mercoledì 31 ottobre 2018

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno


Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro la Rivarolese", che ha visto la vittoria di Faedo (5 punti), seguito da Sadiku (3 punti) e Ambrosini (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
11 punti: Costantini
10 punti: Faedo
5 punti: Trucco
4 punti: Giglio
3 punti: Sadiku
2 punti: Ambrosini, Di Lauro
Appuntamento a domenica 28 ottobre, quando dovremo votare il migliore in campo contro la Rivarolese.

Classifica marcatori

7 RETI: Alessi (Cairese)
6 RETI: Parodi (Vado), Alvisi (Valdivara 5 terre)
5 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Zunino (Pietra Ligure)
4 RETI: Vittori (Finale), Ilardo (Genova calcio), Castagna (Imperia), Rossi (Rapallo), Mura, Romei (Rivarolese)
3 RETI: Minutoli (Molassana), Cotellessa, Repetto (Busalla), Capra (Finale), De Martini (Genova calcio), Costantini, Faedo (Imperia)
2 RETI: Gerardi, Lupo, Sassari, Sfinjari, Viganò (Alassio), Gerini, Rossi (Albenga), Compagnone, Lobascio (Busalla), Saviozzi (Cairese), Salzone (Finale), Minutoli (Molassana), Auteri, Rovere (Pietra Ligure), Donato, Napello (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Bertuccelli (Valdivara 5 terre), Galiera, Rea (Ventimiglia)
1 RETE:  Alfano, Odasso (Alassio), Calcagno, Farinazzo (Albenga),  Briozzo, Provenzano, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè, Moretti (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani (Cairese), Ferrara, Vallerga (Finale), Buono, Nelli, Petracca Lepera, Traverso (Genova calcio), Di Lauro, Figone, Laera, Moscatelli (Imperia), Cocorullo (Molassana), Baracco (Pietra Ligure), Carbone, Garrasi, Marchesi (Rapallo), Ciminelli, De Persiis, Gambareli, Ungaro (Rivarolese), Gallio, Masi (Sammargheritese), D'Antoni, Donaggio, Macagno, Redaelli (Vado), Cutugno, Paparcone, Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Felici (Ventimiglia)

martedì 30 ottobre 2018

Buttu&Fresia&Torepensiero

Pietro Buttu: "La mia squadra ha fatto una prestazione importante, da squadra vera. Siamo andati in vantaggio con merito. Rigore dubbio? Ci ha penalizzato".
Stefano Fresia: "Abbiamo fatto una grandissima partita. Nella prima mezzora meglio l'Imperia, poi abbiamo ripreso la partita e il secondo tempo molto meglio noi con tre palle gol ed una traversa. Il nostro 1-1? Per me era rigore, e nel momento in cui lo si fischia doveva esserci anche l’espulsione. Noi siamo una buona squadra come altre ed è troppo presto per fare calcoli. Stiamo facendo un grandissimo percorso e vedremo dove arriveremo".
Salvatore Sassu a Diego David sul Secolo XIX: "Non ci sentiamo tutelati a sufficienza dagli arbitri, ci faremo sentire nelle sedi opportune. Si era visto anche a occhio nudo che Laera non tocca nemmeno l'attaccante avversario ma colpisce la sfera in maniera pulita. Non so che cosa abbia visto il direttore di gara.
La maniera con la quale i ragazzi hanno interpretato la partita fa ben sperare per il futuro, a cominciare dalla trasferta di domenica prossima a Cairo, un impegno che deve essere preso con le pinze.
A dicembre, a meno che non arrivi l'offerta che non si può rifiutare, Tommaso Moscatelli non si muove. Sappiamo dove dobbiamo intervenire, vedremo di trovare l'occasione giusta per completare un organico già sufficientemente competitivo come emerso nelle ultime partite".

Video. Imperia-Rivarolese: 1-1


Il video di Imperia-Rivarolese realizzato da asdimperia.tv

lunedì 29 ottobre 2018

Come sempre...

Non mi interessa neppure leggere la cronaca della gara di oggi.
Ormai sapete tutti le posizioni del sottoscritto e di im1923 che, per coerenza con la propria opinione su questa dirigenza, hanno deciso di non mettere più piede al "Nino Ciccione" fino a quando questi signori siederanno (ma ci si siedono, voi che siete informati?) sulle poltroncine del nostro stadio, ma per quanto mi riguarda potremmo aver preso anche otto pali e aver avuto dieci miracoli del portiere ospite, fatto sta che per la terza volta, in altrettante gare che potevano risultare determinanti per il prosieguo della stagione, l'Imperia rimedia il terzo 1-1 nelle ultime quattro gare, subendo ogni volta la rimonta degli avversari, dimostrando per l'ennesima volta che, sistemata più o meno la difesa, si continua a non fare gol nelle partite che contano.
Se ne sono accorti tutti, forse anche i pennoni delle bandiere che sventolano sulla "Nord", tranne la proprietà che, molto probabilmente se n'è accorta, ma non ha alcun interesse ad intervenire onde evitare "spiacevoli" sorprese come quella di vedere la squadra troppo vicina al vertice della classifica.
Da sei lunghissimi anni questo è il tormentone di tutte le stagioni. Ogni volta che i neroazzurri giocano una partita che può rilanciare le ambizioni di classifica, bene che vada non si vince e il distacco dalla prima in classifica di turno non si accorcia.
Poi si fanno agli appelli sulla pagina facebook per andare allo stadio....
Ah! a proposito della pagina facebook, faccio notare che prima si fanno gli appelli per andare allo stadio e poi, almeno fino all'intervallo, la stessa pagina non viene neppure aggiornata. State facendo veramente tutti gli sforzi del mondo per rendervi sempre più simpatici alla gente. Complimentoni!!!!!
(portorino)

domenica 28 ottobre 2018

Sondaggio. Vota il migliore contro la Rivarolese

Quarto turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro la Rivarolese nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri vincitori nelle 11 stagioni precedenti.
La classifica, dopo la terza giornata, è la seguente:
11 punti: Costantini
5 punti: Trucco, Faedo
4 punti: Giglio
2 punti: Di Lauro

7° giornata (andata). Imperia-Rivarolese:1-1

Questo pomeriggio, al "Nino Ciccione", alle ore 15,00, agli ordini di Simone Di Renzo di Bolzano, l'Imperia di Pietro Buttu affronta la Rivarolese di Stefano Fresia.
E' il big match della domenica, la gara che potrebbe dire qualcosa di importante sul prosieguo del Campionato dei neroazzurri: ospiti sono i grandi favoriti alla vittoria finale, la Rivarolese capolista, che vuole festeggiare il proprio centenario approdando in Serie D: l'Imperia dista 4 punti dai genovesi e, quindi, cerca una vittoria che possa frenare la corsa degli "avvoltoi".
Gara considerata ad alto rischio (chissà poi perchè...) e sottoposta a particolari limitazioni da parte della Questura di Imperia. L'unico vero rischio, invece, è rappresentato dalle possibili avverse condizioni meteorologiche.
Nella Rivarolese un grande ex, Arturo Ymeri, eletto "Neroazzurro dell'anno" la scorsa stagione.
Imperia e Rivarolese si sono affrontate, nella loro storia, 28 volte. Il bilancio delle 14 sfide disputate al "Nino Ciccione" è di 10 vittorie per i neroazzurri, 4 pareggi e nessuna sconfitta, 46 i gol fatti dall'Imperia, 13 quelli subiti.
L'ultima vittoria neroazzurra risale all'ultima sfida tra le due compagini, cioè al 23 ottobre 2016.
LE FORMAZIONI
Assente Pinna, questi sono i 20 convocati da mister Buttu.
Portieri: Trucco, Sadiku. Difensori: Callegari, Di Lauro, Laera. Centrocampisti: Ambrosini, Manini, Faedo, Costantini, Tahiri, Cosenza, Figone, Giglio, Roda, Fatnassi, E. Franco. Attaccanti: Zeka, Moscatelli, Mehmetaj, Castagna
L'Imperia si schiera con: Sadiku, Ambrosini, Manini, Figone, Laera, Di Lauro, Faedo, Giglio, Castagna, Roda, Mehmetaj
La Rivarolese risponde con: Filippi, Donato, Napello, Mura, Romei, Oliviero, Ciminelli, Ymeri, Ungaro, Gambarelli, De Persiis
LA CRONACA
5' Faedo, a tu per tu con Filippi, che interviene in uscita bassa e sventa la minaccia
6' cross di Ambrosini per Castagna, il cui colpo di testa esce a lato
7' tiro in diagonale di Castagna sul secondo palo, Filippi devia in fallo laterale
19' calcio di punizione di Ambrosini che termina alto sopra la traversa
20' ammonito Ymeri
25' tiro dal limite dell'area di Napello che non centra lo specchio della porta
32' Faedo, su calcio di punizione dal limite, infila Filippi, conclusione deviata dalla barriera: 1-0 e terza rete consecutiva per "Dido"
36' colpo di testa a botta sicura di Mura, deivato da una paratona di Sadiku, oggi all'esordio in neroazzurro
44' ammonito Castagna
50' dubbio fallo in area di Laera ai danni di Mura: calcio di rigore trasformato da Romei: 1-1
Il primo tempo termina 1-1
51' esce Roda, entra Costantini
64' ammonito Mura
65' esce Manini, entra Moscatelli
70' traversa colpita da Gambarelli con un colpo di testa
77' ammonito Napello
78' esce Oliviero, entra Malatesta
80' esce Mehmetaj, entra Cosenza
81' ammonito Ciminelli
84' esce Mura, entra Sighieri
85' tiro di Faedo che esce di poco a lato
87' esce Gambarelli, entra Eranio
89' ammonito Laera
94' fischio finale
La gara termina 1-1

7° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO-MOLASSANA BOERO: 4-1. 1' Viganò (A), 13' Lupo (A), 18' Minutoli (M), 55' Sassari (A), 73° Gerardi (A)
BUSALLA-VADO: RINVIATA
FINALE-ALBENGA: 1-1. 12' Gerini (A), 20' Vallerga (F)
IMPERIA-RIVAROLESE: 1-1. 32' Faedo (I), 50' rig. Romei (R)
RAPALLO RUENTES-GENOVA CALCIO: 2-3. 7' Ilardo (G), 53' De Martini (G), 57' Carbone (R), 75' Petracca Lepera (G), 80' Rossi (R)
SAMMARGHERITESE-CAIRESE: RINVIATA
VALDIVARA 5 TERRE-ANGELO BAIARDO: 1-1. 60' Battaglia (A), 90' Paparcone (V)
VENTIMIGLIA-PIETRA LIGURE: 1-1. 62' Galiera (V), 80' Auteri (P)
CLASSIFICA
RIVAROLESE 16
CAIRESE 12 *
FINALE 12
PIETRA LIGURE 12
IMPERIA 12
VADO 11 *
GENOVA CALCIO 11
BUSALLA 10 *
VENTIMIGLIA 10
ALBENGA 9
MOLASSANA BOERO 7
ANGELO BAIARDO 7
VALDIVARA 5 TERRE 5
ALASSIO 5
RAPALLO RUENTES 4
SAMMARGHERITESE 3 *
* 1 partita in meno

sabato 27 ottobre 2018

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Rivarolese sarà Simone Di Renzo di Bolzano, coadiuvato da Luca Trusendi e Matteo Del Genio di Genova.
Il fischietto trentino dirigerà i neroazzurri per la prima volta nella sua carriera.

Settore giovanile. Il programma

Sabato 27 Ottobre
Juniores Eccellenza: Arenzano – Imperia ore 16:45
Campo: “N.Gambino” Arenzano

Juniores Interprovinciale: Imperia – Camporosso ore 18:00
Campo: “F.Salvo” Piani di Imperia

Domenica 28 Ottobre
Allievi B 2003: Imperia – Legino ore 10:30
Campo: “F.Salvo” Piani di Imperia

Giovanissimi B 2005: “Ospedaletti – Imperia ore 18:00
Campo: “Santo Stefano al mare”

Di Lauropensiero

Marco Di Lauro, intervistato da rivierasport.it:
"Imperia-Rivarolese sarà decisiva, come lo sono tutte le partite per una squadra che si pone degli obbiettivi come la nostra. Sicuramente questa potrebbe essere una partita importante per dare un segno al campionato e mostrare quanto possiamo essere competitivi. Inoltre un risultato favorevole farebbe bene alla continuità e all'umore della squadra.
Loro saranno decisamente una squadra ostica e difficile da affrontare, ma se ci presentiamo col piglio giusto potremo dire la nostra: non sarà di certo una partita facile.
Penso che la vittoria con l'Albenga, su un campo complicato come quello, ci ha dato prova che siamo una grande squadra e che lotteremo ogni partita come fosse l'ultima. Dal punto di vista emotivo penso ci abbia dato una grande carica e più stima e confidenza nelle nostre capacità
Personalmente sono in un buon momento. Spero di poter continuare a fare bene, per me, per la squadra e per la società.
Penso che ora dobbiamo giocare partita per partita e fare bene, concentrandoci sul momento. I risultati, se si fa bene, potrebbero arrivare".

venerdì 26 ottobre 2018

Scontri diretti. Imperia VS Rivarolese

Imperia e Rivarolese si sono affrontate, nella loro storia, 28 volte. Il bilancio delle 14 sfide disputate al "Nino Ciccione" è di 10 vittorie per i neroazzurri, 4 pareggi e nessuna sconfitta, 46 i gol fatti dall'Imperia, 13 quelli subiti.
L'ultima vittoria neroazzurra risale all'ultima sfida tra le due compagini, cioè al 23 ottobre 2016.
Questo il tabellino di quella gara:
IMPERIA-RIVAROLESE: 3-1
RETI: 7' rig. Battipiedi, 30' Celotto, 43' Castro, 89' rig. Zambon
IMPERIA: Todde, Ambrosini, Fici, Feliciello, Battipiedi, Moraglia (75' Faedo), Celotto, Franco (55' Gallo), Castagna (60' Ravoncoli), Giglio, Zambon. All. Papa
RIVAROLESE IMPERO: Lo Vecchio, Armani, Scarano (69' Iannelli), Castro (46' Valenza), Ungaro, Donato, Tarsimuri, Sangiugliano, Mura (80' Chiarabini), Sighieri, Memoli. All. Sorbello
ARBITRO: Mirri di Savona
Da segnalare che, contro i genovesi, l'Imperia ha colto una delle sue vittorie più rotonde della sua storia, un clamoroso 10-0 in occasione della gara disputata il 11-05-1936.
La gara d'andata, disputata l'1 ottobre 2017, era terminata 1-2 con le reti di Chiarabini al 41' e di Daddi al 43' ed all'88'.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

L'ex di turno

Un ex neroazzurro nella Rivarolese: è il centrocampista di origine albanese Arturo Ymeri, 14 presenze e 2 gol fatti nella stagione 2016-2017 e 32 presenze e 4 gol fatti nella stagione 2017-2018, quando è stato eletto "Neroazzurro dell'anno" la scorsa stagione.

La prossima avversaria: U.S.D. Rivarolese 1919 Impero


COLORI SOCIALI: Giallo-Rosso-Nero
CAMPO SPORTIVO: "Torbella” di Rivarolo. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: rivarolese1919.it 
PRESIDENTE: Sighieri Mauro
VICE PRESIDENTI: Storace Sergio
TEAM MANAGER: Fossati Dalmazio
ALLENATORE: Fresia Stefano
LA ROSA
PORTIERI: Bernini Lorenzo (99), Ruffa Giacomo (98)
DIFENSORI: Capizzi Luca (98), Cimminelli Federico (99), Donato Nicola (87), Garrasi Simone (85), Herrera Mike (99), Pascolini Alessio (99), Scarano Simone (98), Ungaro Luca (93)
CENTROCAMPISTA: Campazzo Davide (98), Campora Samuel (98), Casazza Samuel (98), Chiarabini Alessio (97), Malatesta Fabio (92), Morabito Alessio (98), Oliviero Fabio (91), Sacchi Lorenzo (99), Sangiuliano Diego (84), Sighieri Davide (91)
ATTACCANTI: Memoli Mattia (86), Mura Edoardo (94), Vacca Christian (98)

giovedì 25 ottobre 2018

Imperia-Rivarolese ad altissimo rischio (per chi???)


Il 28 ottobre 2018, alle ore 15,00, presso lo stadio Comunale Nino Ciccione di salita piazza D’Armi si disputerà l’incontro tra l’Imperia e la Rivarolese, prima in classifica nel campionato regionale di Eccellenza – Girone A.
Essendo previsto un grande afflusso di sostenitori della squadra ospite, il Comune, su indicazione della Questura, ha deciso di adottare alcune misure a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.
In particolare è stata disposta l’interdizione al transito e alla sosta dei veicoli in salita Piazza d’Armi ed è previsto il divieto di vendita e consumo di bevande in bottiglie di vetro.
Ecco le ordinanze
Dalle ore 13,30 e sino alle ore 19,00 del 28 ottobre 2018:
SALITA PIAZZA D’ARMI
- su tutta l’area divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli.
Da almeno un’ora prima dell’inizio dell’incontro e fino ad un’ora dopo la fine dello stesso, come sarà disposto dal funzionario di pubblica sicurezza:
SALITA PIAZZA D’ARMI
- divieto di transito per tutti i veicoli, ad eccezione di quelli dei residenti e dei veicoli di polizia e soccorso in servizio di emergenza.
Divieto, a tutti i soggetti a qualunque titolo legittimati quali bar, ristoranti, esercizi titolari di licenze di P.S., titolari di autorizzazioni di vendita al minuto di generi alimentari, ubicati nel raggio di 200 mt. dall’impianto sportivo nelle vie Garessio, XXV Aprile, Nazionale, di somministrare bevande alcoliche in occasione della partita in voce e di vendere altre bevande, anche non alcoliche, in contenitori che potrebbero essere usati come strumenti atti ad offendere, disponendo, nel contempo, l’uso esclusivo di bicchieri di plastica o di carta, nell’arco temporale ricompreso tra le ore 13.00 e le ore 17.45 del 28/10 p.v.
Il presente divieto, di natura temporanea ed eccezionale, sarà limitato all’incontro di calcio disputato nella giornata del 28 ottobre 2018 già indicata e per l’orario sopra specificato.

Dopo la vendita di soli 50 biglietti per Albenga-Imperia, questo nuovo provvedimento ancora più assurdo, perchè è sicuro al 100% che non arriverà nessun "facinoroso" da Genova... ma dove viviamo?

