lunedì 27 agosto 2007

Sondaggio: "Settore giovanile unificato: che ne pensate?"

Chiudo il precedente sondaggio “Che obbiettivo per questa stagione?” che ha
avuto un risultato da “Unieuro”: il 42% dei votanti ha detto che i nerazzurri
si piazzeranno in zona play off ,tra il 2° ed il %° posto, per intenderci; addirittura al 1° posto per il 27% dei votanti; il 24% pensa che i nerazzurri si salveranno senza grossi problemi, mentre i restante 65 dei votanti ipotizza la partecipazione ai play out e, quindi, considerati i precedenti, la retrocessione in Eccellenza. Staremo a vedere... e speriamo di averci azzeccato.
Il nuovo sondaggio é dedicato all'argomento del giorno, cioè l'adesione dell'U.S. Imperia 1923 al “Progetto Giovani”, in pratica la creazione di un settore giovanile unificato con la Riviera Pontedassio, l'Onegliese, il San Bart 80 ed il Dolcedo.
La domanda é semplice: “Settore giovanile unificato. Che ne pensate?”. Tre le possibili risposte: “Era ora!”, “Che belinata!” o “Non cambierà nulla”. Come sempre, se avete delle altre opzioni segnalatele nei commenti e le aggiungerò subito.
Chiarisco la mia opinione in merito: io sono ben lieto che, dopo decenni, si sia arrivati a questa soluzione, da quasi tutti sollecitata e che era evidentemente la più logica per la realtà imperiese.
Un unico settore giovanile credo che permetterà di avere un notevole bacino d'utenza, una minore dispersione di energie umane ed economiche, una maggiore disponibilità di strutture ed un maggior peso “politico”: e di tutto questo ne dovrebberero trarre beneficio tutti, la prima squadra (che per tutti era, è e sarà sempre e solo l'U.S. Imperia 1923), i ragazzi e gli allenatori delle varie formazioni, la città tutta.
Gli ostacoli da superare saranno evidentemente molti, ma il maggiore sembrerebbe essere stato superato: quel muro di Berlino che, da sempre, divideva le varie società imperiesi, specialmente l'U.S. Imperia 1923 ed il Riviera Pontedassio, pronti solo ad ostacolarsi e a farsi una sterile guerra, senza nessun vincitore.
Vedremo se alla parole seguiranno i fatti, perché é sempre difficile vedere persone pronte a condividere il proprio orticello con quello del vicino, specie se fino a ieri si sono fatti guerra.
Perché mi lasciano assai perplesso le frasi mielose del master e del mulger, i due presidenti delle due società principali, che leggo quest'oggi sui quotidiani locali, dopo quelle al vetriolo degli ultimi anni.
I lupi avranno cambiato non solo il pelo?

2 commenti:

ettopascal ha detto...

è un accordo giusto, l'imperia oltre tutto ha solo da guadagnarci perchè settore giovanile sono anni che non ne ha piu'.

S.U.I. sez. Torino ha detto...

Speriamo in bene...