mercoledì 20 febbraio 2008

Chi l'ha visto? Gianluca Carrettucci



Gli attaccanti si ricordano spesso solo per i gol realizzati.
Oggi voglio, invece, parlare di un attaccante, anzi di “er bomberrr” come sarebbe meglio chiamarlo, che ha giocato con noi neanche una stagione e realizzato un solo gol: avete indovinato di chi parlo? Si, di lui: di Gianluca Carrettucci, “Daje Carrè” per la Curva Nord”.
Stagione 1999/2000, l'U.S. Imperia 1923 torna a giocare in serie C2 dopo la bellezza di 14 anni: è la squadra del Presidente Pino Cipolla, di mister Giorgio Benedetti e di tanti giocatori indimenticabili, che non sto qui ora a ricordare.
Della squadra che ha appena vinto il Campionato di serie D sono stati riconfermati tutti i pilastri, tranne, inspiegabilmente, Daniele Mazzei, al quale è stato preferito Matteo Giribone... avrà forse influito nella scelta qualche pozione magica del “Mago di Cairo”, tanto caro all'attaccante valbormidese?
E' necessario, quindi, trovare una punta, l'attaccante in grado, con le sue reti, di poterci far raggiungere una salvezza tranquilla, nella prima stagione tra i professionisti; l'obbiettivo logico per una neo promossa.
La scelta ricade su Gianluca Carrettucci, 32 anni (è nato l'11 gennaio 1967), romano de Roma, un perticone, alto 193 centimetri.
E' l'ultimo acquisto di Pino Cipolla, prima della partenza per il ritiro di Nava. E come tutti i protagonisti più attesi, si fa aspettare. Siamo nella sede della presentazione della nuova squadra nerazzurra, con Pino Cipolla gran cerimoniere, anche se nell'aria che già il sentore dei guai che sarebbero arrivati qualche mese più tardi. Ma oggi è giorno di festa: i giocatori vengono presentati uno ad uno dal Presidente, tra l'entusiasmo generale. Manca ancora, però, la ciliegina sulla torta, “er bomberrr”, in arrivo da Genova, se non sbaglio. Sono andati a prenderlo il segretario Antonello Sbarra e l'addetto stampa Diego David (che mi auguro voglia qui, poi, dare un suo contributo): all'arrivo ad Imperia l'apoteosi, con scene di delirio mai più viste ad una presentazione. Gianluca non si sottrae all'entusiasmo della folla e lo alimenta con alcune frasi in romanesco che conquistano subito tutti.
Dopo il ritiro, la squadra inizia il Campionato ed all'esordio contro il Montichiari Carrettucci fallisce il rigore del pareggio nerazzurro, proprio sotto la Nord: a rimediare ci penserà qualche minuto dopo Spinelli. E' lento, fuori condizione forse, ma ha due piedi vellutati coi quali fa quello che vuole. Dopo la sconfitta di Busto contro la Pro Patria, arriva il 19/09/1999, il D Day (il giorno dl Derby). Vinciamo, come noto, 2-1 e sotto il diluvio universale Carrettucci colpisce, due pali nello spazio di 5 minuti (uno addirittura doppio), che gli avrebbero assicurato l'immortalità. Dopo questo trionfo, l'U.S. Imperia entra in tunnel dal quale non è ancora uscita oggi, forse. 4 sconfitte consecutive, la crisi societaria, i guai senza fine. Carrettucci viene anche lui coinvolto nel casino generale, vien considerato uno dei colpevoli dei pochi risultati, si infortuna e perde il posto in squadra. L'esonero di Benedetti fa arrivare ad Imperia un vecchio saggio delle panchine italiane, Caletto Soldo, che di calcio ne capisce e vede in lui l'uomo in grado di poter dare quel qualcosa in più alla squadra, per raggiungere una salvezza miracolosa. Lui ripaga la fiducia, giocando da par suo, anche se quasi da fermo e segna uno strepitoso gol su punizione da 30 metri contro il Saronno, festeggiato con un entusiasmo quasi eccessivo. Ma la sfiga è ancora in agguato: Carrettucci si infortuna gravemente e finisce la stagione in nerazzurro, non prima di aver ceduto il testimone ad un suo indimenticabile compaesano, Massimiliano Palombo, con il quale fa coppia fissa, anche in occasione di alcune riunioni con i Samurai Ultras Imperia.
Se ne va qualche settimana prima della fine del Campionato, ma la sua carriera non è ancora finita perché, ancora adesso, a 41 anni, gioca in Promozione in una squadra della Capitale, l'Ottavia.
Questo il suo curriculum (grazie a Massimo di Finale):
85-86 Lodigiani C2 - -

86-87 Almas Roma Int.

