sabato 23 settembre 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Sammargheritese (fischio di inizio partita alle ore 15,30) sarà Matteo Campagni di Firenze, coadiuvato da Nicolò Pasquini e Renzo Piero Pisani di Genova.
Il direttore di gara fiorentino dirigerà i neroazzurri per la prima volta nella sua carriera.

Giudice sportivo

Ammonizione (1° infrazione) per Fabio Laera e Gabriele Sanci.

La gara Ventimiglia-Busalla, sospesa al 49° per vento, sarò recuperata il 1 novembre 2017, data nella quale saranno disputate le semifinali di Coppa Italia Imperia-Rivarolese e Valdivara 5 Terre-Serra Riccò.

Stagione 2017-2017. Meccanismi di promozione e retrocessione


Promozione al Campionato Nazionale di Serie “D” 2018/2019
La prima classificata è promossa al Campionato Nazionale di Serie “D”, la seconda classificata parteciperà, unitamente alle seconde classificate dei gironi delle varie Regioni agli spareggi per l’acquisizione di n° 7 (sette) posti a completamento dell’organico del Campionato Nazionale di Serie “D” i cui termini, modalità e norme di svolgimento saranno resi noti con successivo comunicato ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti.

Retrocessioni
Retrocederanno al campionato di Promozione Stagione sportiva 2018/2019:
Una squadra direttamente: quella classificatasi all’ultimo posto del girone;
Due squadre (identificate come terzultima e penultima) come da regolamento dei play out.
In caso di tre retrocessioni dal Campionato Nazionale Dilettanti dovrà retrocedere anche la squadra identificata come quartultima classificata. In caso di promozione al Campionato Nazionale Dilettanti della 2^ classificata del Campionato di Eccellenza non è prevista retrocessione per la quartultima classificata.
In caso di quattro retrocessioni dal Campionato Nazionale Dilettanti dovranno retrocedere anche le squadre identificate come quintultima e quartultima classificate. In caso di promozione al Campionato Nazionale Dilettanti della 2^ classificata del Campionato di Eccellenza non è prevista la retrocessione per la quintultima classificata.

venerdì 22 settembre 2017

Scontri diretti. Imperia VS Sammargheritese

Imperia e Sammargheritese si sono affrontate 30 volte nella loro storia: il bilancio delle 14 gare giocate al “Nino Ciccione” è di 11 vittorie dei neroazzurri e 4 pareggi, 43 i gol fatti dagli imperiesi, 14 i gol fatti dai genovesi.
Tra queste vittorie, la più eclatante risale alla stagione 1929-1930, Campionato di Seconda Divisione. Questo il tabellino della gara disputata il 03-11-1929 tra l'Imperia ed il Tigullio S.Margherita, la vecchia denominazione della Sammargheritese.
IMPERIA-TIGULLIO S.MARGHERITA: 11-0
RETI: 3 Geneasi, 3 Demaurizi, 2 Decandia, 2 Poggi, Scevola
IMPERIA: Gemelli, Stegani, Casazza, Anzi, Bossano, Carzino, Scevola, Poggi, Decandia, Geanesi, Demaurizi. All. Scevola
ARBITRO: Moretti di Genova
L'ultima vittoria dell'Imperia risale al 9 novembre 2014.
IMPERIA-SAMMARGHERITESE: 3-1
RETI: 10' e 85' Castagna, 25' Fontana, 90' Prunecchi
IMPERIA: Trucco, Laera, Massi, Franco (64' Bruno), Battipiedi, Corio, Ambrosini, De Simeis, Prunecchi, Roda (79' Dominici), Castagna. All. Bocchi
SAMMARGHERITESE: Raffo, Criscuolo (60' Maura), Mauro, Cogno, Mortola, Di Carlo, Carbone (86' Martino), Bacigalupo, Cacciapuoti (78' Ilardo), Bertorello, Fontana. All. Camisa
ARBITRO: Saffioti di Genova
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.C.D. Sammargheritese 1903

ANNO DI FONDAZIONE: 1903
COLORI SOCIALI: Arancione Blu
CAMPO SPORTIVO: "Senator Eugenio Broccardi Eugenio" di Santa Margherita Ligure. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET:
PRESIDENTE: Andrea Lenzo
VICE PRESIDENTE: Michele Amandolesi
DIRETTORE SPORTIVO: Marco Camisa
TEAM MANAGER: Alessandro Frignani
ALLENATORE: Marco Camisa
LA ROSA
PORTIERI: Raffo Mattia (95), Santarello Giacomo (99), Bussanich Simone (99)
DIFENSORI: Maura Nicolò (92), Maucci Gabriele (90), Mortola Davide (91), Del Cielo Giorgio (98), Bozzo Giulio (97), Zhaboli Gabriele (99), Casarini Gabriele (99), Bosetti Lorenzo (96)
CENTROCAMPISTI: Gambarelli Filippo (98), Privino Valentino (97), Masi Luciano (97), Cilia Stefano (96), Marcelli Simone (98), Dapelo Matteo (99), Gaglio Federico (96), Amandolesi Andrea (99)
ATTACCANTI: Marrale Oscar (87), Neirotti Corrado (85), Cagnazzo Elia (98), Cannella Francesco (00)

