martedì 30 aprile 2019

Bregolinpensiero

Le perle di saggezza del Team Manager Francesco Bregolin: "Il risultato è giusto.
I due portieri sono stati sicuramente protagonisti.
Noi speravamo di fare qualcosa di più, speravamo di rimanere attaccati alle prime due. Sapevamo che era complicato, sapevamo che il Ventimiglia aveva fame, com'era giusto che sia in questa fase della stagione. Onestamente, vedendo la partita, è giusto che abbiano vinto loro.
E' molto difficile dare un voto a questa stagione. Purtroppo abbiamo tanti rimpianti, abbiamo buttato via tanti punti per strada, abbiamo perso la prima partita contro l'ultima in classifica, che è la loro unica vittoria in tutto il Campionato. Mi dispiace perchè c'è stato tanto impegno da parte di tante persone, mi dispiace per gli ultras che ci hanno seguiti numerosi anche oggi, dispiace per la città. E' un rammarico. Poi le colpe, le cause, i problemi sono tanti, non è uno solo. Non riesco a dare un voto, ma faccio i complimenti ai ragazzi che si sono impegnati, ma il rammarico rimane".

Caro signor Bregolin, il pollice che tiene su sorridendo deve essere, invece, decisamente verso.
Tre semplici osservazioni: i portieri protagonisti? Trucco di certo, ma Scognamiglio ha fatto una sola parata in 90 minuti, quella su punizione di Mella al 44'... e questo la dice sulla partita fatta dai nostri...
Loro avevano fame? Noi, invece, la fame non dovevamo averla, visto che avevamo la pancia piena dopo una stagione sempre ai margini delle posizioni di testa? Non era giusto che dovessimo averla?
E perchè sottolineare l'impegno di dirigenti e dei ragazzi, che dovrebbe essere un dovere da parte di tutti coloro che dirigono e indossano la nostra gloriosa (una volta...) casacca?
Un voto alla vostra stagione lo chiedo, invece, ai lettori del blog, in calce a questo post.

lunedì 29 aprile 2019

Video. Ventimiglia-Imperia: 1-0



Il video di Ventimiglia-Imperia realizzato da Franco Rebaudo

La fatal Ventimiglia

Bravi!!! Complimenti!!! Ancora una volta ce l'avete fatta!!!
Con il solito finale di stagione calcolato ala perfezione (ottimo perdere a Ventimiglia ed evitare di dover fare harakiri domenica prossima al "Ciccione" davanti ai propri tifosi, per giunta in quasi derby nel quale, a questo punto, si potranno tranquillamente regalare tre punti salvezza all'Alassio F.C. che non è difficile immaginare giocherà praticamente in casa) avete ancora una volta, per la sesta stagione consecutiva, ucciso la nostra passione.
Con l'onta finale di essere tagliati fuori dalla lotta, per la seconda volta nella storia recente, dal Ventimiglia e per giunta da un gol di Daddi e nella domenica in cui non riusciamo a fare uno straccio di tiro in porta per metterla dentro nemmeno per evitare la sconfitta, mentre il Vado si guadagna sicuramente almeno i play off con qualcosa come 7 reti inflitte al malcapitato Molassana Boero.
Non abbiamo neppure voglia di commentare, a caldo, quanto accaduto nella città di confine... avremo mesi di tempo per farlo, tanto anche questa volta, a fine aprile, è già tutto finito e ci aspettano i soliti quattro mesi di nulla cosmico, quello che avete creato voi!!!
Una sola parola: VERGOGNATEVI  !!! E, se vi è rimasta un minimo di dignità (ma ci crediamo poco), ANDATEVENE !!!




(portorino & im1923)

domenica 28 aprile 2019

29° giornata (14° ritorno). Ventimiglia-Imperia: 1-0

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Federico Di Benedetto di Novi Ligure, l'Imperia di Nicola Colavito affronta il Ventimiglia di Fabio Luccisano, subentrato ne giorni scorsi al dimissionario Fabrizio Gatti, a sua volta subentrato all'esonerato Sergio Soncin.
Gara decisiva per le due compagini, in chiave play off e play out: l'Imperia, a due punti dalla Rivarolese, deve a tutti i costi vincere ed aspettare buone notizie da Genova, dove la Rivarolese affronta il Genova calcio, coi giallorossoneri hanno due punti di vantaggio dai neroazzurri.
Ventimiglia ed Imperia si affrontano nella città di confine per la 27° volta nella loro storia: nei 25 precedenti giocati nella città frontaliera, il bilancio parla di 11 vittorie per i granata, 8 pareggi e 7 vittorie dei neroazzurri, con 35 gol fatti e 42 subiti dall'Imperia.
L'ultima vittoria neroazzurra a Ventimiglia è datata 20 febbraio 2005, (Campionato di Eccellenza): in quell'occasione l'Imperia, allenata da Giorgio Benedetti vinse 0-2.
LE FORMAZIONI
Assente per infortunio Nicholas Costantini, questi sono i convocati: Trucco, Meda, Ambrosini, Corio, Faedo, Mella, Martelli, Tahiri, Castagna, Risso, Di Lauro, Fazio, Franco, Pallini, Correale, Berisha, Negro, Pelliccione, Garibbo, Zeka.
Il Ventimiglia scende in campo con: : Scognamiglio, Mamone, Ierace, Ala, Alberti, Allegro, Cafournelle, Musumarra, Daddi, Verbicaro, A. Rea
L'Imperia risponde con: Trucco, Fazio, Ambrosini, Martelli, Corio, Di Lauro, Faedo, Tahiri, Castagna, Mella, Risso
LA CRONACA
2' Verbicaro, lanciato verso il limite dell'area, è atterrato da Fazio: l'arbitro lo espelle per fallo da ultimo uomo, ma dopo, su segnalazione del guardialinee, cambia idea a causa di una posizione di fuori gioco dell'attaccante frontaliero
5' Alfonso Rea fugge sulla fascia sinistra, si accentra e fa partire un tiro parato da Trucco
6' ammonito Daddi
14' ancora un'occasione per Alfonso Rea, con Trucco che devia una sua conclusione a rete
22' attacco tambureggiante dei padroni di casa, la sfera giunge sui piedi di Alberti il cui tiro è deviato ancora da un super Trucco
31' ammonito Alfonso Rea
37' ammonito Castagna
44' calcio di punizione di Mella deviato con un gran balzo da Scomamiglio
La prima frazione di gioco termina 0-0
52' esce Cafournelle, entra Galiera
64' esce Verbicaro, entra Crudo
66' Ventimiglia in vantaggio grazie all'ex Daddi: 1-0
70' ammonito Ala
83' esce Alfonso Rea, entra Felici
87' ammonito Allegro
88' punizione di Castagna che termina alta sopra la traversa
94' fischio finale: la gara termina 1-0 e l'Imperia, per la sesta stagione consecutiva, resta in Eccellenza.
GRAZIE TRIADE !!!

29° giornata (14° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALASSIO F.C.-ALBENGA: 3-2. 13' Mela (Ab), 19' Lupo (As), 44' e 45' Sassari (As), 47' Carro Gaiza (Ab)
ANGELO BAIARDO-SAMMARGHERITESE: 1-2. 27' Calvo (S), 75' Venturelli (A), 80' Gallio (S)
BUSALLA-FINALE: 3-2. 16' Vallerga (F), 37' Lobascio (B), 72' Compagnone (B), 82' Ferrara (F), 89' Iraci (B)
PIETRA LIGURE-CAIRESE: 1-2. 3' e 9' Saviozzi (C), 39' rig. Baracco (P)
RIVAROLESE-GENOVA CALCIO: 1-0. 30' Mura (R)
VADO-MOLASSANA BOERO: 7-0. 6' Ferrara (V), 9' e 26' D'Antoni (V), 16' Donaggio (V), 44' aut. Censini (M), 47' Redaelli (V), 72' Tona (V)
VALDIVARA 5 TERRE-RAPALLO RUENTES: 1-3. 26' e 73' Bertuccelli (R), 45' Rossi (R), 81' Vanacore (V)
VENTIMIGLIA-IMPERIA: 1-0. 66' Daddi (V)

