domenica 27 aprile 2008

Imperia-Ciriè: 0-0


E' stata un'impresa trovare undici giocatori giocatori da schierare in campo contro il Ciriè, figuriamoci riempire la panchina.
Come scritto sul Secolo XIX di sabato, giovedì pomeriggio dopo una riunione molto tesa fra i giocatori tenuta nello spogliatoio, una dozzina di elementi della rosa ha fatto le valigie, ma capitan Spiaggi, che rappresenta la fazione di giocatori di Imperia e dintorni che ha deciso di restare fedele alla causa nerazzurra fino in fondo, non dispera che qualcuno possa fare ritorno sui propri passi. Sicuramente out sono l’attaccante a gettone Alberto Francesconi, così come il difensore Mario Giusti, ingaggiato con la stessa formula (e per forza, volete che il master cacci fuori un solo centesimo?). Sia pure per motivi diversi non si dovrebbero più rivedere in nerazzurro (ma il condizionale è sempre d’obbligo quando si parla di U.S. Imperia 1923) il portiere Chiaverini, Vona, Gamba, Egnakou, Scaturro e Moretto.
Questi ultimi due hanno comunicato ai compagni di non avere nulla contro il gruppo, ma di non farcela più a proseguire in queste condizioni, mentre per gli altri ci sarebbe una sorta di veto da parte dello spogliatoio.
In dubbio ci sono Policano, Piscitelli, Cavaliere, Messeri e Ciampollari, mentre fermi nella posizione di rimanere si sono dichiarati Spiaggi, Di Placido, Marcucci, Minghinelli, Capuano, Di Salvo, Bordonaro e Lojacono. Data per certa anche la disponibilità del francese Michael Marsiglia, come si sa legato al master.
Allertati, a questo punto, Antonio Benedetto e Ranzini, che potrebbero tornare in campo dopo decine di anni... facendo forse più bella figura di tanti altri. E probabile l'utilizzo di alcuni dei ragazzi della Juniores dei record... negativi.
Il master è tornato, se mai se ne fosse mai andato, e la sua firma è quest'ennesima domenica di umiliazioni, per chi scenderà in campo e chi avrà lo stomaco di essere presente.
In panchina il sesto allenatore stagionale, anche se chiamare Enselmi allenatore è un eufemismo: un burattino che dovrà traghettare l'U.S. Imperia 1923 alla inevitabile sconfitta ed alla altrettanto inevitabile retrocessione dopo i play out, mai così scontati. In attesa della mai tanto attesa radiazione, della fine di tutto... ma anche in questo caso i sarà ancora da soffrire e penare, ne siamo certi.
E la città che di Imperia che conta, che ci comanda, tace, tace ed ancora una volta tace, con un silenzio assordante. Che vergogna, che nausea. Mai mi sono così vergognato di essere tifoso nerazzurro.
Impresa dei nerazzurri che hanno strappato un pari ad un Ciriè che ha attaccato 95 minuti, trovando di fronte 11 leoni indemoniati, pronti a lottare su ogni pallone e tra i pali l'esordiente Loiacono, bravissimo e fortunato nel ribattere ogni tiro che gli veniva sparato da ogni angolo. Davvero un piccolo miracolo calcistico, che però non deve illudere nessuno: è solo una piccola grande impresa da appuntare sul petto dei 12 ragazzi scesi in campo. 12, si, perchè quest'oggi, vergogna tra le vergogne, sulla panchina nerazzurra siedeva un solo giocatore, Macedone (insieme a lui, il tuttofare Benedetto, Brilla ed il medico Revello)... ennesima dimostrazione di come siamo ridotti.
Ma nessuno potrà dire nulla a chi è sceso in campo, contro tutto e tutti, e che a fine gara ha raccolto un applauso di almeno due minuti dei pochissimi spettatori convenuti oggi al "Ciccione".
Il Ciriè si mangia le mani per non essere riuscito a venire a capo di una partita che, se si fosse conclusa con la più logica delle vittorie, avrebbe significato salvezza matematica... i soliti misteri del calcio...
Da segnalare ancora gli striscioni appesi in Curva Nord dai Samurai Ultras Imperia: "Sempre più schifo, sempre più vergogna", "Viat tutti" ed il vecchio, purtroppo sempre valido "Montali Vattene".
La cronaca, copiata/incollata dal Secolo XIX:
La prima azione pericolosa si registra al 15', quando un rasoterra di Quintieri con il portiere fuori causa è salvato sulla linea da Di Placido.
Al 21' un rasoterra di Tosi lambisce la base del palo alla destra dell'estremo difensore nerazzurro e al 25' Salafrica con un tiro insidioso da fuori area chiama Loiacono alla grande deviazione in calcio d'angolo.
La supremazia dei torinesi è interrotta solo da qualche azione di alleggerimento dei nerazzurri e anche nel secondo tempo si gioca praticamente ad una porta sola, difesa letteralmente con i denti da Loiacono.
Solo per citare l'occasione più clamorosa, questa si registra al 28' quando Montagna colpisce il palo alla sinistra del portiere che stavolta sembrava superato.
Questi i giocatori scesi in campo oggi: Loiacono, Minghinelli, Ricotta, Caraffi, Spiaggi, Di Placido, Ameglio, Marcucci, Capuano, Marsiglia, Viano (12' st Macedone).

