mercoledì 28 giugno 2017

Tomeopensiero

Come facilmente prevedibile, Antonio Tomeo è tornato a parlare di Imperia ed ha spiegato altri dettagli sulle ragioni della mancata conclusione della trattativa coi dirigenti neroazzurri.
Ecco cos'ha dichiarato a rivierasport.it:
"L'Imperia è rimasta nella mani di Gramondo? Non c'è niente da sorprendersi... I neroazzurri faranno il campionato di Eccellenza e lo faranno con il Presidente che hanno. Noi avremo preso la società visto che avevamo un gruppo imprenditoriale forte, ma hanno deciso di non cederla. Denis Muça, che poteva essere un mio socio di maggioranza, ha preferito fare una sponsorizzazione.
Mi sono incontrato a cena con lui e Ciccione una sera per dare una mano all'Imperia, ma non ci siamo trovati per delle scelte societarie che sappiamo tutti e tre e mi sono tirato fuori. Se Ciccione mi avesse accontentato su delle richieste che io gli ho fatto su guida tecnica, direzione sportiva e giocatori avrei fatto in modo di portare linfa nelle casse della società".

martedì 27 giugno 2017

Castamodena

Come anticipato qualche giorno fa, Amerigo Castagna vestirà più la casacca neorazzurra la prossima stagione.
L’attaccante di Alba ha confermato la notizia a riviera24sport.it: “Il 15 luglio parto per il ritiro, mi allenerò con il Modena (Lega Pro). Mi è arrivata questa opportunità e l’ho colta al volo. Cercherò di dimostrare di meritare questa chance e poi loro decideranno se tenermi. Dovesse andare male valuterò se tornare qui… A breve comunque otterrò lo svincolo dall’Imperia”.
L'attuale Presidente del Modena è Antonio Caliendo che è in trattativa per la cessione ad un gruppo straniero del club gialloblù.
Amerigo Castagna troverà, come allenatore, il riconfermato Ezio Capuano,un vero personaggio, spesso sopra le righe e collerico coi giornalisti, come si può vedere in svariati video che si possono vedere su youtube.

Ciao Mario

Ci ha lasciato ieri, improvvisamente: un folle, un tifoso, uno di noi!

lunedì 26 giugno 2017

Cavallo pazzo is back

La ASD Imperia comunica di aver raggiunto un accordo per il tesseramento di Pietro Daddi per la stagione 2017-18.
Daddi arriva dalla Cairese dove ha messo a segno 27 reti. Una media goal da vero bomber realizzando almeno un goal a partita. Il suo score parla chiaro, 75 reti realizzate in 3 anni.
Questo quanto dichiarato da  "Cavallo pazzo":
"Sono molto contento di essere tornato a Imperia dove mi ero già trovato molto bene in quei sei mesi in cui ero stato qui. Sento molto l'entusiasmo dei tifosi e mi fà molto piacere perchè mi sento molto vicino a loro e a tutta la città di Imperia.
Voglio riportare questa squadra il più in alto possibile perchè penso che Imperia debba ambire almeno alla Serie D andando a riaccendere vecchie sfide che fanno bene al calcio. Ai tifosi dico che vorrei vedere la curva piena di persone e di bandiere neroazzurre. Forza Imperia!".

Sesta conferma

La sesta conferma neroazzurra è quella dell'attaccante Gabriele Sanci, classe 1989, fresco padre di Francesco, 15 presenze e 9 gol fatti la scorsa stagione.
Ecco cos'ha dichiarato l'attaccante di Chieri: "Sono consapevole nel dare la giusta importanza ad una città quale è Imperia meritevole di raggiungere, a livello sportivo, alte categorie agonistiche. Sicuro del mio impegno, con la serietà che mi contraddistingue, affronterò con entusiasmo il percorso per il quale intendo collaborare.
Ritengo che l'alto contenuto ideologico e culturale sia condiviso pienamente da tutta la città in maniera costruttiva per i colori nero azzurri. Reciprocamente ci diamo piena fiducia  e pertanto ringrazio."
Aggiungerei, Antani, blinda la supercazzola prematurata con doppio scappellamento a destra.

domenica 25 giugno 2017

Il ritorno di Cavallo pazzo?

