loro di Genova.
Il fischietto genovese ha diretto i neroazzurri il 16 dicembre 2018, Imperia-Ventimiglia 1-0. e il 27 ottobre 2019, Alassio F.C.-Imperia 2-4, nel corso della quale espulse in maniera assai discutibile Edoardo Capra.

Giudice sportivo

Squalificati per un turno (5° infrazione) Davide Sancinito e Giuseppe Giglio.
Ammonizione con diffida (4° infrazione) per Edoardo Capra e ammonizione (3° infrazione) per Federico Virga.

venerdì 13 dicembre 2019

L'ex di turno

Cinque ex neroazzurri nell'Ospedaletti Calcio: sono i difensori Maurizio Alberti, Elia Ambesi e Roberto Fici e gli attaccanti Federico Allaria e Simone Burdisso.
Maurizio Alberti, 3 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2011-2012, 
Elia Ambesi, 26 presenze e 1 gol fatto nella stagione 2010-2011 e 5 presenze e 0 gol fatti nella stagione successiva.
Roberto Fici, 26 presenze e 2 gol fatti nella stagione 2016-2017.
Federico Allaria Olivieri, 24 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2010-2011 e 3 presenze e 0 gol fatti nella successiva.
Simone Burdisso, 15 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2016-2017.
Ex allenatore dell'Imperia è il mister arancionero, Andrea Caverzan, che si è seduto sulla panchina imperiese nella stagione 2013-2014: il suo score è di 10 vittorie, 6 pareggi e 14 sconfitte.

Scontri diretti. Ospedaletti VS Imperia

Ospedaletti e Imperia non si sono mai affrontate in Campionato.
L'unico precedente con una compagine di Ospedaletti è quello contro il Golfoscogliera Ospedaletti ed è datato 26-04-2009.
Questo il tabellino della partita
GOLFOSCOGLIERA OSPEDALETTI-IMPERIA: 1-6
RETI: 25' Calvi, 43', 74' e 77' Pennone, 65' Faustini, 76' Porzio, 85' Schiavon 
GOLFOSCOGLIERA: Rovere , Giordano , Borriello , Primiero , Filippone , Mellano , Bellini (46’ Ariaudo) , Massimino , Guerrini (49’ Grazzini) , Lanteri (74’ D’Emidio) , Porzio. All. Romano
IMPERIA: Forte, Brancatisano (63’ Schiavon) , De Lorenzis , Di Salvo , Bocchi , Quaglia (57’ D’Anca) , Calvi , Casella , Faustini , Pennone , Marcucci (46’ Guidetti). All. Marinelli
ARBITRO: Beatrice di Imperia
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Ospedaletti Calcio


ANNO DI FONDAZIONE: 2013
COLORI SOCIALI: Nero Arancione
CAMPO SPORTIVO: "Ciccio Ozenda" di Ospedaletti. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: http://asdospedaletticalcio.it/
PRESIDENTE: Barbagallo Luca
VICE PRESIDENTE: Sturaro Roberto
DIRETTORE SPORTIVO: Vignaroli Fabio
ALLENATORE: Andrea Caverzan
PORTIERI: Eremita Gianmarco (01), Frenna Matteo (91), Ventrice Paolo (99)
DIFENSORI: Alberti Maurizio (92), Ambesi Elia (91), Boeri Francesco (03), Fici Roberto (91), Fraticelli Damiano (99), Mamone Michele (92), Negro Alessio (95), Negro Andrea (95)
CENTROCAMPISTI: Allegro Simone (90), Aretuso Matteo (98), Artiolio Giovanni (00), Cambiaso Simone (02), Cassini Valentino (02), Facente Simone (01), Schillaci Mattia (00),
ATTACCANTI: Alasia Gian Marco (98), Allaria Federico (91), Burdisso Simone (95), Espinal Marte Elpys Josè (82), Foti Mattia (03), Galiera Matteo (95), Latella Giacomo (02), Sturaro Fabio (95)

giovedì 12 dicembre 2019

Recuperi 11° giornata?

