sabato 21 ottobre 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Moconesi Fontanabuona (fischio d'inizio alle ore 15,30) sarà Riccardo Dasso di Genova, coadiuvato da Yassine El Hamdaoui
ed Alexandru Frunza di Novi Ligure.
Il fischietto genovese ha già diretto i neroazzurri, la scorsa stagione, il 29 gennaio 2017, Moconesi Fontanabuona-Imperia: 1-0.

Giudice sportivo


Ammonizione (3° infrazione) per Fabio Laera e Gabriele Sanci, ammonizione (2° infrazione) per Pietro Daddi ed ammonizione (1° infrazione) per Giacomo Todde e Roberto Franco.
75,00 euro di multa "per il comportamento dei propri sostenitori i quali, per tutta la durata della gara, apostrofavano l'arbitro con espressioni gravemente ingiuriose ed irriguardose".

Settore giovanile. Il programma

Sabato 21 Ottobre:
Juniores, Imperia – Sestrese ore 16:30
campo “Prof. Aicardi” Pontedassio
Esordienti A 9 2005, Imperia – Virtus Sanremo ore 15:00
campo “F.Salvo” Imperia
Esordienti A 9 2006, Ospedaletti – Imperia ore 15:00
campo di Ospedaletti
Esordienti Misti A 9, Argentina – Imperia ore 15:30
campo “Ezio Sclavi” Arma di Taggia
Pulcini 2007 A 7, Imperia – Ospedaletti ore 10:00
campo “F.Salvo” Imperia
Pulcini 2007, Argentina – Imperia ore 17:00
campo “Ezio Sclavi” Arma di Taggia
Pulcini 2007, Taggia – Imperia ore 15:00
campo “Marzocchini” Taggia

Domenica 22 Ottobre:
Allievi 2001, Veloce – Imperia ore 10:30
campo “F.Levratto” Zinola /SV)
Allievi B 2002, Imperia – Ventimiglia ore 9:30
campo “F.Salvo” Imperia
Giovanissimi 2003, Riposo
Giovanissimi B 2004, Imperia – Vado ore 11:00
campo “F.Salvo” Imperia
Pulcini 2008, Riviera dei fiori – Imperia ore 10:00
campo “Piani” case popolari Imperia

venerdì 20 ottobre 2017

Dirigenza VS Sanci

L'Imperia prende le distanze dalle dichiarazioni rilasciate dall'attaccante Gabriele Sanci. La società neroazzurra in merito alle dichiarazioni (non autorizzate) rilasciate da Gabriele Sanci al quotidiano "La Stampa" dove il giocatore si lamentava della terna arbitrale che ha diretto Valdivara - Imperia, recriminando sul goal annullato e sulle condizioni del campo da gioco.
Questo il comunicato ufficiale della società nerazzurra:
"Riguardo l'articolo pubblicato questa mattina dal quotidiano "La Stampa", la ASD Imperia vuole categoricamente prendere le distanze dalle dichiarazioni del giocatore "Gabriele Sanci" e dall'essere descritti come "Furenti" nei confronti della terna arbitrale. Le decisioni arbitrali rispecchiano sempre le interpretazioni personali del direttore di gara e non è nella politica societaria recriminare i vari episodi, non è mai successo nel passato e non succederà nel futuro.
Quanto emerso nell'intervista, non autorizzata dalla società, è un pensiero ed un esternazione del giocatore che non è assolutamente riconducibile alla società che prenderà dei provvedimenti nei confronti del giocatore".
Il commento di Alfredo Bencardino sul "caso" Sanci: "Sicuramente il ragazzo non ha detto determinate cose sulla commissione che possa andare a protestare contro gli arbitri. Le sue parole sono state accentuate, anche se questo non deve togliere che il giocatore non deve mettere in mezzo la società perchè soprattutto domenica non c'era nulla da recriminare. Sul gol annullato un nostro giocatore, con un gesto da libro "Cuore", ha confermato di aver toccato il pallone e quindi l'arbitro ha giustamente annullato il gol. Si sta facendo una cosa più grossa di quella che è".
Dopo il "caso Giglio" ecco ora il "caso Sanci"...
E comunque, ribadisco quanto già detto: abbiamo un gruppo unito e compatto, una squadra fortissima, diretta da un grande allenatore, che vincerà il Campionato di Eccellenza, un Direttore Sportivo fantastico ed una dirigenza competente, appassionata e seria.
Ed allora, cantiamo ancora una volta, tutti assieme: "Don't worry, be Happymperia"


Scontri diretti. Imperia VS Moconesi Fontanabuona

Imperia e Moconesi Fontanabuona si sono affrontate due volte nella loro storia.
L'unico precedente al "Nino Ciccione" è datato 2 ottobre 2016.
Questo il tabellino della partita
IMPERIA-MOCONESI FONTANABUONA: 0-1
RETE: 90' rig. Mosto
IMPERIA: Trucco, Ambrosini, Feliciello, Franco (62' Corio), Battipiedi, Moraglia (62' Fici), Malafronte (46' Gallo), Giglio, Zambon, De Simeis, Celotto. All. Papa
MOCONESI FONTANABUONA: Bartoletti, Pelosin, Dondero, F.Bacigalupo (68' Monticone), Rolandelli (39' El Hilali), Garrasi, A.Foppiano, Pomo, Mosto, Salvatori, Ferrarotti (83' Damiani). All. Foppiano
ARBITRO: Rolando di Genova
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. F.C.D. Moconesi Fontanabuona 92