DIRIGENZA DA VERIFICARE

Balbopensiero

Guido Balbo, intervistato da rivierasport.it
Pareggio all'esordio con la Sestrese, c'è rammarico da parte vostra? "Assolutamente. Loro sono una squadra molto giovane e ben organizzata, ma noi secondo me lì abbiamo perso due punti perchè avremmo potuto tranquillamente vincere, dovevamo solamente finalizzare un po' di più. Dispiace, dopo le tre vittorie su tre in Coppa, avere avuto un piccolo rallentamento anche se sul campo della Sestrese non credo vinceranno in tanti. Dispiace a noi, al mister e alla società ma non vediamo l'ora di scendere in campo domenica per tornare a vincere. Quest'anno non possiamo sbagliare".
Appunto domenica la prima in casa contro la Sammargheritese, obiettivo tre punti? "Si, stiamo preparando la partita in maniera maniacale con il mister. Abbiamo avuto questo piccolo stop, ma dobbiamo subito far capire che quest'anno in casa l'Imperia non deve mai perdere".
Personalmene come ti stai trovando in questa nuova esperienza in nerazzurro? "Benissimo sia con il mister che con i compagni. Bencardino l'ho già avuto e oltre a essere un bravo allenatore è un'ottima persona. Ti fa dare qualcosa di più in campo perchè è un grande motivatore. Come mi ero trovato bene anni fa, mi sto trovando alla grande quest'anno. Non vedo l'ora di contraccambiare con i fatti la fiducia che mi è stata data".
Obiettivo finale la promozione? "Si personalmente ho firmato con l'Imperia per aiutarla a salire nella categoria che merita. Questa piazza e questi tifosi meritano la D: la gente c'è, i Samurai ci sono, la squadra c'è e la società pure. Ora sta a noi sul campo fare ciò che ci è stato detto di fare, cioè vincere".

giovedì 21 settembre 2017

L'Alfredo furioso

Alfredo Bencardino incazzatissimo dopo il pareggio esterno contro la Sestrese: ecco il suo sfogo raccolto da Diego David sul Secolo XIX:
"Dobbiamo imparare a giocare da squadra, così proprio non va. O qualcuno dei miei giocatori cambia atteggiamento e in fretta o dovrò fare altre scelte, puntare su calciatori più portati al sacrificio. La scorsa stagione abbiamo disputato un girone di ritorno da record perché giocavamo da squadra, tutti a correre e a pressare. Quest’anno in campo si punta sulle qualità dei singoli pensando che prima o poi la sblocchiamo, ma è una forma mentale sbagliata e pericolosa. Dobbiamo subito voltare pagina.
«Due punti gettati al vento: 7/8 palle goal sciupate e poi la doccia gelata. Se  manca lo spirito di gruppo, occorre caso mai sopperire con maggiore cinismo, chiudere le partite senza nemmeno correre il rischio di farsi rimontare.
Non pretendo che a sacrificarsi debba essere, per esempio, Daddi che per carta d’identità ha un altro compito, quello di essere implacabile sotto rete, ma non possiamo permetterci altri giocatori in campo che rinunciano a fare pressing.
Sono contento di chi è arrivato sono, invece, deluso dall’ atteggiamento della squadra".

Settore giovanile. Il punto

Juniores
Imperia-Serra Riccò: 4-3
Esordio vincente per la Juniores dell'Imperia. Una vera e propria goleada finita con il risultato di 4-3. Ad aprire le danze è stato il nero-blu Martini al 7'. Il pari arriva al 22' ad opera del genovese Poggio. Il prim tempo termina con il risultato di 1-1. La ripresa riparte all'insegna del Serra Riccò che va a segno al 52' con Ronci e al 60' con Marchesi. Partita praticamente finita, ma la reazione degli imperiesi arriva con il goal di fatnassi al 72', tre minuti dopo e arriva il pari con Vassallo L.. E' la magia di Zottolo a decidere il match all'85'.
Un match molto vivace, che premia l'Imperia più caparbio nella ricerca della vittoria.
Imperia: Filiberto, N. Vassallo, Merano, Tahiraj, Meda, Fatnassi, Martini, Semeria, L. Vassallo, Cosenza, Mane
Serra Riccò: Costa, Ronci, Molini, M. Montecucco, Marchesi, Massa, Lombrado, Campello, Poggio, A. Montecucco, Buonomo

Allievi 2001 
Imperia-Pontedecimo: 4-0

Allievi B 2002
Pontedecimo-Imperia: 1-3
Per i neroazzurri a segno Sasso (doppietta) e Somà.

Giovanissimi 2003
Cairese-Imperia: 3-3
Per i neroazzurri a segno Laze, Cosentino e Guidi.

Giovanissimi B 2004
Imperia-Finale: 4-4
Per i neroazzurri a segno Moro (doppietta) Ascheri (doppietta).

mercoledì 20 settembre 2017

Classifica marcatori

3 RETI: Bertuccelli (Valdivara)
2 RETI: Corvi, Cupini (Fezzanese), Marrale (Sammargheritese), Chiarabini (Rivarolese)
1 RETE: Lorenzini, Maggiore (Fezzanese), Ymeri (Imperia), Dell'Ovo, Duranti, Sanguineti (Moconesi), Romei (Molassana), Mura (Rivarolese), Cilia (Sammargheritese), De Persiis (Sestrese), Grasso (Valdivara)

martedì 19 settembre 2017

Video. Sestrese-Imperia: 1-1

video


Il servizio della partita Sestrese-Imperia realizzato da ASDIMPERIA1923
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923 al quale vi invito ad iscrivervi per avere in anteprima tutti i filmati.