87-88 Almas Roma Int.

88-89 Almas Roma Int. 34/14

89-90 Ellera Int. 27/7

90-91 Ellera Int. 16/5

91-92 Ellera Int. 2/1

nov.91 Pomezia Int. 15/5

92-93 Pomezia Cnd. 26/6

93-94 Pomezia Cnd. 19/2

94-95 Ladispoli Cnd. 27/9

95-96 Ladispoli Cnd. 26/16

96-97 Vis Pesaro C2 29/15

97-98 Pescara B - -

gen.98 Sambenedettese Cnd. 7/2

98-99 Maceratese C2 13/4

99-00 Imperia C2 16/1

00-01 Castrense D 4/2

dic.00 Todi D 12/6

01-02 Rieti D 2/-

nov.01 Jesi D 19/7

02-03 Guidonia D 23/9

03-04 Narnese Ecc.

nov.03 Cisco Roma D 22/4

04-05 Ortana Ecc. 23/4

05-06 Astrea Roma D 2/1

06-07 Flaminia Ecc.

nov.06 Sabinia Ecc.

07-08 Ottavia Prom.


Chi avesse un ricordo di “Daje Carrè” (mi aspetto molto da grillo parlante), lo condivida con noi e, se possibile, ci metta in contatto con lui. Ricordatevi le modalità d'uso.

34 commenti:

grillo parlante ha detto...

Visto che mi hai chiamato....:-)
INDIMENTICABILI il mazzo di fiori a Castelnuovo sotto la neve (trasferta indimenticabile anche per altro...) e il momento in cui mi ha presentato in anteprima "er bomber" con queste parole (anche mimando il gesto):
"Aoh te presento er bomber...lui stoppa a palla, se ggira, sarta l'omo e fa goal".
Quasi una premonizione....
E come scordare il momento del suo fantastico goal, insieme al MITICO CAPITANO in gradinata che saltava come un ragazzino, e che dalla gioia si è pure messo a fumare..
ORA E SEMPRE "DAJE CARRE'"

im1923 ha detto...

Non avevo dubbi che saresti stato il primo a celebrare "er bomberrr". Tra l'altro il Capitano, dopo aver scroccato la sigaretta, si tirò indietro al momento di pagare il conto delle birre al chiosco...

daje Carre! ha detto...

c'è un piccolo errore , non sbagliò il rigore contro il Montichiari(fini 1 a 1 gol di Menchini (potrei sbagliare sul goleador)) ma alla seconda giornata quando perdemmo 2 a 1 a Busto Arstizio con la Pro Patria

SEZ. ROMA ha detto...

Se lo trovate andiamo noi come delegazione...Vista la vicinanza!!!

grillo parlante ha detto...

sarei disposto a scommettere che il rigore sbagliato era alla prima giornata in casa con il Montichiari....
Birra per tutti ?

im1923 ha detto...

daje carrè, sbagli di grosso. Er bomberrr fallì sia il rigore nell'amichevole precampionato contro il Toro e quella nella 1° di Campionato. Quanto al gol del pari, lo realizzò proprio Simone Spinelli, l'unica rete da lui fatta in quella stagione, non il "senza collo".

un ultras ha detto...

Indimenticabile il gol contro il saronno!!!

mi ricordo scene di delirio, gente appesa alle reti di recinzione non solo della curva nord ma anche della tribuna!!!

in questo periodo di merda è bello ricordare certi momenti!!!

LUNGA VITA AGLI ULTRAS
SOLI IN DIFESA DEI NOSTRI COLORI

Diego David ha detto...