ANNO DI FONDAZIONE: 1992
COLORI SOCIALI: Bianco-Rosso
CAMPO SPORTIVO: Stadio Comunale “Cristoforo Colombo" di Ferrada di Moconesi”. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET:
PRESIDENTE: Francesco Vinciguerra
VICE PRESIDENTE: Giovanni De Lenart De Bettin
DIRETTORE GENERALE: Tom Cavagnaro
DIRETTORE SPORTIVO: Massimo Azzaro
ALLENATORE: Alessandro Oggiano
PORTIERI: Balistrieri Mattia (97), Meneghello Gianpaolo (98)
DIFENSORI: Carrà Federico (96), Casassa Davide (97), Dondero Cosimo (91), Giambarresi Marco (95), Spalletta Mario (98)
CENTROCAMPISTI: Bacigalupo Mattia (89), Bellini Sebastiano (89), Bucchieri Giuseppe (94), Dondero Cosimo (91), Garbarino Mattia (00), Nana Yaw Gebriel (99), Quattrone Vincenzo (99), Rotela Pena Juan Haroldo (96), Sanguineti Federico (88)
ATTACCANTI: Arena Luigi (97), Dell'Ovo Andrea (95), Duranti Alessio (98), Galluzzo Luca (98), Oneto Pietro (85), Pannone Antonio (94), Sordi Fabio (97)

giovedì 19 ottobre 2017

Settore giovanile. Juniores


La Juniores di mister Ornamento ha sconfitto 3-0 il Multedo. Le reti neroazzurre portano le firme di Moscatelli al 25', R.Baroni al 64' e Mane al 90'.
Questi i convocati: Filiberto, Bordero, Moscatelli, Merano, Vassallo N., Vassallo L., Mane, Fraioli, Baroni A., Baroni R., Meda, Zottolo, Di Michele, Giraudo, Tahiraj, Di Marino, Verda, Faggio.
I risultati delle altre partite:
Albenga - Serra Riccò: 1-1
Veloce - Loanesi: 0-1
Vado - Busalla: 5-0
Sestrese - Genova Calcio: 3-2
Campomorone - Praese: 0-4
Arenzano - Voltrese: 2-3
Questa la classifica dopo 5 giornate:
Sestrese 15
Vado 13 
Imperia 10 
Voltrese 9
Albenga 8 
Praese 6 
Loanesi 6 
Veloce 5 
Busalla 5 
Multedo 5 
Campomorone S.O. 4 
Arenzano 4 
Serra Riccò 3 
Genova Calcio 3

mercoledì 18 ottobre 2017

Classifica marcatori

5 RETI: Corvi (Fezzanese), Daddi (Imperia)
4 RETI: Dieci (Busalla), Donati (Molassana), Chiarabini (Rivarolese), Marrale (Sammargheritese), Bertuccelli (Valdivara)
3 RETI: Maggiore (Fezzanese), Romei (Genova calcio), Rovere (Pietra Ligure), Mura (Rivarolese), Salzone (Ventimiglia)
2 RETI: Calcagno (Albenga), Compagnone (Busalla), Cupini (Fezzanese), Venturelli (Genova calcio), Sanci (Imperia), Baracco, Zunino (Pietra Ligure), Mosto (Rapallo), Garrasi (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), Metalla (Vado), Alvisi, Mozzachiodi (Valdivara)
1 RETE: Antonelli, Caredda, Gaggero, Rocca, Simonetti (Albenga), Cagliani (Busalla), Lorenzini (Fezzanese), Ilardo, Venturelli (Genova calcio), Giglio, Ymeri (Imperia), Costa, Dell'Ovo, Duranti, Galluzzo, Giambarresi, Guidotti, Sanguineti (Moconesi), Romei (Molassana), Bottino, Facello, Puddu (Pietra Ligure), F.Ghirlanda, Napello (Rapallo), Sighieri (Rivarolese), Gallio (Sammargheritese), Lobascio, Majorana, Poggioli (Serra Riccò), De Persiis, Job (Sestrese), Buono, Di Pietro, Ferrara, Del Nero, Maggiore, Mengali, Vagge (Vado), Barilari, El Caidi, Grasso, Naclerio (Valdivara)
1 AUTORETE: Ottoboni (Busalla) pro Fezzanese; Giglio (Imperia) pro Sammargheritese

Salta la, salta la panchina...


E' saltata la prima panchina: la Rivarolese, infatti, ha esonerato l'allenatore Angelo Sorbello ed al suo posto ha ingaggiato Stefano Fresia.

Ed io (non) pago...

In occasione della partita tra Imperia – Moconesi, valida per il 6° turno del campionato Eccellenza Liguria che si disputerà Domenica 22 alle ore 15:30 presso lo stadio “Nino Ciccione”, la società neroazzurra apre le porte a tutti i ragazze e le ragazze under 14 residenti a Imperia.

martedì 17 ottobre 2017

Todde-Tore-Cocitopensiero


Giacomo Todde a rivierasport.it al termine di Valdivara 5 terre-Imperia: "E' stata una partita aperta dove è successo di tutto. Peccato aver preso il primo goal dopo neanche un minuto dal calcio d'inizio ma siamo stati bravi a reagire e ribaltare il risultato, dispiace anche per il secondo goal proprio allo scadere del primo tempo perchè sarebbe stato importante andare negli spogliatoi in vantaggio.
"Il secondo tempo ho provato a complicare le cose sul rigore, secondo me dubbio, ma per fortuna sono riuscito a neutralizzarlo. E' sicuramente una bella soddisfazione per un portiere parare un rigore. Guardando alla partita è sicuramente un peccato per alcuni errori commessi in generale però analizzando i 90 minuti penso che avremmo meritato qualcosa in più".

Salvatore Sassu, a Diego David, sul Secolo XIX: "Per come si era messa queste partite alla fine le puoi anche perdere. Occorre maggiore attenzione altrimenti si lasciano per strada punti che alla fine possono anche pesare. Non possiamo partire sempre con l’handicap, con un po’ di applicazione in più si evita di subire certe reti. Non parlo dei singoli, ma non farei drammi. Era, comunque, la prima volta che giocavamo senza Cocito".

