sabato 29 dicembre 2007

Non é tutto Battiloro quello che luccica


Sul Secolo XIX di giovedì si parlava ancora di quest'ennesima imbrazzante ipotesi dell'affitto "chiavi in mano" della società nerazzurra, dell'arrivo di una specie di Armata Brancaleone, nel senso di una banda di disperati o mercenari, che potrebbero giocare le prossime partite al prezzo di 2.000 euro ad incontro. A capo di quest'Armata, sicuramente non Invincibile, tal Gaetano Battiloro.
Ma chi è Gaetano Battiloro? Ho cercato qua e là su internet ed ho scoperto cose tanto interessanti, quanto inquietanti.
Gaetano Battiloro è nativo di Torre del Greco, ma é nella società del Savoia, della città limitrofa, Torre Annunziata, che ha mosso i primi passi nel mondo del calcio, negli anni '80, come dirigente. Al tempo, insieme a tal Peppe Sasso, pescava diversi giovani giocatori in Sicilia e li piazzava al miglior offerente. Nella stagione 1985/1986 assume anche la carica pro tempore di Presidente della Turris, a seguito di una terribile crisi societaria che aveva portato alle dimissioni del massimo dirigente campano Savastano... ma dopo qualche settimana preferisce, per così dire, defilarsi... lo cacciano, in pratica.
Il suo nome é spesso stato affiancato, in questi anni, a "trionfi" memorabili: in pratica, ogni qualvolta c'è stata una società nella merda, lui é presente...
Nel 1995/1996 torna alla Turris in C1, compravende decina di giocatori e, dopo due anni e la retrocessione in C2, è obbligato a portare via le tende per fuggire alla contestazione dei tifosi inviperiti.
E' a Mestre, nel 2003, quando la società arancione, retrocessa in serie D, non riesce a prendere parte al campionato a causa di problemi finanziari.
Nel 2005/2006, compone insieme a tali Michele Ciccone e Paolo Anastasio, una "triade" (e già questo é tutto un programma), che sbarca a Termoli, in Molise, campionato di Eccellenza, occupandosi della gestione e dell’organizzazione tecnica della squadra: i tre procuratori portano in riva all’Adriatico una lunga lista di giocatori di categoria superiore, pronti a puntare sul successo, ma, dopo un inizio promettente, escono repentinamente di scena. Una crisi economica, puntualmente, fa saltare il banco, i “finanziatori”, che avevano promesso di gestire economicamente la squadra, si confermano degli ennesimi avventurieri venuti a vendere fumo e vengono messi alla porta dal Presidente Antonio Di Bona.
Nel febbraio 2006 Battiloro viene rinviato a giudizio dal Tribunale di Mestre per il fallimento fraudolento del Mestre, e dietro di lui ci sono ancora Anastasio e Ciccone.
Fine 2006 inizio 2007, il nome di Gaetano Battiloro é affiancato a quello di Luigi Migliorini (che quest'estate era interessato ad acquistare la Carrarese), nella scalata alla Viterbese (C1, girone B), società in grave crisi finanziaria: il Presidente Lamberto Maggini, annuncia che il 16 febbraio 2007, presso uno studio notarile, la cordata provvederà a dar seguito ad un patto parasociale stipulato un mese prima, il quale prevede che la suddetta cordata diventi proprietaria del club corrispondendo entro il 18 febbraio 365 mila euro a Maggini e 300 mila nei conti della Viterbese sottoforma di ricapitalizzazione societaria. Con l’arrivo dei nuovi soci, sulla panchina gialloblù é previsto l'arrivo di una vecchia conoscenza, Salvatore Di Somma. Ma poi non se ne fa nulla.
Altro giro, altro regalo ennesimo ritorno alla Turris ed ora Battiloro è d.s. della Viribus Unitibus, squadra di serie D campana di Somma Campana.
Questo quello che ho trovato qua e là in rete che non sarà oro (anzi Battiloro) colato, ma qualche fondamento di verità ce l'ha.
Pare, poi, che si siano "tracce" di Gaetano Battiloro, anche nel Como e nel Barletta, società, guarda caso, alle prese, negli ultimi anni, con gravi crisi societarie.
Se qualcuno ha delle cose da aggiungere, degli errori da segnalare o delle chicche da ggiungere, fatelo. Se avete lo stomaco di farlo...

