domenica 4 gennaio 2009

Imperia-Diano: 6-0


Questo pomeriggio, con fischio d'inizio alle ore 15,00, si sono affrontati al "Nino Ciccione", Imperia e Diano, coi nerazzurri obbligati a conquistare i 3 punti per non perdere contatto con la capolista Sanremo Boys.Si trattava del recupero della 9° giornata, quando le due compagini non si erano affrontate per le avverse condizioni climatiche.
Tra i rossoblù due vecchie conoscenze dei tifosi nerazzurri, Dario Ramoino e Ivano Luongo, giocatori nati nel settore giovanile dell'Imperia: quest'ultimo, in particolare, è stato invocato ed applaudito a gran voce, a fine gara, dalla Curva Nord.
A differenza della gara che doveva essere disputata il 30 novembre scorso, i nerazzurri si presentano rinforzati dagli acquisti di Cristian Pennone e Luca Marcucci, e che oggi hanno fatto il loro nuovo debutto al "Ciccione".
Assenti, tra i nerazzurri, Manuel Cortonesi (che sconta il primo dei due turni di squalifica inflittigli dal Giudice Sportivo), Simone Sinagra (probabile stiramento) e Davide Sarzano (i soliti problemi al ginocchio): tutti gli altri componenti della rosa sono abili ed arruolati.
Sauro Marinelli ha schierato inizialmente questi undici giocatori: Amoretti in porta; linea difensiva formata da Brancatisano, Di Salvo, Di Pietro e De Lorenzis; a centrocampo Rebuttato, Ansaldi, Bocchi e Marcucci; in attacco Faustini e Pennone.
La cronaca (in collaborazione con Celestino):
Non c'è stata mai partita con gli ospiti a fare da spettatori al monologo dei nerazzurri che, coi rinforzi delle ultimi settimane, paiono finalmente aver trovato l'assetto giusto per poter essere i protagonisti assoluti del Torneo.
Rossoblu a ranghi ridotti, causa alcune defezioni, che in vista del big match, e per meglio preparare l’incontro, ieri sera sono andati in ritiro, pare all’Hotel Kristina.
Pronti e via ed i nerazzurri subito proiettati in avanti con la prima occasione sui piedi di Faustini che calcia alto dopo uno scambio con Pennone.
Il gol del vantaggio non si fa attendere e arriva al 4° grazie a Cristian Pennone che appoggia in rete, da distanza ravvicinata, una palla non trattenuta dal portiere ospite e precedentemente calciata da Faustini.
Altra ghiotta occasione per l’attaccante nerazzurro al 15° che lanciato in profondità si trova a tu per tu con il portiere ospite che interviene brillantemente in uscita deviando la palla in calcio d’angolo.
Al 21° ancora Pennone, il cui tiro in semirovesciata, esce di un soffio, dopo una pregevole azione che ha visto protagonista Rebuttato e Brancatisano; al 22° prima Di Salvo, con un colpo di testa e poi Bocchi con un tiro dal limite dell'area, sfiorano il raddoppio.
Al 23° Pennone realizza la seconda rete nerazzurra, spalle alla porta a centro area riceve palla e senza che il diretto avversario possa intervenire si gira e calcia in rete da vero uomo d’area.Al 36° Pennone realizza la sua tripletta: sul lato sinistro entra in area, ubriaca con una finta il suo avversario e dalla linea di fondo tira verso la porta: sulla riga di porta un difensore rossoblù tocca la palla, deviandola in rete, ma in modo ininfluente, poichè sarebbe comunque entrata.
Ad inizio ripresa, al 50°, spettacolare gol di Capitan Bocchi, che dopo aver fatto 4 palleggi al volo ed un sombrero, infila il portiere dianese con un gran tiro dal limite dell'area.
A questo punto, girandola di sostituzioni: entrano D'Anca, Fresia e Bellini, al posto di Rebuttato, Di Pietro e Pennone.
La gara non ha più nulla da chiedere e solo nel finale l'Imperia arrotonda il risultato all'85° ed all'87° grazie a Faustini che sfrutta al meglio due perfetti assist di D'Anca, e l'attaccante nerazzurro realizza così la sua personale doppietta.
6-0 e tutti a casa.
Al di là degli evidenti limiti degli avversari, che giocando al di sotto delle aspettative hanno agevolato il compito dei nerazzurri, una certezza: ora la squadra ha quello che gli mancava, un uomo in mezzo all'area in grado di buttarla dentro e di sfruttare le molte occasioni create dalla squadra di Marinelli nell'arco dei 90 minuti.
Prossimo appuntamento domenica prossima, ancora al "Ciccione", contro il fanalino di coda Golfoscogliera... è consigliato di venire forniti di pallottoliere...

5 commenti:

master ha detto...

La partita di oggi ha sottolineato come la squadra necessitava di un attaccante di razza.
Tutti ne hanno tratto beneficio,oltre alla squadra nella sua globalita',anche i singoli:mi riferisco ai compagni di reparto,Faustini,D'Anca e Bellini avranno la possibilita' di arrivare alla conclusione piu' facilmente.
Voglio fare un applauso a D'Anca che oggi,con estrema umilta',è entrato dando il suo contributo e mandando in rete Faustini con grande generosita'.
Aria nuova dalle parti del Ciccione,quindi,con grande piacere per i tifosi...Grazie alla societa' che è intervenuta nel modo giusto,non solo con l'acquisto di Pennone,ma con l'innesto di altri giocatori che si sono integrati nella maniera giusta nel gruppo di imperiesi.
Come dice il mio amico...Forza Imperia...Sempre!!!

Anonimo ha detto...

Grazie "master", tu conosci bene l'ambiente,quindi puoi capire perfettamente il mio stato d'animo,ma se sono ancora qua a 36 anni a tirare due calci ad un pallone, e' sicuramente grazie alla passione,alla volonta',all'essere giocatore(se si puo' usare questo termine),prima con la testa che con le altre qualita'.. quindi faro' di tutto x continuare a dare il mio contributo,soprattutto ora che vesto i colori che mi hanno visto crescere e con i quali ho vinto dei campionati. Concludo quindi ringraziandoti x "l'umile e il "generoso"nella speranza che anche gli altri siano corretti con me!
Antonio D'Anca

MENTALITA' ULTRAS ha detto...

Grande Spadino la Nord è con te.
Noi non dimentichiamo chi è veramente nero-azzurro nel cuore.

f v ha detto...

im1923 nel calcio non si sa mai.. io il pallottoliere non lo porto.. toccamose!! comunque oggi c'è stata una superiorità notevole, possiamo farcela a vincere il campionato.. e bocchi che gol ha fatto!?! FORZA IMPERIA

Anonimo ha detto...

grazie Penno,conoscendoti sappiamo che sei riservato e timido in queste cose pero'ci hai dimostrato che senti la maglia imperiese nel cuore! Hai fatto vivere a tutti noi l'inizio di un sogno.
GRANDE PENNO CONTINUA COSI'