Cocito, domenica un pareggio spettacolare con il Valdivara. Come commenti questa gara? "È la prima partita che vedo da fuori negli ultimi tre anni perchè avevo un piccolo risentimento al flessore, ma posso dire che quello di Valdivara è un campo difficile. Tra Campionato e Coppa Italia hanno perso solo un partita con il Genova Calcio, secondo me ci siamo comportati bene. Dobbiamo certamente migliorare l'approccio iniziale perchè abbiamo preso gol dopo trenta secondi, in futuro servirà entrare in campo più concentrati da subito. Secondo me è comunque un buon pareggio, prima della partita su quel campo non lo avrei disdegnato. E post gara dico che entrambe le formazioni avrebbero potuto vincere".
Prossima gara con l'ultima in classifica il Moconesi Fontanabuona, che partita ti aspetti? "La prossima penso di rientrare, il problema che ho avuto non è grave ma abbiamo preferito non rischiare. Con il Moconesi dobbiamo fare i tre punti assolutamente, è un campionato in cui tutte possono vincere e perdere con tutte. Loro nell'ultima gara sono stati battuti solamente al 92' dal Rapallo che è una signora squadra. Per noi l'obiettivo sarà comunque certamente quello della vittoria".
Come valuti questo inizio di stagione nerazzurro? "A livello personale sono contento. Mi trovo bene con i compagni, con il mister e tutto lo staff. Stessa cosa vale per i tifosi che anche domenica ci hanno applaudito e non possiamo che ringraziarli. Come squadra abbiamo fatto 8 partite tra Coppa e Campionato con: 5 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta. Forse ci mancano i punti con la Sammargheritese, quando abbiamo perso ci meritavamo qualcosa di più, ma allo stesso tempo potevamo pareggiare a Rivarolo. Nel complesso sono dunque soddisfatto di come abbiamo iniziato".

Video. Valdivara 5 terre-Imperia: 3-3



Il servizio di Valdivara 5 Terre-Imperia realizzato da ASDIMPERIA1923
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923 al quale vi invito ad iscrivervi per avere in anteprima tutti i filmati.

Bye bye Balbo...

Guido Balbo non è più un calciatore dell'Imperia: lo ha confemato il Presidente Gramondo nell'intervista rilasciata al Secolo XIX rilasciata a Diego David: "Guido Balbo, infortunato, ma destinato per motivi personali e di lavoro a lasciare la truppa neroazzurra alla prossima finestra di mercato. Guido Balbo svolge una attività professionale particolare che lo porta in giro per l’Italia. Difficile per lui potersi allenare con continuità. Sarà, comunque, una separazione consensuale".
La domanda sorge spontanea: ma non ci si poteva informare meglio prima di ingaggiarlo?

lunedì 16 ottobre 2017

Don't worry, be Happymperia

L'Imperia torna dall'insidiosa trasferta in terra spezzina con un punto che, visto l'andamento della gara, può ritenersi soddisfacente, anche il rigore fallito a cinque dal termine ed il gol inspiegabilmente convalidato e poi annullato (VARdivara???) gridano vendetta.
La classifica resta tuttora cortissima ed i valori cominciano a delinearsi. Eccezion fatta per il Molassana (sorpresa del momento) che supera nuovamente i neroazzurri in classifica (sigh!), non perde colpi il Pietra Ligure mentre si fanno sotto Genova calcio, Vado (fra le favorite della vigilia) e Sammargheritese, da noi già incrociata, con relativa sconfitta, alla seconda giornata.
La sensazione iniziale è un pò quella delle ultime stagioni, con il solito "vorrei, ma non posso" che ci fa galleggiare a ridosso delle prime, ma senza mai il colpo di reni che ci porti, almeno una volta, a respirare l'aria della vetta della classifica.
Ora, prima degli attesi confronti con Pietra Ligure ed Albenga, la squadra dovrà dimostrare il salto di qualità. I prossimi tre confronti con Moconesi (attuale fanalino di coda, ma con i brividi che ne conseguono pensando alla scorsa stagione), Rapallo e Busalla non appaiono certo insuperabili, ma i ragazzi dovranno dare il tutto per tutto per cercare di presentarsi ai successivi "derby", il più vicino possibile al Pietra Ligure e sicuramente davanti agli ingauni, per cui sarebbe auspicabile uscire dal trittico con il minimo sindacale di almeno 7 punti.
In questo momento sembra che il problema più grosso della squadra sia la difesa che, per una squadra con l'ambizione (!?!?!?) del salto di categoria, ha già subito sette reti in cinque partite, compensate per fortuna da un attacco che crea e segna molto (quasi due reti a partita), ma concretizza forse ancora poco rispetto alle occasioni avute.
Da questo blog si è sollecitato più volte l'intervento della società per il "rattoppo" di una rosa che pare francamente piuttosto corta, magari andando a pescare qualche giocatore svincolato della zona, ma intanto ancora nessuno ha chiarito quale sia la reale situazione del "caso" Balbo.
Uno dei giocatori (già neroazzurro dell'anno in passato) che avrebbe dovuto contribuire al salto di qualità e che, invece, risulta desaparecido.
Dalla formazione iniziale di oggi si nota anche la mancanza di Cocito, un altro dei "colpi" vantati da questa dirigenza che mi auguro fosse fuori per motivi fisici o tecnici e non per altro...
FORZA RAGAZZI SEMPRE!!!!
(portorino)
-----------------------------------------------------------------------------------
Piccolo promemoria.
Dalla stagione 2012-2013 a quella odierna, i risultati sul campo sono stati una retrocessione dalla Serie D all'Eccellenza con svariati storici record negativi conseguiti, un 9°, un 7°, un 4° ed un 3° posto in classifica in Eccellenza, sono stati ingaggiati 6 allenatori in 6 stagioni e schierati 192 calciatori (una media di 32 a stagione). Sulle presenze  al "Nino Ciccione" cadute a picco, la cartina al tornasole dell'operato di una società, stendiamo un velo pietoso...
Ciò premesso, che trattasi, evidentemente, di dettagli di poco conto, grido a gran voce, affinchè tutti possano sentirlo, che abbiamo un gruppo unito e compatto, una squadra fortissima, diretta da un grande allenatore, che vincerà il Campionato di Eccellenza, un Direttore Sportivo fantastico ed una dirigenza competente, appassionata e seria.
I gufi? Estinti!
Contenti?
Ohhhh!!! Bene... almeno, forse, trascorro una settimana senza menate di belino...
Forza Imperia!!!
(im1923)

