lunedì 31 dicembre 2007

Mumble mumble


Copio/incollo un commento di giambo, che condensa i grossi dubbi di tutti sulla notizia di poche ore fa.
"Voglio fare solo alcune riflessioni: siamo arrivati sull'orlo del precipizio e, dopo che chi si è avvicinato al master è scappato a gambe levate, un personaggio di spicco della borghesia milanese (un tempo nel consiglio dell'Inter) sbarca a Imperia, incurante dei debiti e rileva la societa', chissa' per quale business... Inoltre,nonostante la situazione ambientale ostile (per non dire altro...), la nuova proprieta' decide di lasciare la gestione tecnica al master... Come dire: tranquillo Gianfri, noi ci mettiamo i denari e tu continui a fare i tuoi comodi. Mi sembra tutto molto fumoso e, visti i tempi ristretti (il 6 gennaio se non si presenta viene radiato), molto difficile. Poi il master dice di aver salvato la societa'...ma da cosa? dalla merda e nei casini nel quale l'ha portata lui! In ultimo mi domando come la Lega di serie D (a proposito il pres. Punghellini pare sia coinvolto in moggiopoli...) possa permettere a un presidente che non presenta la squadra, che non paga e con vertenze di pagamento pendenti e con punti di penalizzazione gia' comminati e relative multe a cedere la societa' e poi farlo rimanere ugualmente al timone.
Mi viene da pensare che in fondo, come dice Beppe Grillo,in un paese col parlamento pieno di condannati,pregiudicati e inquisiti (anche per associazione mafiosa) TUTTO E' POSSIBILE!!!"
Condivido in pieno quello che dice giambo ed aggiungo che fintanto che, in Piazza d'armi, ci sarà il master, con qualsiasi ruolo (dal magazziniere al presidente), o una qualsiasi persona a lui riconducibile, per il sottoscritto le cose non saranno affatto cambiate: sarà solo fumo negli occhi, ad uso e consumo di chi ci vuole credere. Io non rientro tra queste persone ed anche oggi ribadisco: "MONTALI VATTENE!"

4 commenti:

gianbo ha detto...

Aggiungo carne al fuoco:
all'inizio della stagione scorsa (06/07)nell'organigramma della societa' figurava alla voce "responsabile marketing" una figura milanese con trascorsi nell'Inter di Pellegrini...vuoi vedere che...
Cianta,mettiti al lavoro!
Altra considerazione:se qualche giornalista avesse fatto la meta' delle ricerche che noi tifosi abbiamo fatto,adesso avrebbe pronto un bel articolo da mandare in stampa...meglio leggere e copiare il blog,perche' sprecare tempo?!?

im1923 ha detto...

Quello era Paolo Giuliani, vice di Ernesto Pellegrini all'Inter. Questo tal Carlo Cottarelli no era un collaboratore di Pellegrini come dicono i giornalai, ma di Fraizzoli... il filo rosso che "ci" lega a Milano credo sia da ricercare altrove... stiamo lavorando per questo...

gianbo ha detto...

ripongo molta fiducia nelle tue qualita' di ricercatore;ma stai attento a non trovare qualcosa di scottante...tieni famigghia

im1923 ha detto...

giambo, come sei sospettoso e poco fiducioso... sicuramente, invece, io penso quest'uomo sarà un benefattore, un uomo integerrimo, che viene ad Imperia solo per spirito caritatevole e per correre in soccorso di un brav'uomo che ha ha si sbagliato (e chi non ha mai sbagliato?), ma che é pronto a porvi rimedio per il bene supremo dell'U.S. Imperia 1923... come vedi, anch'io ci tengo alla famigghia...