Il termine ultimo per completare tutti i recuperi è stato fissato nel fine settimana del 04/05 gennaio 2020.
Verranno recuperate, in extremis, domenica 5 gennaio 2020:
ATHLETIC CLUB LIBERI – CAIRESE
ANGELO BAIARDO – PIETRA LIGURE
Mancano all'appello
ALASSIO F.C.-OSPEDALETTI
CAMPOMORONE S.OLCESE-IMPERIA
GENOVA CALCIO-FINALE
Qualcuno sa dirci almeno quando sarà recuperata la nostra partita?

AGGIORNAMENTO
Nel Comunicato Ufficiale N° 35 del 12/12/2019 la L.N.D. ha decretato che anche le restanti gare, compresa quella dell'Imperia, saranno giocate il 5 gennaio 2020.

Classifica marcatori

10 RETI: Minutoli (Busalla)
8 RETI: Nelli (Busalla)
7 RETI: Curabba (Campomorone), Capra (Imperia)
6 RETI: Castagna (2 Albenga, 4 Pietra Ligure),Battaglia (Angelo Baiardo), Saviozzi (Cairese)
5 RETI: Costantini, Di Salvatore, Marquez (Albenga), Oliviero (Angelo Baiardo), Rossi (Busalla), Di Martino (Cairese), Cirrincione (Sestri Levante)
4 RETI: Roda (Alassio), De Simone (Albenga), Galluccio (Campomorone), Sassari (Imperia), Paterno (Rivasamba)
3 RETI: Incerti, Provenzano (Angelo Baiardo), Grosso, Lembo (Athletic Club Liberi), Boggiano, Compagnone (Busalla), Ilardo (Genova calcio), Minasso, Sancinito (Imperia), Galiera (Ospedaletti), Gaggero (Pietra Ligure), Bertuccelli, Carbone (Rapallo Rivarolese), Monteverde, Vottero (Rivasamba), Gandolfo, Pane, Panepinto, Parodi, Salvatico (Sestri Levante)
2 RETI: Anselmo, Figone, Gargiulo, Metalla (Albenga), Ungaro (Angelo Baiardo), Cotellessa, Repetto (Busalla), Doffo, Pastorino (Cairese), Gualtieri, Venturelli (Campomorone), Faedo, Rocca (Finale), Campelli, Chiriaco, Spaltro (Genova calcio), Boggian, Giglio, Risso (Imperia), Aretuso, Fici, Sturaro (Ospedaletti), Baracco (Pietra Ligure), Kambo, Romei (Rapallo Rivarolese), Barbieri, Fontana, Severi (Rivasamba), Capo (Sestri Levante)
1 RETE: Barison, Campagna, De Luca, R.Franco, Giraldi, Lupo, Mombelloni, Taku (Alassio), Di Pietro, Zola (Albenga), Merialdo, Napello, Ungaro (Angelo Baiardo), Cagliani, Del Vecchio, Pagano (Athletic Club Liberi), Cannone, De Persiis, Mignacco (Busalla), Bruzzone, Moretti, Rizzo (Cairese), Balestrino, Bruzzone, Fassone, Guiducci, Manca, Massa (Campomorone), G.Cavallone, P.Cavallone, De Benedetti, Ferrara, Galli, Osasso, Vittori (Finale), Piccarreta, Serinelli (Genova calcio), Ambrosini, Fazio, Guarco, Mamone, Pellegrino (Imperia), Bah, Cuman, Di Martino, Lizzi, Mancini, Russotti, Vagge, Vario (Molassana), Allaria, Allegro, Foti, A. Negro (Ospedaletti), Zunino (Pietra Ligure), Chiappe, Mitrotti, Sbarra (Rapallo Rivarolese), Busi, Costa, Latin, Lessana, Porro, Sanguineti (Rivasamba), Buffo, Chella, Del Nero, Ferretti (Sestri Levante)
1 AUTORETE: Di Pietro (Athletic Club Liberi)

Settore giovanile. Il punto settimanale

Week-end molto positivo per il settore giovanile della ASD Imperia che vede nella sua formazione Juniores che milita nel campionato di Eccellenza ottenere un ottimo primo posto vincendo lo scontro diretto contro la Cairese presso il campo "Prof. Aicardi" di Pontedassio.
Di seguito tutti i risultati del settore giovanile nero azzurro e la photogallery della categoria Giovanissimi U14 sq. B.

