sabato 26 aprile 2008

Largo ai giovani...


Più di tante parole bastano i numeri: 24 partite disputate (anzi 22 perchè 2 non le abbiamo perse a tavolino), 23 sconfitte ed 1 pareggio.
Meno 1 in classifica.
14 gol fatti e 107 subiti.
Minor punti, minor gol fatti e maggiori subiti di tutte le 104 squdre partecipanti ai vari gironi.
Sono i freddi ed inquietanti numeri della stagione 2007/2008 della Juniores nerazzurra nel Campionato Nazionale appena conclusosi sabato scorso, con l'ennesima sconfitta (1-9 in casa contro il Casale!).
Una vergogna della dirigenza nerazzurra, l'ennesima perla di una gestione nauseabonda ed un'umiliazione non richiesta per quei poveri ragazzi che hanno indossato la casacca nerazzurra.
Domenica scorsa la prima squadra è stata bastonata dalla Sestrese e sono andato a vedere come se la passano a Borzoli. Ebbene, copio/incollo dal sito ufficiale della Sestrese.
Giovanissimi Fascia B alle finali, Allievi Provinciali in trionfo. Che en-plein!! Dopo la qualificazione di Juniores, Allievi e Giovanissimi Regionali alle finali di categoria, nel fine settimana sono arrivate anche le ultime due imprese che eleggono il nostro Settore Giovanile verdestellato come migliore dell'intera Liguria. Gli Allievi Provinciali di mister Masala pareggiando ad Arenzano hanno vinto il proprio campionato chiudendo imbatutti. I Giovanissimi Fascia B invece si sono qualificati per le fasi finali superando ieri la Sampierdarenese. Un grandissimo successo, un premio al lavoro di tutti i ragazzi, degli allenatori, dirigenti e del responsabile Gian Rusca (nella foto). Un orgoglio per tutte le leve verdestellate che hanno saputo arrivare in fondo in ogni categoria. Adesso, a partire dal prossimo fine-settimana, ci aspettano le finali: tutte da vivere, ma comunque vada è già un successo...
Complimenti a loro e soprattutto ad una dirigenza vera, non fatta di maneggioni ed incapaci come la nostra.

1 commento:

gianbo ha detto...

Complimenti vivissimi,anzi verdissimi!
Linea verde in tutti i sensi: in prima squadra i giovani sono quasi tutti di provenienza del proprio vivaio.Questo si' che è un successo.Inoltre questi giovani hanno avuto la fortuna di avere un esempio all'interno dello spogliatoio da seguire dentro e fuori dal campo: mi riferisco a Roberto Balboni,classe '64,che proprio quest'anno lascia.
Complimenti Sestrese,Complimenti Principe!