sabato 6 giugno 2020

La nostra storia. I Presidenti

FABRIZIO GRAMONDO

Fabrizio Gramondo, Presidente dall'A.S.D. Imperia 1923 dal 13 maggio 2013 a oggi.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

venerdì 5 giugno 2020

La nostra storia. I Presidenti

FABIO RAMOINO e ANGELO TAURO


Fabio Ramoino e Angelo Tauro, Presidenti dall'A.S.D. Imperia 1923 dal 13 novembre 2012 al 13 maggio 2013.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

giovedì 4 giugno 2020

La nostra storia. I presidenti

MARCO ALBERTI


Marco Alberti, Presidente dall'A.S.D. Imperia 1923 dal 13 luglio 2012 al 19 novembre 2012.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

mercoledì 3 giugno 2020

La nostra storia. I Presidenti

ANTONIO GAGLIANO


Antonio Gagliano, Presidente dall'A.S.D. Imperia Calcio dal 15 maggio 2008 al 13 luglio 2012.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

martedì 2 giugno 2020

La nostra storia. I Presidenti

BRUNO PAPARELLA


Bruno Paparella, Presidente dall'U.S. Imperia 1923 dall' 11 maggio 2008 al 29 luglio del 2009.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

lunedì 1 giugno 2020

Pajassi !!!


Il Consiglio Federale, inizialmente fissato per il 4 di giugno, è stato spostato a lunedì 8 giugno.
Bisognerà, quindi, aspettare ancora per capire se saranno ratificate le proposte della L.N.D. per la conclusione dei Campionati (retrocessioni delle ultime 4 classificate dalla Serie D in Eccellenza e deroga ai Comitati Regionali per i verdetti stagionali).
E' l'ennesimo rinvio di una Federazione gestita in modo a dir poco ridicolo!

domenica 31 maggio 2020

La nostra storia. I Presidenti

GIANFRANCO MONTALI


Gianfranco Montali, Presidente dall'U.S. Imperia 1923 dal 19 febbraio 2003 all' 11 maggio 2008.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

sabato 30 maggio 2020

Lupopensiero

Alessandro Lupo intervistato da rivierasport.it: "La mia intenzione è quella di proseguire, dobbiamo incontrarci. Una mia conferma dipende dal progetto, da quello che mi dirà la società e dalle possibilità che ci sono per la categoria. A Imperia ho vissuto una stagione molto bella per me, se proseguissimo con l'ossatura della squadra di quest'anno e facessimo qualche innesto importante per la categoria, continuerei volentieri.
Prima di valutare altre situazioni voglio dare la priorità all'Imperia anche per quello che si è creato. Offerte? Questo è il mio lavoro, ma penso che nel circondario in Serie D Imperia sia una delle piazze più importanti.
Daniele Molino con me, nell'anno di Sanremo, ha avuto fino alla trequarti un impatto devastante, disputando un campionato eccellente. Con lui ho avuto un ottimo rapporto, è un giocatore forte e mi sono trovato benissimo. Molino è un profilo importante, un top player della categoria.
Marco Manis è un portiere di assoluta affidabilità soprattutto per iniziare il gioco da dietro: in questa situazione penso che sia il numero uno in assoluto.
A livello di under ho dei ragazzi molto validi, come Minasso, i due Carletti, Fazio, Ferrara e qualcuno del settore giovanile. Avremo così la possibilità di fare grandi cose.
In questo momento le risorse sono limitate, ci sono imprenditori che stanno andando avanti da soli con la grande mano di Eugenio Minasso. Ora c'è da capire cosa vogliono fare, sperando anche dell'aiuto dell'Amministrazione Comunale che quest'anno era sempre presente allo stadio, con in primis il Sindaco Claudio Scajola che è il nostro primo tifoso, una cosa di cui sono orgoglioso. A livello di ambiente è però è tutto incredibile: non mi ricordo un entusiasmo così ad Imperia.
In accordo con la società se io rimarrò resteranno con me nello staff Matteo Fiani e Gianni Minori. Questa è una cosa che chiederò alla società.
Edoardo Capra vuole dare priorità come me all'Imperia per continuare il percorso iniziato. E' diventato un beniamino dei tifosi, ma è anche un giocatore importante. Penso che messo nel contesto giusto potrà fare la differenza anche in Serie D. Ma non solo lui, visto che quest'anno tutti i giocatori hanno fatto un grande lavoro".

venerdì 29 maggio 2020

panDemonio

Da qualche ora circola sui social network, realizzata da qualche spiritosone della città delle baracche, l'immagine di una maglietta celebrativa neroazzurra che recita “Grazie panDemia”: si fa ovviamente riferimento è allo stop ai Campionati che sta per consegnare all'Imperia la promozione in Serie D.
Sulla pagina facebook degli  “Ultimi Romantici Imperia” la risposta: "Scherzare su una pandemia che sta mettendo in ginocchio un mondo intero e facendo migliaia di vittime rende voi ancora più ridicoli di quello che siete già... ma purtroppo fa parte di voi... da quando siete nati fate figuracce, non vi smentite mai.
Felici e onorati di non essere come voi.
Siete il nulla da sempre e per sempre!
Sanremo merda"