Settore giovanile. Juniores d'Eccellenza Liguria Gruppo A

Cairese-Multedo: 4-2
Finale-Rivarolese: 4-1
Imperia-Albenga: 2-0
Serra Riccò-Arenzano: 1-1
Sestrese-Loanesi: 4-1
Varazze-Genova Calcio: 2-1
Voltrese-Vado: 0-3
CLASSIFICA
Sestrese 11
Imperia 10
Vado 10
Genova Calcio 9 
Cairese 8 
Serra Riccò 8 
Varazze 7 
Finale 7 
Voltrese 6 
Multedo 6 
Loanesi 4 
Albenga 4 
Arenzano 3 
Rivarolese 1

mercoledì 24 ottobre 2018

Classifica marcatori

7 RETI: Alessi (Cairese)
6 RETI: Parodi (Vado), Alvisi (Valdivara 5 terre)
5 RETI: Zunino (Pietra Ligure)
4 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Vittori (Finale), Castagna (Imperia), Mura (Rivarolese)
3 RETI: Cotellessa, Repetto (Busalla), Capra (Finale), Ilardo (Genova calcio), Costantini (Imperia), Rossi (Rapallo), Romei (Rivarolese)
2 RETI: Sfinjari (Alassio), Rossi (Albenga), Compagnone, Lobascio (Busalla), Saviozzi (Cairese), Salzone (Finale), De Martini (Genova calcio), Faedo (Imperia), Minutoli, Vagge (Molassana), Rovere (Pietra Ligure), Donato, Napello (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Bertuccelli (Valdivara 5 terre), Rea (Ventimiglia)
1 RETE:  Alfano, Gerardi, Lupo, Odasso, Sassari, Viganò (Alassio), Calcagno, Farinazzo, Gerini, Rossi (Albenga),  Briozzo, Provenzano, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè, Moretti (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani (Cairese), Ferrara (Finale), Buono, Nelli, Traverso (Genova calcio), Di Lauro, Figone, Laera, Moscatelli (Imperia), Cocorullo (Molassana), Auteri, Baracco (Pietra Ligure), Garrasi, Marchesi (Rapallo), Ciminelli, De Persiis, Gambareli, Ungaro (Rivarolese), Gallio, Masi (Sammargheritese), D'Antoni, Donaggio, Macagno, Redaelli (Vado), Cutugno, Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Felici, Galiera (Ventimiglia)

martedì 23 ottobre 2018

Buttu&Lennypensiero

Pietro Buttu: "Temevo l'Albenga sul campo di Cisano, anche perchè hanno fatto buoni risultati ed una buona partenza. Noi siamo stati bravi, perchè ci sono venuti a mancare, in settimana, Pinna e Risso, ed infine Costantini. Abbiamo, quindi, ridisegnato la squadra, ma i miei ragazzi sono riusciti ad interpretare al meglio la partita, aggressivi, e dopo essere passati in vantaggio su palla inattiva, la gara si è messa in discesa.
Abbiamo sempre fatto la partita, la squadra ha mostrato le sue qualità: sono contento perchè questo è un ulteriore passo di crescita e dobbiamo lottare fino alla fine".
Amerigo Castagna: "Vittoria semplice solo all'apparenza, perché le partite diventano semplici solo se tu ce le fai diventare. Noi siamo stati bravi a non far entrare mai in partita l'Albenga.
Questi due gol li dedico ai tifosi che ci hanno sostenuto dall'inizio alla fine.
Dove possiamo arrivare non lo so, però ti posso dire che noi puntiamo sempre in alto, non scenderemo mai in campo per un pareggio".

Video. Albenga-Imperia: 0-4


Il video di Albenga-Imperia 0-4 realizzato da asdimperia.tv

lunedì 22 ottobre 2018

E' vera gloria?

A scanso di equivoci, e prima di leggere il solito post dell'anonimo dirigente che ci informerà di come i commenti ci siano solo quando non si vince e latitino quando si vince, iniziamo col dire che vincere un derby ad Albenga (anzi, per la verità nientepopodimeno che a Cisano sul Neva... e qui ci starebbe bene un esticazzi!!!!) fa sempre un grande piacere ma, cionondimeno, non possiamo non sottolineare come gli ingauni, ad oggi, abbiano realizzato un mezzo miracolo a mettere insieme gli attuali otto punti in classifica, ma già la sconfitta di domenica scorsa a Santa Margherita Ligure (unici punti conquistati finora dai genovesi) avevano lasciato intendere come difficilmente il successo avrebbe potuto sfuggire ai neroazzurri, sicuramente, in questo momento qualitativamente superiori ai cugini bianconeri.
Detto questo, è evidente che il primo punto di svolta della stagione sarà rappresentato dalle prossime due sfide con la Rivarolese e la Cairese. Assolutamente obbligatorio non fare scappare gli strafavoriti genovesi a + 7 in classifica domenica prossima, mentre un eventuale -1 riaprirebbe un Campionato che, sostanzialmente, ripartirebbe da Cairo Montenotte (altra sfida dalla quale tornare assolutamente con punti) come fosse la prima giornata.
La questione, ormai di lana caprina, la conosciamo tutti e domenica prossima vedremo se e come la corazzata del gol genovese potrà essere fermata dalla nostra difesa, ma soprattutto perforata dal nostro attacco "Lenny" dipendente.
Comunque andrà, il problema è poi sempre lo stesso. Se anche domenica prossima dovessimo ritrovarci a -1 dai genovesi, cosa cambia nel "progetto" di una società che tempo fa ha parlato apertamente di "tre anni per salire in serie D"?
Questo è il succo del problema che qualcuno fa finta di non capire e se ne risente pure. Domenica scorsa si è visto che alla prima partita di cartello della stagione una certa risposta di pubblico c'è stata e probabilmente, magari anche di più, ci sarà domenica prossima, ma se a questi fedelissimi del "Ciccione", ma soprattutto a coloro che vorrebbero tornare ad esserlo, non viene concessa la prospettiva di un Campionato da protagonisti da provare a vincere (LO RICORDO DOPO SEI ANNI...) quanto potrà durare questo piccolo ritorno di fiamma?
La sensazione è che mister Buttu sia uno che non si accontenti di venire ad allenare in una piazza come Imperia per fare la comparsa in un campionato di Eccellenza e forse, ad oggi, questa potrebbe essere l'unica garanzia di poter sperare di essere protagonisti fino in fondo. Speranza che sarebbe quasi una certezza se venisse rinforzato il reparto che sappiamo, ma chissà che non sia proprio questo il motivo per cui non lo si fa, ovvero il "progetto".
SEMPRE E SOLTANTO FORZA RAGAZZI!!!!!!
(portorino)

domenica 21 ottobre 2018

6° giornata. Albenga-Imperia: 0-4

Questo pomeriggio, alle ore 15,30, agli ordini di Luca Selvatici di Rovigo, l'Imperia di Pietro Buttu affronta l'Albenga di Giancarlo Delfino sul terreno del "G. Raimondo" di Cisano sul Neva, nella frazione di Conscente.
Derby molto sentito dalle due tifoserie, anche se sono passati i tempi in cui si registravano esodi di sostenitori delle due squadra, separate da una acerrima rivalità.
Partita considerata ad alto rischio e per la quale sono stati resi disponibili soltanto 50 biglietti.
Quattro ex neroazzurri nell'Albenga, prossima avversaria dei neroazzurri. Stefano Lamarra, Francesco CocitoGiuseppe Li Causi e  Giovanni Mela, senza contare l'attuale D.S. dei savonesi, Giuseppe "Pino" Alfano, indimenticabile bomber dell'Imperia negli anni '90.
Ex è anche il mister imperiese Pietro Buttu, che è ingauno di nascita. 
Albenga ed Imperia, in 95 anni di storia, si sono affrontate 74 volte: i bianconeri, infatti, sono gli avversari con i quali, in Campionato, i neroazzurri hanno giocato .
Il bilancio delle 37 sfide disputate in terra savonese parla di 9 vittorie dei neroazzurri contro le 18 dei bianconeri e di 10 pareggi, 34 i gol fatti dall'Imperia e 62 dall'Albenga.
L'ultima vittoria imperiese risale alla scorsa stagione, datata 12 novembre 2017, Albenga-Imperia 0-1, risolta da un gol di Laera.
LE FORMAZIONI
Questi i convocati da Pietro Buttu: Portieri: Trucco, Sadiku Difensori: Correale, Fazio, Laera, Callegari, Di Lauro Centrocampisti: Ambrosini, Costantini, Tahiri, Figone, Giglio, Roda, Faedo, Cosenza, Manini Attaccanti: Castagna, Moscatelli, Mehmetaj, Zeka
L'Albenga scende in campo con: F.Rossi, Lamarra, Taiti, Praino, Cocito, Costamagna, Barison, Farinazzo, P.Rossi, Calcagno, Tesoro
L'Imperia risponde con: Trucco, Fazio, Ambrosini, Figone, Laera, Di Lauro, Manini, Giglio, Castagna, Faedo, Moscatelli
LA CRONACA
3' calcio di punizione di Ambrosini per Laera, il cui tiro al volo esce di poco a lato sopra l'incrocio dei pali
6' corta respinta della difesa ingauna, proprio sui piedi di Di Lauro che insacca alle spalle di Rossi: 0-1 e seconda rete stagionale per il difensore imperiese
10' tiro di Ambrosini che sorvola di poco la traversa
20' entrano, finalmente, i tifosi neroazzurri, ritardati nel loro arrivo dalle forze dell'ordine
29' atterramento in area ai danni di Giglio: calcio di rigore trasformato da Castagna: 0-2 e terza rete stagionale per "Lenny"
40' ammonito Tairu
43' Faedo, dalla fascia sinistra, si accentra in area di rigore e esplode un tiro rasoterra che infila Rossi: 0-3 e seconda rete consecutiva per "Dido"
Il primo tempo,dominato dall'Imperia, termina 0-3
50' ammonito Fazio
55' esce Tesoro ed entra Mela
64' esce Costamagna ed entra Caredda
73' esce Moscatelli ed entra Tahiri
75' esce Faedo ed entra Roda
77' cross in area di Faedo per Castagna che colpisce la sfera al volo, da distanza ravvicinata, e fa ancora secco Rossi: 0-4 e quarta rete stagionale per "Lenny"
79' Figone, a tu per tu con Rossi, non riesce a superarlo
80' espulsione diretta per Caredda dopo un intervento falloso su Roda
81' esce Castagna ed entra Callegari
La gara termina 0-4 tra il tripudio dei tifosi imperiesi

6° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-IMPERIA: 0-4. 6' Di Lauro, 29' rig. e 77' Castagna, 43' Faedo 
ANGELO BAIARDO-ALASSIO: 3-0. 20' Briozzo, 30' e 42' Battaglia
CAIRESE RAPALLO-RUENTES: 0-0
GENOVA CALCIO-FINALE: 2-2. 13' e 80' Vittori (F), 19' Ilardo (G), 48' De Martini (G)
MOLASSANA BOERO-SAMMARGHERITESE: 1-0. Vagge
PIETRA LIGURE-BUSALLA: 2-0. 4' Rovere, 86' Zunino
RIVAROLESE-VENTIMIGLIA: 3-0. 10' e 32' Mura, 22' Romei
VADO-VALDIVARA 5 TERRE: 3-2. 2' Parodi (V), 3' e 50' Alvisi (V5), 7' D'Antoni (V), 23' Macagno (V)
CLASSIFICA
RIVAROLESE 15
CAIRESE 12
FINALE 11
VADO 11
PIETRA LIGURE 11
IMPERIA 11
BUSALLA 10
VENTIMIGLIA 9
ALBENGA 8
GENOVA CALCIO 8
MOLASSANA BOERO 7
ANGELO BAIARDO 6
VALDIVARA 5 TERRE 4
RAPALLO RUENTES 4
SAMMARGHERITESE 3
ALASSIO 2

sabato 20 ottobre 2018

La terna arbitrale


Arbitro di Albenga-Imperia sarà Luca Selvatici di Rovigo, coadiuvato da Yassine El Hamdaoui ed Ettore Walter Isolabella di Novi Ligure.
Il fischietto veneto ha già diretto i neroazzurri, il 26 novembre 2017, Imperia-Genova calcio 3-1.