CLASSIFICA
VADO 60
RIVAROLESE 59
CAIRESE 56
IMPERIA 54
GENOVA CALCIO 52
ANGELO BAIARDO 40
PIETRA LIGURE 37
FINALE 37
BUSALLA 35
MOLASSANA BOERO 33
ALBENGA 32
ALASSIO 31
RAPALLO RUENTES 31
SAMMARGHERITESE 30
VENTIMIGLIA 28
VALDIVARA 5 TERRE 11

sabato 27 aprile 2019

Di Lauropensiero

Marco Di Lauro, intervistato da rivierasport.it "Come tutte le partite, specialmente le ultime che abbiamo giocato, anche quella di domenica è un tassello fondamentale per poter raggiungere qualcosa di buono. Portare a casa una vittoria sicuramente ci permette di continuare il periodo positivo che stiamo passando e di mantenere una buona posizione in classifica.
Sicuramente abbiamo dei rammarichi: aver lasciato diversi punti nel girone di andata non ci ha facilitato le cose. Ma col senno di poi è troppo semplice parlare.
Mi ritengo soddisfatto di questa stagione passata all'Imperia, abbiamo fatto grandi cose. Ho conosciuto ragazzi, dai più grandi ai più giovani, meravigliosi dai cui ho potuto imparare molto, sia dentro che fuori dal campo. Il mio futuro? Non so cosa ne sarà del mio futuro ma ci sarà tempo per pensarci. Per ora sono concentrato a concludere la stagione al meglio".

La terna arbitrale

Arbitro di Ventimiglia-Imperia sarà Federico Di Benedetto di Novi Ligure, coadiuvato da Leonardo Rossini e Sandro Trunzo di Genova.
L'arbitro piemontese non ha mai diretto i neroazzurri nella sua carriera.

venerdì 26 aprile 2019

Scontri diretti. Ventimiglia VS Imperia

Ventimiglia ed Imperia si affrontano nella città di confine per la 27° volta nella loro storia: nei 25 precedenti giocati nella città frontaliera, il bilancio parla di 11 vittorie per i granata, 8 pareggi e 7 vittorie dei neroazzurri, con 35 gol fatti e 42 subiti dall'Imperia.
Che si tratti di una sfida storica, lo dimostra il fatto che le due compagini abbiano giocato contro, per la prima volta, addirittura il 26 dicembre 1926, Campionato di 3° Divisione Liguria, il primo disputato nella sua storia dal club di Piazza d'armi: la sfida terminò 1-1.
L'ultima vittoria neroazzurra a Ventimiglia è datata 20 febbraio 2005, (Campionato di Eccellenza): in quell'occasione l'Imperia, allenata da Giorgio Benedetti vinse 0-2.
Questo il tabellino di quell'incontro:
RETI: 25' e 32' Di Dio
VENTIMIGLIA: Frasson, Corrias, Cannito, Casbarra, De Marte (87' Gallo), Festa (46' Cascina), Bosio, Principato, Gioffre', Gozzi, Beatrici
IMPERIA: Minori, Brilla, Cano, Spiaggi, Bocchi, Di Placido, Castagno (90' Alassio), Garibbo (81' Timpani), Di Dio (88' De Simeis), Mazzei, Sparaccio. All. Benedetti
ARBITRO: Pinzone
La gara d'andata, disputata il 16 dicembre 2018, era terminata 1-0, grazie alla rete di Costantini su rigore.
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

giovedì 25 aprile 2019

Settore giovanile. Esordienti 2007

Giovedì 25 Aprile, alle ore 9:00, inizierà il primo torneo interregionale riservato alla categoria
Esordienti 2007.
Presso il campo "F.Salvo", ai Piani di Imperia, e "Prof. Aicardi", di Pontedassio, si sfideranno le formazioni partecipanti.
Il programma dell' 11° Trofeo Imperia Cup 2019
Campo "F.Salvo" Piani di Imperia
ore 9:00 Taggia - Riva Ligure
ore 9:25 Ventimiglia - Don Bosco Vallecrosia Intemelia
ore 9:50 Spartak San Damiano - Taggia
ore 10:15 Riva Ligure - Ventimiglia
ore 10:40 Spartak San Damiano - Riva Ligure
ore 11:05 Don Bosco Vallecrosia Intemelia - Taggia
ore 11:30 Spartak San Damiano - Ventimiglia
ore 11:55 Riva Ligure - Don Bosco Vallecrosia Intemelia
ore 12:05 Don Bosco Vallecrosia Intemelia - Spartak San Damiano
ore 12:30 Ventimiglia - Taggia
Campo "Prof. Aicardi" Pontedassio
ore 9:00 Imperia - Albenga
ore 9:25 Pietra Ligure - Albissola
ore 9:50 Imperia - Pedona Borgo S. Dalmazzo
ore 10:15 Albenga - Pietra Ligure
ore 10:40 Imperia - Albissola
ore 11:05 Albenga - Pedona Borgo S. Dalmazzo
ore 11:30 Albissola - Albenga
ore 11:55 Pedona Borgo S. Dalmazzo - Pietra Ligure
ore 12:05 Albissola - Pedona Borgo S. Dalmazzo
ore 12:30 Pietra Ligure - Imperia
La società, ASD Imperia, ringrazia gli sponsor che hanno contribuito all'organizzazione del torneo.
Ufficio Stampa ASD Imperia
Claudio Mandica

mercoledì 24 aprile 2019

La prossima avversaria. Ventimiglia calcio 1909

Il  Ventimiglia  di Fabio Luccisano, subentrato al dimissionario Fabrizio Gatti, a sua volta subentrato all'esonerato Sergio Soncin, è attualmente 15° in classifica ed ha totalizzato 25 punti frutto di 5 vittorie (4 in casa e 1 in trasferta), 10 pareggi (6 in casa e 4 in trasferta) e 13 sconfitte (4 in casa e 9 in trasferta), 26 i gol fatti (17 in casa e 9 in trasferta) e 41 i gol subiti (16 in casa e 25 in trasferta).
Marcatori granata:
6 RETI: Daddi
5 RETI: Galiera
4 RETI: Felici
3 RETI: Mamone
2 RETI: A.Rea, D.Rea, Sammartano
1 RETE: Cafournelle, Eugeni
Per aggiornamenti della rosa del Ventimiglia fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

martedì 23 aprile 2019

Il mister, il sogno & il grande incubo

Non è ancora finita (almeno matematicamente) la stagione 2018-2019 e già, a leggere i vari quotidiani on line, si fanno i nomi dei candidati alla panchina neroazzurra.
Con Pietro Buttu non si sa bene se fatto fuori o ancora in malattia, con Nicola Colavito che, subentrato, ha infilato vittorie di seguito, rivierasport.it indica quattro nomi (a caso?): in ordine rigorosamente alfabetico Alberto Baldisserri, Alfredo Bencardino, Gianluca Bocchi e Mario Pisano.
Riccardo Aprosio presenta così i nominati:
Alberto Baldisserri, il sogno. Il primo nome sul taccuino dei dirigenti è sempre quello di Alberto Baldisserri, un vero e proprio sogno in caso di promozione in Serie D. Secondo indiscrezioni l'ex Sanremese potrebbe rappresentare l'uomo di esperienza ideale per la piazza. Baldisserri è pronto ad un progetto importante.
Alfredo Bencardino, il nome nuovo. Ma il nome nuovo per la panchina dell'Imperia sarebbe rappresentata nell'identikit che porta a Alfredo Bencardino. L'attuale tecnico della Dianese & Golfo, secondo indiscrezioni, sarebbe uno dei profili preferiti.
Gianluca Bocchi, il ritorno gradito. Il nome di un ritorno sulla panchina di Gian Luca Bocchi è molto probabile. La dirigenza, sempre secondo rumors, potrebbe provare a portare al Ciccione il tecnico che sarebbe ben accetto anche dalla piazza. Bocchi è da qualche stagione senza panchina e ad Imperia tornerebbe di corsa.
Mario Pisano, la grande suggestione. Il tecnico di Andora ha fatto grandissime cose con il Pietra Ligure e sarebbe pronto alla grande piazza. L'unico ostacolo sarebbe proprio la società savonese che avrebbe promesso al tecnico una squadra competitiva per la prossima stagione.

