lunedì 23 gennaio 2017

Sempre più in basso ...

Si potrebbe archiviare positivamente il pari rimediato in extremis con la capolista ieri al "Nino Ciccione", ma, francamente, c'è poco da stare allegri. 
La classifica si accorcia paurosamente e a destare preoccupazione non è il solo fatto che la zona play out si trovi a soli 4 punti di distanza, quanto il fatto che a quella quota ci siano tre delle quattro candidate agli spareggi. 
Questo significa che se una sola di queste infilasse un paio di vittorie di fila, rischieremmo di trovarci già dentro la zona rischio se non dovessimo fare altrettanto.
Vedendo la capolista Albissola aumentano i rimpianti perchè, se questa è la schiacciasassi del Campionato... senza contare che, nella posizione di rincalzo, sembra essere iniziato il mini torneo dei "ciapanò", con Vado e Genova calcio "sorprendentemente" sconfitte da Busalla ed Albenga"
Siamo molto contenti del ritorno al gol, con doppietta, di "Lenny" Castagna che speriamo abbia definitivamente risolto i suoi problemi fisici, ma resta ancora una volta un po' di amaro in bocca per aver rischiato la sconfitta e aver incassato ancora un gol pur essendo in superiorità numerica come già avvenuto, se non erro, in altre due o tre circostanze in questa stagione.
Ormai è chiaro che in queste ultime dodici giornate quella che, secondo alcuni, doveva risultare una stagione con obiettivo play off, si trasformerà in una corsa ad evitare i play out. 
L'unica speranza (perché, prima di tutto, vengono i colori nerazzurri e poi le persone che, indegnamente, li rappresentano nella stanza dei bottoni) che questo "obiettivo" possa essere centrato il prima possibile e che questo risulti l'ultimo "danno collaterale" della presenza di questa dirigenza. 
Ormai è chiaro che la stagione si concluderà con questi "signori" al timone. 
Non vogliamo però neppure pensare che questi si possano ripresentare al timone della navicella neroazzurra all'inizio della prossima stagione.
A margine di questa domenica agrodolce, una bella notizia, cioè il gol di Fabio Garattoni grazie al quale ha steso i matuziani al "Comunale" contro l'Argentina allenata da Carletto Calabria.
Il presidente matuziano Bersano, nel dopo partita, ha dichiarato: "Questa squadra non mi rappresenta...". 
Un po' di maretta in casa biancazzurra eh? Ed intanto il Gavorrano vola via... Se vuole una squadra che lo rappresenti non ha che da prendere la macchina e venire 25 km più a levante...
FORZA IMPERIA SEMPRE. #staccatelaspinaliberatelimperiacalcio.
(portorino e im1923)

domenica 22 gennaio 2017

Sondaggio. Vota il migliore contro l'Albissola


Nono turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro l'Albissola nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna Giuseppe Giglio vincitori nelle 9 stagioni precedenti.
La classifica, dopo l'ottava giornata, è la seguente:
15 punti: Giglio
13 punti: Ambrosini
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Malafronte
5 punti: Ymeri, Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis
Votiamo!

18° giornata (3° ritorno). Imperia-Albissola: 2-2

Questo pomeriggio alle ore 15,00, gli ordini di Marco Manicardi di Modena, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta l'Albissola di Luca Monteforte.
I neroazzurri, dopo la sconfitta esterna di Busalla, hanno bisogno di punti per scacciare la paura di essere risucchiati nella zona play out, che dista solo 4 punti: ma il compito sarà difficilissimo perchè contro ci sarà l'Albissola 2010 di Luca Monteforte, attualmente 1° in classifica, e candidata principale alla promozione in Serie D.
L'Imperia ha affrontato, nella sua storia, l'Albissola ben 17 volte.
Il bilancio delle sfide disputate al "Nino Ciccione" è di 5 vittorie dei neroazzurri, 2 pareggi ed 1 vittoria dei biancoazzurri, 20 i gol fatti dall'Imperia e 7 quelli subiti.
La gara d'andata, disputata il 25 settembre 2016, era terminata 4-1, grazie alle reti di Cargiolli, Sancinito, Di Leo e Piacentini per l'Albissola e Malafronte per l'Imperia.
LE FORMAZIONI
Assente per squalifica Fabio Laera ed indisponibile Stefano Faedo, rientra dal turno di squalifica Amedeo Castagna.
Questi i convocati. Portieri: Todde, Prato; Difensori: Pollero, Renna, Corio, Ravoncoli, Fici, Ambrosini, Pinna, Scarone; Centrocampisti: Ymeri, Franco, Calzia, Giglio; Attaccanti: Castagna, Sanci, Malafronte, Risso
L'Imperia scende in campo con: Todde, Ambrosini, Fici, Pollero, Ravoncoli, Corio, Calzia, Giglio, Sanci, Ymeri, Castagna.
L'Albissola risponde con: Gianrossi, Doffo, Giambarresi, Sancinito, Boveri, De Matteis, Bennati, Piana, Piacentini, Alessi, Cargiolli.
LA CRONACA
Giornata tipica,ente invernale, vento freddo, sugli spalti meno di un centinaio di spettatori, in gradinata Nord tre scriscioni: "Vicini alla famiglia De Simeis, "Solo per la maglia", "Società vergogna"
6' Ambrosini serve Castagna, il cui tiro è deviato in angolo da un difensore
7' sul sussegente corner, calciato da Ymeri, Castagna insacca: 1-0 e seconda rete stagione per l'attaccante di Alba
15' pericolosissimo Pollero, che sfiora il gol con un calcio di punizione
22' svarione difensivo neroazzurro, la sfera giunge sui piedi di Cargiolli che, tutto solo davanti a Todde, lo infila: 1-1
35' ammonito Sancinito per gioco falloso
36' assist di Piacentini per Alessi che infila Todde, ma l'arbitro annulla per fuorigioco
La prima frazione di gioco termina 1-1
Le squadre si ripresentano in campo invariate negli effettivi
57' ammonito Castagna per gioco falloso
66' secondo giallo e conseguente rosso per Sancinito: Albissola in 10
67' primo cambio per gli ospiti: esce Cargiolli ed entra Candalini
68' cross in area neroazzurra per Giambarresi il cui tiro è respinto dal palo, sulla respinta si avventa lo stesso difensore ospite che realizza il gol del 1-2
70' tiro cross di Fici respinto in angolo
71' primo cambio per l'Imperia: esce Calzia ed entra Malafronte
72' mischione in area savonese con tiro finale  di Corio respinto da un difensore
73' secondo cambio per gli ospiti: esce Boveri ed entra Caltabiano
75' Ymeri conquista la sfera al limite e serve con un pallonetto Sanci, che fa sponda per Pollero il cui tiro è respinto da un difensore
78' ammonito Ambrosini per gioco falloso
80' secondo cambio per l'Imperia: esce Sanci ed entra Risso. Nell'Albissola, esce De Matteis ed entra Cavallone
85' lancio di Ravoncoli per Malafronte che entra in area ed è atterrato da Cavallone:  calcio di rigore che trasforma Castagna, spiazzando Gianrossi e 2-2
90' ammontio Ravoncoli per gioco falloso
94' fischio finale con applausi ai neroazzurri scesi in campo e cori contro la dirigenza