Giudice sportivo

Ammonizione (2° infrazione) per Alessandro Ambrosini ed ammonizione (1° infrazione) per Nicholas Costantini.

venerdì 19 ottobre 2018

L'ex di turno



Quattro ex neroazzurri nell'Albenga, prossima avversaria dei neroazzurri. Sono:
Stefano Lamarra, 2 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2012/2013.
Francesco Cocito, 26 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2002/2003 e 7 presenze e 0 gol fatti nella scorsa stagione.
Giuseppe Li Causi, 2 presenze e 0 gol fatti nella stagione 2012/2013  
Mela Giovanni, 29 presenze e 14 gol fatti nella stagione 2009/2010, "l'unico frutto che fa gol", che ha lasciato ad Imperia un pezzo di cuore.
Ma il vero grande ex di turno non scenderà in campo ma siederà in tribuna: è l'attuale Direttore Sportivo dell'Albenga ed ex bomber neroazzurro Giuseppe "Pino" Alfano.
Due stagioni in neroazzurro, 62 presenze e 32 gol realizzati (più 2 negli spareggi promozione): i numeri spiegano, più di tante parole, di che genere di attaccante è stato Giuseppe Alfano.
Potenza allo stato puro, colpo di testa micidiale, "Pino-gol" è una forza della natura, un bomber di razza, uno di quelli che li fermi solo se gli spari... e che, anche se ferito, non molla e continua a lottare.
Emblematico un episodio. Partita di ritorno dello spareggio per la promozione in Serie D: dopo la doppia vittoria contro l'Olginatese, con gol di "Pino-gol" sia all'andata (in riva al lago, al 93') che al ritorno, é il turno della finale contro il Casale. All'andata, in terra piemontese, era terminata 1-0 per i nerostellati; sette giorni dopo, al “Nino Ciccione”, bisogna vincere per ribaltare il risultato e tutte le speranze sono riposte soprattutto nei piedi e nella testa di “Pino-gol”.
Ma il bomber trascorre tutta la mattina di domenica all'ospedale, causa un forte dolore che gli impedisce quasi di camminare. Giuseppe Alfano non si ferma certo dinanzi a questo: alle 16,00 di un bollente pomeriggio del 23-06-1996 é presente in campo e si batte come un leone, nel vano tentativo di infilare la porta nerostellata. La partita termina 0-0 e l'Imperia perde lo spareggio (ma sarà, comunque, ripescata in Serie D, qualche settimana dopo), ma al bomber, a fine gara, viene riservato l'applauso più grande e riecheggia, ancora una volta il poderoso coro: “Tutti insieme, noi cantiamo, Forza Imperia, Pino Alfano, Pino Alfano, Pino Alfano, Pino Alfano, Pino Alfano facci un gol!”.
Anche 2 gol nei derby con la Sanremese, per un attaccante tanto amato quanto rimpianto dai tifosi neroazzurri... e come farebbe comodo, ora come mai, uno come lui là davanti...

Scontri diretti. Albenga VS Imperia

Albenga ed Imperia, in 95 anni di storia, si sono affrontate 74 volte: i bianconeri, infatti, sono gli avversari con i quali, in Campionato, i neroazzurri hanno giocato .
Il bilancio delle 37 sfide disputate all' "Annibale Riva" parla di 9 vittorie dei neroazzurri contro le 18 dei bianconeri e di 10 pareggi, 34 i gol fatti dall'Imperia e 62 dall'Albenga.
La prima partita disputata ad Albenga tra le due compagini è stata giocata il 24 settembre 1933 ed era terminata 1-1: le squadre partecipavano al Campionato di 1° Divisione/D quando la squadra bianconera si chiamava ancora Albingaunia.
Questo il tabellino della partita.
RETI: 25' Rossi, 68' Gabba
ALBINGAUNIA: Stringa, Mascardi, Enrico, Facollo, Puppo, Zarri, Albini, Rossi, Cappanera, Moretti, Rota
IMPERIA: Signori, Granara, Conterno, Magnetto, Da Ronch, Cagno, Ghiglione, Testera, Gabba, Lagorio, Mantero. All. Saglietto
ARBITRO: Cardinali di Milano
La vittoria nerazzurra più netta al "Riva" è un 2-0, l'11 maggio 1969 (serie D), con reti di Luciano e Siffredi, stesso risultato della sfida giocata l'11 ottobre 2009.
Questo il tabellino della gara, come detto in precedenza, l'ultima giocata tra le due squadre:
RETI: 25' G. Bella, 47' Mela
ALBENGA: Nucci, Mezzatesta, Fusai, Martin (58’ Albarello), Franchin, Conti , Montalto, Testa (62’ Altomari), Zunino (58’ Marafioti), Kotsov, Di Mare. All.: Saltarelli.
IMPERIA: Amoretti, Brancatisano, Marcucci, Stabile, Bocchi, Schiavon, Raguseo, G. Bella G. (83’ S- Bella), Ciaramitaro (76’ Finocchiaro), Pennone, Mela (70’ Sinagra). All.: Benedetti
ARBITRO: Acquapendente di Genova
La sconfitta più netta subita al "Riva" è un 6-2 nella stagione 1945/1946 (Campionato di 1° Divisione/A).
L'ultima vittoria imperiese è datata 12 novembre 2017: questo il tabellino della partita.
ALBENGA-IMPERIA: 0-1
RETE: 24' Laera
ALBENGA: F. M. Rossi, Alizeri, Pili, Revello (73' Pira), Pastorino, F. Rossi, Badoino, Antonelli (46' Andreis), Parlo, Rocca (46' Licata), Calcagno. All. Biolzi
IMPERIA: Todde, Ravoncoli, Pinna, Laera, Pollero, Franco, Ambrosini, Giglio, Cugge, Ymeri, Risso (81' Martini). All. Bencardino
ARBITRO: Negrelli di Finale Emilia
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. U.S. Albenga 1927

ANNO DI FONDAZIONE: 1927
COLORI SOCIALI: Bianco nero
CAMPO SPORTIVO: "Annibale Riva". Terreno in erba naturale, anche se i bianconeri, in attesa della fine dei lavori di ristrutturazione dello storico impianto, giocano sul "G. Raimondo" di Cisano sul Neva, nella frazione di Conscente
SITO INTERNET: albengacalcio.com
PRESIDENTE: Perlo Bruno
VICE PRESIDENTE: Nato Nicola
DIRETTORE GENERALE:
DIRETTORE SPORTIVO: Alfano Giuseppe
LA ROSA
ALLENATORE: Delfino Giancarlo
PORTIERI: Rossi Fabio Maria (00), Scola Nicolò (00), Vicinanza Andrea (00)
DIFENSORI: Barchi Piergiorgio (01), Cocito Francesco (82), Costamagna Davide (98), Lamarra Stefano (95), Patrucco Gabriele (90), Praino Erri (91), Taku Steven (98), Vaccarella Alessandro (99)
CENTROCAMPISTI: Barison Stefano (89), Caredda Stefano (86), Fanelli Sergio (83), Farinazzo Mattia (00), Gerini Daniele, Licata Filippo (86), Maxena Francesco (00)
ATTACCANTI: Calcagno Pietro (96), Gerini Giuseppe (99), Haidic Marco (87), Li Causi Giuseppe (95), Mela Giovanni (86), Milazzo Christian (00), Pira Anxhelo (00), Rossi Paolo (84), Tesoro Francesco (98)

Albenga-Imperia. Tutti a Cisano... con limitazioni

Per poter acquistare il biglietto, valido per l’accesso al campo sportivo di Cisano sul Neva, per la partita Albenga – Imperia è necessario recarsi presso la sede della ASD Imperia ai Piani di Imperia da oggi fino a venerdì alle ore 18:45 muniti di un documento d’identità.
Saranno disponibili per la vendita soltanto 50 biglietti.

giovedì 18 ottobre 2018

Ma mi faccia il piacere...

Il Giudice sportivo ha deciso di rigettare il reclamo del Finale ed ha omologato il risultato di 3-0 maturato sul campo e di infliggere la sanzione dell'inibizione a carico del Dirigente Responsabile della Rivarolese, Dalmazio Fossati, fino a tutto il 6 dicembre 2018 ed una multa di 250,00 euro agli avvoltoi.
Come noto, i giallorossi speravano di ottenere un 0-3 a tavolino perchè i genovesi, sul risultato di 3-0, nei minuti finali di recupero, avevano effettuato un cambio più del consentito.
Leggo la dichiarazione del Presidente del Finale, Cappa, dopo la sentenza ed ho dovuto farlo due volte per capire quanto questo Campionato stia diventando una gabbia di matti. "Che non si dica che il sesto cambio non ha influito sul risultato". Sullo 0-3 a quattro minuti dal termine del recupero? Hanno sbagliato, ma non è che hanno giocato in dodici e poi "si crea un pericoloso precedente".
Ma quale squadra ha una panchina talmente ricca da far diventare determinante un eventuale sesto cambio? Ma poi ha letto la motivazione della sentenza? È probabile che sullo 0-0 o al massimo 0-1 la decisione avrebbe potuto essere diversa, ma considerare l'errore tale da determinare una punizione che ribalti di 6 punti la classifica delle due squadre, questa sì sarebbe stata pura follia!!!!
Poveri noi!!! Poi ci si chiede perché va poca gente allo stadio.....