15 commenti:

Anonimo ha detto...

insomma il giusto socio di montali....

Anonimo ha detto...

noi non siamo napoletani!

Noi non siamo napoletani ha detto...

Ma perchè? perchè?...ma cavolo ma perchè?...caro Im1923 ma sarà colpa nostra o e che siamo davvero fortunati? Ma possibile che quando uno non sà che fare viene a rompere i coglioni a Imperia.
Ora Caro Battiloro, con tanto tanto ma tanto rispetto dico..a buono 'ntennitòre poche parole, acàla 1'uòcchie'nterra e abbàda a 'e fuòsse!

Anonimo ha detto...

Un tempo le curve cantavano un coro che ci sta bene in questa situazione: " LAVALI...LAVALI...LAVALI COL FUOCO...o VESUVIO LAVALI COL FUOCO!!!!"

Lol Torino ha detto...

Io sapevo che era morto un papa, se ne fa un altro...non morto un Montali se ne fa un altro !!!!

E che caxxo...sempre a noi !!

gianbo ha detto...

Cianta,perche' non inviare le firme raccolte anche in lega?
Facciamo vedere che la gente di Imperia non ne puo' piu' di questa gente che "usa" l'Imperia Calcio per i loro giri loschi.
Noi vogliamo una persona,o un gruppo di persone,disposte a tirare fuori i soldi,pochi o tanti che siano,solo per il bene della squadra della citta' di Imperia,senza pensare a trarre profitto personale da questa situazione.
Su l'eventualita' di un arrivo di questo tal Battiloro solo due parole : NO COMMENT...
P.S. per Sanlorenzo:alla prossima birra insieme ti faccio vedere che non sono poi cosi' tanto rinsecchito...

giò ha detto...

RAGAZZI LASCIAMOLO FARE. CHE FACCIA DELL'IMPERIA CALCIO LO SCEMPIO CHE VUOLE TANTO ORMAI E' CHIARO CHE NON MOLLERA' MAI L'OSSO PERCHE' NON TROVERA' MAI NESSUNO DISPOSTO A DARGLI QUELLO CHE VUOLE PER UNA BARACCA CHE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI. E ALLORA CHE FACCIA PURE. FACCIA VENIRE I NAPOLETANI, I TOSCANI, I GIOCATORI A GETTONE. CARO MASTER. CHISSENEFREGA. L'IMPORTANTE E' CHE SE E QUANDO GIOCHERANNO AL CICCIONE LA DOMENICA CI SIANO SOLO IO, MAMMETA E TU. VEDREMO COME SI DIVERTIRANNO QUANDO I GIORNALI PUBBLICHERANNO LE FOTO DEL CICCIONE DESERTO CON SOLO LORO IN TRIBUNA E COSI' VEDREMO PER QUANTO TEMPO AVRANNO VOGLIA DI ANDARE AVANTI. LA RADIAZIONE? CHISSENEFREGA. HA CAPITO O NO CHE NON CE NE F**** PIU' NIENTE DI QUELLO CHE FA? SE A GENNAIO NASCERA' UNA NUOVA SOCIETA' E SARA' IN SECONDA CATEGORIA, IN PROMOZIONE O IN ECCELLENZA, QUELLA SARA' LA NUOVA IMPERIA. DELLA SUA NE FACCIA PURE QUELLO CHE CREDE TANTO ORMAI QUELLA E' SOLO SUA E DA QUANDO C'E' LEI NON E' MAI APPARTENUTA ALLA CITTA'. NOI ABBIAMO SEMPRE INCORAGGIATO SOLO E SOLTANTO I RAGAZZI CHE SONO PASSATI SOTTO LE SUE GRINFIE E PER NOI LA DIMOSTRAZIONE PIU' BELLA SU DA CHE PARTE STAVA LA RAGIONE SONO I RIPETUTI ATTESTATI DI STIMA CHE A NOI TIFOSI SONO GIUNTI DA PARTE DI COLORO CHE SONO FORZATAMENTE DOVUTI ANDARE VIA. SONO CERTO CHE SE QUALCUNO SAPRA' FONDARE UNA NUOVA SOCIETA' CHE ABBIA VERAMENTE I VALORI E GLI OBIETTIVI CHE SI SENTONO DIRE IN GIRO CI SARA' LA FILA DI GIOCATORI CHE VORRANNO VENIRE AD INDOSSARE I NOSTRI COLORI E QUELLA SARA' LA NOSTRA RIVINCITA PIU' BELLA.

BUON ANNO S.U.I.
BUON ANNO AGLI EX NEROAZZURRI.
A MAI PIU' RIVEDERCI MASTER.

Anonimo ha detto...

un montali meridionale, ma xche' la federazione non RADIA certi personaggi?

Anonimo ha detto...

Riguardo Gaetano Battiloro avete dimenticato di dire alcune cose: Premesso che non è il DS della Viribus Unitis ma su internet risulta qualcosa del genere in quanto anni fa doveva fare una polpetta anche li, ma poi il presidente lo cacciò poichè non arrivò un soldo.
Il Battiloro ha il pallino degli assegni fasulli, ha sempre fatto questo nelle società extra-calcistiche e d anche nel pallone.
Oramai da tanti anni non fa nulla solo truffette, fate una visura sui protesti.... apriti cielo e questo è il gruppo che dovrebbe salvarci...

Anonimo ha detto...

Sono un profondo conoscitore del calcio da oltre 30 anni ed amante delle statistiche dei vari campionati e le notizie che appaiono su Gaetano Battiloro sono tutte false e destituite di ogni fondamento. La vera storia di Gaetano Battiloro fatta di tante vittorie di campionato ad Ercolano, Torre Annunziata, Catania ed altre non viene menzionata si vede che chi lo disprezza è solo un povero represso o un deluso della vita.

Anonimo ha detto...

Alla data del 25 08 2008 il sig gaetano battiloro è ritornato ad Ercolano e si accinge ad improntare un programma per la prossima stagione di promozione Campana i commenti che leggo mi spaventano spero non siano veritieri

Anonimo ha detto...

azzz ecco dove è finito mi deve ancora 10milioni delle vecchie lire.Prima si divertiva a firmare cambiali....poi sparisce nel nulla

Anonimo ha detto...

Allora ecco dinuovo a Ercolano si è verificato l'ennesimo crack di Battiloro, come se non bastasse si era riportato Paolo Anastasio (si è venduto anche una partita)a completare i sliti rituali e film di ogni anno, assegni dati ai giocatori per pagare le spettanze sono stati regolarmente protestati così come i vari alberghi, ristoranti e chi più ne ha più ne metta. Come se non bastasse a gennaio 2009 si è dileguato senza pagare gli stipendi promessi ed arretrati, lasciando così 30 persone in mezzo alla strada- Grazie a Dio lo spirito d'iniziativa di alcuni tifosi di Ercolano ha preso la situazione in mano sperando di chiudere nel modo migliore questo campionato.

Allora quello del commento fatto prima del mio che conosce da 30 il calcio e le statistiche su Gaetano Battiloro cosa ha da dire in merito? TRUFFE+TRUFFE+TRUFFE+TRUFFE = GAETANO BATTILORO

Anonimo ha detto...

Eccolo puntualmente anche quest'anno Gaetano Battiloro non si smentisce, è retrocesso con l'Ercolanese e deve ancora pagare i giocatori, alberghi e pullman, per non dire poi degli assegni falsi per cui è stata denunciata la società.

Ma insomma Battiloro la vuoi smettere di millantare capacità ed altri talenti? L'unico talento che hai è quello di distastrare e bruciare tutto ciò che tocchi. VATTENE ...... VATTENE..... E PAGACI GLI ARRETRATI INVECE DI CORROMPERE I RAGAZZI PER PRESTAZIONI SESSUALI....

Anonimo ha detto...

Ancora questo Gaetano Battiloro, ma parliamo di gente seria non di buffoncelli millantatori e truffatori.
Lo dobbiamo dimenticare