Giglio-Ymeripensiero

Interviste rilasciate a  rivierasport.it
Arturo Ymeri: "Abbiamo fatto noi la partita come era prevedibile però sul vantaggio non abbiamo gestito bene perchè con le occasioni da noi create dovevamo riuscire a chiuderla prima.
Una squadra esperta come la nostra una partita del genere dovevamo chiuderla. Sicuramente in settimana lavoreremo sugli errori fatti per cercare di non commettere più questi errori che oggi ci hanno sicuramente penalizzato".
Giuseppe Giglio: "Il debutto della squadra mi è piaciuto, siamo un'ottima squadra e stiamo tutti bene ma soprattutto tutti teniamo a fare bene.
L'1-1 contro la Sestrese? Siamo davvero arrabbiati perché erano tre punti da portare a casa, solo che non siamo riusciti a chiuderla: quindi d'accordo con Ymeri".

lunedì 18 settembre 2017

Chi mal comincia...

L'Imperia di Alfredo Bencardino toppa la prima di Campionato (perché un pareggio contro questa Sestrese, perdonateci, è una mezza sconfitta) e deve già rincorrere le altre favorite, sulla carta, alla vittoria finale, in primis la Fezzanese che ha asfaltato (6-0) il Serra Riccò e la Rivarolese (3-0) che si è sbarazzata dell'Albenga (anche se bisognerà misurare la consistenza delle rispettive avversarie).
Delle "grandi", o presunte tali, cade il Vado, sconfitto in casa dal Pietra Ligure che, però, in Coppa Italia, aveva destato una buona impressione, mentre occhio al Valdivara 5 Terre, vittorioso in rimonta contro il Moconesi, perché chi ha nelle sue fila un attaccante come Bertuccelli (3 reti nella gara d'esordio) deve essere sempre temuto.
Ma veniamo a noi: la squadra che aveva vinto nelle tre gare di Coppa Italia (contro Ventimiglia , Albenga  e Pietra Ligure,) e viaggiato con una media di quasi tre reti a partita, con un super Daddi autore di 6 reti, ha tenuto in mano il pallino del gioco per quasi tutta la gara e trovato il vantaggio poco dopo il quarto d'ora della ripresa, grazie ad una punizione del migliore in campo, Arturo Ymeri.
Dopo aver colpito una traversa con Risso, quando la gara pareva incanalata verso un'importante vittoria, si è fatta beffare, a 10' dal termine da una rete del ventunenne De Persiis, alla prima realizzazione nel Campionato di Eccellenza.
Nessun campanello d'allarme, per carità, ma, purtroppo, ci si ritrova già ad inseguire con la  prospettiva non troppo allegra, alla prossima trasferta, di dover già fare visita proprio alla Rivarolese, gara che, già alla terza giornata, potrà darci molte risposte.
La squadra è stata integrata, negli ultimi giorni, con altri tre "ragazzini", ma l'impressione è che manchi ancora qualcosa nel reparto arretrato. Qualcosa che, ovviamente, visti i chiari di luna, non arriverà mai, ma che sarebbe opportuno tenere in considerazione, magari pescando fra gli svincolati della categoria o anche di categoria superiore. Ed in attacco, c'è sempre più il sospetto che, se non segna "Cavallo pazzo", si farà fatica a vincere le partite comincia a farsi largo.
Domenica, al "Nino Ciccione", arriverà la Sammargheritese reduce dalla roboante vittoria (3-0) contro il Genova calcio: un ottimo test per i neroazzurri che dovranno immediatamente alzare la testa e portare a casa i 3 punti per non far naufragare, con largo anticipo, le  speranze dei tifosi imperiesi.
(im1923 & portorino)