Alberto Baldisserri, il sogno di chi? Esperienza, quale? Come secondo allenatore di certo: di Calabria all'Ospedaletti Sanremo nella stagione 2009-2010 e nel Derthona nella stagione 2015-2016, di Giancarlo Riolfo nell'Unione Sanremo nella Stagione 2016-2017. Curiosità: in tutti i casi il mister "titolare" è stato esonerato prima del termine della stagione. Quindi, se non mi sbaglio (e,nel caso, vi chiedo di correggermi), la sua unica esperienza come primo allenatore risale alla stagione 2010-2011, quando è stato mister del Ventimiglia, esperienza terminata prima del termine.
Alfredo Bencardino come può essere considerato nome nuovo, dopo che detiene il record di panchine neroazzurre, con la bellezza di 183 presenze?
Gianluca Bocchi, il ritorno gradito dalla dirigenza dopo che non si erano certo lasciati tra baci ed abbracci?
Mario Pisano, la grande suggestione? Sono andato a leggere sul vocabolario Treccani il significato della parola suggestione: "Fenomeno della coscienza per cui un’idea, una convinzione, un desiderio, un comportamento sono imposti dall’esterno, da altre persone o anche da fatti e situazioni valutati non obiettivamente, e da impressioni e sensazioni soggettive non vagliate in modo razionale e critico". Ho detto tutto, no?
Voi chi vorreste sulla panchina imperiese nella stagione 2019-2020?

lunedì 22 aprile 2019

Il curioso caso del Nino Ciccione

Gli anni passano e le poche certezze del futuro che abbiamo sono due: che resteremo in Eccellenza e giocheremo al "Nino Ciccione"... in deroga.
Ne abbiamo parlato più volte in questi anni: la domenica si gioca solo perché il sindaco di turno, entro ogni fine settimana che precede le partite casalinghe dei neroazzurri impegnati nel campionato di Eccellenza ligure, firma una deroga assumendosi la responsabilità di quanto possa accadere agli spettatori.
 L'amministrazione preferisce firmare una deroga in bianco piuttosto che affrontare le necessarie spese di ristrutturazione che riguardano, in particolare, le uscite di sicurezza e l'illuminazione non a norma. Secondo la Commissione di vigilanza andrebbero anche riadattati i servizi igienici. Altri lavori riguardano le telecamere e le reti di protezione. Senza contare che il settore “Distinti” rimane off  limits perché mancano le uscite di sicurezza.
Facciamo una breve cronistoria di quanto accaduto negli ultimi quattro anni, nei quali si sono succeduti due Amministrazioni Comunali e due Sindaci diversi (Carlo Capacci e Claudio Scajola)... e lo stesso Assessore allo sport (Simone Vassallo).
Venerdì 28 agosto 2015, alla vigilia di Imperia-Finale di Coppa Italia, a rischio disputa a porte chiuse per inagibilità del "Nino Ciccione", il Sindaco dichiara:  “Al termine di un tour de force degli Uffici Comunali preposti, ai quali va il mio personale ringraziamento e quello dell’ Assessore Simone Vassallo, sono lieto di poter confermare l’ apertura dello stadio per la partita prevista domenica 30 agosto 2015 con il pieno utilizzo della tribuna coperta centrale e delle due gradinate Nord e Sud.
L’Amministrazione Comunale, da sempre vicina al mondo dello Sport, anche in questo caso ha fatto il massimo per poter garantire il regolare svolgimento dell’ importante evento”.
Venerdì 21 aprile 2017, a seguito di una richiesta fatta da Antonio Tomeo, portavoce di una fantomatica cordata che pareva essere interessata a subentrare alla Triade, chiedeva all'Amministrazione Comunale la gestione del "Nino Ciccione".
L'Assessore allo Sport si affrettava a dichiarare:  "Non è possibile dare in gestione il "Nino Ciccione". I lavori per la messa in sicurezza verranno realizzati dal Settore Lavori pubblici e la società neroazzurra, qualora dovesse cambiare la dirigenza, continuerà a prendere la struttura in affitto come ha fatto finora. La prossima settimana siamo disponibili a vedere Tomeo ma, prima di tutto, dovranno mettersi d'accordo le parti private. Per dare in concessione un bene pubblico come lo stadio occorre espletare una gara, non si può certo affidare con un affidamento diretto.
Il Settore Lavori pubblici sta studiando la situazione per superare le criticità emerse e, a breve, mi risulta, ci saranno novità, ma la richiesta di Tomeo non è una strada praticabile".
In attesa delle novità e degli studi, cambia il Sindaco: venerdì 27 luglio 2018, il "Club Imperia Calcio Ti Amo" e gli "Ultras Imperia", si presentano in Comune e con una nota stampa dichiarano: “In data odierna negli uffici dell’Assessore Simone Vassallo è avvenuta la consegna della raccolta firme. Ringraziamo tutti i tifosi e gli appassionati per la partecipazione e l’Assessore per la disponibilità dimostrata. Come da accordi resteremo in attesa dell’evoluzione della situazione societaria e dei lavori allo stadio. Ci impegniamo a restare vigili e a tenere informati tutta l’Imperia sportiva sui relativi sviluppi”.
L’assessore Vassallo: “Questa mattina mi sono state consegnate le firme. I tifosi dell’Imperia vorrebbero che la squadra tornasse a militare in una categoria più prestigiosa. Io mi sto occupando della parte inerente i lavori della stadio.
Per quanto concerne il fronte sportivo, il Comune può far poco. Certamente, se dovesse avvicinarsi all’Imperia un imprenditore, faremo la nostra parte. Al momento, però, il nostro obiettivo è rimettere a posto lo stadio. Ho detto ai tifosi che li terrò aggiornati e che ci risentiremo verso settembre”.
Settembre, ottobre, novembre e dicembre 2018, gennaio, febbraio, marzo ed aprile 2019 ed aspettiamo una risposta... non c'è fretta...
Anche se, in realtà, i lavori sono iniziati... e finiti: è stata riscritta l'insegna all'ingresso dellaTribuna, lato gradinata Sud

In quella lato gradinata Nord, invece, chiusa da anni, c'è sempre la vecchia, sempre più arrugginita...

... ma siamo certi che gli uffici tecnici, l'Assessore ed il Sindaco di turno, prontamente, interverranno... tra quanti anni? Si accettano scommesse

domenica 21 aprile 2019

Pillole statistiche

La vittoria a Rapallo, ottenuta il 7 aprile 2019, è stata la numero 1100 della storia imperiese: per completezza di informazione, ad oggi, i pareggi dei neroazzurri dal 1926, hanno in cui l'U.S. Imperia ha partecipato al suo primo Campionato, sono 743 e mentre le sconfitte sono 841.
I gol realizzati 3737 mentre quelli subiti sono 3156 e, infine, 3254 i punti totalizzati.
Altra importante pillola statistica riguarda l'attaccante Amerigo Castagna che, con la rete realizzata all' "Umberto Macera" di Rapallo, ha raggiunti quota 60 in fatto di gol fatti, scavalcando, nella classifica all time, Emiliano "Milly" Giordano e balzando al terzo posto assoluto, alle spalle di Franco Ranzini (75 reti fatti) e di Roberto Iannolo, che con 139 gol è al comando di questa speciale graduatoria.

