martedì 3 febbraio 2009

Caro Roberto ti scrivo


A questo post scritto su questo blog da Roberto Bonavia, ha voluto rispondere il presidente del P.R.O. Imperia Marco Alberti, direttamente dal sito ufficiale della società.

Vorrei, attraverso il nostro sito (se mi è consentito …), collegandomi al “post” del Vice Presidente sig. Bonavia Roberto, riguardo l’inno dell’Imperia Calcio del sig. Ferrua, puntualizzare alcuni concetti per me fondamentali per la Società che rappresento (P.R.O. Imperia) oltre che per verità e dignità stessa, e per non correre il rischio del “chi tace acconsente”.
E’ sicuramente onorevole vivere la propria società e squadra da tifosi veri, appassionati e difenderla sempre e comunque.
E’ un sacrosanto diritto e dovere di qualsiasi Dirigente con la “D” maiuscola. Ma meno felice ritengo sia attaccare, diffamare, colpire il collega - concorrente (per alcuni rivale per altri addirittura nemico !).
Personalmente ritengo alcuni atteggiamenti poco eleganti e soprattutto sinonimo di debolezza. Questo vale per me in generale a prescindere dal settore e dall’ambito di cui si parla.
Per farti un esempio concreto (da buon lattaio) non ho mai espresso pareri negativi su Aziende concorrenti nel settore lattiero caseario.
E quando si parla di aziende si parla di business, “motore” strutturale e portante per la vita di ognuno di noi, della famiglia e della società intera.
Più importante, insomma, penso dello Sport e del calcio.
Ognuno di noi può liberamente interrogarsi e rispondersi sulle motivazioni che spingono l’uomo ad occuparsi di passioni o, in chiave più esterofila di hobbies. E il calcio spero ricada ancora in questa “fascia”.
Da parte mia, da uomo, professionista, comune padre di famiglia e presidente di una piccola ed anonima società di Provincia non esiste altro scopo che quello di essere “utile” (per alcuni magari inutile o addirittura dannoso… de gustibus …) ad uno scopo sociale e sportivo, oltre che coltivare due grandi passioni che sicuramente ci accomunano: il “calcio” e i “bambini”. Altro non mi interessa !
Non opero nel calcio per visibilità mirata a scopi personali, faccio parte di una famiglia che non ha necessità particolari di evidenziarsi (la pubblicità è già mirata ai nostri prodotti) ed io stesso non ho mire politiche né tanto meno di altra natura. Anzi, faccio spesso notare con ironia, che non ho mai avuto così tanti “nemici” come da quando mi occupo di sport.
Tu sai bene che i miei interessi spaziano in più settori (latte, edilizia ed abbigliamento) e nessuno, per fortuna, si era mai accorto di me. Ma è un risvolto tipico della “cultura” Italiana, il “calcio” è un grande fenomeno di massa e pertanto, anche non desiderandolo, vieni considerato nel bene e nel male soggetto pubblico e bersaglio di chiunque, elogiato se vinci, demonizzato se perdi.
Ma siccome per me ciò che faccio nello sport è un gioco e per fortuna la vita mi ha forgiato ed abituato a pressioni ben più intense, non subisco nessun condizionamento esterno.
Sono favorevole a consigli ma solo da parte di Persone che stimo e di cui mi fido per capacità manifeste oltre che per lealtà ed onestà ! Altre critiche e/o strumentalizzazioni non mi interessano ma anzi sono per me da stimolo a fare sempre meglio …
Ma ritornando sull’oggetto del discorso, non ho compreso né ovviamente gradito la tua posizione sulla questione Ferrua, non tanto per assurgermi a paladino dello stesso, ma perché la questione riguarda ovviamente la P.R.O. (rigorosamente con i puntini …).
Io non so, e credimi non mi interessa se il sig. Ferrua sia schierato con l’una o l’altra sponda (Israele o Palestina ?); mi interessa invece puntualizzare quanto siano importanti i rapporti Umani e di reciproca stima tra me e la famiglia di cui faccio parte e l’emittente Imperia Tv.
Come penso che un giornalista serio possa anche avere, in un paese molto democratico, opinioni e giudizi personali su uomini e progetti.
Pertanto mi sembra troppo banale, superficiale e riduttivo semplificare tutto nel fatto che noi paghiamo i servizi televisivi, i quotidiani le opinioni ecc. ecc..
Oltre ad essere una notizia falsa e tendenziosa, non ha nemmeno radici logiche, visto e considerato ciò che ho sopra espresso ampiamente. Premesso che non soffro di complessi di inferiorità per ciò che concerne la “vera” o “finta” Imperia, ti chiedo di riflettere su alcuni punti e quesiti che qualcuno (magari pochi o magari tanti), addetti ai lavori e non, spesso commentano e domandano a noi.
Ma cos’è che oggi legittima la vera Imperia ? la tifoseria organizzata, la segreteria in Piazza d’Armi e i colori nerazzurri bastano ? Non tutti accettano e condividono; nessuno di noi ha acquistato un titolo e/o dimostrato di “meritarlo” e probabilmente per molti (o pochi) questi “plus” non bastano.
Per alcuni può apparire opportunismo, per altri coraggio, per altri spregiudicatezza e così via …