domenica 15 ottobre 2017

5° giornata (andata). Valdivara 5 terre-Imperia: 3-3

Questo pomeriggio alle ore 15,30, agli ordini di Andrea Rolando di Genova, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Valdivara 5 terre di Mirco Fanan.
Scontro di alta classifica con le due compagini attualmente appaiate al secondo posto in classifica, alle spalle del Pietra Ligure (e, potenzialmente, considerato che deve recuperare una gara, del Busalla), coi neroazzurri reduci da due vittorie consecutive.
La sfida non è certo delle più facile poichè gli spezzini sono assai temibili, specialmente tra le mura amiche, dove hanno vinto le due precedenti sfide contro Moconesi ed Albenga, realizzando ben 7 reti, e che possono schierare, tra le loro fila, l'attaccante Giuseppe Bertuccelli.
Valdivara 5 Terre ed Imperia, nella loro storia, si sono affrontate due volte, la scorsa stagione.
L'unico precedente, in terra spezzina, è datato 11-09-2016 , terminato con la vittoria neroazzurro per 1-2.
LE FORMAZIONI
Il Valdivara 5 Terre scende in campo con: Brozzo, Fazio, Stella, Barilari, Cutugno, Mozzachiodi, Alvisi, Ortelli, Bertuccelli, Paparcone, El Caidi
L'Imperia risponde con: Todde, Ambrosini, Pinna, Laera, Corio, Franco, Martini, Giglio, Daddi, Ymeri, Sanci
LA CRONACA
1' svarione difensivo neroazzurro sfruttato da  El Chaidi che infila la porta sguarnita dopo appena 40 secondi: 1-0
15′ discesa di Martini e cross al centro per Daddi manca l'impatto con la sfera di poco
16′ Ymeri serve Sanci il cui tiro sfiora il palo e termina a lato
18′ tiro di Ortemi da fuori area bloccato senza difficoltà da Todde
20′ tiro di Daddi respinto dalla difesa spezzina
21′ cross da fondo campo di Ambrosini per Daddi che insacca con un colpo di testa: 1-1 e quarta rete stagionale di "Cavallo pazzo"
31′ ancora Daddi prova il tiro al volo ma non trova la porta
42′ Daddi approfita di uno svarione della difesa spezzina ed insacca alle spalle di Buozzo: quinta rete stagionale di "Cavallo pazzo"
46′, in pieno recupero, su azione susseguente un corner, Mozzachiodi anticipa tutti e fasecco Todde: 2-2 e fischio finale di nun primo tempo pirotecnico
49′ calcio d’angolo di Sanci per la testa di Daddi ma la sfera termina alta sopra la traversa
54′ calcio di rigore per i padroni di casa per un’uscita scomposta di Todde su Bertuccelli: sul dischetto si presenta lo stesso Bertuccelli che però si fa neutralizzare il tiro dall’estremo difensore neroazzurro
59′ strepitosa rovesciata al limite dell’area piccola di Bertuccelli e gol: 3-2
62′ risponde ancora l’Imperia con Sanci che realizza con un gol su calcio di punizione: seconda rete stagionale per l'attaccante neroazzurro, ancora su tiro piazzato
80′ Sanci realizza un altro goal su calcio di punizione ma l’arbitro, dopo averlo assegnato, dopo 2 minuti (avrà consutato la VARdivara???) lo annullare il goal per un sospetto fuorigioco di Daddi
82′ punizione di Ymeri deviato da Brozzo sopra la traversa
85' calcio di rigore per l'Imperia: sul dischetto si presenta Sanci che si fa neutralizzare da conclusione da Brozzo
Termina 3-3 una gara emozionante

5° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

BUSALLA-FEZZANESE: 1-1. 40' aut. Ottoboni (B), 44' Dieci (B)
SESTRESE-PIETRA LIGURE: 0-3. 5' Zunino, 65' Baracco, 85' Facello
MOLASSANA-ALBENGA: 3-2. 6' Gaggero (A), 63' Donati (M), 70' Costa (M), 87' Caredda (A), 90' Guidotti (M)
RAPALLO-MOCONESI: 1-0. Mosto
RIVAROLESE-GENOVA CALCIO: 2-3. 6' Venturelli (G), 19' Romei (G), 23' Mura (R), 27' Ilardo (G), 46' rig. Sighieri (R)
SAMMARGHERITESE-SERRA RICCO: 2-0. 2' Marrale, 18' Cilia
VADO-VENTIMIGLIA: 2-0. 27' rig. Di Pietro, 63' Buono
VALDIVARA 5 TERRE-IMPERIA: 3-1. 1' El Caidi (V), 21' e 42' Daddi (I), 46' Mozzachiodi (V), 59' Bertuccelli (V), 62' Sanci (I)
CLASSIFICA
PIETRA LIGURE 11
GENOVA CALCIO 10
SAMMARGHERITESE 10
VADO 9
MOLASSANA 9
IMPERIA 8
VALDIVARA 5 TERRE 8
RIVAROLESE 6
FEZZANESE 6
BUSALLA 6 *
RAPALLO 5
SERRA RICCO 4
SESTRESE 4
ALBENGA 4
VENTIMIGLIA 4 *
MOCONESI 1
* 1 gara in meno

sabato 14 ottobre 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Valdivara 5 Terre-Imperia (fischio d'inizio alle ore 15,30), sarà Andrea Rolando di Genova, coadivuvato da Francesco Piccinini e Maria Greta Repetto di Chiavari.
L'arbitro genovese ha diretto i neroazzurri, la scorsa stagione, il 2 ottobre 2016, Imperia-Moconesi 0-1.

Giudice sportivo

Ammonizione (1° infrazione) per Arturo Ymeri.

Settore giovanile. Il programma

Esordienti A 9 2005: Argentina – Imperia ore 10:30
Campo “Ezio Sclavi” Arma di Taggia
Esordienti A 9 2006: Imperia – Matuziana ore 16:30
Campo “F.Salvo” Piani Imperia
Esordienti Misti A 9: Imperia – Riva Ligure ore 10:00
Campo “F.Salvo” Piani Imperia
Pulcini 2007: Imperia – U.Sanremo ore 10:00
Campo “F.Salvo” Piani Imperia
Pulcini 2007: Riposo

venerdì 13 ottobre 2017

Boooommm???