sabato 20 aprile 2019

Settore giovanile. Pulcini 2008

Presso il palazzetto dello Sport di Imperia si è svolto il quadrangolare calcio a 5 categoria Pulcini 2008 organizzato dalla federazione Italiana gioco calcio.
Alla manifestazione erano presenti due squadre genovesi, il CDM Albaro e Città giardino Marassi, l’ Airole e l’Imperia calcio.
La compagine imperiese alla prima esperienza con questa disciplina ( gioca abitualmente a 7 su campo sintetico) ha perso la prima partita con l’Airole 1 a 0 ma i ragazzi guidati dall’ esperto Mister Comiotto hanno saputo far tesoro dei suoi insegnamenti e successivamente hanno vinto 2 a 0 con il Città Giardino Marassi e 5 a 0 col CDM Albaro, guadagnando così l‘ accesso alla finale primo secondo posto.
Ancora una volta catechizzati a dovere e memori della sconfitta con l’Airole nel girone di qualifica i nostri ragazzi si sono imposti in finale per 5 a 1 vincendo così la manifestazione.
Asd Imperia 1923

venerdì 19 aprile 2019

Calcio a 5 femminile

La ASD Imperia calcio a 5 femminile conquista il titolo di campionesse regionali dopo una partita perfetta. La formazione in campo era così composta:
Giannattasio in porta, Ferrari in difesa, Palombini e Lecce sulle fasce e Raccagni in attacco.
Il match è stato giocato prettamente in attacco con pochissime azioni concesse alle avversarie. La prima frazione di gioco termina con il risultato di 2 a 0 (Lecce e Palombini), con Giannattasio che salva la porta in diverse occasioni.
Nel secondo tempo vanno a segno di nuovo Palombini con una doppietta, Lecce e Raccagni, terminando il match 6 a 2.
“É stata una vittoria stra meritata – commenta il portiere Anna Giannattasio – abbiamo dominato tutto il campionato senza mai subire una sconfitta. Nonostante la tensione iniziale ci abbiamo creduto fino in fondo mettendo in campo la miglior prestazione. Questa vittoria è dedicata a tutte noi che abbiamo dato il nostro contributo per arrivare a questo traguardo, al nostro mister che ci ha trasmesso una mentalità vincente. È stata una annata spettacolare e contro ogni aspettativa perché siamo nate quest’anno come squadra, ma abbiamo lottato e giocato come una squadra già rodata da tempo. Sono felice perché è il mio primo trofeo vinto da giocatrice e doppiamente contenta perché vinto con una squadra fatta di persone fantastiche e con la maglia della mia città e della società dove alleno nel settore giovanile. Vorrei dedicare questa vittoria a tutti i pulcini del 2009 della ASD Imperia perché cerco di trasmettere la mia grande passione per questo sport e con l’esempio di crederci sempre”.

giovedì 18 aprile 2019

A.A.A. Cercasi fotografie

Pubblico con piacere un messaggio ricevuto dall'India.

Ragazzi, ciao a tutti!
Sono il vostro Christian "Minosse" Minardi.
Volevo chiedere un favore: c'è qualcuno che ha fotografie della mia esperienza ad Imperia?
Da dicembre 1996 a maggio 1997! Io ora alleno i Portieri in India in una Accademy di un club di Serie A fatto dalla Fiorentina.
Un abbraccio a tutti! La mia mail è: christian.minardi@libero.it
Grazie!
💪🔝⚽️

Nato il 23/06/1975 a Ravenna, Christian Minardi è stato l'estremo difensore nerazzurro per un solo scorcio di stagione (17 gare nella stagione 1996/1997), sufficienti però a lasciare un ottimo ricordo, specie tra i ragazzi della Gradinata Nord, coi quali strinse un grande legame che andava oltre le gare sul campo.
Giunto ad Imperia, prese il posto del disastroso Marco Gestro, in una delicata fase del Torneo 1996/1997: i neroazzurri erano relegati nei basso fondi della classifica e reduci dall'esonero di mister Pisano, il cui posto era stato preso da Flavio Ferraro. Il patto d'onore stretto tra i ragazzi della Nord con il mister, i vecchi ed i nuovi acquisti ("Giambo Bocchi", Samuele MarniLoris Osualdella ed appunto Christian Minardi), diedero un impulso notevole alla rimonta in classifica dei nerazzurri, che riuscirono nell'impresa impossibile (ad un certo punto della stagione) di salvarsi con un turno di anticipo dal termine della stagione.
Due episodi su tutti mi resteranno impressi nella mente.
Il primo sono le lacrime di rabbia di Crhistian, al fischio finale, dopo aver subito il gol dell'1-2 nel derby interno contro la Sanremese (una doppia beffarda carambola del pallone tra i difensori Massabò e “Spartaco” Desideri, che conclude la sua corsa alle spalle dell'estremo difensore romagnolo)... un pianto a dirotto, sotto la Nord che applaudiva la squadra, malgrado la più atroce delle sconfitte.
Il secondo é la sua corsa dalla porta fino a metà campo per mostrare a Celella uno striscione lui dedicato dalla Nord: Imperia-Fossano, con nelle fila dei piemontesi, Beppe Celella, amato ex bomber neroazzurro, che, forse emotivamente provato, disputa una gara fatta di scatti d'ira, nervosismo ingiustificato e che non corrisponde gli applausi dei suoi ex tifosi: al 90° Christian Minardi, strappa lo striscione dalla rete e rincorre per tutto il campo Celella e gli mostra (prima di gettarglielo addosso e conseguente mini rissa) lo striscione dei Samurai Ultras Imperia...

mercoledì 17 aprile 2019

Chi l'ha visto?

Il 14 marzo 2019 l'ufficio stampa dell'A.S.D. Imperia dichiarava: "L‘Asd Imperia rende noto di aver transitoriamente sollevato dall’incarico di responsabile tecnico della prima squadra Pietro Buttu, provvisoriamente sostituito dal tecnico del settore giovanile Nicola Colavito.
Questa scelta societaria è dovuta alla impossibilità di poter svolgere le sue funzioni sia in settimana che la domenica per infortunio del tecnico. Ad avvenuta guarigione, società e allenatore si incontreranno per discutere la futura collaborazione".
Considerando che l'infortunio patito dal mister ingauno era avvenuto il 3 marzo 2019, al termine di Imperia-Cairese, sono passati più di 40 giorni.
Che ne è di mister Buttu? Che decisione ha preso la dirigenza neroazzurra?

martedì 16 aprile 2019

La sentenza del Giudice Sportivo

Sono andato a rileggere il Comunicato Ufficiale relativo alla partita Rivarolese 1919-Finale di cui parlavamo ieri.
Eccolo:
- Visto il referto arbitrale della gara Rivarolese 1919-Finale, conclusasi sul campo con il risultato di 3-0 a favore della Rivarolese 1919.
- Atteso che, in effetti, da detto referto, si evince che la Società Rivarolese 1919, al primo dei cinque minuti di recupero assegnati dall'arbitro nel secondo tempo e già sul risultato di 3-0, ha effettuato la sesta sostituzione;
- Considerato che la situazione così venutasi a configurare, pur contravvenendo in astratto ai dettami dell'art. 17 comma 1 del CGS (Codice di Giustizia Sportiva) riguardo alla regolare effettuazione della gara (non prevedendo il C.G.S. medesimo una specifica sanzione riferita all'errata effettuazione del numero delle sostituzioni previste), per cui è prevista la sanzione della perdita della gara stessa per 0-3, non appare aver influito minimamente sul risultato del campo, sia per le dimensioni che lo stesso aveva già assunto al momento dei fatti contestati in relazione ai quattro minuti ancora da disputarsi, sia per il fatto che il sesto calciatore sostituito non ha contribuito all'incremento del risultato stesso;
- Atteso che, in relazione a quanto precede, si ritiene dover valutare il fatto contestato -sempre sulla base di quanto disposto dal già richiamato art.17 comma 1 del CGS- come di "particolare tenuità", in ragione della quale può essere applicata una delle sanzioni previste dall'art. 18, comma 1 del CGS, in luogo della perdita della gara per 0-3;
- Considerato che, nella situazione sollevata dalla ricorrente, si ravvisa la responsabilità, sia del dirigente accompagnatore ufficiale che, ai sensi dell'art. 66, comma 4 delle N.O.I.F., rappresenta ad ogni effetto la propria società, sia, pertanto, della società medesima, a titolo di responsabilità oggettiva.
Per questo motivo, il Giudice Sportivo dispone:
- Di rigettare le eccezioni di inammissibilità e/o irricevibilità del ricorso di cui trattasi, eccepite dalla Società Rivarolese 1919;
- Di respingere il reclamo della Società Finale e di incamerare la tassa relativa, omologando il risultato conseguito sul campo col punteggio di 3-0 a favore della Società Rivarolese 1919;
- Di infliggere la sanzione dell'inibizione a carico del Dirigente Responsabile della Società Rivarolese 1919, Signor Fossati Dalmazio, fino a tutto il 6 dicembre 2018;
- Di infliggere l'ammenda di Euro 250 alla Società Rivarolese 1919, a titolo di responsabilità oggettiva.