18° giornata (3° andata). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-GENOVA CALCIO: 1-0. 65' rig. Gaggero
IMPERIA-ALBISSOLA: 2-2. 7' e 85' rig. Castagna (I), 22' Cargiolli (A), 62' Giambarresi (A)
MAGRA AZZURRI-VENTIMIGLIA: 0-3. 15' rig. Miceli, 52' Mamone, 59' Cafournelle
RAPALLO-VOLTRESE: 4-0. 10' Maggiari, 21' Moriani, 40' Neri, 42' Salku 
RIVAROLESE-VALDIVARA 5 TERRE: 1-1. 26' Marchi (V), 73' Campazzo (R)
SESTRESE-MOCONESI: 4-1. 37' Venturelli (S), 58' e 74' Battaglia (S), 86' rig. Mosto (M),. 91' Leto (S)
SAMMARGHERITESE-RIVASAMBA: 2-2. 18' Conti (R), 27' Ilardo (S). 50' Fontana (R), 60' Marrale (S)
VADO-BUSALLA: 1-3. 33' Altamore (B), 44' rig. Compagnone (B), 79' rig. Aurelio (V), 81' Velastegui (B) 
CLASSIFICA
Albissola 38
Genova Calcio 32
Vado 32
Rivarolese 30
Busalla Calcio 27
Valdivara 5 Terre 27
Albenga 26
Ventimiglia 25
Moconesi 24
Imperia 24
Sammargheritese 21
Rivasamba 20
Sestrese 20
Rapallo 20
Voltrese 17
Magra Azzurri 11

sabato 21 gennaio 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Albissola sarà Marco Manicardi di Modena, coadiuvato da Francesco Imperato e Vito Buscaino di Genova.
L'arbitro modenese dirigerà i neroazzurri per la prima volta nella sua carriera.

Giudice sportivo

Squalificato per un turno Fabio Laera.
Ammonizione (2° infrazione) per Tommaso Corio.

venerdì 20 gennaio 2017

Metteteci la faccia !!!

L'ho detto più volte, nel regolamento interno del blog ed in alcuni commenti ai post e lo voglio ribadire per l'ennesima volta qui: non sarebbe male che, quando si parla, sul blog, male (ma anche bene) di una persona, citandone il nome o comunque facendo intendere di chi si parla, si avesse l'onestà intellettuale e la correttezza di apporre in calce al commento il proprio di nome.
Per questa ragione, per rispetto delle persone citate, mi trovo spesso costretto a non pubblicare molti commenti... ed alcuni, credetemi, sono velenosissimi, ma poi sfociano nell'offesa gratuita e sono obbligato a non accettarli (ed è, talvolta, un peccato, credetemi, perché i contenuti, al netto delle offese, sono interessanti e li condivido pure).
Nell'era dei social network, sono convinto che moltissimi dei lettori del blog abbiano un profilo su facebook o similari, con tanto di fotografie, nome, cognome, gusti sessuali, ma poi sul blog non hanno il coraggio neanche di mostrare la sua coda.
La soluzione è farsi un profilo blogger, ma solo in pochi hanno la voglia, oserei direi il coraggio (!!! un parolone, lo so...) di fare questo passo.
E' facilissimo: se avete una email della gmail è automatico, se invece non l'avete createvene una in pochi minuti, magari con tanto di foto o altre cose, cliccando qui.
Me/ce lo fate questo piccolo/grande regalo? Vi do qualche giorno di tempo, poi non accetterò più commenti "non griffati".