Juniores Eccellenza:
Imperia 3 Cairese 2
Formazione:
1 Cacciò 2 Manitto 3 Mutti 4 Di Cianni 5 Pallini 6 Pellegrino 7 Lo Sicco 8 Zanchi 9 Nastasi 10 Zeka 11 Salmaso. 12 Cucuzza 13 Negro 14 Giglio 15 Carnabuci 16 Sasso 17 De Matteis 18 Poletti
Marcatori ASD Imperia: Zeka, Zanchi, Nastasi
Allenatore - Massimiliano Casella

Juniores 2° liv.
Andora 0 Imperia 2
Formazione:
1 Comiotto 2 Marassi 3 De Luca 4 Pastorino 5 Dallocchio 6 Aicardi 7 Giorgini 8 Cosentino 9 Lamnica 10 Suarez 11 La Porta. 12 Berisha 13 Somà 14 Aicardi 15 Hamed 16 Morchio
Allenatore - Roberto Manitto

Allievi U17 2003
Taggia 1 Imperia 4
Formazione:
1 Cucuzza 2 Giorgini 3 Di Leo 4 Tallone 5 Mela 6 Morchio 7 Traverso 8 Lanteri 9 Laze 10 Cosentino 11 Ansaldi 13 Balbusso D. 14 Derjai 15 Fatnassi 16 Prebibaj
Allenatore - Maurizio Tirone
Marcatori: 2 Tallone, Ansaldi, Cosentino.

Allievi U16 2004
Savona 3 Imperia 2
Formazione:
1 Coccalotto 2 Llesmi 3 Taliercio 4 Morchio 5 Gandolfi 6 Gerbore 7 Comiotto 8 Parrelli 9 Ardissone 10 Fatnassi 11 Ascheri. 12 Baudo 13 Guerra 14 Turan 15 Amoretti 16 Giudice 17 Zanbruno 18 Zandonella 19 Di Fabio 20 Foraci
Marcatori: Autorete, Ardissone
Allenatore - Modestino Feliciello, Andrea Moraglia

Giovanissimi U15 2005
Imperia 7 Taggia 0
Formazione:
1 Gatti 2 Surace 3 Morel 4 Masotti 5 Colangeli 6 Lupi 7 Magis 8 Bovio 9 Saccoccia 10 Zappia 11 Ferraro. 13 Cilento 14 Fiorentino 15 Gazzano 16 Lanteri
Marcatori: Di Fabio, Matani, Ardissone 2, Taliercio 2, Capriotti
Allenatore - Tiziano Monterosso

Giovanissimi U14 2006
A.Argentina 0 Imperia 5
Formazione:
1 Torrielli 2 Multari 3 Rosa 4 Robotti 5 Di Pietro 6 Morini 7 Nichele 8 Sasso 9 Dedja 10 Macaluso 11 Bottino. 12 Massabò 13 Coscia 14 Bona 15 Trucchi
Marcatori: Dedja 2, Macaluso 2, Multari 1
Allenatore - Daniele Olivieri,

Giovanissimi U14 2006 sq.B
Imperia 9 Academy Albisola 2
Formazione:
1 Badino 2 Bruno 3 Caprera 4 D'Aniello 5 Dellamonica 6 Fanzone 7 Sabir 8 Mandri 9 Rovere 10 Tahiri 11 Trucco 12 Di Leo 13 Iapichino
Marcatori: Sabir 4,Tahiri 2,Iapichino 2,Caprera 1
Allenatore - Simone Ordano

Esordienti 2007
Don Bosco Valle 3 Imperia 1 (1-0;2-0;0-0)
Formazione:
1 Baglio 2 Cappellari 4 Ardoino 5 Alberti 6 Lavagetto 8 Gjiza 9 El Khattat 10 Ansaldi 11 Macrì 13 Ghiglione 14 De Pierro 16 Caprera 28 Alessi
Allenatore - Mauro Robotti

Esordienti 2008
Imperia 2 Ospedaletti 3 (1-1 2-5 1-1)
Formazione:
1 Ottonello 2 Rizzo 3 Amoretti 4 Di Francesco 5 Noviello 6 Dominici8 Gjiza 9 Giovannini 11 Celella 12 Angelico 14 Colagiovanni 15 Wolff 15 Merello
Allenatore - Roberto Meda, Andrea Comiotto, Andrea Furlanetto