Questo è quanto. Se non vinceremo il Campionato o non approderemo ai play off, non dobbiamo certo recriminare su questa sentenza, ma dobbiamo solo fare mea culpa per non aver allestito una squadra completa, anche solo con un paio di elementi in più (ma anche solo un attaccante).

lunedì 15 aprile 2019

INgiustizia sportiva?

A due giornate dal termine della stagione regolare c'è un caso di cui si è parlato e scritto tanto negli scorsi mesi ma che, a conti fatti, potrebbe avere un peso determinante alla fine del Campionato, cioè le sei sostituzioni effettuate dalla Rivarolese nella partita contro il Finale disputata lo scorso 7 ottobre.
Il Giudice Sportivo non sanzionò i genovesi con la sconfitta a tavolino, cosa però non è accaduta nell'incontro disputato tra il Carrara e l'Hls Derthona, dove i piemontesi sono stati sanzionati con il 3-0 a tavolino dal Giudice Sportivo locale per il sesto cambio effettuato all'89': in quel caso il risultato era di 2-1 a favore del Derthona, mentre la Rivarolese, al momento del sesto cambio, stava prevalendo 3-0 sul Finale.
Se il Giudice Sportivo avesse applicato il regolamento questa sarebbe ora la classifica nelle posizioni di vetta:
VADO 57
IMPERIA 54
CAIRESE 53
RIVAROLESE 53
GENOVA CALCIO 52
Una sostanziale differenza rispetto a quella attuale, no? Una decisione che, a detta di alcuni, falsa il Campionato e sta creando infinite polemiche.

domenica 14 aprile 2019

Play off Eccellenza 2018-2019

Il 1° turno dei play off tra le seconde in classifica del Campionato di Eccellenza si giocherà il 19/05/2019 ed il 26/05/2019.
La seconda classificata della Liguria affronterà la seconda del girone B della Lombardia che è, a due giornate dal termine, il Tritium Calcio 1908, squadra di Trezzo sull'Adda (Milano), seconda in classifica, con sette punti di distacco dalla capolista NibionnOggiono, che è matematicamente promossa in Serie D e sette di vantaggio dall'Offenenghese.

Il 2° turno, invece, si giocherà il 02/06/2019 ed il 09/06/2019
La vincente dello spareggio tra Liguria e Lombardia incontrerà la vincente dello spareggio tra Veneto A e Friuli Venezia Giulia.
La seconda in classifica del girone A del Veneto è, a quattro giornate dal termine, il Calcio Caldiero Terme, squadra di Caldiero (Verona), distaccata di un solo punto dai veronesi del Vigasio.
La seconda in classifica del Friuli Venezia Giulia, a due giornate dal termine della stagione regolare, sarà una tra la Pro Gorizia, squadra dell'omonimo capoluogo friulano, e l'Edmondo Brian, squadra di Precenicco (Udine), che sono appaiate a pari punti in classifica.

sabato 13 aprile 2019

Giudice sportivo

Squalificato per un turno (5° infrazione) Giuseppe Giglio ed ammonizione (3° infrazione) per Paolo Risso.

venerdì 12 aprile 2019

Regolamento

Come riportato nell'articolo 51 del N.O.I.F. (Norme Organizzative Interne Figc) questo è il regolamento relativo alla Vincente Campionato e partecipante ai play off
Al termine di ogni Campionato, in caso di parità di punteggio tra due squadre, la vincente sarà stabilita al termine di spareggio da effettuarsi sulla base di una unica gara in campo neutro
In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine di ogni Campionato si procederà alla compilazione di una graduatoria (la cosiddetta "classifica avulsa") fra le squadre interessate tenendo conto nell'ordine:
- dei punti conseguiti negli incontri diretti
- a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri.

Al solo fine di individuare le squadre che hanno titolo a partecipare ai play-off, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre al termine del Campionato si procede alla compilazione di una graduatoria (la cosiddetta “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto, nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre
b) della differenza fra reti segnate e subite nei medesimi incontri
c) della differenza fra reti segnate e subite nell’intero Campionato
d) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato
e) del sorteggio

giovedì 11 aprile 2019

Diamo i numeri

A due giornate dalla fine del Campionato, andiamo ad analizzare qualche numero, che è pur sempre significativo, delle cinque squadre coinvolte nel volatone finale.
Al momento la classifica è la seguente:
Vado 57
Rivarolese 56
Imperia 54
Cairese 53
Genova Calcio 52 
La capolista Vado vanta il secondo migliore attacco (51 reti realizzate) e la seconda migliore difesa (28 reti subite). In queste due "classifiche", i migliori due attacchi sono quelli della Cairese e del Genova Calcio con 54 gol fatti, mentre la migliore difesa è quella dell'Imperia, con sole 25 reti subiti, con Trucco che è reduce, come dicono quelli bravi, da ben quattro “clean sheet” consecutivi, quattro partite senza subire reti.
I neroazzurri vantano anche il minor numero di sconfitte (solo 4) come il Genova Calcio che, tra le prime cinque in classifica, è anche quella che ha collezionato più pareggi, 10.
Il maggior numero di vittorie, infine, le hanno fatte le due prime della classe, Vado e Rivarolese, 17 su 28 gare fin qui disputate.
Il miglior realizzatore del Torneo, ad oggi, è Ilardo, con 18 reti realizzate, ma la coppia gol migliore è quella della Cairese, composta da Alessi e Saviozzi che hanno infilato le reti avversarie ben 33 volte.
Queste le sfide, infine, delle due ultime giornate di Campionato:
14° giornata
Ventimiglia-Imperia
Pietra Ligure-Cairese
Rivarolese-Genova Calcio
Vado-Molassana Boero
15° giornata
Imperia-Alassio
Cairese-Vado
Albenga-Rivarolese
Genova Calcio-Pietra Ligure

mercoledì 10 aprile 2019

Classifica marcatori

18 RETI: Ilardo (Genova calcio)
17 RETI: Alessi (Cairese)
16 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo) Saviozzi (Cairese), Romei (Rivarolese)
15 RETI: Zunino (Pietra Ligure), Donaggio (Vado)
14 RETI: Parodi (4 Genova calcio/10 Vado)
13 RETI: Calcagno (Albenga)
12 RETI: Lupo (Alassio), Mura (Rivarolese)
11 RETI: Compagnone (Busalla), Rossi (Rapallo), Capra (5 Vado/6 Finale)
10 RETI: Lobascio (Busalla), Vittori (Finale), Castagna, Costantini (Imperia)
9 RETI: Provenzano (Angelo Baiardo), Gaggero (Pietra Ligure), Bertuccelli (6 Rapallo/3 Valdivara 5 terre)
8 RETI: Sassari (Alassio), Baracco (Pietra Ligure)
7 RETI: Salzone (Finale), De Martini (Genova calcio)
6 RETI: Vallerga (Finale), Minutoli (Molassana), Alvisi (Valdivara 5 terre), Daddi (Ventimiglia)
5 RETI: Oxhallari (Alassio), Mela (Albenga), Venturelli (Angelo Baiardo), Cotellessa (Busalla), Figone (4 Cairese/1 Imperia), Camoirano, Petracca Lepera (Genova calcio), Faedo, Giglio (Imperia), Galiera (Ventimiglia)
4 RETI: Di Mario, Gerardi, Sfinjari (Alassio), Repetto (Busalla), Facello (Cairese), Falsini (Molassana), Garrasi, Michi, Paparcone (3 Rapallo/1 Valdivara 5 Terre), Napello (Rivarolese), Calvo, Privino (Sammargheritese), D'Antoni, Oubakent (Vado), Naclerio (Valdivara 5 terre), Felici (Ventimiglia)
3 RETI: Ottonello (Alassio), Arrigo, Fanelli, Rossi (Albenga), Di Martino (Cairese), Ferrara, Genta (Finale), Dotto, Massara (Genova calcio), Auteri, Rovere (Pietra Ligure), Cupini (Rapallo), De Persiis, Oliviero (Rivarolese), Cilia, Maucci, Mehillaj (Sammargheritese), Gallo, Redaelli (Vado), Vanacore (Valdivara 5 terre), Mamone (Ventimiglia)
2 RETI: Battipiedi, Viganò (Alassio), Alfano, Carro Gaiza, Gerini (Albenga), Bianchino, Briozzo, Camera, Dondero, Guidotti, Rosati (Angelo Baiardo), Buono, Giambarresi (Genova calcio), Ambrosini, Cavallone, Laera, Martelli (Imperia), Cocurullo, Costa, Rapetti, Keita, Vagge (Molassana), Badoino, Bottino, Gaglioti (Pietra Ligure), Carbone, Lunghi (Rapallo), Donato, Gambarelli, Macagno, Malatesta, Ungaro (Rivarolese), Amandolesi, Cesaretti, Gallio, Neirotti, Pezzi (Sammargheritese), A.Rea, D.Rea, Sammartano (Ventimiglia)
1 RETE: Damonte, Galleano, Odasso, Pastorino (Alassio), Costamagna, Farinazzo, Haidic, Taku (Albenga), Pascucci (Angelo Baiardo), Garrè (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani, Piana, Rizzo, Spozio (Cairese), Massa (Finale), Costa, Morabito, Nelli, Traverso (Genova calcio), Corio, Di Lauro, Fazio, Mella, Moscatelli, Roda (Imperia), Alagona, Cuman, Romei (Molassana), En Nejmy, Corciulo, Rimassa, Rossi (Pietra Ligure), Marchesi, Marrale, Sbarra (Rapallo), Cartosio, Ciminelli (Rivarolese), G.Cilia, Ferrari, Mortola, Musante (Sammargheritese), Dagnino, Del Nero, Macagno, Puddu, Tona (Vado), Barilari, Cutugno, Degano Franceschini, Matar, Ndiaje, Simonini, Terribile, Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Eugeni (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Galleano (Alassio), Digno (Angelo Baiardo), Boccardo (Busalla), Corio (Imperia), Cuman (Molassana), Napello (Rivarolese)