AGGIORNAMENTO
Prontamente rassicurato, rassicuro tutti i lettori del blog: tutto ok... ed allora, cantiamo tutti assieme: "Don't worry, be Happymperia"

Scontri diretti. Valdivara 5 Terre VS Imperia

Valdivara 5 Terre ed Imperia, nella loro storia, si sono affrontate due volte, la scorsa stagione.
L'unico precedente, in terra spezzina, è datato 11-09-2016.
Questo il tabellino:
VALDIVARA 5 TERRE-IMPERIA: 1-2
RETI: 15' rig. Zambon, 52' Mozzachiodi, 76' Corio
VALDIVARA 5 TERRE: Novarino, Fazio, Stella, Sbarra, Cutugno, Mozzachiodi, Cuccolo, Lunghi, El Caidi (67' Pesare), Maggiore, Paparcone (68' Campagni). All. Corrado
IMPERIA: Trucco, Ambrosini, Amoretti, Corio, Feliciello, Moraglia, Franco (53' Faedo), Gallo (55' Ravoncoli), Zambon, Giglio, Celotto (74' Malafronte). All. Papa
ARBITRO: Quercioli di Chiavari
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Valdivara 5 Terre


ANNO DI FONDAZIONE: 2016
COLORI SOCIALI: Bianco-Azzurro
CAMPO SPORTIVO: Stadio Comunale "Rino Colombo" di Beverino. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET:
PRESIDENTE: Giovanni Plotegher
VICE PRESIDENTE: Massimo Lupi e Paolo Schiaffino
DIRETTORE GENERALE: Fabio Scognamiglio
GENERAL MANAGER: Dario Bonanni
TEAM MANAGER: Nunzia Imperato
SEGRETARIO: Piero Pascotto
RESPONSABILE LOGISTICA: Lino Gambino
MAGAZZINO: Raffaella Vetrala
LA ROSA
ALLENATORE: Mirco Fanan
PORTIERI: Tommaso Brozzo (97), Andrea Grippino (90)
DIFENSORI: Pietro Beggiato (98), Nicolò Cutugno (88), Matteo Fazio (97), Davide Mozzachiodi (88), Federico Stella (99), Francesco Terribile (95)
CENTROCAMPISTI: Lorenzo Barilari (99), Jacopo Bindi (90), Alessandro Bolla (97), Fabio Chiappini (99), Nicolò Cutugno (88), Andrea Garibotti (98), Tobia Nuti (90), Davide Ortelli (95)
ATTACCANTI: Riccardo Alvisi (93), Giuseppe Bertucelli (88), El Chaidi Moustapha (84), Federico Grasso (97), Antonio Naclerio (98)

giovedì 12 ottobre 2017

Fallimento U.S. Imperia 1923

Copio/incollo da imperiapost.it
Una condanna a 3 anni di reclusione e un’assoluzione. Sono queste le richieste del pubblico Ministero Alessandro Bogliolo al termine della requisitoria del processo che vede imputati Gianfranco Montali (difeso dall’avv. Maurizio De Nardo) e Bruno Paparella (difeso dall’avv. Marco Carli) per il fallimento dell’US Imperia Calcio 1923, nel 2009. Il collegio composto dai giudici Aschero, Russo e Lungaro dovrà emettere la sentenza il prossimo 2 novembre.
I fatti risalgono agli anni 2003-2009, per larga parte riconducibili alla gestione dell’Imperia Calcio da parte della famiglia Montali. Il fallimento è avvenuto il 29 luglio del 2009. Dal 2003 all’11 maggio 2008 (giorno in cui la società ha ceduto a Tradeline) l’amministratore di diritto fu Alessandro Montali e l’amministratore di fatto il padre, Gianfranco Montali, a parte un periodo limitato in cui è stato amministratore unico (definito “testa di legno della famiglia Montali” dal Pm) Yvonne Franzoni. Dal maggio 2008 fino al fallimento, invece, fu Bruno Paparella (definito dal PM “testa di legno della Tradeline”).
Per Gianfranco Montali l’accusa ha chiesto 3 anni di reclusione per bancarotta documentale e patrimoniale. Per quanto riguarda la bancarotta documentale, il PM sostiene che la contabilità fosse totalmente inattendibile a fronte di un disequilibrio costante tra costi e ricavi.
“C’era infatti – ha spiegato Bogliolo in aula - la presenza di molti costi (emolumenti in nero a calciatori, 40-50 mila euro a stagione) a fronte di incassi medi e sponsorizzazioni, Artifizi e manovre contabili sui libri hanno creato bilanci inattendibili e voci anomale. La mancata presentazione della dichiarazione dei redditi ha reso impossibile la ricostruzione del patrimonio dell’Imperia Calcio”.
Per quanto concerne invece la bancarotta patrimoniale, l’accusa deriva da un episodio relativo alla cessione di un immobile di proprietà dell’Imperia Calcio a privati, i cui proventi (175 mila euro), però, non sarebbero stati utilizzati per il pagamento dei creditori.
La difesa di Montali ha concluso il proprio intervento affermando:“Non c’è la minima prova, perché il fatto non sussiste”.
Per Bruno Paparella, amministratore ed espressione della Tradeline, accusato della sola bancarotta documentale, è stata chiesta l’assoluzione in quanto, “durante la sua gestione, la società non ha fatto alcuna operazione”.

Settore giovanile. Juniores

La Juniores allenata da mister Ornamento ha pareggiato 1-1 con la Praese: immediato vantaggio dei neroazzurri con Rafael Baroni e pareggio degli ospiti all' 85' realizzato da Angilletta.
Questi ragazzi convocati per la sfida: Merano, Meda, Balbo S., Clausi, Vassallo N, Vassallo L., Cosenza, Semeria, Zottolo, Fraioli, Bordero, Moscatelli, Baroni A., Baroni R., Faggio, Verda, Giraudo, Tahiraj.
Questi gli undici scesi in campo della Praese: Clavarino, Dellacasa, Barocci, Traverso, Isolani, Porrata, Tardito, Parodi, Jamil, Angilletta, Pizzirani.
I risultati delle sfide giocate sabato scorso:


La classifica dopo 4 giornate


mercoledì 11 ottobre 2017

C'è baruffa nell'aria?

