giovedì 23 ottobre 2008

La resa dei conti


Dopo questa, questa , questa, questa, questa e tante altre ancora, ecco un'altra perla di una collana che pare non finire mai... e dire che c'è chi ha affermato di "“stimarlo da sempre e di riconoscerli grandi capacità calcistiche, nella scelta degli uomini e nelle motivazioni” e c'è chi lo ha premiato ed applaudito nella Sala del Comune di Imperia...

COMUNICATO UFFICIALE N. 26/CDN (2008/2009)
DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE A CARICO DI: ALESSANDRO
MONTALI (Presidente della Soc. US Imperia 1923 Srl nel corso della stagione
2006/2007 e fino al 23.11.2007), GIANFRANCO MONTALI (cassiere con delega di
rappresentanza della Soc. US Imperia 1923 Srl nel corso della stagione 2006/2007 e
fino al 2.1.2008) E DELLA SOCIETA’ US IMPERIA 1923 Srl (nota n. 6165/1082pf07-
08/AM/en del 30.6.2008)
Visti gli atti;
Letto il deferimento disposto dalla Procura Federale in data 30 giugno 2008 nei confronti
del sig. Alessandro Montali, Presidente della Srl US Imperia 1923 nel corso della stagione
sportiva 2006/2007 e fino al 23 novembre 2007
del sig. Gianfranco Montali, cassiere con delega di rappresentanza della srl US Imperia
1923 nel corso della stagione sportiva 2006/2007 e fino al 2 gennaio 2008 del sig. Bruno
Paparella, attuale Presidente della Srl US Imperia 1923 per rispondere delle violazioni di
cui agli artt. 1, comma 1 e 8, comma 15 CGS, in relazione all’art. 94 ter, commi 11 e 12
NOIF per il mancato pagamento delle somme di denaro dovute ai calciatori Davide
Tranchida, Arturo Notari,Raffaele Merzek, Matteo Blasetta, Brando Garzelli, Andrea
Benassi, Roberto Iannolo, Dario Milianti della Srl US Imperia 1923, a titolo di
responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 4, comma 1 CGS per le violazioni ascritte
all’operato del proprio Presidente e legale rappresentante;
Esaminata la memoria difensiva datata 9 ottobre 2008 depositata in giudizio dai deferiti
Alessandro Montali e Gianfranco Montali.
Preso atto delle ragioni impeditive alla partecipazione all’odierna udienza rappresentate
dai sigg. Alessandro e Gianfranco Montali.
Ascoltato il rappresentante della Procura Federale dr. Benedetti il quale ha concluso per
l’affermazione di responsabilità dei deferiti chiedendo l’irrogazione delle seguenti sanzioni:
- inibizione per mesi sei per il sig. Alessandro Montali;
- inibizione per anni uno per il sig. Gianfranco Montali;
- inibizione per mesi tre per il sig. Bruno Paparella;
- ammenda di euro 5000,00 per la Srl US Imperia 1923.
Dato atto in via preliminare che non è stato possibile comunicare la fissazione dell’odierna
udienza al sig. Bruno Paparella risultando al servizio postale sconosciuto al domicilio noto
alla FIGC sicchè questa Commissione ritiene di stralciare la posizione del Paparella
rinviando il giudizio a carico dello stesso a nuovo ruolo.
Rilevato, altresì, preliminarmente che la Srl US Imperia 1923 non risulta più affiliata e
dunque va dichiarata la cessata materia del contendere nei confronti della società deferita
Rilevato nel merito che i fatti contestati risultano confermati in atti visto che, a seguito della
pronuncia resa dalla CAE presso la Lega Nazionale Dilettanti (C.U. 25 gennaio 2008, n.
90) di condanna della Srl US Imperia 1923 al pagamento di somme dovute in forza degli
accordi economici raggiunti per la stagione sportiva 2006/2007 ai giocatori Tranchida,
Notari, Merzek, Blasetta, Garzelli, Benassi, Iannolo e Milianti, la Società è sicuramente
rimasta inadempiente.
Respinta al riguardo l’eccezione formulata dai deferiti Alessandro e Gianfranco Montali
che assumono l’esistenza di una liberatoria rilasciata dal giocatore Matteo Blasetta,
liberatoria non depositata in atti e dunque non verificabile.
Rigettata altresì l’ulteriore eccezione formulata dagli stessi deferiti che assumono di non
essere più tesserati e di aver trasferito a terzi “ gravami e responsabilità gestionali della
Società” giacchè l’illecito disciplinare è stato posto in essere quando i soggetti deferiti
erano tesserati e detto illecito non può essere cancellato attraverso il trasferimento dei
poteri a nuovi soggetti tesserati.
Considerato che gli ulteriori illeciti comportamenti denunciati dal calciatore Raffaele
Merzek non possono essere presi in considerazione in quanto non provati.
Ritenuto che le decisioni rese dalla CAE presso la LND non risultano impugnate ed allo
stato persiste la morosità della Società deferita.
Accertati i comportamenti omissivi ed inadempienti tenuti dai sigg. Alessandro e
Gianfranco Montali.
P.Q.M.
In accoglimento del deferimento, stralciata la posizione del sig. Bruno Paparella, dichiara il
non luogo a procedere nei confronti della Srl US Imperia 1923 non più affiliata presso la
FIGC, ed irroga le seguenti sanzioni:
- inibizione per anni uno al sig. Alessandro Montali
- inibizione per anni uno al sig. Gianfranco Montali.


Appuntamento alla prossima perla... perchè, ne siamo certi, ce ne saranno delle altre... e noi non vogliamo dimenticare.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

questi personaggi la rovina dell imperia ....un grosso grazie a chi a permesso tutto questo...

sanlorenzo ha detto...

Mastercassiere!!! Quanti cazzi di ruoli aveva? Praticamente un supereroe!!! E sto paparella da dove è uscito? Grazie Comune, sempre vigile!

VecchiaNord77 ha detto...

un ringraziamento particolare al comune che ha avuto il coraggio di allearsi e premiare questi personaggi...ma anche un grazie a quel presidente che è andato in tv a dire "“stimarlo da sempre e di riconoscerli grandi capacità calcistiche....VERGOGNA!!!!!!

IMPERIA SIAMO NOI!!!!!!!!!

master ha detto...

La federazione come al solito risponde in modo indecifrabile...alla fine poi se ne lava le mani in quanto la societa' non risulta piu' affiliata...I sigg.Montali,tra un anno,paradossalmente,si potrebbero ripresentare nel calcio,scontata la squalifica, come se nulla fosse...Ma non era meglio radiarli?

El Lobo ha detto...

Bisognerebbe radiare la federazione, caro Master. Purtroppo il calcio, e mi duole dirlo, è malato e si avvia ad una diagnosi sempre più infausta. Ma secondo te in federazione non conoscono questi personaggi? Come mai le leggi valgono per alcuni e non per altri? Il matuziano dormiente saprebbe rispondere? No, esattamente come quando fai una domanda agli sbirri... Non mi viene neanche più da gridare "vergogna", quasi che questo fosse un fatto normale: queste persone hanno fatto del male ad altre persone ed al gioco più bello del mondo ma fra un anno potranno tornare a prendere per il culo chissà chi e chissà dove. Io, il Kama, Teschio, lo Skin, Ardito e chissà quanti altri sparsi per lo stivale non abbiamo fatto niente ma dovremo stare a casa tre anni. Mi tengo la stima degli Ultras, di qualsiasi colore abbiano la sciarpa, e lascio quella degli industriali al personaggio di cui sopra...

football old style ha detto...

+ che preoccuparci del solo anno di squalifica a livello federale speriamo che ne sconti qualcheduno di più per il resto così farà il manager al subbuteo.

luca ha detto...

Si Si speriamo gli venga un infarto!Brutti CANI!!!