martedì 9 aprile 2019

Costantini&Martelli&Colavitopensiero

Nicholas Costantini su rivierasport.it: "Abbiamo giocato una buona partita, sotto l'aspetto del gioco abbiamo sempre tenuto noi il pallino. Nel primo tempo abbiamo trovato il primo gol con una grandissima giocata di Martelli, abbiamo un pò sofferto ma il giusto concedendo due occasioni su due nostri errori e poi dopo sul nostro raddoppio è stato tutto più facile. Il risultato è figlio della prestazione, loro hanno avuto due occasioni importanti per pareggiare, siamo stati anche un pò fortunati in quelle circostanze però credo che la vittoria sia giusta, meritata e netta".
Matteo Martelli su rivierasport.it"Penso che ci sia grande entusiasmo da parte di tutti, siamo molto fieri di quello che stiamo facendo. Il mister è una bravissima persona, da quando è arrivato non ha stravolto nulla di ciò che ci fosse prima e ci ha messo tanta tranquillità. E' da apprezzare anche il fatto che si sia preso delle grandi responsabilità a poche giornate dalla fine.
Sono felice per questo momento che sto attraversando, ma sono felice ancor più per la squadra che meriterebbe qualcosa di più per i valori e i giocatori che contiene.
Noi siamo fiduciosi e lo siamo sempre stati, altrimenti i risultati non sarebbero venuti. Dipende da noi fino ad un certo punto, ma tiriamo in avanti e dopo il 5 maggio tiriamo le somme.
Il mio futuro? Non lo so ancora sinceramente, qui ad Imperia che sottolineo sia una gran piazza mi sto trovando molto bene e sarebbe un peccato non rimanere. Ma questo lo vedremo più avanti con i diretti interessati".
Nicola Colavito su riviera24.it: "Ho semplicemente cercato di trasmettere tranquillità a questi giocatori che avevano addosso tante pressioni e loro sono stati bravi a recepire il messaggio. Questa è una squadra con dei valori tecnici importanti. Per me il calcio deve trasmettere gioia e felicità.
Noi faremo quello che abbiamo fatto fino adesso con la mentalità che ci permette di fare gruppo. Questi giocatori hanno l’esperienza e le qualità per giocarsela.
Ringrazio i dirigenti che mi hanno dato l’opportunità di sedermi su una panchina così prestigiosa. Comunque vada a finire mi rimetterò a disposizione della società. Se dovrò tornerò da dove sono venuto lo farò senza problemi".

lunedì 8 aprile 2019

La beffa atroce e il sospetto

L'Imperia esorcizza l'incubo Bertuccelli e supera nettamente (forse al di là dell'andamento della gara) l'ostacolo Rapallo Ruentes e si avvia all'assurda consueta pausa pre finale di stagione con quella che appare ormai una quasi certezza, ovvero che alla fine sarà l'ennesima atroce beffa, forse anche peggio di quella dello scorso anno culminata con l'eliminazione dai play off ad opera del Lumignacco.
Detto che la partita di Ventimiglia sarà, comunque, da vincere nonostante i frontalieri appaiano ormai rassegnati a disputare i play out, tocca sperare nell'orgoglio del Genova calcio nello scontro diretto della prossima giornata in casa della Rivarolese. A tal proposito colgo l'occasione per sottolineare due post di lettori che fanno notare l'assurdità di una L.N.D. che ha permesso ai genovesi di giocare tutte le proprie gare interne oltre il termine delle gare di tutte le avversarie, un vero esempio di incentivazione alla regolarità del Campionato. L'unica speranza rimasta ai neroazzurri è quella di vincere a Ventimiglia e sperare nella sconfitta interna dei giallorossoneri.
Solo il sorpasso, infatti, garantirebbe il secondo posto, sempre vincendo, ovviamente, l'ultima gara interna con un Alassio F.C. che, in teoria, facendo risultato potrebbe ancora evitare i play out. Gli scontri diretti, infatti, premiano anche il Vado al quale sarebbe necessario recuperare quattro punti in due partite, quindi, promozione diretta che virtualmente oggi se n'è andata, a meno che i savonesi non riescano nell'impresa di realizzare un solo punto nelle due sfide con Molassana e Cairese.
Voi direte, e il sospetto? Il sospetto è che, a meno che non si voglia considerare un pollo mister Buttu, cosa di cui mi permetto di dubitare, o un fenomeno mister Colavito perchè sorprende questo improvviso benessere di una squadra che, di colpo, segna e non prende più gol (quarta vittoria consecutiva, la prima volta in stagione e zero gol subiti).
Come si sa a pensar male si fa peccato, ma se la permanenza di mister Buttu, portato in neroazzurro da Denis Muca, non rientrasse più nei piani della società? Curioso, infatti, che mentre le voci più o meno ufficiali parlino dell'assenza del mister dovuta ad un infortunio ed alla non possibilità di presenza in panchina "causa INAIL"...
Nel mentre inizino a girare le voci sul prossimo allenatore dei neroazzurri, curiosamente tutti col cognome che inizia con la B e per la cui eventuale scelta già ci si accappona la pelle... auguri!!!!!!
(portorino)