Il nuovo mister

Mirco Nardi è il nuovo allenatore del Valdivara 5 Terre: prende il posto del dimissionario Andrea Cervia

Callegaripensiero

Emiliano Callegari, intervistato da rivierasport.it:
Domenica hai debuttato in neroazzurro: Come valuti il tuo debutto con la maglia dell'Imperia? "Sono stato bene, perché ho aspettato tanto per questo momento e anche se ho giocato poco sono molto felice di aver finalmente raggiunto questo piccolo primo obiettivo".
Quali sono le tue sensazioni per questa stagione? "Sappiamo che l'Imperia è una squadra forte e dobbiamo dare il massimo partita dopo partita per arrivare alla fine con il maggior numero di punti: è solo l'inizio e il cammino è ancora lungo".
Cosa ti ha convinto a scegliere Imperia? "Quando mi hanno detto che potevo venire all'Imperia ero felice, perché mi sembra una buona possibilità per iniziare la mia carriera in Italia".
Quale obiettivo stagionale ti sei fissato? "Giocare più partite possibili e vincere il campionato, con la mia Famiglia presente".

Classifica marcatori

7 RETI: Alessi (Cairese)
5 RETI: Parodi (Vado)
4 RETI: Zunino (Pietra Ligure), Alvisi (Valdivara 5 terre)
3 RETI: Cotellessa, Repetto (Busalla), Capra (Finale), Costantini (Imperia), Rossi (Rapallo)
2 RETI: Sfinjari (Alassio), Rossi (Albenga), Battaglia  (Angelo Baiardo), Compagnone, Lobascio (Busalla), Saviozzi (Cairese), Salzone, Vittori (Finale), Ilardo (Genova calcio), Castagna (Imperia), Minutoli (Molassana), Donato, Mura, Napello, Romei (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Bertuccelli (Valdivara 5 terre), Rea (Ventimiglia)
1 RETE:  Alfano, Gerardi, Lupo, Odasso, Sassari, Viganò (Alassio), Calcagno, Farinazzo, Gerini, Rossi (Albenga),  Provenzano, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè, Moretti (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani (Cairese), Ferrara (Finale), Buono, De Martini, Nelli, Traverso (Genova calcio), Faedo, Figone, Laera, Moscatelli (Imperia), Cocorullo, Vagge (Molassana), Auteri, Baracco, Rovere (Pietra Ligure), Garrasi, Marchesi (Rapallo), Ciminelli, De Persiis, Gambareli, Ungaro (Rivarolese), Gallio, Masi (Sammargheritese), Donaggio, Redaelli (Vado), Cutugno, Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Felici, Galiera (Ventimiglia)

mercoledì 17 ottobre 2018

La rosa neroazzurra. Emiliano Callegari Torre

Nome: EMILIANO
Cognome: CALLEGARI TORRE
Luogo di nascita: BUENOS AIRES
Data di nascita: 26-02-1996
Ruolo: DIFENSORE
Carriera calcistica
Stagione: 2015-16. Squadra: ATLETICO SAN TELMO. Serie: PRIMERA B NAC. Pres: 3. Gol: 0
Stagione: 2016-17. Squadra: ATLETICO SAN TELMO. Serie: PRIMERA B NAC. Pres: 18. Gol: 0
Stagione: 2017-18. Squadra: ATLETICO SAN TELMO. Serie: PRIMERA B NAC. Pres: 8. Gol: 0
Stagione: 2018-19. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Pres: . Gol:

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno


Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Vado", che ha visto la vittoria di Faedo (5 punti), seguito da Costantini (3 punti) e Di Lauro (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
11 punti: Costantini
5 punti: Trucco, Faedo
4 punti: Giglio
2 punti: Di Lauro
Appuntamento a domenica 28 ottobre, quando dovremo votare il migliore in campo contro la Rivarolese.

martedì 16 ottobre 2018

95 anni

16 ottobre 1923. 16 ottobre 2018.

Tanti auguri cara vecchia Imperia calcio

Buttupensiero

Pietro Buttu: "Meritavamo i tre punti con tutte le palle gol che abbiamo costruito, abbiamo fatto la partita. Non ci sono i tre punti ma alla squadra non posso dire niente, avremo dovuto avere un pizzico di attenzione in più. L'Imperia ha ampiamente meritato la vittoria, però il calcio è questo e se non chiudi la partita poi prendi gol. Dobbiamo mantenere la prestazione e la fiducia e andare avanti. Sono contento dei ragazzi che sono partiti dall'inizio per la prestazione, oggi però chi è partito dall'inizio è andato bene. Questa partita serve da monito per i ragazzi che subentrano per fare la differenza, se vuoi vincere devi fare la differenza".

Video. Imperia-Vado: 1-1


Il vide di Imperia-Vado realizzato da asdimperia.tv

lunedì 15 ottobre 2018

Salta la, salta la panchina...


L'allenatore del Valdivara 5 Terre, Andrea Cervia, ha rassegnato le dimissioni da mister della Prima Squadra degli spezzini, al termine della sconfitta esterna contro il Busalla. Nelle prossime ore verrà comunicato il nome del suo sostituto.
Dopo il tecnico dell'Angelo Baiardo Paolo Mazzocchi (sostituito da  Gianni Baldi), è il secondo mister a saltare nell'ultima settimana. E siamo solo alla quinta giornata di Campionato...

Quando il giorno si fa duro...

"L'Imperia spreca troppo", titolo di rivierasport.it , che, in tre soli semplici parole, non fa che rimarcare il solito problema, che anche ieri porta via due punti nel finale di gara (e siamo a quattro in due partite) e che, di fatto, cancellano la speranza di poter trovare i neroazzurri in testa alla classifica almeno per questo inizio stagione.
La Rivarolese mette la quarta, nel senso che rifila un poker al Rapallo ed è già a più quattro dall'Imperia e segna a raffica, ma potremmo, in alternativa, trovare il Finale a più cinque nel caso vincesse il ricorso per la gara di domenica scorsa proprio contro i genovesi.
Detto che quando non deve girare ci si mette anche la sfiga, visti i due legni colpiti dai neroazzurri, ribadiamo quello che tutti, ma proprio tutti, dai tifosi, ad alcuni addetti ai lavori, fino agli organi di stampa sottolineano da inizio stagione e cioè la cronica mancanza di un Finalizzatore con la F maiuscola. A fronte di questa evidente lacuna si è aggiunto alla rosa un altro difensore che, in teoria, dovrebbe essere di buona qualità ma, intanto, con lui già in campo è arrivata la solita beffa finale. E' evidente che se fai fatica a segnare più di una rete a partita, prima o poi la beffa arriva.
Troppo presto naturalmente per emettere sentenze, sta di fatto però che i primi due esami dei cinque previsti in queste prime giornate, vedono i neroazzurri "rimandati" sul campo e superati in classifica persino dal Ventimiglia e dal Busalla che ha travolto quel Valdivara 5 terre che nella prima giornata aveva espugnato il "Ciccione"... e poi c'è ancora qualcuno che ha il coraggio di indignarsi per le critiche.
Domenica arriva il derby di Albenga e poi la Rivarolese al "Ciccione" e la Cairese in trasferta.
Per restare attaccati al treno delle prime serviranno almeno sette punti sennò altra stagione buttata nel cesso ai morti (e mai ricorrenza potrebbe capitare più a fagiolo).
Sempre e comunque FORZA RAGAZZI!!!

domenica 14 ottobre 2018

Sondaggio. Vota il migliore contro il Vado

Terzo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro il Vado nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri vincitori nelle 11 stagioni precedenti.
La classifica, dopo la seconda giornata, è la seguente:
8 punti: Costantini
5 punti: Trucco
4 punti: Giglio
1 punto: Di Lauro

5° giornata (andata). Imperia-Vado: 1-1

Questo pomeriggio alle ore 15,30, al "Nino Ciccione", agli ordini di Alessandro Barbieri di Genova, l'Imperia di Pietro Buttu affronta il Vado di Luca Tarabotto.
Si tratta del primo vero test per i neroazzurri, contro i rossoblù savonesi, che li affiancano in classifica a sette punti.
Imperia-Vado è una partita classica, in quanto le due compagini si sono già affrontate 56 volte, la prima delle quali il 4 novembre 1928 (Campionato di 2° Divisione).
I precedenti al "Nino Ciccione" sono a vantaggio dei neroazzurri, che hanno collezionato 16 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte, 55 i gol fatti dall'Imperia e 24 i gol fatti dal Vado.
L'ultima vittoria interna neroazzurra è datata 29 aprile 2018.
Amerigo Castagna ha così presentato la gara su rivierasport.it: "Il Vado? Sicuramente è un'ottima squadra e sappiamo che punta ai primi posti della classifica. Sarà una partita difficile, ovviamente vincerla sarebbe una buona iniezione di fiducia e carica per il resto del campionato".
LE FORMAZIONI
Questi i convocati di mister Buttu. Portieri: Trucco, Sadiku. Difensori: Fazio, Di Lauro, Laera, Pinna, Callegari. Centrocampisti:
Roda, Costantini, Figone, Faedo, Giglio, Ambrosini. Attaccanti: Mehmetaj, Castagna, Moscatelli, Manini
La novità, quindi, è rappresentata dalla presenza del difensore argentino Emiliano Callegari Torre.
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Manini, Fazio, Figone, Laera, Di Lauro, Roda, Faedo, Castagna, Costantini, Moscatelli.
Il Vado risponde con: Illiante, Ferrara, Tona, Redaelli, Puddu, Del Nero, Macagno, Locchi, Parodi, Donaggio, Dagnino.
LA CRONACA
15' calcio di punizione di Costantini indirizzata sul secondo palo della porta, Iliante devia in angolo
26' Castagna sulla destra serve Costantini, che crossa in area, deviazione di un difensore con la sfera che termina a Faedo che infila Iliante: 1-0 e prima rete stagionale per il centrocampista imperiese
28' ammonito Tona
29' calcio di punizione di Costantini che centra il palo interno della porta difesa da Illiante, la sfera termina nei pressi di Castagna che non riesce, di testa, a trovare il tap in vincente
42' tiro di Redaelli, che termina alto sopra la traversa
La prima frazione di gioco termina 1-0
Il Vado si ripresenta con Oubakent al posto di Parodi
54' ammonito Costantini
56' esce Figone ed entra Giglio
58' palo colpito da Castagna
59' esce Moscatelli entra Pinna
61' escono Manini e Roda, entrano Ambrosini e Mehmetaj
63' ammonito Puddu
69' esce Faedo ed entra Callegari
70' esce Locchi entra Termini
72' doppia parata salvarisultato di Trucco su tiri di Donaggio
73' esce Macagno, entra Aurelio
85' corner per il Vado e colpo di testa vincente di Redaelli: 1-1
89' ammonito Ambrosini
95' esce Dagnino, entra Scala
97' fischio finale: la gara termina 1-1

5° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-CAIRESE: 1-3. 11' Sfinjari (A), 24' e 85' Alessi (C), 30' Doffo (C)
BUSALLA-VALDIVARA 5 TERRE: 4-1. 1' aut. Cutugno (V), 9' Cotellessa (B), 45' Lobascio (B), 67' Moretti (B), 83' Alvisi (V)
FINALE-PIETRA LIGURE: 1-1. 33' Salzone (F), 77' Zunino (P)
IMPERIA-VADO: 1-1. 26' Faedo (I), 85' Redaelli (V)
MOLASSANA BOERO-GENOVA CALCIO: 2-0. 1' Minutoli, 50' Vagge
RAPALLO RUENTES-RIVAROLESE: 0-4. 29' Napello, 41' De Persiis, 48' Ciminelli, 74' Gambarelli
SAMMARGHERITESE-ALBENGA: 3-1. 19' Cilia (S), 45' Gallio (S), 53' Masi (S), 70' Calcagno (A)
VENTIMIGLIA-ANGELO BAIARDO: 1-0. 33' Felici
CLASSIFICA
RIVAROLESE 12
FINALE 10
BUSALLA 10
VENTIMIGLIA 9
ALBENGA 8
VADO 8
PIETRA LIGURE 8
IMPERIA 8
GENOVA CALCIO 7
CAIRESE 7
VALDIVARA 5 TERRE 4
MOLASSANA BOERO 4
ANGELO BAIARDO 3
RAPALLO RUENTES 3
SAMMARGHERITESE 3
ALASSIO 2

sabato 13 ottobre 2018

Vai col Tango

L'Imperia ha ingaggiato il difensore Emiliano Callegari Torre: nato il 26 febbraio 1996 in Argentina, ha giocato dal 2016 al 2018 nel Club Atlético San Telmo, compagine con sede a Buenos Aires e militante della "Primera B" Nacional, corrispondente alla nostra Serie B.
Questo, nel dettaglio, le sue presenze: 2015-2016 3 presenze, 2016-2017 18 presenze e 2017-2018 8 presenze, in totale 29 senzamai realizzare un gol.
La casacca neroazzurra è già stata indossata da alcuni calciatori di nazionalità o di origine argentina: del resto è noto a tutti che molti nostri concittadini sono emigrati, nei primi decenni del secolo scorso, in sudamerica, il più noto di tutti il generale Manuel Belgrano, eroe argentino di origini imperiesi e creatore della bandiera argentina, e che la nostra città è gemellata con la città di Rosario.
Ma veniamo al calcio: il capostipite dei sudamericani è stato Santiago Bay, che ha giocato nella stagione 1931-1932.
Nei tempi recenti, come non ricordare Diego Hernan Ghini, autore di un gran gol a Viareggio nella stagione 2002-2003 e Sebastian Bartucci, Emiliano Leonel Maciel, Josè Bernard Di Conza ed Hernan Daniel Elia arrivati "in stock" nella stagione 2003-2004, con la "raccomandazione" del mitico Aldo Giordano (nella fotografia a fianco), la cui vicenda ispirò anche un film-documentario intitolato "Sogni di cuoio" (nel quale Guordano pronunciò la celeberrima frase  “El dinero arriba magnana. Vos otros fate come cazzo ve pares. La mia es una palabra de onor”).
Nelle stagioni successive hanno giocato con i neroazzurri il difensore Augustin Battipiedi e l'esterno sinistro Ivan Massi.

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Vado sarà Alessandro Barbieri, coadiuvato da Leonardo Rossini e Luigi Arado, tutti della sezione di Genova.
L'arbitro genovese ha diretto i neroazzurri in una solo occasione, il 10 dicembre 2017, Imperia-Serra Riccò: 3-2.

Giudice sportivo

Ammonizione (2° infrazioni) per Fabio Laera ed ammonizione (1° infrazione) per Marco Vinicius Di Lauro e Giuseppe Giglio.

venerdì 12 ottobre 2018

La prossima avversaria. F.C. Vado 1913

ANNO DI FONDAZIONE: 1913
COLORI SOCIALI: Rosso-Blu
CAMPO SPORTIVO: "Ferruccio Chittolina", sito tra tra Vado Ligure e Valleggia. Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: vadofc.it
PRESIDENTE: Franco Tarabotto
VICE PRESIDENTI: Roberto Aragno e Marco Porcile
DIRETTORE GENERALE:  Emiliano Forzato
DIRETTORE SPORTIVO: Valter Battiston
ALLENATORE: Luca Tarabotto
LA ROSA
PORTIERI: Bonavia Giovanni (98), Illiante Massimiliano (87)
DIFENSORI: Cirillo Carlo (01), Del Nero Manuele (84), Fancellu Fabio (01), Ferrara Leonardo (99), Gemignani Federico (98), La Piana Andrea (00), Liguori Lorenzo (00), Puddu Daniele (90), Scarrone Tommaso (90)
CENTROCAMPISTA: Boccardo Filippo (00), Dagnino Diego (00), Locchi Alessandro (96), Macagno Manuele (96), Redaelli Marco (92), Termini Gianluca (89), Tona Marc (98)
ATTACCANTI: Aurelio Salvatore (86), Briano Andrea (00), Donaggio Luca (97), Oubakent Hamza (95), Parodi Andrea (93), Scala Samuele (00)

Scontri diretti. Imperia VS Vado

Imperia-Vado è una partita classica, in quanto le due compagini si sono già affrontate 56 volte, la prima delle quali il 4 novembre 1928 (Campionato di 2° Divisione).
I precedenti al "Nino Ciccione" sono a vantaggio dei neroazzurri, che hanno collezionato 16 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte, 55 i gol fatti dall'Imperia e 24 i gol fatti dal Vado.
L'ultima vittoria interna neroazzurra è datata 29 aprile 2018.
Questo il tabellino della gara:
IMPERIA-VADO: 3-1
RETI:  60' Macagno, 65' e 75' Castagna, 87' Daddi
IMPERIA: Todde, Franco (63' Canu), Pinna, Laera, Corio, Chariq (63' N. Vassallo), Ambrosini, Giglio, Daddi, Ymeri, Castagna. All. Bencardino
VADO: Illiante, Eretta, La Piana (38' Campagna), Francesconi, Buono, Del Nero, Macagno (67' Briano), Ghigliazza, Di Pietro, Metalla (56' Mazza), Donaggio. All. Battiston
ARBITRO: Dasso di Genova
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

giovedì 11 ottobre 2018

Settore giovanile. Risultati e classifica

Juniores d' Eccellenza Regionale  
Cairese-Arenzano FC: 1-1
Finale-Albenga: 1-1
Genova Calcio-Multedo: 4-1
Imperia-Loanesi: 1-1
Serra Riccò-Vado: 4-1
Varazze-Sestrese: 2-2
Voltrese-Rivarolese: 1-1

CLASSIFICA
Sestrese 7
Serra Riccò 7
Genova Calcio 6
Voltrese 5
Cairese 5
Varazze 4
Finale 4
Imperia 4
Vado 4
Multedo 3
Albenga 3
Rivarolese 1
Loanesi 1

Arenzano FC 1

Juniores Provinciale
Alassio FC-Ospedaletti: 7-0
Camporosso-Ceriale: 0-0
Celle Ligure-Villanovese: 6-1
Pietra Ligure-Dianese & Golfo: 2-1
Quiliano Valleggia-Imperia: 4-1
San Stevese-Loanesi: 2-3
Speranza-Veloce: 1-3
Ventimiglia-AC Andora: 4-2

CLASSIFICA
Quiliano Valleggia 6
Ventimiglia 6
Alassio FC 6
Veloce 6
Celle Ligure 4
Camporosso 4
Loanesi 4
Ceriale 4
Pietra Ligure 3
Dianese & Golfo 3
Ospedaletti 0
Imperia 0
San Stevese 0
Speranza 0
Villanovese 0
AC Andora 02

mercoledì 10 ottobre 2018

Salta la, salta la panchina...

Il tecnico dell'Angelo Baiardo Paolo Mazzocchi ha rassegnato le proprie dimissioni, subito dopo la sconfitta interna contro il Busalla.
Nei prossimi giorni si saprà il nome del successore sulla panchina dei genovesi.