Scontri diretti. Imperia VS Albissola

La società A.S.D. Albissola 2010 nasce dal sodalizio di diverse realtà calcistiche del territorio albissolese.
La prima ad essere fondata fu infatti la Albisola nel 1909 (che corrisponde all'anno storico di fondazione, una delle società più vecchie tra quelle in attività nella provincia di Savona). Negli anni duemila la società si fonde con i neroverdi del Luceto, del già allora presidente Mirco Saviozzi.
La nuova società nata da questa prima fusione fu chiamata Albatross per poi cambiare nome in Albissole 1909.
Nel 2010 viene incorporata l’altra storica società di Albissola (in particolare di quella Marina) ovvero il gruppo G.S. Santa Cecilia.
La nuova società venne così chiamata col nome attuale di Albissola 2010.
Fatta questa lunga premessa, Imperia ed Albissola 2010 non si sono mai affrontate.
L'Imperia, però, ha affrontato, nella sua storia, l'Albissola ben 17 volte.
Il bilancio delle sfide disputate al "Nino Ciccione" è di 5 vittorie dei neroazzurri, 2 pareggi ed 1 vittoria dei biancoazzurri, 20 i gol fatti dall'Imperia e 7 quelli subiti.
Questo il tabellino dell'ultima vittoria imperiese, che risale al 17-01-2010.
IMPERIA-ALBISOLE: 4-0
RETI: 6' e 58' Mela, 17' Iannolo, 24' Cuneo
IMPERIA: Amoretti, Marcucci, Braggio (83’ Spiaggi), Stabile, Bocchi, Schiavon, Gigliotti, Ciaramitaro, Mela (67’ Raguseo), Iannolo (73’ D’Anca), Cuneo. All.: Benedetti
ALBISOLE: Landi, Giraudo, Branca, A. Basso (70’ Shurdai), Damonte (80’ D. Basso), Saettone, Carminati (46’ Arco), Di Mare, Albarello, Tino, Suetta. All.: Gamberucci
ARBITRO: Schifano di Albenga
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Albissola 2010

L'Albissola 2010 di Luca Monteforte è attualmente 1° in classifica ed ha totalizzato 37 punti, frutto di 11 vittorie (9 in casa e 2 in trasferta), 4 pareggi (0 in casa e 4 in trasferta) e 2 sconfitte (0 in casa e 2 in trasferta). I gol fatti sono 40 (27 in casa, 13 in trasferta) e quelli subiti 22 (10 in casa e 12 in trasferta).
Cannonieri Bianco Azzurri:
12 RETI: Piacentini
6 RETI: Cargiolli
5 RETI: Alessi
4 RETI: Romei
3 RETI: Sancinito, Bennati
2 RETI: Aslanaj
1 RETE: Ansaldo, De Matteis, Doffo, Piana
La gara d'andata, disputata il 25 settembre 2016, era terminata 4-1, grazie alle reti di Cargiolli, Sancinito, Di Leo e Piacentini per l'Albissola e Malafronte per l'Imperia.
Per aggiornamenti della rosa dell'Albissola, fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

Lutto

Ci ha lasciato Gianluca De Simeis, fratello degli ex neroazzurri Mattia e Donato.
Un abbraccio a loro ed ai famigliari da parte del sottoscritto e di tutti i sostenitori imperiesi.

giovedì 19 gennaio 2017

Settore giovanile. Risultati

Risultati delle formazioni giovanili dell'Imperia nel weekend appena trascorso:
Juniores
Vado-Imperia: 3-0
Formazione: Prato, Renna, Giraudo, Tahiraj, Majolo, Verda, Scarone, Magrassi, Tauro, Chariq, Moscatelli. A disposizione: Clausi, Gastaldo, Coppa, Baroni, Vassallo, Meda. Allenatore Paolo Ornamento


Allievi Regionali 2000
Veloce-Imperia: 2-2

Allievi Fascia B 2001
Finale-Imperia: 4-3

Giovanissimi Provinciali 2002
Imperia-Virtus Sanremo: 3-1

Giovanissimi Fascia B 2003
Imperia-Ceriale: 5-4

mercoledì 18 gennaio 2017

Ruspapensiero

Le dichiarazioni post partita di Alfredo Bencardino rilasciate a Diego David sul Secolo XIX: "Il video con i riflessi filmati che gira sul web è ingannevole, le occasioni da rete che ha avuto il Busalla alla quale si è opposto in gran parte Todde con grandi parate sono tutte concentrate nel recupero, quando, ormai, eravamo sbilanciati alla ricerca del pareggio. Senza il nostro pasticcio sul loro goal, il quarto che subiamo su una rimessa lunga del portiere, la partita sarebbe finita zero a zero. Anche se avessimo giocato per una settimana intera il risultato non si sarebbe sbloccato.
Resta il fatto che abbiamo giocato male, la prestazione è stata incolore forse anche a causa del freddo intenso. Dobbiamo essere consapevoli di questo se vogliamo migliorare. Quando si fa la scelta di tenere solo 6/7giocatori di esperienza è chiaro che in caso di squalifiche e infortuni vai in affanno. Chi ha la possibilità di giocare deve tirare fuori il massimo, ma a Busalla è avvenuto esattamente il contrario. Però, ripeto senza il “buco” sul rinvio del portiere avremmo portato via almeno un punto.
L'Albissola, nostra prossima avversaria? Penso che in questo campionato qualunque squadra e noi non facciamo eccezione, possa vincere o perdere contro qualsiasi avversaria".