Cliccando qui potete vedere la consueta rassegna fotografica di gigheland.


Risultati e marcatori delle altre gare:
Biellese-Alessandria 2-0 8’ Bottone (B); 44’ Lazzaro (B).
Derthona-Saluzzo 3-1 9’ Ricca (S); 25’ Ventura (D);57’ Spinaci (D); 60’ Lorieri (D).
Lavagnese-Vado 2-0 32’ Draca (L); 52’ Albrieux (L).
PB Vercelli-Lottogiaveno 2-1 28’ Caredda (PB); 64’ Cacciatore (L);74’ Scazzola (PB).
Rivarolese-sanremese 6-1 3’ Caro` (S); 15’ Linguanti (R); 18’ Uccello (R); 32’ Pierobon (R);40’ Uccello (R); 52’ Uccello (R);88’ Uccello (R).
Rivoli-Casale 1-2 25’ Alessi (R); 48’ Stefani (C);79’ Rig. Panzanaro (C).
Savona-Sestri 0-1 81’ Rig. Mariani (Ses).
Sestrese-Novese 1-1 52’ Pelanda (S); 80’ Giglio (N).

Classifica:
Alessandria 73
Biellese 59
Lavagnese 55
Savona 54
Pro Belvedere Vercelli 53
Lottogiaveno 52
Sestrese 52
Rivoli 49
Rivarolese 46
Casale 43
Ciriè 42
Derthona 41
Novese 41
Sestri Levante 41
Imperia 31
sanremese 30
Vado 21
Saluzzo 18

10 commenti:

luca ha detto...

Ma qualcuno ci guadagna qualcosa di questa situazione?

FV ha detto...

marsiglia non è legato affatto al master ve lo posso assicurare.. c'ho parlato e fidatevi che la pensa come noi!

luca ha detto...

E chi se ne frega più di di questa gente!Perke non tornano tutti a casa dalle loro famiglie?
PAGLIACCI!!!!!!!

manuel ha detto...

Oggi Formula 1,passeggiata sulla spianata,e alle 18:30 contro campo.
Risparmio di euro,voce,e risparmio di vergognarmi x essere imperiese.
x questa gente,Che DIO VI FULMINI TUTTI,giocatori, master,bresciani!Oggi VERGOGNATEVI TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gighe ha detto...

Manuel ma fai un po che cazzo vuoi e non rompere piu'!

Anonimo ha detto...

..un'idea ...scellerata... ma perchè non andiamo a fare una rapina in banca e ce la compriamo quest'Imperia?? ... naturalmente sto scherzando ma non ci resta che riflettere amaramente sul fatto che ad imperia il calcio, nel senso di IMPERIA CALCIO, non riesce proprio a decollarre

LUCA ha detto...

ahahahahahahahahahaha!!!!!!
cHE ridere!!!!!

manuel ha detto...

oGGI BELLA DOPPIETTA fERRARI,GRANDE GIORNATA DI SERIE A,
e sulla spianata 25 gradi, patata a go go.Finalmente una Domenica di pace!Società Imperia calcio,giocatori,tifosi non fate più parte della mia vita,ora me la godo!Grazie x i prossimi insulti Tipo infedele,coglione,vai a cagare.grazie in anticipo,ma io "MOLLO"!basta!P.s.fv....marsiglia e come te!Oggi niente insulti,non meritate neanche quelli!Tornate a casa vostra!!!!!!

Lol Torino ha detto...

Manuel a differenza tua, sono venuto da Torino per vedere questi ragazzi e stare con la Nord !! La partita e la società sono state una merda, ma la gioia di stare in Nord insieme a tutti i Samurai è qualcosa che non ha prezzo...
Questo non tutti lo capiscono...

LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI !! SEZIONE TORINO NON MOLLA !!

Anonimo ha detto...

ma da quando c'è patata sulla spianata la domenica pomeriggio?