mercoledì 31 ottobre 2012

Dolcetto o scherzetto?

Alla vigilia della Notte di Halloween, la notizia bomba che stravolge tutto e tutti: secondo fonti assai attendibili, il Presidente Marco Alberti starebbe per cedere l'Imperia 1923 alla fantomatica cordata pugliese, di cui si parlava nei giorni scorsi.
I primi effetti di questa clamorosa cessione societaria, i cui dettagli dovrebbero essere spiegati nelle prossime ore, sono l'esonero dell'allenatore Alessandro Lupo, il cui posto sarà preso da Vito Di Pierro, e l'arrivo di alcuni calciatori...

Sarà un dolcetto o uno scherzetto?
E' davvero il giorno ideale per fare un cambio di gestione. Tempo da tregenda, sera di Halloween e antivigilia del giorno dei morti. Se il buongiorno si vede dal mattino...
Meno male che domani sono i Santi: speriamo che qualcuno interceda.

Il punto di Gian Burrasca

Ho un amico, a cui piace chiacchierare tanto (un po' come me...), che all'inizio dell'estate ha cambiato la macchina. Prima aveva una macchina media con la quale amava, il fine settimana, fare delle gite, anche per tutto il weekend. Verso giugno gli propongono l'affare della vita: un imprenditore, sull'orlo del fallimento, sta svendendo l'intero parco macchine. Lui mette gli occhi su una macchina di lusso, di grande cilindrata ad un prezzo di realizzo e che puo' far sua soltanto facendo fronte ad alcuni debitucci dell'imprenditore in difficolta'. Ai primi di luglio mi chiama e mi invita a casa sua dove nel suo cortile faceva bella mostra una fuoriserie rossa...

Per tutta l'estate non ha fatto altro che fare passerella in Piazza Dante ed alla Marina, ma una volta finita l'estate ha dovuto fare i conti con la triste realta': i soldi della benzina, della manutenzione e dell'assicurazione non erano gli stessi di prima, mentre il suo stipendio era rimasto lo stesso. Risultato: va a lavorare in scooter, anche quando piove, e il fine settimana rimane a casa a lucidare la sua bella auto, dicendo addio ai tanti amati weekend fuori porta...
Tornando al calcio giocato, la trasferta in terra lombarda non ha portato nessun gol, nessun punto e nessuna nuova notizia. L'Imperia da' l'impressione di giocare quasi alla pari con alcune squadre del proprio girone, ma deve fare i conti con alcune gravi lacune, ormai arcinote.
La decima di Campionato mette di fronte l'Imperia ad una squadra che in passato ha spesso incrociato i tacchetti al "Ciccione". Il Verbania, neopromossa in Serie D, dopo aver dominato il proprio girone di "Eccellenza" (ed estromettendo l'Imperia di Gagliano dalla Coppa Italia nazionale), è ritornata in Serie D con rinnovate ambizioni, cambiando parecchio rispetto all'anno scorso ( in primis l'allenatore Bigica e il bomber Soncini passati al Bellinzago), mantenendo pero' un buon livello qualitativo. I biancocerchiati piemontesi viaggiano a vele spiegate e nel loro tabellino non figura nessuna sconfitta (4 vittorie e 5 pareggi). Un avversario di assoluto valore e che rendera' difficile la vita all'Imperia.
I ragazzi di Lupo sono, quindi, chiamati ad una prova sopra le righe, cercando, chiunque scendera' in campo, di dare finalmente alcune soddisfazioni a quei tifosi che poche squadre possono vantare.
A riguardo, in chiusura, vorrei sottolineare la bellissima iniziativa che i "Samurai Ultras Imperia" hanno messo in atto lo scorso weekend nel pieno centro di Oneglia: una mostra fotografica apprezzata da moltissime persone, non soltanto dai tifosi neroazzurri, e che ha fatto rivivere bellissimi momenti (come al sottoscritto) a chi ama, a volte, fare un po' di amarcord...
Forza Imperia...Sempre !!!

Emozione ed amarezza

Come tante altre centinaia di persone, ho visitato anch'io la Mostra organizzata dai "Samurai Ultras Imperia", lo scorso fine settimana, per celebrare i 30 anni dello storico gruppo Ultras neroazzurro ed i 35 anni di attività anni del movimento Ultras ad Imperia.
Sono entrato all'interno dello "Spazio Vuoto" di via Bonfante come un bambino entra a Disneyland e ne sono uscito molto emozionato.
Ho rivissuto, in pochi minuti, 35 anni della mia vita, trascorsi nella Gradinata Nord, ho rivisto alcuni dei ragazzi coi quali ho vissuto emozioni forti, mi sono rivisto in una foto in bianco e nero con la mia prima "sciarpona" a rigoni neroazzurri, fatta da mia madre coi ferri, addirittura coi capelli in testa, a dimostrazione del fatto che si trattava davvero di tanto tempo fa... e poi ho visto coreografie, sciarpe, magliette, ritagli di giornale, manifesti, adesivi, filmati, gli stadi che ho frequentato in questi anni, il libro della storia dei "Samurai Ultras Imperia", "A noi ci piace così", che ho avuto il piacere e l'onore di scrivere...
E posso dire con orgoglio che il 31 ottobre di 30 anni c'ero, ero uno di quei ragazzi che hanno appeso per la prima volta lo striscione con la scritta "Samurai" sulla rete di protezione della Gradinata Nord.
Non posso non fare i complimenti a chi ha allestito questa mostra con tanto cura ed amore per l'Imperia ed il suo storico gruppo Ultras ed augurarmi che fosse permanente, all'interno di un locale (bar o altro), con magari un analogo Museo della storia neroazzurra, un mio vecchio cavallo di battaglia... ma credo di sognare ad occhi aperti.
Passati i brividi e l'emozione ho fatto un'amara riflessione: questa lunga storia d'amore per l'Imperia calcio e la città di Imperia, credo non abbia eguali, in tutti gli ambiti, nella nostra città, spesso e volentieri gelida e distaccata.
I "Samurai Ultras Imperia", pur avendo commesso talvolta qualche errore e qualche eccesso, tra alti e bassi, ci sono sempre stati con passione e fedeltà, non si sono mai tirati indietro, ci hanno sempre messo la faccia e pagato i loro errori, spesso subendo più del dovuto gli errori di altri.
Quello che, invece, in questi 30 anni, non hanno fatto molti dei dirigenti che si sono succeduti al vertice societario... anzi, direi che si contano sulle dita (e non tutte) di una mano.

martedì 30 ottobre 2012

Aggrappati ad un Ramo

Secondo i bene informati, le prossime ore potrebbero essere decisive per le sorti dell'Imperia 1923, che, novella Willy il coyote, sta sempre più precipitando in fondo al burrone della classifica ed in evidente "affanno" societario.
Accantonata la cordata pugliese-emiliana, si cambia regione e si parla di una cordata piemontese, contattata da una persona addentro alle vicende neroazzurre.
Di chi si tratta? Dai, non è difficile, ve l'assicuro...

Classifica marcatori

9 RETI: Di Paola (Santhià)

6 RETI: Guidetti e Tettamanti (Borgosesia), Baldi (Bra), Marzeglia (Verbania)
5 RETI: Pulina (Bogliasco), Beltrame e Dalla Costa (Bra), Cargiolli (Chiavari Caperana), Geografo e Nohman (Tortona Villalvernia)
4 RETI: Pierobon (Borgosesia), Florio (Sestri Levante), Guerrisi (Trezzano)
3 RETI: Lunardon (Borgosesia), Montante (Chieri), Miftah (Dertona), Sansonetti (Folgore Caratese), Franca (Lavagnese), Rossi (Santhià), Luongo (Trezzano), Gasparri (Verbano)
2 RETI: Rota (Asti), Diagne (Bra), Baudinelli e Grasselli (Chiavari Caperana), Santoro (Chieri), Chirico (Derthona), Sarao (Gozzano), Avellino, Croci e Pasquero (Lavagnese), Berberi (Novese), Brognoli (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Pinelli (Verbania), Piyuka (Verbano)
1 RETE: Alvitrez, Colombo, Frascoia, Giorgione, Oliviero e Perrone (Asti), Bonacina, Riggio e Vanni (Bogliasco), Begolo, Chieppa, D'Iglio, Giraudo, Montesano (Borgosesia), Anderson (Bra), M. Del Nero, Di Berardino, Dolce e Pirrotta (Chiavari Caperana), Conrotto, Didù, Manasiev, Naturale, Nicolini, Rognone e Valfrè (Chieri), Cvetkovic e Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Chiaia, Dallera e Rebuscini (Folgore Caratese), Troiano (Gozzano), Gagliardi, Iannolo e Vago (Imperia), Currarino, Sogno e Vinci (Lavagnese), Camussi, Jafri, Rebolini e Taverna (Novese), Minincleri, Tos e Visciglia (Santhià), Coghe, Mezgour, Quintana, Sabbione, Tabbiani e Venturini (Sestri Levante), Magnè (Tortona Villalvernia), Cosmai, Migliavacca e F. Rossi (Trezzano), Andriulo, Ciana, Manfroni e Tiboni (Verbania), Alfonso, Amelotti, Doni e Moro (Verbano)
1 AUTOGOL: Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania; Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana

lunedì 29 ottobre 2012

Silenzio, non parla Alberti

Son trascorsi ben due mesi dall'ultima volta in cui il Presidente Marco Alberti ha fatto una dichiarazione ufficiale: era il 29 agosto, in occasione della presentazione della stagione 2012/2013.
Queste, in sintesi, i passaggi principali del suo intervento:
- stiamo lavorando su diversi progetti, incluso uno primario nel settore dell’ecosostenibilità
- il primo obiettivo è arrivare a superare il traguardo dei 600 spettatori in uno stadio capiente per 1.500
- lavoreremo sul marketing per attrarre pubblico e far divertire la gente in occasione dei match
- tra le esigenze a breve c’è quella di portare a casa un main sponsor di maglia: ci piacerebbe avvicinare un brand del settore alimentare
- vogliamo organizzare una serie di operazioni sia all’interno che all’esterno dello stadio, garantendo visibilità sui backdrop, sulla perimetrale bordo campo, attività di sampling e degustazioni in aree specifiche
- per il momento abbiamo altri marchi abbinati alle diverse selezioni, ma è chiaro che dobbiamo siglare un contratto importante per tutta la stagione
- lo stadio e il club devono diventare un media alternativo a quelli tradizionali e un veicolo per lo sviluppo di determinate dinamiche aziendali.
Da quel giorno, di cose ne sono successe molte, per lo più negative, ma non abbiamo più avuto il piacere di sentire parlare il nostro Presidente.
9 partite di Campionato, 7 sconfitte e 2 vittorie (assai fortunose), 4 sconfitte su 4 in casa senza realizzare neppure un gol (unica squadra nel panorama calcistico nazionale, dalla Serie A a tutta la Serie D... un record che avremmo fatto volentieri a meno di stabilire) e, per ora, spiace rimarcarlo, neppure uno di quei bei propositi è stato realizzato, anche se, in tutta onestà, per alcuni ci vuole tempo.
Una squadra allestita senza un filo logico, con l'unico comune denominatore del risparmio e con allenatore esordiente, che la scorsa stagione allenava i "Pulcini" e, per qualche mese, la "Juniores"; un reparto offensivo che non c'è, nonostante lo evidenzino tutti, dallo stesso Mister all'ultimo dei tifosi; le voci sempre più insistenti di difficoltà e problemi all'interno dell'organigramma societario e quelle di una possibile cessione del pacchetto societario ad una fantomatica cordata pugliese-emiliana, mai smentita dopo poco più di due mesi dall' insediamento di Alberti e c. (anche questo è un record di cui non andare certo fieri).  
Una cosa, personalmente, però, mi sarei aspettato: sentire spesso la voce della dirigenza neroazzurra e non solo ed unicamente quella del Mister neroazzurro Alessandro Lupo, le cui parole, nelle ultime settimane, stanno diventando una noiosa, prevedibile ed irritante litania.
Perchè Signor Presidente?
In quest'ultimo decennio è stato il deprimente trait d'union delle varie dirigenze che sono susseguite al vertice del club di Piazza d'armi (ora, ahimè, Regione Perine): il silenzio e la mancanza assoluta di comunicazione con l'esterno... ed il silenzio, l'assordante silenzio, poi genera pettegolezzi e malumori, il silenzio è segno di debolezza e poca chiarezza.
Perchè Signor Presidente?
Ce lo dica le lei, ci dica qualcosa di neroazzurro, ci dica qualsiasi cosa, ma parli.
Un proverbio dice che "A chi non sa parlare, ben si addice il silenzio", un altro "È meglio un silenzio parlante, che un irragionevole parlare" ed un altro ancora che "Una testa savia ha la bocca chiusa". Quale si addice di più alla nostra situazione? Fate voi.
Quello che so è che vorrei che il nostro Presidente ci dicesse la sua su questi primi due mesi di Campionato, ci dicesse chiaramente se la squadra verrà rinforzata, ci dicesse che programmi ha nel medio e lungo termine, ci dicesse se queste voci di cessione societaria sono vere.
C'è chi dice che dovremmo essere contenti solo per il fatto di essere iscritti al Campionato, insomma di esserci ancora, non importa come... è una magrissima consolazione, perdonate la sincerità, e voglio vedere quanti di questi, se l'andazzo sarà lo stesso, saranno presenti in occasione delle ultime gare di Campionato.
In due mesi è stato, di fatto, azzerata non dico l'euforia, ma almeno la speranza in futuro migliore e diverso, che c'era in un po' tutti noi, dirigenti, tecnici e tifosi.
Perchè Signor Presidente? Faccia sentire la sua voce... potrebbe essere utile alla nostra causa, alla nostra Imperia 1923.

La mandrakata. 9° giornata (andata). Risultati

Queste le risposte esatte del 9° concorso d'andata de "La mandrakata":
1) 0-0
2) 1-0
3) Nessuno
4) Cadenazzi
5) No
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
10 punti: im1923, gila
6 punti: fantomas
3 punti: mattewthemonster
1 punto: epascal, skyfo
Questa la classifica dopo 9 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
39 punti: gila
38 punti: stefano
33 punti: im1923
25 punti: mattewthemonster
15 punti: epascal
14 punti: d.k
12 punti: corrado
12 punti: fantomas
9 punti: skyfo
7 punti: roberto
Gila vince per la seconda volta la giornata e balza al comando, scavalcando stefano, alle cui spalle si è avvicinato im1923.
In coda fantomas, in un colpo, scavalca roberto e skyfo, togliendosi dalla sabbie mobili.
Appuntamento a giovedì, per i pronostici di Imperia-Verbania.

domenica 28 ottobre 2012

9° giornata (andata). Risultati, classifica e classifica

BOGLIASCO-CHIERI: 0-0.
BRA-BORGOSESIA: 3-1. 37' Diagne (B), 41' Dalla Costa (B), 50' Beltrame (B), 63' Chieppa (BO)
FOLGORE CARATESE-IMPERIA: 1-0. 54' Sansonetti
LAVAGNESE-DERTHONA: 1-2. 18' Miftah (D), 30' Chirico (D), 50' Avellino (L)
NOVESE-ASTI: 0-1. 48' Giorgione
SANTHIA-TREZZANO: 1-1. 35' rig. Di Paola (S), 82' Migliavacca (T)
TORTONA VILLALVERNIA-SESTRI LEVANTE: 0-0.
VERBANIA-GOZZANO: 0-0.
VERBANO-CHIAVARI CAPERANA: 3-1. 29' Cargiolli (C), 61' Amelotti (V), 80' Gasparri (V), 87' Moro (V)

CLASSIFICA
CHIERI 23
BRA 18
TORTONA VILLALVERNIA 17
VERBANIA 17
LAVAGNESE 16
SANTHIÀ 16
CHIAVARI CAPERANA 13
FOLGORE CARATESE 13
BORGOSESIA 12
SESTRI LEVANTE 12
VERBANO 11
BOGLIASCO 11
DERTHONA 10
TREZZANO 8
ASTI 7
IMPERIA 6
GOZZANO 4
NOVESE 3

Lupensiero... paranormale

Non abbiamo ancora letto la consueta disamina della partita che l'allenatore Alessandro Lupo fa sempre a fine gara, ma grazie ai poteri paranormali di una lettrice del blog, la Zingara Cloris, siamo in grado di conoscere in anteprima il Lupensiero in relazione alla gara giocata ieri pomeriggio a Carate Brianza.
Il mister neroazzurro dichiarerà: "E' stata una partita molto ben giocata dalla mia squadra e che era avviata allo 0-0. Purtroppo abbiamo pagato cara una disattenzione difensiva e la difficoltà che continuiamo ad incontrare per concretizzare le poche occasioni che creiamo. So che la società si sta muovendo per cercare una punta, ma purtroppo siamo consci che la situazione economica e quella che è e se non sarà possibile andremo avanti con i giocatori che abbiamo. Ma i tifosi stiano tranquilli, continuando così sono certo che ci salveremo".