E penso che chiunque abbia diritto di pensare ciò che desidera senza dover essere automaticamente additato quale “con noi o contro di noi”.
Da parte della Società P.R.O. Imperia il progetto si basa sulla storia di due società magari mediocri ma che comunque durano dal 1970 l’una e dal 1974 l’altra con una certa dignità e stabilità. Ed una terza, l’Onegliese, nata proprio dall’indebolimento del settore giovanile della U.S. Imperia 1923 che non aveva mostrato ai tempi grandi propensioni nel giovanile.
La conseguente fusione tra noi deriva dalla semplice ed opinabile convinzione da parte nostra che per tentare di fare le cose sempre meglio non bastano più le ideologie e i campanilismi.
Per raggiungere (forse) determinati obiettivi che siano essi giovanili o di prime squadre, e non vorrei disilludere, tu sai bene Roberto, che non si può prescindere dall’aspetto finanziario, anche volendo essere parsimoniosi e lungimiranti. Non si può far finta di niente e fissare idealmente obiettivi virtuali.
Se poi consideri che eravamo e siamo tutti della stessa città o paesi limitrofi (Pontedassio, Dolcedo, San Bartolomeo) non vedo cosi vi sia di tanto sbagliato o clamoroso in questa scelta.
Le fusioni, si sa, sono sempre molto complesse, e la nostra non è stata da meno.
Abbiamo sbagliato tanto, ci siamo fatti guerra interna fredda (e calda), abbiamo pagato con la retrocessione. Non ci sono segreti particolari e non ci scandalizziamo ad ammetterlo pubblicamente.
Ma come spesso accade, dopo aver toccato il fondo ed esserci confrontati da uomini anche attraverso toni molto duri, accesi e coloriti, ne è conseguito un ricompattamento che oggi ritengo stabile e produttivo.
Non abbiamo ritenuto opportuno condividere le richieste del tifo storico organizzato dell’Imperia in quanto, in quel particolare momento, non ci sentivamo in grado di far fronte alle loro giuste aspettative. Sarebbe stato come se un pilota che arriva ultimo in Formula 3 si proponesse alla Ferrari per la stagione successiva. Poi i chiarimenti, Riolfo e la sua competenza e tutto il resto è storia recente.
Ritornando al calcio ed ai suoi aspetti finanziari, ti chiedo, se hai voglia, di porti altre domande. Quali sono le voci che compongono le “entrate” di una società sportiva dilettantistica ? Personalmente, con la breve ma intensa esperienza maturata in questi quattro anni, ritengo poter suddividere le voci in macro voci quali:
1) contributi pubblici
2) incassi incontri casalinghi
3) sponsor
4) versamenti soci
Sui primi due punti sai bene quanto sia vero che il patto di stabilità imposto alle Pubbliche Amministrazioni ponga le stesse nelle condizioni di poter erogare veramente poco per lo sport considerato come gestione ordinaria di attività sportiva. E che, Centro/Sud Italia a parte, il pubblico che segue i campionati dilettantistici sia veramente esiguo e pertanto non possa rappresentare una voce di bilancio su cui far conto (vedi Serie A su Sky).
La “sfida” tra l’Imperia e la “P.R.O.” sul numero di presenti sulle tribune si gioca sulle decine e pertanto penso che tu convenga con me su quanto queste discussioni siano sterili, tristi e forse ridicole. Quest’anno l’Imperia è composta da tutti giocatori locali ma, inesorabilmente, salendo (come auguro) di categorie questa peculiarità sarà destinata ad assotigliarsi di stagione in stagione e quindi meno saranno i parenti e gli amici presenti agli incontri.
Potranno aumentare magari un po’ gli appassionati ma ripeto, senza voler disilludere, credo poco ai miracoli.
Restano le voci sponsor e soci e pertanto considero la nostra strategia mirata ad unire, logica, criticabile e meno filosofica di altre, ma percorribile.
Vorrei concludere con un ulteriore appello, che non deve essere interpretato come segno di debolezza, perché sbaglieresti. Non soffochiamo almeno noi il dialogo perché potrebbe essere dannoso per noi e i nostri figli. Prova a distaccarti un attimo e considera eventi ed episodi oggettivi quali la merenda insieme da noi proposta alle Vostre categorie della Scuola Calcio, l’invito al Torneo del 8 dicembre da me fortemente voluto, la concessione del nuovo campo dei Piani alla Vostra prima squadra (ad un prezzo di favore).
Ma soprattutto il fatto che da parte nostra non Vi sono mai stati attacchi, strumentalizzazioni o diffamazioni particolari nei Vostri confronti (vedi blog e siti delle 2 Società).
Non sono un grande frequentatore di questi strumenti ma mi risulta che spesso qualcuno abbia esagerato anche sul personale magari non firmandosi nemmeno.
Ma soprattutto non dimentichiamo mai la differenza tra un Dirigente ed un Tifoso. E noi abbiamo liberamente scelto di fare i Dirigenti, con la sciarpa al collo, (noi ci divertiamo così !), ma sempre Dirigenti !
A disposizione per qualsiasi chiarimento, ti porgo i miei migliori saluti e auguri per il Vostro progetto.
Marco Alberti.