Caro im1923, visto che mi hai "convocato" è un piacere corrispondere, partendo proprio da quella calda domenica del luglio del '99, giorno della presentazione. Il buon Carre, perse tutti treni che poteva perdere e quindi fummo costretti ad andarlo a prelevare a Savona. Non essendoci naturalmente nessuno disponibile venimmo incaricati io, che a quel tempo facevo l'addetto stampa e il buon Antonello Sbarra allora segretario. L'arrivo alla Nannina fu un trionfo, che nemmeno er bomber si aspettava. Diciamo che eravamo stati bravi a "montare" l'entusiasmo. Ricordo ancora il titolo del comunicato stampa: "Arriva il super bomber!". In effetti Massimiliano si presentava con grandi credenziali e la benedizione del Pescara. Cipolla intratteneva rapporti di lavoro con i proprietari del club abruzzese, che "favorirono" l'approdo del giocatore a Imperia. La sua permanenza nel capoluogo è costellata di episodi indimenticabili. I rigori falliti, i due pali clamorosi nel derby, ma anche la litigata solenne negli spogliatoi di Saronno con Benedetti. Pensate che dovrei avere in casa una sorta di scommessa da lui firmata al ritorno da una trasferta con la quale si impegnava a fare non ricordo più quanti goal. Penso che se non si fosse infortunato gli avrebbe anche realizzati. Quando arrivò Milo e (due soldi) fu quasi commovente nel ritornare a Imperia e mettersi a disposizione per dare il suo apporto verso la salvezza, ma purtroppo le sue condizioni fisiche non glielo permisero. Era un attaccante per così dir "antico" sia per movenze che per tipo di giocate. Benedetti, che se lo era visto "precipitare" non è che lo vedesse benissimo, poi l'infortunio, la sfiga, i problemi fecero il resto.
Vorrei fare una precisazione in merito al fallimento del 2000. Cipolla non lo favorì affatto, anzi lo subì, visto che alla fine della fiera era il principale creditore. L'atto, inappuntabile dal punto di vista formale fu il frutto naturalmente della mancanza di liquidità (com'è ovvio), ma a quel punto si arrivò attraverso un "colpo" di Palazzo (non di Giustizia) ma un altro basta ricordarsi chi era il "consulente" profumatamente pagato da Durante. C'è gente che ne paga ancora le conseguenze adesso. Per ripartire bastava veramente poco, ma l'esigenza allora era quella di tagliare il cordone ombelicale proprio con Cipolla, l'uomo che fino a pochi mesi prima tutti blandivano perchè dava posti di lavoro, garantiva consulenze e foraggiava campagne elettorali. Mi sono sfogato abbastanza? Non lo so. Comunque grazie a im1923 per l'ospitalità e complimenti per il sito e per l'iniziativa di amarcord.

Diego

grillo parlante ha detto...

Caro Diego ti concedo il lapsus sul nome ma non farlo più......(sto scherzando)
...... "Arriva il super bomber!". In effetti Massimiliano si presentava con grandi credenziali e la benedizione del Pescara.....
Su Benedetti lasciamo perdere....
Per il resto continuo a chiedermi come mai fu voluto ad ogni costo il fallimento (diciamo per pochi "spiccioli"), ma qui mi sa che entriamo su un terreno minato....

Diego David ha detto...

Scusa Grillo, mi sono confuso con Palombo... Il fallimento fu voluto per tagliare i ponti con Cipolla, calpestando quanti, compreso il sottoscritto, avevano dato il sangue per l'Imperia. A Durante fecero credere che con i soldi risparmiati avrebbe fatto la campagna acquisti. Peccato che quella gestione al buon Milo, grazie ai personaggi di cui si era circondato, costò "solo" un miliardo e 200 milioni di lire...

im1923 ha detto...

sez. roma, gioca nell'Ottavia, squadra della Capitale, sita in Via delle Canossiane n° 10. (Linea Bus: 997, Metro Stazione "Ottavia").
Fate un salto?
Diego, più chiaro di così? E chi era il curator fallimentare, quello che ha pilotato il fallimento? Non me lo ricordo... oppure si?

SEZ. ROMA ha detto...

Ottavia è lontano da me........Sapessi quando si allena ci vado!!! Ora provo a indagare...

SEZ. ROMA ha detto...

allora...sul sito dell'ottavia c'è l'orario degli allenamenti, ma è della stagione 2006/2007......Si allenavano dalle 19,15 alle 21,15

gianbo ha detto...