Regolamento dei Play out

La L.N.D. ha confermato il regolamento dei Play out.
Nel Girone A (il nostro) le società classificate al 17° e 18° posto) nel corrente campionato retrocederanno automaticamente nel Campionato di Eccellenza Regionale.
Al termine della stagione sportiva, le squadre che si saranno classificate al 13°, 14°, 15° e 16° posto si incontreranno fra loro in gare di andata e ritorno mediante i seguenti abbinamenti obbligati:
- squadra classificata al 13° posto contro squadra classificata al 16° posto
- squadra classificata al 14° posto contro squadra classificata al 15° posto
Le squadre classificate al 13° e 14° posto disputeranno in trasferta la prima delle due gare previste.
In caso di parità di punteggio dopo lo svolgimento degli incontri predetti, per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, ai fini della salvezza o della retrocessione sarà determinante la migliore posizione di classifica conseguita dalle società interessate al termine del Campionato.
L’esito degli incontri così come sopra programmati determinerà la permanenza di due Società nell’organico di Serie D e, per contro, la ulteriore retrocessione di due Società nel Campionato di Eccellenza.
Le squadre classificate al 16° posto sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se il distacco dalla 13° classificata è superiore a punti 8.
Le squadre classificate al 15° posto sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se il distacco dalla 14° classificata è superiore a punti 8.

sabato 27 ottobre 2012

9° giornata (andata). Folgore Caratese-Imperia: 1-0

Questo pomeriggio alle ore 15,30, agli ordini di Stefano Gosetto di Schio, l'Imperia affronta al Centro Sportivo "Città sport" di Carate Brianza, la Folgore Caratese, anticipo della 9° giornata del girone d'andata.
Dopo la bruciante ed ennesima sconfitta interna, contro il Verbano, i neroazzurri di Alessandro Lupo cercano preziosi punti in trasferta, dopo hanno raccolto tutti i 6 che hanno, ad oggi, in classifica.
Le gambe sono sul campo, ma la mente di tutto l'ambiente è distratta dalle voci sempre più ricorrenti di un cambio al vertice societario, che avrebbe davvero del sorprendente, considerando che il Presidente Marco Alberti è in carica solamente da poco più di due mesi.
I padroni di casa vantano 4 punti in più dei neroazzurri, che affrontano per la prima volta nella loro storia.
Come evidenziato nel punto di Gian Burrasca, la compagine brianzola, guidata dall'ex difensore-goleador di Monza, Pro Patria e Legnano Marco Zaffaroni in panchina e dall'ex bomber di Montichiari e Legnano (ed anche Sestrese per qualche mese) Emanuele Terraneo dietro la scrivania, è reduce da una vittoria sul campo dell'Asti arrivata solo al 91° per un gol ad opera dell'acquisto settembrino Luca Chiaia. Gli azzurri brianzoli sono una compagine che predilige le azioni manovrate, pur non disponendo di una grandissima qualita' nei singoli. Questo potrebbe essere un fattore da sfruttare per l'Imperia, aspettando il momento buono per colpire gli avversari una volta che si scoprono. Si distinguono, oltre al gia' citato Chiaia, Guidetti e Pedotti, due colonne della squadra, ed il giovane colored Cheremeh.
LA FORMAZIONE
Problemi di formazione per Alessandro Lupo. Sicuri assenti gli infortunati Costantini e Piazza, in forte dubbio Ambrosini, Vago e Prevosto.
LA CRONACA
Quarta sconfitta consecutiva per i neroazzurri, sempre più in crisi profonda, tecnica e societaria.
I padroni di casa si sono imposti per 1-0 contro i ragazzi di Alessandro Lupo che, una volta sotto, non sono stati ancora una volta capaci di realizzare un gol, che ora manca da ben 365 minuti, dalla rete realizzata a Trezzano sul Naviglio da Gagliardi, in occasione dell'ultima vittoria imperiese.
Alessandro Lupo schiera inizialmente questi undici giocatori: Donzellini in porta; in difesa Vago, Fiani, Sillano ed Ambrosini esterni; a centrocampo Cadenazzi e Giglio centrali, sugli esterni Laera e Pizzolato; in attacco Scaburri e Iannolo.
La Folgore Caratese scende in campo con questa formazione: Sala, Zorzetto, Gianola, Dellera, Cheremeh, Perego, Rebuscini, Guidetti, Sansonetti, Chiaia, Barzotti.
Partita sostanzialmente equilibrata, coi padroni di casa che fanno la partita ed i neroazzurri a controllarla, senza mai rendersi pericolosi dalle parti di Donzellini, che torna a difendere i pali della porta imperiese.
9' colpo di testa di Di Chiaia bloccato in presa da Donzellini

22' Sansonetti entra in area e lascia partire un tiro che finisce sopra la traversa
29' punizione di Guidetti spizzato da Barzotti, che sfiora il palo alla destra di Donzellini
31' Guidetti scarica una bomba sulla quale Donzellini si supera e devia in angolo
37' primo tiro in porta dell'Imperia: Iannolo tira dal limite dell'area e Sala devia in angolo La prima frazione di gioco termina 0-0 e le due squadre si ripresentano invariate negli effettivi. Al 54' la Folgore Caratese realizza il gol vittoria: punizione calciata da Di Chiaia, sfera che giunge sui piedi di Barzotti che tira, respinge Donzellini, con Sansonetti che anticipa tutti e ribatte in rete .
A questo punto Alessandro Lupo opera due cambi, con l'ingresso in campo di Ravoncoli al posto di Giglio e Gagliardi al posto di Pizzolato.
56' espulso Vago per gioco falloso

71' Barzotti entra in area e scarica un destro deviato da Donzellini
81' ancora Barzotti, ma la sua conclusione termina sopra la traversae, L'Imperia di fatto, senza colpo ferire, alza bandiera bianca, per l'ormai cronica astinenza dell'attacco neroazzurro. E domenica prossima, al "Nino Ciccione", arriva il Verbania, lanciato in classifica e guidata in attacco dal temibile attaccante Marzeglia... anche se la testa e le speranze di tutti sono rivolte ad una svolta societaria, probabilmente, a sentire le ultimissime voci, attraverso una "soluzione interna".
FOLGORE CARATESE: Sala, Zorzetto, Gianola, Dellera, Cheremeh, Perego, Rebuscini, Guidetti, Sansonetti (67' Concina), Chiaia (75' Di Cuonzo), Barzotti (90' Marrone). All. Zaffaroni

IMPERIA:Donzellini, Ambrosini, Sillano, Laera, Fiani, Cadenazzi, Pizzolato (71' Gagliardi), Vago, Scaburri (85' Eugeni), Iannolo, Giglio (67' Ravoncoli). All. Lupo
ARBITRO: Gosetto di Schio

Lupensiero

Anche in occasione di questa vigilia della partita di Campionato, l'allenatore neroazzurro Alessandro Lupo ha parlato a puntoimperia.it
Le voci della trattativa del possibile cambio al vertice societario: "E' impossibile far finta di nulla, ma il nostro compito è onorare al meglio l'impegno di sabato sul campo della Folgore Caratese. Io sono qui per fare l'allenatore, i giocatori per fare i giocatori e la società per fare la società. A ognuno il suo compito. Speriamo venga fatta chiarezza nel più breve tempo possibile. Mi auguro sinceramente che si possa proseguire nel progetto intrapreso a inizio stagione".
Molte assenze (Piazza, Costantini, Ambrosini ed in forte dubbio Vago e Prevosto: "Più delle assenze mi preoccupa il contraccolpo psicologico seguito alla sconfitta di domenica scorsa. Per noi è stata una vera batosta. Abbiamo dominato la gara e al di là dei due legni colpiti sui calci piazzati, abbiamo creato 3-4 nitide palle gol. Praticamente abbiamo subito gol nell'unico vero tiro in porta del Verbano. E' stato un boccone amaro da mandar giù, ma adesso dobbiamo trovare le motivazioni giuste e ripartire con grinta e determinazione. Contro il Verbano abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. Il calcio mi ha insegnato che prima o poi gli episodi girano. Arriverà il momento in cui raccoglieremo quanto di buono seminato sino ad oggi. Capisco le critiche di questi giorni, c'è grande delusione, ma abbiamo bisogno che Imperia ci stia vicino in questo momento difficile".

Calciomercato e salto di panchina

Continua la campagna di rafforzamento dell'Asti, che ha ingaggiato il difensore classe 1989 Andrea Ciolli.
Il centrale ha giocato nelle ultime due stagione in Seconda Divisione con la maglia del Celano in Seconda Divisione ed ha indossato la casacca neroazzurra per 14 partite nella stagione 2007/2008, realizzando 2 gol.
Il Gozzano ha preso il centrocampista Marco Chimenti (classe 1990), proveniente dal Tritium: 30 presenze e 5 gol nel primo anno in D coinciso con la promozione, 25 presenze ed 1 gol in serie C2 nel 2010-2011 e 11 presenze ed un gol lo scorso anno in serie C1.
L'allenatore Fabrizio Viassi è stato esonerato dalla Novese. Al suo posto ritorna Giovanni Fasce, allenatore, lo scorso anno, del Villalvernia Val Borbera e due anni fa proprio della Novese.