Nelle ultime ore è circolata la voce di un clamoroso ritorno in neroazzurro, di "Cavallo pazzo" al secolo Pietro Daddi che ha dichiarato a rivierasport.it: "Confermo tutto, l'incontro con l'Imperia c'è stato e siamo vicini".
40 anni da compiere il 28 dicembre prossimo, 15 gol realizzati in 18 presenze con la nostra casacca in parte della stagione 2011-2012, con annessa vittoria della Coppa Italia, una vita da bomber fatta di gol e pazzie... voi che ne pensate?

Quinta conferma

Quinta conferma in casa neroazzurra: oggi è il turno di  Ludovico Pinna, difensore classe 1998, è cresciuto nel settore giovanile della ASD Imperia ed ha collezionato, nelle ultime due stagioni, 11 presenze e nessun gol realizzato.
Questa la sua dichiarazione, al momento della firma: "Sono felicissimo perchè per un altro anno potrò dare il mio contributo alla squadra, sperando di levarmi qualche soddisfazioni in più rispetto agli anni precedenti e di continuare a imparare molto dal mister e compagni".
Ed ora, dopo la conferma del capitano Alessandro Ambrosini, quella del vice capitano Giuseppe Giglio, di Mirko Ravoncoli e Matteo Calzia, possiamo giocare a basket

sabato 24 giugno 2017

Quarta riconferma

Quarta riconferma in casa neroazzurra: oggi è il turno di Matteo Calzia, centrocampista classe 1999, 8 presenze e 0 gol realizzati la scorsa stagione.
Ecco cos'ha dichiarato al momento della sua riconferma: "Sono contento della fiducia che hanno riposto in me il mister e la società tutta, vorrei cogliere l'occasione per ringraziarli.
Per me è importante continuare a vestire questa maglia perchè per me rappresenta tanto, giocare per la squadra della mia città oltre ad essere stimolante è sicuramente gratificante. Il mio obbiettivo è riuscire a replicare quello che ha fatto mio padre per l'Imperia e sicuramente darò tutto me stesso per riuscirci".
Se riuscissi a mantenere fede al tuo proposito, ne saremmo tutti lietissimi... per chi non lo sapesse, è il figlio di Guido Calzia.
Ed ora, dopo la conferma del capitano Alessandro Ambrosini, quella del vice capitano Giuseppe Giglio e di Mirko Ravoncoli, possiamo giocare a poker...

venerdì 23 giugno 2017

Terza conferma

Dopo la conferma del capitano Alessandro Ambrosini e quella del vice capitano Giuseppe Giglio, è arrivata la terza conferma, quella di Mirko Ravoncoli, esterno difensivo classe 1995, 35 presenze ed 1 gol realizzato.
Questa la sua dichiarazione: "Sono contento per la riconferma della società. Ci tengo molto a fare bene il prossimo anno e raggiungere gli obbiettivi che lo scorso anno non siamo riusciti a raggiungere per un solo punto. Siamo un bel gruppo e sicuramente daremo tutto per riuscire a dare una gioia ai nostri tifosi".

