lunedì 7 luglio 2008

Le ultime


Copio/Incollo dal Secolo XIX a firma Diego David

Mentre non è ancora stata messa ufficialmente la parola fine (si legga radiazione) alla travagliata esistenza dell’U.S. Imperia 1923, è cominciato il
“derby”distanza tra le neonate l’Asd Imperia, che ha ottenuto in dote dalla Federazione l’uso dei colori nerazzurri, e la Pro Imperia, che vestirà di biancoblù magari con numerazione in nero), destinate rispettivamente ai campionati di Seconda e
Prima categoria salvo non abbandonate(dallaPro) velleità di ripescaggio in Promozione.
Su entrambe le sponde del torrente Impero fervono i preparativi per allestire, almeno in
quanto a proclami, due autentiche corazzate in grado di “ammazzare” i rispettivi tornei.
Chi sembra aver abbandonato i propositi di “basso profilo” è la Pro Imperia. Infatti, nelle prossime ore sarà annunciato il nome del nuovo tecnico, il cui identikit tracciato in queste ore corrisponde a un nome altisonante, ovvero quello di Giancarlo Riolfo. L’accordo nero su bianco tra Marco Alberti e il tecnico andorese che accetterà il “declassamento” solo a fronte di un ambizioso, almeno triennale -non c’è ancora, ma potrebbe arrivare nelle prossime ore-, auspice il fresco di una nota località montana.
Chi invece ha già comunicato i primi movimenti di mercato è la Asd Imperia del presidente Antonio Gagliano che attraverso un comunicato ha ufficializzato gli acquisti della bandiera nerazzurra Gianluca Bocchi dalla Loanesi, dell’ex blucerchiato Simone Sinagra (figlio del direttore generale del club), del portiere Riccardo Amoretti dal S. Stefano Mare, degli ex S.Stefano 2005 Alberto Rebuttato eDavide Sarzano, di Federico Fresia e Luca Garibbo, già del Riviera Pontedassio.
E qui si apre un piccolo giallo perché pare che non tutti i giocatori compresi nell’elenco diffuso attraverso un comunicato, ai quali si dovrebbero aggiungere un paio di attaccanti tra cui si fa il nome di Beppe Celella, abbiano accettato formalmente le offerte della società nata dalla trasformazione dell’Olimpia. In particolare Luca Garibbo sarebbe indeciso se approdare o meno alla corte di mister Giorgio Benedetti che ha appena conquistato la serie D con l’Aosta e che lo vuole fortemente in maglia rossonera per la prossima stagione.
Soddisfazione è stata comunque espressadal vicepresidente Roberto Bonavia: «Sono veramente felice. Avremo con noi giocatori che potrebbero ancora tranquillamente giocare in categorie semi professionistiche. Hanno sposato il nostro progetto con entusiasmo, trasmettendoci quella
carica e responsabilità in più di dover subito far bene e arrivare ai traguardi prefissi. Sappiamo che nulla sarà facile e nessuno ci regalerà niente, anche se vestiremo i colori storici e
rappresenteremo la città di Imperia».
A testimoniare il fatto che i dirigenti dell’AsdImperia stiano facendo le cose in grande stile c’èil fatto che la rosa composta da venti giocatori messa disposizione di Sauro Marinelli si radunerà il 22 agosto per raggiungere immediatamente la sede del mini ritiro di Maccagno, in provincia
di Varese, sul lago Maggiore, mentre dal 25 agosto la preparazione proseguirà in città. Confermato anche lo sponsor tecnico, la “Hawk Wear”, che “griffa” le divise di Como,
Lecco e Locarno.
A proposito di vecchie ruggini tra i club, c’è infine da registrare la secca smentita del direttore generale della ProImperia, Fabio Ramoino, al quale erano state attribuite frasi“poco simpatiche”
nei confronti dell’ex patron GianfrancoMontali.
Dal savonese, intanto, rimbalza una indiscrezione tutta da verificare. Ci sarebbero imprenditori interessati a rilevare l’eventuale titolo sportivo di Eccellenza dell’Imperia 1923 (una volta radiata) offrendo alla Federazione il pagamento dei debiti verso i giocatori derivanti dalle vertenze. Questi personaggi avrebbero già preso contatti con i dirigenti delle ambiziose Carcarese e Cairese allo scopo di “girare” loro un posto in Eccellenza. Fantacalcio?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

belin che ritiro.............
week end con il morto

Anonimo ha detto...

..boh...
ho mal di testa non ci capisco piu un cazzo.... una volta, non tanti anni fa mi ricordo i campi di periferia sino alla c2 e mitico tra le altre quell albenga-imperia al riva, c'era l'imperia per cui tifare anche da lontano e cerare le notizie su internet perso da qualche parte in giro per il mondo... ora per chi cazzo devo goire/soffrire???

Marco ha detto...

Bocchi, Sinagra, D'Anca, Garibbo.. ecc.. non sara' già un po' troppo dispendiosa la II Cat? Cominciamo sperperare.. meglio mettere qualche euro da parte.. invece di fare un fuoco di paglia, o no? Perche' il Sv di Piro faceva fuoco e fiamme in eccellenza e in D ma si spense ben presto in C2.. così gia' l'imperia del passato e anche i matuziani.. bisogna durare, scalare le categorie si ma col cervello..