"La mandrakata". 9° giornata (andata)

Nona giornata del girone d'andata de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Folgore Caratese-Imperia:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 17 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly:
gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 7 punti.
Pronosticate! C'è tempo fino alle ore 15.30 di sabato.

venerdì 26 ottobre 2012

Funeral party...ta

Secondo quanto riportato sul Secolo XIX sarebbe il dimissionario (dalla scorsa stagione) presidente del Nardò (serie D pugliese), Enzo Russo a capo della cosiddetta "cordata pugliese" intenzionata a rilevare l'Imperia 1923.
Al suo fianco potrebbe esserci l'imprenditore, nel settore delle pompe funebri (che ha organiuzzato, tra gli altri, il funerale di Luciano Pavarotti), Gianni Gibellini, ex presidente del Sassuolo ed ex Direttore Generale e sponsor del Modena, che nel 2009 tentò l'acquisizione dell'Argentina di Arma di Taggia.

Lo sponsor adatto, direi, per il moribondo calcio imperiese... Una prece.

La prossima avversaria. Unione Sportiva Folgore Caratese

COLORI SOCIALI: Bianco-Azzurro
ANNO DI FONDAZIONE: 1908
STADIO: Centro Sportivo Xxv Aprile. Carate Brianza (MI). Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: uscaratese.it
PRESIDENTE: Paolo Battocchi
VICE PRESIDENTE: Marco Dorini, Roberto Antonini
DIRETTORE SPORTIVO: Emanuele Terraneo
SEGRETERIA: Stefania Rovelli

LA SQUADRA
ALLENATORE: Marco Zaffaroni
PORTIERI: Stefano Sala (1991), Danilo Sperduti (1990), Nicolò Longoni (1994)
DIFENSORI: Ampabeng George Cheremeh (1993), Andrea Dallera (1991), Lorenzo De Blasi (1994), Giorgio Gianola (1989), Alessandro Merico (1994), Marco Pedotti (1977), Marco Perego (1988), Marrone, Riccardo Nava, Marco Zorzetto (1993)
CENTROCAMPISTI: Nicolò Biagioni (1988), Luca Pisani (1994), Rebuscini, Luca Guidetti (1986), Mattia Zorloni (1994)
ATTACCANTI: Matteo Barzotti (1992), Luca Chiaia (1981), Concina, Francesco Di Cuonzo (1987), Cristian Sansonetti (1994), Mustafà Bance (1994)

Giudice sportivo

Ammonizione con diffida (3° infrazione) per Simone Pizzolato, ammonizione (2° infrazione) per Matteo Fiani ed ammonizione (1° infrazione) per Nicholas Costantini.
Inibizione a svolgere ogni attività fino al 31/10/2012 a Fabrizio Gramondo per condotta non regolamentare.

La terna arbitrale

Arbitro di Folgore Caratese-Imperia sarà Stefano Gosetto di Schio, coadiuvato da Gian Matteo Siviero di Schio e Luigi Patil di Trento.

Gli scontri diretti

Imperia e Folgore Caratese si affrontano per la prima volta nella loro storia.




Comunicazione S.U.I. 1982




"Con il presente volantino invitiamo tutti gli ultras, i tifosi e la cittadinanza imperiese presso lo Spazio Vuoto per la mostra organizzata dai ragazzi della Curva Nord. La rassegna attraverserà tutti i 35 anni del movimento ultras cittadino ed in particolare i 30 anni di attività dei Samurai Ultras Imperia, nati nel lontano 1982 e tutt'ora presenti in ogni stadio e ogni strada a sostegno della squadra e della città di Imperia. Nelle tre giornate della mostra i visitatori potranno vedere foto degli Ultras scattate in diversi periodi, dagli anni 70 fino ad oggi, immagini di coreografie, trasferte, cortei e tutti gli avvenimenti che hanno segnato la nostra storia. Inoltre verrà esposto il variegato materiale prodotto dal nostro gruppo: sciarpe, t-shirt, adesivi, svariati gadget e pezzi mitici come il libro pubblicato per i 20 anni dei S.U.I. ed i filmati autoprodotti. Non mancare all'appuntamento, vieni anche tu a rivivere un pezzo della storia della nostra città!!!"

giovedì 25 ottobre 2012

Anche per sbaglio facci un gol...

Dopo 8 giornate di Campionato e 4 turni casalinghi, delle 166 squadre, divise in 9 gironi, che partecipano al Campionato di Serie D 2012/2013, solo il Riccione (girone D), ha fatto meno gol dei neroazzurri, cioè 2. Come l'Imperia, invece, oltre al Gozzano che milita nel nostro girone, hanno realizzato 3 soli gol il Todi e la Pianese (girone E) e la Civitanovese (girone F).
I tifosi neroazzurri, però, possono "vantarsi" di essere gli unici a non aver mai visto, tra le mura "amiche", gonfiarsi la rete avversaria... son soddisfazioni...
Un simile "primato", in 89 anni di storia, l'Imperia lo aveva già realizzato nella drammatica stagione 2000/2001, quando il club di Piazza d'armi, con Presidente Milo Durante ed imbottito di ragazzini, aveva inanellato ben 5 gare interne senza realizzare una rete: in effetti quelle giocate furono 4, poichè la gara contro il Val D'Aosta non venne giocata. L'incantesimo fu rotto in occasione della 5° gara disputata al "Nino Ciccione", Imperia-Ivrea 1-1, quando l'attaccante Esposito, nel corso di Imperia-Ivrea, realizzò in extremis (al 93°) un calcio di rigore.
In quella stagione, l'Imperia terminò il Campionato con soli 6 punti in classifica, una sola vittoria, contro il Rivoli, nell'ultimo turno di andata e ben 110 gol al passivo... ed anche qui son soddisfazioni...

Settore giovanile. Juniores, Esordienti

La Juniores di Andrea Caverzan ha vinto 2-3, in trasferta, contro il Tortona Villalvernia.

Le reti neroazzurre portano le firme di Falzone, Littardi e Vecchiotti.
Questo il quadro completo della 6° giornata
ASTI-DERTHONA: 3-3
BOGLIASCO-SESTRI LEVANTE: 5-1
BRA-VERBANIA: 2-0
CHIERI-BORGOSESIA: 2-0
NOVESE-CHIAVARI CAPERANA: 0-0
SANTHIA'-LAVAGNESE: 2-2
TORTONA VILLALVERNIA-IMPERIA: 2-3
... e la classifica
CHIERI 14
IMPERIA 12

BOGLIASCO 12
CHIAVARI CAPERANA 11
BRA 10
DERTHONA 9
LAVAGNESE 8
SANTHIA' 8
SESTRI LEVANTE 8
TORTONA VILLALVERNIA 5
VERBANIA 5
ASTI 4
NOVESE 3
BORGOSESIA 3


Gli Esordienti 2000 hanno affrontato, sul campo di Cipressa, il Riva Ligure. 0-3 il risultato finale. Questi i parziali dei 3 tempi ed i marcatori neroazzurri:
1° tempo: 0-7. Ballestra, Pala, 2 Codeglia, 2 Fatnassi Hamza, Baroni
2° tempo: 0-5. Codeglia, Fatnassi Hamza, Zottolo,2 Baroni
3° tempo: 0-2. Baroni, Semeria
Gli Esordienti 2000 misti hanno ospitato, sul campo di Dolcedo, l’Argentina. 3-1 il risultato finale. Questi i parziali dei 3 tempi ed i marcatori neroazzurri:
1° tempo: 3-0. Fraioli, 2 Giretto
2° tempo: 1-1. Fraioli
3° tempo: 1-0. Fraioli
Maggiori dettagli sugli Esordienti potete leggerli sul sito loro dedicato.
Ecco alcuni momenti della gara disputata a Cipressa.

Invito chiunque avesse informazioni (risultati, fotografie e quant'altro) sulle altre formazioni giovanili neroazzurre, a fornirmele oppure a collaborare col sottoscritto per avere un quadro completo.

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Verbano" che ha visto la vittoria di Costantini (5 punti) col 32% dei voti, seguito da Fiani (3 punti) con l'15% e Iannolo (1 punto) col 12%.
I restanti voti sono stati assegnati ad altri 5 calciatori.
Per effetto di questo risultato, la classifica è la seguente:
8 punti: Donzellini
6 punti: Vago
5 punti: Sillano
5 punti: Costantini
4 punto: Cadenazzi
3 punti: Fiani
3 punti: Giglio
1 punto: Ambrosini
1 punto: Iannolo
Appuntamento a domenica 4 novembre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Verbania.

