domenica 1 febbraio 2009

Val Steria-Imperia: 0-1

Questo pomeriggio, con fischio d'inizio alle ore 15,00, l'Imperia calcio ha affrontato al "Comunale" di Cervo, il Val Steria.
Dopo aver coronato una lunga rincorsa, i nerazzurri sono giunti finalmente in vetta al Campionato e quest'oggi dovevano assolutamente vincere, in modo da poter affrontare, domenica prossima, lo scontro diretto con il Sanremo Boys in posizione di grande vantaggio.
Bisognava dimenticare il risultato della partita d'andata, terminata con un pirotecnico 7-0, perchè si prevedeva che quest'oggi non sarebbe stata una passeggiata: i nero verdi non sono più così arrendevoli come ad inizio stagione ed il terreno di gioco (è un parolone definirlo così) era un avversario in più da combattere.
I nerazzurri hanno già avuto delle difficoltà in questo campo quando, a fine estate, avevano cominciato la loro avventura proprio a Cervo, vincendo con uno striminzito 1-0 nella gara valevole per la Coppa Liguria: ma anche l'Imperia calcio non è più quella di inizio stagione, ora è una squadra vera, completa in ogni reparto e consapevole del proprio valore.
Sauro Marinelli deve fare i conti con le sicura defezione di Ansaldi per squalifica, Sinagra e Sarzano per infortunio.
Questi gli undici scesi in campo: Amoretti in porta; linea difensiva formata da Brancatisano, De Lorenzis, Di Salvo e Di Pietro; a centrocampo Bocchi e Casella al centro e Marcucci e Calvi sugli esterni; in attacco Faustini e Pennone.
L'Imperia calcio si è imposta per 1-0, grazie ad un colpo di testa del solito Pennone, al 42° del tempo, su assist di Casella.
Prima del gol, il bomber nerazzurro, all'11esima realizzazione stagionale aveva colpito una traversa ed è stato una minaccia continua per la difesa nero verde.
Il primo tempo è stato stradominato dai nerazzurri che, solo per imprecisione e sfortuna, non hanno rimpinguato il punteggio: un vero e proprio assedio, con palle salvate sulla riga e batti e ribatti in area.
Nella ripresa, i padroni di casa si sono resi pericolosi una sola volta, con un tiro di Mazzini, controllato da Amoretti, per il resto inoperoso.
I nerazzurri hanno comunque tenuto in mano le redini del gioco, senza riuscire a rifilare il colpo del K.O. agli avversari.
Da segnalare due cambi: D'Anca al posto di Marcucci e Rebuttato per Casella.
Con questa vittoria i nerazzurri mantengono la vetta della classifica, con un punto di vantaggio (ed una gara in meno) sui matuziani del Sanremo Boys che, come detto, saranno i prossimi avversari, domenica prossima, per una partita che potrebbe rappresentare la svolta della stagione.

VAL STERIA: Doglio, Balzola, Di Giglio, Franco, Barberis, De Marco, OlivieriM., Mbroci, Giaconia, Ricupero, Mazzini (79’ Bonjean). All.: Olivieri D.
IMPERIA: Amoretti, Brancatisano, De Lorenzis, Di Salvo, Bocchi, Di Pietro, Calvi, Casella (78’
Rebuttato); Faustini, Pennone, Marcucci (66’ D’Anca). All.: Marinelli.
ARBITRO: Bisiani di Imperia.

12 commenti:

Sanlorenzo ha detto...

Della nostra storia non si cancella nulla,ne il bello ne il tanto brutto! CON ORGOGLIO COMUNQUE! L'inno in dialetto subito!!!!

Anonimo ha detto...

e tu chi sei che pretendi questo abbassa la cresta

gighe ha detto...

e tu "anonimo" chi cavolo sei?sei tu che devi tenere la cresta bassa!!ti e' chiaro?

S.P. ha detto...

Sì, senza nulla togliere al Val Steria, ma oggi si è giocata:
"Campo di Cervo" - Imperia
Campo piccolo, scandaloso, impossibile correre. Vale molto più questa vittoria per 1 a 0 che molte altre. Non penso che tante altre squadre riusciranno facilmente a fare risultato a Cervo.

S.P. ha detto...

Sì, senza nulla togliere al Val Steria, ma oggi si è giocata:
"Campo di Cervo" - Imperia
Campo piccolo, scandaloso, impossibile correre. Vale molto più questa vittoria per 1 a 0 che molte altre. Non penso che tante altre squadre riusciranno facilmente a fare risultato a Cervo.

Anonimo ha detto...

Cioè l'imperia ieri ha vinto solo uno a zero perchè il campo di Cervo è piccolo e stretto? Non perchè in campo c'era anche il Val Steri squadra ordinata e che ha chiuso ogni varco a due grandi attaccanti come Pennone e Faustini? L'Imperia ha sicuramente meritato ma dire che c'è stato Imperia- Campo di Cervo mi sembra eccessivo.

Anonimo ha detto...

SE LA PARTITA SI GIOCAVA SU UN "CAMPO"...DI CERTO IL RISULTATO NON ERA QUELLO!SENZA NULLA TOGLIERE AI RAGAZZI E AL MISTER DEL VAL STERIA!

simone ha detto...

Quindi l'Imperia che è una grande sqaudra per vincere contro il Val Steria deve giocare su un "campo" perchè se no fa fatica??? Se volete vincere il campionato e spero che ce la facciate dovete essere più umili e rispettare le squadre più piccole come la nostra.

Anonimo ha detto...

CARO SIMONE,

il rispetto c'e' stato ma soprattutto la vittoria,su un campo infame!Tu parli che uno non deve avere paura del campo ma ti ricordi cos'e' successo a perugia qualche anno fa?e li si aprla di serie A!

MENTALITà ULTRAS ha detto...

caro Simone
il campo conta tanto perchè deve avere certe misure così è da regolamento.....ALTRIMENTI POTREMMO GIOCARE NEL CORRIDOIO DI CASA TUA..... forse è PIU' grande DEL CAMPO DI CERVO?

S.P. ha detto...

Minchia, mi sembra abbiate voi i complessi di inferiorità, non noi di superiorità. Ogni volta che parliamo del campo, premettendo sempre il "senza nulla togliere alla squadra avversaria", tirate sù il finimondo.
Io ho anche specificatamente detto che "Non penso che tante altre squadre riusciranno facilmente a fare risultato a Cervo.".
A casa nostra, su un Campo e un Prato, come era finita la partita? Non calcolando i calci dei vostri giocatori ai nostri, e calcolando che non c'era ancora Pennone.
Mi pare che ieri sia i giocatori in campo, che noi sugli spalti vi abbiamo rispettato, quindi non venire a rompere il cazzo qua e farci lezioni di vita

SEZ.C. ha detto...

SIMONE PERCHE LA PROSSIMA PARTITA NON LA GIOCATE SULL'ASFALTO..O IN SPIAGGIA...MAGARI QUALCHE RISULTATO COSI' ARRIVA!
NON SPARARE PIU' CAZZATE E NON PARLARE DI RISPETTO CHE NON SAI NEANCHE COSA VUOL DIRE!