lunedì 19 maggio 2008

A testa alta


L'U.S. Imperia 1923 è morta, viva l'U.S. Imperia 1923!
Siamo stati radiati: Gianfranco Montali (è la prima ed ultima volta che pronuncio, forse, il suo nome su questo blog) ha finito di infangare i nostri colori, la città di Imperia che dovrebbe contare e decidere non ha mosso un dito.
Se è questo il prezzo che dovevamo pagare, io lo pago volentieri.
Domani non avrò più una squadra da tifare, per la quale soffrire e gioire: non me ne frega nulla!
Perchè oggi, più che mai, sono un tifoso dell'U.S. Imperia 1923: perchè oggi ho avuto il coraggio di staccare la spina, perchè oggi quei ragazzi che avrebbero potuto indossare i nostri colori e continuare questo scempio hanno avuto il coraggio di non farlo, perchè oggi ero circondato dagli amici di una vita che anche in questa occasione hanno voluto essere presenti.
E basta! Non mi viene da aggiungere altro, ora.
Una sola cosa mi viene da aggiungere: ora più che mai dimostriamo tutti cosa sia essere tifosi nerazzurri. Non sono le vittorie (quali?) che in questi anni ci hanno uniti, non sono le gioie (quali?)che hanno fatto da collante alle nostre domeniche, non sarà una trasferta a Dolcedo piuttosto che a Tortona che dovrà fare la differenza. Noi dovremmo comunque esserci: per non dargliela vinta a tutti i colpevoli di questo crimine.
Perchè l'Imperia siamo noi, solo noi!
Non dimentichiamocelo!

22 commenti:

Brigata ha detto...

Amen.E finita nei migliore dei modi.Complimenti a tutti i VERI TIFOSI Dell'Imperia e di Imperia

ardito ha detto...

IMPERIA SIAMO NOI!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Nonostante la rivalità..solidarietà anch da Sanremo! Avevte fatto bene a non farli giocare!
Avanti Ultras

Lol Torino ha detto...

E' finita...non mi sembra quasi vero...

via vecchia piemonte ha detto...

FORZA IMPERIA !!
L'AGONIA E' FINITA ..ANCHE SE L'AMAREZZA RESTERA' ANCORA A LUNGO

MA NON MOLLEREMO MAI !!

UN RINGRAZIAMENTO AGLI AMICI TORTONESI E AI NIZZARDI OGGI...GRAZIE !!!

luca ha detto...

Un grazie ai ragazzi della Juniores,e a tutti i veri Tifosi.Ex giocatori,EX dirigenti,
ke la vita vi riservi altri FALLIMENTI!!
PAGLIACCI!!!!!

via vecchia piemonte ha detto...

COMINCIA LA CACCIA AL COLPEVOLE ..IL TIFOSO !!
IL RESPONSABILE ( il master ) NON VIENE NEANCHE CITATO !!

copia/incolla da www.riviera24.it

Il caso
L'Imperia Calcio salta la quarta partita: rischio radiazione. Calciatori minacciati da Ultrà?
Imperia - A causa dei persistenti problemi societari e del mancato percepimento dello stipendio, si sono presentati solo 5-6 giocatori e la partita è saltata. Secondo alcuni non si sarebbero presentati per via delle minacce degli Ultrà.

Per l'Imperia Calcio è stata una domenica difficile come testimoniano le foto

L'Imperia Calcio, militante nel Campionato nazionale dilettanti di serie D e' a rischio di radiazione. Oggi, infatti, la prima squadra avrebbe dovuto disputare l'incontro, in casa, con la Novese, ma essendosi presentati soltanto 5-6 giocatori, quasi tutti juniores, la partita e' saltata. Si tratta della quarta partita (non consecutiva) di Campionato che l'Imperia diserta, in segno di protesta contro il mancato percepimento dello stipendio e la difficile, quanto confusa situazione societaria, per la quale c'e' in corso un'inchiesta della magistratura. In giornata era anche girata la voce che i giocatori non si fossero presentati in campo perche' minacciati dagli ultra' che avrebbero promesso di creare scompiglio in citta', se la squadra avesse disputato la partita. Secondo alcuni, tuttavia, si tratterebbe di una semplice manovra per evitare la radiazione che scatterebbe, dopo la quarta partita saltata, senza un'adeguata giustificazione.

di Fabrizio Tenerelli

18/05/2008

Anonimo ha detto...

...l'imperia siamo noi!
il nostro cuore.
forza ragazzi. ripartiamo, in qualche modo bisogna ripartire!