domenica 7 aprile 2019

28° giornata (13° ritorno). Rapallo Ruentes-Imperia: 0-3

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Gabriele Totaro di Lecce, l'Imperia di Nicola Colavito affronta il Rapallo Ruentes di Maurizio Verrini, sul terreno sintetico dell' "Umberto Macera" di Rapallo.
Ultima gara prima della consueta ed assurda pausa di tre settimane per fare spazio al "Torneo delle Regioni", prima degli ultimi due turni di Campionato.
La vittoria è d'obbligo se si hanno velleità di agganciare almeno il secondo posto, contro un'avversaria alla disperata ricerca di punti salvezza.
Contemporaneamente, per ciò che concerne la lotta per le prime due piazze, si giocano queste gare: Genova Calcio-Angelo Baiardo, Rivarolese-Pietra Ligure, Cairese-Valdivara 5 Terre e Albenga-Vado.
Rapallo Ruentes ed Imperia si sono affrontate 41 volte nella loro storia.
Nei precedenti 20 incontri disputati in terra genovese, il bilancio è di 6 vittorie per l'Imperia, 2 pareggi e 12 vittorie del Rapallo, 23 gol fatti dai neroazzurri e 35 quelli fatti dai bianconeri.
L'ultima vittoria nerazzurra risale alla stagione scorsa ed è 29-10-2017.
La gara d'andata, disputata il 09-12-2018 era terminata 3-2, grazie alle reti di Bertuccelli e Cupini per gli ospiti ribaltati dai gol di Giglio e Costantini (doppietta) per i padroni di casa.
LE FORMAZIONI
Questii convocati: Trucco, Meda, Ambrosini, Corio, Faedo, Mella, Martelli, Tahiri, Costantini, Castagna, Risso, Di Lauro, Giglio, Franco, Cavallone, Delice, Pallini, Correale, Zanchi, Pelliccione.
Nicola Colavito schiera questo undici: Trucco, Risso, Ambrosini, Martelli, Corio, Di Lauro, Faedo, Giglio, Castagna, Costantini, Cavallone
Il Rapallo Ruentes risponde con: Molinelli, Verrini, Chiappe, Michi, Sbarra, Garrasi, Paparcone, Marchesi, Bertuccelli, Rossi, Di Fraia
LA CRONACA
11' punizione di Bertucelli che termina alta sopra la traversa
13' ancora Bertuccelli pericoloso con un tiro sotto la traversa respinta da un grande intervento di Trucco, che devia sulla traversa e la sfera che termina in angolo
16' ammonito Verrini
18' calcio di punizione di Costantini respinta da Molinelli
23' Bertuccelli ancora ad un passo dal realizzare il gol del vantaggio, con Trucco che respinge il tiro a botta sicura dell'attaccante bianconero
28' strepitosa azione di Martelli che salta come birilli gli avversari, entra in area ed infila Molinelli: 0-1 e seconda rete stagionale per il centrocampista imperiese
37' tiro di Bertuccelli bloccato senza patemi da Trucco
42' ammonito Risso
44' ammonito Giglio
La prima frazione di gioco termina 0-1
58' colpo di testa di Bertuccelli respinto sulla linea da Ambrosini
62' clamoroso palo colpito da Faedo
63' esce Michi, entra Maffei
64' corner per i neroazzurri calciato da Costantini, ribattuta della difesa, Faedo va sul fondo e crossa al centro per il colpo di testa vincente di Castagna: 0-2 e decima rete stagionale per "Lenny"
69' ammonito Paparcone
72' atterramento in area rapallini ai danni di Faedo e calcio di rigore per l'Imperia: sul dischetto si presenta Costantini che insacca: 0-3 e decima rete stagionale anche per Nicholas
78' esce Martelli, entra Tahiri
80' esce Castagna, entra Mella
85' doppia conclusione di Maffei respinta da Trucco
86' esce Costantini entra Pelliccione
La partita permina 0-3

28° giornata (13° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-VADO: 1-4. 13' Gallo (V), 42' Capra (V), 62' Mela (A), 75' Redaelli (V), 88' Oubakent (V)
CAIRESE-VALDIVARA 5 TERRE: 3-1. 78' Di Martino (C), 83' Alessi (C), 85' Simoni (V), 93' Pastorino (C)
FINALE-ALASSIO F.C.: 2-1. 53' Sassari (A), 78' Vittori (F),  84' Genta (F)
GENOVA CALCIO-ANGELO BAIARDO: 2-1. 18' Briozzo (A), 40' Giambarresi (G), 84' Ilardo (G)
MOLASSANA BOERO-BUSALLA: 1-2. 2' Minutoli (M), 78' Cotellessa (B), 85' Lobascio (B)
RAPALLO RUENTES-IMPERIA: 0-3. 28' Martelli, 64' Castagna, 72' rig. Costantini
RIVAROLESE-PIETRA LIGURE: 3-1. 15' rig. Oliviero (R), 18' Gaggero (P), 59' Macagno, 64' Mura (R)
SAMMARGHERITESE-VENTIMIGLIA: 5-0. 32' Mehillaj, 56' Maucci, 60' Calvo, 80' Cesaretti, 88' Neirotti

CLASSIFICA
VADO 57
RIVAROLESE 56
IMPERIA 54
CAIRESE 53
GENOVA CALCIO 52
ANGELO BAIARDO 40
PIETRA LIGURE 37
FINALE 37
BUSALLA 35
MOLASSANA BOERO 33
ALBENGA 32
ALASSIO 28
RAPALLO RUENTES 27
SAMMARGHERITESE 27
VENTIMIGLIA 25
VALDIVARA 5 TERRE 11

sabato 6 aprile 2019

La terna arbitrale

Arbitro di Rapallo Ruentes-Imperia sarà Gabriele Totaro di Lecce, coadiuvato da Simone Battiato e Luca Trusendi di Genova.
La solita assurda designazione: da Lecce a Rapallo sono la bellezza di 1032 km... un arbitro un po' più da lontano, in tempi di vacche magre, non era preferibile?

Giudice sportivo

Squalificato per un turno Giacomo Fazio ed ammonizione (8° infrazione) per Nicholas Costantini.

venerdì 5 aprile 2019

Scontri diretti. Rapallo Ruentes VS Imperia

Rapallo Ruentes ed Imperia si sono affrontate 41 volte nella loro storia.
Nei precedenti 20 incontri disputati in terra genovese, il bilancio è di 6 vittorie per l'Imperia, 2 pareggi e 12 vittorie del Rapallo, 23 gol fatti dai neroazzurri e 35 quelli fatti dai bianconeri.
L'ultima vittoria nerazzurra risale alla stagione scorsa ed è 29-10-2017.
Questo il tabellino di quella partita:
RAPALLO RUENTES-IMPERIA: 0-4
RETI: 25' e 69' Daddi, 51' Ymeri, 91' Giglio
RAPALLO RUENTES: Roi, Camicioli (62' Cabras), F.Ghirlanda (48' Salvarezza), Baudo (81' Giuliano), Mancuso, Picasso (46' Ghirlanda), Carbone, Nelli, Crafa, Maffei (46' Selva). All. Marselli
IMPERIA: Todde, Ambrosini (67' L. Vassallo), Pinna, Laera, Corio, Calzia (59' Risso), Ravoncoli, Giglio, Daddi, Ymeri, Sanci (10' Canu, 59' Franco). All. Bencardino
ARBITRO: Calzolari di Albenga
La gara d'andata, disputata il 09-12-2018 era terminata 3-2, grazie alle reti di Bertuccelli e Cupini per gli ospiti ribaltati dai gol di Giglio e Costantini (doppietta) per i padroni di casa.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra

La prossima avversaria. Rapallo Ruentes 1914

Il Rapallo Ruentes di mister Maurizio Verrini è attualmente 9° in classifica ed ha totalizzato 28 punti frutto di 7 vittorie (3 in casa e 4 in trasferta), 7 pareggi (3 in casa e 4 in trasferta) e 13 sconfitte (4 in casa e 4 in trasferta), 38 i gol fatti (24 in casa e 14 in trasferta) e 52 i gol subiti (34 in casa e 18 in trasferta).
Marcatori bianconeri:
11 RETI: Rossi
6 RETI: Bertuccelli
4 RETI: Garrasi, Michi
3 RETI: Cupini, Paparcone
2 RETI: Carbone, Lunghi
1 RETE: Marchesi, Marrale, Sbarra
Per aggiornamenti della rosa del Rapallo Ruentes fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 4 aprile 2019