Classifica marcatori

18 RETI: Parodi (Genova calcio)
14 RETI: Mosto (Moconesi)
12 RETI: Piacentini (Albissola), Mura (Rivarolese), Di Pietro (Vado)
9 RETI: Sighieri (Rivarolese)
8 RETI: Compagnone (Busalla), Battaglia (Sestrese)
7 RETI: Massaro (Sammargheritese)
6 RETI: Cargiolli (Albissola), Battipiedi (Imperia), Salku (Rapallo), Romano (Rivasamba), Miceli (Ventimiglia)
5 RETI: Gaggero (Albenga), Alessi (Albissola), Zambon (Imperia), Marrale (Sammargheritese), Maggiore (Valdivara), Boggiano (Voltrese)
4 RETI: Raiola (Albenga), Romei (Albissola), Ilardo (Genova calcio), Fontana (Rivasamba), Mossetti (Sestrese), Aurelio (Vado), Pesare (Valdivara), Memoli (Rivarolese), Dominici (Ventimiglia), Cardillo (Voltrese)
3 RETI: Fanelli (Albenga), Bennati, Sancinito (Albissola), Bennati (Genova calcio), Malafronte (Imperia), J.Antonelli (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Nicolini (Rivasamba), Carbone (Sammargheritese), Migliaccio, Venturelli (Sestrese), Eugeni, Salzone, Trotti (Ventimiglia), Marchi, Mozzachiodi (Valdivara), Siligato (Voltrese)
2 RETI: Bertuccelli, Perlo (Albenga), Aslanaj (Albissola), Roselli (Busalla), Cappannelli,  Riggio, Traverso (Genova calcio), Castagna, Celotto (Imperia), Conodera, Giannini,, Michi (Magra Azzurri), Bacigalupo (Moconesi, 1 Rivasamba), Maffei, Mengali, Vagge (Rapallo), Oliviero (Rivarolese), Latin (Rivasamba), Chiarabini, Sighieri (1 Rivarolese, 1 Busalla), Cilia (Sammargheritese), Job (Vado), Cafournelle, Mamone, Principato (Ventimiglia)
1 RETE: Calcagno, Cesari, Gerini, Marrale, Pastorino, Praino (Albenga), Ansaldo, De Matteis, Doffo, Piana (Albissola), Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Cagliani, Dieci, Ottoboni, Piccardo, Velastagui (Busalla), Magni, Maisano, Raso (Genova calcio), Corio, De Simeis, Faedo, Giglio, Risso, Sanci (Imperia), Mencarelli, Musetti, Shqypi (Magra Azzurri), Asimi, Foppiano, Monticone, Rugari (Moconesi), Capo, Coluccini, Trivino, Verrini (Rapallo), Castro, Orero, Piccardo (Rivarolese), Naclerio, Paoletti (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Carbone, Ilardo, Mortola (Sammargheritese), Leto, Lipani, Tangredi (Sestrese), Clematis, Donaggio, Ghigliazza, Mora, Sassari (Vado), Sbarra, Ortelli, Paparcone, Perrone (Valdivara), Ala, Alberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

Play out Eccellenza 2016-2017

Saranno ammesse ai play-out le società classificate al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto.
Accoppiamenti Play Out.
Penultima classificata - Quintultima classificata
Terzultima classificata - Quartultima classificata
Gare di andata e ritorno; il ritorno è disputato in casa della miglior classificata al termine del campionato. Per ciascun accoppiamento: retrocede nel campionato di Promozione la società che avrà totalizzato il minor numero di punti – nel caso di parità di punti conseguiti retrocede la società che avrà segnato il minor numero di reti – in caso di parità di reti segnate, la società con il peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.
Qualora, al termine del campionato, si verifichi un distacco pari o superiore a 7 punti tra le squadre abbinate, il rispettivo incontro di play out non verrà disputato e la Società peggiore classificata al termine del campionato retrocederà direttamente al campionato di Promozione.

martedì 17 gennaio 2017

lunedì 16 gennaio 2017

Da dove vogliamo cominciare?