39 commenti:

castelvecchio ha detto...

rimani pure a pontedassio a vendere il latte il ciccione non e un prato per pascolar vacche....

MENTALITà ULTRAS ha detto...

Marco Alberti racconta palle xkè questa ESTATE fu lui che volle incontrare una delegazione di S.U.I. 1982.....è tutti sappiamo come andò a finire (RIUNIONE-COMUNICATO-CONFERENZA STAMPA-CONTESTAZIONE IN PISCINA) il lunedi ricevuti in comune dal SINDACO e dall'ASSESORE ALLO SPORT.

ad IMPERIA solo l'IMPERIA e BASTA!!! Alberti M. fattene una ragione.

S.P. ha detto...

im1923, io te l'ho copiato-incollato tutto, ma tu potevi anche fare un riassuntino.. :-)

Comunque una delle tante perle che vorrei sottolineare è che il "presidentissimo lattaio" scrive "..ma perché la questione riguarda ovviamente la P.R.O. (rigorosamente con i puntini …)..."
Allora visto che lo sai che la tua squadra é P.R.O., diglielo anche ai giornalisti, e cambiate la scritta sulle vostre sciarpettine.

Ah....RIMANI PURE A PONTEDASSIO...A VENDERE IL LATTE....

im1923 ha detto...

s.p., grazie per la segnalazione, a dimostrazione del fatto che sei tutto il giorno collegato sul sito del p.r.o. ...porta un curriculum in Valle Impero, che qualcosa da fare te la trovano...
riassuntino? e perchè mai: tutti devono godersi ogni riga e trarne le proprie considerazioni.
Tu e Castelvecchio dimenticavate la seconda parte della canzone dell'anno: "...puoi rubare il nome, cambiare i colori, ma tanto la sai, l'Imperia siam noi!".