Anonimo ha detto...

Oltre ogni rivalità,solidarietà da un tifoso del Sestri Levante.

IVAN S. ha detto...

Non so cosa succederà ora all'Imperia per non essere scesa in campo oggi ma una cosa è sicura in tutti questi anni e nell'ultimo soprattutto un brutto personaggio ha fatto quello che ha voluto con manovre sporche raggiri senza senso e promesse mai mantenute, se la radiazione è il prezzo che dovrete pagare per non rivedere piu' il master in tribuna a fare il finto presidente beh ragazzi fossi in voi oggi, con tutto il rammarico possibile ed immaginabile, sarei contento per come sia andata a finire...
L'imperia, quella vera, quella che rappresentate voi tifosi, quella non verrà radiata, quella non sparirà, non verrà dimenticata e calpestata, quella no, ed è da voi che si deve ripartire sperando che arrivi finalmente una persona che senza raccontare favole abbia voglia di costruire qualcosa di veramente importante serio ed onesto senza prendere in giro nessuno, Voi, il vostro amore per questi colori ed i giocatori che decideranno di prendere parte a questo progetto...
Ve lo auguro con tutto il cuore, un saluto affettuoso a tutti, a presto, Ivan.

imperiese ha detto...

grazie a voi ultras ke ci avete seguito sempre...spero ke rinasca una nuova IMPERIA fatta da gente seria...purtroppo..oltre al quell'infame di montali anke il comune ci ha abbandonato..

Anonimo ha detto...

Fabrizio Tenerelli,sei fallito con US.Imperia1923!PAGLIACCIO!

sanremonews ha detto...

Calcio: Imperia radiata, Sanremese quasi in Eccellenza


Nel drammatico panorama calcistico del ponente ligure s è consumata questo pomeriggio l'ennesima vergogna questa volta ad imperia. In occasione della partita di andata dei play out di serie D contro la Novese, l'Imperia non si è presentata (comunque avrebbe giocato con la squadra juniores) e oltre a paredere la partita a tavolino, è stata radiata dal calcio nazionale. Questo perchè nel corso della stagione, ancora sotto la gestione Montali, per altre tre volte non si era presentata in campo.

Sembra che la decisione sia stata presa dalla formazione juniores che non se l'è sentita di andare in campo. Qualche timida contestazone da parte dei tifosi neroazzurri sia dentro che fuori lo stagio 'Ciccione' che vedono così finire una lunga ma inesorable agonia. Già dall'inizio della stagione, infatti, si era notato che, dopo la gestione Riolfo, la situazione stava degenerando. Durante la stagione un cambio dirigenziale non è servito a salvare la società di Piazza D'Armi. Troppe promesse, molti interessi e alla fine il calcio di Imperia non c'è più.

Anche la Sanremese vive il suo momento più difficile da diversi anni a questa parte oltre ai gravissimi problemi di ordine economico. I biancoazzurri sono di fatto retrocessi in Eccellenza. Questo pomeriggio infatti la Sanremese è stata sconfitta, nell'andata dei play out, in casa dal Casale. 3-1 il risultato finale per i piemontesi. Quasi impossibile pensare ad un recupero nella partita di ritorno.


A. Guglielmi


Domenica 18 Maggio 2008 ore 17:53

sanremonews ha detto...

Calcio: Imperia radiata, Sanremese quasi in Eccellenza


Nel drammatico panorama calcistico del ponente ligure s è consumata questo pomeriggio l'ennesima vergogna questa volta ad imperia. In occasione della partita di andata dei play out di serie D contro la Novese, l'Imperia non si è presentata (comunque avrebbe giocato con la squadra juniores) e oltre a paredere la partita a tavolino, è stata radiata dal calcio nazionale. Questo perchè nel corso della stagione, ancora sotto la gestione Montali, per altre tre volte non si era presentata in campo.

Sembra che la decisione sia stata presa dalla formazione juniores che non se l'è sentita di andare in campo. Qualche timida contestazone da parte dei tifosi neroazzurri sia dentro che fuori lo stagio 'Ciccione' che vedono così finire una lunga ma inesorable agonia. Già dall'inizio della stagione, infatti, si era notato che, dopo la gestione Riolfo, la situazione stava degenerando. Durante la stagione un cambio dirigenziale non è servito a salvare la società di Piazza D'Armi. Troppe promesse, molti interessi e alla fine il calcio di Imperia non c'è più.