Classifica marcatori

5 RETI: Alessi (Cairese), Parodi (Vado)
3 RETI: Repetto (Busalla), Capra (Finale), Costantini (Imperia), Zunino (Pietra Ligure), Rossi (Rapallo), Alvisi (Valdivara 5 terre)
2 RETI: Rossi (Albenga), Battaglia  (Angelo Baiardo), Compagnone, Cotellessa (Busalla), Saviozzi (Cairese), Vittori (Finale), Ilardo (Genova calcio), Castagna (Imperia), Donato, Mura, Romei (Rivarolese) (Rivarolese), Bertuccelli (Valdivara 5 terre), Rea (Ventimiglia)
1 RETE:  Alfano, Gerardi, Lupo, Odasso, Sassari, Sfinjari, Viganò (Alassio), Farinazzo, Gerini, Rossi (Albenga),  Provenzano, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè, Lobascio (Busalla), Canaparo, Magnani (Cairese), Ferrara, Salzone (Finale), Buono, De Martini, Nelli, Traverso (Genova calcio), Figone, Laera, Moscatelli (Imperia), Cocorullo, Minutoli (Molassana), Auteri, Baracco, Rovere (Pietra Ligure), Garrasi, Marchesi (Rapallo), Napello, Ungaro (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Donaggio (Vado), Cutugno, Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Galiera (Ventimiglia)

martedì 9 ottobre 2018

Buttu&Sassu&Lennypensiero


Pietro Buttu: "Partita difficile, il Pietra ha preparato la partita per non farci giocare. Squadra ben organizzata e ben allenata e quindi un dettaglio avrebbe potuto far pendere la partita dalla propria parte, parlo dell'occasione di Faedo, però è inutile parlare degli episodi. Mi tengo il punto perchè la squadra ha saputo soffrire e ha saputo interpretare più situazioni durante la gara e di questo sono contento. Abbiamo cambiato sistema di gioco e in dieci giorni è dura avere tutti i meccanismi al proprio posto però sono contento della crescita. Bisogna capire che in questo campionato per rimanere a battagliare con le altre squadre bisogna fare partite di sacrificio e i dettagli fanno la differenza".
Salvatore Sassu: "Non era facile uscire indenni da Pietra Ligure dove poche squade faranno punti. Ora mettiamo nel mirino il Vado. Non può essere considerata decisiva ma i rossoblù non verranno ad Imperia a fare le vittime predestinate".
Amerigo Castagna: "Un po' rammaricati lo siamo certamente, anche perché noi sappiamo che possiamo dare molto di più. Dobbiamo migliorare soltanto l'atteggiamento e l’attenzione nei 90 minuti: a volte abbiamo dei cali che non possiamo permetterci".

Video. Pietra Ligure-Imperia: 1-1



Il video di Pietra Ligure-Imperia realizzato da asdimperia.tv

domenica 7 ottobre 2018

E come l'anno scorso, e come l'anno prima...

L'Imperia raccoglie solo un punto nella prima delle quattro gare del ciclo "terribile" contro tutte le squadre savonesi e la Rivarolese e, ancora una volta, l'ennesima di questi sciagurati sei anni, fallisce l'occasione per agganciare la testa della classifica.
A tale proposito giova forse ricordare che, al di là della prima o seconda giornata di campionato (e già questo è successo una sola volta, nella stagione 2016/2017), l'Imperia in questi anni non è mai stata in testa alla classifica dell'Eccellenza... giusto per rinfrescare la memoria a coloro che chiedono cosa avranno mai da lamentarsi questi tifosi...
Nel mentre, la Rivarolese, nello scontro diretto fra le favorite del Torneo, col Finale, travolge i savonesi per 3-0.
Il successo dei genovesi, però, sarà probabilmente vanificato dalla clamorosa leggerezza dei dirigenti accompagnatori degli "Avvolotoi": a risultato acquisito, il portiere della Rivarolese Filippi che viene sostituito dal "secondo" Scala: non ci sarebbe nulla di strano se non fosse il sesto cambio. Scala giocherà solo i minuti di recupero, ma saranno sufficienti a far perdere la gara, se i dirigenti del Finale faranno ricorso.
Detto che il procedimento che potrebbe portare allo 0-3 a tavolino in favore dei savonesi si attuerebbe credo solo in caso di ricorso, ritengo che sarebbe una mossa DA SIGNORI da parte del Finale rinunciare a tale ricorso e questo darebbe un minimo di credibilità in più ad un Torneo che ogni anno che passa sembra averne sempre di meno. Per quanto concerne poi il regolamento stesso, mi pare assurdo che operare una sesta sostituzione nei minuti di recupero sul 3-0 a proprio favore possa creare le stesse conseguenze di far giocare un giocatore squalificato. Pensate che per aver compiuto tale errore se, per ipotesi, il Finale dovesse vincere il campionato con 5 punti di vantaggio sulla Rivarolese, la classifica reale data dal campo vedrebbe in realtà i genovesi in vantaggio di un punto sui savonesi. Credo che, non potendo comunque ignorare l'errore, sarebbe molto più corretto penalizzare esclusivamente la società resasi colpevole dell'errore senza premiare in maniera assurda la società sconfitta sul campo. Due punti di penalizzazione a mio modo di vedere sarebbero molto più equi.
Stiamo a vedere cosa succederà in settimana e comunque episodi come questo, verificatosi fra l'altro ad una delle società più quotate del Torneo, la dicono lunga sulla qualità complessiva dello stesso.
I genovesi restano comunque i favoriti alla vittoria finale. E d'altronde è sufficiente ricordare le "leggerissime" differenze fra la rosa dei genovesi e quella dei neroazzurri. Francamente, con il massimo rispetto per i ragazzi che scendono in campo, vedere le convocazioni, soprattutto del reparto offensivo, mette abbastanza tristezza. Tre soli attaccanti dei quali uno solo con esperienza e che non sarebbe neppure una prima punta e due giovanissimi dei quali uno, peraltro, nemmeno del nostro settore giovanile. Speriamo esplodano ma, francamente, l'impressione che si possa andare poco lontano è quasi una certezza e, guarda caso, oggi che non ha trovato la rete Costantini (sicuramente il giocatore più tecnico della rosa) non si è vinto.
Intanto, dopo quattro giornate ci ritroviamo con soli sette punti in classifica come lo scorso anno e ci ritroviamo davanti pure una squadra, l'Albenga, che solo un paio di mesi fa non esisteva neppure la certezza che si iscrivesse al campionato.
Domenica arriva il Vado, sorprendentemente fermato sullo 0-0 fra le mura amiche dal Ventimiglia.
Vedremo se sapremo fare meglio dei frontalieri.
(portorino & im1923)

4° giornata (andata). Pietra Ligure-Imperia: 1-1

Questo pomeriggio, alle ore 15,30, agli ordini di Riccardo Dasso di Genova,  l'Imperia di Pietro Buttu affronta il Pietra Ligure di Mario Pisano.
Dopo la doppia vittoria con Busalla ed Angelo Baiardo, i neroazzurri cercano il terzo successo di fila nella domenica in cui si gioca il big match Rivarolese-Finale.
Pietra Ligure ed Imperia, nella loro storia, si sono affrontate solo quattro volte: il bilancio delle due gare giocate in terra savonese è di una vittoria per il Pietra Ligure ed un pareggio, 5 i gol fatti dai biancoazzurri e 3 dai neroazzurri.
Le due compagini si sono già affrontate in Coppa Italia, il 2 settembre scorso, con la gara che era terminata con la vittoria dei padroni di casa, in rimonta, per 2-1.
LE FORMAZIONI
L'Imperia scende in campo con: Trucco, Ambrosini, Risso, Fazio, Laera, Di Lauro, Figone, Giglio, Castagna, Costantini, Moscatelli.
Il Pietra Ligure risponde con: Patrone, Ciceri, Corciulo, Danio, Bottino, Rossi, D'Aprile, Badoino, Battuello, Auteri, Rovere.
LA CRONACA
10' pericola incursione di Auteri, che mette una palla al centro sventata dalla difesa imperiese
15' punizione di Costantini respinta dalla barriera
18' ammonito Di Lauro
23' calcio d'angolo di Costantini, la sfera giunge a Castagna che, di tacco, sfiora un gol strepitoso
29' ammonito Badoino
40' rovesciata di Castagna, bloccata da Patrone
Il primo tempo termina 0-0
51' calcio d'angolo per l'Imperia, colpo di testa di Ambrosini respinto sulla linea da Rossi
54' esce Moscatelli, entra Pinna
58' colpo di testa vincente di Laera: 0-1 e prima rete stagionale per il difensore imperiese
61' esce Danio, entra Baracco
64' tiro dalla distanza di Costantini bloccato da Patrone
66' esce Rossi, entra Zunino
68' lancio di Battuello per Zunino, che serve Auteri che infila Trucco: 1-1
73' calcio di punizione battuto da Baracco, con la sfera che esce di poco sopra la traversa
75' pericolo cross in area dei padroni di casa, sventato da Trucco
83' ammonito Bottino
85' escono Giglio e Ambrosini, entrano Faedo e Roda; esce Battuello, entra En Nejmy
86' ammonito Laera
88' clamoroso liscio di Corciulo, Faedo si presenta tutto solo davanti a Patrone, che lo anticipa prima che possa concludere a rete
89' esce D'Aprile, entra Bonavia
94' fischio finale: la gara termina 1-1

4° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-RAPALLO RUENTES: 1-0. 75' Gerini
ANGELO BAIARDO-BUSALLA: 1-2. 51' Lobascio (B), 55' Repetto (B), 64' Battaglia (A)
CAIRESE-MOLASSANA BOERO: 1-1. 48' Canaparo (C), 61' Minutoli (M)
GENOVA CALCIO-SAMMARGHERITESE: 2-0. 47' Traverso, 86' Nelli
PIETRA LIGURE-IMPERIA: 1-1. 58' Laera (I), 68' Auteri (P)
RIVAROLESE-FINALE: 3-0. 49' Mura, 64' Romei, 76' Ungaro
VADO-VENTIMIGLIA: 0-0
VALDIVARA 5 TERRE-ALASSIO F.C.: 3-3. 10' Sfinjari (A), 25' Gerardi (A), 43' Cutugno (V), 47' Alvisi (V), 64' Bertuccelli (V), 70' Alfano (A)
CLASSIFICA
FINALE 9
RIVAROLESE 9
ALBENGA 8
VADO 7
PIETRA LIGURE 7
BUSALLA 7
IMPERIA 7
GENOVA CALCIO 7
VENTIMIGLIA 6
CAIRESE 4
VALDIVARA 5 TERRE 4
ANGELO BAIARDO 3
RAPALLO RUENTES 3
ALASSIO 2
MOLASSANA BOERO 1
SAMMARGHERITESE 0

sabato 6 ottobre 2018

La terna arbitrale

Arbitro di Pietra Ligure-Imperia sarà Riccardo Dasso di Genova, coadiuvato da Alexandru Frunza e
Dimitri Giorgio Ghio di Novi Ligure.
L'arbitro genovese dirigerà i neroazzurri per la quarta volta nella sua carriera: il primo precedente è datato 22 ottobre 2017, Imperia-Moconesi 4-0, il secondo 18 marzo 2018, Imperia-Pietra Ligure 4-3. ed il terzo il 29 aprile 2018, Imperia-Vado 3-1.