1982 ha detto...

sento tanta puzza di coda di paglia.... e tanto rosicamento...

S.P. ha detto...

Ma si potrebbe anche cantare "puoi cambiare il nome...rubare i colori"....visti i colori delle sciarpette.....

im1923 ha detto...

s.p., hai ragione: sulle sciarpette, tra l'altro, avevo già pronto un post da mettere oggi, ma questo intervento dalla valle impero meritava l'attenzione di tutti... così come la tua chicca di calcio mercato bovino, che metterò giovedì... ormai sono come un vigile urbano

miss G ha detto...

occhio a non fare la fine di Sordi!!!!!!!!!!!!ah ah

ARDITO ha detto...

parole,parole....BASTA!!!sig.Alberti!!!
continui le sue avventure con la p.r.o. e lasci stare l'imperia calcio e il suo staff dirigenziale(PASSIONE-COMPETENZA-CORAGGIO)che sicuramente è migliore del vostro(MERCENARI).
potete anche andare il seria a ma tanto nessuno ti seguirà,i tifosi,gli ultras e la città seguira una sola e unica squadra,quella che rappresenta la città,quella che è nata dal fallimento dell u.s. imperia 1923...cioè ASD IMPERIA CALCIO!!!!!!

LIBEERTA' PER GLI ULTRAS!!!!!!

fv ha detto...

non ho capito.. vorresti concederci il campo dei piani????????????? OH MA SCHERZIAMO!!! porta via la tua squadra dal NOSTRO stadio e vacci a giocare te ai piani!!!

1982 ha detto...

f.v., hai capito male: il pro ci fa il favore della "concessione del nuovo campo dei Piani alla Vostra prima squadra (ad un prezzo di favore)... hai capito, che benefattori?

vecchia nord ha detto...

ed il merendone dove lo vogliamo mettere? "la morale è ancora quella, fai mernda nella stalla!"

Lol Torino ha detto...

Non capisco l'ostinazione del signor Alberti. L'unica squadra di Imperia è L'ASD Imperia Calcio ! Perchè proseguire in un progetto che non viene seguito da nessuno e osteggiato dai più!

imperia e basta! ha detto...

"Non abbiamo ritenuto opportuno condividere le richieste del tifo storico organizzato dell’Imperia in quanto, in quel particolare momento, non ci sentivamo in grado di far fronte alle loro giuste aspettative"... okkio Markokkio!!

Anonimo ha detto...

CIT."Ma cos’è che oggi legittima la vera Imperia ? la tifoseria organizzata, la segreteria in Piazza d’Armi e i colori nerazzurri bastano ? "

SI ! Proprio queste cose bastanoa stabilire qualè la squadra del capoluogo

Rimani pure a Pontedassio (ma basta anche che ti fermi ai Piani) ....

VECCHIO R.G. ha detto...

Caro Alberti quante persone hai pagato per far scrivere questa tua lunga riflessione?

SEZ. ROMA ha detto...

Parole di un complessato!

S.P. ha detto...

Nella chat del loro sito, ci sono commenti divertenti riguardo la lettera del loro presidente..

solidarietà
non al presidente solamente ma a tutta la società. gli altri che parlano per voce di pochi sui... hanno fatto il campo a Dolcedo? R.S.V.P.

Riviera Calcio
nata nel 1970 Olimpia nel 2007


noi non siamo l'Olimpia ...........

finalmente........... orgogliosi di lei e della dirigenza, una lettera cosi' gli altri se la fanno fare.......

Questo e il Presidente che conosco

orgogliosi dei puntini.........

crocchi ha detto...