Il Moro di Venezia in riva al lago

Marco Moro, "Il Moro di Venezia", l'attaccante che pareva essere sul punto di approdare in neroazzurro, prima che la trattativa saltasse perchè non era stato raggiunto l'accordo economico col calciatore, indovinate dov'è andato a finire?
Al Verbano, la squadra che domenica scorsa ha sconfitto al "Nino Ciccione" l'Imperia... e coi rossoneri l'accordo l'ha raggiunto subito e da domenica prossima sarà a disposizione della squadra.

mercoledì 24 ottobre 2012

Il punto di Gian Burrasca

Settimana calda, anzi caldissima, quella che si appresta ad affrontare l'Imperia Calcio. La sconfitta, immeritata, patita domenica al "Nino Ciccione" al cospetto di un modestissimo Verbano, potrebbe essere una notizia di secondo piano, considerando il fatto che il direttivo sta meditando di passare la mano, o almeno cosi' sembra.
Sara' colpa delle eccessive critiche, apparse in particolare qui sul blog, che il gruppo guidato da Marco Alberti abbia deciso di cedere le proprie quote ad un fantomatico gruppo pugliese ?
Non lo sapremo mai, sicuramente i "gufi" che hanno scritto parecchio qui sul blog hanno fornito un buon alibi. "Sono persone che non vogliono il bene dell'Imperia"... io penso, invece, che sono persone tifosissime dell'Imperia e che hanno la fortuna di poter esprimere le proprie opinioni in maniera libera.
I limiti e le lacune della societa' e della squadra erano e sono tutt'ora sotto gli occhi di tutti. Aldila' della grave mancanza di un attaccante di un certo spessore, l'Imperia sta affrontando questo campionato senza la giusta organizzazione tecnica e logistica che la categoria necessita. L'entusiasmo, subito raffreddato dopo i primi deludenti risultati, non basta a mantenere la barca sulla giusta rotta.
"I soldi sono pochi e con quelli faremo il massimo"... benissimo, ma almeno quei pochi spendiamoli e non obblighiamo i giocatori a partecipare nelle spese per le trasferte. Cerchiamo di ottimizzare le spese, rinunciando ad un giocatore in un reparto dove si è piu' numerosi, a vantaggio di un altro dove siamo scarsi anche a livello numerico. Mi sembra che la stagione sia stata affronatata in maniera pressappochista, per non dire proprio superficiale. Un po' di presunzione, inutile nasconderlo, ha fatto il resto. Eppure si ha la sensazione che basterebbe veramente poco per giocarsi la salvezza con le altre squadre della forza dell'Imperia. Pero' quel poco bisogna farlo e se dopo appena 8 giornate di campionato quel poco non sono in grado di farlo e sono costretti a rivolgersi ad altri, significa che quest'estate qualcuno ci ha presi un po' in giro, oppure non aveva ben presente cosa significava guidare l'Imperia in Serie D.
Vedremo cosa accadra' nelle prossime ore, ma rimane la sensazione che se non avviene nulla di eclatante questa squadra andra' incontro ad un destino gia' segnato e che non è esattamente quello che tutti noi ci auguriamo, gufi compresi.
La trasferta di sabato, in anticipo, vedra' la compagine di mister Lupo recarsi a Carate Brianza per affrontare la Folgore Caratese. La compagine brianzola, guidata dall'ex difensore-goleador di Monza, Pro Patria e Legnano Marco Zaffaroni in panchina e dall'ex bomber di Montichiari e Legnano( e anche Sestrese per qualche mese) Emanuele Terraneo dietro la scrivania, è reduce da una vittoria sul campo dell'Asti arrivata solo al 91° per un gol ad opera dell'acquisto settembrino Luca Chiaia. Gli azzuri brianzoli sono una compagine che predilige le azioni manovrate, pur non disponendo di una grandissima qualita' nei singoli. Questo potrebbe essere un fattore da sfruttare per l'Imperia, aspettando il momento buono per colpire gli avversari una volta che si scoprono. Si distinguono, oltre al gia' citato Chiaia, Guidetti e Pedotti, due colonne della squadra, e il giovane colored Cheremeh.
Per l'Imperia una trasferta difficile, ma non impossibile, anche se tutte le attenzioni saranno rivolte a quel che succede in societa'.
Vedremo in settimana se le condizioni di Costantini miglioreranno e se Vago e Piazza potranno essere della partita. Per il resto fiducia all'unico attaccante di un certo spessore a disposizione di mister Lupo, ovvero Scaburri, che domenica non ha affatto demeritato. Fiducia, in difesa, all'ultimo arrivato Fiani, che si sta rivelando un buonissimo acquisto, nonostante non sia stato proprio cercato dalla societa'.
Infine da sciogliere il nodo portiere: Donzellini, lasciato a riposo domenica scorsa dopo le ottime prove delle settimane precedenti, si gioca una maglia da titolare con Trucco, scelta che dipende molto anche dagli equilibri in materia di "Under".
Sicuramente nei prossimi giorni ci saranno degli sviluppi su quanto ieri riportato dai media locali, nel frattempo: Forza Imperia...Sempre !!!

Classifica marcatori

8 RETI: Di Paola (Santhià)
6 RETI: Guidetti e Tettamanti (Borgosesia), Baldi (Bra), Marzeglia (Verbania)
5 RETI: Pulina (Bogliasco), Geografo e Nohman (Tortona Villalvernia)
4 RETI: Dalla Costa (Bra), Cargiolli (Chiavari Caperana), Florio (Sestri Levante), Guerrisi (Trezzano)
3 RETI: Pierobon (Borgosesia), Lunardon (Borgosesia), Beltrame (Bra), Montante (Chieri), Franca (Lavagnese), Rossi (Santhià), Luongo (Trezzano)
2 RETI: Rota (Asti), Baudinelli e Grasselli (Chiavari Caperana), Santoro (Chieri), Miftah (Dertona), Sansonetti (Folgore Caratese), Sarao (Gozzano), Croci e Pasquero (Lavagnese), Berberi (Novese), Brognoli (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Pinelli (Verbania), Gasparri e Piyuka (Verbano)
1 RETE: Alvitrez, Colombo, Frascoia, Oliviero e Perrone (Asti), Bonacina, Montesano e Riggio (Bogliasco), Bellincasa, D'Iglio, Giraudo, Montesano, Pavan, Romani e Vanni (Borgosesia), Anderson e Diagni (Bra), M. Del Nero, Di Berardino, Dolce e Pirrotta (Chiavari Caperana), Conrotto, Didù, Manasiev, Naturale, Nicolini, Rognone e Valfrè (Chieri), Chirico, Cvetkovic e Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Chiaia, Dallera e Rebuscini (Folgore Caratese), Troiano (Gozzano), Gagliardi, Iannolo e Vago (Imperia), Avellino, Currarino, Sogno e Vinci (Lavagnese), Camussi, Jafri, Rebolini e Taverna (Novese), Minincleri, Tos e Visciglia (Santhià), Coghe, Mezgour, Quintana, Sabbione, Tabbiani e Venturini (Sestri Levante), Magnè (Tortona Villalvernia), Cosmai e F. Rossi (Trezzano), Andriulo, Ciana, Manfroni e Tiboni (Verbania), Alfonso e Doni (Verbano)
1 AUTOGOL: Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania); Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana

martedì 23 ottobre 2012

Ca(l)ciocavallo pugliese

Eccezionale scuppe di IM1923: ecco i due intermediari della fantomatica cordata pugliese, immortalati dopo l'incontro con Marco Alberti per l'acquisizione del club neroazzurro.


La fotocronaca di Fantomas


Riviviamo Imperia-Verbano, attraverso gli scatti di Fantomas, fotografo ufficiale di IM1923.

lunedì 22 ottobre 2012

Vieni a ballare in... Liguria

Ieri pomeriggio, in tribuna al “Nino Ciccione”, c’erano gli emissari di un gruppo pugliese, si dice originario di Nardò (LE), che sarebbe intenzionato a rilevare l’Imperia: i possibili nuovi dirigenti erano vicini al Presidente Marco Alberti (domani su IM1923, in esclusiva mondiale la fotografia dei due).
Inoltre, come scritto sul Secolo XIX, verso la fine della partita si è avvicinato a loro anche il consigliere regionale del Pdl, Marco Scajola. In tribuna era anche presente l’ex allenatore dell’Argentina, Filippo Di Pierro. Quindi, cantate con me...