Si potrebbe forse iniziare dallo scoramento, dalla rabbia, dopo aver visto le immagini della gara di ieri a Busalla scoprendo di essere stati salvati a ripetizione da un tonfo clamoroso da alcune parate di Todde e dall'imprecisione cronica degli attaccanti genovesi presentatisi almeno quattro volte a tu per tu col nostro portiere senza riuscire a concludere o sbagliando clamorosamente.
Si potrebbe iniziare dalla frustrazione nell'ascoltare i rumori di fondo del video con quattro signore urlare il nome della loro squadra a fronte di nessun incitamento verso i nostri colori, frutto del devasto e del totale disinteresse che questi signori dirigenti sono riusciti a provocare nella tifoseria in quattro anni di gestione scellerata.
Si potrebbe iniziare dall'ennesima dimostrazione di squallore di una società che non ha neppure il coraggio di aggiornare il sito con il risultato finale della partita, "dimenticandosi" di notificare l'ennesima perla della stagione.
Si potrebbe iniziare con la spasmodica attesa della prossima dichiarazione nella quale ci verrà raccontato che per il secondo posto siamo ancora in corsa e che il campionato è lungo e bla bla bla bla mentre la zona play out è minacciosamente a soli quattro punti alla vigilia della terribile sfida casalinga con la capolista Albisola.
Si potrebbe iniziare col fatto che dei "fantasmagorici" nuovi acquisti del mercato di riparazione, oggi uno solo era in campo, un altro in panchina e un altro che risultava fra i convocati, neppure in panchina.
Si potrebbe iniziare scrivendo che mentre è evidente a tutti l'ormai cronica sterilità del reparto offensivo, si è pensato bene di aggiungere ad una squadra infarcita di mezze punte un'altra mezza punta mentre in mezzo all'area non segniamo neppure con le mani.
Sono molto indeciso su come si potrebbe iniziare, ma sono molto sicuro su come si debba finire.
ANDATEVENEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!

domenica 15 gennaio 2017

17° giornata (2° ritorno). Busalla-Imperia: 1-0

Questo pomeriggio alle ore 14,30, agli ordini di Emmanuel Crova di Chiavari, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Busalla di Gianfranco Cannistrà, sul terreno sintetico del "Comunale" di Busalla.
Dopo il brodino tiepido (leggi la vittoria interna contro il Valdivara 5 Terre) di domenica scorsa, l'Imperia dovrà cercare la vittoria in trasferta nella ghiacciaia di Busalla, dove è facile prevedere una gara che si giocherà in un clima siberiano.
Ormai il club neroazzurro è un porto di mare, con calciatori che vanno (il dodicesimo della lista è stato Mattia De Simeis) e che vengono (il quarto è Simone Pollero).
Busalla ed Imperia, nella loro storia, si sono affrontate, in terra genovese, 6 volte: il bilancio è di 2 vittorie dei neroazzurri e 4 pareggi, 4 i gol realizzati dal Busalla e 8 dall'Imperia.
LE FORMAZIONI
Assente per squalifica Amerigo Castagna, questi i convocati. Portieri: Todde, Prato; Difensori: Laera, Corio, Pinna, Pollero, Renna, Ambrosini, Fici, Tahiraj; Centrocampisti: Ymeri, Calzia, Franco, Giglio; Attaccanti: Sanci, Malafronte, Faedo, Risso.
Il Busalla è sceso in campo con: Balbi, Altamore, Piccardo, Mancuso, Monti, Ottoboni, Garrè, Boccardo, Dieci, Compagnone, Cagliani.
L'Imperia ha risposto con: Todde, Ambrosini, Fici, Laera, Pinna, Corio, Franco, Giglio, Malafronte, Ymeri, Faedo. A disposizione: Prato, Scarone, Penna, Calzia, Chaiq, Sanci, Risso.
LA CRONACA
4' punizione di Dieci bloccata da Todde
22' ammonito Corio
24' punizione calciata da Compagnone respinta in angolo da Todde
28' palla in profondità di Dieci per Cagliani che infila Todde: 1-0
34' diagonale di Faedo che termina a lato
45' tiro di Giglio dal limite dell'area che sfiora il palo alla sinistra di Balbi
La prima frazione di gioco termina 1-0
51' ammonito Piccardo
60' primo cambio per l'Imperia: esce Pinna, entra Risso
63' Dieci entgra in area e tira, ma Todde sventa linsidia bloccando la sfera
76' Cagliani tutto solo davanti a Todde prova a saltarlo ma Todde, con un balzo, evita il gol
79' palla in profondità di Cagliani per Dieci che, dal limite dell'area, calcia fuori di pochissimo
84' ammonito Laera
85' doppio cambio per l'Imperia: esce Franco, entra Renna; esce Faedo, entra Chariq
86' Dieci calcia ma Todde è ancora una volta attento e e devia in angolo
89' Cagliani, tutto solo davanti a Todde, si fa ipnotizzare dall'estremo difensore imperiese
94' ancora Todde salva il risultato con una strepitosa parata su Dieci che calcia da pochi metri
La gara termina 1-0, ma senza uno strepitoso Todde poteva tranquillamente terminare 5-0!!!