ALBERTI E' MEGLIO TACERE E DARE L'IMPRESSIONE DI ESSERE SCEMO PIUTTOSTO CHE APRIRE BOCCA E TOGLIERE OGNI DUBBIO!!!!!!!!!!!

gighe ha detto...

Ho il "latte" alle ginocchia!!! "BUGU" non piangere sul latte versato...

vecchia nord ha detto...

"Ma cos’è che oggi legittima la vera Imperia ? la tifoseria organizzata, la segreteria in Piazza d’Armi e i colori nerazzurri bastano ?".
Allora, Signor Alberti, ce lo dica lei cos'è che lo legittima, secondo il suo illustrissimo parere, perchè ancora non l'abbiamo capito... o meglio, non abbiamo capito cosa lo è per lei.

Forza Imperia Sempre ha detto...

Ho bevuto tre o quattro caffe' per tenermi sveglio,durante la lettura, e mantenermi lucido per la risposta,a questo punto cercata,meritata e voluta dallo stesso Alberti.
Tralasciando tutte le "cagate" scritte dal numero 1 del (e non "della")p.r.o. Imperia,vorrei soffermarmi sulle motivazioni che lo hanno portato a scrivere 'sto poema da quattro soldi che è piaciuto solo ai suoi adepti.
Per prima cosa sono andato a rileggermi il post incriminato di Bonavia, e non ho trovato altro che un elenco di fatti "oggettivi",cioe' che trovano conferma nella realta'.Imperia tv è oggettivamente schierata dalla parte di Alberti e c.,vuoi per ragioni di comodo,vuoi per ragioni di...comodo (non netrovo altre!).Ferrua,spesso,confonde i due sodalizi,come fanno i giornalai locali e invece di fare informazione aumenta il disagio.
Detto questo,trovo quindi che la letterona di Alberti sia un vero e proprio sfogo,anche se dice che non cerca visibilita',impegnato com'è nei settori caseario,dell'edilizia e dell'abbigliamento ('sti cazzi,il nuovo Della Valle).Uno sfogo che trova origine nel suo disagio di essersi imbarcato in un'avventura di cui non era convinto quest'estate e che,a parte i risultati sportivi(...con quello che sperpera,non potrtebbe essere diversamente in prima categoria),gli sta portando tanta brutta pubblicita' e sta confermando quello che tanta gente a Imperia pensa nei suoi confronti...che u l'è nesciu...
Il resto è tutta aria fritta,parla del campo "gentilmante concesso",alla merenda dei bambini (invece di dare la merenda potrebbe far pagare di meno la retta,come fanno altri) e dell'impegno per il sociale.Pero',nonostante i suoi tanti impegni, ha trovato il tempo e lo spazio per replicare ad un post scritto sul blog di coloro che lo denigrano e lo prendono in giro (secondo me sono solo coloro che gli mettono in faccia la realta').Chiudo facendo un appello al sig. Alberti:è ancora in tempo a ritirare tutto,dalla A alla Z,e ritornare da dove è venuto...dalla vallata!

Forza Imperia Sempre ha detto...

Un'ultima cosa...anche se i toni si dovessero inasprire,trovo di cattivo gusto portare come esempio quello che sta succedendo tra palestinesi e israeliani.Un po' troppo,una vera caduta di stile,ammesso che homer ne abbia!

MENTALITà ULTRAS ha detto...

QUESTIONARIO:

1-Chi è che questa estate ha chiesto un incontro con i S.U.I. 1982?

2-Chi è che ha detto se volete metto i colori nero-azzurri?

3-Chi è che ha detto quest'anno ci chiamamo A.S.D. P.R.O. IMPERIA (N.B. per ottenere il campo di Pontedassio)ma il prossimo anno prendiamo la denominzaione di IMPERIA CALCIO?

4-Chi è che ha detto "intanto per la gente sara PRO IMPERIA" ragazzi abbiate solo un po' di pazienza?

5-Chi è che ha detto basso profilo 1°CATEGORIA o PROMOZIONE?