Esordienti 2009
San Bartolomeo 0 Imperia 3 (0-4 , 1-6, 0-7)
Formazione:
Alberti Alessio, Bottino, Briatore, Cacciò, Calzia, Deferro, Guerra, Lagorio, Nasi, Pellicari, Sandri, Scajola, Tilaro, Zahari.
Marcatori: Calzia, Briatore 3, Tilaro 2, Deferro, Bottino 4, Sandri, Pellicari 2, Cacciò 2
Nasi, Autorete.
Allenatore - Massimo Dallocchio
Ufficio Stampa ASD Imperia

Settore giovanile. Juniores

Si chiude con una vittoria importantissima il girone d'andata del campionato Juniores Eccellenza, tre punti in uno scontro diretto con la Cairese che valgono il primo posto in classifica per mister Massimiliano Casella e la sua formazione Juniores della ASD Imperia.

Mister una grande partita contro la Cairese e un primo posto segno dell'ottimo lavoro che state facendo anche con mister Manitto?
"Con la Cairese è stata una bella partita d'altra categoria, bella intensa. Siamo riusciti a vincere all'ultimo minuto perchè credo che alla fine ce la siamo meritata. Primo tempo due a uno un po bugiardo però potevamo chiuderla sul due a zero, nel secondo tempo è stata più una battaglia agonistica e poi loro hanno fatto questo gol al 20° e poi abbiamo ricominciato ad attaccare, abbiamo creato due occasioni da gol che però non abbiamo concretizzato, anche loro ne hanno creato una ma è stato bravo Cacciò e poi al 90° ha segnato Nastasi con un bel gol in diagonale. E' stata bella perchè intensa a livello agonistica ma corretta.  I ragazzi stanno facendo bene. Siamo contenti anche perchè abbiamo due formazioni Juniores dove ci sono da gestire 25/26 ragazzi e secondeo me lo stiamo facendo nel modo giusto perchè anche la Juniores Provinciale sono nella parte alta della classifica. La gestione di questi due gruppi non è facile ma con mister Roberto Manitto ci troviamo bene e c'è una grande collaborazione, facciamo giocare tutti e questa è una buona cosa. I ragazzi si impegnano, sono disponibili, vengono sempre ad allenarsi e giocano tutti. Gli obiettivi sono diversi perchè la Provinciale non ha classifica essendo una seconda squadra però si preparano già per poi il prossimo anno fare il campionato Juniores Eccellenza, noi abbiamo anche la classifica da guardare e quindi diventa importante non tanto per vincere il campionato ma perchè se vai male e retrocedi l'anno successivo rischi di non fare più questa categoria che comunque ha un buon livello tecnico".

Primo posto meritato guardando il girone d'andata?
"Si è andata bene, Cairese, Arenzano e Genova calcio sono le squadre più forti, abbiamo perso qualche punto con squadre di bassa classifica e questo mi lascia un po di rammarico perchè potevamo avere qualcosa in più".

Chi ti ha stupito di più quest'anno dei tuoi giocatori? 
"Sicuramente Pellegrino e altri due o tre ragazzi. Gilberto è cresciuto tantissimo, dallo scorso anno a quest'anno ha fatto un salto notevole, questo anche grazie a mister Lupo che lo ha fatto giocare, e ha risolto anche la partita con il Genova Calcio. Ha grande sicurezza, personalità, quando viene a giocare con noi in questa categoria cambia le partite e trasmette grande sicurezza anche ai propri compagni. Con lui crescono tutti quelli che ha vicino. E' un giocatore che probabilmente il prossimo anno potrà giocare a tempo pieno in prima squadra. Lui è uno che ci tiene, si allena seriamente. Oltre a Gilberto ci sono altri due o tre ragazzi che sono molto precisi anche durante gli allenamenti con il giusto atteggiamento e con la voglia di arrivare. L'obiettivo comune di tutti i ragazzi del settore giovanile deve essere quello di arrivare a giocare in prima squadra secondo me c'è qualcuno che può tranquillamente giocare in Eccellenza o serie D basta mantenere il giusto equilibrio senza esaltarsi o abbattersi, la chiave di tutto è restare umili".
Ufficio Stampa ASD Imperia

mercoledì 11 dicembre 2019

Recupero 11° giornata (andata)