domenica 17 settembre 2017

1° giornata (andata). Sestrese-Imperia: 1-1

Questo pomeriggio, alle ore 15,30, agli ordini di Mattia Mirri di Savona, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta, sul terreno sintetico del "Piccardo" di Genova Borzoli, affronta la Sestrese di Pierluigi Lepore.
I neroazzurri iniziano il Campionato su un terreno tradizionalmente difficile, anche se, nelle ultime due stagioni, sono riusciti a vincere. Dopo la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia, grazie alle vittorie contro Ventimiglia , Albenga  e Pietra Ligure, è obbligatorio vincere per cominciare di slancio una stagione che dovrà essere vincente, dopo anni di anonimato.
Alla vigilia del Torneo nessuno, in casa neroazzurra si è nascosto. Alfredo Bencardino ha detto: "Siamo tra i favoriti ma sarà molto equilibrato, ci saranno quattro o cinque squadre che si giocheranno il titolo, bisogna essere bravi tutte le domeniche. Per arrivare in serie D bisogna rispondere punto su punto sul campo, sempre e comunque"
Gabriele Sanci: "Noi proveremo, dando il massimo, a conquistare il salto di categoria. Ma lo dovremo sudare in campo, e dimostrare di meritarlo davvero".
"Noi proveremo, dando il massimo, a conquistare il salto di categoria. Ma lo dovremo sudare in campo, e dimostrare di meritarlo davvero".
Sestrese ed Imperia si sono affrontate, in terra genovese, 29 volte: il bilancio è di 16 vittorie dei biancoverdi, 6 pareggi e 8 vittorie dei neroazzurri, 70 i gol realizzati dalla Sestrese e 32 dall'Imperia. L'ultima vittoria neroazzurra risale alla scorsa stagione, disputata il 09-10-2016, quando i neroazzurri vinsero 0-2.
LE FORMAZIONI
L'Imperia scende in campo con: Todde, Ambrosini, Calzia, Laera, Cocito, Balbo, Risso, Giglio, Daddi, Ymeri, Sanci.
La Sestrese risponde con: Rovetta, Rossi, Parodi, Ardinghi, Fiorentino, Occhipinti, Job, Cilia, Piroli, De Persis, Porrrata.
LA CRONACA
1' Sanci serve Daddi che tira prontamente: la sfera termina sopra la traversa
7' calcio d'angolo battuto da Ymeri, testa di Laera con la sfera che finisce a lato
14' assist di Ymeri per Daddi, anche in quest'occasione la conclusione non centra lo specchio della porta sestrese
16' scambio tra Sanci e Daddi, con quest'ultimo anticipato da Rovetta prima che riesca a tirare
22' primo cambio per la Sestrese: esce Occhpinti ed entra Lo Stanco
31' prima conclusione dei padroni di casa, con un tiro di Piroli bloccato senza patemi da Todde
33' Ymeri serve Sanci, tiro che termina a lato
38' assist di Balbo per Sanci che anche quest'occasione non frutta l'occasione
La prima frazione di gioco termina 0-0
47' Ambrosini serve Daddi, il cui tiro dalla distanza è bloccato da Rovetta
48' colpo di testa di Piroli, che termina a lato
53' ancora un assist di Ymeri per Daddi, il cui tiro a botta sicura è deviato da una gran parata di Rovetta
61' Imperia in vantaggio con una rete di Ymeri direttamente da calcio di punizione: 0-1
63' traversa colpita da Risso, servito da Sanci
71' secondo cambio per la Sestrese: esce Rossi ed entra Ferrante
73' doppio cambio per l'Imperia: escono Balbo e Risso ed entrano Cugge e Canu
80' pareggio dei padroni di casa grazie ad una rete di De Persiis, servito da un assist perfetto di Ferrante:1-1
90' terzo cambio per l'Imperia: esce Calzia ed entra S.Balbo
90' terzo cambio per la Sestrese: esce Job ed entra Manu
95' fischio finale

1° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

FEZZANESE-SERRA RICCO: 6-0. 27' e 48' Cupini, 63' e 68' Corvi, 80' Maggiore, 90' Lorenzini 
MOLASSANA-RAPALLO: 1-0. 16' Romei 
RIVAROLESE-ALBENGA: 3-0. 34' Mura, 55' e 70' Chiarabini 
SAMMARGHERITESE-GENOVA CALCIO: 3-0. 46' rig. e 62' Marrale, 65' Cilia
SESTRESE-IMPERIA: 1-1. 61' Ymeri (I), 80' De Persiis (S)
VADO-PIETRA LIGURE: 0-1. 92' rig. Baracco
VALDIVARA 5 TERRE-MOCONESI: 4-3. 19' Dell'Ovo (M), 31' Sanguineti (M), 45' Grasso (V), 47' Duranti (M), 65', 80' rig. e 88' Bertuccelli (V)
VENTIMIGLIA-BUSALLA: 0-0. SOSPESA PER VENTO
CLASSIFICA
FEZZANESE 3
RIVAROLESE 3
SAMMARGHERITESE 3
VALDIVARA 5 TERRE 3
MOLASSANA 3
PIETRA LIGURE 3
IMPERIA 1
SESTRESE 1
RAPALLO 0
VADO 0
MOCONESI 0
GENOVA CALCIO 0
ALBENGA 0
SERRA RICCO 0
VENTIMIGLIA 0 * 1 gara in meno
BUSALLA 0 * 1 gara in meno

sabato 16 settembre 2017

Ricominciamo

Dunque ci siamo. Inizia una nuova stagione ed i presupposti sembrano piuttosto buoni.
Detto che, a mio modo di vedere, la squadra manca ancora di un paio di elementi per potersi considerare completa, soprattutto in caso di infortuni o squalifiche, in mezzo al campo e in difesa, sembra che il potenziale offensivo sia davvero molto importante e questo potrebbe garantire una stagione con partite divertenti.
Al di là di come la si pensi su questa pseudo dirigenza, quello che conta è la squadra.
In queste categorie, soprattutto per le nobili decadute come l'Imperia calcio, per ricreare un minimo di seguito e di entusiasmo non c'è che una medicina: vincere e vincere da subito altrimenti anche se il pubblico si dimostrasse disponibile verso la squadra, trovarsi, come gli anni scorsi, a distanze importanti dalla vetta della classifica dopo poche giornate creerebbe immediatamente un clima di sfiducia per gente che già nutre estrema diffidenza verso la società.
L'inizio non è semplice con il debutto sempre insidioso (nessuno vorrebbe perdere la prima partita in casa) a Sestri e già alla terza l'insidiosissima trasferta con una Rivarolese reduce dall'aver appena eliminato il favoritissimo Vado in Coppa Italia.
Come al solito speriamo, consci che chi vive sperando...
(portorino)

La terna arbitrale


Arbitro di Imperia-Rivarolese sarà Mattia Mirri di Savona, coadiuvato da Manuela Sciutto ed Alexandru Frunza di Novi Ligure.
Mattia Mirri savonese ha già diretto i neroazzurri, in due occasioni: il 1 febbraio 2015, Imperia-Molassana: 1-1, quando si rese protagonista di una direzione di gara sconcertante, ed il 23 ottobre 2016, Imperia-Rivarolese: 3-1.