6-Chi è che si è offerto di LOTTARE con noi per rifondare l'IMPERIA e poi si è accordato con la P.R.O. ?

LE RISPOSTE LE TROVATE NEL COMUNICATO DEI S.U.I. 1982 DEL 19 GIUGNO 2008.

Anonimo ha detto...

COMUNICATO UFFICIALE CURVA NORD IMPERIA

A seguito della riunione del direttivo dei SAMURAI ULTRAS IMPERIA 1982, tenutasi il 19/06/2008, è emerso un sentimento ed un orientamento comune a chi veramente stanno a cuore i colori di questa città e la sua storica memoria calcistica. Non ci sentiamo di appoggiare quindi tanto meno di sostenere chi ha deciso di ripartire su basi che non ci appartengono. Il nome, la storia, la tradizione non sono valori che si cambiano o si modificano per compiacerci; non ci sentiamo pertanto parte integrante di un progetto che al momento non pone Imperia come punto imprescindibile della nostra fede.
Il progetto PONTEDASSIO-RIVIERA-ONEGLIESE IMPERIA illustratoci direttamente dai signori Marco Alberti e Fabio Ramoino ci sembra sempre più una appropriazione di comodo dettata da interessi personali, piuttosto che una vera e propria ripartenza, auspicata da tutto l’ambiente sportivo imperiese. Questo emerge dopo i comunicati resi pubblici dal Riviera-Pontedassio, e quindi espressione diretta del Sig. Marco Alberti; che in un primo momento si poneva come un’ alternativa all’IMPERIA CALCIO, e successivamente cercava di coinvolgerci con la promessa dell’ utilizzo dei colori neroazzurri, con l’intento di placare la protesta sempre più crescente della tifoseria.
Non può altresì trovare alcun tipo di appoggio la posizione tenuta in questi giorni dai cosiddetti ”dirigenti dissidenti” della Riviera-Pontedassio che nella figura del Sig. Fabio Ramoino, prima condividono nostre perplessità circa il progetto P.R.O. IMPERIA, salvo poi chiederci di rivedere le nostre posizioni, così facendo, abbandonano di fatto l’ultima possibilità di far rinascere il vero calcio cittadino. In questa vicenda è da sottolineare la gravissima responsabilità delle istituzioni cittadine ed in particolare modo dell’assessore allo sport Marco Scajola, che dopo anni di silenzio pressoché totale riguardo alle vicende dell’ imperia calcio, ora si fa promotore e sponsor istituzionale del progetto P.R.O. IMPERIA. Noi SAMURAI ULTRAS IMPERIA 1982 ci impegniamo a dare per l’ennesima volta una sveglia all’ambiente cittadino e ci batteremo fino all’ultimo respiro per far rinascere una VERA IMPERIA CALCIO: la squadra del capoluogo.

IMPERIA, SOLO IMPERIA, IMPERIA E BASTA !!!!!

S.P. ha detto...

ALTRO COMMENTO SUL LORO SITO..il bello è che ci credono..

mi scusi presidente, ma le devo dire che dopo tanto tempo era ora che uscisse allo scoperto e non porgesse sempre l'altra guancia. La sua e' una societa' non composta da Tifosi/Ultras che decidono le strategie, ma da parecchi dirigenti che ai fatti/promesse ai genitori hanno fatto seguito anche risultati.
questa che le scrivo, e forse avrei dovuto farlo prima e' , me lo consenta una tirata d'orecchie, perche' nessuno puo' infangare una società di calcio che accoglie quasi 400 bambini in una struttura adeguata. E mi sembra che a rosicare siano altri. Scusi l'intrusione.

SEZ. ROMA ha detto...

Ma con la storia dei bambini vogliono farci passare per pedofili, non ho capito??!!!

S.P. ha detto...

E c'è Anche il presidente che scrive in chat..

presidente
Ho visitato un il loro blog con un pò di attenzione. Parlano più della P.R.O. che dell'Imperia. Secondo loro siamo noi i frustrati ed invidiosi ? ... Mah!