Solo un commento: un mito!!!
Oltre a essere simpaticissimo è anche molto intelligente.
In tutte le cose che faceva emergeva sempre la sua indole romanesca.
Dal lato sportivo penso sia stata nostra sfortuna l'averlo conosciuto in un periodo di poca efficienza fisica...
Una sagoma!!!

fabry 1897 ha detto...

Mi dispiace x im1923 e per i simpaticissimi lettori della sezione roma...ma la capitale d'italia è e resta una sola: TORINO!

im1923 ha detto...

E' una tua convinzione, caro fabry 1897, ma devi fartene una ragione. Roma caput mundi (oltre che d'Italia).
p.s. che avete fatto ieri sera in Mitropa cup? (chiusa parentesi extra Imperia)

fabry 1897 ha detto...

Mi permetto di riaprire la parentesi riguardante il discorso tra me e im1923...noi la mitropa non la giochiamo a differenza del club più blasonato del mondo che un anno l'ha pure vinta (VERGOGNA!)...p.s. anche con i diavoli rossi all'andata era finita 2-1...ma il ritorno???

Anonimo ha detto...

Anch io ricordo perfettamente il goal su punizione di carrettucci...non mi ricordavo che era contro il saronno..mi raccomando sez Roma fate il vostro dovere!!!

P.S. Cosa centra torino capitale su questo blog...parliamo di IMPERIA non di juve o di altre squadre!!!

fabry 1897 ha detto...

Caro anonimo prima cosa innanzitutto firmati (soli i conigli hanno paura) e seconda cosa se parlo di Juventus e di a.s. roma è xchè me lo posso permettere e se non ci credi basta che chiedi a IM1923, quindi prima di fiatare informati e non ti permettere mai più di riprendermi...c'è già un moderatore del blog se vuole lo fa lui...

im1923 ha detto...

Anonimo (Nick please o sono obbligato a cancellarti), l'ho detto: era solo una parentesi. La chiudo dicendo a fabry 1897 che non mi faccio nessuna illusione per il ritorno.
Parliamo di "daje carrè", che è meglio.

SEZ. ROMA ha detto...

Il discorso A.S. Roma non apriamolo perchè potrei non chiuderlo più... Ah in poco tempo è già diventato un dovere per l'ultimo anonimo andare da Carrè??!!!Scherzo comunque domani telefoniamo alla società Ottavia per sapere l'orario degli allenamenti. Vi terremo informati...

sempre in nord ha detto...

Fabry 1897...un po meno arroganza non guasterebbe...nessuno ti ha insultato quindi non hai nessun diritto di dare appellativi gratuitamente! Ricordandoti che questo è un blog di tifosi imperiesi ti saluto sperando sia finita qui...

fabry 1897 ha detto...

Sempre in nord...polemica chiusa ci mancherebbe x una stupidata del genere, però se scrivo certe cose con im1923 è perchè lo posso fare non voglio fare l'arrogante perchè non lo sono e in un forum è molto importante andare d'amore e daccordo...ma tra me im1923 gli sfottò sono permessi si tratta di rivalità piccole (SANREMO-imperia) e grandi (JUVENTUS 1897-a.s.roma 1927)...quindi...chiusa polemica e chiuso argomento squadre di serie A...parliamo di Carrettucci...saluti!

sempre in nord ha detto...

Ok ricevuto...contraccambio i saluti oltre ogni rivalità! Ciao!

Anonimo ha detto...

Comunque se ha segnato contro il Montichiari (non ne sono completamente sicuro, ma sono una testa dura io...) non è stato quello l'unico gol di Spinelli in quanto segnò il 23/12/99 con la pro vercelli, partita che stavamo perdendo e, con la società allo sbando,sotto di 2 a 0 pareggiammo negli ultimi minuti con gol di Spinelli e rigore di Bongiorni.
Su questo sono pronto io a scommetterci!

Diego david ha detto...