Copio/incollo dal XIX di ieri a firma Diego David.
Il caso Balbo e le dichiarazioni di Beppe Giglio nel post partita di Imperia- Molassana Boero,  diffuse dai social animano l’ambiente neroazzurro sia pure confortato dal successo.
Balbo,infortunato, è letteralmente uscito dai radar: non si sa se e quando sarà in grado di rientrare ma la decisione, a questo punto, sembra più nelle mani della società che dello staff medico.
Giglio, autore della rete del vantaggio dell’Imperia, a fine gara, nell’antistadio, davanti a una telecamera
si è lasciato scappare queste dichiarazioni: «Volevo dedicare il goal a tutti i gufi di Imperia che sono tanti. Questa vittoria è solamente nostra».
Il video è finito in rete ed è stato scaricato nelle pagine social e pubblicato nei vari gruppi di messaggeria di tifosi ed esponenti della società.
Particolarmente adirati alcuni dirigenti che hanno letto nelle parole di Giglio una critica all’operato del
sodalizio.
«In realtà –specificano da piazza d’Armi– le parole del nostro centrocampista sono state estrapolate
da parte di un sito sportivo locale in maniera maliziosa, tale da farle sembrare uno sfogo. In realtà si tratta
di uno spezzone di un video girato in chiave molto goliardica da Giglio col compagno di squadra
Franco. Le cose che succedono nell’antistadio devono rimanere all’interno della squadra».
Un po’ complicato, però, da realizzare l’auspicio dei dirigenti neroazzurri se poi i filmati con le esternazioni
dei giocatori finiscono su internet.

Beppe Giglio ha poi precisato su rivierasport.it:
"Tengo a precisare che, durante l'intervista al termine della partita tra Imperia Molassana, sono state travisate e male interpretate le mie parole. Quando ho detto che questa vittoria è soltanto nostra intendevo tutta la società dell'Imperia, dal Presidente al magazziniere, ovviamente squadra inclusa. Sono molto legato alla società, sono qui da fin da quando ero piccolo e ho percorso tutta la mia carriera calcistica con questi colori. Mi dissocio completamente da ogni tipo di interpretazione personale. L'intervista voleva essere, come tante altre volte, simpatica e goliardica visto che avevamo appena vinto una bella partita difficile. Non c'era sicuramente nessuna nota polemica".


Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Molassana" che ha visto la vittoria di Giglio (5 punti), seguito da Ymeri (3 punti) e Sanci (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
6 punti: Sanci
5 punti: Giglio
3 punti: Laera, Ymeri
1 punto: Daddi
Appuntamento a domenica 22 ottobre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Moconesi.

Classifica marcatori

5 RETI: Corvi (Fezzanese)
4 RETI: Chiarabini (Rivarolese)
3 RETI: Dieci (Busalla), Maggiore (Fezzanese), Daddi (Imperia), Donati (Molassana), Rovere (Pietra Ligure), Marrale (Sammargheritese), Bertuccelli (Valdivara), Salzone (Ventimiglia)
2 RETI: Calcagno (Albenga), Compagnone (Busalla), Cupini (Fezzanese), Romei (Genova calcio), Garrasi, Mura (Rivarolese), Metalla (Vado), Alvisi (Valdivara)
1 RETE: Antonelli, Rocca, Simonetti (Albenga), Cagliani (Busalla), Lorenzini (Fezzanese), Venturelli (Genova calcio), Giglio, Sanci, Ymeri (Imperia), Dell'Ovo, Duranti, Galluzzo, Giambarresi, Sanguineti (Moconesi), Romei (Molassana), Baracco, Bottino, Puddu, Zunino (Pietra Ligure), F.Ghirlanda, Mosto, Napello (Rapallo), Cilia, Gallio (Sammargheritese), Lobascio, Majorana, Poggioli (Serra Riccò), De Persiis,  Job (Sestrese), Ferrara, Del Nero, Maggiore, Mengali, Vagge (Vado), Barilari, Grasso, Mozzachiodi, Naclerio (Valdivara)
1 AUTORETE: Giglio (Imperia) pro Sammargheritese

martedì 10 ottobre 2017

Ruspa-Giglio-Sancipensiero

Intervista ad Alfredo Bencardino rilasciata a rivierasport.it
Giuseppe Giglio sibillino, sempre su rivierasport.it: ""E' stata una grande partita, partiamo sempre in salita ed è un problema su cui dovremo lavorare, alla fine il risultato è arrivato e abbiamo ottenuto una bella vittoria. Questa vittoria è soltanto nostra, voglio ringraziare tutta la squadra e tutta la famiglia che è sempre al mio seguito.
Ora pensiamo al Valdivara, è un campo difficile però andiamo su quel campo motivati dopo due vittorie e con note sicuramente positive".
Gabriele Sanci, il momento è importante: quanto vale la vittoria sul Molassana? "Sicuramente vincere dà morale e fiducia al gruppo. E' stata una vittoria importantissima per accorciare sulla vetta della classifica".
Il suo calcio di punizione è un gioiello: a chi si ispira? "Il calcio di punizione? Fa parte del mio bagaglio tecnico, sinceramente non ho un modello a cui mi ispiro però mi viene da pensare a Recoba o Robben".
Può essere la stagione giuste per lei? "Al momento non ho ancora espresso tutto il mio potenziale. Posso e pretendo di più da me stesso, potrebbe anche essere una banalità ma l'obiettivo è quello".
E' un campionato corto: potete vincerlo? "Si è vero, il campionato è aperto a tutte le probabilità: sognare è lecito".

Video. Imperia-Molassana: 3-1



Il servizio di Imperia-Molassana realizzato da ASDIMPERIA1923
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923 al quale vi invito ad iscrivervi per avere in anteprima tutti i filmati.

lunedì 9 ottobre 2017

Gian...erazzurro


Solo essere protagonisti. Questo è quello che chiedono i tifosi neroazzurri dopo anni di Tornei anonimi e senza stimoli.
Il Campionato è partito con le favorite col freno a mano tirato che però sembrano ora riprendere quota. Sarebbe bellissimo un Torneo senza fuggitive, magari con protagoniste una squadra per provincia, la butto lì Imperia, Vado, Genova calcio e Fezzanese... con une serie di partite molto attese oltre al tradizionale "derby" con gli ingauni, che dessero un senso al tornare al "Ciccione". Quelle partite vissute con l'attesa della vigilia e poi la voglia di conoscere gli altri risultati per sapere, dopo la partita, se sei magari primo o secondo e non sesto o settimo, come accadeva negli anni scorsi, in un Torneo, probabilmente l'unico a livello nazionale, in cui conta solamente vincere e arrivare secondo non ti da alcuna garanzia di salto di categoriaQuesta è la stagione che ogni tifoso neroazzurro si augura di vivere. Purtroppo è ancora troppo presto e troppe volte in passato ci si è illusi che potesse capitare salvo poi avere bruttissimi e amari risvegli.
Ne riparleremo magari fra quattro o cinque domeniche, nel frattempo
FORZA RAGAZZI!!!!!!
(portorino)