Tris di giovani



L'Imperia ha ingaggiato, a titolo definitivo, altri tre giovani calciatori: sono Enea Mane, Stefano Balbo e Leonardo Canu.
Enea Mane, nato ad Imperia il 16-12-1999, è un centrocampista cresciuto nelle giovanili dell'Imperia calcio.
Stefano Balbo, nato a Sanremo (IM) l'11-07-2000, è un terzino sinistro  che ha militato nelle giovanili dell'Argentina.
Leonardo Canu, centrocampista, nato ad Imperia il 30-09-1996, cresciuto nelle giovanili della Pro Imperia e dell'Argentina, ha esordito in Serie D col Vado nella stagione 2013-2014 (3 presenze, 0 gol), ha poi iniziato la stagione 2014-2015 nel Vado (Serie D, 8 presenze, 0 gol) per poi trasferirsi alla Lavagnese (Serie D), nella stagione successiva il trasferimento all'Argentina (Serie D, 11 presenze, 0 gol) e, nel 2016-2017, all'Alpignano (Eccellenza).

Settore giovanile. Il programma

Si parte subito forte con la formazione Juniores guidata da Paolo Ornamento che, come primo incontro del campionato Juniores Eccellenza, affronterà tra le mura amiche dello stadio “Nino Ciccione” il Serra Riccò alle ore 16:00.
La formazione Allievi 2001, guidata da mister Pisano, affronterà il Pontedecimo Domenica mattina alle ore 10.30 sul campo “Salvo” di Imperia.
In trasferta invece gli Allievi fascia B del 2002, guidati da mister Olivieri, che affronteranno anch’essi il Pontedecimo Domenica mattina alle ore 10:30 sul campo “Grondona” di Genova.
I Giovanissimi 2003, guidati da Franco De Col, saranno ospiti della Cairese sul campo “C.Brin” di Cairo Montenotte. La partita si disputerà Domenica mattina alle ore 10:30.
Infine i Giovanissimi fascia B 2004, guidati da mister Colavito, affronteranno il Finale al campo “Salvo” Sabato pomeriggio alle ore 16.30.

Comunicato settore Giovanile Imperia 1923

Prende il via ufficialmente lunedì il progetto della società ASD IMPERIA, del settore Scuola Calcio.
«Sono soddisfatto - dice il presidente Fabrizio Gramondo - del lavoro svolto in questi mesi. Siamo riusciti ad allestire uno staff all’altezza della situazione, vista la giovane età dei calciatori con cui andremo ad interagire. Avremo un gruppo di allenatori qualificati che si occuperà prettamente del settore scuola calcio.
Abbiamo riconfermato tutti i tecnici della passata stagione . Da lunedi scorso sono aperte le iscrizioni e, in controtendenza, abbiamo tenuto bassi i costi di partecipazione.
Per noi è l’anno zero ripartiamo dalla scuola calcio per poter avere nei prossimi anni tutte le squadre giovanili agonistiche. Vogliamo che chi inizia a tirare calci ad un pallone con noi possa poter arrivare negli anni alle categorie agonistiche giovanili o nella nostra prima squadra».
«L’obiettivo societario - sottolinea il responsabile  Mariano Vacca  - è ripartire dalla scuola calcio per arrivare in breve tempo a creare squadre agonistiche nelle categorie Giovanissimi e Allievi. I ragazzi si alleneranno nei  campi di Imperia " Salvo Piani " e Pontedassio, campi a 11 in sintetico di ultima generazione.  La voglia di fare e la competenza del nostro staff possono dare tanto ai bambini che iniziano a praticare questo sport».
Vi aspettiamo !
La Direzione Sportiva Settore non agonistico

venerdì 15 settembre 2017

Gianbopensiero

Intervista di rivierasport.it alla viglia dell'inizio del Campionato
Gianluca Bocchi domenica scatta l'Eccellenza: che debutto prevede? "Nella prima giornata di campionato, a differenza degli anni scorsi, si dovrebbero trovare le squadre al via un pochettino più rodate. La formula che prevedeva la disputa del primo turno di Coppa Italia con gare domenicali ha fatto sì che le squadre avessero almeno una settimana in più per trovare la giusta condizione in vista del campionato.
Prevedo un torneo, come già detto precedentemente, assai incerto, con almeno 3/4 squadre in grado di giocarsi le prime posizioni e almeno un altro paio che hanno la possibilità di inserirsi nel gruppo di testa. Tra queste sicuramente la Rivarolese che, disponendo di una rosa interessantissima, ha dimostrato di essere già in palla nelle partite di coppa dove ha affrontato due squadre tra le favorite".
La sua ex Imperia è tra le favorite: "L'Imperia, dal canto suo, ha centrato il primo obbiettivo stagionale, passando il primo turno di coppa, cosa che non riusciva da diversi anni. La squadra ha impressionato per come possa trovare la via del gol con facilità ed essere sempre pericolosa nella metà campo avversaria. L'impegno con la Sestrese nasconde alcune insidie, non ultimo le condizioni del campo di Borzoli assai "consumato", ma credo che la squadra di Bencardino vista nelle ultime uscite possa ritenersi favorita nella corsa per ottenere i tre punti. Una partenza lanciata potrebbe dare un grandissimo impulso a tutto l'ambiente e lo stesso Bencardino lo sa benissimo".