E così ora possiamo giocare a burraco...


giovedì 22 giugno 2017

Seconda conferma


Dopo la conferma del capitano Alessandro Ambrosini, arriva anche quella del vice capitano, Giuseppe Giglio, che disputerà con la stagione 2017-18 la sua sesta stagione con i colori neroazzurri.
Giuseppe Giglio, 132 presenze e 13 gol fatti, ha dichiarato: "Come ogni anno non vedo l'ora che inizi la prossima stagione. La voglia di fare bene c'è e sarà sicuramente entusiasmante. Come sempre non mi risparmierò. Il mio augurio è quello di scalare qualche posizione rispetto alla stagione scorsa e soprattutto di fare tanti goal. Questa è la mia sesta stagione con la A.S.D. Imperia e spero di viverla con i miei soliti compagni di spogliatoio".

mercoledì 21 giugno 2017

Prima conferma

La prima conferma per la stagione calcistica 2017-18 è quella di Alessandro Ambrosini che, quindi, anche per la prossima stagione, vestirà i colori neroazzurri.
Il capitano ha dichiarato: "Sono contento di aver trovato l'accordo con la società nonostante l'interesse di altre squadre. La mia priorità era ed è l'Imperia. Speriamo che questo sia l'anno buono per toglierci qualche soddisfazione per i tifosi e per la città."
Per Alessandro Ambrosini, neroazzurro dell'anno 2017, con 142 presenze e 12 gol realizzati, la prossima sarà la settima stagione con la nostra casacca.

martedì 20 giugno 2017

Calciomercato neroazzurro

In attesa delle riconferme di molti componenti della rosa neroazzurra della scorsa stagione, in primis quelle di Arturo Ymeri, Simone Pollero e Gabriele Sanci, con Davide Malafronte che dovrebbe tornare al Savona per fine prestito, saltano fuori due nomi per la difesa neroazzurra: sono quelli di Luca Fiuzzi e Simone Guarco.
Luca Fiuzzi, nato ad Imperia il 29/08/1984, è un difensore che ha un lungo curriculum calcistico: ha giocato nel 2003-2004 nella Valenzana (C2), nelle tre stagioni successive nel Cuoiopelli Cappiano (C2), per poi trasferirsi, nella stagione 2007-2008, alla Reggiana (C2).
La stagione successiva il passaggio al Foligno (C1) per poi trasferirsi, le tre stagioni successive, al Monza Brianza (C).
Nel 2013-2014 e nel 2014-2015 gioca con la casacca dell'Argentina (Eccellenza e D), per poi giocare le due stagioni con l'Unione Sanremo (Eccellenza e D).
Luca Fiuzzi era stato squalificato dalla Commissione Disciplinare a quattro anni, poi ridotti ad un anno dal Tnas, nell’ambito dell’inchiesta sul calcio-scommesse del 2011,nel periodo  in cui militava nel Monza Calcio.
Simone Guarco, nato a Pietra Ligure il 24/04/1993, è un difensore che ha iniziato nelle giovanili del Genoa per poi esordire tra i prof, nella stagione 2012-2013, nel Mantova (C2). La stagione successiva il trasferimento al San Marino (C1) e poi il Barletta (C).
Nella stagione 2015-2016 il passaggio alla Novese (D) e, poi, da dicembre, al Vado (D).
La scorsa stagione ha giocato nella Lavagnese (D), 27 presenze ed 1 gol.


lunedì 19 giugno 2017

Anto', fa caldo...

Diceva di essere il rappresentante di una cordata di imprenditori che doveva acquisire le quote societarie dell'Imperia 1923 e lui avrebbe ricoperto il ruolo di Direttore Sportivo.
Ha annunciato il nome dell'allenatore (uno tra Calabria, Biffi, Riolfo o Ferraro), quello del direttore generale (Bencardino), quello del nuovo capitano (Stamilla) e della nuova coppia d'attacco (Capra-Bertuccelli).
Ha dichiarato di aver già programmato una serie di amichevoli estive con Nizza, Genoa e Samp e che l'obbiettivo era quello di farci tornare in Serie C.
Qualche giorno dopo ha parlato con l'Assessore allo sport del Comune di Imperia, al quale ha chiesto la gestione del "Ciccione", ma non gli è stata concessa.
Dopo aver ricevuto la porta sbattuta in faccia anche dal Presidente Fabrizio Gramondo, qualche giorno dopo, voleva costituire una nuova società ad Imperia.
Due giorni fa, invece, è diventato il vice allenatore di Simone Siciliano alla Sanstevese.
La lunga estate calda di Antonio Tomeo non finisce... chissà domani mattina cosa dirà...

