mercoledì 20 febbraio 2008

L'opinione di Giambo


Nessuno in citta' vuole accostare il proprio nome,e ancor meno il poprio portafoglio, a quelli (?) che possiedono l'Imperia Calcio.
E' un dato di fatto inconfutabile. Sicuramente l'errore è stato commesso (anch'io l'ho commesso...mea culpa!) nel far procedere una gestione precaria e fondata chissa' su quali basi per troppo tempo. Mi riferisco al fatto che nessuno dei dirigenti (o pseudo tali, quasi sempre collusi col master), nessuno dei collaboratori (spesso raggirati per ottenere euro freschi per tenere in piedi la baracca),nessuno degli allenatori (sempre pronti ad accettare le decisioni e la direzione tracciata dal master), nessuno dei giocatori (ai quali non si puo' obiettare cuore e attaccamento, ma non hanno mai fatto nulla di concreto in questi anni per impedire le malefatte del master), nessuno dei politici (si fanno vivi solo in campagna elettorale...) ha mai fatto qualcosa di veramente concreto per non far cadere l'Imperia cosi' in basso (non in classifica).
Solo i Samurai (adesso qualcuno dira' che sono un lacche'...), solita voce fuori dal coro, hanno sempre manifestato il loro disappunto contro una gestione "sui generis" della societa'.
Allo stato attuale delle cose la societa' è appetibile solamente da parte di "banditi" del calcio. Gente senza scrupoli che arriva,prosciuga i pochi crediti,aumenta a dismisura i tanti debiti e se ne va.
Vorrei rivolgere due domande agli avventori del Blog: chi conosce altre alternative per la salvezza del club?
E poi: non pensate che l'azzeramento del club possa finalmente attirare gente disposta a costruire qualcosa di duraturo (partendo dalle fondamenta) per il bene del club?
Io la soluzione, certamente drastica, l'ho gia' segnalata giorni fa: se qualcuno conosce una strada percorribile non esiti a segnalarla.

8 commenti:

grillo parlante ha detto...

Gianbo ti rispondo io facendoti alcune domande
1) ti ricordi la pallanuoto maschile a che livello era qualche anno fa ?
Che fine ha fatto ?
2) ti ricordi la pallavolo femminile a che livello era qualche anno fa ?
Che fine ha fatto ?
3) ti ricordi qualche hanno fa il boom del rugby ?
Che fine ha fatto ?
4) che fine farà la pallanuoto femminile tra qualche anno ? (spero di sbagliarmi ma visti i precedenti....)
Tralasciamo il discorso calcio (come si sa anni fa si poteva evitare il fallimento con poco), tu pensi che in questa città ci sia REALMENTE la volontà di investire nello sport ?
Tu pensi che facendo un favore ad una persona che gioca a fare il presidente (affidandogli la squadra principale della città) si possa ambire a stare stabilmente almeno in eccellenza ?
Io credo di no.
Purtroppo è la triste realtà di questa città, dovremo abituarci ad uno sport di basso livello in ogni campo.

FGianni ha detto...

Hai perfettamente ragione, non si puo' continuare così, meglio mollare tutto e partire da zero, e liberarci, una volta per tutte, di quelle persona che non vogliono il bene dell'Imperia.Credevo che con l'arrivo di queste persone il futuro dell'Imperia sarebbe stato roseo, mi sono sbagliato, purtroppo.

calciovero ha detto...

Ciò che descrivi è il limite di tutta la provincia di Imperia e dintorni. A parole sono tutti FENOMENI.....competenza e capacità sono qualità che in ambito sportivo poche persone possono vantare nella nostra realtà. Io ho avuto la fortuna di fare calcio giocato nella nostra provincia negli anni 80 e 90 ( non nella Sanremese o nell' Imperia ) ed ho provato sulla mia pelle che significa lavorare produttivamente con una società seria alle spalle che ti segue e con una copertura economica che ti garantisce la tranquillità quotidiana.....e facevo 'solo' l'Interregionale. Oggigiorno ciò non è più possibile, ci sono troppi avventurieri che si aggirano attorno alle carogne delle nostre pseudosocietà imperiesi, troppa improvvisazione, tante parole..... e progetti ma in realtà solo FUMO.

gianbo ha detto...

Grillo parlante,la storia è ciclica e quindi si ripete,non solo nella nostra provincia,ma un po' in tutta Italia si vivono crisi economiche che in qualche modo investono anche lo sport e chi lo sostiene.
Per quanto riguarda l'Imperia calcio oltre ai problemi dell'economia di questi tempi si devono aggiungere
anche quelli che si ereditano da precedenti gestioni.
Se voglio comprare una macchina grande,la cerco usata e in buono stato (sia di carrozzeria che di motore),altrimenti la compro piu' piccola ma nuova...
I carrozzoni vecchi e malandati interessano solo agli zingari e ai trafficanti...hai presente quelle Mercedes vecchie e sgangherate ?
Quello che voglio dire è che si potrebbe creare un comitato affinche' la Nuova Imperia venga affidata a persone come si deve che non vogliono lucrare da questa operazione.
Tu cosa ne dici?

miss G ha detto...

ma chi ha filmato l intervista al Diesse che c'è su Gighe? parla arabo ma qualche parola...liqiudi....alcuni nomi di giocatori validi..si capiscono bene!!!!!!!!!!!

el lobo ha detto...

"...affinche' la Nuova Imperia venga affidata a persone come si deve che non vogliono lucrare da questa operazione..."

Gianbo, per ogni nome che mi fai ti pago una birra!

P.S.: Mago Merlino, la Befana e Babbo Natale non valgono...

gianbo ha detto...

uno potrebbe essere Durante...la Paulaner va benissimo...se non la trovi,va bene anche quella che trasporti in spalla tutti i giorni,basta la compagnia!

im1923 ha detto...

Giambo, la mia soluzione è sempre quella "alla savonese": finire la stagione in un modo o nell'altro, fallimento pilotato, domanda di ripescaggio (che verrebbe accolta) e si ricomincia senza fardelli, con una nuova dirigenza.