Parole sacrosante: oltre all'opportunità di scherzare su una situazione del genere, ma quanto gli roDe?

giovedì 28 maggio 2020

La nostra storia. I Presidenti

BENEDETTO PIRO

Bettino Piro, Presidente dall'U.S. Imperia 1923 dal 18 luglio 2002 al 19 febbraio 2003.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

mercoledì 27 maggio 2020

La nostra storia. I Presidenti

FABRIZIO VINCENZI


Fabrizio Vincenzi, Presidente dall'U.S. Imperia 1923 dal  17 agosto 2001 al 18 luglio 2002.
(tutte queste informazioni sono tratte da "Imperia calco, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra)

martedì 26 maggio 2020

Il neroazzurro dell'anno. Edoardo Capra

La fine anticipata del Campionato 2019-2020 pone termine anche al sondaggio "Il neroazzurro dell'anno" vinto, in questa stagione, da Edoardo Capra.
Questa la classifica finale:
27 punti: Capra
25 punti: Giglio
12 punti: Sancinito
7 punti:  Sassari
6 punti: Virga
5 punti: Donaggio, Pellegrino, Risso
3 punti: M. Carletti, Fazio
1 punto: Martelli, Scannapieco
"EC7" segue, in questo speciale concorso, Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna,  Giuseppe GiglioAlessandro AmbrosiniArturo Ymeri e ancora Giuseppe Giglio vincitori nelle 12 stagioni precedenti.
Appuntamento alla prossima stagione, per una nuova edizione de "Il neroazzurro dell'anno".

lunedì 25 maggio 2020

MOLINO... stro?

Cominciano i circolare i primi nomi di possibili acquisti per l'A.S.D. Imperia 1923 in vista della assai probabile Serie D. Il primo è quello di Daniele Molino.
Conosciamolo meglio.
Daniele Molino, nato a Ovilò, minuscola frazione del comune di Loiri Porto San Paolo, nei pressi di Olbia, il 15 gennaio 1987, ha una lunga carriera alle spalle, tutta giocata in Serie C e Serie D
Stagione: 2006-07. Squadra: TEMPIO. Serie: D. Pres.: 30. Gol: 5
Stagione: 2007-08. Squadra: TORRES. Serie: C2. Pres.: 29. Gol: 1
Stagione: 2008-09. Squadra: CESENA. Serie: C1. Pres: 2. Gol: 0
Stagione: 2009-10. Squadra: SORRENTO. Serie: C1. Pres.: 0. Gol: 0
Stagione: gen. 2010. Squadra: ALGHERO. Serie: C2. Pres.: 14. Gol: 2
Stagione: 2010-11. Squadra: TAVOLARA. Serie: D. Pres: 2. Gol: 0
Stagione: 2011-12. Squadra: SAVONA. Serie: C2. Pres: 13. Gol: 1
Stagione: 2012-13. Squadra: CASALE. Serie: C2. Pres: 12. Gol: 2
Stagione: gen. 2013. Squadra: SAVONA. Serie: C2. Pres: 8. Gol: 0
Stagione: 2013-14. Squadra: OLBIA. Serie: D. Pres: 26. Gol: 9
Stagione: 2014-15. Squadra: OLBIA. Serie: D. Pres: 28. Gol: 18
Stagione: 2015-16. Squadra: OLBIA. Serie: D. Pres: 25. Gol: 13
Stagione: 2016-17. Squadra: NUORESE. Serie: D. Pres: 21. Gol: 10
Stagione: 2017-18. Squadra: COMO. Serie: D. Pres: 33. Gol: 7
Stagione: 2018-19. Squadra: SANREMESE. Serie: D. Pres: 29. Gol: 12
Stagione: 2019-20. Squadra: LATTE DOLCE. Serie: D. Pres: 22. Gol: 4
Daniele Molino fa parte anche della “natzionale”, come viene chiamata la selezione sarda. Ha giocato dappertutto sull'isola, Tempio, Torres, Alghero, Olbia (tre stagioni da capitano giocate a livello stratosferico), Nuorese e Latte Dolce, compagini di Sassari, ed è stato amato senza distinzioni di colori.
Centrocampista offensivo, ha giocato come trequartista, ma anche come esterno sinistro, come lo ha impiegato a Sanremo da Alessandro Lupo, ruolo nel quale si trova a suo agio potendo concludere oppure cercare l’assist.
La carriera di un calciatore è spesso fatta di "Sliding Doors": Daniele Molino, all'età di 18 anni, vince il Campionato regionale di categoria con la Pro Olbia ed è acquistato dal Messina, allora in Serie A: gioca tutta la stagione ad alto livello con i pari età giallorossi ed è previsto il suo esordio nella massima Serie, nell'ultima gara di Campionato, contro il Palermo. Il venerdì sera precedente esce con gli amici e salta la convocazione.
Nel 2009 gli si ripresenta una nuova occasione: è acquistato dal Cesena, in Serie C1, ma, dopo due sole partite, si rompe il collaterale e salta tutta la stagione. Il direttore sportivo dei bianconeri Lorenzo Minotti lo vuole confermare, ma il suo procuratore non è d’accordo, "un errore che ora non avrei subìto", dichiara ancora adesso Daniele.
Infine, due curiosità riguardanti la vita del centrocampista sardo.
 Daniele Molino vanta un'amicizia davvero speciale, quella con il grande Gianfranco Zola, conosciuto al circolo golfistico di Puntaldia, dove il fuoriclasse del Chelsea, del Parma, del Napoli e del Cagliari andava a giocare. Domenico Molino, padre di Daniele, lavorava presso la struttura in qualità di manutentore e, tra una parola e l'altra, ha raccontato a "Magic box" di suo figlio, promessa del calcio sardo.
Gianfranco Zola, sfruttando le sue conoscenze, era riuscito a far fare a Daniele un provino con una squadra inglese, ma non se ne fece nulla.
Il padre di Daniele, Domenico Molino, è stato ucciso con due fucilate all'alba del 22 dicembre 2011 da un operaio di Ovilò, Antonio Quaglioni, per futili motivi, cioè l'invidia per la supremazia nella caccia al cinghiale, che sono costati all'omicida la condanna all'ergastolo, un omicidio tanto brutale quanto assurdo, una ferita che mai si rimarginerà nel cuore di Daniele.