domenica 18 giugno 2017

Stagione 2017-2018. Coppa Italia. Le date

Primo Turno – 4 quadrangolari per la Coppa Italia di Eccellenza, da disputarsi con gare di sola andata nelle seguenti date: 27 agosto, 03 e 10 settembre 2017.
Si qualificano al Secondo Turno le prime di ogni quadrangolare.
Secondo Turno – gare uniche in campo neutro: mercoledì 01 novembre 2017
Coppa Italia Eccellenza – Semifinali;
Terzo Turno – gare uniche in campo neutro: fine settimana del 06/07 gennaio 2018
Finale: data da definirsi

sabato 17 giugno 2017

Stagione 2017-2018. Campionato. Le date

Inizio Campionato: 17 settembre 2017
Soste previste: 31 dicembre 2017, 07 gennaio 2018, 25 marzo e 01 aprile 2018 prevedendo che il “Torneo delle Regioni” venga disputato nella settimana di Pasqua.
La 15° giornata di andata verrà disputata sabato 23 dicembre 2017, la 1° di ritorno domenica 14 gennaio 2018.

venerdì 16 giugno 2017

Bye bye Lenny

Amerigo Castagna sempre più lontano dall'Imperia 1923.
Il bomber di Alba, contattato da rivierasport.it, ha dichiarato: "L'unica cosa certa è che partirò per il ritiro estivo con una squadra importante. Svolgerò la preparazione e poi valuteranno il da farsi: per me questa è una grande occasione. Non sarà facile e quando tornerò da quel ritiro valuterò.
Mister Bencardino punta su di me? Ci siamo sentiti proprio da poco e mi lusinga il fatto che mi voglia trattenere ad Imperia. Con Bencardino ho un rapporto stretto, ci parliamo tranquillamente e con lui non ho problemi".
Quale sarà questo squadrone?

giovedì 15 giugno 2017

Un campionato perso nel ... Mosto!!!

Visto che mancano, come sempre, gli spunti in questa ennesima estate di nulla (metà giugno, campionato finito da due mesi e brancoliamo sempre nel buio più totale) ci tenevo a fare osservare come, molto spesso, gli episodi negativi che spesso si dice che in un campionato si compensano con quelli positivi, nel nostro caso abbiano avuto una importanza fondamentale.
Non mi riferisco, come qualcuno potrà pensare, al rigore fallito da Faedo nella fondamentale sfida con l'Albenga, ma alle due incredibili sconfitte rimediate contro il Moconesi Fontanabuona che di fatto hanno condizionato in maniera irreversibile il nostro campionato.
La gara di andata, partita scialba e onestamente bruttissima, ma trascinatasi stancamente verso lo 0a0 finale, si decide al 90mo per un rigore di Mosto al quale fa seguito, nel recupero, un rigore molto compensatorio concesso dall'arbitro e fallito dai nerazzurri (1 punto perso).
Gara di ritorno dominata dai nerazzurri con una serie infinita di occasioni buttate nel cesso e un gol subito con un innocuo pallone buttato in avanti a campanile e che spiove sul limite dell'area dove il nostro portiere, preoccupato di raccogliere il pallone con le mani fuori area, lo lascia cadere fra i piedi del "solito" Mosto che ci punisce un'altra volta (ma qui i punti pesi sono 3 perché era una gara da stravincere).
Insomma quando incontreremo nuovamente il Moconesi nella prossima stagione, sarà meglio non dimenticarsi di quanto accaduto in questa perché cadere a Moconesi Fontanabuona è umano, ricadere sarebbe diabolico...
Portorino