video

La dura legge del gol

La più bella Imperia vista quest'anno al "Nino Ciccione" (ci accontentiamo di poco), per grinta, abnegazione ed occasioni create, esce dallo splendido manto erboso dello stadio imperiese (migliore in campo, anche quest'oggi, Angelo Arquà) sconfitta dalla sfiga (2 legni colpiti, uno al 92' a portiere battuto) ma soprattutto dai suoi limiti atavici, quelli della mancanza di pericolosità nel reparto offensivo.
I ragazzi di Alessandro Lupo (privi di Vago, Ambrosini e Piazza) escono dal campo con molte recrinazioni, poichè gli ospiti hanno capitalizzato al massimo l'unico tiro in porta verso la porta difesa a sorpresa da Trucco, che ha ripreso la maglia numero uno a discapito di Donzellini, che non aveva affatto demeritato nelle precedenti occasioni.
Ma le recriminazioni non portano punti in classifica e la dura legge del calcio dice che vince chi fa gol... e noi non siamo in grado di buttarla dentro, neanche quando di fronte abbiamo una squadra modesta come il Verbano visto ieri al "Nino Ciccione".
Perchè se nelle precedenti occasioni abbiamo affrontato squadre di fascia superiore alla nostra, come Lavagnese, Tortona Villalvenia e Bra, quest'oggi l'avversario era davvero alla portata dei neroazzurri.
Ed i presupposti per realizzare questo stramaledetto primo gol al "Nino Ciccione" sono stati creati: a parte i due clamorosi legni colpiti da Costantini e Iannolo su calci da fermo, gridano vendetta il gol fallito da Gagliardi (in collaborazione col portiere ospite) e quelle palle messe in mezzo all'area da Costantini e soci, senza che nessuno le raccogliesse.
Tutti lo chiedono a gran voce, a partire dall'allenatore neroazzurro fino all'ultimo dei tifosi, ma questa punta (anzi, ne servirebbero due) non arriva: il ritornello del momento è che, fino alla riapertura delle liste, a dicembre, non arriverà nessuno poichè si rischia di prendere dei giocatori "grammi" o "rotti". Tutto vero, così come è indubbio che le squadre si dovrebbero fare in estate ed in inverno, nel caso, si dovrebbero apportare dei ritocchi, se necessari... ma qui mi fermo, perchè di critiche personali per avere espresso un sentimento ed un'idea comune ne ho ricevute fin troppe.
Continueremo a seguire sempre la squadra "anche se perde sempre", come cantano i Samurai Ultras Imperia (che tra pochi giorni festeggeranno i 30 anni di attività e che anche oggi hanno sostenuto i neroazzurri per tutti i 90 minuti), ma, perdonatemi, non è certo piacevole uscire sempre a testa bassa e con le palle girate dal "Nino Ciccione".
Ed intanto continua, assordante, il silenzio della Dirigenza neroazzurra... anche se voci di corridoio dicono che...

La fotografia della domenica

Colpiti ed affondati !
Domani la consueta fotocronaca di Fantomas, fotografo ufficiale di IM1923.

"La mandrakata (8° giornata). Risultati

Queste le risposte esatte dell'8° concorso d'andata de "La mandrakata":
1) 0-0
2) 0-1
3) Nessuno
4) Costantini
5) No
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
12 punti: gila
3 punti: im1923, mattewthemonster
1 punto: epascal, skyfo, stefano, corrado, d.k
0 punti: fantomas
Questa la classifica dopo 8 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
38 punti: stefano
29 punti: gila
23 punti: im1923
22 punti: mattewthemonster
14 punti: d.k, epascal
12 punti: corrado
8 punti: skyfo
7 punti: roberto
6 punti: fantomas Gioca il jolly e balza al secondo posto in classifica gila, alle spalle di stefano. Tutto il resto è invariato, con fantomas in fondo. Appuntamento a giovedì per i pronostici di Folgore Caratese-Imperia.

domenica 21 ottobre 2012

Sondaggio. Vota il migliore nerazzurro contro il Verbano

Col sondaggio odierno, vi invito a votare il miglior neroazzurro in campo contro il Verbano: si vota del box alla destra di questo post. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di Placido, Gian Luca Bocchi, Roberto Iannolo , ancora Roberto Iannolo, e Guido Balbo, vincitori nelle 5 stagioni precedenti.
Questa è la seguente:
8 punti: Donzellini

6 punti: Vago
5 punti: Sillano
4 punto: Cadenazzi
3 punti: Giglio
1 punto: Ambrosini Votate! Il sondaggio sarà chiuso mercoledì.

8° giornata (andata). Imperia-Verbano: 0-1

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di , l'Imperia affronta al "Nino Ciccione", il Verbano, in un vero e proprio scontro diretto tra due squadre che, probabilmente, lotteranno fino alla fine della stagione per conquistare la salvezza.
Dopo le 3 sconfitte consecutive rimediate nelle precedenti uscite tra le mura un tempo amiche, contro Lavagnese, Tortona Villalvernia e Bra, i neroazzurri debbono ad ogni costo sfatare il tabù "Nino Ciccione", realizzare la prima rete stagionale ad Imperia e, possibilmente, conquistare tre punti importantissimi.
Come detto in sede di presentazione nel punto di gianburrasca, il Verbano è in crisi di risultati ed il vulcanico presidente Barbarito sta cercando in tutte le maniere di risollevare la sua squadra intervenendo sul mercato. Poche settimane fa è stato tesserato Vincenzo Chianese, un centravanti che non ha certo bisogno di presentazioni e che, anche se a corto di preparazione, rappresenta un lusso per la categoria. L'attacco è completato dal duo Gasparri-Piyuka. Longilineo e agile il primo, piu' rapido e guizzante il secondo.
Se l'attacco è certamente ben assortito, non si puo' dire altrettanto della difesa e del centrocampo. Guidi e Sasso non hanno convinto fino ad ora in difesa, concedendo parecchio agli attaccanti avversari e, da quest'oggi, possono contare sul neo acquisto ed ex neroazzurro Francesco Cocito.
A centrocampo giostra quell' Alessandro Lorenzi (classe 1970) che gia' qualche anno fa, in occasione di una partita contro la Castellettese dove militava, sembrava sul punto di appendere gli scarpini al chiodo... Il suo gran sinistro non copre le magagne dovute alla lentezza e all'inesorabile mancanza di freschezza.
LA FORMAZIONE
Emergenza in casa neroazzurra: assente Federico Piazza (ancora problemi alla caviglia), in dubbio Claudio Vago (forte distorsione alla caviglia), Alessandro Ambrosini (pestone all'alluce del piede destro) ed Andrea Prevosto (caviglia in disordine).
LA CRONACA
L'Imperia subisce la quarta sconfitta interna consecutiva, 0-1, e sprofonda nel fondo della classfica, al termine della migliore gara disputata tra le mura amiche.

Non basta un secondo tempo dominato, due pali colpiti, una clamorosa occasione fallita ed altre palle gol create, per realizzare il primo gol stagionale al "Nino Ciccione": agli ospiti basta un tiro in porta nel corso dei 90 minuti per portare a casa 3 punti importantissimi.
Giornata di sole, terreno in ottime condizioni, sugli spalti circa 300 spettatori.
Alessandro Lupo deve per forza di cose rivoluzionare la formazione: in porta Trucco; in difesa Fiani ed Eugeni, sugli esterni Sillano e Laera; a centrocampo Costantini e Cadenazzi centrali, sugli esterni Giglio e Pizzolato; in attacco Iannolo e Scaburri.
Gli ospiti schierano Boerchio, Salice, Cozza, Guidi, Sasso, Bottini, Gasparri, Loew, Chianese, D'Avolio e Amelotti.
4' cross in area neroazzurra, sponda Gasparri per Amelotti, il cui tiro termina a lato
11' tiro dal limite dell'area di Scaburri che termina sopra la traversa
12' corner di Bottini, colpo di testa di Cozza che non centra i pali
17' ammonito Chianese reo di aver colpito la sfera calciata da Costantini
25' punizione di Costantini sulla destra, tiro al volo di Iannolo che termina a lato
37' Iannolo, servito in area da Cadenazzi conclude a rete, ma Boerchio respinge di pugno
La prima frazione di gioco termina 0-0
Ad inizio ripresa le formazioni restano inalterate
52' ammonito Costantini per gioco falloso
54' scambio in velocità tra Giglio e Scaburri, la palla giunge sui piedi di Iannolo, il cui tiro è bloccato da Boerchio
55' punizione da trenta metri di Costantini, la cui bomba è deviata sul palo da Boerchio, la palla torna in campo, ma Sillano, sbilanciato da un avversario, non riesce ad infilare la porta
58' ammonito Bottini per gioco falloso
65' esce Scaburri ed entra Gagliardi
68' ospiti in vantaggio: diagonale dalla fascia sinistra di Gasparri, che si infila alle spalle di Trucco. 0-1
72' esce Costantini infortunato ed entra Prevosto 
73' errato retropassaggio degli ospiti, sulla sfera si avventa Gagliardi, il cui tiro è deviato fortunosamente a lato, con un piede, da Boerchio
74' ammonito Pizzolato da gioco falloso
80' tiro dal limite di Iannolo deviato di pugno a lato da Boerchio
87' cross di Cadenazzi in area, sponda di Fiani per Gagliardi il cui tiro al volo è respinto da un difensore, la sfera giunge sui piedi di Sillano, che tira prontamente ma Boerchio blocca in tuffo
88' ammonito Fiani
88' esce Laera ed entra Bianchino
92' calcio di punizione dal limite, procurato da Fiani, che ha giocato gli ultimi 10 minuti da attaccante: si incarica del tiro Iannolo, ma la sfera sbatte sul palo alla destra di Boerchio ed esce a lato
Dopo 2 minuti l'arbitro fischia la fine della gara, una partita stregata, che i neroazzurri avrebbero meritato non solo di pareggiare, ma i limiti degli uomini di Lupo e la sfiga l'hanno impedito.
IMPERIA: Trucco, Eugeni, Fiani, Laera (40' st Bianchino), Sillano, Costantini (28' st Prevosto), Cadenazzi, Giglio, Pizzolato, Iannolo, Scaburri (21' st Gagliardi). All. Lupo
VERBANO: Boerchio, Salice, Guidi, Sasso, Cozza, Loew (42' st Orlando), Bottini, D'Avolio, Gasparri (44' st Lucenti), Chianese, Amelotti (36' st Capriolo). All. Di Marco
ARBITRO: Agostini di Bologna

8° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ASTI-FOLGORE CARATESE: 1-2. 23’ Rebuscini (F), 47’ Oliviero (A), 91’ Chiaia (F)
BORGOSESIA-NOVESE: 5-0. 11' Tettamanti (rig.), 21', 70' rig. e 83' Guidetti, 88' Pavan
CHIAVARI CAPERANA-LAVAGNESE: 1-2. 79' Dolce (C), 87' rig. Sogno (L), 89' Croci (L)
DERTHONA-BOGLIASCO: 1-1. 7' rig. Pulina (B), 74' rig. Miftah (D)
GOZZANO-TORTONA VILLALVERNIA: 0-0
IMPERIA-VERBANO: 0-1. 68' Gasparri
SESTRI LEVANTE-SANTHIA: 0-2. 12' Di Paola, 27' Visciglia
TREZZANO-CHIERI: 1-2. 34' Luongo (T), 51' Montante (C), 79' Santoro (C)
VERBANIA-BRA: 1-1. 18' Beltrame (B), 47' Ciana (V)
CLASSIFICA
CHIERI 19
LAVAGNESE 15
SANTHIÀ 14
CHIAVARI CAPERANA 13
VERBANIA 13
TORTONA VILLALVERNIA 13
BRA 12
BORGOSESIA 11
FOLGORE CARATESE 10BOGLIASCO 9
SESTRI LEVANTE 8
VERBANO 8
TREZZANO 7
 IMPERIA 6
DERTHONA 6
ASTI 4
GOZZANO 3
NOVESE 3

sabato 20 ottobre 2012

Lupensiero


La consueta presentazione della partita di domenica, fatta su puntoimperia.it da Alessandro Lupo.
Queste le dichiarazioni rese dal mister neroazzurro, divise per argomenti.
La partita di domenica contro il Verbano: "Dovremo fare a meno di Piazza (ancora problemi alla caviglia) e rischiamo di perdere anche Vago (forte distorsione alla caviglia), Ambrosini (pestone all'alluce del piede destro) e Prevosto (caviglia in disordine). Dovrebbe recuperare invece Gagliardi, febbricitante in settimana. E' un peccato non poter affrontare una partita così importante nelle condizioni ideali. Rischiamo di dover rinunciare ad alcuni pezzi da novanta".
Che gara ci aspetta? "Far gol quest'anno è davvero difficile. Domenica scorsa nella sconfitta di Chieri abbiamo pensato soprattutto a difenderci. Mi è piaciuta molto la reazione della squadra dopo la rete dello svantaggio. In due occasioni abbiamo sfiorato il pareggio. Ovviamente contro il Verbano faremo una partita diversa e cercheremo di scoprirci un pò di più alla ricerca del gol, ma senza esagerare. E' una partita importante, ma non da dentro o fuori. Cercheremo di giocare con intelligenza confidando in una giocata decisiva dei nostri giocatori di maggior qualità. Ammetto che il gioco al "Ciccione" sino ad oggi non si è visto, ma non è tutto così facile come può sembrare dall'esterno. In settimana nell'amichevole con la Juniores abbiamo provato alcuni schemi che spero riusciremo a mettere in pratica domenica".
Il problema del reparto offensivo: "Qualcuno mi accusa di non avere fiducia nei miei attaccanti. Non è così. Loro lo sanno, ne abbiamo parlato faccia a faccia. A mio parere in attacco manca un top player. Sono convinto che tutti e 4 gli attaccanti che ho a disposizione, Iannolo, Scaburri, Gagliardi e Prevosto, renderebbero molto di più con un giocatore di grande qualità come partner d'attacco".
Il mercato? "No comment. Chiedete alla società. La gente, però, si deve mettere l'anima in pace. La squadra è questa e cercheremo di fare il massimo con quello che abbiamo. Resto comunque convinto che ci salveremo. Resteremo in serie D".
L'articolo si conclude con la conferma che la trattativa che avrebbe dovuto portare Marco Moro in maglia neroazzurra è saltata. Impossibile soddisfare le richieste economiche dell'attaccante e probabilmente, l'Imperia non tornerà sul mercato sino a dicembre, quando riapriranno le liste di trasferimento.

Neo acquisto ex neroazzurro

Il Verbano, avversario domani al "Nino Ciccione", sempre attivo in sede di calciomercato: nelle ultime ore ha acquistato il difensore trentenne Francesco Cocito, prelevato dall’Albese, già ex neroazzurro nella stagione 2002-2003, Serie D, 26 presenze e 0 gol fatti.

I rossoneri hanno invece ceduto il centrocampista Alessandro Troiano, 30 anni, ex Savona, Varese e Gallaratese, e l’esterno di centrocampo Giacomo Innocenti, 23 anni, ex Spezia, Lavagnese e Villalvernia.

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Verbano sarà Gabriele Agostini di Bologna (nella fotografia), coadiuvato da  Riccardo Locatelli di Novara e Francesco Trussi di Alessandria.

La mandrakata. 8° giornata (andata)

Ottava giornata del girone d'andata de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Imperia-Verbano:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 17 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly:
gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 7 punti.
Pronosticate! C'è tempo fino alle ore 15.00 di domenica.

venerdì 19 ottobre 2012

La prossima avversaria. F.C. Verbano calcio

COLORI SOCIALI: Rosso-Nero
ANNO DI FONDAZIONE: 1979
STADIO: "Comunale" di Besozzo. Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: fcverbanocalcio.it
PRESIDENTE: Pietro Barbarito
VICE PRESIDENTE: Mario Pisoni
DIRETTORE GENERALE:
DIRETTORE SPORTIVO:
TEAM MANAGER:
SEGRETERIA: Claudio Viganò

LA ROSA
ALLENATORE: Alfonso Di Marco
PORTIERI: Mauro Boerchio (1989), Ivan Botta (1995), Luca Mattioni (1993)
DIFENSORI: Matteo Andreas Amelotti (1993), Marco Cozza (1991), Matteo Guidi (1991), Luca Orlando (1994), Samuele Salice (1993), Agostino Sasso (1985), Roberto Tortora (1994), Francesco Cocito (1982)
CENTROCAMPISTI: Lautaro Alfonso (1993), Michele Luigi Bilato (1994), Gastone Andrea Bottini (1987), Paolo Capriolo (1992), Maicol D'Avolio (1995), Nicholas De Filippis (1993), Jacopo Loew (1993), Matteo Lucenti (1992)
ATTACCANTI: Amerigo Castagna (1988), Marco Gasparri (1988), Pablo Piyuka (1988), Vincenzo Chianese (1976)

Gli scontri diretti

Imperia e Verbano si affrontano per la prima volta nella loro storia.




giovedì 18 ottobre 2012

Settore giovanile. Juniores, Esordienti

Juniores. La squadra allenata da Andrea Caverzan ha vinto 3-2, al "Ciccione", contro il Bra.
Ecco il quadro completo dei risultati:
BORGOSESIA-BOGLIASCO: 1-4
CHIAVARI CAPERANA-TORTONA VILLALVERNIA: 3-1
DERTHONA-CHIERI: 2-2
IMPERIA-BRA: 3-2
LAVAGNESE-ASTI: 3-0
SESTRI LEVANTE-NOVESE: 3-2
VERBANIA-SANTHIA': 0-0
CLASSIFICA
CHIERI 11
CHIAVARI CAPERANA 10
BOGLIASCO 9
IMPERIA 9
SESTRI LEVANTE 8
DERTHONA 8
LAVAGNESE 7
BRA 7
SANTHIA' 7
VERBANIA 5
TORTONA VILLALVERNIA 5
ASTI 3
BORGOSESIA 3
NOVESE 2
Sabato prossimo i neroazzurri giocheranno, in trasferta, contro il Tortona Villalvernia.
Esordienti 2000. I ragazzi di mister Vindigni, all’esordio in Campionato contro la Polisportiva Matuziana Sanremo, squadra femminile, hanno vinto 3-0. Questi i parziali ed i marcatori:
1° tempo: 4-0 (Carli, Codeglia, Semeria, Codeglia)
2° tempo: 6-0 (Martini S., Baroni, Vassallo, Codeglia)
3° tempo: 3-0 (Fraioli, Baroni, Codeglia)
Per maggiori dettagli, fate riferimento al sito dedicato alla squadra, a questo nuovo indirizzo.
La fotocronaca di Fantomas della partita

Salta la panchina

Il Gozzano, ultimo in classifica assieme alla Novese ha esonerato il proprio allenatore Enrico Bortolas.
Al suo posto l'ex allenatore di Sestrese, Savona, Pro Belvedere Vercelli, Carrarese e Sanremese, Salvatore Mango.