Classifica marcatori

17 RETI: Ilardo (Genova calcio)
16 RETI: Battaglia (Angelo Baiardo), Alessi, Saviozzi (Cairese), Romei (Rivarolese)
15 RETI: Zunino (Pietra Ligure), Donaggio (Vado)
14 RETI: Parodi (4 Genova calcio/10 Vado)
13 RETI: Calcagno (Albenga)
12 RETI: Lupo (Alassio)
11 RETI: Compagnone (Busalla), Rossi (Rapallo), Mura (Rivarolese)
10 RETI: Capra (4 Vado/6 Finale)
9 RETI: Provenzano (Angelo Baiardo), Lobascio (Busalla), Vittori (Finale), Castagna, Costantini (Imperia), Bertuccelli (6 Rapallo/3 Valdivara 5 terre)
8 RETI: Baracco, Gaggero (Pietra Ligure)
7 RETI: Sassari (Alassio), Salzone (Finale), De Martini (Genova calcio)
6 RETI: Vallerga (Finale), Minutoli (Molassana), Alvisi (Valdivara 5 terre), Daddi (Ventimiglia)
5 RETI: Oxhallari (Alassio), Venturelli (Angelo Baiardo), Figone (4 Cairese/1 Imperia), Camoirano, Petracca Lepera (Genova calcio), Faedo, Giglio (Imperia)
4 RETI: Di Mario, Gerardi, Sfinjari (Alassio), Mela (Albenga), Cotellessa, Repetto (Busalla), Facello (Cairese), Falsini (Molassana), Garrasi, Michi, Paparcone (3 Rapallo/1 Valdivara 5 Terre), Napello (Rivarolese), Privino (Sammargheritese), D'Antoni (Vado), Naclerio (Valdivara 5 terre), Felici, Galiera, Rea (Ventimiglia)
3 RETI: Ottonello (Alassio), Arrigo, Fanelli, Rossi (Albenga), Ferrara (Finale), Dotto, Massara (Genova calcio), Cotellessa (Imperia), Auteri, Rovere (Pietra Ligure), Cupini (Rapallo), De Persiis (Rivarolese), Calvo, Cilia (Sammargheritese), Oubakent, Redaelli (Vado), Vanacore (Valdivara 5 terre), Mamone (Ventimiglia)
2 RETI: Battipiedi, Viganò (Alassio), Alfano, Carro Gaiza, Gerini (Albenga), Bianchino, Camera, Dondero, Guidotti, Rosati (Angelo Baiardo), Moretti (Busalla), Nelli (1 Busalla/1 Genova calcio), De Matteis, Di Martino (Cairese), Genta (Finale), Buono (Genova calcio), Ambrosini, Cavallone, Laera (Imperia), Cocurullo, Costa, Rapetti, Keita, Vagge (Molassana), Badoino, Bottino, Gaglioti (Pietra Ligure), Carbone, Lunghi (Rapallo), Donato, Gambarelli, Malatesta, Oliviero, Ungaro (Rivarolese), Amandolesi, Gallio, Maucci, Mehillaj, Pezzi (Sammargheritese), Gallo (Vado)
1 RETE: Damonte, Galleano, Odasso, Pastorino (Alassio), Costamagna, Farinazzo, Haidic, Taku (Albenga), Briozzo, Pascucci (Angelo Baiardo), Garrè (Busalla), Canaparo, Doffo, Magnani, Pastorino, Piana, Rizzo, Spozio (Cairese), Massa (Finale), Costa, Giambarresi, Morabito, Nelli, Traverso (Genova calcio), Corio, Di Lauro, Fazio, Martelli, Mella, Moscatelli, Roda (Imperia), Alagona, Cuman, Romei (Molassana), En Nejmy, Corciulo, Rimassa, Rossi (Pietra Ligure),   Marchesi, Marrale, Sbarra (Rapallo), Cartosio, Ciminelli, Macagno (Rivarolese), Cesaretti, G.Cilia, Ferrari, Mortola, Musante, Neirotti (Sammargheritese), Dagnino, Del Nero, Macagno, Puddu, Tona (Vado), Barilari, Cutugno, Degano Franceschini, Matar, Ndiaje, Simonini, Terribile, Valletta (Valdivara 5 terre), Cafournelle, Eugeni, Sammartano (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Galleano (Alassio), Digno (Angelo Baiardo), Boccardo (Busalla), Corio (Imperia), Cuman (Molassana), Napello (Rivarolese)

mercoledì 3 aprile 2019

Calcio a 5

Continua il cammino della formazione maschile di calcio a 5 della ASD Imperia allenata da mister Alessandro Arrigo.
Dopo il pareggio, 3 a 3 contro l'Airole FC, la formazione nerazzurra passa il turno e affronterà, venerdì 5 Aprile alla palestra "Istituto Liceti" di Rapallo, il Santa Maria, secondo nel girone B, partita valida per il secondo ed ultimo turno dei play-off del campionato di serie C regionale.
Una partita molto importante per i nerazzurri visto che, in caso di vittoria, si accederebbe alle final-four che si disputeranno al palazzetto dello sport di Imperia il 13/14 Aprile.
Una partita molto combattuta quella tra Imperia e Airole FC ma con grande rispetto da ambo le parti. Per i nerazzurri vanno a segno Guidetti, Dessimoni e Stabile.
Ufficio stampa ASD Imperia 1923

Belline le casacche della buonanima dell'A.S.D. Imperia Calcio targate "Frascheri"...

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Finale", che ha visto la vittoria di Castagna (5 punti), seguito da Costantini (3 punti) e Giglio (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
29 punti: Giglio
26 punti: Faedo
23 punti: Costantini
13 punti: Trucco
8 punti: Ambrosini,  Di Lauro
5 punti: Castagna, Martelli
3 punti: Corio, Laera, Sadiku
1 punto: Fazio, Mella
Appuntamento a domenica 31 marzo, quando dovremo votare il migliore in campo contro l'Alassio F.C.

martedì 2 aprile 2019

Maverikpensiero


Fabio "Maverik" Laera: "Oggi è stata una giornata speciale e ringrazio i miei compagni che mi hanno dato la possibilità di indossare la fascia di capitano, è stata un'emozione unica. Spero che sia un arrivederci e non un addio, ho deciso di fare una scelta di vita, vedremo cosa il futuro potrà portarci.
Nel primo tempo loro si chiudevano bene ed abbiamo fatto un po' di fatica a creare occasioni di gol. Poi l'ha sbloccata Castagna e nel secondo tempo siamo riusciti ad imporre il nostro gioco ed a creare qualche occasione in più.
Crediamo ancora al Campionato visto che siamo a due/tre punti da Vado e Rivarolese"

Video. Imperia-Finale: 2-0


Il video di Imperia-Finale realizzato da claudio Mandica

lunedì 1 aprile 2019

Quella maledetta (prima) domenica...


Giornata ancora una volta incredibile che, solo nel finale, non è rimasta memorabile quando Vado e Rivarolese stavano entrambe perdendo le loro partite.
Nonostante tutto, la vittoria dei neroazzurri contro un Finale ormai in vacanza ha di fatto riaperto la corsa sicuramente per i play off e chissà... Molto, se non tutto, ci dirà la prossima giornata quando i neroazzurri saranno attesi da una gara tesissima sul campo di un Rapallo Ruentes in piena lotta play out.
Infatti, il calendario offre una serie di gare più che abbordabili per tre delle altre quatto concorrenti al successo finale. L'altra sarà invece un'altra sfida incandescente con la capolista Vado che, per non perdere il primato a favore della Rivarolese, dovrà cercare di vincere sul campo di un'Albenga che, a sua volta, vincendo lo scontro coi rossoblu savonesi potrebbe brindare quasi matematicamente alla salvezza diretta.
Ecco il programma della 13° giornata
Rapallo Ruentes-Imperia
Genova Calcio-Angelo Baiardo
Rivarolese-Pietra Ligure
Cairese-Valdivara 5 Terre
Albenga-Vado
Una giornata tutta da vivere sperando che possa rappresentare il trampolino di lancio per le ultime due giornate (due caldissimi quasi derby viste le posizioni di classifica di Ventimiglia e Alassio) per le quali, come al solito, dovremo aspettare, assurdamente, ben tre settimane.
Intanto approfittiamo per salutare con un grande abbraccio Fabio Laera che oggi lascia la compagnia e la cui assenza, purtroppo, rappresenterà certamente un problema per le ultime tre partite. Un grazie di cuore per quello che ha dato in questi anni per i nostri colori e un augurio per il suo futuro, sportivo e non.
Ed infine, per richiamare il titolo del punto della giornata, ricordo quando alla prima giornata di campionato dicemmo "speriamo di non pagare questa sconfitta a fine stagione" riferendoci all'incredibile sconfitta casalinga contro quel Valdivara 5 terre autentica Cenerentola del girone. Purtroppo ciò è puntualmente avvenuto e quei maledetti tre punti rappresentano ad oggi la differenza fra un terzo posto che non vale nulla e il primo posto in classifica. Speriamo di non doverli rimpiangere amaramente anche all'ultima giornata.
FORZA RAGAZZI!!! A RAPALLO CONTA SOLO VINCERE!!!!!
(portorino)