lunedì 6 gennaio 2020

Anno nuovo, vizi vecchi

Non poteva esserci peggior augurio di quello odierno alla tifoseria neroazzurra. 
Non abbiamo assistito alla gara contro il Campomorone Sant'Olcese, per cui ci limitiamo a trarre spunto dal risultato che, in una partita che puzzava di trappolone lontano un miglio, vede ancora una volta i nerazzurri sciogliersi di fronte ad un avversario di livello. Ci hanno raccontato che il k.o. col Busalla è stato meritato, che quello con il RapalloRivarolese casuale e ora questo? Un girone che per tre quarti è stato di assoluto valore in un mese è rientrato clamorosamente nella norma perché tre sconfitte su sei partite non rappresentano certamente un risultato "oltre le aspettative" (come affermato più volte dallo stesso mister Lupo) perché se questo è un risultato oltre le aspettative, ma la società dichiara, non più tardi di ieri nella persona del redivivo presidente Gramondo, di voler puntare senza mezzi termini alla Serie D, mi chiedo come sia possibile arrivarci mantenendo questo trend. 
Sembra a questo punto evidente che la squadra non possa fare a meno del suo unico top player per la categoria, ovvero quel Edo Capra appiedato in maniera assurda dal Giudice Sportivo per aver preso un'ammonizione per eccessiva esultanza dopo la rete nell'ultima partita, ammonizione cervellotica perché il giocatore avrà perso sì e no cinque secondi per esultare e non ha certo scavalcato la rete di recinzione. 
Rimane, inoltre, la netta impressione che se si vuole puntare per davvero al bersaglio grosso la società avrebbe dovuto operare maggiormente sul mercato di riparazione dove è vero che sono arrivati tre buoni giocatori, ma numericamente ne sono usciti il doppio e soprattutto sembra non essere stato risolto il problema cronico di questo girone d'andata, ovvero si prendono troppi gol. Siccome non si discute sulle qualità dei difensori, probabilmente manca copertura a centrocampo perché se in avanti senza Capra non si segna, bisogna cercare di limitare i danni dietro dove invece nel girone d'andata si sono subite 18 reti, un po' troppe se si punta a vincere il campionato. 
Abbiamo visto in questi ultimi giorni che altre squadre si sono mosse anche dopo la chiusura del mercato con l'ingaggio di giocatori svincolati, forse sarebbe il caso di guardarsi un pò intorno anche perché nel mezzo, Martelli, citato da alcuni in settimana sul blog, è un ottimo giocatore, ma non dobbiamo dimenticare che appartiene alla Sanremese per cui difficilmente resterà con noi a fine stagione. 
Infine due parole sul mister. Il trend della sua scorsa stagione a Sanremo è stato molto simile a quello di questa ad Imperia. Squadra partita fortissimo e poi scioltasi nella seconda parte della stagione quando fu esonerato. Ecco, speriamo di non dover assistere ad un dejà-vu, questa volta a nostre spese.
E infine veniamo al calendario. Le prossime due avversarie si chiameranno Pietra Ligure e Finale e saranno due partite da vincere a tutti i costi. Primo perché saranno seguite dal comunque attesissimo derby con l'Albenga al quale non possiamo permetterci di arrivare dietro agli ingauni in classifica e secondo perché non sarà lontanissima neppure la sfida di Sestri Levante che arriverà solo tre giornate dopo. Probabilmente il nostro campionato si deciderà in queste due gare. La sensazione è che i levantini abbiano ingranato la marcia che volevano avere da inizio stagione e che andare a fare punti sul loro campo sarà un'impresa titanica ed anche il derby al "Ciccione" con l'Albenga non sarà certamente una passeggiata, anzi. Il problema è che il risultato di queste due gare potrà costituire o un lasciapassare per il traguardo o una bocciatura clamorosa verso il più inutile dei terzi posti.
Staremo a vedere, ma le sensazioni non sono positive.
(portorino)

12 commenti:

Anonimo ha detto...

#Lupout

Anonimo ha detto...

Abbasso il lupo...viva la pecora...

Anonimo ha detto...