Giudice sportivo

Ammonizione con diffida (3° infrazione) per Giuseppe Giglio, ammonizione (2° infrazione) per Fabrizio Cadenazzi e Simone Pizzolato ed ammonizione (1° infrazione) per Matteo Fiani.

mercoledì 17 ottobre 2012

Il punto di Gian Burrasca

La trasferta sul campo della capolista Chieri era attesa da tanti come un importante banco di prova. Il confrontarsi con la prima della classe è molto stimolante, ma , a mio modo di vedere, è spesso fuorviante. Mi spiego: l'Imperia ha affrontato il Chieri, di fatto, con un solo attacante di ruolo, Iannolo, che ama spesso retrocedere sulla linea dei centrocampisti alla ricerca di quel fraseggio che è piu' difficile vicino all'area avversaria. Di fianco, o in appoggio, è stato schierato un centrocampista, che puo' giocare anche da trequartista, che è Costantini. Tutti gli altri con precisi compiti di copertura. Si è snaturato parecchio il gioco, fin qui per la verita' visto poco (almeno al "Ciccione"), della squadra , cercando soprattutto di non prenderle e puntando spudoratamente allo 0 a 0 .
Il risultato del campo, come spesso accade in questi casi, non ha premiato la scelta fatta da mister Lupo e domenica prossima, contro il Verbano, sara' tutta un'altra partita.

Leggo che mister Lupo si lamenta di non disporre nemmeno di un attaccante, ma qualcuno mi deve spiegare che ruolo ha in questa squadra Scaburri. Parliamo di un giocatore classe '92, è vero, ma con alle spalle una discreta esperienza fatta la scorsa stagione e quella precedente in Seconda Divisione con la Sanremese, nella quale ha collezionato poche presenze, ma ha giocato soprattutto nella seconda parte di stagione, quando le partite valevano doppio. Conoscendolo personalmente non lo riterrei una seconda scelta, perche' se dovutamente stimolato puo' essere molto utile alla causa.
Tornando alla partita di domenica scorsa, in molti si ritengono soddisfatti del risultato e del fatto che la partita è stata sbloccata soltanto nella meta' del secondo tempo. Col senno di poi, dico che è stata persa un'occasione per poter crescere, visto che domenica prossima bisognera' impostare la gara in maniera completamente diversa e non sara' certo facile.
Il Verbano, prossimo avversario al "Ciccione", è in crisi di risultati e il vulcanico presidente Barbarito sta cercando in tutte le maniere di risollevare la sua squadra intervenendo sul mercato. Poche settimane fa è stato tesserato Vincenzo Chianese, un centravanti che non ha certo bisogno di presentazioni e che, anche se a corto di preparazione, rappresenta un lusso per la categoria. L'attacco è completato dal duo Gasparri-Piyuka. Longilineo e agile il primo, piu' rapido e guizzante il secondo. Se l'attacco è certamente ben assortito, non si puo' dire altrettanto della difesa e del centrocampo. Guidi e Sasso non hanno convinto fino ad ora in difesa, concedendo parecchio agli attaccanti avversari. A centrocampo giostra quell' Alessandro Lorenzi (classe 1970) che gia' qualche anno fa, in occasione di una partita contro la Castellettese dove militava, sembrava sul punto di appendere gli scarpini al chiodo... Il suo gran sinistro non copre le magagne dovute alla lentezza e all'inesorabile mancanza di freschezza. Penso che, se controllati a dovere i loro attaccanti, il Verbano attuale potrebbe essere il punto di svolta della stagione.
A patto che l'Imperia cominci ad osare di piu' e a schierare quegli attaccanti, anche se giovani, che ha attualmente in rosa... in fondo, non era la stagione dei giovani del comprensorio ?
Forza Imperia...Sempre !!!

Coppa Italia Serie D. 16° di finale

16° di finale. Partite in gara unica (in blu le classificate).
Gara 01 TRISSINO VALDAGNO - SACILESE: 0-5
Gara 02 DELTA PORTO TOLLE - BELLUNO: 6-1
Gara 03 VIRTUS VECOMP - PONTISOLA: 4-5 (d.c.r.)
Gara 04 CARAVAGGIO - CARONNESE: 1-2
Gara 05 PORTO TORRES - ARZACHENA: 3-1
Gara 06 BORGOSESIA - DERTHONA: 1-2
Gara 07 LAVAGNESE - BOGLIASCO: 4-5 (d.c.r.)
Gara 08 SCANDICCI - V. CASTELFRANCO: 4-5 (d.c.r.)
Gara 09 AREZZO - SANSEPOLCRO: 1-0
Gara 10 VITERBESE - CASACASTALDA: 6-7 (d.c.r.)
Gara 11 SAMBENEDETTESE - ANCONA: 7-6 (d.c.r.)
Gara 12 FIDENE - ISERNIA: 2-3
Gara 13 SAN CESAREO - CASERTANA: (si gioca il 24/10)
Gara 14 SARNESE - MONOSPOLIS: 1-2
Gara 15 FRANCAVILLA - TORRE NEAPOLIS (si gioca il 31/10)
Gara 16 CITTA’ DI MESSINA - RAGUSA: 5-4 (d.c.r.)

Per effetto di questi risultati, questi sono, in attesa delle altre due gare da disputare, gli accoppiamenti degli ottavi:

Sacilese-Delta p. Tolle:
Pontisola-Caronnese:
Isernia -Sambenedettese:
Derthona- Porto Torres:
Bogliasco-V.Castelfranco:
Casacastalda-Arezzo:
Isernia-Sanbenedettese:

martedì 16 ottobre 2012

La fotocronaca della partita


La fotocronaca della partita Chieri-Imperia per gentile concessione del gestore del sito ufficiale del Calcio Chieri 1955.

Classifica marcatori

7 RETI: Di Paola (Santhià)

6 RETI: Baldi (Bra), Marzeglia (Verbania)
5 RETI: Tettamanti (Borgosesia), Geografo e Nohman (Tortona Villalvernia)
4 RETI: Pulina (Bogliasco), Dalla Costa (Bra), Cargiolli (Chiavari Caperana), Florio (Sestri Levante), Guerrisi (Trezzano)
3 RETI: Pierobon (Borgosesia), Lunardon e Guidetti (Borgosesia), Franca (Lavagnese), Rossi (Santhià)
2 RETI: Rota (Asti), Beltrame (Bra), Baudinelli e Grasselli (Chiavari Caperana), Montante (Chieri), Sansonetti (Folgore Caratese), Sarao (Gozzano), Pasquero (Lavagnese), Berberi (Novese), Brognoli (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Luongo (Trezzano), Pinelli (Verbania), Piyuka (Verbano)
1 RETE: Alvitrez, Colombo, Frascoia e Perrone (Asti), Bonacina, Montesano e Riggio (Bogliasco), Bellincasa, D'Iglio, Giraudo, Montesano, Romani e Vanni (Borgosesia), Anderson e Diagni (Bra), M. Del Nero, Di Berardino e Pirrotta (Chiavari Caperana), Conrotto, Didù, Manasiev, Naturale, Nicolini, Rognone, Santoro e Valfrè (Chieri), Chirico, Cvetkovic, Miftah e Vaira (Derthona), Barzotti, Dallera e Cheremeh (Folgore Caratese), Troiano (Gozzano), Gagliardi, Iannolo e Vago (Imperia), Avellino, Croci, Currarino e Vinci (Lavagnese), Camussi, Jafri, Rebolini e Taverna (Novese), Minincleri e Tos (Santhià), Coghe, Mezgour, Quintana, Sabbione, Tabbiani e Venturini (Sestri Levante), Magnè (Tortona Villalvernia), Cosmai e F. Rossi (Trezzano), Andriulo, Manfroni e Tiboni (Verbania), Alfonso, Doni, Gasparri (Verbano)
1 AUTOGOL: Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania); Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana