mercoledì 2 gennaio 2008

L'Epifania...


...il master non si porta via!
E' questa la prima frase che mi viene di getto, dopo aver letto le prime dichiarazioni rese da Carlo Cottarelli e dal master stesso, al "Secolo XIX" e a "La Stampa".
Per chi non le avesse lette, copio/incollo le frasi salienti.
Cottarelli: "Era da tempo che la “Trade Line”, che si occupa principalmente di comunicazione e che ha interessi diversi in diversi settori industriali, aveva in animo di investire nel calcio. Nell’impossibilità di farlo ad altissimi livelli per i costi, niente di meglio che occuparsi di una società piccola ma dalle grandi tradizioni come l’Imperia. Poi fra le attività della “Trade Line” c’è anche quella di rilevare, allo scopo di rivitalizzarle, aziende che si trovano momentaneamente in difficoltà (e chi meglio di noi...), quindi l’opzione Imperia calcio si sposava benissimo con i nostri programmi (e 'sti cazzi!). Abbiamo deciso di avvicinarsi al mondo del calcio, con particolare attenzione a quello giovanile (mai sentita...). Ci stiamo attrezzando per affrontare la prima emergenza, cioè quella di giocare a Giaveno e poi programmare il futuro con una certa tranquillità. (E poi il gran finale col Botto, anzi con il TonnellBotto...) Una piazza come Imperia merita la serie C, se non la B."
CLAP CLAP CLAP CLAP
La parola ora al master: "...rimarrò all’interno del sodalizio in quota di minoranza e io stesso quale responsabile dell’area tecnica (...sospiro di sollievo da parte di tutti... eravamo davvero preoccupati che se ne andasse...). Penso che questa operazione possa essere di gradimento per tutti, in quanto consente la continuità sportiva del sodalizio (se non fosse per il freddo, sai i bagni in Piazza Dante... e poi avete visto l'altro ieri sera che festa: ovunque bottiglie di spumante stappate, fuochi d'artificio... che dite? Era Capodanno? Oh! Scusate, me ne ero dimenticato!). È evidente che ci stiamo muovendo per predisporre una squadra che possa proseguire nel suo cammino.
(Ed anche per lui, il botto finale...) Chi pensava che la storia dell'Imperia fosse ormai sull'orlo dell'abisso resterà sicuramente molto, molto deluso (...ma chi ci ha portato in quell'abisso?)".
CLAP CLAP CLAP CLAP
Due note finali, lette tra le righe dell'articolo. Carlo Cottarelli viene presentato come nuovo vice presidente? Allora chi sarà il nuovo presidente?
Si dice inoltre che il master stia lavorando gomito a gomito con il procuratore toscano Dell'Amico, (un nome una garanzia... immagino che sia un amico di famiglia...) come ci ha segnalato giambo, e non Bellamico.
Ne vedremo delle brutte... la Befana, al confronto sembrera la Bellucci...

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ma secondo voi non è possibile sperare che il master ormai sia fuori dai giochi e che rimanga li solo per risolvere vari disguidi della sua gestione ?

gianbo ha detto...

Il procuratore non si chiama Bellamico come scritto sul Secoloxix ma Dellamico (è di Massa).
Per quanto letto sul giornale sono veramente dubbioso:una societa' con interessi nelle comunicazioni (mobile) quale interesse puo' avere a Imperia?
Questi nuovi proprietari quali rapporti hanno con il master per avergli lasciato una quota della societa' e il comando delle operazioni?
Secondo me non è cambiato niente:a inizio stagione con un colpo di spugna aveva cancellato dalla memoria generale i puffi delle stagioni precedenti,questo non mi sembra altro che un escamotage per prendere altro tempo.
Lo dice uno che gli ha creduto una volta,che ne è rimasto scottato e che,con lui,non lo rimarra' piu'.

gianbo ha detto...

Dimenticavo una cosa: il procuratore in questione me lo ricordo molto bene...Sto Dellamico ogni volta che c'era il mercato proponeva giocatori al presidente di turno (Cipolla in primis) sostenendo che i giocatori che aveva a disposizione non erano all'altezza(compreso il sottoscritto)...quindi lo vedo bene in coppia col master!

maxwell ha detto...

Io sinceramente preferivo Milo Durante magari anche in eccellenza; Milo e una persona che ama veramente i colori dell Imperia e i suoi tifosi e i tifosi amano lui.
Per il momento non mi voglio pronunciare su questa nuova società anche se i dubbi mi rimangono; Qui già si parla di serie C e B.... io sinceramente penserei per prima cosa a farsi amare dalla città!!!!! comunque staremo a vedere e spero di essere smentito.

tranello ha detto...

ripeto:chiunque permetta al master di restare in società è un suo complice, e merita la nostra ostilità!stesso discorso vale nel caso che qualche pseudo personaggio diventi il nuovo presidente ufficiale dell'imperia.
OPPOSTA FAZIONE!!

im1923 ha detto...

anonimo, certo che chiamarli semplicemente disguigi, mi sembra azzardato... forse volevi scrivere disastri.
giambo, grazie per la precisazione: ho corretto subito il post. Comunque 'sto Dellamico mi pare un esperto conoscitore, visto come ti considerava.
maxwell, pienamente daccordo.
tranello, sei sempre il solito pessimista contestatore: guarda che cambiato davvero tutto... io ci credo, anzi B credo...