mercoledì 7 gennaio 2009

2009: normalità o Pulcinella?


Cosa mi aspetto da quest'anno?
Nessun fuoco d'artificio, ho solo un desiderio di normalità, cioè di trascorrere un anno non turbolento come il precedente (ci vuole poco, eh?) e che il cammino intrapreso quest'estate dalla nuova dirigenza nerazzurra abbia continuità.
Di quanto accaduto nella prima metà dell'anno scorso, ne ho parlato tanto e non voglio più ritornarci... troppa la nausea.
Voglio, invece, ritornare su quanto accaduto quest'estate, quando è nata l'Imperia Calcio e contemporaneamente, qualcun altro si è appropriato del nostro nome e dei nostri colori sociali, cambiando camaleonticamente i propri. In parte, perchè la parte genuina del calcio imperiese non ha sposato la loro causa.
Ad aumentare la confusione ha contribuito il Presidente delle Federazione Ligure, Antonio Sonno, che ha approvato la nascita di due squadre con lo stesso nome, dando luogo a logiche ed evidenti ambiguità, non chiarite ma addirittura cavalcate ad arte dai giornalai, e che avrebbero dovuto essere spiegate con fermezza dalla dirigenza nerazzurra.
Per questo accolgo con piacere le parole pronunciate su questo blog dal vice Presidente Roberto Bonavia: è quello che volevo sentire dire e ribadire ogni volta dalla dirigenza nerazzurra, che, invece, talvolta ha latitato in comunicazione.
Per anni ho vissuto con rabbia e nausea i silenzi di una dirigenza che non parlava, perché aveva qualcosa da nascondere.
Ora voglio sentire più spesso la voce della dirigenza nerazzurra, voglio più spesso ribadire l'orgoglio di essere l'Imperia calcio, l'unica vera società imperiese.
Anche perché negli ultimi giorni leggo messaggi subliminali sui quotidiani locali, pagine intere nelle quali si insinua la necessità di accorpare le due società che portano il nome di Imperia.
E' il segreto di Pulcinella: la voce che da tempo circola non ufficialmente è che si stiano facendo le prove tecniche di fusione.
Qualcuno farebbe un passo indietro e presidente sarebbe stato già individuato, uno non inviso (da verificare) ai tifosi, un appassionato e con un bel po' di esperienza nell'ambito calcistico... non è così difficile immaginare chi possa essere.
Ma io penso che dopo quello che è successo quest'estate, dopo i fiumi di parole in televisione, sui quotidiani e nei dialoghi non ufficiali, negli ultimi mesi, sarà davvero un'impresa assai ardua convincere le parti, soprattutto una tifoseria, quella imperiese, che da questo orecchio proprio non ci sente... perché se da una parte non esiste questo “problema” (per la latitanza di un pubblico al seguito) e basterebbe convincere quei 3 o 4 dirigenti (tagliando la testa ad altri dell'altra sponda), dall'altra la tifoseria ha un suo peso, soprattutto dopo quello che ha fatto quest'estate.
La mia opinione? La solita: ognuno per la sua strada, come del resto è sempre stato, con l'Imperia da una parte e la Riviera, il Pontedassio e tutte le altre squadrette dall'altra.
Vedremo quel che accadrà: buon anno a tutti i veri tifosi nerazzurri.

5 commenti:

Forza Imperia Sempre ha detto...

...Sono curioso di sapere cosa ne pensa e290,il nostro amico...se ci sei (intanto lo sappiamo che ci sei),batti un colpo.

MENTALITA' ULTRAS ha detto...

lui come tanti altri ti dicono ASSOLUTAMENTE NO ALLA FUSIONE ma la vera battaglia sarà a maggio-giugno condita da elezioni politiche.
Cmq prima di parlare di fusione loro sanno con chi devono fare i conti e questo gli preoccupa un po'.
AVANTI ULTRAS AVANTI CURVA NORD!!!

sez. c. ha detto...

NO alla FUSIONE!!

Anonimo ha detto...

FUSIONE?
NO GRAZIE!

Anonimo ha detto...

Pro-merde!
Mai alla fusione.