17° giornata (2° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-SAMMARGHERITESE: 1-1. 35' Massaro (S), 61' Gaggero (A)
ALBISSOLA-MOCONESI: 3-0. 2' e 85' Piacentini, 68' Alessi
BUSALLA-IMPERIA: 1-0. 28' Cagliani
GENOVA CALCIO-RAPALLO: 2-2. 5' Riggio (G), 33' Raso (G), 63' Salku (R), 73' Trivino (R) 
RIVASAMBA-MAGRA AZZURRI: 0-1. 44' Musetti
VALDIVARA 5 TERRE-SESTRESE: 3-1. 23' Venturelli (S), 30' e 60' Mozzachiodi (V), 92' Perrone (V)
VENTIMIGLIA-RIVAROLESE: 4-5. 6' e 55' Dominici (V), 9' Salzone (V), 13' e 27' Mura (R), 32' e 77' Memoli (R), 44' Chiarabini (R), 53' Eugeni (V)
VOLTRESE-VADO: 1-2. 4' Donaggio (Va), 48' Sassari (Va), 50' Siligato (Vo)
CLASSIFICA
Albissola 37 
Genova Calcio 32
Vado 32
Rivarolese 29
Valdivara 5 Terre 26
Moconesi 24
Busalla Calcio 24
Imperia 23
Albenga 23
Ventimiglia 22
Sammargheritese 20
Rivasamba 19
Sestrese 17
Voltrese 17
Rapallo 17
Magra Azzurri 11

sabato 14 gennaio 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Busalla-Imperia sarà Emmanuel Crova della sezione di Chiavari, coadiuvato da Francesco Piccinini di Chiavari e Nicolo' Pasquini di Genova.
L'arbitro tigullino dirigerà i neroazzurri per la prima volta nella sua carriera.

Giudice sportivo

Squalificato per un turno Amerigo Castagna.
Ammonizione con diffida (4° infrazione) per Roberto Fici ed ammonizione (1° infrazione) per Arturo Ymeri.

venerdì 13 gennaio 2017

Fallimento dell’U.S. Imperia Calcio 1923. Il processo

Copio/incollo da imperiapost.it
Si è aperto ieri mattina in tribunale a Imperia il processo che vede imputati Gianfranco Montali e Bruno Paparella per il fallimento dell’US Imperia Calcio 1923, nel 2009. Davanti al collegio presieduto dal giudice Donatella Aschero, sono sfilati due testimoni chiave dell’accusa, il commercialista Giuseppe Musso, curatore fallimentare dell’Us Imperia Calcio, e Gino Marzola, Maresciallo della Guardia di Finanza che condusse le verifiche contabili sulla società.
GIUSEPPE MUSSO
“Bruno Paparella a mio modo di vedere è la classica persona che si è trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ha gestito l’Imperia sino al fallimento, io l’ho definito un prestanome, una testa di legno. Quando è stato nominato amministratore unico, l’Imperia non esisteva già più. Gianfranco Montali? Era l’amministratore di fatto della società, anche se era solo socio e non ha mai ricoperto ruolo interni all’Imperia. Era certamente più in grado lui che il figlio Alessandro, amministratore unico per diversi anni, di fornire spiegazioni dettagliate sulla società.
Le cause del fallimento? Impossibile ricostruire una situazione veritiera. Sino al 2006 la contabilità della società esiste, anche se presentata molto in ritardo. C’erano già grandi perdite, in quanto la gestione della squadra di calcio comportava costi insostenibili sia per la società che per gli sponsor che per l’intera città. Dal 2006 in poi, non ho più ricevuto bilanci. E’ stato molto difficile ricostruire i movimenti finanziari dell’Imperia. A conti fatti, al momento del fallimento figurava un passivo di 150 mila euro per quel che concerne i creditori normali e 1 milione e 600 mila euro di passivo con Equitalia.
La contabilità presentata dalla società era inattendibile, il quadro patrimoniale scollato. Ci fu poi un episodio particolare su cui mi sono soffermato a lungo. L’acquisto da parte di Alessandro Montali di un immobile sito a Porto Maurizio, poi rivenduto all’Imperia Calcio per 85 mila euro. Subito dopo l’atto notarile di acquisto, l’immobile venne rivalutato 120 mila euro e successivamente rivenduto per una cifra pari a 175 mila euro. Probabilmente un’operazione per coprire le perdite del bilancio”.

GINO MARZOLA
“Mi occupai della verifica dei conti dell’Imperia Calcio dal gennaio all’agosto del 2007. Riscontrammo svariate irregolarità.  Per i periodi di imposta dal 2003 al 2004, la società non presentò alcuna dichiarazione dei redditi, risultando dunque come evasore totale. Per quanto concerne gli anni dal 2005 al 2007, riscontrammo gravi irregolarità, movimentazioni non registrate sui libri contabili, la mancata indicazione delle modalità di pagamento e riscossione sullo stato patrimoniale, pagamenti che non trovavano spiegazione in alcuna operazione commerciale.
A esclusione del contributo del Comune di Imperia, gli incassi ogni anno erano superiori, e di molto, alle fatture. Nel 2007 trovammo tutte le scritture contabili in bianco. I bilanci non vennero mai depositati in Camera di Commercio sino al 2005, mentre nel 2006 non vennero neanche approntati.
Riscontrammo il superamento dei limiti di evasione per quanto concerne Iva e imposte dirette. Sentimmo inoltre molti giocatori per fare chiarezza sui pagamenti in nero degli stipendi. Furono parecchi quelli che raccontarono di aver ricevuto i soldi in nero direttamente da Gianfranco Montali”.