Anche la Sanremese vive il suo momento più difficile da diversi anni a questa parte oltre ai gravissimi problemi di ordine economico. I biancoazzurri sono di fatto retrocessi in Eccellenza. Questo pomeriggio infatti la Sanremese è stata sconfitta, nell'andata dei play out, in casa dal Casale. 3-1 il risultato finale per i piemontesi. Quasi impossibile pensare ad un recupero nella partita di ritorno.


A. Guglielmi


Domenica 18 Maggio 2008 ore 17:53

SEZ. ROMA ha detto...

Si riparte ragazzi! Noi ci saremo sempre!!!
AVANTI IMPERIA! AVANTI CURVA NORD!

Il Lava ha detto...

Non ci credo... è finita!!!!!!!!!!!!!
Non mi sembra quasi vero... Si riparte, da dove non si sa ancora bene, ma... si riparte!!!!

FORZA RAGAZZI!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi, sono enormemente dispiaciuto di quello che vi è successo. Mi dispiace tantissimo che per colpa di dirigenti incapaci alla città di Imperia, ai tifosi, tocchi questo destino.
MI SPIACE TANTISSIMO...
Un tifoso della Pro Belvedere Vercelli.

Anonimo ha detto...

Solidarieta' ai rivali imperiesi....i veri ultras non mollano mai!!!!!!
gradinata est entella

Marco ha detto...

Del giornalista non ti curare: sarà lo stesso (incompetente) che si è fatto dire che tesseravano De Ascentiis per il playout che nel frattempo giocava beato in serie A con l'Atalanta e loro l'han scritto sul Secolo XIX!!! Ma il verduriere sotto casa mia gli avrebbe riso in faccia!

per marco dal secolo xix 1 maggio ha detto...

La definizione
dell’Imperia calcio come di un
“buco con il nulla intorno”
calza a pennello con le vicende
e il succedersi di voci di questi
giorni. Alla seduta di allenamento
di ieri in vista della trasferta
di Alessandria hanno partecipato,
infatti, il solito gruppo
di imperiesi e qualche volenteroso
(vedi prestazione di domenica
scorsa) ragazzotto
della juniores al quale si è aggiunto
Cavaliere. In mattinata il
presidente Mirco Buzzetti da
Milano, oltre a preannunciare il
reintegro in rosa di Vona (presente
all’allenamento), Scaturro,
Piscitelli e forse diMoretto
(che non si sono visti),
aveva confermato le voci circolanti
in città e sui siti dei tifosi
circa la possibilità dell’ingaggio
in prospettiva playout
di quattro
o cinque “campioni” di categoria
superiore da innestare
su un telaio di giovani. Ha dichiarato
Buzzetti: «Per quanto
riguarda il portiere Pagliuca abbiamo
strappato un opzione.
Stiamo trattando anche con il
procuratore Branchini per De
Ascentis,ma il prezzo del gettone
di entrambi è caro: 15 mila
euro a partita». Se teoricamente
Pagliuca, che è libero,
potrebbe anche arrivare secondo
taluni, prima, però, vorrebbe
capire con quali compagni
affronterebbe i playout
il
discorso del centrocampista
dell’Atalanta Diego De Ascentis
è privo di fondamento. Il centrocampista,
infatti, è legato
ancora per un anno alla squadra
di Gigi Del Neri, nelle cui fila domenica
scorsa è sceso in campo
fornendo una prestazionemaiuscola
in occasione della trasferta
degli orobici a Palermo.
Buzzetti ha anche confermato il
“licenziamento” di Chiaverini
permotivi disciplinari, quindi,
considerato anche l’infortunio
al dito di Policano, almeno per
gli spareggi salvezza dovrà essere
ingaggiato un portiere.

Marco ha detto...

L'articolo l'avevo letto mi era sfuggita la corretta precisazione del giornalista .. anche se il titolo avrebbe dovuto essere: Buzzetti delira: "stiamo trattando Pagliuca e De Ascentiis" . Comunque la stampa locale invece di massacrarli li ha fatti parlare, sparare, difendersi, inveire, ma sopratutto promettere-promettere-promettere.. sulla pelle dei poveri tifosi innamorati. Questa è la colpa.

Anonimo ha detto...

ma voi giornalisti se vi dicono che viene ronaldo a imperia lo scrivete e questo il punto e da 5 anni che pendete dalle labbra di personaggi ambigui e senza scrupoli e non avete MAI ascoltato chi vi diceva la verita 5 anni fa...