Settore giovanile. Memorial Ugo Amoretti

L'Imperia calcio, in collaborazione con la Pro loco ed il Comune di Chiusanico, organizza un torneo di calcio per i più piccoli.
L'appuntamento è per domani, a partire dalle ore 9 del mattino, con il memorial Ugo Amoretti, ex portiere tra le altre di Juventus e Nazionale originario di Chiusanico. A sfidarsi, presso il campo 'Libero Alassio' di Chiusanico, 10 squadre con giovani calciatori delle leve 2009-2010 presso il che passeranno una giornata di sport e convivialità nel bel paese della valle Impero.
Sarà disponibile un servizio di 'pausa pranzo' al termine della mattinata agonistica che traghetterà poi nella fase più calda del torneo prevista per il pomeriggio.
Queste le 10 squadre partecipanti: Baia Alassio, Don Bosco Valle Intemelia, San Filippo Neri, Imperia (con due squadre), Argentina Arma, San Bartolomeo Calcio, Carlin's Boys, Sanremese.

Giudice sportivo

Ammonizione (1° infrazione) per Giacomo Fazio.

venerdì 5 ottobre 2018

Scontri diretti. Pietra Ligure VS Imperia

Pietra Ligure ed Imperia, nella loro storia, si sono affrontate solo quattro volte: il bilancio delle due gare giocate in terra savonese è di una vittoria per il Pietra Ligure ed un pareggio, 5 i gol fatti dai biancoazzurri e 3 dai neroazzurri.
Questo il tabellino della 2 partite.
07-11-2009. PIETRA LIGURE-IMPERIA: 2-0
RETI: 43' Fornari, 75' Fontana
PIETRA LIGURE: Bosio C., Bertone, Sparzo, Monaco, Bosio P. (53’ Carobbi), Sancinito, Fornari, Sole (65’ Pisano), Fontana, Patitucci, Riva (70’ Sanna). All.: Dondo.
IMPERIA: Amoretti, Brancatisano, Marcucci, Stabile, Bocchi, Schiavon,Viglione (46’ Raguseo), G. Bella, Sinagra (62’ Masu), Pennone, Finocchiaro (53’ Mela). All.: Benedetti
ARBITRO: Barabino di Genova
19-11-2017. PIETRA LIGURE-IMPERIA: 3-3
RETI: 3' e 17' Anselmo, 19', 24' rig. e 52' rig. Daddi, 39' aut. Pinna
PIETRA LIGURE: Alberico, Bottino, Puddu, Baracco, Facello (86' Danio), Rovere (87' Tomao), Zunino, Anselmo (70' Rossi), Titi, Monteanni (79' Bianco), Centino. All. Pisano
IMPERIA:  Miraglia, Ravoncoli, Pinna (84' Cugge), Laera, Pollero (46' Corio), Franco, Ambrosini, Giglio, Daddi, Ymeri, Martini (58' Risso). All.Bencardino
ARBITRO: Torreggiani di Civitavecchia
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Pietra Ligure 1956

ANNO DI FONDAZIONE: 1956
COLORI SOCIALI: Bianco Azzurro
CAMPO SPORTIVO: Comunale "Giacomo De Vincenzi". Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: asdpietraligure1956.com
PRESIDENTE: Faggiano Claudio
VICE PRESIDENTE: Fulvio Luigino - Ricciardi Gino
DIRETTORE SPORTIVO:
TEAM MANAGER:
ALLENATORE: Mario Pisano
PORTIERI:  Alberico Marco (87), Cucca Manuel (98), Fenili Tommaso (99), Patrone Michele (01), Romano Samuele (01)
DIFENSORI: Bottino Simone (96), Centino Marco (99), Corciulo Luca (97), Decia Tommaso (00), Delfino Enrico (99), Facello Lorenzo (95), Galleano Mattia (81), Micci Stefano (97), Ponzo Giordi (00), Puddu Daniele (90), Titi Matteo (97),
CENTROCAMPISTI: Badoino Alessandro (88), Barone Daniele (96), Baracco Luca (88), Bianco Lorenzo (98), Bonavia Pierluigi (01), Chen Valentino (00), Dahmani Jalal (00), Danio Alessandro (87), Facello Lorenzo (95), Monteanni Andrea (98), Rovere Edoardo (97)
ATTACCANTI: Antonelli Matteo (94), Battuello Giorgio (97), Gaggero Riccardo (92), Rimassa Samuele (01), Rossi Paolo (84), Tarditi Daniele (97), Zunino Elia (95)

giovedì 4 ottobre 2018

Gente che va, gente che (non) viene


Ultime di mercato.
L'attaccante senegalese Moustapha War non verrà perchè costa troppo, l'esterno d'attacco Sainey Trawally saluta tutti e se ne va dopo poche settimane, mentre Matteo Calzia, per motivi di lavoro non tornerà ad indossare la casacca neroazzurra.
(fonte XIX del 02/10/2018)

mercoledì 3 ottobre 2018

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro l'Angelo Baiardo", che ha visto la vittoria di Trucco (5 punti), seguito da Costantini (3 punti) e Giglio (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
8 punti: Costantini
5 punti: Trucco
4 punti: Giglio
1 punto: Di Lauro
Appuntamento a domenica 14 ottobre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Vado.

Classifica marcatori

5 RETI: Alessi (Cairese), Parodi (Vado)
3 RETI: Capra (Finale), Costantini (Imperia), Zunino (Pietra Ligure), Rossi (Rapallo)
2 RETI: Rossi (Albenga), Compagnone, Cotellessa, Repetto (Busalla), Saviozzi (Cairese), Vittori (Finale), Ilardo (Genova calcio), Castagna (Imperia), Donato (Rivarolese), Alvisi (Valdivara 5 terre), Rea (Ventimiglia)
1 RETE: Lupo, Odasso, Sassari, Viganò (Alassio), Farinazzo, Rossi (Albenga), Battaglia, Provenzano, Venturelli (Angelo Baiardo), Garrè (Busalla), Magnani (Cairese), Ferrara, Salzone (Finale), Buono, De Martini (Genova calcio), Figone, Moscatelli (Imperia), Cocorullo (Molassana), Baracco, Rovere (Pietra Ligure), Garrasi, Marchesi (Rapallo), Mura, Napello, Romei (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Donaggio (Vado), Bertuccelli , Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Galiera (Ventimiglia)

martedì 2 ottobre 2018

Mosca& Sassupensiero

Tommaso Moscatelli: "Piano piano stiamo raggiungendo la forma fisica e la compattezza su cui il mister ha puntato dall'inizio, quella è la sua idea di calcio fatta di sacrificio, coesione
e per riuscirci al meglio ci vuole un pò di tempo. Stiamo andando bene, stiamo prendendo quella che è l'ossatura giusta e con calma stanno arrivando i risultati. Contro
il Pietra Ligure sarà difficile, è una squadra ostica che va presa nel migliore dei modi, secondo me è una delle squadre più imprevedibili del campionato e dovremo stare
molto attenti".
Salvatore Sassu: "Moscatelli nel mirino di squadre di categoria superiore? Abbiamo un Campionato da vincere: non incateniamo nessuno ai cancelli del "Ciccione", però Moscatelli ce lo teniamo stretto a meno che non sia lui a chiedere di essere ceduto. Moscatelli è la dimostrazione dei frutti che si ricavano investendo sul settore giovanile".
Ma il D.S. lo so che l'obbiettivo promozione in Serie D è stato fissato dal suo Presidente tra tre anni? Oppure il gestore della prima squadra ha idee diverse? Ma alla fine della fiera, chi comanda? Muca quando si perde e Gramondo quando di vince?

Video. Imperia-Angelo Baiardo 2-0


Il video di Imperia-Angelo Baiardo 2-0 realizzato da asdimperia.tv

lunedì 1 ottobre 2018

Pian pianino...

L'Imperia svolge il proprio compitino (ringraziando anche un super Trucco) sfruttando appieno il turno casalingo contro l'Angelo Baiardo e si presenta nel migliore dei modi al poker di incontri che daranno qualche indicazione in più sul prosieguo della stagione e che, in caso di risultati positivi, potrebbero tornare a richiamare un po' di pubblico al "Ciccione" visti gli incontri "di cartello" con avversarie storiche come Vado e Rivarolese.
Prima, però, c'è da affrontare l'insidiosa trasferta di Pietra Ligure con i neroazzurri che dovranno cercare di vendicare la sconfitta subita in "Coppa Italia".
Annotiamo con piacere la prima rete stagionale di Moscatelli mentre ancora una volta ha timbrato il cartellino il solito "Lenny" Castagna.
Da segnalare anche la prima partita senza reti al passivo. Speriamo che la "cura Buttu" cominci a dare i suoi frutti.
Intanto il prossimo turno presenta già una sfida molto succulenta: va, infatti, a far visita ad una delle favorite per il successo finale, la Rivarolese, il super favorito Finale di mister Caverzan. La sensazione è che se il Finale dovesse uscire vincitore da questo primo big match stagionale il Campionato potrebbe già proporre una fuga importante. Ne parliamo domenica prossima.
Forza ragazzi!!!!!