Riviera24.it aggiunge:
Oggi in aula davanti al collegio presieduto dal giudice Donatella Aschero con a latere Cristina Lungaro e Laura Russo, c’era l’ex presidente dell’Imperia assistito dai suoi difensori. Il pubblico ministero in questa vicenda è Alessandro Bogliolo che ha chiamato a testimoniare ufficiali e sottufficiali della guardia di finanza che avevano spulciato documenti relativi alla gestione della compagine calcistica. E’ emerso che negli anni 2003/2004 non avevano presentato alcuna dichiarazione dei redditi ed erano emerse delle irregolarità anche nella gestione del libro giornale. “Documenti tenuti in modo spartano. Era una amministrazione di evasori totali”, ha sottolineato il sottotenente Gino Marzola che in aula ha anche ricostruito l’attività investigativa delle fiamme gialle. Ma c’erano anche pagamenti in nero per i giocatori “Tanto è vero che abbiamo sentito anche i calciatori”, ha aggiunto il sottufficiale.
Il pm oggi in aula ha chiesto il deposito di due memorie presentate da Montali durante l’attività d’indagine nel 2007, 2011 e 2013.

Scontri diretti. Busalla VS Imperia

Busalla ed Imperia si sono affrontate, in terra genovese, 6 volte: il bilancio è di 2 vittorie dei neroazzurri e 4 pareggi, 4 i gol realizzati dal Busalla e 8 dall'Imperia. L'ultima vittoria neroazzurra risale al 08-01-2006.
Questo è il tabellino della partita:
BUSALLA-IMPERIA: 0-3
RETI: 42' e 63' Mazzei, 51' rig. Bocchi
BUSALLA: Pittaluga, Damonte, Ognjanovic, Bisio (86' Monti), Ottoboni, Mulonia (70' Spagnolo), Narizzano, G.Repetto, Alizia, M.Capanni (63' Mignone), Chiodetti. All. Balbi
IMPERIA: Soldano, Benassi, Vago (81' Panizzi), Notari, Bocchi, Di Placido; Gorretta, Siciliano, Mazzei, De Simeis (74' Tenuta), Chiarlone (74' Garibbo). All. Riolfo
ARBITRO: Brunoro di Chiavari
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Busalla Calcio

Il Busalla di mister Gianfranco Cannistrà è attualmente 10° in classifica ed ha totalizzato 21 punti, frutto di 5 vittorie (3 in casa e 2 in trasferta), 6 pareggi (2 in casa e 4 in trasferta) e 5 sconfitte (3 in casa e 2 in trasferta). I gol fatti sono 17 (9 in casa, 8 in trasferta) e quelli subiti 19 (8 in casa e 11 in trasferta).
Cannonieri Bianco Blu:
8 RETI: Comapagnone
2 RETI: Roselli
1 RETE: Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Dieci, Ottoboni, Piccardo, Velastagui
La gara d'andata, disputata l'18 settembre 2016, era terminata 4-0, grazie alle reti di Celotto, De Simeis, Zambon e Faedo.
Per aggiornamenti della rosa del Busalla, fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 12 gennaio 2017

Avanti un altro

Nuovo acquisto per i neroazzurri che hanno tesserato il difensore Simone Pollero.
Nato a Noli (SV) il 12 marzo 1993, ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Savona e del Genoa per poi trasferirsi, nel febbraio del 2013 al Renate (Serie D). Nella stagione 2013-2014 ha iniziato nel Quiliano (Eccellenza) per poi trasferirsi al Verbania (Serie D) dove ha collezionato 15 presenze senza realizzare gol. Nella stagione successiva è passato alla Novese (Serie D) ed il suo score è di 19 presenze e 3 gol fatti.
Altra stagione, altra squadra, questa volta il Cisarano (Serie D), 6 presenze e 0 gol fatti, ed a gennaio il ritorno alla Novese (Serie D), 11 presenze e 0 gol fatti.
Questa la sua prima dichiarazione in neroazzurro: “Ho scelto Imperia perchè è una piazza importante e si concilia bene con il mio luogo di lavoro”

La grande sfida

Dopo il dodicesimo giocatore che ha lasciato la squadra neroazzurra, si potrebbero sfidare due Imperia, quella dei tagliati e quella dei reduci.
Imperia dei tagliati, schierata con un 4-4-1-1: Trucco, Alberti, Battipiedi, Feliciello, Basso, Celotto, Colavito, Moraglia, Zambon, De Simeis, Gallo.
Imperia dei reduci, schierata con un 4-4-2: Todde, Ambrosini, Fici, Laera, Ravoncoli, Corio, Calzia, Giglio, Sanci, Ymeri, Castagna.
Chi vincerebbe secondo voi?

Coppa Italia Eccellenza. Finale

La Sestrese ha vinto la Coppa Italia di Eccellenza sconfiggendo, ieri sera al "Macera" di Rapallo, il Moconesi per 3-1: le reti dei verdestellati portano le firme di Leto, Venturelli e Merialdo, mentre quella dei biancorossi quella di Mosto, autore del momentaneo 1-1.
la Sestrese alza al cielo la quarta Coppa Italia regionale (dopo quelle del ’98 , del 2005 e del 2008, a cui si aggiunge lo storico successo nazionale del ’91) diventando così la formazione ligure che ha vinto più volte questo Trofeo.