Lupo e’ blindato sulla panchina, mettetevi il cuore in pace. Chi altro farebbe giocare con cosi’ tanta costanza il figlio del patron ? Da non sottovalutare anche le ragioni “politiche”... tiene famigghia

Anonimo ha detto...

La classifica parla chiaro, il Sestri Levante visto al Ciccione è superiore all'Imperia anche se il giocatore piu' forte del campionato gioca da noi. Il secondo posto e' raggiungibile, a patto che si arrivi davanti all'Albenga che non pare essere una corazzata ma, a differenza dell'Imperia, ha una società forte, non deve far giocare il figlio di nessuno e l'allenatore e' molto bravo.

Anonimo ha detto...

“Sono contento dei miei ragazzi, l’unico aspetto negativo di questa partita è il risultato ma non voglio soffermarmi su questo perchè se continuiamo su questa strada i risultati arriveranno sicuramente" Questa è la dichiarazione del Mister ma ci prende per il c... o che cosa? Mettiamoci il cuore in pace i Sestri se ne va l Albenga è una società seria non ha figli di da far giocare e noi ? Noi come sempre sarà per l'anno prossimo

Il mio punto di vista ha detto...

Spero di sbagliarmi, ma secondo me le possibilità di promozione sono minime. Abbiamo un buon organico, ma, al di là delle dichiarazioni sempre in fotocopia del mister, mi sembra che non abbiamo uno straccio di idea di gioco e solo le individualità ci permettono, finora, di restare a galla. Bisogna inoltre che lo stesso mister responsabilizzi maggiormente EC7 sull'importanza che riveste all'interno della squadra. Per un attaccante del suo livello inanellare cinque ammonizioni in 14 partite e, se non erro, anche un'espulsione, è veramente un pò troppo. Edo è sicuramente un top per la categoria, ma non possiamo permetterci di non averlo in campo tutte le domeniche. Ancora non tutto è perduto, ma serve un girone di ritorno ancora di livello più alto di quello di andata per sperare di raggiungere l'obiettivo.

Anonimo ha detto...

L'Albenga è una corazzata!

Anonimo ha detto...

Vedendo le immagini della partita si capiscono due cose, la prima è che possiamo subire gol da chiunque. La seconda che se non c'è Capra la musica e' finita. Capra domenica prossima rientra, ma la difesa continua a concedere troppo agli avversari. L'Imperia poteva tranquillamente segnare 3/4 gol, ma anche il Campomorone oltre ai 2 fatti ne poteva fare altri. Se ne accorgeranno di questa cosa o continueranno a inseguire un portiere per sostituirne uno che già abbiamo ?

Re dei Rondi ha detto...

Condivido tutti i ragionamenti sul mister.. Mai vinto nulla.. Gestore estemporaneo con dovuti obblighi.. Una precisazione Martelli è propietario del cartellino e già quest'anno lo hanno cercato in giro ma è voluto rimanere x il gruppo ed i legami che si sono creati.. E invece una grande stranezza ieri abbiamo giocato senza il secondo portiere in panca se si male Trucco siam apposto.. Incomincio ad avere dei dubbi seri sulla volontà di andare a vincere oltre i soliti proclami spero davvero di sbagliarmi..

Unknown ha detto...

Se guardate gli Highlights...della Partita vi renderete conto che e e una sconfitta IMMERITATA assolutamente...i Ragazzi han fatto una gran Partita...ma come si dice...potevano giocare 1giorno intero che la palla non sarebbe mai entrata...Pazienza..

Anonimo ha detto...

Una gran partita ??? Se guardi solo le occasioni dell’Imperia e’ vero....ma le occasioni le hanno avute anche gli altri

Anonimo ha detto...

Mai vinto nulla....e cosa poteva vincere?? Per vincere ci vuole una squadra attrezzata a farlo. Lo scorso anno è arrivato secondo dietro un Lecco fortissimo. Si puo discutere se sia un bravo allenatore o meno, ma ha allenato ben poco a livello di prima squadra per poterlo valutare per ciò che ha vinto. A livello giovanile ha vinto un Regionale, sfiorando l'accesso alla top-6 nazionale... cosa che per una squadra potentina rappresenta un miracolo