A CUI RISPONDONO

x il Presidente
Quando glielo riferivo che avevamo un altro blog e lei non mi credeva... IM 1923 Blog della Pro Imperia

IM1923, LO SAPEVO CHE DIETRO ALLE PRESE IN GIRO ALLA FINE CI GUADAGNAVI E TI FAI PAGARE DA ALBERTI PER FARTI PUBBLICITA'!!!

frankie ha detto...

Leggendo gli interventi sul loro blog mi sembra di vedere Vespa eFede che si rivolgono a Berlusconi...che patetici lecchini senza coglioni!

gianbo ha detto...

A scanso di equivoci,vorrei dire due paroline anch'io,visto che ho ricevuto un paio di messaggi subliminali.
Non penso fosse intenzione di Roberto Bonavia,persona che ho conosciuto quest'estate e a cui va tutta la mia stima,alzare questo polverone quando nel suo post ha spiegato le proprie diffidenze nel diffondere allo stadio durante le nostre gare l'inno dell'Imperia targato Andrea Ferrua.
Partendo da questo presupposto,diffido chiunque dall'attribuirmi commenti "anonimi" volti a screditare chicchessia.Se ho qualcosa da dire,uso il telefono,alzo le chiappe oppure scrivo e mi firmo in modo che l'interessato sappia chi gli scrive.
Tornando al contenuto di quello scritto dal sig. Alberti,credo sia opportuno,piu' volte da tutti auspicato,che si lasci la "tastiera" a chi è preposto o a chi lo fa in tono goliardico.A questi ultimi bisogna dire di non trascendere (da una parte) e di prendere il tutto con un pizzico di autoironia (dall'altra).
A buon intenditore, poche parole

Anonimo ha detto...

poco tempo fa mi sono addormentato al discorso di fine anno fatto dal presidente del consiglio.. ieri sera mi sono di nuovo addormentato stavolta leggendo (e meno male..ci mancava pure sentire la voce) al commento del presidente marco alberti.. insieme..hanno in comune che gli piace e godono quando si sentono chiamare ..PRESIDENTE.(avete notato?) credo che entrambi fanno piu danni della grandine. silvio rossonero può permetterselo.mentre non credo che puo'marco(leggermente con evidenti segnali di fustrazioni) che non sa piu come prendere in giro il prossimo..per crearsi in primis credibilita'. dovrebbe secondo me e altre migliaia di persone invece ,solo ammettere che con il calcio..è fuori luogo.. quindi inconscio di questo continua a produrre solo clientelismo.. ruffianaggine..ipocrisia...(definiti come progetti) caro PRESIDENTE!!!! ti piace eh? (e purtroppo non lo sei neanche fisicamente ..grande Madre Natura cosi ha prodotto)rivediti, riconformati,rivivi la tua vera origine e se occorre abbandona..non e disonorevole l'onore delle armiquando accetti la sconfitta da chi è più.. continua a vivere nel tuo comprensorio e mira ad altri obiettivi di popolarita', faresti solo che bene a te stesso a uscire dalla scena con tanto di rispetto alle tue incapacita'manageriali calcistiche. mi firmo come anonimo solo perche? in questo mondo tale sono e l'ammetto, anonimo fedele e simpatizzante dei colori nerazzurri e credimi non di parte.. come lo eri tu prima di entrare nel favoloso mondo del calcio..resto solo convinto che l'imperia calcio (come del resto per tutte le societa'calcistiche) anche all'inferno e quella riconosciuta dai tifosi pochi o tanti ma dai fedeli tifosi nerazzurri. p.s.hai notevolmente distrutto anche la tifoseria del riviera calcio o del pontedassio che venivano si al ciccione a vedere l'imperia..solo a gufare e pochi molto pochi a tifare..gli stessi ora chi sono?????visto che hanno mutato le proprie origini.ieri e oggi..quindi anche domani.. fedeltà e una parola che non riuscite proprio a trovare nel dizionario vero? e tu sei stato proprio il loro maestro UNICO (il primo della riforma gelmini)

El Lobo ha detto...

Scusa, Marco, fammi capire... Ma quest'egloga Virgiliana nasce dal fatto che qualcuno ha insinuato che Ferrua e ImperiaTV si siano schierati con il P.R.O.? Non ci credo... Direi più che altro che a Pontedassio non si perde occasione per cercare la vetrina. Vedi, qui si parla del P.R.O. solo quando qualcuno di quella società viene da queste parti a curiosare ed a metterci la sua codina appuntita ed in tal caso è lecito replicare. Avrai facilmente notato che era davvero un bel pezzo che si parlava dei gol di Pennone (meno male!), di una società che sta apportando i giusti correttivi, di un settore giovanile che sta crescendo ed ottenendo i primi risultati ma del P.R.O. niente ed ecco allora che arrivi tu con questa geniale missiva. C'era una volta in Piazza d'Armi un personaggio che, armato di spugna e solventi vari, ha cancellato 85 anni di storia, dopo aver raso al suolo un settore giovanile e favorito la nascita dell'Onegliese, un personaggio da te molto stimato...
Noi l'abbiamo osteggiato ad oltranza a scapito di querele e diffide ma credo che tutti gli abbiano riconosciuto un pregio: quello di non averci mai fatto annoiare. E con lui fuori gioco si correva il rischio che un talento enorme come IM1923 finisse in "cassa integrazione". Poi è arrivata in estate quella meravigliosa lettera dei tuoi "collaboratori", altre simpatiche polemiche e, per finire, quegli splendidi striscioni in gradinata sud. Non hai la qualità di pizzaman ma almeno IM1923, pur non giocando una partita vera, si tiene in allenamento.
Grazie di esistere...

PS: non so se il tizio che ho incrociato un paio di volte in via Berio sia tu. Se non saluto non è certo per scortesia ma perché faccio una fatica non indifferente a mettere a fuoco le persone. E questa, purtroppo, non è affatto una battuta. Magari fammi un cenno tu...

curiosare ha detto...

x El Lobo: a proposito di curiosare:
ma se qualcuno viene a farci le foto durante le ns partite casalinghe o copia ns foto dal ns sito, quindi non accetto lezioni di tal fatta. A me dell'Imperia Calcio non mi importa un cazzo, a qualcuno, della Pro, invece si, vedi Gigheland.

S.P. ha detto...

"ma se qualcuno viene a farci le foto durante le ns partite casalinghe o copia ns foto dal ns sito, quindi non accetto lezioni di tal fatta."

Chi ti ha fatto lezioni di grammatica, il tuo Presidentissimo Alberti? Sai, a noi piace scherzare, prendere in giro, e non lo facciamo mai in maniera offensiva. Voi che venite a scrivere le vostre cazzate qua, probabilmente non avete seguito la storia dall'inizio, dalle dichiarazioni del lattaio, all' incontro che lui ha chiesto con noi, ecc.
Ora comunque state iniziando a pisciare un pò troppo fuori dal vaso, quindi, è un consiglio, non una minaccia, vedete di piantarla.

gighe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gighe ha detto...

x curiosare: ma vedi di smetterla.e' un "consiglio"!!!
...e poi,almeno fammi sapere chi sei,visto che mi hai tirato in ballo...

grillo parlante ha detto...

Gighe è più facile vedere un' altra volta l' Imperia in C che vedere uno solo di questi pierrottini che si firma......
Sai benissimo che sono persone che non hanno neanche il coraggio di dirsi le cose in faccia tra di loro ma sono solo capaci a sparlarsi alle spalle.
Almeno il loro PRESIDENTE ha avuto la dignità ( a torto o a ragione ) di metterci la faccia...

El Lobo ha detto...

X curiosare:

firmarsi no, eh? Più che di mucche dovreste occuparvi di conigli... Perché non glielo chiedi direttamente a Gighe quanto gliene frega del p.r.o.?

gighe ha detto...

x curiosare:

SCIACALLO!!!!