domenica 24 maggio 2020

ECiao???

Secondo quanto riportato questa mattina da dilettantissimo.tv, "EC7, al secolo Edoardo Capra starebbe per trasferirsi al Vado. Questo quanto scritto sul portale
"Dilettantissimo ha ricevuto un’indiscrezione poi confermata dai diretti interessati: il matrimonio tra il Vado di Franco Tarabotto ed Edo Capra è davvero vicinissimo. Scriviamo vicinissimo perché, come tutti, sappiamo che lo svincolo del cartellino sottoscritto con l’Imperia avverrà  a fine stagione ossia ia il 30 giugno. Quindi formalmente potremmo definirlo ufficiale al momento della firma. Conoscendo i due, pensiamo  che difficilmente verranno meno alla parola che si sono dati.

Poche ore dopo è arrivata, però, la smentita dello stesso "EC7" che ha dihciarato: "Dopo aver preso visione dell’articolo secondo il quale avrei già un accordo con la Società Vado, verso la quale nutro una stima ed un affetto che penso sia agli occhi di tutti da sempre, non posso che smentire quanto scritto.
Non ho avuto alcun contatto con nessun dirigente della mia squadra attuale, l’Imperia, alla quale sono legato e dove sono tutt’ora tesserato ed in attesa di sapere in che serie si troverà a giocare l’anno prossimo.
Non mi pare il caso di creare incompresioni di questo tipo così presto ed in un periodo come quello che stiamo vivendo, sia per rispetto dell’Imperia che per tutte le altre squadre che potrebbero avere, come ogni anno, la volontà di contattarmi.
Smentisco quindi ogni voce riguardo una mia firma con qualsiasi squadra.
Sono un giocatore dell’Imperia e fino a che non ci sarà più chiarezza sul futuro del calcio Ligure resterò tale".
Cominciamo presto...

La Serie D che verrà

In attesa del 3 giugno, data fissata per l'ufficializzazione, da parte della F.I.G.C., vediamo come potrebbe essere composto il girone A della Serie D 2020-2021, dopo le decisioni di ieri del Consiglio L.N.D. che ha decretato che, dalla Serie D, retrocederanno in Eccellenza le ultime quattro e la promozione delle prime Classificate dall'Eccellenza alla Serie D.
C'è ancora da capire se ci saranno retrocessioni dalla Serie C e chi saranno le otto squadre ripescate dall'Eccellenza alla Serie D dopo l'annullamento degli spareggi nazionali (in lizza c'è il Sestri Levante).
Ecco il possibile girone A della prossima Serie D
BORGOSESIA
BRA
BUSTO 81
CARONNESE
CASALE
CHIERI
DERTHONA
FOSSANO
GHIVIZZANO BORGO A MOZZANO
IMPERIA
LAVAGNESE
PONTDONNAZ HONE ARNAD
PRATO
REAL FORTE QUERCETA
SANREMESE
SAVONA
SERAVEZZA POZZI
?
Che ne dite?