Scontri diretti. Sestrese VS Imperia

Sestrese ed Imperia si sono affrontate, in terra genovese, 29 volte: il bilancio è di 16 vittorie dei biancoverdi, 6 pareggi e 8 vittorie dei neroazzurri, 70 i gol realizzati dalla Sestrese e 32 dall'Imperia. L'ultima vittoria neroazzurra risale alla scorsa stagione, quando i neroazzurri vinsero 0-2.
Questo è il tabellino della partita, disputata il 09-10-2016
FRATELLANZA SESTRESE-IMPERIA: 0-2
RETI: 59' aut. Lombardo, 77' Castagna
FRATELLANZA SESTRESE: Rovetta, Lombardo, Libbi (65' Porrata), Merialdo, Tangredi, Occhipinti, Leto, Lipani (60' Boracchi), Migliaccio, Mossetti, Venturelli. All. Pandiscia
IMPERIA: Todde, Ambrosini (70' Ravoncoli), Fici, Gallo (80' Amoretti), Laera, Moraglia, Celotto, Giglio, Castagna, De Simeis, Zambon (65' Feliciello). All. Papa
ARBITRO: Angiolari di Ostia Lido
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. Fratellanza Sestrese 1919

ANNO DI FONDAZIONE: 1919
COLORI SOCIALI: Bianco-verde
CAMPO SPORTIVO: "Piccardo" di Genova in via Borzoli. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: sestresecalcio.com
PRESIDENTE: Sebastiano Sciortino
DIRETTORE GENERALE: Pietro Libbi
DIRETTORE SPORTIVO: Antonio D'Acierno
TEAM MANAGER: Luciano Borsellini
ALLENATORE: Pierluigi Lepore
PORTIERI:  Samuele Cannavò (00), Ruben Rovetta (91)
DIFENSORI: Nicolò Apicella (98), Luigi Ardinghi (99), Lorenzo Battaglia (98), Davide Di Sisto (94), Francesco Fiorentino (95), Andrea Lo Stanco (00), Leonardo Manu (96), Andrea Occhipinti (97), Andrea Parodi (96), Enrico Perego (99), Simone Rossi (99), Emanuele Valcavi (00)
CENTROCAMPISTI: Gianluca Cilia (88), Floriano Ferrante (99), Nicolò Lipani (97), Flavio Manca (00), Nicolò Porrata (87), Luca Rovere (98), Simone Schirra (91)
ATTACCANTI: Alessandro De Persiis (96), Ramadan Gjoka  (99), Thomas Job (84), Nelson Piroli (96), Omar Tedesco (97)

giovedì 14 settembre 2017

Sancipensiero

Gabriele Sanci intervistato da rivierasport.it
Domenica inizia il campionato: che eccellenza vi aspettate? "Per domenica siamo pronti ad iniziare la nostra avventura. Ci siamo allenati bene e l'obiettivo è di migliorarsi sempre di più. Mi aspetto un campionato più livellato e combattuto per le prime posizioni. Noi dobbiamo giocarci le nostre carte e lottare per un traguardo importante".

E' una Sestrese da temere? "La Sestrese, in casa sua, è difficile da affrontare per cui è un buon avversario. Dobbiamo andare là molto concentrati. In questa Eccellenza è importante approcciare i vari match con la testa giusta, senza sottovalutare mai nessuno e rispettando tutti. Poi è la prima giornata..non è mai scontato nulla".

Sei partito con il piede giusto: quali sono i tuoi obiettivi stagionali? "Per quanto mi riguarda, voglio e devo partire bene. Sono contento di aver già contribuito a passare il turno di Coppa Italia. Inizio a stare un po' meglio fisicamente e l'obiettivo personale è come quello di squadra: migliorarmi sempre di più ed essere decisivo. Non mi pongo limiti".

Come ti trovi con Daddi? "Mi trovo bene. Più giocheremo insieme, più cresceremo come coppia di attacco. Per cui abbiamo iniziato sulla strada giusta e dovrà solo andare meglio".

La gente chiede la Serie D: cosa vuoi rispondere? "Invito la gente a sostenerci sempre e a venire numerosi allo stadio. Noi proveremo, dando il massimo, a conquistare il salto di categoria. Ma lo dovremo sudare in campo, e dimostrare di meritarlo davvero".

mercoledì 13 settembre 2017

Ruspapensiero

Alfredo Bencardino intervistato da tuttocampo.it
Come ha visto i suoi ragazzi nell’ultimo match di Coppa con il Pietra Ligure?
Non siamo stati brillanti come sempre, eravamo stanchi, un po’ sulle gambe anche a causa dell’amichevole fatta giovedì con una compagine di categoria superiore rispetto alla nostra. L’importante però è vincere e in questo caso ci siamo riusciti.

Mister, è contento della qualificazione alla fase successiva del girone? È stato un buon test?
Vincere aiuta a vincere in questo modo si crea autostima che aiuterà sicuramente a superare gli ostacoli di quest’anno, la testa fa la differenza; vogliamo andare avanti nella competizione ed è per questo che il primo obiettivo è stato raggiunto.