BUSALLA-ALBENGA: 3-3. 5' Nelli (B), 23' Cannone (B), 39 Minutoli (B), 63' Castagna (A), 74' Gargiulo (A), 89' Zola (A)
CLASSIFICA
SESTRI LEVANTE 28
ALBENGA 28
IMPERIA 25 *
BUSALLA 24
RIVASAMBA H.C.A. 22
CAIRESE 21 *
CAMPOMORONE S. OLCESE 20 *
ANGELO BAIARDO 19 *
GENOVA CALCIO 16 *
OSPEDALETTI 15 *
RAPALLO RIVAROLESE 15
FINALE 10 *
ALASSIO F.C. 8 *
ATHLETIC CLUB LIBERI 7 *
PIETRA LIGURE 7 *
MOLASSANA BOERO 4
* 1 gara in meno

Eccellente decisione

Incredibile quello che sta per accadere: in seguito all'inversione del campo con l'Ospedaletti, dovuta all'inagibilità del "Ciccio Ozenda", che doveva essere la sede della gara tra neroazzurri e arancioneri in programma domenica, giocheremo l'ultima partita di Campionato al "Nino Ciccione" addirittura il 29 marzo, quando in un Torneo normale inizia la parte decisiva della stagione.
Per rivederne un'altra interna, quindi, passeranno almeno cinque mesi e mezzo.
Voi che ne pensate?

ERRATA CORRIGE
Chiedo scusa ai lettori, non avevo capito com'era la questione: la gara in programma domenica sarà, come da calendario, Ospedaletti-Imperia ma si giocherà al "Nino Ciccione" per le ragioni sopra esposte.


Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Rapallo Rivarolese" che ha visto la vittoria di Giglio (5 punti), seguito da Capra (3 punti) e Scannapieco (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
17 punti: Giglio
11 punti: Capra 
9 punti: Sancinito
7 punti: Giglio
5 punti: Pellegrino, Risso
3 punti: Fazio, Sassari
1 punto: Scannapieco
Appuntamento a domenica 15 dicembre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il mRivasamba

martedì 10 dicembre 2019

Lupo&SancinitoCaprapensiero


Alessandro Lupo su riviera24.it "Mi assumo tutte le responsabilità, quando le cose vanno male è giusto che sotto processo ci vada l’allenatore. Quando fai un punto in 3 partite vuol dire che c’è qualcosa che non va. Se raccogliamo questi risultati è giusto che sia io ad essere criticato. Credo nel gruppo e condivido la campagna di rafforzamento invernale della società.
Bene Scannapieco, più difficile l’inserimento di Donaggio e Ferrara ma siamo noi che dobbiamo aiutarli. Oggi non ci stava perdere anche perché i nostri avversari hanno solo cercato di fare dell’ostruzionismo e a procurasi dei calci piazzati. All’inizio della stagione creavamo molto di più, oggi meno ed è su questo aspetto che dobbiamo lavorare".
Davide Sancinito, intervistato da imperiasport.net: "E' un periodo in cui gira tutto contro, forse prima ci girava tutto a nostro favore. Dobbiamo rimboccarci le maniche, lavarsi i panni sporchi in casa e ripartire. Manca ancora tanto alla fine del Campionato e iamo sempre in corsa"
Edoardo Capra, intervistato da rivierasport.it: "Abbiamo fatto un discreto primo tempo, creando un po' di occasioni ma non siamo riusciti a segnare. Nel secondo tempo abbiamo preso questo gol su palla inattiva e non siamo più riusciti a metterla in piedi, nonostante penso sia stata una prestazione positiva. E' un periodo che gira male, accettiamo il verdetto del campo e ricomiceremo a lavorare in settimana per riprendere il cammino. Abbiamo creato tre occasioni per tempo: è stata una di quelle domeniche in cui la palla non vuole entrare. Non penso che il nostro sia un problema fisico, anzi... sono contento di come abbiamo giocato, oggi ci è mancato solo il risultato. Non siamo ancora alla fine del girone d'andata, il cammino è ancora lungo".