Classifica marcatori

18 RETI: Parodi (Genova calcio)
14 RETI: Mosto (Moconesi)
12 RETI: Piacentini (Albissola), Di Pietro (Vado)
10 RETI: Mura (Rivarolese)
9 RETI: Sighieri (Rivarolese)
8 RETI: Compagnone (Busalla), Battaglia (Sestrese)
6 RETI: Cargiolli (Albissola), Battipiedi (Imperia), Romano (Rivasamba), Massaro (Sammargheritese), Miceli (Ventimiglia)
5 RETI: Zambon (Imperia), Salku (Rapallo), Marrale (Sammargheritese), Maggiore (Valdivara), Boggiano (Voltrese)
4 RETI: Gaggero, Raiola (Albenga), Sancinito (Albissola), Ilardo (Genova calcio), Fontana (Rivasamba), Mossetti (Sestrese), Aurelio (Vado), Pesare (Valdivara), Cardillo (Voltrese)
3 RETI: Fanelli (Albenga), Alessi, Romei (Albissola), Bennati (Genova calcio), Malafronte (Imperia), J.Antonelli (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Nicolini (Rivasamba), Carbone (Sammargheritese), Migliaccio (Sestrese), Trotti (Ventimiglia), Marchi (Valdivara)
2 RETI: Bertuccelli, Perlo (Albenga), Bennati (Albissola), Roselli (Busalla), Cappannelli, Traverso (Genova calcio), Castagna, Celotto (Imperia), Conodera, Giannini,, Michi (Magra Azzurri), Bacigalupo (Moconesi, 1 Rivasamba), Maffei, Mengali, Vagge (Rapallo), Memoli, Oliviero (Rivarolese), Latin (Rivasamba), Sighieri (1 Rivarolese, 1 Busalla), Cilia (Sammargheritese), Venturelli (Sestrese), Job (Vado), Cafournelle, Dominici, Eugeni, Mamone, Principato, Salzone (Ventimiglia), Siligato (Voltrese)
1 RETE: Calcagno, Cesari, Gerini, Marrale, Pastorino, Praino (Albenga), Aslanaj, De Mattei, Doffo, Piana (Albissola), Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Dieci, Ottoboni, Piccardo, Velastagui (Busalla), Magni, Maisano, Riggio (Genova calcio), Corio, De Simeis, Faedo, Giglio, Risso, Sanci (Imperia), Mencarelli, Shqypi (Magra Azzurri), Asimi, Foppiano, Monticone, Rugari (Moconesi), Capo, Coluccini, Verrini (Rapallo), Castro, Chiarabino, Mura, Orero, Piccardo (Rivarolese), Naclerio, Paoletti (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Carbone, Ilardo, Mortola (Sammargheritese), Leto, Lipani, Tangredi (Sestrese), Clematis, Ghigliazza, Mora (Vado), Sbarra, Mozzachiodi, Ortelli, Paparcone (Valdivara), Ala, Alberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

mercoledì 11 gennaio 2017

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Valdivara 5 Terre" che ha visto la vittoria di Ymeri (5 punti), seguito da Ambrosini (3 punti) e Giglio (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
15 punti: Giglio
13 punti: Ambrosini
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Malafronte
5 punti: Ymeri, Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis
Appuntamento a domenica 22 gennaio, quando dovremo votare il migliore in campo contro l' Albissola.

Video. Imperia-Valdivara 5 Terre: 1-0


Il servizio della partita Imperia-Valdivara 5 Terre realizzato da calcioflashponente.it
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923

martedì 10 gennaio 2017

Il 12° uomo fuori dal campo

Il dodicesimo uomo non è il tifoso ma, nel caso dell'Imperia stagione 2016-2017, Mattia De Simeis, ennesimo giocatore che non fa più parte della rosa neroazzurra.
Il D.S. Salvatore Sassu ha così motivato l'addio: "De Simeis si trasferisce a Milano per motivi di lavoro, quindi non terminerà il campionato con noi".
Visti i precedenti (Feliciello, Moraglia, Battipiedi ecc), almeno questa volta sarà vero?

Ruspa-Ymeri-Calzia-Sancipensiero

Le dichiarazioni rilasciate a fine gara a rivierasport.it.
Alfredo Bencardino: "Un risultato meritato anche se siamo rimasti in 10 per un fallo secondo me non da espulsione, infatti non capisco come possa l'arbitro mandare fuori un giocatore per un fallo del genere, Abbiamo trovato più equilibrio, siamo riusciti a trovare le giuste misure e sicuramente in tutto questo il nuovo acquisto Arturo Ymeri è stato determinante".
Arturo Ymeri: "Abbiamo fatto una buona partita in particolar modo il primo tempo, abbiamo creato molte occasioni ma siamo stati sfortunati a non concretizzarli poi grazie al rigore abbiamo sbloccato la partita e nel secondo tempo ci siamo difesi bene. Sono contento per la vittoria anche perchè ci voleva veramente."
Matteo Calzia: "Mi sono trovato molto bene, è tanto che mi alleno con la prima squadra, aspettavo questo momento da tanto tempo e penso sia un giorno molto importante per me, per l'esordio e per la vittoria".
Gabriele Sanci: "Personalmente sono molto contento per il risultato: è importante perchè fa morale nel gruppo, soprattutto ci ripaga dei sacrifici fatti nel periodo delle festività. Meritavamo di uscire dal momento negativo e speriamo di continuare così perchè siamo un ottimo gruppo e stiamo lavorando bene".