Come ha trovato i nuovi acquisti come per esempio bomber Daddi, Cocito e Balbo?
Daddi è fortissimo, ha sempre fatto tanti goal, è un “cavallo pazzo” ma soprattutto un giocatore su cui fare affidamento, difficile che tradisca, ha comunque bisogno del suo riposo, il campionato è lungo quindi bisogna sapersi gestire bene.
Cocito è un grande professionista, ha una lunga esperienza, sarà fondamentale per noi.
Balbo è quello tra i tre che ha avuto meno occasioni di mettersi in mostra tra qualche infortunio e squalifica. Ha ancora molto da dimostrare.

Come vede il campionato d’Eccellenza?
Siamo tra i favoriti ma sarà molto equilibrato, ci saranno quattro o cinque squadre che si giocheranno il titolo, bisogna essere bravi tutte le domeniche. Per arrivare in serie D bisogna rispondere punto su punto sul campo, sempre e comunque.

martedì 12 settembre 2017

Video. Imperia-Pietra Ligure: 3-2

Il servizio di Imperia-Pietra Ligure realizzato da ASDImperia1923

Daddi-Cocito-Ruspapensiero

Intervista a Pietro Daddi
Intervista a Francesco Cocito
Intervista ad Alfredo Bencardino

lunedì 11 settembre 2017

Addio Presidente


Ci ha lasciato, all'età di 89 anni, Nicolò Temesio, mitico Presidente dell’Imperia dal 1968 al 1971, forse la più forte Imperia di tutti i tempi, quella che vinse il Campionato di Serie D e giocò in Serie C, contro, tra le altre, il Genoa, l'Udinese e la Spal (attualmente in Serie A) senza contare la Pro Vercelli, l'Ascoli, l'Empoli, lo Spezia, l'Entella, la Cremonese ed il Venezia che militano nella Serie cadetta.
Nicolò Temesio fu anche, tra le altre cose, il Presidente che inaugurò il rinnovato "Nino Ciccione", soprattutto una persona fantastica ed un professionista esemplare.
Alla sua famiglia le mie più sentite condoglianze, soprattutto al figlio Marco, amico col quale ho visto decine di partite e "colpevole" della mia passione neroazzurra.

Lo facciamo ancora uno sforzo?

L'Imperia 1923 si presenta ai nastri di partenza del Campionato di Eccellenza 2017-2018 nella maniera migliore possibile, con tre vittorie su tre nelle gare di Coppa Italia (l'ultima, ieri pomeriggio contro il Pietra Ligure) e l'accesso alle semifinali della manifestazione, dove affronterà la Rivarolese.
Godiamoci l'obbiettivo che i neroazzurri non coglievano dalla stagione 2011-2012, quando, allenati da Alfredo Bencardino e con in campo Pietro Daddi e Guido Balbo, alzarono al cielo la Coppa Italia.
Però, domenica prossima, al "Piccardo" di Genova Borzoli, contro la Sestrese (ieri affossata dalla stessa Rivarolese con un netto 4-1), si ricomincia da zero, ma con alcune certezze, le principali nel settore offensivo, nel quale "Cavallo pazzo" Pietro Daddi ha già mostrato a tutti, se mai ce ne fosse stato bisogno, che, alla soglia dei 40 anni, la capacità e la voglia di sfondare le reti avversarie non gli passata: sei gol realizzati in tre gare sono un biglietto da visita non da poco ed un avvertimento a tutte le difese avversarie.
Il Campionato presenterà fior di attaccanti: oltre a Daddi e Sanci nell'Imperia, c'è Di Pietro e Mengali nel Vado, Bertuccelli nel Valdivara 5 Terre, Sighieri e Mura nella Rivarolese, Zunino e Rossi nel Pietra Ligure, Baudi nella Fezzanese, Romei-Venturelli nel Genova Calcio... e me ne dimentico di sicuro qualcuno.
Ed allora, ecco che faranno la differenza le difese. Sulla solidità di quella imperiese qualche dubbio c'è: il reparto difensivo neroazzurro ha subito quattro reti in tre gare e, ieri pomeriggio, ha ballato notevolmente.
Se è vero che i Campionati li vincono, in Italia, le squadre che hanno le migliori difese è ovvio che la rosa a disposizione di Alfredo Bencardino necessiterebbe di un rinforzo... la dirigenza neroazzurra potrà (o vorrà) fare questo ulteriore sforzo?