-----------------------------------------------------------------------------------

Ho visto la partita e non convido l'ottimismo di portorino, che ha manifestato nella cronaca/commento pubblicata ieri nel blog: se quello che conta è vincere, è andata benissimo, ma la gara è stata condizionata dagli episodi, quasi tutti a favore dell'Imperia.
Dopo un buon inizio di gara, con uno sterile possesso di palla, e la traversa colpita da Ymeri (questo l'unico episodio contro di noi), abbiamo beccato la rete, a difesa schierata, in occasione del primo tiro in porta degli avversari... e questa non è sfiga, ma un grave errore, che ripete quello che era accaduto anche in occasione della precedente gara interna.
Dal 26' al 56', quindi per mezz'ora di gioco, non siamo mai stati pericolosi e ci è voluta una punizione "alla Iannolo" di Sanci per farci pareggiare i conti.
La contestata (dai genovesi) espulsione di Romei al 70' pareva avere spianato la strada ai neroazzurri ma, incredibilmente abbiamo rischiato di andare di nuovo sotto al 74' ed 76', e fortuna che l'arbitro, all'80', abbia avuto l'umiltà di ammettere un proprio errore (non sempre accade) non assegnando un rigore agli ospiti dopo averlo concesso.
Il gol di Beppe Giglio, fortunatamente, due minuti dopo, ha rimesso tutto a posto, ma che fatica...
La fortuna di questa Imperia è, soprattutto, avere tra le sue fila 3/4 tenori (Daddi, Giglio, Ymeri e Sanci) che ti possono risolvere la gara da un momento all'altro... e che la sorte che li conservi sani per tutto il Campionato (e la Coppa Italia).
Leggere che mister Bencardino, nella sua analisi post partita si dichiara soddisfatto perchè "nella prima mezzora l'abbiamo interpretata bene e avevamo voglia di vincere", mi deve perdonare ma mi lascia perplesso, perchè mi pare ovvio che la squadra dovrebbe sempre (soprattutto in casa, con una gradinata che ti sostiene costantemente, unica nel girone) giocare col coltello tra i denti e con la voglia matta di portare a casa i tre punti... ma tant'è, sarà che che con la vecchiaia sono diventato troppo esigente...
Ma quel che mi preme sottolineare e porre alla vostra attenzione è un'altra cosa, che va al di là di Imperia-Molassana e di come andrà finire questa stagione.
Volevo tornare indietro di un paio di giorni, a sabato, quando è stata disputata la partita tra Genoa e Sion.
E' bastata un'amichevole tra le riserve del Grifone e la squadra di Rezzonico, per vedere sugli spalti quasi 900 spettatori (contro il centinaio di Imperia-Molassana): l'ennesima prova che ad Imperia c'è una gran fame di calcio ad un certo livello, che decenni in Eccellenza o nelle Serie inferiori non hanno certo placato.
La domanda, però, è una sola: la città (parlo non solo della dirigenza neroazzurra, ma anche e soprattutto di Istituzioni e dintorni) sarebbe pronta ad un'eventuale (molto eventuale al momento...) Imperia in Serie D o, voglio esagerare, tra i professionisti, come è spesso accaduto nel secolo scorso?
Purtroppo la risposta è no: questa dirigenza non è, ovviamente, in grado di poter mantenere la squadra in Serie D, figuriamoci in Serie C.
Il Comune, poi, al di là delle dichiarazioni di facciata (ricordate "Imperia città dello sport"? Io, invece, direi Imperia città dello spot... meglio se elettorale...), non è certo in grado di sostenere ed aiutare lo storico club neroazzurro, come avveniva in passato
Che ne è dei lavori di messa in sicurezza del "Nino Ciccione" di cui si parlava quest'estate e che si renderebbero obbligatori in caso di promozione in Serie D? Quali lavori? Una robetta da niente... il "Nino Ciccione non ha il certificato anti incendio in regola, l'impianto di illuminazione non è a norma, le uscite di sicurezza non sono a norma, non sono presenti le telecamere di sorveglianza, le reti di protezioni non sono a norma, i servizi igienici sono da rifare...
Come noto, al “Ciccione”, da tre stagioni consecutive, la domenica si gioca solo perché il sindaco Carlo Capacci, entro ogni fine settimana che precede le partite casalinghe dei neroazzurri, firma una deroga assumendosi la responsabilità di quanto possa accadere agli spettatori.
E che dire, poi, dello spiegamento di forze dell'ordine in occasione dell'amichevole di sabato? Ho visto impegnati almeno una cinquantina di agenti di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili Urbani, via XXV aprile e salita piazza d'armi off limits dal mattino, bidoni della rumenta spostati chissà dove... tutto, lo ripeto, per un'amichevole... se si giocasse una gara di Campionato, che so, Imperia-Pisa o anche una serie di derby come propone la Serie D di quest'anno, la città sarebbe in stato di assedio a domeniche alterne, con annessi bar e supermercato chiusi e strade di accesso allo stadio bloccate?
"No! Lasciamo perdere! Meglio restare in Eccellenza": secondo me, vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole"... e di più (Serie D o Serie C) mi viene voglia più "dimandare" a questa dirigenza...
Forza Imperia!!!
(im1923)

domenica 8 ottobre 2017

Sondaggio. Vota il migliore contro il Molassana Boero

Seconda giornata del "Il neroazzurro dell'anno". Dovete votare il miglior neroazzurro in campo contro il Molassana Boero nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "imperiapost.it", verrà fatta una "media" che porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna, Giuseppe Giglio ed Alessandro Ambrosini vincitori nelle 10 stagioni precedenti.
La classifica attuale è la presente:
5 punti: Sanci
3 punti: Laera
1 punto: Daddi
Votiamo!