Ero l'amministratore e quindi dovrei ricordarmi. Ma non è che Simone Spinelli ha segnato anche contro il Viareggio al Ciccione?(16aprile 2000). Di quella partita ricordo la rete del 2-1 di Turi Bella sotto la Nord, la sua esultanza e lo scontro con Carletto Soldo, che uscì in barella. Pensate che si era sparsa la voce che il mister fosse morto d'infarto per la gioia... Gianbo o Grillo o chi si ricorda aiutatemi. Un grazie anticipato

Il Carrè dopo aver letto una notizia o parlato di Unabomber, il bombarolo del Nord-est: "Voi me chiamate tutti er bomber, non è che mo me scambiano per questo...?"

Diego David ha detto...

Letta così sembra una barzelletta alla Totti.L'episodio è accaduto veramente, anzi ricordo che, Gianluca restò molto colpito dal racconto degli episodi criminali dell'Unabomber del Nord-est.

grillo parlante ha detto...

Caro Diego a me sentire il nome di Spinelli mi porta solo brutti ricordi, tipo il mancato pareggio nel derby di ritorno oppure una dichiarazione di un noto personaggio genovese arrivato ad Imperia insieme a Durante (riguardo un Genoa - Andria di serie b che doveva finire in pareggio Spinelli entrò in campo a pochi minuti dalla fine segnando il goal della vittoria e rischiando di essere menato dagli avversari e dai suoi compagni), bene questo genovese disse di Spinelli:
"Belin ma questo dopo l' unico goal che ha fatto in vita sua ha rischiato di prenderle da tutti ed è rimasto traumatizzato, come pretendi che possa ancora fare dei goal...."
P.S. se dovesse arrivare Quartaroli ditegli che c'è gente che ha ancora dei suoi assegni firmati più di 20 anni fa e mai incassati, se volesse provvedere.......

Anonimo ha detto...

ciao sono il chiamato in causa.. di rigori ne segnai 2, il primo in coppa italia Sanremese-IMPERIA 1-1 , poi IMPERIA-Torino 1-2; quello sbagliato è col Montichiari alla 1a giornata ( 1-1 di spinelli ). poi la sfiga totale.. con artefice-principe il mister.l'anno prima avevo contribuito alla salvezza della maceratese in c-2( ora naviga nei dilett da anni )- Si non ero in formissima, forse il metodo allenamento,xchè nel 2001 ho vinto la coppa Italia di serie-D col TODI, battendo Martina Franca e Frosinone ( squadre poi salite in B e C1 ). cmque anche se c'ho rimesso 50 milioni e un ginocchio, credo sia stata un esperienza buona dal punto di vista personale, e lo testimonia quei ragazzi che sono venuti al campo dell'Ottavia ( Li saluto ).saluti agli Ultrà dell'IMPERIA..spero di rivedervi tifare la squadra in C.......daje regà!

im1923 ha detto...

daje Carrè, sempre nei nostri cuori. hai ragione: senza guai fisici e Benedetti, stavi cominciando a mostrarci quello che valevi. Il gol su punizione contro il Saronno resta una perla... poi l'infortunio e la tua avventura ad Imperia, purtroppo, è finita.
Ciao e scrivi quando vuoi.

grillo parlante ha detto...

Bomber sappiamo come andarono le cose, io preferisco ricordare che quando ne hai avuto la possibilità hai dimostrato quello che potevi fare.
Daje Carrè...

Anonimo ha detto...

Ciao sono Gianluca, tenete in piedi questa forma di dialogo, al giorno d'oggi quello che manca è la comunicazione! invece un blog aiuta la diffusione di punti di vista, opinioni, anche solo ricordare qualcosa che si è fatto insieme. Cio favorirà l'immagine di voi come tifosi e ragazzi e di conseguenza anche l'immagine di Imperia sportiva..
.. troppo pesante? .. era mejo quando tiravo calci al pallone. scherzi a parte salutatemi ( se li sentite ) gli ex compagni di squadra!!! saluti dalla capitale, sempre + incasinata! vecchio Bomber

Quelli che il Calcio a 8 ha detto...

Un saluto "ar caretta" e un grazie x i suoi gol e x l'intervista che ha rilascato sul mio blog:

http://quellicheilcalcioa8.blogspot.com/2009/11/nella-sottoscrizione-di-una-polizza.html

Ciao bomber e ciao agli amici di Imperia

Gianluca ha detto...

tifosi dell ' Imperia ... che combinate ??????