domenica 10 settembre 2017

Coppa Italia. (1° turno. 3° giornata). Imperia-Pietra Ligure: 3-2

Questo pomeriggio alle ore 16,30, al "Nino Ciccione", l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Pietra Ligure di Mario Pisano.
E' la terza e decisiva gara del 1° turno di Coppa Italia: le due squadre arrivano all'appuntamento reduci da due vittorie contro Ventimiglia ed Albenga, con i neroazzurri in vantaggio per la migliore differenza reti (Imperia +3, Pietra Ligure +2). All'Imperia, quindi, basterebbe anche un pareggio per passare il turno ed accedere alle semifinali, obbiettivo che i neroazzurri non colgono dalla stagione 2011-2012, quando, allenati da Alfredo Bencardino e con in campo Pietro Daddi e Guido Balbo, alzarono al cielo la Coppa Italia.
Imperia e Pietra Ligure si affrontano, in Coppa Italia, per la prima volta nella loro storia.
L'unico precedente tra le due squadre, al "Nino Ciccione", risale al Campionato di 1° categoria 2009-2010, quando la gara terminò a reti inviolate.
Capitan Alessandro Ambrosini ha presentato così la gara: "Vogliamo passare il turno, abbiamo la possibilità di giocare davanti al nostro pubblico e l'obiettivo è quello di vincere e portare a casa la qualificazione. Teniamo molto alla Coppa Italia, in quanto può essere il trampolino per andare direttamente in Serie D e ci puntiamo.
Il Pietra Ligure l'anno scorso hanno fatto un buon campionato di Promozione, quindi è sicuramente una buona squadra".
LE FORMAZIONI
L'Imperia scende in campo con: Todde, Ambrosini, Pinna, Corio, Cocito, Franco, Calzia, Giglio, Ymeri, Sanci, Daddi
Il Pietra Ligure risponde con: Alberico, Spadoni, Puddu, Galleano, Centini, Rovere, Baracco, Facello, Monteanni, Rossi, Zunino
LA CRONACA
4' cross di Sanci per Daddi, il cui tiro al volo termina sopra la traversa
9' calcio di punizione di Baracco e palla che giunge sui piedi di Rossi il cui tiro è sventato da Todde
11' atterramento in area ai danni di Daddi: calcio di rigore che trasforma lo stesso attaccante imperiese. 1-0
e quinta rete in tre gare per "Cavallo pazzo"
16' azione pericolosa di Zunino il cui diagonale è deviato daTodde
18' cross di Baracco per la testa di Pudd che insacca alle spalle di Todde: 1-1
21' Alberico esce a prendere farfalle,la sfera giunge a Daddi che serve Franco, che però è anticipato dalla difesa ospite
32' incursione di Giglio che serve Sanci, la cui conclusione è sventata da una decisiva scivolata di Centino
35' calcio di punizione di Baracco che termina sopra la traversa
36' Zunino serve Spadoni che offre la sfera a Rovere che, da favorevole posizione, manda a lato
38' corner per l'Imperia, Alberico esce di nuovo a vuoto e Franco calca a botta sicura, ma la difesa respinge miracolosamente
40' bella azione dei neroazzurri, vanificata da una debole conclusione di Ambrosini
Il primo tempo termina 1-1
L'Imperia si ripresenta in campo con Morselli al posto di Calzia
52' letale contropiede di Zunino che serve Rossi che infila Todde: 1-2
54' nuovo contropiede degli ospiti con tiro di Rovere respinto da Todde, con Cocito che poi anticipa Zunino
56' corner degli ospiti, Rovere serve Baraco che tira,Todde respinge
57' secondo cambio per l'Imperia: esce Pinna ed entra Cugge
64' pareggio neroazzurro realizzato Sanci: 2-2
65' primo cambio per il Pietra Ligure: esce Rossi ed entra Battuello
72' assist al bacio di Ymeri per Cugge, anticipato da Alberico
73' secondo cambio per il Pietra Ligure: esce Baracco ed entra Danio
77' terzo cambio per il Pietra Ligure: esce Spadoni ed entra Bottino
80' tiro sopra la traversa di Zunino
88' punizione di Daddi che termina a lato
90' calcio di punizione di Sanci per la testa di Daddi che insacca: 3-2, doppietta di Daddi ed Imperia in semifinale
92' terzo cambio per l'Imperia: esce Daddi ed entra Tahiraj
94' fischio finale


Coppa Italia. 1° turno (3° giornata). Risultati, marcatori e classifica

GIRONE A
IMPERIA-PIETRA LIGURE: 3-2. 12' rig. e 90' Daddi (I), 17' Puddu (P), 51' Zunino (P), 64' Sanci (I)
ALBENGA-VENTIMIGLIA: 1-3. 12' Gaggero (A), 2 Allaria (V), Trotti (V) 
CLASSIFICA:
IMPERIA 9
PIETRA LIGURE 6
VENTIMIGLIA 3
ALBENGA 0

GIRONE B
RIVAROLESE-SESTRESE: 4-1. 10' Cilia (S), 53', 57' e 60' rig.  Sighieri (R), 81' Memoli (R)
VADO-GENOVA CALCIO: 1-0. 54' Di Pietro (V)
CLASSIFICA
RIVAROLESE 7
VADO 6
SESTRESE 3
GENOVA CALCIO 1

GIRONE C
BUSALLA-MOLASSANA: 0-0
SAMMARGHERITESE-SERRA RICCO: 1-2. 1' Marrale (Sa), 14' Re (Se), 37' Sardu (Se)
CLASSIFICA
SERRA RICCO 6
SAMMARGHERITESE 6
MOLASSANA 4
BUSALLA 1

GIRONE D
FEZZANESE-MOCONESI: 4-2. 6' Sanguineti (M), 21', 36' e 82' Baudi (F), 33' Duranti (M), 79' Fiocchi (F)
VALDIVARA 5 TERRE-RAPALLO: 3-0. 6' e 44' 2' Bertuccelli, 77' Mozzachiodi
CLASSIFICA
VALDIVARA 5 TERRE 9
FEZZANESE 6
RAPALLO 3
MOCONESI 0