4° giornata (andata). Imperia-Molassana Boero: 3-1

Questo pomeriggio alle ore 15,30, agli ordini di Davide Torriglia di Novi Ligure, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Molassana di Corrado Schiazza.
Dopo l'importante vittoria esterna contro la Rivarolese, i neroazzurri sono chiamati a replicare il successo, per risalire posizioni in classifica e scacciare i cattivi pensieri.
I genovesi sopravanzano l'Imperia di due lunghezze e sono reduci dalla vittoria interna contro il Moconesi.
Imperia e Molassana Boero si affrontano ad Imperia per la settima volta nella loro storia: nei precedenti 3 incontri disputati al "Nino Ciccione", il bilancio è di 1 vittoria dei neroazzurri e 2 pareggi, 4 i gol realizzati dall'Imperia e 2 dal Molassana. 
L'unica vittoria imperiese risale alla stagione 1992-1993, precisamente al 18-10-1992.
LE FORMAZIONI
Ancora assente Guido Balbo, torna a disposizione Ravoncoli, Alfredo Bencardino ha convocato diciotto giocatori. Portieri: Todde, Filiberto; Difensori: Ambrosini, Pinna, Corio, Cocito, Laera; Centrocampisti:
Ravoncoli, Franco, Calzia, Martini, Ymeri, Canu, Giglio; Attaccanti: Cugge, Risso, Sanci, Daddi.
LA CRONACA (con commento di Portorino)
L'Imperia supera con una partita da vecchi tempi il coriaceo Molassana e si rimette in linea di galleggiamento in un campionato in cui sembra essere già partita la corsa al ciapanò. Dopo quattro giornate una capolista solitaria con soli otto punti e la miseria di 4 punti fra la prima e la terzultima della classifica.
Meglio così, al momento sembra un campionato che permette di recuperare anche in caso di passi falsi.
Davanti a poco più di cento spettatori i neroazzurri prendono subito il comando delle operazioni creando almeno due/tre nitide occasioni da rete, una delle quali con un palo clamoroso a portiere battuto e, quando sembra ormai prossimo il vantaggio, al 26', a sorpresa, i genovesi passano in vantaggio su una dormita della difesa che da calcio piazzato, "dimentica" sul secondo palo Donati, il più piccolo della compagnia, che mette in rete di testa fra lo sbigottimento generale.
Ci mettono un pò i neroazzurri a riprendersi dalla botta e pur mantenendo costantemente l'iniziativa non riescono a produrre altro che alcuni corner e una serie infinita di cross sbagliati dal fronte destro d'attacco, lasciato colpevolmente sguarnito dalla retroguardia ospite.
La ripresa si apre con alcuni minuti che sembrano preludere a un'altra partita sofferta, fino a che al 56mo Sanci si inventa una splendida punizione dai 20 metri che scavalca la barriera e si insacca chirurgicamente nell'angolino basso alla sinistra del portiere ospite vanamente proteso in tuffo.
A quel punto i nerazzurri, anche con l'aiuto di alcuni cambi che rendono lo schieramento ultra offensivo, prendono decisamente le redini del match che, virtualmente, sembra chiudersi al 70' quando l'attaccante ospite Romei viene espulso non si sa bene se per una gomitata a Laera o per una sua reazione verso l'arbitro dopo l'assegnazione della punizione. Sembrerebbe fatta, ma in realtà, approfittando dello sbilanciamento in avanti dell'Imperia il Molassana crea in dieci minuti più di quanto creato nel resto della partita, fino a che, dopo una serie di ripartenze non sfruttate, i nerazzurri trovano all'82' il vantaggio con Giglio che a centro area intercetta un pallone fuoriuscito da un contrasto e deposita in buca, con un colpo da biliardo, nell'angolo dove il portiere non può arrivare.
Qui virtualmente termina il match con i nerazzurri padroni del campo che trovano due minuti dopo con Daddi il tris su rigore concesso per un evidente fallo di mano di un difensore ospite.
La partita ci ha detto che la squadra, dalla cintola in su ha un potenziale enorme in grado di creare occasioni da gol a raffica, molto bene anche i subentrati fra cui Canu che in posizione di esterno sinistro ha destato una buonissima impressione, mentre dietro forse si è ballato un pò troppo, considerato che si aveva di fronte un avversario più preoccupato di chiudersi e cercare di ripartire che non di attaccare.
Sembra inoltre che si sia creato un buon feeling fra squadra e tifosi ed è stata buona anche la partecipazione di pubblico.
Ora, per la serie gli esami non finiscono mai, altro testa a testa nello spezzino la prossima settimana in casa del Valdivara, oggi sconfitto di misura dal Genova calcio.
Inutile dire che in una mischia del genere sarebbe fondamentale fare punti, possibilmente tre, che potrebbero voler dire agguantare la vetta della classifica, che dopo la partenza falsa sarebbe davvero una bella iniezione di fiducia per tutto l'ambiente.
FORZA RAGAZZI, AVANTI COI CARRI!!!!!

4° giornata (andata). Risultati,marcatori e classifica

ALBENGA-RAPALLO: 2-0. 73' Calcagno, 90' Simonetti
FEZZANESE-VADO: 2-3. 28 Corvi (F), 43' e 82' Metalla (V), 68 Mengali (V), 75' Maggiore (F)
GENOVA CALCIO-VALDIVARA 5 TERRE: 2-1. 29' e 67' Romei (G), 62' Mozzachiodi (V)
IMPERIA-MOLASSANA: 3-1. 26' Donati (M), 56' Sanci (I), 82' Giglio (I), 84' rig. Daddi (I)
MOCONESI-BUSALLA: 1-1. 66' Dieci (B), 78' Giambarresi (M)
PIETRA LIGURE-RIVAROLESE: 3-2. 29' Chiarabini  (R), 55' Zunino (P), 62' Rovere (P),  67' Garrasi (R), 80' Bottino (P)
SERRA RICCO-SESTRESE: 0-0
VENTIMIGLIA-SAMMARGHERITESE: 1-0. 3' Salzone
CLASSIFICA
PIETRA LIGURE 8
IMPERIA 7
GENOVA CALCIO 7
SAMMARGHERITESE 7
VALDIVARA 5 TERRE 7
VADO 6
RIVAROLESE 6
MOLASSANA 6
FEZZANESE 5
BUSALLA 5 *
SERRA RICCO 4
SESTRESE 4
ALBENGA 4
VENTIMIGLIA 4 *
RAPALLO 2
MOCONESI 1
* 1 gara in meno